“ON AIR!” – PIACENTINI: “Mou sceglie prima gli uomini del modulo, così Camarà non giocherà mai”, MAGNI: “Roma alla pausa con un punto sopra la Lazio”, DI GIOVAMBATTISTA: “Rigiocare in Conference? Meglio essere eliminati”

12
914

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Se Dybala si ferma 20 giorni, non è che il giorno dopo torna subito al top, specie perchè è un giocatore che ha bisogno particolari attenzioni. Se dovrà stare fermo un mese, io credo che salterà il mondiale. Dybala non è per l’Argentina quello che poteva essere Totti per l’Italia di Lippi, Paulo è una riserva per Scaloni…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il Corriere dello Sport racconta della furia di Mourinho sulla squadra, con l’allenatore che non è abituato a perdere, specialmente in casa e si è arrabbiato molto con i giocatori. Voi sapete quali sono i rapporti tra la stampa e Mourinho: quando uno racconta una stupidaggine, Mou la riprende subito in conferenza. L’ha fatto 500 volte. Ma lui fino a ora non ha mai smentito le sue performance finite sul Corriere dello Sport. Io penso che lui sia arrabbiato un’altra volta. Mou ogni volta che vede la Roma perdere senza reagire, si sente male. Il suo morale si abbassa sempre di più, lo vedo proprio avvelenato. Per cui ragazzi, sveglia. Io capisco che per i calciatori preferiscono Fonseca, che ti diceva sempre che la squadra aveva giocato bene anche quando perdeva. La verità è che se quest’anno non si inventano qualcosa, bisognerà dire le cose come stanno…”

David Rossi (Rete Sport): “La Juve? Penso che debba cambiare allenatore, non mi sembra ci sia flusso tra panchina e squadra… Dybala in campo nel derby? Vorrebbe dire che si sono sbagliati di tanto sulle tempistiche del suo stop: si parla di 40 giorni, io penso che si possono sbagliare di 5-10 giorni, non di 20…. Domani partita importante, vedremo con quale schema e quale identità vorrà giocare Mou senza Dybala, se mantenendo il 3-4-2-1 o se ha intenzione di passare al 3-5-2. Può essere anche che giochi Camara con Cristante. più Pellegrini e le due punte…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Preferirei incontrare il Maccabi piuttosto che la Juventus in Europa League… Dybala? Dentro di me gli ho già dato appuntamento al 4 gennaio per Roma-Bologna… Per noi, egoisticamente, sarebbe meglio se non andasse al Mondiale e avesse più tempo per ricondizionarsi. Però certo, avrebbe ripercussioni psicologiche che potrebbero penalizzare anche la Roma… La formazione di domani? Io mi aspetto le due punte… Camara? Mourinho prima sceglie i calciatori e poi i moduli, e poi vede come sistemarli. Se Mou di partenza sceglie gli uomini, Camara è sempre perdente contro Matic e Cristante, e non giocherà mai così come Bove…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Ci sono sei partite da giocare, e per avere una Roma ancora in corsa per il terzo o quarto posto come deve essere la situazione? Facendo una previsione, pur sapendo che lascia il tempo che trova, se la Roma farà il dovere suo io penso che possa arrivare alla pausa con 31 punti, con la Lazio a 30 e il Milan a 34-35. Poi bisognerebbe vedere l’Atalanta e l’Udinese. Ovviamente si tratta solo di una previsione, ma non sarà poi così distante…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “La Roma Femminile costretta a giocare a Latina? L’Olimpico sta migliorando, e non può essere stressato. Il Flaminio sarebbe perfetto, ma ha l’erba alta così. E’ uno scandalo che queste ragazze siano costrette a giocare fuori Roma, basterebbero mettere due fari al Tre Fontane… Dybala? Io calcolo che la Roma non avrà l’argentino per almeno un mese e dovrà trovare altre risorse per sopperire alla sua assenza…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “De Rossi? Non è che chi sembra destinato a essere un grande allenatore, poi lo diventerà. Va dimostrato sul campo. Io gli auguro qualsiasi fortuna, ma dovrà dimostrare tanto. La cosa che spero davvero è di non dover sentire uscire dalla sua bocca la frase “il mio calcio“…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “La Roma ha perso un giocatore molto importante che è Dybala. E’ un po’ come se la Lazio avesse perso Milinkovic-Savic, che forse è ancora più importante di Dybala, per la distribuzione del gioco e per la personalità che ha il ragazzo…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Rado): “La Roma deve vincere la partita di domani sera sul campo del Betis, altrimenti rischia di non farcela. Rigiocare di nuovo la Conference? Ma per carità, siamo seri…a questo punto è meglio che la Roma arrivi quarta…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “L’Europa League rischia di togliere tante energie a Roma e Lazio. Forse è meglio uscire per concentrarsi sul campionato. I giallorossi sono messi male in classifica. Il Betis è un avversario molto forte, la qualificazione è complicata…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedentePELLEGRINI: “Non ci aspettavamo di essere già a nove punti. Domani vogliamo assicurarci il primo posto”
Articolo successivoMou scontento, duro sfogo con la squadra: “Forse a voi non importa niente, ma a me sì…”

12 Commenti

  1. Si, il malessere esiste, malessere generale, gli infortuni, le scelte, i rientri, tutto complicato, l’ ammucchiata li davanti e i scontri diretti in campionato, l’ EL da confermare (un miracolo…) questo è, ci vorrebbe tanta voglia e concentrazione, ma le troveranno? MOU da indicazioni importanti nel trovarle, ma ascoltano? Saranno in grado di praticarle? Questo è, fare le considerazioni è giusto, fare le tabelle è giusto, ma il campo dice tutto… Parla lui… 💛❤️🐺🐺🐺🏆

    • Noi ci lamentiamo, giustamente, non dovrebbe essere una scusa, nel vedere, chi sta peggio di noi, linde, gobbi e viola. Noi dobbiamo fare il nostro percorso, punto, non ci interessa, allontanarsi sempre più da chi sta indietro, vedere su napoles, bilan, dea, friulani, l’ ansiali… Mi fa capire di, cogliere al volo l’ occasione per un terzo, oppure quarto pisto, mi sento superiore, ma sempre il campo decide, lo capiranno? 💛❤️🐺🐺🐺🏆

  2. Eppure è difficilissimo comprendere come sia possibile che la squadra più bella e più forte del campionato in italia, leggasi milan, non riesce proprio ad applicare i suoi super schemi in europa dove sta lottando il passaggio del girone con il temibile salisburgo, mentre la stagione scorsa è arrivata direttamente quarta. E si percepisce una clamorosa lamentela con l’arbitro per un rigore ed una espulsione che a loro favore in italia è scontata. Però se lo dice lo special, come contro l’atalanta o l’udinese, vuole coprire le sue magagne ed una squadra che fa schifo. Perché qui a ROMA tutto deve fare schifo per far mangiare questi magnaccia da quattro soldi, altrove tutto è bello oppure c’è una scusa pronta. ROMA a quattro punti dal primo posto, senza giocatori decisivi e con una condizione ancora da sistemare.

  3. Camara si sapeva che era scarso ma tanto scarso e non ti aggiunge nulla alla rosa se non a livello numerico.
    soldi buttati si prende un giovane dalla primavera se non si riesce in altro.

  4. A parte Dybala la Roma non ha grandi assenze (Kumbulla e Elsha sono rientrati, Karsdorp è sul punto di farlo); a Genova si può fare risultato pieno e andare allo scontro diretto con il Napule con piena convinzione. Forza Roma!

  5. Nonostante abbia molti dubbi, finché la classifica gli da ragione (-4 dalla prima), sto con il Mister. Adesso ci aspettano 6 partite, una più importante dell’altra. Nell’arco di un mese ci giochiamo campionato e EL. Vediamo che succede.
    Cmq ieri hanno rapinato il Milan. Certo non credo sarebbe riuscita a vincere, però così… ad ogni modo, le squadre che retrocedono dalla CL sono tutte proibitive per noi. Forse c’è questa preoccupazione nella testa dei giocatori e quindi già sanno che difficilmente riusciranno ad arrivare fino in fondo in Europa.

  6. di giovambattista: ma quanto te brucia ancora che noi abbiamo alzato quella coppa? ma magari ne alzo un altra cosi sai le capocciate al muro che date.
    corsi: che cosa si devono inventare? più che altro che cosa devi dire, che la nuova proprietà è come la vecchia proprietà? senza un euro? ricominci con queste storie? già c’hai provato in estate a dirlo e poi puntualmente sei stato smentito con i fatti, vediamo adesso cosa ti inventi. Forza Roma

  7. Io rido di affermazioni cosi’, e’ incredibile manco fossero studenti di liceo che parlano della squadra del cuore invece sono giornalisti iscritti all’ albo o opinionisti gia’ attempati da tempo che parlano di calcio. Quindi la Roma dipende da Dybala ma l’altr’anno dove giocava ? La Roma giocando male ….sta a 2 punti dall’ Atalanta 2 in classifica…. ce il problema della coppa aspettiamo domani non andiamo a Siviglia a prendere una goleada come sperano in tanti per mandare via Mou, bisogna fare punti.

  8. LE FRASI CHE MI HANNO COLPITO DI PIU’

    Stefano Agresti (Radio Radio) Forse è meglio uscire per concentrarsi sul campionato.
    Riflessione: per arrivare quarti ci suicidiamo in coppa?

    Stefano Agresti (Radio Radio): I giallorossi sono messi male in classifica. … la qualificazione è complicata…”
    mah…anche perdendo domani basterà ( “basterà” per modo di dire ) vincere le prossime due per qualificarci secondi nel girone… i giochi sono ancora aperti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome