“ON AIR!” – CENTO: “Abraham andrà via e non sarà un rimpianto”, PIACENTINI: “Tielemans e Aouar a zero sarebbero un grande upgrade”, ROSSI: “Ho un piano: 5 punti nelle prossime tre partite”, VISNADI: “Il Milan farà la partita e vincerà”

26
1875

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “Io c’ho il piano…la Roma deve fare 5 punti nelle prossime tre partite. Il che significa che non perdi: una la vinci e due le pareggi. L’obiettivo è rimanere quarti al termine di queste tre gare. Viste le condizioni della squadra, le assenze di Smalling e Llorente, e Dybala che sa va tutto bene avrà 15 minuti di partita, mantenere lo status quo il prossimo 6 maggio alle ore 20 non sarebbe una brutta cosa…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Tielemans a zero? Manda… Mi sembra strano che non ci sia una squadra di Premier dietro a un giocatore del genere, che è da anni che gioca in Inghilterra. Teielamans e Aouar a zero sarebbero un grande affare, un upgrade per il centrocampo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La Roma con la formazione ideale avrebbe potuto battere il Milan, sarebbe stata dura ma avresti avuto grandi chance di farcela all’Olimpico. Con questa formazione invece la vedo difficile, anche perchè giocano giocatori come Kumbulla che non giocano mai. Cristante al centro della difesa? Sarebbe forse la soluzione migliore per la difesa, ma non per il centrocampo, perchè Tonali è uno che ha gamba e Cristante lì in mezzo è ancora superiore a Bove… Abraham? Io non lo farei giocare più, lui qualche bel gol lo fa, quello con l’Udinese di testa non lo fai per caso, il problema è che non ci sta più con la testa…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Domani Dybala farà un test definitivo, ma mi sento di dire che al 90% sarà in panchina. Poggiare male la caviglia rischia di causare problemi muscolari, e per questo bisogna stare molto attenti. Si cercherà di evitare qualsiasi problematica. Se fosse stata la finale di Europa League, Dybala avrebbe giocato dal primo minuto. Roma-Milan è una partita importantissima, ma non è quella della vita. E se ci sarà bisogno di lui a partita in corso, non si tirerà indietro. La speranza è che non ce ne sia bisogno. Approccio alla partita? Se lasci campo a Leao ti fa a fette e bisognerà trovare delle contromisure. La Roma non avrà il baricentro altissimo, cercherà di fare male al Milan con le armi migliori che ha… Beotti? E’ uno che bisogno di giocare. Secondo me se lo avessi fatto giocare titolare, avrebbe fatto più dei sette gol realizzati da Abraham…”

Paolo Cento (Rete Sport): “La situazione Dybala va gestita con molta intelligenza, può fare la differenza nella corsa Champions e in quella verso la finale di Europa League. Mi sembra la scelta migliore quella di portarlo in panchina, se la partita col Milan dovesse andare bene senza di lui te lo tieni a riposo. A Trigoria mi sembra molto migliorata la parte della gestione degli infortuni dei giocatori, specie quando non sono gravi: anche su questo stiamo registrando un salto di qualità che è importante sottolineare. Per vincere domani bisognerà proteggere la fase difensiva: sarà una Roma molto attenta, ma questo non significa scendere in campo per lo zero a zero. La Roma sa che se vince questa partita, gli risolve il campionato al 70%… Abraham a fine stagione andrà via e non sarà un rimpianto. E’ stato un errore di valutazione fatto da Mourinho, perchè lo ha voluto lui. Ma ora non va svalorizzato, altrimenti non ci fai mercato…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Abraham sta sempre a parlare del suo possibile ritorno in Inghilterra, e questo un po’ si vede in campo. Belotti invece quando scende in campo pensa solo alla Roma. E poi lui non è solo generoso, ma anche bravo, lo si vede da quell’assist che fa contro l’Atalanta domenica scorsa. Per cui Belotti può restare, Abraham penso di no…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “In caso di pareggio il Milan resterebbe davanti alla Roma per il maggior numero di gol segnati, e per questo domani servirebbe vincere, sarebbe molto importante: serve dare una sterzata al campionato, anche se non sarà facile. C’è una Roma con Smalling, Wijnaldum e Dybala, e una Roma senza questi tre giocatori. Si può discutere sul fatto se la rosa del Milan sia inferiore o superiore a quella della Roma, ma non va dimenticato che l’anno scorso ha vinto lo scudetto…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La partita che aspetta la Roma è più o meno quello che aspetta la Lazio. I giocatori del Milan in un angolo nascosto della mente penseranno anche alla partita di Champions, che è abbastanza lontana ma nemmeno troppo. La variabile sono le condizioni della Roma, che ha delle assenze che pesano e giocatori che ci saranno ma non staranno bene. Non sarà facile per la Roma proprio per questo motivo, non è messa bene. Mi aspetto un atteggiamento prudente, Mourinho non vorrà mai dare campo a Leao. Milan favorito, ma la Roma quando è in emergenza spesso gioca belle partite, e a Dybala basta veramente poco, anche un quarto d’ora, per decidere le partite…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Come non dare campo a Leao e Hernandez? Una cosa è andare a prendere Theo molto alto, prima che parte. Perchè se lui parte e Leao lo segue, diventano devastanti. Se la Roma questa partita l’avesse potuta giocare al massimo, avrei data favorita lei. Ma le assenze sono tante e decisive, quella di Smalling è devastante, e in questo caso metto leggermente favorito il Milan. La Roma è con l’handicap…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “A livello tattico va bene la partita col Milan, la Roma fa troppa fatica quando deve tenere la palla trovare soluzioni, e invece il Milan terrà il pallino del gioco con la Roma che si abbasserà. A livello tattico non dovrebbe essere così complicata, ma poi intervengono i singoli: se tu non li hai, perchè Smalling sta male, Dybala idem, e loro hanno quel Leao lì può farti la differenza. Però magari trovi delle soluzioni davanti, dove hai avuto i problemi più grossi…”

Gianni Visnadi (Radio Radio): “Mi spetto che il Milan faccia la partita all’Olimpico, e che la vinca. Il Milan non farà turn over, giocherà con la formazione migliore, farà la partita e la vincerà. Diverso sarà il sabato successivo, quando affronterà la Lazio alla vigilia del primo derby di Champions, lì Pioli sarà costretto a qualche cambio…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteCalciomercato Roma, proposto Tielemans in scadenza di contratto col Leicester
Articolo successivoCalciomercato Roma, occhi puntati su Kessie ma c’è il nodo stipendio

26 Commenti

  1. Si si come no… Ve la sentite tutti calla…. Er bmilan de qua’… Er bmilan de la’….
    Anche se abbiamo tante assenze…. Non ve la portate a casa così…… Ve la dovete guadagna’… Perché la ROMA 💛❤️e non te preoccupa’… Se potrà…. Male te farà….. 💛❤️🤞🤞🤞💪

  2. Quanto letame addosso ad abraham. È peraltro una buona idea perché tanto la stagione è finita e, quindi, abraham non ci serve più. Nelle ultime tre partite, comunque, abraham ha giocato 20 minuti con l’udinese, 40 con il feyenoord, 70 con l’atalanta ed ha portato a casa un gol e l’assist per elsha. Basta ricordare che la stagione scorsa il mantra di corsi e dei suoi porcellini era che pinto non sarebbe mai riuscito a prendere abraham senza mourinho che lo ha individuato, chiamato e convinto a venire a ROMA. Adesso invece si attacca abraham per colpire pinto che non concede prosciutto ai suini microfonati. È il nove della ROMA e va sostenuto a voce ancora più alta per le prossime partite, perché nel bene e nel male in campo mette tutto.

    • In più di sessant’anni che seguo la Roma con amore elmeno pari ai dolori, non ho mai visto un giocatore così goffamente evanescente imbelle e inconcludente:come Abraham: zompa qua e là per il campo, senza mai attaccare e senza altra idea che imbattersi in qualche palla vagante… Ma non vedete che nemmeno gli passano più la palla? Con lui si gioca in dieci.
      Belotti è ugualmente un pippone, ma almeno corre e combatte. Non segna quasi mai, però fa volume di gioco.
      Altro anello debole della catena è il pur simpatico Rui Patricio che, pur lasciando da parte le ormai troppo frequenti papere da paperissima, gestisce male l’area.
      Ragazzi, queste sono, virgola più virgola meno, i mali della Roma di quest’anno.

  3. Abraham giochicchia per non far scattare la riconpra del Chelsea… Il prossimo anno lotta per il pallone d oro. Lui ci fara vincere la europa ligue e vi dovrete tappare la bocca… Forza Tammy!!!!

  4. Purtroppo sulla carta partiamo sfavoriti, se non possiamo giocarcela tecnicamente con i singoli che scenderebbero in campo, dovremmo provare a giocarcela tatticamente e con tigna ma sarà difficile, soprattutto in merito alla tattica….
    FORZA ROMA.

  5. Se metto i commenti di Pruzzo e Visnadi assieme faccio il mio commento (temuto).
    Purtroppo a sto giro arriviamo conciati.
    Firmerei per una partita sporca, brutta e cattiva della ROMA.
    Che una volta tanto ci riesca la “tombola”.
    C’è anche questo fatto che finora non abbiamo mai vinto una partita sculata!
    Capitasse anche a noi, questo sarebbe proprio il momento giusto….!
    FORZA ROMA

  6. penso a una impostazione chiusa, cin Solbakken che si occupa di hernandez e la tenaglia Mancini Celik su Leao.

    penso anche Belotti perché più bravo nel primo pressing. Magari Abraham subentra, ma poi dipende tutto dal risultato.

    poi suppongo giochi Spinazzola, con Zalewsky che subentra in un secondo momento, anche in relazione alla possibile ammonizione di Celik, spero più tardi possibile.

    Bisogna comunque stare attenti agli inserimenti dei centrocampisti fra le linee, perché hanno giocatori in grado di fare male e noi soffriamo quel tipo di giocate, anche quando c’è Smalling, figuriamoci senza.

    quindi rinforzerei il centrocampo.

    rui
    celik mancini kumbulla ibanez spinazzola
    cristante matic bove
    pellegrini
    belotti

    subentranti: elsharawi, zalewsky, abraham

    certo se prendi gol subito è un casino.

    • lo credo anch’io Ansu.la Roma vincerà questa gara con determinazione e gioco di squadra.

    • @Giancarlo53r, vista la tua previsione prima della partita con l’atalanta ( che riporto sotto) forse è meglio non sbilanciarsi.
      Sai,IO nel secolo scorso ho fatto anche l’archivista dattilografo,specializzato a spulciare nel passato. Mi è rimasta la deformazione professionale.

      Giancarlo 53r
      24 Aprile 2023 At 12:49

      non dico che la vinciamo facile ma sicuramente la vinciamo senza patemi.ne sono straconvinto..
      2
      3

    • Focolazie invece sono i profili multinick

  7. Sarà difficilissimo trovare un centravanti che abbia le stesse capacità di Abraham di far salire la squadra,di avere quasi sempre ragione del suo marcatore,di avere la visione di gioco e fare gli assist alla perfezione,ed essere quasi sempre presente sui cross in area, soprattutto di testa.Ma voi siete gente che ha amato uno dei più grandi criminali dello stato italiano che si è divertito ad umiliare il più grande regista di tutti i tempi,che ne volete capire di calcio….

  8. speriamo che le nostre speranze non restino suggestioni o chimere o sogni irraggiungibili da inguaribili tifosi…..

  9. andate a rivedere tutti i commenti dell’anno scorso su Abraham, Zalewski (bruno conti), e tutti quelli che avete massacrato, che manco me va de ripeterli.
    RADIO ROMANE TUTTE P…..E
    BELLO ESSERE DELLA ROMA, PECCATO CHE CE STANNO I RIOMMANISTI

  10. la posta in gioco è alta e stavolta temo che l’arbitro possa in qualche modo essere messo a guardia del risultato che fa gioco alle milanesi…purtroppo non era questa la partita da vincere a tutti i costi…vediamo di giocarcela al meglio, poi si vedrà, perchè anche gli altri zoppicano parecchio in campionato

  11. Veri tifosi sono quelli che ogni partita riempiono lo stadio sarà ennesimo sold out Perché credono in questa squadra Friedkin Pinto ed ovvio in Mou.Voi giornalisti non contate niente.come tanti tifosi qui che tifano solo per proprie idee.Quando la Roma perde cominciano attaccare Mou bollito Pinto incompetente Friedkin cacciate i soldi.Pellegrini Cristante scarsi eccetera..meno male non contate niente come me.La squadra con tutti problemi che ne ha infortuni stanchezza ha sempre lottato e lotterà anche domani . perché rispecchia il carattere del suo condottiero in panchina.. Abbiamo ancora 7 partite in campionato e spero 3 in Europa lig.E non si molla niente.Veri tifosi sosteniamo questa squadra e suo allenatore…Daje Roma Elvir bosniaco di Rovereto

  12. speriamo tutti che, contro il Milan, lo spirito di Batistuta si incarni in Abraham, ma la vedo molto dura. Chissà…magari fa 2 gol e godiamo tutti.

  13. I commentatori si chiamano cosi, ma si rendono conto di quello che dicono….il 4 gol con il Faje no lo ha fatto lollo ma in verita’ e’ di Tammy guardatelo bene vi accorgerete l’importanza dell’ inglese al gol…ecco al solito si vuol scrivere o dire cose che nemmeno Mou lontanamente pensa….solo a Roma leggi ste stronzate perche’ queste sono parole senza senso per creare casini spero che i ragazzi non leggano o sentono ste idiozie Tammy non vale niente ? Ma davvero ci credete quel Cento scrive e dice centuno cazzate al giorno per 365 gg aspettasse il finale di stagione se no fa’ la figura di tanti che l’altr’anno speravano che perdesse la Coppa…

  14. uno può dire quello che vuole.. ma non mi è chiara la matematica di Rossi: due pareggi con le milanesi e una vittoria possono in questo momento anche essere buoni risultati, ma con 5 punti non hai la certezza che il Milan e l’Inter non ne facciano 7… e ti ritrovi sesto.
    anzi, se ti dice male pure l’Atalanta fa filotto e ti aggancia, scavalcandoci per gli scontri diretti…e sei settimo….

  15. Ma Nick, come una radio degli Ascari ? Meglio dire degli acari (senza la s dopo la a), quelli della rogna, della polvere o di qualche altra infezione.

  16. Siamo d’accordo di dire quello che si vuole, ma attaccare in questo momento chi gioca… chi nel momento topico della stagione cosi’ senza motivo solo per….dai sono anni che va sta storia siamo un paese di criticoni senza costrutto poi se si critica…. chi critica non va bene. Qui non cerca l’informazione vera parlo dell’ italia si cerca la critica a prescindere senza vedere le cose buone e si guardano quelle cattive siamo tutti bravi a sapere di calcio poi quelli che ci guadagnano sopra dovrebbere essere piu’ attenti ha quello che scrivono o dicono, poi tra di noi che non sappiamo di calcio possiamo dire e scrivere tanti sfondoni come ci pare, a loro non e’ permesso…. adesso come ho detto la fine della stagione manca un mese e piu’ gia’ hanno venduto mezza squadra ma e’ giusto dire ste cose adesso ? Oppure abbiamo preso questi….questo e’ il modus operandi della stampa o commentatori opinionisti veri ? Nessuno dice che Mou non parla piu’ come prima con la stampa e alle conferenze ci vanno 6 o 7 giornalisti solo a quelle di coppa la sala e’ colma ci sara’ qualche motivo ? Come dice Marzullo fatevi la domanda datevi una risposta !

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome