“ON AIR!” – ROSSI: “Roma squadra femmina, sono molto deluso”, DI GIOVAMBATTISTA: “Il club sta sparendo, situazione imbarazzante”, CORSI: “Fonseca inguardabile, è ora di parlarne”, MELLI: “Subito D’Aversa al suo posto”

40
3635

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “La squadra vista ieri è proprio scarsa. Scarsa nei contenuti, scarsa tecnicamente. Una squadra che sulla carta scarsa non lo è. La verità è che qua non puoi venire da talento, perchè se vieni da talento ti perdi, e se vieni da campione ti dimentichi quello che eri. Pensate a Ashley Cole, o a Schick e Kluivert. Qua c’è qualcosa che non va, di atavico…”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “La partita di ieri mi ha detto che questo gruppo ha deciso che la stagione è questa…tanto l’Atalanta non la puoi prendere, a questo punto giochiamoci tutto in Europa League. Solo questo riesco a pensare. L’unico alibi ieri può essere la stanchezza, perchè la Roma aveva due giorni di riposo in meno del Milan. La Roma però ha smesso di giocare dopo l’intervallo, e questo non si può spiegare col fatto che sei un po’ più stanco…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Volevate rigiocare a pallone un’altra volta? E mo così funziona…Parlare della Roma ora è una cattiveria. La Roma fa veramente ridere, è la cosa più brutta che poteva succedere… Ieri una Roma buona nei primi 25 minuti, c’ha provato, ma poi nel secondo tempo è stata conquistata da un Milan ridicolo. Non è possibile. A parte Theo Hernandez, che è un bel giocatore, è una squadra scarsa…L’unica insufficienza del Milan, che infatti sembra vicino alla Roma, è stato Bonaventura. Che dobbiamo dire… Kluivert non lo vorrei più vedere, Pastore ha preso una palla e l’ha persa subito, poi c’è da parlare di Pellegrini: a parte che ha fatto un fallo da rosso, lui si deve contenere. Non ha un carattere di quelli che se fa una cavolata poi si riprende, lui appena fa una stupidaggine va giù. Poi magari cresce, ma si deve sbrigare… E poi è il momento di parlare di Fonseca: non si può guardare, sbaglia formazione e non riesce a tenere la squadra…”

David Rossi (Roma Radio): “Io dopo il primo tempo ero abbastanza fiducioso, c’era stata una superiorità della Roma. Nel secondo tempo si era ripartiti con la sensazione di andare sulla falsa riga, e invece  il Milan ha alzato il baricentro. Ma parliamo di una squadra che ha Calhanoglu, Castillejo, Rebic, non è che abbiano sti giocatori di grande personalità, e allora è giusto farsi delle domande…Il tema della personalità è attuale, durante la partita la Roma è una squadra femmina che si fa mettere sotto pur avendo capacità sulla carta superiore… Ora il Napoli è a tre punti, e dobbiamo cominciamo a guardarci dietro. Sono molto deluso dalla prestazione della squadra di ieri. E’ vero che il Milan aveva due giorni in più di riposo, ma la Roma di ieri è una squadra media, che può arrivare sesta o settima, quinta se ha un po’ di fortuna. Ma non è una squadra da quarto posto… Ora bisogna capire come correggere questi difetti… Dzeko e Kolarov non sono eterni, e senza loro in campo la squadra ha palesato limiti di personalità, ma io le alternative a oggi non ne vedo…”

Iacopo Savelli (Radio Radio): “Si dice che hai la rosa lunga, ma se chi entra poi non rende allora… Ora il Napoli e il Milan si sono riavvicinate. Ora c’è in ballo tutto. Il piazzamento finale è fondamentale per il club, per tutto quello che rappresenta da un punto di vista economico e sportivo. Ma anche per i giocatori che vogliono restare, chi vuole rinnovare il contratto, ma anche per chi vuole andarsene. Meglio fa la squadra e più è un vantaggio per tutti…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “C’è un grande allarme che riguarda la Roma, prima c’erano gli ultras che davano la scossa. Vi rendete conto che la Roma sta sparendo? Il tifoso non c’è più, lo stadio non si può frequentare, i ritiri sono blindati… La Roma è sparita… Ma quanto mancato giocatori come Totti e De Rossi? Pellegrini non è Totti e De Rossi, capito, proprio come personalità. Qui manca la personalità. Diciassette punti dalla Lazio, situazione imbarazzante, umiliante. Fonseca, poi, ieri a fine gara mi è sembrato poco lucido. Ho la sensazione che dentro la Roma ci sia ancora una volta qualche mela marcia che non si comporta come dovrebbe. Il tema societario incide, serve in queste occasioni la voce forte del club. La Roma paga il secondo monte ingaggi della Serie A e i giocatori si stanno comportando in modo indegno… Petrachi era un elefante in una cristalleria, però quando diceva certe cose aveva ragione…”

Roberto Renga (Radio Radio): “La partita di ieri per me è stata difficile classificarla come partite, giocavano uno a zero all’ora, e l’altra a uno all’ora. Faceva caldo? Ma dai, ieri, Brescia e Genoa alla stessa ora volavano… Il campo era pure all’ombra, e poi sono atleti. C’è gente che a quell’ora lavora sull’autostrada, ma dai… La Roma aveva sei giocatori nuovi, c’era tutto per fare una buona partita e invece abbiamo visto tutti che non l’ha giocata. Il Milan nel secondo tempo ha appena appena accelerato contro una Roma ferma. Ma perchè alla Roma succedono queste cose? Con quella rosa doveva fare molto di più. Con Fonseca non me la posso prendere perché la formazione ieri era giusta, ma come sta andando Fonseca? In Coppa Italia è uscito, in campionato vediamo tutti come va…E’ ovvio avere dei dubbi su di lui. Pastore non doveva entrare, lì me la prendo con l’allenatore, ma che cambi sono… Ieri giocatori da due o da tre, leggo dei 5,5, ma di che? Le parole di Petrachi da rivalutare? Le parole sì, ma solo in quel caso…”

Franco Melli (Radio Radio): “Ho sentito dire che la Roma aveva questo fuoriclasse, e invece io continuo a dire che fuoriclasse non è, perchè Dzeko azzecca una partita su cinque se gli va bene…Io di Dzeko ho sempre discusso la continuità, fa un anno buono e l’altro no…Ma pure Fonseca sento dire che è tanto bravo, ma secondo me è giusto discuterlo, io preferisco D’Aversa del Parma, lo prenderei subito al posto di questo allenatore…o anche Gattuso…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “C’è da fare un ragionamento sullo stato della società, mancano dei riferimenti e l’allenatore si trova in difficoltà a gestire dei giocatori che non hanno grandi motivazioni e pensano al mercato. Così diventa difficile tenere insieme il gruppo. Ora bisogna arrivare al meglio alla fase finale dell’Europa League che può essere l’ancora di salvezza, altrimenti in campionato qualcuno la vincerai ma altre le perderai…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Sono rimasto molto colpito in maniera negativa, è stata una partita noiosissima nel primo tempo. Nel secondo tempo Milan un pochino meglio, ma nemmeno tanto, e la Roma continua a fare i passaggi indietro… Zappacosta, Diawara, passaggi indietro a servire gli avversari. Non so cosa si sono messi in testa certi allenatori, passare indietro al portiere secondo me è un errore. Ma se i giocatori della Roma fossero più scarsi di quello che si pensa? Questa può essere una lettura…Petrachi da rivalutare? Io mi chiamo fuori, se ora vogliamo rivalutare anche Petrachi siamo allo sfascio totale…”

Redazione Giallorossi.net

40 Commenti

    • Uno schifo totale, fanno vomitare tutti società squadra, mercenari senza attributi.

  1. In un calcio in cui persino il Sassuolo prova a giocare come il Barcellona di Guardiola, è davvero deprimente che a Roma si invochino allenatori che propongono barricate stile Roma anni ’70 e metà anni ’90… mi sembra lo specchio di una città che da decenni non progredisce, ma d’altronde, io un forte legame fra Roma squadra di calcio/ambiente e Roma città, l’ho sempre notato, e non smetterò mai di ripeterlo.

    • Se vuoi giocare come il Barcellona devi avere giocatori forti, non mezze seghe spompate o bambocci viziati. Ed un altra cosa non mi pare che con il calcio “champagne” abbiamo vinto qualcosa anzi…..

    • Arrenditi….più passa il tempo e più facciamo ridere….Questi sono i risultati di una società allo sbando!!!!!

    • Guardate il Sassuolo di De Zerbi (che non mi risulta sia il Barcellona di Guardiola) e imparate come si gioca a calcio. Il problema è che troppi di voi ragionano di pancia e con i luoghi comuni.

  2. Curvasudforteromana, a noi la fede agli altri vittorie e trofei…. non mi sembra la stessa cosa!
    Quanti anni di fede bisogna avere per vincere magari solo una misera coppa Italia!

  3. Personalmente non so nemmeno che voce
    abbia Corsi; conosco qualcosa delle sue tesi perché riportate in questa rubrica; pensare che i Radiolari possano condizionare il rendimento della Roma mi sembra infantile, poi ognuno può pensarla come vuole. Forza Roma!

    • ….totalmente d accordo…ma qui la propaganda continua a dare responsabilità all ambiente…del resto quando i risultati sono scarsi la colpa è sempre degli altri, la formula per avere una squadra decente invece sarebbe semplice, basterebbe acquistare calciatori funzionali e sopratutto forti…del resto so na decina d anni che stiamo alla ricerca der tikitaka, e se affidano a scommesse qualche bollito e pure qualche giocatore bravo che viene regolarmente ceduto, basti pensare che siamo passati ad esempio da Scezny e Alisson a Mirante e Paulopez…ma la colpa è delle radio…forza Roma Sempre

  4. Ambiente ….città.. tifosi……

    La scusa dei perdenti ……

    Squadra e dirigenza da 7…8 …posto questo è l’ambiente che c’è è vero … ma sono dentro trigoria e a Boston non in città.. .

    La personalità lo sai che cos’è?

    Io ci metto la faccia ….io sbaglio…..

    È sempre colpa di qualcun altro ….è questo l’ambiente malato …..

    Ma fatemi il piacere…

  5. Roma non è una piazza di intenditori di calcio, e mai lo è stata. Per rendersene conto, basterebbe solo guardare una semplice statistica: la stragrande maggioranza dei giocatori che sono stati accolti tra le fanfare e i caroselli, hanno ampiamente deluso la tifoseria, mentre al contrario, molti di quelli accolti fra i fischi e le pernacchie, a medio termine hanno fatto ricredere moltissime persone. Fra le tantissime perle che non mi dimenticherò mai, non mi potrò certo dimenticare Julio Baptista che veniva preferito a Milito, oppure Diego Costa che veniva considerato l’indegno erede di Osvaldo… ma di opinioni del genere, ne potrei ricordare a bizzeffe, e per il momento mi limito soltanto ad alcune statistiche ed un paio di episodi.

    • Fra le tantissime perle che non mi dimenticherò mai, non potrò certo non nominare… *

    • Nun te ricordi manco come è andata. Julio Baptista è stato un ripiego, volevamo prende Mutu ma la Fiorentina, non lo ha voluto dare via, forse (ma non ci sono prove) per lo zampino de qualcuno. Che ci ha poi rubato 2 scudetti. Vabbè il revisionismo storico va de moda per argomenti molto più importanti, figuramose per il pallone.

  6. Capisco il giochetto che fanno laziali,ma Totti e De Rossi, hanno scelto loro di andarsene dalla Roma, gli era stato offerto a tutt’e due la possibilità di lavorare per la Roma, una volta smesso di giocare, hanno detto no.
    E questi sono i fatti il resto sono chiacchiere

    • totti quello che voleva gattuso al posto del mr Dominante Fonseca? Quello che voleva Zyiech al posto de mr Iron Man Pastore?Quello che manco lo invitavano a Londra per decidere?E mo siamo qui siccome Baldini e il NR 1 ma va

    • Tutte queste cose dette da chi scusa? Mettiamo pure siano vere, Zyiech in quel momento non si poteva prendere costava 15 milioni in più di Pastore, non c’erano i soldi per fare una operazione del genere, quindi dire vorrei quello, quando non ci sono i soldi per prenderlo non serve a niente.
      Oltretutto poi dell’arrivo di Pastore eravamo tutti contenti, sfido a trovare uno che era contro Pastore.
      Prima di santificare Gattuso come grande allenatore, ci vogliono i fatti, non basta aver vinto 5 partite di seguito.
      Ma mettiamo anche, che lui come dici te è uno che di calcio ci capisce, allora che fai inizi a fare il dirigente, vedi però che non ti seguono, quindi alle prime difficoltà molli tutto e te ne vai e questo è quello che tutto lo stadio acclamavava al grido di un capitano c’è solo un capitano.
      Io so che i veri capitani sono quelli che la nave la abbandonano sempre per ultimi.
      Il calcio è strano, le società mutevoli, i rapporti cambiano in continuazione, guarda quello che è successo con Petrachi, magari oggi non sei ascoltato, domani sarai preso in considerazione, ma lui ha preso è sceso subito e ci ha fatto con la manina 🖐️

    • eh caro luca si vede che nn segui molto le news,siccome ziyech ha detto che la roma aveva fatto l offerta e lui aveva deciso di accettare e all improviso Er MAgo Monchi e sparito.
      E nn dire cose senza senso! ma in che mondo vivi?Se uno ha un po di dignita e vede che al lavoro manco te chiedono un pensiero (ruolo di carta) e manco ti invitano per decisioni nelle qualli tu devi dire la tua eh no io ti dico ciao,Totti E il Capitano Della Roma nn della Pallota PLusvalenz Calcio.

    • Perché questa non è una società per uomini di calcio, è un bazar. E tu mi svaluti la merce se insinui atteggiamenti poco professionali. Vedi la differenza con quello che è successo nel Napoli, dove alcuni senatori battevano la fiacca. Lì hanno cacciato chi li difendeva, cioè Ancelotti e manderanno via altri, qui si epura chi denuncia le magagne. Lì hanno ripreso a correre e qui si va sempre più piano.

    • Daje Romaaa ho cercato di farvi capire che nella vita non ci sono mai solo due colori, ci sono tante gradazioni di colori e le cose nel tempo possono cambiare e se una persona ha dei valori o è competente in qualcosa, alla fine viene sempre fuori, ma bisogna dare il tempo al tempo, il tutto e subito è da presuntuosi e non porta mai a niente.
      Ma capisco anche, che quando si vive infatuati dal fanatismo, del mito che ci siamo creati dentro la nostra testa, ogni discorso decade

  7. I problemi sorgono a monte; La Roma non é mai stata una societá ben gestita peró qualcosina l’aveva vinto.Da quando ha questa gestione americana si sono cambiati allenatori, direttori sportivi, dirigenti e comprato molti giocatori ( vedi Pastore, ecc.)che non servono a niente! In quanto sprovveduto di Pallone Pallotta si é affidato a personaggi deleteri che hanno dato solo cattivi consigli e niente risultati (vedi Baldini).La politica del presidente é stata solo quella di cercare di fare lo stadio, ma non aveva fatto i conti con la burocrazia italiana! Allora ha cercato di tenere a galla la squadra con le plusvalenze comprando giocatori a buon mercato sperando di rivenderli cari ( vedi Salah, Allison,ecc.) Sono solo stati anni di menzogne, false promesse e prospettive mai avveratesi! Forse ci sarebbe voluta un po’ piú di umiltá, e non gettare fumo negli occhi dei tifosi con false speranze e sogni irrealizzabili! Adesso tutti i nodi vengono al pettine e se la societá non viene comprata da qualcuno, purtroppo potrebbe fare una brutta fine! I nuovi proprietari, anche se non fossero ricchi, dovrebbero impostare la nuova societá con un buon lavoro, poco a poco, basandosi anche nel vivaio,contrattado allenatori normali e direttori sportivi non supposti fenoneni, non smantellando la squadra ogni anno come ha fatto Pallotta e forse dopo dei sacrifici si vedrebbero dei risultati.

  8. Savelli se come compagno di banco a scuola avevo uno come te ma da chi copiavo?ma non avevi visto male l’Atalanta pensando di poterla raggiungere?e c’e pure qualche fagiano come te che ce crede ancora

  9. Ah giovanbattista ma perché con Totti e de Rossi quanti scudetti e Champions abbiamo vinto? Ma fammi il piacere, che se non era per Batistuta manco il terzo scudetto avremmo vinto, pensate alla Roma e parlate della Roma, non dei capitani del passato.

  10. Eh radiio ballotta radio ballotta……😂😂😂 nun ce se crede😂😂😂forza roma

    • Non sarà certo colpa di marpione ma lui è meglio che sta zitto

  11. capisco tutte le critiche,ognuno di voi trasmette un grande dolore per una Roma molle e scarsamente reattiva.pero’ fateci caso questo difetto di personalita’lo abbiamo avuto anche in momenti e stagioni dove il tasso di qualita’ era piu’ grande.la ROMA e’ un ‘accozzaglia di giocatori con caratteristiche poco funzionali al gioco che si vuole fare ,in eta’ avanzata ,pagati troppo e con l’atteggiamento di chi non ha paura di chi li paga.ribadisco che per me occorre un forte senso di appartenenza,uno stimolo anche in termini di contestazione della tifoseria,una presa di posizione della tifoseria per lo stadio nei confronti della Raggi,una nuova societa’con un riferimento della proprieta’,uomini di campo di comprovata esperienza,il ritorno di Luciano Spalletti e SABATINI.QUANDO LA BARCA SARA’ RIADDRIZZATA SI POTRANNO FARE ESPERIMENTI PIU’AZZARDATI E DI NUOVO CALCIO.GRAZIE UN ABBRACCIO A TUTTI I TIFOSI,TENIAMOCI FORTE.FORZA ROMA.

  12. “Una squadra femmina che si fa sottomettere”?! Davidi’, tuo padre — buonanima — per una frase del genere avrebbe preso a calci in un cu*o chiunque l’avesse pronunciata.

  13. A to’ 73, a na certa però hai fracassato la sacca scrotale co sta storia… te penzi che l anno dello scudetto SOLO Batistuta ha contribuito? E Damiano allora? Assuncao ma come Fao? Super Marco? Vincenzo? Nakata? Solo comparse?

  14. Paolo B se non sbaglio, ma correggimi, in quella squadra che vinse lo scudetto non c’era anche uno che si chiamava Totti? Ma forse anche Candela e Cafu’? Aho aiutante a ricorda’…. Forse me sfugge qualcosa… 😉

  15. Paragonare le gestioni societarie e paragonare dirigenze sono gli argomenti che usano chi non ha argomenti, chi per difendere le sue idee deve demolire gli altri perché i suoi argomenti non reggono….

    Questo esercizio viene fatto per spostare l’attenzione dalla gestione fallimentare che vediamo….

    Come chi diciamo austini ci parla di lazio …mentre noi siamo preoccupati di come sta andando la roma….

    Ritornando ai giocatori faccio vi dico.. ..

    Cafu….candela ….Samuel…..zago… caldaie.. ..tommasi. … Emerson… Totti….mantella… Batistuta… del vecchio… mi fermo. … scudetto

    Bruno Peres…. zappacosta … mancini smolling…. diawara… c ristante….kluivert… perez….under….perotti

    Mi fermo

    Ma fatemi il piacere

  16. Max 56, a me lo dici??? Se vede che sei novo da ste parti, sai quante ne ho sentite/subite per aver difeso SEMPRE TOTTI? Poi, se leggi BENE la mia frase fino ai puntini di sospensione dovresti capire GIÀ che quel soggetto è da SEMPRE ANTI TOTTI E ANTI DE ROSSI… (basta sfogliare i post pregressi nei topic dove si parlava degli ex capitani) Si te voi improvvisa’ avvocato FALLO BENE oppure studia giurisprudenza… per quanto, a 64 anni, FORSE sei un po’ fori tempo massimo…

  17. Capisco l’amarezza, ma buttando altra benzina sul fuoco non si va da nessuna parte, aspettiamo la fine e poi ci iniziamo ferocemente eventualmente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome