“ON AIR!” – CORSI: “Totti? Tutta fuffa per riempire i giornali”, CASANO: “Francesco sarebbe un pazzo a dire certe cose senza sapere nulla”, MORONI: “Sta già nella Roma”, MATTIOLI: “Ma la sua dialettica non ha un senso compiuto…”

23
2104

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Lorenzo Pes (Tele Radio Stereo): “Il rientro di Abraham? Serve prudenza, ha avuto un problema importante che non ha coinvolto solo il crociato, e io penso che tornerà a febbraio. Ma questi sono casi che vanno monitorati, e io penso che ci sarà grande cautela, visto che in attacco sei coperto, sempre in attesa di capire cosa succederà con Marcos Leonardo a gennaio. Risultato esatto della partita di domenica? Tre a uno…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “Ma Pellegrini che c’ha? Perchè sono mesi che si scrive che stringe i denti, che scende in campo nonostante i fastidi… Non è possibile mandarlo sempre in campo in condizioni precarie, non è mai al 100%. Proprio per questo è necessario avere Renato Sanches ed Aouar in buone condizioni, sempre considerando Bove, che resta un’opzione valida lì in mezzo…”

David Rossi (Rete Sport): “Ieri abbiamo finalmente rivisto Aouar, Renato Sanches e Dybala in campo. Se domenica fossi in Kristensen e non giocassi, sarei preoccupato, visto che giovedì c’è la partita di coppa e lui è fuori dalla lista…Se dovessero giocare Karsdorp una e Celik l’altra, ma allora Kristensen che l’hai preso a fare? Ndicka invece è il lista Uefa, e se non gioca domenica potrebbe anche giocare giovedì… Contro l’Empoli non dico che basta palla lunga a Lukaku e s’abbracciamo, però… Secondo me visto il centrocampo piatto che rischiavamo prima con Cristante, Paredes e Bove, se ora invece hai la possibilità di schierare Sanches cambierebbe parecchio. Paradossalmente ti incrementa più Renato Sanches a centrocampo che Dybala in attacco, considerato che lì hai già Lukaku lì davanti a darti un incremento importante…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Le parole di Totti? Lui è sempre un po’ da interpretare, spesso si esprime per battute e provocazioni, e secondo me è molto probabile che si sia parlato con Mourinho. Il mister ha espresso delle necessità, e loro si saranno parlati. Ma dire che è già fatta anche per il rinnovo di Mourinho, mi sembra un po’ una forzatura. A me questa cosa di Totti sembra sempre un argomento tirato per i capelli, non si capisce mai il confine tra una battuta e la realtà. Si può portare dentro una società una figura come Totti, se poi tra sei mesi Mourinho va via? Se io fossi la società direi all’allenatore: “Vuoi Totti? Ok, allora tu rinnovi per i prossimi tre anni“. Magari fosse, sai che festa che facciamo…Capirai, fosse per me Totti lo farei giocare domenica con l’Empoli…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Totti ieri si espone tanto. Se alla centesima volta che ti chiedono se torni alla Roma e tu sai che non c’è nulla, sull’argomento glissi. Se Mou lo vuole alla Roma, forse Francesco si sente in qualche modo rassicurato, perchè quasi tutto quello Mourinho ha voluto alla fine si è materializzato. Ma siccome Totti non è l’ultimo arrivato, nel momento in cui si espone in un certo modo e dice certe cose è perchè sa qualcosa. Se lo avesse fatto non sapendo niente, sarebbe un pazzo. E lui evidentemente non lo è… ”

Claudio Moroni (Rete Sport): “El Shaarawy nel 3-5-2 di Mourinho sarebbe il Delvecchio di Capello, quello che canta e porta la croce, lo può fare… Voglio che la Roma chiuda il primo tempo per bene, che possa permetterci di andarci a prendere una birretta… Totti? La notizia è che sta già nella Roma. A Francesco gli puoi dire quello che gli pare, ma non dice mai bugie, è diretto. Tiago Motta col teatrino ha bucato il video, a lui basterebbe una frase molto forte per finire su tutti i giornali del mondo. Se Totti difende la Roma come lo fa Mourinho, la gente gli vorrebbe ancora più bene…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Quello che ha detto Totti mi sembra abbastanza chiaro. E’ tutta fuffa, manca tanto il campo e quindi lo riempi con Francesco Totti. A me la cosa che è piaciuta più di tutte è quando di Lukaku dice: “Il Belgio è il Belgio, la Roma è la Roma…“. Parlare ora della Roma è una noia clamorosa: senza giocatori non si vince. Ci vogliono grandi allenatori e grandi giocatori, questo è il punto senza fare grandi voli pindarici. Tanti dicono che la Roma dovrebbe giocare meglio: ma voi la differenza tra Hakimi e Celik ce l’avete presente? Noi abbiamo avuto Cafu e Maicon che erano meglio di Hakimi, ma in confronto a Karsdorp, Celik e Kristensen, se avessimo avuto Hakimi o Hernandez…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Se Totti può essere in grado di fare il ruolo che Mourinho ha chiesto è difficile dirlo. E’ una situazione delicata, non saprei dire. Non so quale sia il bersaglio, la società deve stare attenta a quella che può essere un rapporto di collaborazione. Il tecnico ha un modo particolare di discutere con gli arbitri. Non so quale altro ruolo potrebbe avere Totti. Anche con Buffon nell’Italia non so che ruolo abbia…La storia dice che i campioni non hanno sempre trovato fortuna a livello dirigenziale… La Roma che vedremo contro l’Empoli? Ci sono 5-6 giocatori di cui non conosco la condizione, seppur recuperati. Ora hai 7 partite una dietro l’altra., Mi auguro che Dybala e Lukaku sia abili e arruolati, con loro parti già da una buona base. Spero di non vedere una squadra che si porti dietro l’inizio di campionato, ma che giochi con serenità e fiducia, e che muova la classifica…”

Mario Mattioli (Radio Radio): “Totti? Buffon ha dalla sua una dialettica abbastanza coinvolgente, chiara e abbastanza corretta. Totti non ha questa dialettica così vasta e a senso compiuto… Nella Roma con Mourinho fai fatica a inquadrare un ruolo, non so cosa intendesse nel volere uno come Totti al suo fianco… Mourinho non resta alla Roma, non resta, te lo dico io. Lui sarebbe dovuto andare via già alla fine della stagione scorsa, per cui è una forzatura che sia rimasto, e andrà via a fine stagione insalutato ospite. Oggi è il 15 settembre, segnatevelo… ”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Se bastano Lukaku e Dybala? Deve essere così, la Roma non può non vincerla. L’Empoli ha zero punti, mi sembra la squadra peggiore del campionato. Lì avranno una soluzione per migliorare la squadra, ma al terzo anno capita spesso all’Empoli di retrocedere… La Roma non può non vincere, a prescindere da chi giocherà, e sono sicuro che la vincerà…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteDe Biasi: “Lukaku l’ho affrontato qualche giorno fa, è un’ira di Dio. Con Dybala formerà una coppia strardinaria”
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Tutti in gruppo tranne Pellegrini. Renato Sanches e Aouar titolari contro l’Empoli

23 Commenti

  1. Io sinceramente tremo al solo pensiero, non tanto per Totti, che comunque per me lui nella testa sarà sempre giocatore e si vede alla fine più che il procuratore fa il giocatore di paddle.Ma più che altro perché questo potrebbe preludere ad un rinnovo pluriennale si Mourinho. Altri due tre anni di non gioco totale, lancione , palla all’ avversario e tutti e difendere non ce la posso fare. Aiuto.

    • …io credo che l’anno prossimo ci sarà una grossa rivoluzione sia in campo che fuori. Non è economicamente gestibile una rosa carissima che raggiunge risultati mediocri. Se devo tremare per il futuro…il motivo è che non è detto che chi arrivi sia meglio di chi parta.

    • criticare Mourinho …. bho.. chi vorreste Conte? stesso gioco di Mou, qualche giovane scoperta? le abbiamo avute in passato.. da difra a luis enrique, fonseca..

    • @mario ma scommetto che se Smalling fa un errore e prendi due pali e pareggi con la Salernitana allora staresti a dire che è inutile il bel gioco se poi non vinci!
      Chi è tifoso è contento se vinci, così così se pareggi e triste se perdi… poco importa come si gioca perchè altrimenti dopo Roma-Salernitana e Verona-Roma i “giochisti” dovrebbero essere stati contenti, la Roma ha giocato bene, con trame e ha sbagliato gol, mentre in difesa ha fatto errori individuali in 1vs1… praticamente quello che accade quando ha un “giochista” e ti dice male (quante pertite ha sprecato così la prima Roma di Spalletti?), però di quelle tutti si sono scordati e ricordano SOLO i risultati negativi. Anzi dirò di più, la Roma con laSalernitana non ha solo giocato bene, ha giocato benissimo però il giudizio è condizionato dalla cavolata di Smalling e dal jolly preso da Candreva sul secondo gol.

  2. Mattioli ehhh Mattioli…la conosciamo la dialettica di Buffon , la conosciamo tutti, e per questo mi fai schifo, vassallo plebeo che non sei altro.
    Per quanto riguarda le tue profezie , ci facciamo il brodo , a fine anno scade il contratto quindi Mourinho andrà via, e allora? Che dovremmo fare suicidarci?
    Ma poi a te che te fotte?
    Ah Mattioli un pensiero sulle Plusvalenze false? Sul falso in bilancio , sul dopato di Pogba, che fosse solo questo il problema, un pacco grosso così, sentire rotto , soldi praticamente buttati nel cesso, strano che lo abbia preso la Juve sto pacco ehhhh loro sono cosi grandi, bravi, furbi, .
    resta sempre un problema Mattioli de sta grande ceppa, in Europa non vincete un ca** dal 1996 chissà perché …ah già la famosa dialettica di Buffon : L’arbitro stasera teneva un bidone dell’immondizia al posto del cuore….
    Pagliaccio

    • Se l’avesse detta Mourinho, la frase del “bidone di immondizia al posto del cuore”, invece di 4 giornate gliene davano 28

      ecco la dialettica di Buffon

    • personalmente di questo buffon ricordo e non dimentico quel boia chi molla e un diploma dichiarato e mai conseguito a rimarcare di che stoffa sono certi personaggi chiamati a rappresentare l’italia…la loro, che io, per metà francese, ne ho in mente una molto diversa…
      Forza Roma, sempre!

  3. a me interessa solo che la Roma esca da questa impasse, di Totti, con tutta la simpatia, non me ne può fregare di meno. Le priorità sono altre in questo momento

  4. mi raccomando segnatevelo, che se lo dice er poro Mattioli e’ sicuro che si avvera, ormai quelli della doppia radio pur di andare contro la Roma sparano ca@@ate giornalmente talmente grosse che secondo me manco se ne rendono conto, che tristi che sono Forza Roma

  5. Ok, segnamoci sto 15 settembre.
    Ma poco poco Mourinho rinnova ti veniamo a citofonare alle 3 di notte e aspettiamo che dici “chi è?”.

  6. Azz, adesso ho capito perché mi sta dicendo zella con le scommesse, l’altra volta mi ha fregato il Boca Juniors contro il Tigre, avevo messo 1X ed invece è finita 0-1 per il Tigre, la jella è che è l’unica partita che avevo sbagliato su 12 partite che mi ero giocato, questo succede perché non sono mai andato a chiedere i risultati da giocarmi al re delle scommesse Gigi Buffon(e).
    La sua gran dialettica, le quote.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome