“ON AIR!” – ROSSI: “Abbiamo perso contro il Don Guanella”, PIACENTINI: “Viste cose incommentabili”, FERRETTI: “Mou che parla di sfortuna mi preoccupa”, FOCOLARI: “Come al solito la butta in caciara”

39
1005

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Per me della tattica della Roma c’è un aspetto fondamentale, e cioè l’assenza totale di Pellegrini nell’incidere sulla partita quando è chiamato a fare l’elastico tra i due centrocampisti e Dybala. Il dialogo tra i due non decolla, al momento nessuno riesce a parlare il linguaggio calcistico dell’argentino. Quando Dybala tocca palla si sente proprio un suono diverso, però poi se inconsciamente, e spero non sia così, allenatore e squadra pensano che basta passargliela a lui per risolvere le partite fanno uno sbaglio…ragazzi, c’era un solo giocatore che decideva da solo le partite, e si chiamava Diego Armando Maradona. Nemmeno Totti risolveva da solo le partite, e nemmeno Cristiano Ronaldo. Forse Messi…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Sono trent’anni che esiste questa trasmissione, e vi dico una cosa…du palle…  Questa squadra non ha la forza, non so cosa c’hanno questi. I nomi sono sempre gli stessi: Mancini lascia quello da solo, Ibanez buca, Smalling si defila, Pellegrini si mangia un gol davanti alla porta perchè deve fare il numero…ragazzi, c’è poco da salvare. Belotti sembra che c’ha un camion sulle spalle. Zalewski non deve giocare perchè sta male, lo sanno tutti. Se Mou doveva parlare ieri, doveva dire di tutto e di più. E allora ha fatto un po’ l’aziendalista, ha parlato di sfortuna. Ma cosa può dire adesso dopo quello che ha detto per un anno e mezzo. Oltre a quelli già ceduti, sarebbero da mandare via tanti altri… Io insisto con Pellegrini: quando tu sei un giocatore romano e romanista e vedi la squadra in difficoltà, ma fai quel gol e poi si vede. E invece fa quella giocata incredibile…”

David Rossi (Rete Sport): “Dopo Udinese-Roma e le parole di Mou, il voto alla squadra era 3 o 5, a seconda se si trattava di un episodio causato da errori dei singoli, se fosse stata una serata storta o meno. E dopo aver visto Ludogorets-Roma, il voto è 3. Se la partita contro l’Udinese fosse stata un caso, ieri avremmo vinto. Ma voi ieri avete visto una Roma arrabbiata, che aveva la smania di dimostrare che quello di Udine era solo un brutto passo falso? Io no…Come valore assoluto, la prestazione della Roma non è stata indecente, ma come valore relativo, vista la forza dell’avversario, è peggio il 2 a 1 di ieri che il 4 a 0 di Udine. Ieri la Roma ha giocato contro il Don Guanella, abbiamo perso contro il figlio di Cicinho e uno che si chiamava “Cafu mania“…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Le poche certezze che la Roma aveva creato dall’anno scorso vengono rimesse in discussione. Le due sconfitte consecutive sono un campanello d’allarme e ora a Empoli servono delle risposte che ieri non sono arrivate. Mou ha detto che avrebbero giocato i migliori, ma se la Roma migliore è questa sono ancora più preoccupato. Sui singoli, ci ritroviamo a parlare di cose incommentabili: quello che fa Smalling con Mancini sul primo gol è una cosa non da serie A, ma nemmeno da gioco del calcio. Quello che fa Ibanez sul secondo gol è quasi peggio. E da Mou non vedo il guizzo, lui dovrebbe fare qualcosa per sistemare le cose che non vanno. E’ abbastanza preoccupante che Camara sia stato uno dei migliori, uno che è arrivato l’altro ieri è sembrato più brillante di quelli che stanno qui dall’inizio. E poi mi ha dato fastidio la spocchia di certi giocatori come Pellegrini, che sullo zero a zero deve segnare e invece cerca il pallonetto…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Mou all’inizio voleva un regista, e si parlava tanto di esterni: Guedes, Solbakken… L’idea era quella di tornare al 4-2-3-1, e in quel sistema di gioco un regista ti serve. Con questa sistema di gioco qui, quando ha deciso di restare con la difesa a tre, Mou ha pensato che Wijnaldum poteva essere il giocatore che poteva impostare, con Matic a coprire più dietro. Se la domanda è: avresti preferito vendere Zaniolo e con quei soldi aver preso un regista, io preferisco questa mossa qua e aver tenuto Zaniolo…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Sconfitta brutta e stupida per come la Roma l’ha fatta maturare. Mou che parla di sfortuna mi sorprende, magari sarà anche così, ma non è solo quello e mi preoccupa che l’allenatore tiri fuori questa cosa della sfortuna. Io continuo a ritenere che non ci sia la necessità di buttare tutto in caciara, ma va fatta un’analisi di quello che è successo. Secondo me tatticamente ieri la Roma ha sbagliato il piano gara per battere il Ludogorets avendo certi calciatori: avendo due palleggiatori come Pellegrini e Dybala, devi metterli in condizione di fare i trequartisti, e invece spesso si cercava il lancio lungo. Questo non fa bene a una squadra che ha dei palleggiatori come loro in campo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma è compassata e prevedibile, e l’assenza di Zaniolo pesa tantissimo. Devi sempre sperare che l’avversario non alzi i ritmi, altrimenti vai in difficoltà. Il tempo per rimediare c’è, ma a centrocampo hai poche alternative. Ora c’è la necessità di recuperare il miglior Abraham insieme a Zaniolo. Mou sta verificando se cambiare l’assetto della difesa. I terzini non so se sono in grado di darti l’apporto che serve in quel sistema di gioco lì. Se un terzino non passa mai la metà campo, in quel sistema di gioco regali due giocatori agli avversari. Dybala, Zaniolo e Abraham sono imprescindibili, e Pellegrini va inserito in pianta stabile a centrocampo, bisogna ritagliargli un ruolo da semi-regista, cercando di capire se sarà il caso di affiancargli uno o due centrocampisti…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Il solito Mou, quando le cose non vanno la butta in caciara. Non puoi attaccarti alle assenze se giochi contro il Ludogorets, non lo puoi fare. La Roma gioca male, ormai sono due gli indizi. Il gol di Shomurodov è casuale. La Roma ha creato occasioni? Ma ragazzi, stai giocando col Ludogorets…La difesa della Roma in certi momenti è imbarazzante. Questa partita la devi vincere, già il pari dovrebbe andarti stretto. Sul banco degli imputati io ci metto Mourinho, che insiste con Matic e Cristante, che sono talmente compassati da farti venire il sonno. La difesa non è protetta e l’attacco si basa solo sulle invenzioni della Joya. E poi fai gol all’86’ e ti fai rifare gol dopo due minuti…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma ha costruito poco, Belotti non è in condizione…la Roma ha giocato una partita brutta. Io continuo a non capire: prima giocano Matic e Cristante insieme, e poi escono tutti e due…Uno deve giocare, non tutti e due, non capisco dove Mou voglia andare. Dybala è l’unico che dà qualche tocco di fantasia. La Roma ha preso sei gol da Udinese e Ludogorets, i campanelli di allarme ci sono e non puoi appellarti alle assenze quando perdi in modo così netto…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteLe ammissioni di Mou: “Cristante e Matic troppo simili. Abbiamo bisogno di Zaniolo ed El Shaarawy”
Articolo successivoSanton, addio al calcio a 31 anni: “Il mio corpo non ce la fa più. A Roma mi dicevano che rubavo i soldi, ma…”

39 Commenti

  1. Quando si perde, spesso, il motivo non è uno solo.
    Partendo da quelli esterni alla Roma, il fatto che in una partita di EL non ci sia il VAR è… boh… lunare? Ridicolo? Siamo al livello della mancanza di palloni di ricambio per giocare la partita. Ieri c’erano due rigori per la Roma (1,5, ad essere… rigorosi). Ovvio che anche vincere con i due rigori non sposta il nocciolo del problema, però se già hai l’acqua alla gola e qualcuno ne versa altra, diciamo che non ti fa un favore.
    Poi c’è il campo. Un campo del genere (peggio dell’Olimpico) è… boh… lunare? Ridicolo? Se avete osservato con attenzione Dybala, invece che girarsi subito dopo lo stop, prima si fermava, poi si girava. Lo faceva, ne sono convinto, per evitare infortuni, visto il campo. Però perdeva il tempo di gioco.

    Poi c’è il resto del problema, che è il succo. E non è il non gioco, si possono benissimo vincere dei campionati senza giocare mai a calcio, ma devi avere la “garra” per fare una guerra ad ogni partita. Mourinho ci aveva detto che dopo Udine erano arrabbiati e sarebbero entrati in campo con l’atteggiamento giusto, e invece non si è visto nulla di tutto questo. E ok le assenze, ma di fronte avevi il Ludogorets. Inspiegabile, per me, non giocare con Eldor titolare (l’unico attaccante in forma), non partire con Bove accanto a uno tra Matic o Cristante e poi cambiarli a metà partita con Camara (che il ritmo pare averlo). I tre cambi dopo il goal mi sono sembrati fatti a casaccio.
    Se devi essere di nuovo piccolo e fragile contro il Ludogorets allora siamo sempre allo stesso punto del post Montella, il progetto non avanza di un passo malgrado sia cambiato tutto, tranne la costante di una squadra che ha sempre paura di una partita di calcio.

    Per finire, capisco la frustrazione, ma ieri ho letto cose che mi hanno lasciato perplesso. Se dopo un mese dobbiamo dire che la Conference è la coppetta del settimo posto, forse gli sbalzi di umore della squadra non sono altro che il riflesso di come vive e si vive Roma. Abbiamo iniziato malissimo ma cerchiamo di mantenere la calma. La rosa è forte, Mou non è scemo, si troverà una quadra.

    • Il var in Europa League c’è: ieri il Betis va in vantaggio con gol su rigore visto al Var.
      Purtroppo nonostante due episodi solari di rigore il var con la Roma rimane silente…

    • @maarcvaal infatti c’è, ma sembrava che non ci fosse. Scarso l’arbitro che non ha visto bene i contatti, scarso il guardalinee che non ha visto nemmeno lui, scarsi quelli in sala VAR che non richiamano l’arbitro, ri-scarso l’arbitro che almeno il subbio se lo poteva far venire, una controllatina fa sempre bene.
      Davvero, una cosa imbarazzante, a prescindere da quale squadra possa aver subìto il torto.
      Poi, ripeto, i problemi sono altri, ma non si può fare una competizione a questo livello con gente così scarsa.

    • la Rometta esiste solo nella fantasia e, come la befana e favolette simili torna utile quando le cose si mettono come in questo momento. Manca il blasone, e questo non si discute, ma già abbiamo iniziato a sversare l’acqua…fra poco butteremo il resto e pure il bimbo….abbiamo sbagliato a fare di questa squadra uno squadrone fine a qualche giorno fa ma facciamo attenzione a non desiderare il tonfo per scommettere sul rimbalzo!
      Equilibrio, tenacia, applicazione.
      Forza Roma, sempre!

  2. ok, se perdiamo le prossime chi al posto di mou? tanto è un problema grosso che avremo di sicuro la prossima stagione. Tuchel? chi precorre i tempi i Friedkin? chi sceglierà il prossimo tecnico?
    il gioco non c’è, non c’era neanche l’anno scorso.
    dilemma storico per noi, per il nostro futuro.
    rischio rilancio in grande stile o forte ridimensionamento.

  3. Se con l’Udinese si può tirare fuori la scusa del modulo la cappellata di karsdorp o il black-out di Patricio . La sconfitta di ieri non ha alcuna scusa ieri dovevi vincere minimo tre a zero perché quella è davvero una squadra di scappati di casa.
    Sono profondamente deluso, perché ieri la squadra non aveva in testa la vittoria e Mourinho questo lo doveva sapere se hai come devi bere il polso della squafra e fare di tutto per prevenirlo.

  4. Scusate il t9
    Se con l’Udinese si può tirare fuori la scusa del modulo la cappellata di karsdorp o il black-out di Patricio . La sconfitta di ieri non ha alcuna scusa ieri dovevi vincere minimo tre a zero perché quella è davvero una squadra di scappati di casa.
    Sono profondamente deluso, perché ieri la squadra non aveva in testa la vittoria e Mourinho questo lo doveva sapere se hai come devi avere il polso della squadra e fare di tutto per prevenirlo.

  5. Le critiche oggi sono sacrosante, da parte di chiunque…parliamo della Roma, non del Lecce, e parliamo di Mourinho, non di Gotti. Penso che i tifosi abbiano tutto il diritto di essere imbufaliti dopo due sconfitte del genere, sia perchè è inammissibile vedere una squadra come la Roma giocare in quel modo contro dei mediocri bulgari, sia perchè anche ieri c’erano 600 eroi a tifare la squadra e a farsi sentire, dopo che l’Olimpico ha registrato 9 sold out di fila, e tutti, o quasi, paghiamo per vedere la Roma, allo stadio o da casa, e certi spettacoli sono indecenti. Oggi si giudica la partita di ieri, non la carriera di Mou, e ieri, ancora una volta, si è incaponito su una formazione senza senso, dove anche chi potrebbe giocare a un certo livello, si perde. Abbiamo preso Dybala per fargli fare ste figure di merxa? ma quello l’anno prossimo ce saluta se ha un minimo di cervello, come ha fatto Miki…finchè spacceremo per campioni gente come Pellegrini, Mancini e, ad oggi, lo stesso Zaniolo (che ne deve fare ancora di strada), allora stiamo freschi. Questi si sono montati la testa per aver vinto una coppa europea di medio livello, e la gente ha tutto il diritto di contestare, anzi, direi il dovere, perchè è assurdo perdere punti e credibilità contro squadre del genere. Siamo la Roma, caxxo! possibile che questa cosa importi solo a noi tifosi?

    • Criptico sono al 100% d’accordo con te.
      So che non te ne frega una mazza e non frega una mazza a nessuno, ma te lo volevo dire.
      Ciao.

    • Grazie Blouson…fa sempre piacere avere un riscontro da persone che, come te, hanno un loro pensiero e sanno esporlo in maniera costruttiva

  6. Pellegrini secondo me è un bel giocatore a volte anche molto bravo. ma quando sento i telecronista dire che lui e Dybala parlano la stessa lingua calcistica ho un brivido lungo la schiena

  7. È partita la solita Santa inquisizione…

    Friedkin José Tiago e i ragazzi sapranno rispondere e reagire sul campo…

    Oggi sembra che Paolo di Canio si sia impossessato delle menti di tutti gli inquisitori sciacalli

    Noi tifosi della as Roma…vi aspettiamo al varco

    Forza grande Roma ale’

    • Quanto ai rigori… squadre come lazzie Milan Inter Juventus….e Napoli…ci hanno costruito le vittorie… soprattutto nei momenti di difficoltà

      Forza grande Roma ale’

    • Hai ragione Forza grande Roma Ale’.Però se le strisciate hanno costruito la loro storia sui rigori noi lo abbiamo fatto sulle delusioni e davanti a uno spettacolo come quello di ieri che fa il paio con Udine e via dicendo che possiamo dire ancora in difesa dell’indifendibile?

  8. E vabbè… Anche l’anno scorso abbiamo preso 6 schiaffoni dal Bodo… Poi… Gliene abbiamo restituito 4 e portato a casa la Coppa! Cari uomini di poca fede! 🥳🥳🥳

    • Ma come fanno ridere? C’abbiamo pure quello che dice – per nulla criptico… – che Mourinho ha messo una formazione senza senso!!!
      Brunetto, porta rispetto!!!

    • Luca66, abbiamo preso 6 gol da Udinese e bulgari…le chiacchiere stanno a zero, i gol presi a 6…cosa c’è da difendere? la storia di Mou? si parla delle ultime due partite…a te sono piaciute? è quello che ti aspetti da questa squadra? io no

  9. Esonero IMMEDIATO per Mourinho (bollito, evviva di cagnolino), e offertona che non si può rifiutare a ADL per prendere Spalletti subito da domenica, che con lui si gioca benissimo !

    E vedrai a giugno che TITULI !!!

    ah no …

  10. Do’ ragione a Pruzzo.
    In più, sarà pure vero che Dybala sa creare gioco, ma uno con quell’istinto non va mai allontanato troppo dall’area di rigore…
    Rischi di farlo scoppiare presto.
    FORZA ROMA

  11. Manco li leggo i commenti di sti radiolari pezzi di [email protected] loro e i loro accoliti, cose già sentite trite e ritrite in ogni momento di crisi della squadra. Noi nn molliamo manco per niente. Forza Roma saremo sempre al tuo fianco e tuti gli altri andatevala a pijar ‘nder c….

  12. Ieri è stata una partita obiettivamente sfortunata in un campo impossibile, le azioni da gol ci sono state, non è entrata, pace, c’è tempo per recuperare. Non dico che non hanno colpe, ne hanno parecchie sopratutto in difesa, ma non si può invocare esoneri ogni volta che c’è un periodo storto.

  13. Pellegrini nell’incidere sulla partita quando è chiamato a fare l’elastico tra i due centrocampisti e Dybala. Il dialogo tra i due non decolla, al momento nessuno riesce a parlare il linguaggio calcistico dell’argentino.

    Qualcuno che si accorge che probabilmente Dybala Pellegrini sono due doppioni e da lì non se n’è esce facilmente la realtà dice che è stata
    costruita una squadra per dare spettacolo, ma poi per vincere le partite, bisogna trovare il giusto equilibrio bisogna avere gente aggressiva a centrocampo che recupera palloni su palloni e non ne abbiamo

  14. Tutti a scendere giù dal carro per poi rimontarci quando fa comodo….
    Poi di quello che dicono finti romanisti, quaglie infiltrate nu me ne po fregà na minchia.
    La Roma non si discute si AMA

  15. Tutti a scendere giù dal carro per poi rimontarci quando fa comodo…
    Poi dei commenti di radiolari da strapazzo, quaglie infiltrate e finti romanisti nu me ne po fregà de meno…
    La ROMA non si discute si AMA

  16. Fino a sabato passato avevamo la squadra da scudetto mo tutte seghe e la colpa e’ di Mourinho e gia’ si comincia male aspetto sti signori che parlano li aspetto a febbraio Marzo, mi pare pari pari all’ altr’anno il disco che si ripete quelli che poi so’ saliti sul carro dopo averne dette na sporta…. Gia’ questo dovrebbe far capire che a Roma e’ difficile giocare . Non diro’ altre parole la parola sfortuna ogni tanto si puo’ accennare a dire… ta’ detto male se dice a Roma mo ritornano quelli del Mou bollito ma la lezione non gli e’ bastata….

  17. La Flemma con cui scendete in campo è una costante……avete rotto il caxxo! Svejaaaaaaaaaa ve dovete magna’ l’erba, no fumarla! Ste strategie di attesa ci fanno fare solo brutte figure!

  18. Allora chi scène dal carro dopo esserci salito va sminuendo il valore fi una coppa europea vinta non dimenti o l’altro anno non siamo partiti bene neanche per la coppa poi con ste “pippe ” si e’ recuperato il percorso sia in campionato che nella conférence league
    Le sconfitte non piacciono à nessuno ,pero’ si riparte da quelle per tornare à vincere

  19. Bella eh david fa il serio la sera della partita nella radio ufficiale e il giorno dopo sparà m… da n’altra radio (UNICO CASO IN ITALIA)

  20. Bisogna dire che la Roma non esprime un gioco, sbaglia troppi passaggi elementari,e in attacco anche poche triangolazioni,stanno fermi in campo a volte….

  21. Luca—–< esatto!
    Ma davvero parliamo di Var e di arbitri dopo aver perso contro na squadra de dilettanti?
    Sta squadra o si abbassa fino al limite dell'area e parte in contropiede o la risolve su palla ferma…ma se deve fare gioco contro una squadra chiusa sono dolori non ha nulla!…idee,pressig,movimento senza palla….era cosi lo scorso anno ed è cosi adesso.
    Abbiamo dimenticato i punti persi contro squadre mediocri lo scorso anno?
    Quindi è ancora una squadra de pippe?….è ancora inferiore al Bodo?…..
    Ma davvero me devo fa ubriacare da una Coppa vinta contro una squadra ridicola come il Feyenord……per carità…..è un titolo ho festeggiato…..ma signori miei….io capisco il tifo….
    capisco anche la gravità dell'errore indiduale…ma la reazione di squadra…..una identità di gioco…..siamo un ottima squadra ma non abbiamo Mbappe Neymar e Messi…..

  22. I radiolari non perdono l’occasione, sarebbe bene che ricordassero che il “Don Guanella” come lo chiamano partecipa sempre alle coppe europee ed è stato anche in Champions e che nell’EL 2014-2015 batterono gli sbiaditi all’Olimpico 0-1 mentre in Bulgaria fu 3-3.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome