“ON AIR!” – GALOPEIRA: “Ammaliato dal coraggio di Petrachi”, VALDISERRI: “Per lui un solo termine: inadeguato”, TRANI: “Pensavo di essere su Scherzi a parte”, CORSI: “Le sue parole su Friedkin mi hanno fatto venire un colpo”

61
4469

ULTIME NEWS AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Nemmeno a me è piaciuta la conferenza stampa di Petrachi. Ha fatto un po’ un mischione. Lui è andato oltre, ha sbagliato ma per andare contro a cose che non sono vere. Purtroppo l’attualità è questa, non è la partita, non si parla di Atalanta-Roma… C’è gente che dice che ora la Roma cambierà, che si devono vendere Pastore, Perotti, Fazio, Juan Jesus e che si deve comprare questo e quell’altro…e grazie! Ma va? Ma secondo voi la Roma questi giocatori non li sta provando a vendere da cinque anni? Ci vuole tanto a capire che la difficoltà è trovare offerte per certi giocatori, che non li vuole nessuno visto quello che guadagnano..e loro non se ne andranno mai da qui perchè da altre parti non li prenderebbero quei soldi…ma lo farei anche io, come tutti…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Sulla Roma si spala merda tutti i giorni, e Petrachi gliel’ha detto. Il problema è che la Roma è di nuovo spaccata, la Roma sarà costretta a vincerle tutte, Dzeko dovrà fare tre gol a ogni partita, Villar, Perez e Ibanez dovranno anche fare un grande campionato perchè sennò saranno tre pippe comprate da Petrachi…  Io oggi sono ammaliato dal coraggio di Petrachi, anche se come comunicatore gli avrei consigliato altro. Lui dice una cosa che noi diciamo da tempo: non pensate che arrivi Paperon de Paperoni, ma a me cambierò poco perchè Friedkin non lo giudicherò per i soldi che metterà nella Roma ma per quello che mi trasmetterà e che non è riuscito a trasmettermi Pallotta… Petrachi non sarà Oscar Wilde, ma a noi che ce ne frega, mica dobbiamo leggere i suoi libri… La Roma pure quest’anno è finita e hanno vinto loro…”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Petrachi? Mi viene un termine solo: inadeguatezza. A me dispiace che venga usato il turpiloquio da chi rappresenta la Roma. Le cose più gravi però non sono formali, ma sostanziali: il depauperamento degli asset di questa società. Ieri vengono presentati tre giocatori e ci viene detto che li hanno presi perchè non si poteva fare di meglio, e che se avessi avuto i soldi allora sì che compravi… Quindi li hai già deprezzati. Il discorso su Paperoni de Paperoni potevamo immaginarlo, che non arrivava chi ti comprava Mbappè o Messi… Ma uno poteva anche sognarlo, sperarlo perchè nessuno ce l’aveva detto ufficialmente. E questa è la prima volta che un dirigente ci dice che il progetto resta uguale, e se così fosse sarebbe la fine…”

Ugo Trani (Rete Sport): “La conferenza di Petrachi? Io a un certo punto pensavo di essere su Scherzi a Parte…Hanno fatto bene a chiamare i giornali per dire: “Non c’ammazzate, noi non c’entriamo niente…” La figura che fa la Roma a livello internazionale è di terza categoria, e per questo dice: “Salvateci“. E’ chiaro che la Roma non può condividere, non se l’aspettava questa cosa… Gli uomini di Friedkin? So che gli indoreranno la pillola, che Petrachi cercava di non caricare di troppe aspettative il suo arrivo alla Roma… Ma meno male che io non c’ero ieri, perchè se Petrachi alzava la voce io l’alzavo molto più di lui… ”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “La Roma non condivide le parole di Petrachi? Ma la Roma dove sta, quale Roma… Diciamo piuttosto che Fienga non condivide…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La conferenza di Petrachi è stata abbastanza ridicola, e non perchè ha attaccato i giornalisti, quello lo faccio anche io. Intanto i giornalisti che stavano lì potevano fargli delle domande, di Spinazzola, del Paperone, del fatto che non ha speso 70 milioni, ma 120… Ce ne erano di cose da dire. E se nessuno gli dice niente, se lui dice quello che gli pare e voi state zitti, alla fine ha ragione lui. Dove non sto con lui è quando mi ammazza il sogno americano…ci dice che Friedkin non è un Paperone, e allora lì mi prende un colpo… Significa che lui ci ha già parlato, e questo mi fa venire un colpo…”

Alessandro Paglia (Roma Radio): “L’Atalanta non dico che ha fatto come la Roma, ma non è una squadra in un momento straordinario altrimenti ora sarebbe a dieci punti dai giallorossi. L’Atalanta punterà a schiantare la Roma, a metterla a -6/7, che sono tanti… Ma loro alla Champions ci pensano, hanno una partita importantissima per la loro storia… La Roma deve essere brava a far capire a non far sentire l’odore del sangue all’avversario, che sì, sono state perse delle partite, ma che la Roma è comunque una squadra forte… Noi da fuori non capiamo cosa sta succedendo, mentre chi questa squadra l’ha costruita mi dà l’impressione di capire perfettamente quello che sta succedendo…La cosa che mi conforta è che chi ha costruito questa squadra reputi normale quelle partite perse e che si stia in un momento di assestamento…”

Alessandro Angeloni (Rete Sport): “Petrachi? Mi è parso un dirigente in difficoltà e invece fa di tutto per dimostrare che è sicuro di sé. Sorvoliamo sul linguaggio usato… A me sembra un direttore sportivo sulle spine. E poi le gaffe che fa…ma ci sarà qualcuno che gli dice: “Questo non lo dovevi dire”, o “C’hai fatto fare una figuraccia…”. Parla di calunnie, ma quali sarebbero? Quelle di raccontare una cosa che lui stesso ha ammesso di aver fatto… Quella è una notizia, punto, non è una calunnia. Io fino ad adesso posso aver letto delle critiche più o meno aspre su giornali, ma questo non è calunniare, è semplicemente fare una critica. Evidentemente non conosce bene il termine di calunnia… Ma tu puoi dire a chi sta arrivando che non è Paperon de Paperoni…ma se io sono Friedkin ti mando via subito…Secondo me non ne ha azzeccata una…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “A me non va di dire se Petrachi ha ragione o torto, bisogna piuttosto capire cosa sta succedendo nella Roma. C’è un disagio di Petrachi, che si sente messo in discussione, ma non dai giornali. Lui il disagio lo esprime contro i giornalisti… Apro una parentesi: assumere un ruolo importante nella Roma significa ritrovarsi al centro di mille veleni. A Roma però i giornalisti sono bravi, e sanno trovare le notizie. Se Petrachi entra nello spogliatoio davanti a 20 giocatori, quei 20 giocatori hanno mogli, fidanzate, amici, procuratori…parliamo di 100 persone che ne vengono a conoscenza…E il giornalista come lo ha saputo? Non è che si chiama Pau Lopez per saperlo, ma il giocatore lo dice al procuratore, che lo dice all’amico del padel e quello incontra il giornalista e glielo dice… Io su quella notizia c’ho lavorato e ho saputo che Fonseca c’era rimasto male di quella cosa…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Non so come si può essere deteriorato il rapporto tra Petrachi e la stampa, ma anche la società…Il fatto che Petrachi sia entrato negli spogliatoi nell’intervallo ci può stare. A Bergamo serve limitare un po’ le fasce degli avversari, stando attenti a Gomez e Ilicic. Serve una Roma formato derby, con tanta voglia, forza, personalità e con il coraggio di giocare una certa partita, altrimenti sarà dura…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Ieri Petrachi l’ho visto in grandissima difficoltà, probabilmente ha capito che non è più sicuro di restare. Ha esagerato nei termini, ha detto tantissime ‘cazzate’ come le chiama lui. Per sei giocatori ha speso 119 milioni senza ocntare i bonus di Pau Lopez intorno ai 6,5 milioni. Ha praticamente smentito Fonseca che ha detto che nello spogliatoio parla solo l’allenatore. Poi, oltre ad aver redarguito Carles Perez nella presentazione, è la prima volta che accade, e ha messo il bollino sulla nuova proprietà. Assurdo, ha detto tante cose inesatte, si è scavato la fossa da solo…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Petrachi? Ci rendiamo conto di che personaggio abbiamo di fronte, la Roma doveva farne a meno di uno così… Il peggior passaggio è quando dice che se ricapita, lui ritorna dentro gli spogliatoi… E’ una cosa che non sta né in cielo né in terra. Lui parla di calunnia, ma allora quereli perchè allora c’è un reato…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Petrachi secondo me ha sbagliato tutto. Nessuno lo obbligava a vendere e comprare tutti quei giocatori, magari poteva prendere due giocatori da 35 milioni invece che 7 da 10 milioni… Ma c’è bisogno di fare ogni anno una rivoluzione e ripartire da zero? Non lo capisco… La cosa delle calunnie è terrificante, lui non può generalizzare ma deve contestualizzare. Lui va avanti sulla sua strada, ma magari sarebbe meglio non andare avanti sulla strada sbagliata…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Petrachi? Sinceramente il nostro mi sembra un plotone di esecuzione… Lui ha detto delle cose, però non ha parlato di cose tecniche entrando nello spogliatoio… Lui ormai però è finito nella Roma… La figura di Fiegna è assolutamente incompatibile con quella di Petrachi, e dopo le uscite di ieri Petrachi si è giocato la carriera…”

Redazione Giallorossi.net

61 Commenti

  1. Ora si può essere prò o contro il nostro Ds tuttavia mai come stavolta mi sembra uno stillicidio assoluto Della Serie: Come ti metto alla “gogna” una persona senza farmi troppi scrupoli Quando Petrachi venne scelto nessuno (sottolineo nessuno) aveva accettato una simile responsabilità Soprtatutto a talune condizione Provasse chiunque a fare un mercato senza Budget e con un Cambio di Presidenza in atto
    Addirittura paragoni inaccettabili con il Mago di Siviglia, che ha sperperato a dir poco 200 e passa milioni Tutti uniti a sguazzare nella melma piu’ torbida e non uno che avesse fatto un “mea culpa” o delle scuse piu’ che dovute La colpevolezza di Petrachi? Reo di non rilasciare notizie Stop!
    E gli effetti si vedono Adesso si appellano all’ entrata negli spogliatoi
    Se pur è da pochi mesi alla Roma addirittura lo definiscono come un “uomo finito”
    Semplicemente Vergognosi
    Quello che dispiace è vedere che là dove la Tifoseria dovrebbe essere unita contro un simile stillicidio crea delle discrepanze dando appoggio ad una stampa talmente “di parte” da far paura Evidentemente tali linee di pensiero e comportamenti a qualcuno fanno comodo
    Troppo presto per dare un giudizio Non sò se accadrà ma son pronto a scommettere che se putacaso la Magica dovesse far risultato a Bergamo (cosa che mi auguro) cambierebbero subito opinione
    Sò peggio de nà “lavanderia” Almeno quella ha un suo utilizzo -.-*
    Io per ora stò con Petrachi – Fonseca Forza Magica!!!

    • si si, leggendo certi commentacci di questi esseri mi pare che Petrachi abbia proprio fatto centro. ma centro in pieno petto.

    • Francescototti O chiunque tu sia Comodo denigrare il prossimo la dove è consentito vero?
      Complimenti per la vigliaccheria Tuttavia il sottoscritto non dà la colpa a te che evidentemente in simili pochezze ci sguazzi come il piu’ sucido dei “vermi” (senza offesa per simili esseri) ma alla “Redazione” che lascia passare taluni commenti Là dove non vi è un controllo (o si è di parte) il gioco è presto fatto
      Comq. nonostante il ncambio nick già capito chi sei…
      Chiudo il discorso Neppure vale la pena risponderti Ops…

  2. Quanto avete (pseudo-giornalisti) da parlare. Angeloni & company… se volete la facciamo noi la lista di calunnie che dite e ci propinate! Vi svegliate la mattina e dite al mondo che andate a lavorare! Lo spazzino va a lavorare, L operaio, non voi. Non fate altro che scrivere vostre idee e filtrate ogni cosa che dite. Questo non è giornalismo, quindi mettete i guanti e andate a faticare, emeriti idioti.

    • E se pensate bene al vostro lavoro (lungi dall essere vero giornalismo informativo) è semplicemente e fondamentalmente INUTILE!

    • x senke …quella categoria che tu chiami idioti sono dei paraculi , dei giornalari ( salvando quelle persone che all’alba vanno in edicola a guadagnarsi la giornata ) venduti al miglior offerente per sparare caxxate . pensa dopo che hanno sparlato di monchi ( a ragione ) ora per andare in culo a petrachi e quindi alla ASROMA stanno rivalutando anche il ballerino gitano andaluso che suonava le nacchere . dicono , almeno monchi è arrivato terzo e ha giocato una semifinale di coppa . quella squadra arrivata terza ed eliminata in semifinale da 2 arbitraggi scandalosi in casa e fuori , era ancora la ROMA di sabatini e spalletti . pur di andare in cuxo a petrachi con l’obiettivo di andare in cuxo alla ASROMA stanno rivalutando quell’incapace che ha buttato nel cesso 150 – 200 milioni. oramai sono ampiamente sgamati , loro sono L’ AMBIENTE marcio di roma . i giornalari , i radiolari , i prociuttari e mortadellari che chiedono soldi e biglietti , quelli che vanno in tribuna a fare passerella per farsi pubblicità . il tifoso romanista in tutto questo è una VITTIMA specialmente se si lascia infinocchiare da questi laidi individui che con i loro peti e rutti inquinano l’ambiente e lanciano sentenze . a petrachi hanno detto andrai a sbattere e ti farai male , avvertimento e minaccia in puro stile mafioso . è possibile che luigino Enrichetto ( come lo apostrofava un noto porco sbiadito ) , sabatini detto il laziale steccarolo , garzia il rincoglionito perché a roma aveva scoperto la frexna , spalletti l’eliminatore della romanità sono tutti scappati da questo ambiente che definire una cloaca gli si fa un complimento . avanti i prossimi …Fonseca e petrachi .

  3. Ma VERGOGNATEVI siete la rovina della Roma, petrachi è uno dei pochi che si salva e che ha detto la verità per filo per segno. La società sbaglia a non sostenere il suo DS dalle baggianate giornalistiche e dalle emittenti radio ripeto VERGOGNA

  4. Io non sto con petrachi, ne con pallotta, ne con friedkin ecc. ecc. io sto con l’ASR, quando un dirigente della mia squadra chiama CAROGNE questi esseri io sto con lui, contro tutti quelli che speculano sullì’ASR.
    Ciao SCIACALLI

  5. Petrachi ha aperto una guerra con i giornalai e adesso so caxzi !
    Gia’ le notizie erano di parte……adesso saranno mirate a farlo esonerare.
    Arrivare alla Roma nel dopo Monchi non sarebbe stato facile per nessuno e’ innegabile.
    Adesso c’e’ anche il cambio di proprieta’, la guerra con la stampa, la tensione nello spogliatoio……..
    Secondo me il suo grande errore e’ stato di non prendere una punta da 20 gol. La Roma costruisce tanto e Dzeko spreca .Oramai il mercato e’ finito e Fonseca dovra’ inventarsi qualcosa (Mkhitaryan punta?)…..

    • Pure retesporC non scherza
      iL MIO VANTO NON LEGGE GIORNALI E NON ASCOLTARE RADIO ROMANE TUITTE P…..E

  6. Poi dice che l’ambiente non conta….
    Quand’è che alla Roma si potrà lavorare (bene o male, qui non conta) in santa pace, senza le ingerenze e le cazzate (Petrachi, cit.) di questa gentaglia?
    Petrachi oggi è colpevole di aver messo le cose in chiaro (ricordate i “topolini” di Spalletti?) e la casta degli inutili giornalai non lo perdona.
    Se contiamo le invenzioni di questa marmaglia si potrebbe scrivere un’enciclopedia.

    • @Pelato: forse è meglio che ti svegli tu e liberi quest’area: se non te ne sei ancora accorto, è giallorossa, non sbiadita.

  7. È chiaro che Petrachi essendo stato tanti anni a Torino, non era abituato ad una stampa così cattiva e a radio che sparlano dalla mattina alla sera della Roma, se poi va fuori di testa è anche da capirlo,qui oramai con il calcio siamo a livelli colombiani, la Roma tutti gli anni puntualmente viene distrutta dal famoso e famigerato ambientaccio che rade al suolo tutto radio private peggio di cavallette affamate

    • Veramente Luca, alla sua prima conferenza stampa di presentazione come nuovo DS, Petrachi ebbe a dire, tra le tante cose, che anche a Torino la stampa aveva cercato di massacrarlo. Perché? Perché, come ha ricordato El Flaco sopra, con i giornalisti non va a prendersi il caffè, non fa comunella con loro, non lascia trapelare nulla di ciò che fa, non risponde loro al telefono e neanche per sms. L’astio contro il DS nasce da questo e da tanti interessi che ruotano attorno al pianeta Roma. E’ sufficiente ricordare dove scrivono i Trani, gli Angeloni, i Balzani, i De Cicco e il loro editore. Chi dirige il CdS, e le varie Radio Radio e così via.
      Dovremo essere uniti contro questi sciacalli a prescindere da Pallotta dai suoi errori o dai suoi meriti, dobbiamo Difendere la Roma!

    • A torino mi sembra ci sia una sola radio che parla solo e bene della Juve, qui una serie di radio private che come disse Pallotta gettano solo fango sulla Roma, una cosa incredibile, nascano come radio per tifosi giallorossi, diventano con il tempo il primo nemico della Roma

    • Mah…sono totalmente d’accordo su stampa e radio. L’ultima chicca, la storia della settimana sulla gazzetta, in cui se dipinge lotito (!!!) Come un esempio apicale e virtuoso dell’imprenditoria italiana. Che schifo.

      Continuo a non condividere quello che la gestione Pallotta ha fatto. Quando je serviva ( vedi la letterina strappa lacrime o le relazioni cor Tempo) dai giornalisti ha attinto.

  8. Ho letto qualche loro perla, lo ammetto, poi direttamente i commenti.

    Volevo solo evidenziare un passaggio dell’intervista di ieri.
    ” Forse sarò una persona scomoda per tanti di voi, non faccio comunelle, non prendo caffè, non rispondo ai vostri messaggi da quest’estate e la mia schiena è sempre dritta. ”

    Per rispondere ai vari giornalai: anche la Roma ha la schiena sempre dritta.

  9. La cosa ridicola è che ogni giorno stamo qua a dì che sti giornalai e radiolari so’ gente di melma, e ora che l’ha detto chiaro e tondo Petrachi, c’è chi pur di dare contro alla società, dà addosso a Petrachi, come se la colpa ora fosse la sua se da sempre certa “stampa” si inventa le peggio caxxate. Nessuno è un santo o esente da errori, ma Petrachi ha il solo grandissimo torto di non dare dritte a sti scribacchini da quattro soldi, e per questo lo attaccano, perchè a loro di come va la squadra o di chi ha comprato e perchè, non gliene frega assolutamente nulla. Anzi, per loro peggio va la Roma e tanto più guadagnano in ascolti, click, commenti, contatti…come ricordava qualcuno giorni fa, per Roma Barcellona 3 a 0 i commenti erano poco più di cento…la Roma che vince o che va bene, non fa audience, quindi tutti sul trespolo a gufà, daje

    • @Cripto se posso Nonostante mi sembri evidente che questi siano stralci di alcune frasi riportate quello che mi ha colpito piu’ di tutti sono state le parole pronunciate dà un Daniele Lo Monaco che ho trovato di un “ipocrisia” a dir poco agghiacciante Non sò se ti ricorderai ma tempo addietro si faceva un certo tipo di discorso sul come questi signori “apprendessero” le notizie Ebbene ora se prendiamo per veritiere codeste parole ne abbiamo la dovuta conferma:
      “…A Roma però i giornalisti sono bravi, e sanno trovare le notizie. Se Petrachi entra nello spogliatoio davanti a 20 giocatori, quei 20 giocatori hanno mogli, fidanzate, amici, procuratori…parliamo di 100 persone che ne vengono a conoscenza…E il giornalista come lo ha saputo? Non è che si chiama Pau Lopez per saperlo, ma il giocatore lo dice al procuratore, che lo dice all’amico del padel e quello incontra il giornalista e glielo dice… Io su quella notizia c’ho lavorato e ho saputo che Fonseca c’era rimasto male di quella cosa…”
      Vien proprio da domandarsi quale sia la fonte di tale notizia
      Gl’addetti alle Pulizie o i Giardinieri di Trigoria? 😉
      Rendiamoci conto… Che per costoro questo si chiama “Giornalismo” -.-*
      Altro che articoli fantasiosi, Fake News o Gossip…
      Mi vengono in mente le classiche battutine di un @Amedeo, di un @Hic Sunt Leones, o di un @Kawa62
      Veramente ridicoli… Senza contare un “🍷🍷Tavernello da Trani”🍷🍷, che nonostante ammetti di non essere stato alla Conferenza si gonfia come il piu’ classico dei “Pavoni” prendosi il lusso di minacciare a destra e a manca Cosa che reputo di una gravità assoluta 👎🤔🤨👎 Senza parole!

    • Ciao Kawa, sono sicuro che saprai anche trovarmi gli articoli con oltre 300 commenti, così, tanto per verificare se sono articoli dopo delle vittorie importanti, o se invece sono articoli dopo sconfitte o contro Pallotta, Monchi o acquisti vari. Posso anche verificare meglio le fonti, ma credo che in cuor tuo tu sappia perfettamente che gli articoli al massacro tirano molto di più di quelli della squadra che va bene. Poi se vogliamo darci una pacca sulla spalla solo tra appartenenti alla stessa fazione, facciamo pure, però un minimo di onestà intellettuale aiuta parecchio in una discussione seria (anche se parliamo di una cosa poco seria come il mondo del calcio). Un caro saluto

    • Kawa, se guardi i commenti delle ultime due partite superano di molto entrambi i 300…

      no, per dire.

      è il solito discorso: la Roma che va male fa parlare di più, litigare di più, in ultima analisi: rende di più a chi intorno alla Roma ci lavora.

      Il che, dopotutto, ci può anche stare quando effettivamente qualcosa non va.

      Il problema c’è che siccome è un cospicuo battaglione quello che campa di Roma, per dar da mangiare a tutti ha bisogno di tenere alta la tensione. E anche quando ci sarebbe poco da dire si butta comunque benzina sul fuoco. E se non c’è il fuoco lo si accende.

      Vero è che i tifosi minimamente intelligenti dovrebbero ignorare tali polemiche pretestuose. E che i professionisti (giocatori, dirigenti, operatori) pure, dovrebbero sorvolare questo sottobosco.
      Ma siamo umani, e l’odio, i reiterati attacchi, a lungo andare corrodono.

    • Stimati criPtico e JohnnyB, vi chiarisco volentieri il mio pensiero.
      A me appare normale che vi sia più discussione quando le cose non vanno bene.
      Del resto, l’immagine classica del post-orgasmo ci vede ritratti con la sigaretta in bocca (io non fumo) in totale relax. Mica ci mettiamo a sbraitare, ve’?
      Quando si perde, quando le notizie non sono positive, c’è più humus per le contrapposizioni e per le polemiche. La più classica (perenne, direi) è quella tra chi addita quali responsabili le varie componenti della ASRoma (dai giocatori in su) e chi, al contrario, imputa ogni sconfitta a fattori esterni, dalla malasorte al complotto internazionale, passando per l’ambiente “malsano e putrido” di cui saremmo noi stessi componenti… Con mille altre sfumature, ovviamente.
      Il senso della mia precisazione, rispetto al primo post di criPtico, era proprio in questa direzione: sottostimare quanti hanno partecipato ad un momento di grande esultanza, sottintende proprio il distacco emotivo di una buona fetta di utenti dalla Roma. E’ una tesi sballata, per me, che spalanca le porte a discorsi deliranti su “veri tifosi” e “criptolaziali”. Lasciamo perdere, per carità…
      Sui giornalisti: è una categoria che conosco abbastanza bene, sia per motivi lavorativi, sia per amicizie con chi fa quella professione. Non ho grande stima della categoria, soprattutto di chi dovrebbe parlare di calcio e invece, è più propenso a fare gossip. Tendenzialmente ritengo facciano un pessimo servizio. Ma non è sempre così, vi sono delle eccezioni di cui va tenuto conto. Il giochino che chi critica la Roma è uno spalatore di m**** a prescindere, non vale. Si entri nel merito delle questioni, come alcuni di noi (voi compresi) si sforzano di fare. Mi fermo qui, perché sennò entro in competizione con Samurai…
      Un caro saluto ad entrambi (e anche a Samurai)

    • Kawa,naturalmente soyyoscrivo tutto,ma l’immagine del post-orgasmo è degno di chi con la penna ci campa.Bravissimo,d’altronde è tanto che dico che qui ci sono amici(con cui sono spesso in disaccordo,ma anche si)che i giornalai sopra citati non gli legherebbero neanche le scarpe.Si è voluta creare una contrapposizione tra la stampa Romana(infima categoria)e Petrachi.Quest’ultimo non mi piace come persona(spregiudicata e scorretta)ne come ds,anche se mi riservo di dare un giudizio definitivo,di sicuro ha il dono dell’inopportunita’.
      Un caro saluto

    • Grandissimo Kawa, come sempre der resto. Na cosa è prende atto dello scadimento complessivo daa categoria. Na vorta se leggevano i Tosatti, De Cesari, Cucci, ecc. Da questi a Zazzaroni er livello è sceso de 10 categorie.
      Cosa ben diversa è cerca’ de scarica’ su sti soggetti ‘e responsabilità dii propi fallimenti.
      Sarebbe bello senti’ ‘n primo violino d’Orchestrina der Titanic risponne a sta domanda: quanti trofei avrebbe portato a casa l’omino buffo co’ Tosatti ar posto de Cazzaroni?
      Hint: comincia pe “z” e finisce co “ero”.

  10. e partita la gara per farlo fuori…………..i topi di fogna che riscaldano la sedia nelle pagliaccioradio romane non vedevano lora che tutto cio avvenisse……………infami falliti e peracottari che non siete altro

  11. Eccola la carica dei giornalettai sdegnati dal comportamento retto del DS della Roma Petrachi che dice palesemente, non scrivete caxxate sulla Roma ma cercate di rimanere nei fatti. E la sua è limpida verità poiché le notizie sulla Roma sono sempre poi ricamate con tutta una serie di allusioni e considerazioni personali che inquinano la stessa notizia. Ma i giornalettari non amano restare nei fatti e vogliono sempre inquinare dubbi e criticità per vendere copie a prescindere delle verità di Trigoria.
    La differenza tra le testate Romaniste e quelle del nord è evidente, le prime fanno spesso gossip le seconde tendono a valorizzare le squadre del Nord.
    Detto questo andatevene pure affanxxlo.

  12. Questa gente mangia sulle spalle del calcio, in questo caso della Roma, purtroppo invece di parlare e scrivere di calcio fanno gossip da basso livello … opinionisti, ma che vuol dì? 😆

  13. Qualsiasi cosa pur di non parlare dei FATTI, che sono questi :

    – stai 15 punti sotto la lazzie

    – stai sotto ad un’ Atalanta che ha meno della metà dei tuoi soldi

    – perdi in casa contro squadrette come Torino e Bologna

    – ti fai dare lezioni di calcio da De Zerbi !

    – 9 anni di pallotto per 300 milioni di debiti e zero trofei

    Petrachi parlasse di questo, non dei giornalari : quello lo facciamo noi, GRATIS !

    Petrachi guadagna quanto il DS della rubbe : pensasse a lavorare e zitto.

    C’era bisogno di tre giovani per il futuro ?

    Non serviva qualcuno ADESSO ???

    Rispondesse a questo al posto di fare la vittima sto piagnone mediocre.

    PETRACHI ZITTETE
    PALLOTTO VATTENE

  14. Fantastico, meraviglioso, incredibile, eccezionale…
    …giornalai, radiolari, ‘mbriaconi mazzettari che indossano cravatte di Marinella, nani e ballerine, tifosi deeee curva illuminati che mai sono stati usati per secondi fini da giornalai e radiolari TUTTI uniti e compatti all’attacco di Petrachi.

    Non cambierà mai nulla, Petrachi senza saperlo ha scoperchiato il solito nido de serpi, quelli che odiano Roma, quelli che odiano la AS ROMA, merd@laziali, giornalai cravattari, nani travestiti da giornalai e ahimè tifosi convinti d’esse più tifosi degli altri perchè per un periodo della loro vita vita hanno fatto i soldatini ultrà (ma sempre sotto un leader/capo so stati che je diceva pure quanno potevano annà a fa pipì) che vonno er bene della ROMA ma so d’accordo co quelli che usano ogni pretesto bono pe scassà er c@zzo alla ROMA.

    bravi, bravi…è grazie all’appoggio de sti giornalai e tifosi che “vedono er pelo ma nun vedono er trave che c’hanno nell’occhio” che Unicredit ce pija pe culo da 10 anni, COMPLIMENTI!!!

    • Pollice altissimo per Poppy e tutti quelli che hanno FINALMENTE capito che la Roma i VERI NEMICI ( altro che veri tifosi) ce li ha dentro casa e ci mangiano pure a spese sue…👍👌📣

    • Caro Zenone,
      solo una precisazione, e ci tengo sia chiaro:

      siamo tutti tifosi della Roma, ognuno a suo modo, ed è incontestabile (fatta eccezione per gli infiltrati idioti o merd@laziali che siano) ma ci tengo a precisare che sono un SENSIANO di ferro ed ho sempre, sin da primo secondo, contestato e avversato questa presunta proprietà della AS ROMA 1927 che ritengo siano degli impiegati, di alto livello sì, di UNICREDIT.

      Per dovere di verità!!!

  15. Austini, ma come? Non era la società perfetta? Con i migliori dirigenti? Chi li ha comprati questi giocatori? Chi gli ha fatto contratti e rinnovi così lunghi e onerosi?

  16. Io sto con Petrachi e contro quei giornalisti che lo attaccano. Sono contro anche coi tifosi che lo criticano. Entrambi cercano di screditare la Roma tramite Petrachi. Forza Roma, Forza Petrachi, falli schiattare.

  17. a parte che il discorso PdP è stato estrapolato dal contesto e ognuno l’ha usato per attaccare Petrachi interprentandolo come più gli faceva comodo; cmq se vogliamo essere ottimisti, dobbiamo essere sollevati dal fatto che Fried non sia PdP perchè se vi ricordate PdP aveva tanti soldi ma non sganciava una lira! il fatto che Fried sia diverso ci permette di continuare a sognare! e poi basta, ogni gg che passa ce lo disegnano come un pallotta bis, ma la realtà è che nessuno sà niente!

  18. leggendo qualche commento mi è sorto un dubbio atroce: sabato sera si giocherà contro l’Atalanta o la “nazionale giornalisti”?

    • Contro tutte e due le compagini…ce tocca sempre er doppio lavoro e se ce se mette pure l’arbitro e la VAR come spesso ci accade il lavoro diventa triplo!!!

      ciao alieno
      buona serata

    • grazie, credevo che si affrontasse la squadra allenata da Gasperini.
      E’ in palio il quarto posto, di questo sono sicuro

  19. Ragazzi, amici romanisti come facciamo a combattere questa negativá? Portata dai risultati in primis e amplificata dalle radio e giornalari poi…Io direi,( per chi non lo fa ancora) di non leggere giornali e di non ascoltare radio, loro guadagnano con quello, prima o poi ci sarà una presa di coscienza di tutti i tifosi e questi giornalari scriveranno per loro e pochi altri. Spero che la squadra si riprenda e ricominci a macinare punti, per placare questo clima negativo che si è creato. Non toccate l’
    A.S ROMA !

  20. Quest’uomo ci ha messo la faccia, ha fatto nomi e testate, ha detto quello che vediamo ogni momento è oggi leggiamo ovunque, non ha detto che lui non ha sbagliato ,ma che caso eh ! Parlano proprio tutti, ex allenatori, ex uomini ex giornalai, ex tutto, con allusioni, giudizi ma nessuno che senta un minimo di responsabilità nelle parole che dice o scrive . Quello che dice Petrachi, e’ vero ? Non è vero? Un DS che entra nello spogliatoio è un dramma solo con la Roma, quando altri DS entravano negli spogliatoi degli arbitri invece erano bravi ? Diteglielo in faccia è fatevi un esame di coscienza. Ma guarda tu , invece di parlare della Roma ….

  21. Il giornalismo è uno strumento importantissimo per informare, quindi la cosa importante è la notizia, I pareri dei giornalisti sono molto meno importanti, la differenza tra loro e un tifoso qualsiasi è che loro dovrebbero essere molto più dentro i fatti. se ci sono allora Ok la notizia è vera altrimenti è una boutade per sopravvivere; quindi si capisce che ci sono buoni giornalisti (pochissimi) e cattivi scribacchini (una moltitudine), è per questo che incolpo Petracchi di aver abboccato al gioco e quindi ho difficoltà a difenderlo.

  22. Le qualità umane petrachi ce l avrà sicuramente ci mancherebbe, ma delle sue qualità umane importa una sega, quando pur avendo magari ragione ti permetti di dire sui giornali che marotta e ausilio sono in cortocircuito o affermi che non arriverà paperon de papero i tu sei inadeguato a stare qui, senza aggiungere altre perle da lui combinate. Adios.

  23. in pratica si stà preparando un possibile alibi per sabato???
    abbiamo una squadra che costa e vale il doppio dell’Atalanta (solo quando giochiamo contro chi fattura più de noi vale sto ragionamento), dopo un simile inizio anno non esistono alibi, una non vittoria con la diretta avversaria potrebbe influenzare pesantemente il cammino per la CL…
    un saluto a Kawa che esprime sempre un concetto chiaro e realista, senza dare quell’impressione di scoprire oggi l’acqua calda… come sintesi del “nontifoso” aggiungerei un’affermazione di Amedeo “se vince bene se perde sti caxxi”…

    • “abbiamo una squadra che costa e vale il doppio dell’Atalanta” se questa affermazione avesse un fondamento, la maggior parte delle partite non dovrebbero neppure essere giocate. Purtroppo ( o per fortuna), quello è soltanto uno dei parametri in gioco. Poi che noi stiamo facendo ridere, non mi sembra un problema di figurine, di costi del cartellino, ma del criterio usato per prenderle, di come le metti i campo, della bravura degli avversari, degli infortuni, degli arbitri, di come riesci a contrastare il gioco degli altri….ribadisco, che noi siamo concentrati sulle amare vicende della mmaggica, ma vedendo le partite degli ultimi periodi, il Wrestling è più credibile del calcio.

  24. X S.P.Q.R
    D’accordo su tutto! E sottoscrivo il “loro sono l’AMBIENTE”. Definizione esemplare.
    Tifo Roma, darò il massimo della fiducia ai dipendenti della stessa. Penso con la mia testa naturalmente, ma si giudica all arrivo, nel finale. È sport, alti e bassi possono esserci, e non esistono squadre e ds che non sbagliano qualcosa OGNI ANNO. Personalmente penso che ancor prima di comprare devi saper vendere… o meglio, cosa non vendere. Li sta IMO la differenza con altri club.

  25. mi sembra utile chiarire almeno 2 cose:
    Friedkin non è Paperon de Paperoni, e la sua azienda non è la Disney. Roma non è Paperopoli.
    Trani: tu sei sempre su scherzi a parte! (basta leggere quello che scrivi per capirlo).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome