“ON AIR!” – CORSI: “Roma finalmente viva, è la magia di Mou”, ROSSI: “E’ stato il primo grande ritorno all’Olimpico”, MAGNI: “Squadra costruita sull’emozione”, FOCOLARI: “Ma la difesa è da rivedere”

47
1351

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Siamo usciti un po’ provati da una partita che anche a raccontarla è stata davvero faticosa. E’ stata tosta, è stata dura mantenersi saldi in postazione… Però quando pensi al calcio, pensi alle emozioni e a serate come questa. Chi non era tifoso della Roma e del Sassuolo si sarà divertito tantissimo ieri, s’è visto di tutto. El Shaarawy fa quel gol pazzesco, tutti corrono sotto la sud…poi palla al centro e dopo un minuto Scamacca segna una rete straordinaria. Noi non c’eravamo accorti del fuorigioco…Serata che ricorderemo a prescindere da come finirà il campionato: questo Roma-Sassuolo è il primo vero grande ritorno all’Olimpico della Roma e dei suoi tifosi…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Boga? Se giocasse sempre così starebbe nel Real Madrid o al City… Siamo a metà settembre, è chiaro, ma al momento c’è una squadra che sembra aver più delle altre? Il Milan sembra quella più rodata, ha giocatori come Leao e Tonali che stanno crescendo, ma per il resto forse bisognerebbe rivedere la griglia di partenza. Ci sono squadre che ammazzeranno il campionato? C’è una squadra nettamente superiore alle altre? Io al momento non riesco a vederla…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ieri i giocatori sembravano finalmente vivi…Da quest’anno i nostri sono quasi tutti vivi. Ieri Pellegrini nel secondo tempo ha fatto di tutto, e stranamente non ha preso la palma del migliore in campo. Gli danno 8 quando non lo merita, e ieri che lo meritava non gliel’hanno dato. Se questo è Pellegrini, allora sì che serve la firma sul contratto… Per il resto, è una magia quella di Mourinho. Quella di ieri è stata una partita da Premier League: gente che corre, che tira, gol a grappoli, occasioni, pali… una partita viva. Ma da quant’è che non vedevamo una partita del genere? Questo è Mourinho, stavolta avevi voglia di vincere e non paura di perdere…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Non voglio citare la partita di Parma del 2001 perchè sennò voliamo troppo in alto con la fantasia, ma ci sono partite che più di altre contribuiscono a creare quel clima, quell’entusiasmo, quel gruppo che la partita di ieri ha creato. Quella di ieri è stata una partita folle, che avevi pareggiato dopo aver segnato al 91esimo, perchè t’avevano pareggiato! Ci sono segnali, piccoli o grandi, che le cose ora stanno andando tutte nella stessa direzione. Mou si sporca le mani e non ha paura a farlo. La corsa sotto la sud è una delle immagini destinate a restare nella storia della Roma…Ieri sono tornato a casa con la sensazione che si sia messo un altro mattoncino, e che siamo più avanti nello stato di avanzamento dei lavori di quanto immaginassimo…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Mourinho sta costruendo la squadra in maniera molto intelligente. Ieri la Roma non ha giocato benissimo, ma lui la sta costruendo su una promessa: quella dell’emozione. Lui sta tentando di ristabilire questo legame. E la Roma ieri ha mantenuto la promessa. Poi la Roma c’ha fatto quasi morire, ma la promessa la mantiene. In attesa di completare la squadra, perchè Mourinho ha fatto capire che a gennaio vuole vedere delle cose. Ma lui ti promette non quello, ma un’emozione, il risveglio di un sentimento. Ed è stato intelligente a farlo…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Queste partite vinte così sono più belle della altre, anche se poi sono anche quelle più sofferte. Mi ha impressionato però come il Sassuolo è andato in porta, è arrivato con troppa facilità dalle parti di Rui Patricio. Scamacca è un giocatore che mi piace molto, ma se stai vincendo al 93esimo, tu non puoi mai permettergli di tirare…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Il Sassuolo è veramente una bella squadra con giocatori di qualità, ma l’ha portata a casa la Roma. La domanda è questa: è l’anno della Roma?…Non solo i giallorossi hanno vinto, ma anche per un piccolo fuorigioco hanno annullato l’ultimo gol di Scamacca: per me questi sono segnali…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Le parole di Mou sono lo specchio della partita: se avesse vinto il Sassuolo non ci sarebbe stato da ridire. La Roma ha fatto molto bene davanti, ma molto male dietro. Il Sassuolo ieri è arrivato 3 o 4 volte da solo davanti a Rui Patricio, e così non va bene. La Roma ha nove punti con merito, perchè ha subito ma ha avuto occasioni incredibili, ma non puoi dare tutte quelle occasioni agli avversari, specie quando giochi in casa. Male Ibanez, che ieri ha regalato palle agli avversari, e male sugli esterni: Vina bene quando attacco, ma male dietro. La Roma vince grazie a un gran gol di El Shaarawy. Bellissima partita, ma la difesa è da rivedere…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Voto alla Roma? Un 6,5 per come hanno portato a casa il match in una partita molto difficile contro un avversario che a tratti è stato anche superiore. Il Sassuolo è un’ottima squadra, ben allenata. A un certp momento Mou ha provato a vincerla, rischiando anche di perderla. La Roma ha bisogno però di più solidità…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Io credo che la vittoria di ieri sia un segnale. E’ vero, il Sassuolo poteva vincerla, ma anche la Roma ha avuto tante occasioni per segnare. E’ stata una partita bellissima, senza tatticisimi esasperati. Alla fine è andata bene alla Roma, ma ci sta. Di Mourinho mi è piaciuta l’onestà, ha detto che poteva finire sei a sei, e ha ragione. Ma quando vinci partite come questa, sono segnali. Una volta è un caso, ma questa è già la seconda, perchè pure contro la Fiorentina si stava mettendo male e l’hai vinta…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “E’ l’anno della Roma? No, è l’anno di tutti e di nessuno. Partita bellissima per gli occhi e per il cuore, ma bruttissima per il cervello. Era difficile spiegare cosa stesse accadendo ieri per chi ama il calcio, le occasioni sono state mille ma dovute a distrazioni e sfortuna. Mi piace la Roma, molto, perchè ha varie soluzioni di gioco. Però sembrava la Roma di Zeman, perchè ha concesso molto. La velocità di Boga è stata impressionante, e Scamacca è un giocatore molto interessante. Bene il Sassuolo, che è rimasto il Sassuolo nonostante il cambio di allenatore, e bene la Roma che sta aggiungendo autostima…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteROMA-SASSUOLO 2-1, la magia di ElSha e la corsa di Mou: rivivi tutte le emozioni del match (VIDEO)
Articolo successivoMourinho scherza sulla corsa sotto la Sud: “E nessun infortunio muscolare…” (FOTO)

47 Commenti

    • La frase “la difesa è da rivedere” credo sia stata trascritta per errore: era destinata, suppongo, ai tragicomici Acerbi & Co. della SS Formello, allenata da quel brutto e torvo signore che è stato espulso dall’arbitro dopo la bastonata rimediata a Milano. Com’è che si chiama?…

  1. Contentissimo per il risultato e x il primato con Milan e Napoli (avrei preferito fossimo soli..),non contentissimo dell’ assetto della squadra durante la partita.Il punto è che se la Roma affronta tatticamente così altre squadre ,(il Sassuolo è una bella squadra e gioca bene ma è arrivato ottavo nel passato campionato e sono curioso di vedere la sua classifica alla fine ),tra qualche partita saranno dolori ..ma quelli veri.Spero tanto di sbagliare ma se non prendono a Gennaio un animale a centrocampo e un terzino destro vice K. non si arriva.Anche Mourinho mi pare dello stesso parere.Forza sempre Roma

    • ERRE diciamo che il Sassuolo visto ieri è tra i primi 6 posti… Non vorrei che, si è scatenato con noi e si prostituisce con altri..

    • Stanno con il nostro stesso modulo,ci sta di soffrire perchè ieri già dal primo tempo sono saltati tutti gli schemi…quando si gioca a specchio hai poche idee

    • Migliore differenza reti, miglior attacco e seconda miglior difesa. Come siete schizzinosi: tutti (giornalisti e altro) intenditori e pretenziosi, mai contenti, stile Juventus. Critiche alla difesa, a Vina (tornato da 24 ore)… A cagher!

    • A Erre, te stai a prepara’ per il primo pareggio… Te porti avanti col lavoro e così, alla prima nuvoletta, tu dici che sta per piovere. Tanto prima o poi dovrà piovere, quindi tu… giochi d’anticipo. Tattica furbissima, sul serio. Ma, arguzia a parte, non sarà un po’ prestino per il lutto stretto e per… l’ombrello (nero, ovviamente)? Prenditela, intanto, una boccata d’aria, che ancora non piove. Anzi fa caldo e c’è il sole… E meno male!

  2. Al diavolo i pollici verso lo dico senza remore. Devono per forza trovare il pelo nell’uovo Non sanno cos’è l’obiettività Giusto esaltare la prova del Sassuolo tuttavia: Se è vero che la Roma ha rischiato tanto è anche vero che ha costruito molto A dimostrazione ne sono le tante occasioni mancate, Palo di Abrhram compreso, Rui Patricio ha sigillato letteralmente la porta offrendo una prestazione magistrale Il fuorigioco? Non era cosi’ tanto sottile come vogliono far credere Non dimentichiamoci che anche l’ammonizione contro Ibanez e relativo calcio di punizione mi son sembrati esagerati se non inesistenti “L’intervento era sul pallone” La realtà è che per alcuni di costoro la malevolenza è di casa Vero Focolazzie, Damascelli, e via dicendo?! Pruzzo che poi da 6,5 alla prestazione della Roma… Senza parole!

    • Non volevano la Roma così in alto e rosicano questi piccioni formellesi con la sciarpa giallorossa dicendo un mare di cassate. Presto vedremo fegati spappolati ovunque, i Maalox hanno cominciato ad andare a ruba.

    • Basara da applausi. Pruzzo, invece, da sganassoni. Ma purtroppo non è una novità… Ma io di Pruzzo non “posso” parlare male: m’ha talmente fatto gioire quando ero ragazzino che gli perdono (quasi) tutto. Faccio finta di non sentirlo e di non leggerlo…

    • @Dandalo concordando con quanto hai detto e senza alcuna polemica: Quello che non riesco a digerire è: Guai a parlare di quei torti arbitrali subiti dalla Roma. Altrimenti diventi piagnone, lamentoso, inferiore etc etc… Però si possono (e si devono) “evidenziare” quelli subiti dagl’avversari. Mi sembra un metro di “giudizio” privo di qualsiasi obiettività Alla faccia dell’egocentrismo personale e di parte. La realtà è che una volta c’era piu’ equilibrio, adesso si tira acqua al proprio mulino, rivoltando la frittata come piu’ fa comodo.

    • Ma è proprio sbagliato il concetto alla base… se ci fossero stati dei veri “torti” avrei capito le lamentele, ma qui parliamo di fuorigioco… è stato visto soltanto grazie al VAR? Pazienza, ma non parliamo di un fallo da rigore che può essere “interpretato” dall’arbitro… il fuorigioco è un dato di fatto, o c’è o non c’è!!

  3. focolari: per me è da rivedere più la difesa della Lazio, damme retta che ne prendete tanti de gol in questo campionato.
    di giovambattista: la domanda è questa, ma prima del gol di Ibra ce speravi ancora nel pareggio? anche questi sono segnali. Forza Roma

  4. Mi ha colpito molto in negativo la gestione dopo il goal decisivo, probabilmente si sono rilassati pensando di avere i 3 punti in cassaforte, hanno concesso decisamente troppo.
    Ma oggi è giorno per vedere il bicchiere mezzo pieno, ci hanno creduto fino alla fine, grande compattezza, alcune rimarchevoli individualità emerse.
    Bene così.

    • Secondo me hanno provato a gestire la partita e le energie ma non ci sono riusciti, preso il pareggio hanno reagito subito (come con la Fiorentina). Diciamo che quel che c’è da sistemare è anche lo sfruttare l’attacco della squadra avversaria per chiudere la partita, invece in quello non si è riusciti bene, non ci si è appoggiati bene a Tammy, Miki e Zaniolo per lanciarli nello spazio.
      Probabilmente per un insieme di fattori come la stanchezza di Veretout e Cristante, movimenti non sempre coordinati e aggressività del Sassuolo, anche sopra le righe, spesso lasciata correre dall’arbitro. Però quando le cose non vanno Mou cambia e la vince grazie agli innesti e al carattere.

  5. A me ieri Scamacca mi ha impressionato e questo sembra un Dzeko giovane eppure molto tecnico.
    Il prossimo anno ci sarà un asta folle in tutta Europa per prenderlo.
    Forse li è stato fatto uno sbaglio.
    Se a 16 anni ti capita un talento del genere alto già un metro e 95, con quelle tecnica e cattiveria e velocità, da Trigoria non doveva mai uscire.
    Gli davi quei cinquecentomila che voleva di ingaggio e buonasera.
    Ora il Sassuolo il prossimo anno ci fa una cinquantina di milioni di euro Minimo.
    La morale va bene ma poi quando ti capita uno del genere non ti deve scappare da Trigoria
    Mai.

    • Certo,
      come con Berardi, con Boga, con Caputo…
      Il Sassuolo fa una 50ina di milioni ogni volta con chiunque,
      poi per qualche motivo stanno ancora tutti là.

      Quanto a farlo scappare da Trigoria, per tua informazione, in Italia non puoi far firmare contratti vincolanti fino a 16 anni. In Olanda da 14. Il PSV gli garantì un contratto da 70K (500K a un 16enne solo in Holly&Benji sai…) e ovviamente l’alternativa era fidarsi della Roma e aspettare qualche mese per firmare.
      Ti saresti fidato tu? Poi bastava un infortunio e ciao…

      Comunque, questo l’anno scorso fatto 8 gol in 26 partite (l’anno prima 9 in B),
      Mayoral 10, fai tu….

    • Vedi, Anto,
      il nostro Luchetto è arrabbiato col suo presidente ballotta che, all’epoca, non sganciò 500k per un ragazzotto di belle speranze. Come dargli torto?
      Quando lo dicevamo noi che era un purciaro, però, Luchetto si metteva a piangere… 😭

    • caro Kawa non credo ce l’abbia con Pallotta, deprecabile queste storpiature, ma con mariolone e i sui seguaci, tra cui posso mettermici anch’io, che hanno creato un’ambiente che ha costretto Scamacca ad andarsene…

    • Caputo sta alla Sampdoria i giovani sono come le piantine,deve dargli il tempo di sbocciare, ora lui è sbocciato, triste che se lo ritroverà contro un tipetto come Scamacca.
      Che era un predestinato si sapeva fin da quando aveva15 anni e quando ti ritrovi uno così devi fare in modo e maniera di non perderlo.
      Poi cerchiamo tanto un centrocampista io ieri ho visto un enorme gigantesco Davide Frattesi,alla Roma ci stava benissimo.
      Insomma quando sono del livello di Scamacca e Frattesi, bisogna che giochino con noi,invece gli abbiamo persi sia l’uno che l’altro.
      Per fortuna ora un grande allenatore come Mourinho si sta coccooando Bove, altrimenti gli avrebbero fatto fare la fine di Scamacca e Frattesi.
      Con I giovani ci vuole più attenzione e quelli come Scamacca e Frattesi devono giocare con la Roma, non si possono perdere stupidamente

    • Ciao LUCA ROMA, sono d’accordo con te sul discorso giovani.
      Ma oggi PINTO ha detto (e pure ormai dimostrato) che in futuro ci sarà un’attenzione molto alta.
      É programma della società portarsi dietro mi sembra 4 primavera all’anno in prima squadra (PINTO dixit).
      Infatti ne hanno ceduto definitivamente qualcuno (sul quale hanno ritenuto di non puntare) e altri col diritto di riacquisto (MILANESE compreso).
      Altri invece sono qui in rosa, e per me già giovedì vedranno il campo.
      Ne perderemo qualcuno? Forse, ma nessuno non sbaglia mai.

  6. Povero Ibanez
    Il problema e’ stato Vina non Ibanez
    Ibanez ha dovuto giocare al centro e sulla sinistra per coprire le amnesie di Vina

    A centrocampo un uomo in meno : Michy troppo stanco
    Ma dopo tre giornate ( rodaggio ) abbiamo nove punti e Mourinho legge le partite come noi leggiamo il giornale e gestisce il gruppo in maniera magnifica

  7. Scusate, ma il Napoli ha vinto con il Genoa con un gol a fine partita di Petagna
    dopo aver rischiato parecchio, e con la Juve allo stesso modo a fine tempo grazie
    al suicidio di Kean.
    Però loro sono fantastici e noi abbiamo avuto lo stellone… bah.

    E noi siamo corti, ma il Milan che in panchina ha un dopolavoro invece no… mah…

    Meglio così. Avanti a fari spenti….

    • Sulle partite delle altre hai ragione, dopotutto si vincono pure con gli episodi da sempre.
      E quando questi spesso ti sono favorevoli non penso sia un caso, è prerogativa dei più forti che spesso fa sbroccare chi non lo è.
      Difatti fino a poco fa ci diceva sempre male, e qui mi fermo.
      Sulle rose corte non devi considerare solo il Milan e nemmeno il mero dato numerico, ribadisco che abbiamo un reparto in cui si doveva intervenire prima che in altri e per ora non è stato fatto.
      Speriamo si faccia a gennaio e ben venga gennaio se lo scopo è prendere IL CENTROCAMPISTA e non un centrocampista.
      Quindi occorre giocare ogni partita con ferocia e determinazione per trovarci in alto all’alba del nuovo anno.

  8. Non ho alcun dubbio che lo scorso anno questa partita la perdevi 2-0 (se ti diceva bene…)

    Perché la Roma avrebbe continuato con il suo stolido fraseggio senza cambi di ritmo, prima o poi avrebbe preso l’imbucata, dopodiché avrebbe offerto il fianco al contropiede micidiale.

    Quest’anno la vinci, e comunque la combatti fino alla fine, perché il cambio di ritmo sei in grado di farlo, perché vuoi VINCERE a tutti i costi.

    Poi ci sono alcune cose da rivedere, fermo restando che il Sassuolo è una squadra forte con giocatori di qualità e ben messi in campo (Scamacca lo avrei voluto alla Roma già 3 anni fa, sono sempre stato un suo sostenitore e oggi vedo sempre di più che avevo ragione, Boga è di un livello superiore, Berardi è forte, Raspadori è forte, Frattesi… lo conosciamo, sta andando sempre meglio… in difesa sono registrati bene, bella squadra)
    cose da rivedere: il sassuolo stringeva i terzini e così rendeva difficili gli inserimenti sia delle punte che dei trquartisti, così dovresti giocare di più con i terzini sulle fasce, ma nonostante i kilometri di Vina non abbiamo tirato fuori granché;
    troppo lenti in alcune ripartenze
    poco coordinato (ma meglio delle precedenti) il pressing

    però mi pare che la squadra stia acquisendo consapevolezza della propria forza…
    e la fortuna ci sta aiutando.

    Abbiamo Verona e Udinese che non sono passeggiate, ma così arriveremo alla partita con la formellese, la prima delle squadre sulla carta più forti, ancora più rodati.

    Poi ci sarà un mese molto duro.

  9. Molto bene Scamacca ieri, grande prestazione, ma ha anche giocato contro una Roma molto confusionaria nel difendere, soprattutto dopo il gol subito, ma non solo, e con a fianco giocatori tecnici e veloci, micidiali nelle ripartenze nelle quali i nostri erano sempre sbilanciati.
    Da rivedere sia lui che noi.

    • Beh, però se lo hai messo in fuorigioco (abbastanza evidente, non come quello sul gol di Berardi) vuol dire che in quella occasione hai difeso “bene”.
      Ovvio che per le nostre coronarie provate questo non è stato subito evidente…

  10. Oggi è difficile non vedere il bicchiere mezzo pieno ma impossibile non vedere anche quello mezzo vuoto.Io mi auguro partite così di non vederene più,troppi errori troppa casualità.E’ vero abbiamo avuto occasioni ma quando il Sassuolo si è fatto sotto ha fatto veramente paura e non solo per la sua forza ma anche per le nostre inspiegabili sbandate.La vittoria nasce da una prodezza balistica del Faraone ripetuta 2 minuti dopo da Scamacca per fortuna in fuorigioco.La magica è forte ma l’equilibrio in campo,quello che ti fa mettere in cassaforte le partite,ancora non si vede

  11. A Damascelli è vero “il cervello” qualcuno lo ha venduto oltre ad altri organi con la faccenduola del Calcio scommesse , già rimosso tutto ??????

  12. Quanto avrei voluto vedere focolazio e ilario ilario al gol di scamacca.
    corsi,magni, catalani, oggi se sentono romanisti

  13. A qsvs ancora non ci “vedono”…. non siamo competitivi per il “coso”…. non siamo squadra…. non abbiamo gioco….. mourinho è bollito (longoni cit.)…. ieri il Sassuolo avrebbe dovuto giocare in 10 per tutto il secondo tempo…. il Sassuolo si gioca sempre tutto contro di noi, mai con le altre “grandi”…… vince chi osa, non chi ha c… fortuna….. vince chi ci crede, chi vuole vincere… pellegrini con mou sta diventando il fuoriclasse che tutti speravamo diventasse, la mente di questa squadra, la determinazione alla vittoria. “Vincere la prossima partita” sta diventando il mantra della Roma, quello che prima vedevamo soltanto da squadre storicamente più blasonate di noi. “Riuscire a vincere la prossima partita” è il mantra dello Special One, anche dopo una maledetta sosta per le nazionali, anche dopo diversi infortuni (pellegrini, mancini, zaniolo), anche dopo errori difensivo che in altri tempi si sarebbero trasformate in brucianti sconfitte, come pochi mesi fa.
    Con Josè Mourinho è cambiato tutto in poche settimane, cambiando anche noi tifosi, il nostro entusiasmo e la nostra partecipazione fuori e dentro lo stadio olimpico. Non vedo l’ora di vedere la Roma oggi, è una attesa spasmodica che cresce sempre di più, l’Amore per una squadra che ti fa soffrire e poi gioire alla follia. Come al gol del faraone, che ti fa urlare e piangere nello stesso momento. Daje Roma! Daje Mou! Daje Friedkin’s!!!!
    Forza magica Roma sempre e per sempre!!!!!💛❤

  14. Comunque, al di là dell’ottimo tecnico e della rosa di livello, ieri il Sassuolo sembrava si stesse giocando la permanenza in A.
    Attendo di vedere se entreranno con la stessa grinta contro la Rube a cui hanno semi-regalato Locatelli.

  15. Perla di Di Giovanbattista:
    “…per un piccolo fuorigioco hanno annullato l’ultimo gol di Scamacca..”
    Ora scopriamo che i fuorigioco possono essere “piccoli” o grandi”…
    Ma non è sempre fuorigioco?

    • Ha ragione: esistono piccoli e grandi fuorigioco, così come esistono piccoli e grandi dosi di malox.

    • Solo una curiosità intellettuale.
      Chi sono i revisori del regolamento che hanno piazzato i polliciotti in basso…??
      Vorrei abbeverarmi anch’io alla fonte del loro prodigioso sapere.

  16. Tutti sti pigiamati in brodo di giuggiole per la ROMA me fanno più schifo degli ex spadaccici pettinati da na leccata de mucca. Il “soccorso” ai potenti, è lo sport più praticato da questi professionisti. E’ robba che se je davi na cortellata ieri non usciva na goccia de sangue. Falsi e portajella.

  17. Se stanno a cahkà sotto da quanno è arrivato Mou. Se stavano a chaka’ sotto prima, mo’ so’ proprio diarroici.
    Forza Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome