“ON AIR!” – CATALANI: “Roma-Vitesse è il nulla, della Conference non mi importa niente”, PRUZZO: “Senza concentrazione rischi anche stasera”, CORSI: “Così non si può andare avanti”

56
1760

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Mourinho dice che ci sono state critiche feroci alla squadra? Se vuole gli mando tutto quello che ha detto lui dei calciatori della Roma da quando sta qui… Ieri mi ha fatto tanto ridere, ora sono i giornalisti che sono cattivi con i giocatori… ma se li hai massacrati tu in lungo e in largo…Poi dice che non c’è Lewandowski, ma anche questo lo sapevamo. Quando uno parla tanto e non sa più dove mettere le mani, alla fine si incarta…Se Mou non vince la Conference, spero che vada via, ovviamente se i Friedkin non comprano i giocatori, proprio per levare le illusioni anche ai Friedkin e cominciare a poter finalmente dire di tutto e di più… Secondo me bisogna far capire che così non si può andare avanti… Però resto sempre con Mou, nella speranza che possa arrivare davvero Lewandowski…”

Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo): “I grandi allenatori come Allegri o come Mourinho, se non trovano il giusto feeling con la rosa, hanno grandi difficoltà. Quello che sta facendo Allegri alla Juve è quello che in termini di risultati potrebbe fare con Pirlo, con Zaccheroni, con De Zerbi in panchina. Ed è un allenatore, come Mourinho o Ancelotti da 7, 8, 10 milioni di euro l’anno. E lui in conferenza stampa rosica con i giornalisti, gli risponde male, additandoli come disonesti intellettualmente perchè sostengono che la stagione della Juve è fallimentare. Sono tutti uguali… Io Allegri lo vorrei sulla panchina della Roma per il dopo Mourinho, ma come lui se non ha una squadra tosta e non riesce a trovare il giusto feeling, pur essendo un grande allenatore non riesce a incidere…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Mourinho si innervosisce quando capisce che da Trigoria escono fuori delle indicazioni, anche di formazione. Lui è da un po’ di tempo che pensava di far riposare Zaniolo, e quando ieri glielo chiedono, il suo primo pensiero è “a te chi te l’ha detto?“. Sulla cosa di Lewandowski ci sarebbe da parlarne. La domanda era legittima, lui la prende subito come un attacco personale, come se non facesse rendere lui l’attacco al massimo. Quella è stata una bastonata che ha steso ben 5 giocatori della rosa in un colpo solo: Felix, Shomurodov, El Shaarawy, Zaniolo, Perez… Evidentemente lui non li considera attaccanti, e questo è anche un messaggio alla società. Sul prossimo mercato ok il regista, ma occhio anche a una seconda punta che sappia fare gol…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Quando Mourinho dice che non ha Lewandowski a fare gol, questo lo sappiamo tutti. Ma quando ti dice che non è un problema di qualità ma di profilo, cosa ci sta dicendo, che gli mancano gli attaccanti? Se la sua idea è che Zaniolo non è un attaccante, e lui vicino a Abraham vorrebbe un attaccante vero, allora o cambia sistema di gioco, o cambia Zaniolo…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “La testa è per forza al Vitesse, la partita stasera è quella, anche se il pensiero è a domenica. Quella di stasera è una virgola prima di mettere il punto a una frase. Noi tutti ci aspettiamo da Mourinho di non perdere due derby in stagione, per me la partita di domenica è molto importante, non so per voi… Se per noi la partita col Vitesse è così importante, è brutto da pensare. Roma-Vitesse è nulla, se la guardiamo come una partita importantissima, vuol dire che anche noi siamo caduti nella stessa mediocrità della squadra… A me sinceramente mi frega poco della Conference League, non la sento nemmeno come una coppa. E poi secondo voi la Roma vista contro l’Udinese batte Leicester e Marsiglia?…”

Jacopo Aliprandi (Rete Sport): “Io sono convinto che la Roma prenderà un regista, un terzino e un difensore centrale. Ma se Barak è nella lista dei nomi di Pinto, evidentemente cerca altri tipo di rinforzi. C’è una lacuna lì davanti, segna solo Abraham, e allora si cercano soluzioni sul mercato…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma deve evitare di avere un approccio alla partita come è successo spesso quest’anno, perchè rischi di complicarti la vita. Concentrazione massima, deve giocare come contro l’Atalanta. Se la Roma riesce a mantenere quell’attenzione, ha una sua dimensione. Se invece cala di concentrazione, se la rischia anche stasera… Momento non facile, la squadra a volte sembra intimorita da quello che dice lui. L’aspetto psicologico mi sembra predominante in questa squadra, e Mou deve fare l’equilibratore senza però esserlo tanto…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Il calcio italiano in Europa? Possiamo confrontarci giusto col Vitesse, e non siamo nemmeno sicuri di vincere. Sono rimaste solo l’Atalanta, e la Roma in Conference… La Roma deve archiviare la pratica il prima possibile, se segna nei primi minuti può giocarsela con tranquillità e pensare anche al derby. Se invece il risultato restasse in bilico, la Roma sarebbe costretta a giocarsela con intensità, e la partita del giovedì portano degli strascichi. La Roma ha il dovere di fare gol nei primi minuti… Mourinho non può permettersi di fare turn-over, se riesce a vincere la Conference dirà che la Roma ha vinto il “titulo”. E poi non può permettersi di perdere due derby al suo primo anno. Lui sa cos’è il derby a Roma, e non ci può stare per lui perderne due, sarebbe un’onta…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Giocare una partita tirata stasera potrebbe diventare molto condizionante in vista del derby contro la Lazio. Mourinho fa bene a non fare troppo turn-over, rischi di tirarla per le lunghe, ed essere costretto a mettere in campo tutti. L’avversario è modesto, l’unica preoccupazione è per la gara di andata dove la Roma ha sofferto molto. La Roma non deve distrarsi, se prende un gol rischia di diventare una gara insidiosa e dispendiosa in vista del derby… Mou e le parole su Lewandowski? Non mi hanno sorpreso, il suo unico obiettivo da quando è alla Roma è convincere tutti che ha una squadra scarsa. Sembra che segni solo Lewandowski, e invece ci sono tante altre squadre che segnano senza avere il polacco. Il suo atteggiamento è sempre un po’ così, ostenta questo atteggiamento come se si fosse abbassato al livello della Roma. Questa pantomima per lui è molto comoda, perchè gli serve a giustificare i suoi risultati molto negativi…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Partita che sembra facile. Ma se il Vitesse su quel campo dell’andata aveva costruito così tanto, mi auguro che il terreno dell’Olimpico non li favorisca… La partita in teoria dovrebbe essere facile, sembra facile, e come tutte le cose facili possono complicarsi…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteJuventus, Allegri nella bufera dopo il ko in Champions. Lui si difende: “Chi parla di fallimento è intellettualmente disonesto”
Articolo successivoROMA-LAZIO: arbitra Irrati, al VAR c’è Di Paolo

56 Commenti

    • Bravo Paolo B. Prima rompono le ⚽⚽ che non si vince nulla, poi, se la Roma è in corsa per una competizione europea, con la possibilità di andare fino in fondo…. “È una vergogna, non la sento mia?” MA ALLORA ANNATE TUTTI A FANC… 💛🧡❤️ DAJEEEE ROMA DAJEEEE 💛🧡❤️

    • Chiusa la salumeria costanzo, che pensava di sistemare la comunicazione “all’italiana”, si è tornati a vivere in una Città dove un personaggio del calibro di corsi o catalani, il cui passato personale e professionale parla per loro, così come i nuovi balzani, basterebbe leggere quello che scrive e come lo scrive, spala costantemente letame sulla società, i dirigenti, l’allenatore e i giocatori non affiliati, alla ricerca del prosciuttello perduto. Ecco allora austini che difendeva a spada tratta addirittura monchi perché aveva la notizia prima e adesso attacca tutto e tutti, mentre corsi attaccava sensi con tutte le sue forze per poi esserne il primo sostenitore quando stava nello spogliatoio della ROMA durante la festa scudetto. Tutto a carico della ROMA che si trascina una situazione insostenibile sorretta da gente che di mestiere non tifa nessuna squadra ed è semplicemente anti ROMA. Ecco allora l’incubo della possibilità che la ROMA vinca una competizione europea. Tutto qui. Chiaro e semplice.

    • Catalani denigra la conference che secondo me ha più valore della coppa Italia in cui si arriva in finale con 4 partite incontrando squadre di serie minori.la conference è un torneo laborioso e internazionale.chi la vince sarà contento ,se ci fosse la Juve o la Lazio diventerebbe un trofeo prestigioso mo sembra un quadrangolare.catalani me fai pena

    • Catalani
      Invece dovresti sapere quanto interessi tu alla roma e a tutti noi tifosi! Sei un autentica colonna di considerazione
      e stima !!!!!😂😂😂

  1. Catalani NEMICO della ROMA :

    chi non vuole che la ROMA vince i TROFEI puo’ essere laziale

    o NEMICO della ROMA.

    Telefonate a quella radio demmerxa e insultatelo come merita.

    • ma beati voi che state ancora a sentì sta manica de nullafacenti. Ancora je date importanza ?
      Se vede che pure te c’hai ben poco da fa nella vita .

  2. A me sembra che i rosiconi siano giornalari e radioloni, che si prendono subito d’aceto non appena vengono rimessi al loro posto. Gli va fatta abbassare la cresta anche preventivamente, altrimenti se intravedono uno spiraglio ti distruggono, come sta provando a fare Corsi: un tipo buffo, Mangiafuoco, dice che Mou si incarta ma poi prima lo attacca e poi dice che sta con lui… mah…

    Oggi mi aspetto il passaggio del turno, magari con qualche problemino, ma (spero) non ci saranno sorprese.

    Volevo chiedere agli amici del sito una cosa: Emile Haavi, purtroppo è incappata in una lesione al bicipite femorale della coscia destra. Jella tremenda perché in attacco spostava parecchio, soprattutto in questo momento della stagione dove incontri le più forti. In quanto tempo potrebbe recuperare?
    Graqzie.

    • @orange sono tonto io, ma non ho capito…
      Comunque, quanto sta fuori uno per una lesione al bicipite femorale?

    • CORSI? Idi di Marzo, é quello che diceva:” Zakaria tanta roba ragazzi, questo l’ho visto giocare, é una gazzella, se viene in Italia diventa subito uno dei più forti…” risultato 3 gare (pure scarsino) per circa 3 ore in A, ‘9 minuti in Champions, un’oretta in Coppa Italia, e adesso pure rotto.
      Diamogli tempo…

  3. Complimenti Catalani! Eh si, perchè siamo abituati a vincere Champions e scudetti, per cui a noi della Conference che ci frega! Abbiamo la bacheca così strapiena che sarebbe una seccatura doverla allargare per infilarci questa coppetta! A ROMA non si cresce e non si vince proprio per questa mentalità: un anno dobbiamo mollare la Coppa Italia, un anno l’Europa League, perchè sono noie per noi… A forza di mollare questo e quello sono 14 anni che non vinciamo nulla, ma ci sono certi personaggi che ancora si permettono di snobbare competizioni europee. Dico io: magari vincerla, ma con gente come questa, ce la tiriamo da soli! Pietà!

    • Esattamente, dovremmo mollare competizioni per poterci concentrare sul campionato per poter arrivare a qualificarsi per quelle competizioni che però l’anno successivo dovremo mollare per poterci concentrare sul campionato…. Beh direi che siamo di fronte a gente che sa “esattamente” quello che vuole

  4. siamo arrivati al punto che perfino questi pseudo-giornalisti dicono cose sensate rispetto alle caxxate che spara Mourinho…penso che mai nessuno era riuscito a far fare bella figura a sta gente, lo “Special One” c’è riuscito…se ne andasse ad allenare Lewandowski se non è capace di far rendere una rosa di media qualità, perchè c’è gente che lo farebbe molto meglio e a molto meno di quanto prende lui

    • Ma perche? Perché a domanda sullo score striminzito dell’attacco della Roma (tolto Tammy, appunto), dove abbiamo Shomu, Zaniolo, Elsha, Felix e Perez, ha risposto che in carriera non avevano mai segnato una valanga di reti, quindi perché aspettarsi in 8 mesi, oggi, qualcosa di molto diverso, e che non si parla di Lewandowskj?
      Tu cosa avresti risposto scusa?
      Abbi pazienza, Zaniolo (che per me comunque attaccante puro non é), Elsha, Felix, Shomu e Perez quanti anni é che vanno in doppia cifra o poco meno in A e fuori? Se non lo fanno, “strano ma vero” adesso, é impensabile?
      Riguardati i goal di PELLEGRINI (tutti merito suo, Mou quindi c’entra poco…) che viene dopo TAMMY..
      Forse se gli han chiesto del rendimento offensivo, doveva rispondere che con un potenziale simile la “colpa” (si fa x dire, quelli sono, Elsha ancora più cinese che italiano, Felix naro ieri, Shomu gioca poco perché Abraham gioca sempre, Zaniolo che é nato praticamente avantieri e attaccante pure non é…) é del “gioco”? Mancano sicuramente i goal di Mikitharian (quest’anno 0!?), ma é andato a coprire a centrocampo come faceva all’UTD all’inizio carriera e comunque, il treno armeno, non giocava alla Fonseca quest’anno… dove la porta la vedeva di più, ma loro vedevano molto di più la nostra in compenso.
      No CRIPTICO, stavolta non ti seguo…

    • Secondo me è più demerito nostro che rispondiamo al nulla, che è catalano, e gli diamo importanza che suo o di chi lo fa parlare. È una bandierola antiromanista che fa finta di esserlo, per arrogarsi il diritto di denigrare. Lo avete mai sentito dire una cosa da romanista?

    • scusa Sardegna, ma chi è che mette i giocatori in condizione di segnare? Veretout e Miki, con Fonseca quanti gol hanno fatto? e non parlo degli attaccanti, perchè i migliori marcatori dopo Tammy 13, Pellegrini 7, Veretout 4 (il nostro 3° marcatore è 55° in classifica) e Miki 3, sono Ibanez con 3 gol e Cristante con 2 gol (quanto Elsha, Shomu e Zaniolo). Ma secondo te Barak, Caprari, Raspadori, Arnautovic, Pinamonti, Joao Pedro, Destro, Pasalic, Beto, come fanno ad aver segnato 8-10 gol? giocano forse in qualche squadrone? sono forse dei top player? faresti a scambio tra uno di questi e Zaniolo? e si che Zaniolo ora gioca seconda punta, mica terzino…ma secondo voi, l’allenatore che fa nella vita? oltre a dire fesserie in conferenza stampa intendo. Possibile che questo non ha nessuna colpa se non abbiamo un gioco, se non segniamo manco con le mani, se prendiamo gol ridicoli, se i giocatori in campo non sanno dove mettersi…ma chi ci deve pensare a ste cose? la squadra non segna e la colpa è di chi?

    • Ma non sarà che la verità sta nel mezzo (dove non so bene)? Ti pare possibile che un allenatore come Mourinho (che non mi è mai piaciuto) faccia fatica a insegnare anche le basi di un gioco alla squadra? Proprio tanto bestia non deve essere, onestamente. E anche: è possibile che QUALUNQUE allenatore, anche quelli che un gioco lo davano, sono stati cacciati con ignominia dopo due max due anni perché il loro gioco portava a risultati inadeguati (quindi era un gioco SBAGLIATO)? Non sarà che il problema è un altro? Io la mia idea ce la ho, ma potrebbe essere inesatta. Che gli allenatori siano TUTTI inadeguati, però, mi pare difficile

    • Criptico, sei talmente accecato dal tuo anti-mourinhismo all’amatriciana, di cui fai sfoggio continuamente, che non capisci che dire “non mi interessa niente” di una competizione in cui potresti incontrare Marsiglia e Leicester, e che se dovessimo assicurarcela, sarebbe comunque un trofeo, è oggettivamente una ca….ta, Mourinho o non Mourinho. E lo è, una ca…..ta, per il valore oggettivo degli avversari, per il valore oggettivo della rosa attuale della Roma (che solo tu e qualche altro anti-mourinhiano sfegatato pensate sia da Champions League) e per il fatto che vincere una Conference (cosa nient’affatto scontata, oggi) non sarebbe affatto inferiore alla vittoria di una Coppa Italia. Perché ci si deve sputare sopra, a tutto ciò, atteggiandosi a “fighette” della situazione, come fa Catalani? E cosa c’entra Mourinho, peraltro? Ci saremmo dovuti impegnare per vincerla, questa competizione, anche se avessimo avuto Alvaro Vitali, in panchina. Ma appunto, a te e ad altri interessa solo parlare (male) di Mourinho: la Roma per voi è… un dettaglio. O un pretesto.

    • Dandalo, guarda che Catalani è l’unico con cui non sono d’accordo… Parlavo degli altri commenti… Se tu sei contento di quello che si è visto finora buon per te. Per me ad oggi Mou è na sola…

  5. Io veramente non capisco quale logica possa spingere uno a dire che la conference non vale nulla. me lo puo’ spiegare qualcuno? addirittura che non gliene frega nulla. ma scusate non ci gioca la roma? non si vuole vincere? non e’ comunque una vetrina che a maggio ti puo’ portare in una finale vista centinaia di milioni di persone? e poi rimarra’ che la roma ha vinto (se vince) e la metteremo nel palmares… io ne sarei contentissimo. ma che mentalita’ assurda da snob….

    • La logica è che riguarda squadre europee di centro classifica con qualche eliminata in Uefa league, molto semplice.
      Non si tratta di snobbarla ma di renderci conto che per come siamo messi è difficilissima anche questa perchè la Roma di oggi non so se ce la fa a superare Leicester o PsV o il Marsiglia secondo in Francia.

    • Stavo pensando al Barcellona, che qualche cosina in bacheca ce l’ha, come ha preso il fatto di giocare in EL. Loro potrebbero dirlo “che schifo la coppa di serie b, lasciamola perdere”, e infatti quando hanno avuto l’occasione di tirare i remi in barca e concentrarsi sul campionato sono andati a Napoli e ne hanno fatti 4.

    • ma Catalani mica scrive articoli, forse per hobby al limite. E’ un regista di eventi idioti televisivi

  6. Da perfetto perdente, per Catalani conta solo il derby o il quarto posto, ovvero obiettivi sportivi che sono il nulla assoluto.

  7. Tra qualche giorno leggeremo questi titoli Lewandosky roma si tratta ma forse no perche costa troppo.. mou chiama lewandosky Ma ha finito il credito Un polacco si fa la foto al colosseo centra forse lewandosky?

  8. Questi giornalai e feticisti dell’etere non capiscono o non vogliono capire: Mou ha detto, se non erro, che il problema non è che abbiamo un Lewa che non segna….perché interpretano le sue parole in tutt’altro modo? Ve lo dico io, perché ci fanno e ci sono…incompetenti….detto ciò, FRS!!!

  9. Chi ascolta questi commentatori li foraggia, tramite gl’indici d’ascolto. Esistono per questo.
    Mettetevelo nella zucca chi li ascolta li mantiene e contribuisce a creare l’ambiente INDECENTE che c’è intorno alla Roma.
    Fatene a meno, sfruttano la Vs. passione vi dicono quel che volete sentirvi dire.
    Chiudete! Mandateli a lavorare!

  10. Ma Corsi e Catalani bevono troppo o fanno uso di sostanze? Se è così devono allungare il tutto con la gassosa oppure cambiare spacciatore.

    • ma che dici!! Corsi e’ un uomo d’un pezzo… loro non bevono , non fumano, non si drogano.
      anzi vanno a mena’ a quelli che lo fanno per educarli… come sono stati educati loro.
      bastone e carota

  11. nn ho Lewandosky..enbèh..puro a Polonia c’ha Lewa ma ar mondiale nn c’è arrivata..ancora..
    che vojo dì..che ar Bayern M anchio faccio er fenomeno..eh eh

  12. Catalani bello (si fa per dire), la Roma che ha battuto due volte l’Atalanta (tot.5-1), può battere sia Leicester che Marsiglia e magari anche di più; ognuno prende i riferimenti che crede.

    • La Roma in gara secca può giocarla con quasi qualunque squadra. Dipende tutto dalla testa che mettono in campo

  13. Off-topic.
    Il mitico Zakaria finora ha giocato 3 partite 3.
    Le altre fuori per infortunio.
    Starà fuori tutta Marzo e si rivedrà, salvo imprevisti, dopo la sosta.
    Se l’avessimo preso noi, le lamentele per l’ennesimo scarto rotto che giusto Pinto ce poteva casca’ avrebbero oscurato fatto straripare il tevere….

    • Ciao! Che dirti, originale Anto? Vedo solo ora, leggendo i post, che abbiamo pensato allo stesso Zakaria…!
      Leggiti il mio post più sopra in proposito. La differenza é che io facevo riferimento ad una vecchia previsione del brillante opinionista “romanista” Corsi, anche oggi presente e fedele, tu “rincuori” il buon Pinto…
      SFR!

  14. Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo): “I grandi allenatori come Allegri o come Mourinho, se non trovano il giusto feeling con la rosa, hanno grandi difficoltà.

    Ma siamo sicuri che allenatori come Allegri o Mourinho che puntano solo sulla qualità dei calciatori siano ancora attuali nel calcio di oggi, dove conta sempre più chi conosce bene la tattica

    Ieri Emery con il suo sottomarino ha distrutto la Juve giocando come giocava Bearzot nel 82 tutti dietro contropiede feroce fatto alla perfezione studiato nei movimenti.
    Comunque nelle due partite Emery ha dimostrato di essere un allenatore molto più attento, attuale, superiore rispetto ad Allegri, uno che prepara le partite alla perfezione non ti fa giocare e poi ti pugnala a piacimento.
    Emery colleziona successi con squadre che non hanno poi tutti questi calciatori eccezionali che tutti vorrebbero, Emery è la dimostrazione che si può vincere anche senza campionissimi ma bisogna essere allenatori moderni,preparati, con una marcia in più a livello tattico rispetto agli altri.
    Roma prendi Unai Emery

    • Ma non ti pare che Emery abbia battuto la Juventus ieri giocando identico a come gioca normalmente Allegri? Ovvero tutti chiusi e attenti dietro, prima non prenderle, a ripartire quando possibile appunto?
      Costringendo la Juve, che ai supplementari non ci voleva sicuro arrivare, a scoprirsi e venire avanti per passare? La differenza l’hanno fatta gli episodi, e il fatto che Vlahovich ha colto una traversa, mentre loro hanno capitalizzato ogni opportunità.
      E colpito in contropiede a campo libero appena i bianconeri si sono aperti per recuperare il risultato.
      I giocatori del Villareal non sono sicuro più qualitativi dei corrispondenti juventini ma, almeno ieri, sono stati più concreti e fortunati.
      E Unai Emery non ha certo dimostrato ieri particolari doti “moderne” rispetto ad Allegri. Che la buona sorte é senza tempo…

    • Rulli: 4.5 milioni (Real Sociedad), Aurier: svincolato, Raul Albiol: 3.6 milioni (Napoli), Pau Torres: canterano, Estupiñan: 14.7 (Watford), Yeremy Pino: canterano, Parejo: 2 milioni (Valencia), Capoue: 1.8 milioni (Watford), Trigueros: canterano, Lo Celso: in prestito (Tottenham), Danjuma: 21.1 milioni di euro (Bournemouth). Coquelin: 6.3 milioni (Valencia), Chukwueze: canterano, Gerard Moreno: 20 milioni (Espanyol), Pedraza: canterano. Totale: 74 milioni di euro per 15 giocatori, cioè quanto la Juventus ha pagato per Vlahovic…eh ma Mou e Allegri hanno bisogno delle rose di livello…

  15. Da una parte la i giornalisti sono capaci di dire qualsiasi cosa ed il suo esatto contrario…se le prossime due partite saranno buone tutto cambierà. Questo succede perché vendono un prodotto per i tifosi che si esaltano subito ed altrettanto rapidamente si deprimono. Insomma siamo noi “l’ambiente” che loro foraggiano per viverci sopra. Sapevamo che tipo di stagione sarebbe stata perché Mourinho lo aveva spiegato e la rifondazione/ crescita non può essere che così non avendo i soldi per comprare al volo 15 giocatori adatti al gioco del mister. Qui parliamo di una rosa costruita per allenatori con una visione diversa del calcio e con tanti acquisti sbagliati (e costosi). Lasciate/ lasciamo in pace la Roma….tifiamo e sosteniamo la squadra…Forza Roma!!!

  16. Altro guano mediatico rovesciato su Trigoria di soliti figuri dell’etere radiotelevisivo capitolino . Il tasto OFF del ns .apparecchio però ci giunge in soccorso…

  17. L’ unico errore che la magggica, non deve fare,è mollare il campionato, per dedicarsi alla coppa che puoi anche non vincere( massimi scongiuri),e ritrovarti fuori anche dalla EL. Ricordatevi, l’ anno scorso.per dedicarsi al Manchester, mollammo il campionato.perdemmo sia uno che l’ altro. Per domenica, rivedremo quella di Udine? Spero di no. Non voglio vedere riderci dietro, quella faccia di mexxxa di lotirchio. Sarebbe da infarto. Cmq la roma è magica, può farcela .a tutti voi chiedo, un sentito foooorza rooooma.

  18. scusate se insisto, ma se passiamo il turno magari finira’ come al solito…. dal 2017 ad oggi… che la Roma e’ l’unica tra le italiane ad andare avanti in Europa ahahah.

  19. Maaa come si fa a dire che è meglio non vincerla la conference è sempre una Coppa Europa che vincendola ti rafforza sia economicamente se vinci entrano all incirca 15 milioni e ai tempi di oggi è tanta roba e poi ti farebbe entrare nei toop 10 club europei e ti sembra niente ma sti giornalisti mi sembrano tanti dementi. Forza magica

  20. Caro Catalani.. Mi sa che da piccolo ti hanno cullato accanto ad un muro! Come si fa a dire simili stupidaggini?? X un club che da 15 anni non vince niente la Conference varrebbe eccome! Sarebbe un trofeo in bacheca ed un modo di crescere a livello mentale! Xche solo le vittorie, seppur una Coppa meno importante come la conference, ti fanno acquisire la famosa mentalità vincente!

  21. Per come siamo messi alzare la conferenze league sarebbe come vincere la champions.
    Sono in totale disaccordo con catalani…

  22. @IDI
    non parli del calcio femminile?..non eri tu che lo segui anche dal vivo e volevi la maglia di qualcuna di queste’?..EH EH..

  23. Se Zaniolo non lo ritiene attaccante, Allira mettesse Eldor accanto a Tammy e Zaniolo dietro! Io ho sempre sostenuto che in squadra se ho tutti campioni, basta solo saperli gestire! Tanti cosiddetti allenatori top, vincono solo con fuoriclasse, poi aliena si misurano con la normalità’ si dimostrano più’ cge normali! Vomevi vedere Aljegri se restava a Cagliari o a Sassuolo, quanti scudetti vinceva? Idem Capello, Mou, Guardiola, e tanti altri! Von la Rubentus, o con Mila e Inter, di una volta, Cone facevi a non vincere? Verona e Cagliari sono parentesi! Comunque, seppur piccola, questa Coppa la possiamo e dobbiamo vincerla!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome