“ON AIR!” – CORSI: “Il primo tempo di ieri è una delusione unica”, ROSSI: “Squadra un po’ piaciona”, PIACENTINI: “Difficile criticare dopo un 3 a 0”, FOCOLARI: “Domenica vedremo dove può arrivare la Roma”

55
1058

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Ancora una volta è andata in campo la coppia Matic-Cristante, Ora torna Zaniolo, ed è allettante pensare a Pellegrini a centrocampo e i tre attaccanti, ma è difficile pensare di rinunciare a uno tra Cristante e Matic, che sono due uomini di Mourinho. Il dubbio che mi porto dietro è a chi rinuncerà tra i due…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Mourinho nel secondo tempo è stato costretto a mettere Dybala per battere i non-avversari in dieci, perchè altrimenti non si sapeva come sarebbe finita. Perciò Mou ha dato ragione a me, e a tutti quelli che dicevano che Dybala doveva giocare dall’inizio. Abbiamo vinto, ma non sono per niente rincuorato da quello che ho visto ieri, assolutamente per niente. L’Helsinki penso sia la squadra peggiore che abbiamo mai incontrato, peggio addirittura delle squadre affrontate in Conference… Una delusione unica vedere i nostri undici contro dieci non affondare mai. Poi però nel secondo tempo entra Dybala e fa un gran gol. Io appena ho segnato ho detto subito: “Facciamolo uscire di corsa…”. Primo tempo ridicolo, contro sti scrausi non vedere nulla non ci sta. Abbiamo vinto meritatamente dopo, ma la grossa delusione è il primo tempo…”

David Rossi (Rete Sport): “La Roma vince bene una partita che sembra liscia a leggere il tabellino, e invece non è andata proprio così. Loro sono rimasti quasi subito in dieci, da quel momento ci si aspettava che la Roma soverchiasse una squadra, se va bene, da seconda colonnina di Serie A, se va male da prima colonnina di Serie B. Da quel momento la Roma ha messo i piedi sulla linea del centrocampo e ha cominciato a sbattere sul muro dei finlandesi. Se devo essere sincero, a me la prestazione della squadra ieri non mi ha fatto impazzire. A me non è piaciuta un po’ di superficialità, troppi colpi di tacco, Roma un po’ piaciona…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma anche nel primo tempo ha avuto occasioni, anche pulite, con Zaniolo e Pellegrini. Belotti è stato molto generoso, l’hanno pistato come l’uva dall’inizio della partita, ha fatto espellere il giocatore, ha fatto gol…è andato molto bene. Io non riesco a trovare troppi elementi negativi da una vittoria per 3 a 0, si poteva essere più cinici nel primo tempo, si poteva cambiare modulo cinque minuti prima, ma un turno europeo dove la Lazio prende una cinquina e la Fiorentina incassa un 3 a 0, ti fa capire quanto sia difficile gestire il doppio impegno. Questo aggiunge meriti retroattivi alla stagione della Roma dell’anno scorso. Il 3 a 2 del Betis sul Ludogortes non riabilita la tua sconfitta, ma ci sono delle spiegazioni sul fatto che succedono certe cose: non ci sono più le squadre materasso di una volta…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Lo stadio non si farà mai? Questa volta non lo so… La Roma ieri ha giocato un primo tempo rivedibile, su questo non ci piove, ma si cerca sempre di prendersela con certi giocatori che invece dovrebbero essere più amati…al primo passaggio sbagliato viene giù di tutto, ci si affretta a dire “non può giocare“. Ma secondo me la gente quando esprime questa cattiveria non ce l’ha con questo o quel giocatore, ma con loro stessi. La Roma non ha ancora la condizione al top di tutti i suoi giocatori, e per questo l’ingranaggio spesso si inceppa…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “A me Mancini piace proprio perchè mena, ovviamente quando lo fa con un costrutto, tu subito devi far sentire agli attaccante chi sei. Quest’anno non sta andando bene, Mourinho lo ha cambiato varie volte ed è molto duro con lui, sta cercando di riportarlo sui giusti binari. Sono d’accordo con le critiche nei suoi confronti, ma non con l’esasperazione di certi concetti…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “La Roma è Dybala-dipendente, ma qualunque squadra lo sarebbe se avesse in rosa un giocatore così forte. Camara? Avrei preferito facesse meno lo sborone, ma mi sembra uno contento di stare qua. E il pubblico lo ha preso in simpatia, con applausi anche davanti giocate semplici contro un avversario con un uomo in meno. Quando parti così stai già un pezzo avanti, ora gli manca solo di farci vincere un derby. L’Atalanta? Non ci saranno Palomino, Djimsiti e Zapata, ma ha recuperato Muriel e questo mi piace poco… Ma il giocatore da tenere sott’occhio è Koopmeiners: la Roma dovrà impedire all’olandese, che mi ricorda il primo Strootman, di esprimere la sua forza…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Primo tempo molto più difficile di quello che potevi prevedere, l’avversario non sembrava in inferiorità numerica: manovra troppo lenta, prevedibile. Le solite lacune. Lo schiermanento del secondo tempo può essere futuribile, ma temo che Mou non si fidi dei suoi calciatori, i terzini non ti danno garanzie. Io penso che il mister sia frenato. La partita con l’Atalanta sarà indicativa per capire se Mou ha davvero in mente di fare questo cambio… Contro l’Atalanta la Roma è chiamata a una prestazione migliore di quelle viste, non penso che abbia intenzione di mettersi a quattro. Sarà una partita interessante, alla fine dei novanta minuti potremo tirare la prima linea e capire quale sarà il cammino della Roma in campionato…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La maglia della Roma di ieri? Non è quella della Roma, ma è una terza maglia. A me è piaciuta, molto bella. La Roma ieri ha avuto i soliti problemi, i finlandesi addirittura hanno preso il palo in dieci, non sembravano in inferiorità numerica. Poi entra Dybala e fa la differenza… Ragazzi, Dybala sta portando avanti la Roma in tutte le competizioni. Ieri secondo me la partita l’avrebbe vinta comunque, anche senza Dybala, chi gioca in dieci regge un tempo. Ma in questo momento la Roma è soprattutto Dybala… Sono molto curioso di vedere Roma-Atalanta, i giallorossi devono alzare l’asticella. E’ un test che ci può dire dove può arrivare la Roma, ma anche la stessa Atalanta, che non avevamo considerato tra le prime…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma ha giocato molto male il primo tempo. Ma oggi dobbiamo concentrarci su quanto conti la classe di un giocatore, quando hai Dybala e sta bene il calcio è un’altra cosa, lui fa la differenza in assoluto. La Roma sbatteva contro il muro dei finlandesi, poi è entrato uno di un’altra categoria e l’ha risolta. Se Dybala sta così, la Roma può arrivare ovunque: uno così decide le partite e anche i campionati…”

Xavier Jacobelli (Radio Radio): “Qualche rimpianto a Torino dopo aver visto Dybala? Altro che qualche… Questo è il vero Dybala. Lui ha confermato di essere il più grande colpo della storia recente della Roma. E poi c’è Belotti, che ha solo bisogno di tempo per ritrovare la condizione. Mourinho ha evidenziato come il compito della Roma sia stata facilitato dall’espulsione del difensore finlandese, ma l’impegno con cui ha giocato la squadra va comunque lodato…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteGaleone: “Juve mediocre anche al completo. Allegri dovrebbe fare un miracolo per arrivare in Champions”
Articolo successivoCAMARA: “Sono qui con l’obiettivo di restare a lungo. Il gruppo mi ha accolto come un fratello, ora sta a me ripagarli” (VIDEO)

55 Commenti

    • Veramente ho l’impressione che, MOU stia gestendo ogni minima forza, per arrivare in fondo alle tre competizioni, la riprova? La vedremo contro la DEA, se fa bingo, andando in testa prima della sosta, allora MUO vuole tutto er cucuzzaro… 💛❤️🐺🐺🐺🏆

    • E quando te sbagli…. la as Roma ieri ha vinto…e i soliti nemici so spariti….

      Ciao rincojoniti

      Forza grande Roma ale’

    • Ricordiamoci che adesso si incontrano…
      UDINESE – INTER
      MILAN – NAPOLI
      ROMA – ATATANTA
      io penso che MOU se fatto un’ idea… 💛❤️🐺🐺🐺🏆

    • Macché scherzi, dal 15esimo e 30 secondi al 18esimo e 25 secondi del primo tempo la ROMA ha giocato male. Questo si può dire? Ah sembro scemo se lo dico? E il diritto di criticare? E lo special che ha vinto una coppetta da niente contro squadre scarse? Basta controllare i risultati della fiore e del suo gioco bellissimo che sta asfaltando tutti in conference. Se la ROMA vince l’opponente è scarso, se la ROMA non vince polemiche e letame sui giocatori più deboli. Ciarlatani schifosi.

    • le solite ciance di quattro giornalai, le cose piu sensate le ha dette Magni. Comunque, il 2021 è stato contagiato dal covid, il 2022 sara purtroppo condizionato dal campionato del mondo che interromperà il campionato e le coppe che stresserà alcuni giocatori e demonizzerà altri. Sarà molto difficile per gli allenatori gestire le risorse umane. in tempi normali per i giocatori che partecipano agli eventi internazionali, hanno qualche giornata in piu di vacanza, quest’anno??? dopo aver partecipato ai mondiali per quanto tempo riposeranno? Tutto questo per sottolineare come tutti stiano risentendo di queste anomalie, le preparazioni affrettate non hanno mai portate a prestazioni esaltanti, in nessun caso! Per chi si lamenta del poco gioco, consiglierei di aspettare prima di lasciarsi andare a critiche sconsiderate e senza costrutto. Sempre, ovunque e comunque forza R O M A !

    • Er console Andrea Fiorini
      Je sta a fa’.. lezione di giornalismo con i suoi editti imperiali…a sti quattro rinnegati rincojoniti in malafede…

      Forza grande Roma ale’

    • Ti quoto io amo Roma…
      Aggiungo soltanto rincojoniti…a ciarlatani schifosi

      Forza grande Roma ale’

    • Hic Sunt Leones, il prosciuttaro ancora non si da pace che nonostante le campagne denigratorie quotidiane sulla nostra squadra, la Roma vince. A lui non frega una ceppa della As Roma, si preoccupa soltanto di trovare un modo di sbarcare il lunario. Un poveraccio senza arte ne parte, che nella vita ha fatto cose orribili, di cui prima o poi renderà conto.

    • Caro Jose’, sai bene che per il rispetto che porto alla Special One ma anche più cinicamente perché io non percepisco 7,5 milioni, non ho fatto mai formazioni e auspicato moduli di gioco alternativi a quelli di Mourinho. Tuttavia mi avventuro in un’obiezione tattica sia rispetto alle sfangate dei cronisti, sia alle sassaiole degli pseudo tifosi che commentano nel forum. Tutti vorrebbero passare a 4 dietro, come avrai letto, ma delle occasioni per farlo Mourinho le ha sperimentate: risultato che i difensori si sono trovati peggio e in particolare modo Smalling che invece a tre regge bene. Questo, bada bene, senza voler dileggiare Smalling, ha spinto l’allenatore a chiedere un centrale in più, e Kumbulla non era ancora infortunato. Poi questa è una disamina a buffo e non per ottenere ragione, in quanto a queste persone, alla romana ha già risposto sinteticamente Zenone: dicendogli che non capiscono un kaxxo.Ahahaha Un caro saluto e sempre Forza Roma

  1. Purtroppo concordo con Corsi, ma su questo sito se scrivi che la Roma non gioca bene e non convince si viene definiti laziali, io sono sempre convinto che la Roma con i giocatori a disposizione possa fare meglio, fino ad oggi abbiamo perso con squadre mediocri e vinto con squadre ancora peggiori.

    • Mourinho ieri sera ha vinto la 106 partita nelle coppe , il più vincente insieme a Ferguson ! Il resto sono chiacchiere , forza Roma.

    • Siamo al squadra che tira di più in Italia,
      una di quelle che tira di più in Europa,
      ma giochiamo male.

      Tutti fini intenditori qua eh….

      ps: mi fa ridere anche chi dice che la Roma ieri fino all’espulsione ha sofferto.
      Cioè ha sofferto durante il riscaldamento e gli inni?
      Ma io boh….

    • Caro Francesco, certe chiavi di lettura possono anche essere corrette. Però…

      “Perciò Mou ha dato ragione a me…”
      (Proprio. Marione l’Infallibile. Uno che le banderuole sembrano fatte di marmo al confronto).

      “L’Helsinki penso sia la squadra peggiore che abbiamo mai incontrato, peggio addirittura delle squadre affrontate in Conference…”
      (Ma sì, sminuiamo il percorso vittorioso della scorsa annata, in fondo che squadre abbiamo eliminato poi? Il Trazbonspor, il Leicester, il Feyenoord).

      “Abbiamo vinto meritatamente dopo, ma la grossa delusione è il primo tempo…”
      (Si potrebbe anche dire che il primo tempo è stato giocato sotto tono, ma alla fine è venuta fuori la vera Roma).

      Sembrano sfumature, ma non lo sono. Il mantra di questo fanfarone è che lui ha ragione, Mourinho sbaglia e la Roma è una squadra così così che ha avuto fortuna.

      Ma vogliamo approfondire un attimo, oltre le solite fesserie buone solo per certe radio?
      E’ chiaro che Mou avrebbe voluto portar a casa il risultato con la formazione cambiata, ma ha visto che nel primo tempo faticava parecchio a concretizzare. Gioco lento e prevedibile. Problemi di mentalità, di forma, di assetto ultradifensivo dell’Helsinki rimasto in 10? Tutto può essere, e si vedrà.
      Vero anche che una squadra ambiziosa può far proprie le partite con la giocata del suo giocatore più forte, ma non può aggrapparsi ogni volta al suo estro. Questo Mou lo sa perfettamente, lui vorrebbe che gli altri 10 migliorassero il livello per avvicinarsi a Dybala, non che facessero il compitino sperando nell’invenzione di una sua rete.
      Però segnali di miglioramento ve ne sono: Zaniolo e Belotti hanno fatto una buona partita, a conti fatti, e lo stesso Pellegrini del secondo tempo comincia a far aleggiare un suo ritorno a certe prestazioni. Camara attende certo avversari più ostili, però anche lui qualcosa di buono già l’ha fatto vedere.
      Questo ovviamente non significa che non vi siano problemi: Matic e Cristante sono male accoppiati, però non dobbiamo dimenticare che si tratta anche di una conseguenza della grave assenza di Wijnaldum. Quanto a Karsdorp e Abraham, è possibile che l’accenno del Mou a giocatori che soffrono la concorrenza li riguardi direttamente. Ma, anche lì, tocca a loro dar una risposta sul campo.
      Dopo la brutta sconfitta di Udine, sembrava che ogni partita rappresentasse un decisivo banco di prova. Per ora siamo tornati a vincere due partite ‘fattibili’. Ora ci tocca l’Atalanta. Cerchiamo di essere fiduciosi.

    • Quoto tutti voi perché siete veri romanisti

      Invece ai rincojoniti li Manno a….

      Forza grande Roma ale’

    • Anto, ma dove l’hai letto che siamo la squadra che tira di più?
      Dal sito della lega :
      1) Napoli 126 (tot) 35 (in porta) 46 (fuori)
      2) INTER 107 39 41
      3) FIORENTINA 98 27 38
      4) MILAN 98 30 46
      5) ROMA 95 38 30
      Inoltre, siamo 15esimi in quanto a km percorsi. Maluccio direi.
      18esimi come numero di parate, il che significa che la difesa concede poco, oppure che tirano poco e segnano sempre, boh, fate voi.
      Il resto dei numeri non, sono affidabili , troppo poche partite.
      Però abbiamo preso già 6 pali.

    • Ieri sera dal 32 esimo del primo tempo c’è stata una sola squadra. Eravamo in superiorità numerica, ma anche evidentemente in superiorità tecnica. Ne ho viste di squadre che in inferiorità numerica reggono botta e rispondono in contropiede. E talvolta si guadagnano persino i tre punti! Fino al 32esimo la Roma ha concesso palla, dopodiché è stato un assedio. Vediamo come andrà contro l’Atalanta; già conto i minuti che mancano. Speriamo di recuperare bene le energie che giocare ogni tre giorni e più difficile che avere una settimana per prepararsi. Come dice Mourinho Gasperini non vorrebbe avere questa fortuna… ma tant’è! Come prevedevo l’altro anno (quanto sono spocchioso, mi faccio schifo!), Koopmeiners aveva bisogno di tempo per ambientarsi in una situazione così diversa da Alkmaar. Conosco Alkmaar e chiunque galleggerebbe
      in santa pace lì, ma Koopmeiners si vedeva che aveva buone caratteristiche (che sia un campione bisognerà vederlo…), ed ora le sta tirando fuori. Temo lui, e temo l’uccello padulo in veste arbitrale. FR

  2. Finalmente Marione confessa che fa una guerra personale dove c’è una sua fazione e tutti gli altri. È uno dei peggiori elementi del tifo, è divisivo, gioca con le parole per portare sempre acqua al suo mulino. L’unica squadra che gli sta a cuore è la sua, che non è la Roma, ma quella dei suoi interessi.
    È pure ridicolo… Mourinho che dà ragione A LUI… ma sai come te riduce Mou, se provi ad appalancarti alla sala conferenze? Altro che “ti sei ca*ato un poquito sotto”…

  3. Koopmeiners ricorda il primo Strootman??
    Ma le partite le guardate?
    Il primo Strootman era un super top (Koopmeiners e un buon giocatore e ci farebbe comodo cmq) ma la lavatrice era il capitano dell Holanda a 23 anni!

    Forza Roma

    • Ti quoto
      Kevin era il centrocampista più forte…. era impressionante

      Forza grande Roma ale’

    • Siamo stati molto sfigati col suo infortunio (e infatti ricordo come godevano, apertamente, gli altri). Strootman senza infortuni ci avrebbe portato lontano. Ragazzo serio, dedito alla causa, avercene così…

    • Sì, Strootman rappresenta un gran rammarico per quel che poteva essere e non è stato. A lui ci aggiungo Florenzi, un altro che avrebbe potuto raggiungere ben altra caratura senza i gravi infortuni in serie.

  4. se solo si riuscisse a trovare la quadra ed avere la squadra al completo sempre penso ci si potrebbe divertire. ovvio che la condizione fisica ottimale e lontana. abbiamo affrontato squadre che andavano al triplo della velocità. Questa squadra crea entusismo.

  5. Che Mourinho non faccia un gioco esaltante si sapeva da quando è stato preso…come però si sapeva che è uno che porta a casa i risultati, e infatti primo anno subito un Coppa (ricordiamolo sempre dopo la bellezza di 14 anni). Anche ora, è vero non siamo brillanti, credo che sia anche un problema di condizione (anche lo scorso anno ci abbiamo messo tanto ad entrare in condizione), ma comunque hai 13 punti in campionato (un punto dalla vetta) e hai vinto ieri sera 3-0 in Europa, questi sono fatti. La differenza con lo scorso anno? E’ che ora hai Dybala…hai un turnover sui terzini…hai ben tre punte centrali da alternare (di cui la prima riserva ha fatto più di cento goal in serie A)…questo cosa vuol dire? Vuol dire che si Mou anche quest’anno probabilmente non avrà un gioco esaltante, ma abbiamo dei giocatori che possono permetterci di portare a casa le partite anche senza il gioco esaltante (d’altra parte perchè abbiamo preso Dybala??? ovvio che senza di lui torniamo all’attacco dello scorso anno….ma ora abbiamo lui è giusto che giochi quando può). Infine su ieri sera, quando una squadra si chiude letteralmente come ha fatto l’Helsinski ieri non è facile scardinarla, serviva un goal…infatti arrivato quello arrivati altri due. FORZA ROMA PS: a me la terza maglia (in quanto terza maglia) piace molto.

  6. Fokolazzio e dove può arrivare la scazzio?
    Accort a Cremonese domenica prossima che ne possono arrivare altri 5…
    Accort ..

    • A Zeno
      Itagliano e er caccola so rincojoniti…

      Forza grande Roma ale’

    • A Gaetano… perdonami mi sono sbagliato

      Ti abbraccio forte
      Forza grande Roma ale’

  7. Quest’anno i giocatori sono troppo solisti e tengono troppo il pallone.
    Il che non sarebbe male se il tutto fosse finalizzato.
    Grazie alla società abbiamo un vero fuoriclasse li davanti.
    Ma il gioco è troppo lento.
    Se è solo una questione di preparazione
    Il meglio deve ancora venire.
    Comunque abbiamo una buona rosa.
    Sempre forza Roma
    E ora sotto con la squadra orobica
    Bisogna vincere

  8. Come no.
    Scommetto che la prima preoccupazione di Josè, al triplice fischio dell’arbitro, è stata chiamare Mario Corsi per comunicargli che aveva ragione.

    “Radio-attivi” che non siete altro!

  9. Camara? Avrei preferito facesse meno lo sborone, ma mi sembra uno contento di stare qua.

    Perché avrebbe fatto lo sborone Camara?

    È entrato ha corso e ricorso tutti i palloni ed è stato anche presente nel gioco

    Calciatore che diventerà utilissimo e sarà riscattato dalla Roma.

    Ehh quanto aveva ragione Pallotta a proposito delle radio private

  10. In effetti il primo tempo di ieri sera è stato alquanto miserabile.
    Però siamo ancora all’inizio, abbiamo ancora delle assenze pesanti e la squadra deve ancora inquadrarsi per bene.
    Contro squadrette come l’HJK, può anche andar bene giocare al minimo sindacale.
    Ora vediamo la consistenza contro gli atalonzi.

  11. Mariolino, Mariolino, Mariolino…ringrazia che sei nato in Italia.
    L’unico paese dove un tipo der genere sta in radio (purtroppo c’è pure chi je va appresso) e non ar 41 bis.

  12. Il primo tempo di ieri è un film visto è rivisto….una squadra senza una minima identità di gioco grottesca a volte con quei 4 davanti a fare un pressing da Oratorio con relativo Buco in mezzo al campo.Se questo serve a portare titoli va tutto bene ma con i giocatori che abbiamo dovremmo giocare molto meglio….

  13. ringrazio Totti che da vero conoscitore di questa squadra si è prodigato ed esposto in prima persona ad inizio mercato per cercare di convincere Dybala a farsi abbracciare da questi colori.
    lui non ha mai avuto nessun dubbio su Paulo, come nessun dubbio hanno mai dimostrato lui e anche Mou sul valore di Lorenzo (680min giocati su 720, ricoprendo 2 ruoli diversi e 10°giocatore serie A per km mediamente percorsi nelle prime 6 giornate)
    i radiolari un giorno la suonano e un giorno la cantano, per un errore dal dischetto e qualche spezzone di partita non esaltanti hanno massacrato il capitano
    Diamo un attimo di tempo a Mou di recuperare un pò di infortunati e poter operare un pò di rotazioni e vedrete come sale il livello della squadra e del gioco

  14. il primo tempo di ieri una delusione unica , bah … Corsi credo non abbia mai giocato a pallone … segnare a una squadra che si chiude dietro la linea del pallone è una delle cose più difficili … ma al di là di questo la Roma ieri ha creato un mucchio di palle gol anche al primo tempo il problema è che siamo poco cinici…
    testa a domenica 💛♥️

  15. Marione la tua sola esistenza è una delusione unica!
    Al momento abbiamo problemi certo ma come tante altre squadre. Sono convinto che alla distanza noi ne usciremo bene mentre altri che ora paiono squadroni perderanno colpi (il riferimento al Nappule nn è puramente casuale). Daje dopo I finnici sfonnamo pure gli orobici!!! FRS

  16. Alcuni di questi professori della parola sembrano come qualche tifoso che scrive qui che devono criticare per forza, mi sembra solo Piacentini che ha colto le difficolta’ delle tre partite a settimana, lunedi, giovedi’ e la domenica per intenderci, ecco ben arrivati a comprendere quello che ha fatto la Roma l’ anno passato. I cugini andavano cosi bene e ne hanno presi ben 5 loro si che hanno un gioco, Mou e da mandare via sto bollito incapace di darlo vero? Poi Cristante e Pellegrini le famose pippe al sugo,adesso nessuno ne parla male fino alla prossima partita cosi anche Matic che ieri ha fatto in sostanza una bella partita ma i fillandesi erano in 10 vorrei vedere mi pare il prossimo mese quanto sara’ difficile giocare contro di loro a casa loro non ci sono piu’ squadre mediocri, ah si quelle con cui gioca la Roma e’ vince ecco quelle so tutte pippe….

  17. Oggi tutti a dire che la Roma è Dybala dipendente come se fosse una cosa negativa. Quando la Juve di Sarri ha vinto lo scudetto solo ed esclusivamente grazie a Dybala (se non lo ricordate chiedete a qualche amico gobbo) questa cosa non si è mai sentita. Dybala è un giocatore della Roma (fatevene una ragione) e il suo lavoro è far vincere la Roma.
    Altro argomento molto gettonato in questi giorni è la mancanza del bel gioco, per cortesia qualcuno potrebbe farmi il nome di una squadra che ha vinto in Italia grazie al bel gioco? Sono ultra quarantenne ma non me ne ricordo una.

  18. Positano [email protected]
    il tuo discorso ha un senso è vero in italia vince il pragmatismo ma vedere una squadra che ha qualità, lenta senza idee e specialmente sempre con quella voragine in mezzo al campo non è il massimo.Io non chiedo il calcio champagne ma una squadra piu compatta,corta che fa girare il pallone velocemente e con un briciolo di idee.Quando affrontiamo squadre chiuse la nostra manovra è imbarazzante non credo di chiedere troppo un briciolo di manovra in movimento tutti palla addosso e amen.il pressing non necessariamente alto si fa di squadra no con quei 4 che ogni tanto vanno alti e fanno un buco a metà campo.Insomma tatticamente da un allenatore pluridecorato mi aspetto di piu.
    Il 1 tempo di ieri è robba gia vista…poi vinci 3-0 e beh ce mancherebbe stai a gioca con un uomo in piu contro il San Marino….e dai….

    • Ste non vuoi capire se fai 3 partite a settimanale partite le finisci con la lingua di fuori e ti fai male, anche se fai 5 sostituzioni il tournover non esiste piu’ se hai notato si fanno spezzoni di partita per i titolari e cosidette riserve poi hai qualcuno fuori condizione ci sta… sto gran calcio in giro non mi sembra ci sia, dimmi qual’e’ la squadra in questo momento in Italia che gioca alla grande forse un po’ il napoli ma le squadre di Spalletti sono cosi poi…..Ecco cercare il gioco spumeggiante quando si cerca il gioco fisico le due cose sono in contrasto a fine stagione non arrivi…. si chiama pragmatismo calcistico ….convenienza per vincere se vinci le coppe prendi soldi e ti fai il nome poi se hai i fenomeni allora e’un’ altra storia

  19. Comunque una volta un atleta disse che giudicare una partita di calcio per un tempo è come vedere la classifica di una maratona al 20mo km… Puoi pure non aver fatto una goleada nel primo tempo, ma hai avuto occasioni nitide, hai fatto espellere uno di loro per evitare un gol e poi nel secondo tempo loro non hanno più “retto” e hanno preso gol. Chi pensa che fai 90 minuti a tutta e distruggi l’avversario non ha capito nulla di calcio! Una cosa del genere, anche alle squdre più forti, capita massimo 4-5 volte a stagione e quelle stesse squdre pagano poi con 4-5 sconfitte a sorpresa. La migliore Atalanta di Gasperini era una macchina da gol… ma lo scudetto non l’ha vinto perchè improvvisamente caduta contro pronostico in certe partite.
    Sinceramente ieri mai ho avuto l’impressione che potesse andar male co i finlandesi che hanno fatto i primi 45 minuti correndo e coprendo come fossero i 400mt e non un 10000 (tanto per tornare al paragone con l’atletica leggera), normale che poi calassero.

  20. primo tempo brutto, orribile, scarso, ma 0-0 e un risparmio di forze importante, poi giustamente nel secondo tempo tira fuori il coltello e affetta tutti, si fa così , certo se ….avessimo o avremmo o abbiamo giocatori come Dybala in tutti i ruoli, i cambi non servirebbero…e i giornalisti non scriverebbero …o scrivessero o scrivono bohhhh😂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome