“ON AIR!” – TRANI: “Il migliore di tutti è Zalewski”, BALZANI: “Sabatini ci schifa, ma la cosa è reciproca”, CORSI: “Faceva finta di amare la Roma, ieri è esploso”, DAMASCELLI: “Mou provocatore seriale, è famoso per quello”

88
3680

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Ugo Trani (Centro Suono Sport): “La Roma è in prima in classifica, davanti al Napoli, nelle ultime dieci giornate di campionato. Il dato è vero ma secondo me la Roma faticherà ad arrivare sesta, neanche quinta. Non si vede mai la Roma giocare bene, l’ho vista giocare bene soltanto contro l’Atalanta e nel derby. Ha giocato bene tre partite e in quelle tre partite ci ha dato grande soddisfazione. El Shaarawy? Quando l’ho visto ho detto ‘ho capito perché non lo fa giocare’. I giornali ieri mattina avevano dato Maitland-Niles al posto di Karsdorp ma l’inglese non ha giocato, Mourinho non lo mette più. Karsdorp sarà stanco perché è un giocatore di corsa. E allora ti chiedi come abbia fatto la Roma a fare undici risultati utili consecutivi. Questo è l’allenatore che ha trasmesso qualcosa, perché questa squadra ha comunque carattere, anche i calciatori che giocano male hanno carattere: ci credono fino in fondo. Avevo previsto una partita così. Il migliore di tutta la squadra rimane Zalewski, è giovane e ha più fame degli altri…”.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport): “Sabatini si è rivelato per quello che è sempre stato, lui prova proprio uno schifo per la Roma, per i simboli di Roma come Totti, per la gente che riempie gli stadi, per il nostro inno… Io ci tenevo a dire che questo schifo almeno da me nei suoi confronti è totalmente corrisposto. La Roma in questo momento è un mix di poca qualità e tanta stanchezza, a maggior ragione il lavoro che sta facendo Mourinho è enorme. Zaniolo ieri è entrato bene in campo con il carattere giusto, secondo me basta molto poco per riaccendere la scintilla con tutti, società ed allenatore, detto ciò credo che partirà dalla panchina giovedì. C’è poco da dire, con il Bodo deve giocare chiaramente la squadra titolare anche perché non avendo grandi cambi di qualità alla fine devono giocare sempre gli stessi…”

David Rossi (Roma Radio): “Abbiamo assistito a una partita molto difficile. Noi di partite strane contro l’ultima in classifica ne abbiamo viste tante… La Roma ha giocato sotto tono, molti giocatori non hanno dato il meglio di sé. Mi piace pensare che la testa dei giocatori, colpevolmente, fosse già al Bodo. Per la corsa al quinto posto occhio alla Fiorentina, che mi sembra quella più insidiosa, ha tipo 20 punti in più dell’anno scorso, mentre l’Atalanta mi sembra defilata. Ho la netta sensazione che i bergamaschi stiano puntando tutto sull’Europa League per entrare in Champions, e sarebbe una grande cosa per loro… Io comunque spero che questa cosa del fatto che se giochi il giovedì poi la domenica sei troppo stanco non venga assimilata dalla squadra, perchè se giochi così con l’ultima in classifica, allora a Napoli che ci andiamo a fare. Mandiamoci direttamente la Primavera…”

Luca Fallica (Roma Radio): “La partita di ieri è stata una grande sofferenza. Nel secondo tempo quando ho visto il tabellone che segnava 75′ avevo quasi tirato i remi in barca. Poi invece ci sono stati questi due lampi che hanno ridato felicità a uno stadio incredibile, che sembrava quello degli anni 80, c’era più gente ieri che a Roma-Barcellona… Abbiamo vinto la partita, e lo abbiamo fatto col carattere, la cosa che abbiamo in più quest’anno. Metto il carattere, ma anche la parte atletica: ieri la Roma ha giocato contro una squadra che aveva 13 partite in meno sulle gambe, e la differenza non si è vista, anzi…dal punto di vista della brillantezza siamo stati migliori noi. Non ho dubbi sul fatto che il problema non sono le gambe, ma la testa…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Alle grandi che stanno in testa al campionato tremano le gambe, chi va lassù trema, c’è poco da fare… Nella Roma due giocatori li vedo veramente stanchi: Abraham e Cristante. Il loro problema è che devono giocare sempre. Zalewski? E’ un gioiello. Per me il ruolo suo è dove gioco adesso, sono sette partite che gioca lì e secondo me ci si ritrova bene…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “L’amarezza del povero Mourinho che a fine partita dice di non parlare della Champions, ma che la Roma è da 5-8° posto, è la foto della situazione, punto, non c’è altro da dire. Poi c’è tutto il contorno. La cosa più incredibile è lo stadio pieno per partite risibili. Ieri la partita l’hai vinta meritatamente, però veramente poca roba. Speriamo che erano tutti a pensare al Bodo… Per quanto riguarda la diatriba con Sabatini, lui ha tirato quello che è da sempre: è una persona che non c’entra niente con l’ambiente Roma, perchè non ha idea di quello che sia la Roma, anche se fa sempre finta di dire di esserne innamorato. Per me fanno fede le sue dichiarazioni che fa da sempre a favore della sua squadra del cuore, la Lazio, e ieri è esploso. Lui non potrà mai avere empatia con un pubblico giallorosso che riempie uno stadio per una partita insignificante. Mi sembra di essere tornati agli anni 70, quando la Roma non si discuteva ma si amava, e c’erano sempre 70mila tifosi…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Cosa mi è piaciuto ieri? Direi quasi niente. A me preoccupa un po’ che a prestazioni molto buone corrispondano due partite negative. La Roma ha sempre questa alternanza, dove ogni tanto te la porti a casa come ieri, e altre no come contro il Bodo. Zaniolo? almeno lui tira in porta… Pessima notizia la vittoria della Fiorentina, sia per il quinto posto sia perchè è molto difficile pensare che il Napoli possa perdere due partite consecutive nel suo stadio…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Questa è la sesta o settima volta che la Roma rimonta nel finale, e questo dimostra che c’è sempre voglia di vincere le partite. Se Veretout fosse un giocatore recuperato completamente per questo finale di stagione sarebbe una splendida notizia, ma non so quanto possa essere indicativa la buona prova di ieri. 65mila tifosi allo stadio? E’ una cosa da far studiare sui manuali, Mourinho stesso non se lo spiega…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Mou ha fatto quello che fa spesso, per disperazione mette dentro tutti gli attaccanti e stravolge la squadra. Alla fine esci dallo stadio e dici: “Ma perchè devo vedere certe cose contro la Salernitana“, una squadra veramente modesta e poco strutturata. Io penso che il nostro sia un campionato livellato verso il basso. La Roma è una squadra che ha delle assenze enormi di testa e di gioco, e qui entra anche l’allenatore. Se la Roma gioca così contro il Bodo, che vale due volte la Salernitana, rischi. Se giochi così contro il Marsiglia, te ne fanno quattro…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Le parole di Sabatini? Non so che dire. La tv non è che inquadra sempre la panchina della Roma, per cui non so se è vero quello che diceva. Ma una cosa brutta c’è stata: qualcuno dalla panchina, e non hanno detto il nome, ha detto “ve ne andate in serie B”, che è una cosa inaccettabile. La Salernitana ha giocato una partita degnissima e non è giusto che uno scemo di turno se ne esca con una cosa del genere. Sulla partita, la Roma è in un momento un po’ di stanca…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Lo sfogo di Sabatini? Quel comportamento è un classico della panchina di Mourinho, lui fa sempre questa roba qui. E’ diventato famoso anche per questo, è un provocatore continuo. Poi è facile chiedere scusa quando vinci… La partita? E’ un dettaglio… La Roma è andata male, ma tanto c’è sempre una scusa: il campo di plastica, l’arbitro, il freddo… Alla fine le è andata bene, la Salernitana non poteva fare altro…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Sabatini dice che ogni volta che viene a Roma succede questo, ma io non sapevo ci fosse un pregresso… Io saluto Walter con grande affetto, ma qua sembra sempre che ogni cosa che succede è colpa di Mourinho…Io ho visto una partita molto tesa, decisa da episodi. Io non penso che Mourinho sia mal visto dai suoi colleghi, mi sembra che abbia con tutti un buonissimo rapporto. Ieri mi è piaciuto molto Sergio Oliveira, oltre a Smalling e un pochino Mkhitaryan, gli altri tutti sotto tono. E’ stata una Roma deludente, salvo per rimediare nei minuti finali, che non è la prima volta che le capita. In proiezione di giovedì non ne esci benissimo, ho visto una Roma molto stanca…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedente“Tanto andate in B”, la frase che ha fatto infuriare la Salernitana. Sabatini si sfoga, Mou si scusa
Articolo successivoUefa: sospensione provvisoria di un turno per Nuno Santos e Knutsen dopo i fatti di Bodo. Il club norvegese: “Scioccati, faremo ricorso”

88 Commenti

  1. Mou è un signore ha preso posizione e chiesto scusa alla Salernitana, e ha elogiato i tifosi accolti all Olimpico nonostante siano gia retrocessi!
    Chapeaux 🙌🙌✨

    • Era giusti farlo, ma Sabatini ha pico da dire, era venuto per un livore non sopito, visto che qui, la Salernitana ha giocato al calcio, rispetto ad altre volte, era quello il senso delle offese che ha ricevuto. Ma come… Prendi le pizze da tutti, vieni a Roma e te giochi la strada de casa? Così no, certo che poi te dicono “Adesso vai in B…” POI NON CI SCORDIAMO CHE, I CILENTINI SONO ANCORA NELLA SFERA LOTITO..

  2. Quella frase è uno scandalo,farei un’interrogazione parlamentare,non può stare in panchina uno che neanche è aggiornato sul campionato,la Lazio B è già in B!

    • Lasciamoli chiacchiera sti scribacchini, io a fallica vorrei chiede ma se la roma ha un problema di testa e non di gambe la famigerata DEA ATALANTA la testa non ce lha proprio? E poi mou e gajardo cosi con gli allenatori buoni e pacati non ce vinci manco il torneo di briscola!

  3. Fanno passare Mou per uno scemo.
    Se mette tutti questi attaccanti è perché la squadra li può supportare.
    E’ uno che ha fatto giocare terzino un tal Samuel Eto’o.
    E aggiungo…che siano stanchi ci sta.
    C’è gente come cristante che corre 12 km a partita. E le gioca tutte. Finalmente ieri lo ha detto anche Mou.

  4. A lazzzialii…piglitevela in quer posto!!! Voi e quel lazzziale de Sabatini…la sera ha telefonato a lolito e detto scusa Nun ce semo riusciti…prova con un antro arbitro!!!…vergogna della serie A Un presidente con due squadre…avremo giocato 4derby.

    • Damascelli è veramente vergognoso un essere spregevole (sportivamente parlando)ma andasse a vedere le porcherie molto gravi della sua sbiadita che in piena pandemia facevano scendere in campo giocatori positivi quando il vaccino non c’era e i camion a Bergamo erano pieni di bare.ma non ti vergogni ma c’avete la faccia come il culo di un pachiderma.

    • Ma DAMASCELLI non é juventino, che c’entrano gli sbiaditi?
      D’accordo sul resto.

  5. Tra poco diranno che se vola uno schiaffo in curva… È stato mou……

    E niente… Quando hai una pseudo stampa locale che ti parla male ad ogni latitudine…. Beh c’è poco da commentare…… Hai la certezza che qualsiasi risultato tu faccia…. C’è sempre qualcosa per cui denigrare, insultare,….

    Poraccitudine allo stato brado… 🤮🤮🤮🤮

  6. La Roma è sempre la stessa. Con lo stesso attacco che fatica a vedere la porta, con lo stesso centrocampo che fatica a fare filtro. Con gli stessi laterali che lavorano sulla fascia solo quando gli avversari gliele lasciano.

    Così qualche volta ti va bene, prima o poi la butti dentro. Qualche volta ti va male, prima o poi la buttano dentro.

    Ci sono le eccezioni, quando incontriamo un gioco per linee centrali che non sfrutta il difetto della Roma di non presidiare la zona centrale del campo. Vedi lazio e atalanta.
    Difetto dovuto alla non adeguatezza a quel tipo di lavoro dei nostri centrocampisti.
    Per il resto una fatica incredibile contro squadre che lottano per la salvezza.
    E che nella giornata no ti possono anche fregare.

    Di positivo in questa stagione vedo l’acquisizione di una mentalità tignosa. E il pubblico che grazie all’entusiasmo per Mourinho e alla intelligente politica dei prezzi dei Friedkin è tornato a essere uno spettacolo. Nonostante uno stadio di m…

    Bellissimo per me risentire ieri il coro del CUCS

    Per il Bodo hanno 51% loro 49% noi.
    Non credendo alla goleada (ora stiamo 10-2 per loro, su 270 minuti, non si capisce perché improvvisamente gliene dovremmo fare 3 in scioltezza, con un Abraham che è sottotono da diverse partite) penso a 2-1 e supplementari, purtroppo, e forse anche rigori.

    Di più non oso sperare. Più facile che usciamo con un 1-1 o 2-2 o di nuovo una loro vittoria 1-

    • in realtà siamo 10-4 (6-1, 2-2, 2-1).
      i progressi che ho visto io sono:
      _l’anno scorso non si è mai vinto uno scontro diretto con le prime 8 squadre ad esclusione della penultima che era il derby; mai vinto contro: inter, milan, atalanta, juve, napoli e sassuolo; spesso partite anche giocate male, a volte con Cristante centrale di difesa. Secondo me quest’anno siamo stati in partita in tutti gli scontri con le prime, alcune le abbiamo vinte altre avremmo meritato di più, le uniche in cui non c’è stata storia sono le 2 con l’inter (campionate e coppa italia).
      _La fase difensiva è migliore, ci sono molti più clean sheet
      _Anche dal punto di vista dell’attenzione al recupero fisico dei giocatori, c’è stato un atteggiamento molto diverso, forse sono un po’ meno brillanti ma infortuni gravi non ce ne sono stati.
      Condivido che sarà durissima passare il turno, però sono fiducioso che si possa fare.

    • ..WTF…oggi c è un ber sole fai un sorriso alla vita…e soprattutto pensa alla tua Lazio…ahh…ce stavi a pensa’…ecco perché sei così ottimista…
      Daje Roma Daje

    • @edo non stavo facendo un paragone con gli scorsi anni, ma con la Roma delle ultime…diciamo 10-12 partite. Da quando cioè Mou ha trovato una certa quadra con la fase difensiva a 3.
      Cosa che ci garantisce un maggior ordine in fase difensiva pura, quando ci mettiamo a 5.
      In sostanza quando il fraseggio avversario è continuato o lento, e la linea difensiva fa in tempo a posizionarsi, la difesa della Roma è difficile da penetrare.
      Ma quando gli avversari hanno transizioni veloci, abbiamo problemi.

      Tuttavia, questa ritrovata solidità difensiva, al momento ti penalizza in quella offensiva, e la coperta è corta. Perché non abbiamo laterali che saltano l’uomo e perlopiù tendiamo lentamente a entrare per vie centrali, molto trafficate.
      Non abbiamo altresì dei centrali in grado di saltare il centrocampo con dei lanci precisi. Abbiamo 3 stopper. E’ rarissimo che dal piede di un centrale, sia mancini, ibanez, smalling o kumbulla parta un lancio come cristo comanda.

      Mi spiace che il mio punto di vista cinico su quella che è la realtà di questa Roma, pregi e limiti, non piaccia a chi prima della ragione mette l’illusione, ma questo siamo.
      Tecnicamente questa squadra ha dei limiti in alcuni ruoli che penalizzano il gioco che riesce a esprimere.

      Non reggiamo la difesa a 4 sia perché non abbiamo terzini all’altezza sia perché non abbiamo un centrale di centrocampo che faccia bene il suo lavoro di interdizione e di metronomo del gioco.
      Giocando a 2 soffriamo la densità a gli scambi veloci avversari.
      I laterali non sono né carne né pesce, sono volenterosi adattati, né arcigni difensori né ali.
      Mourinho sceglie quelli che gli consentono qualcosa sia in una fase che nell’altra ma senza eccellenza in entrambe.

      Poi certo ci sono qualità che ci consentono comunque di tenere il 5° posto e essere arrivati fin qui in coppa. Ci sono aspetti positivi.

      Ma insomma, quello che intendevo dire è che la partita di ieri con la salernitana non deve stupire. Questo siamo.

      Agli altri non rispondo proprio… buona vita.

    • WTF, la Lazio (di SARRI) e l’Atalanta sono forse le 2 squadre sulle 20 di A, che hanno un gioco imperniato all’80% sullo sfruttamento delle fasce, e dell’ampiezza. Sono state bloccate dalla squadra.
      Nel calcio, che noia ripetere un concetto che dovrebbero saper tutti quelli che lo seguono abbastanza, spesso perdi o pareggi contro squadre che lottano per evitare la B. Quale squadra in A ha vita facile con le medio/piccole? NESSUNA. Il Milan ha fatto 2 a 2 al Meazza contro NICOLA, nonostante ho visto fischiare a senso unico rossonero nel 2T. Forse non vedi le altre gare.
      Le difficoltà contro i norvegesi, invece, le vedo anche io. Però, ripeto, Il calcio non é matematica, e non sommo gli addendi dei goal presi da loro in 3 gare, uguale sono più forti e passano il turno.
      Il 6 a 1 é figlio di molte cause, oggi irripetibili. Ma il loro vantaggio attuale é in larga parte nella testa di chi ha giocato queste gare, inutile nasconderselo.
      Sicuramente hanno trovato con tanta fortuna di che vincere di misura il primo tempo. Fosse finita 1 a 0, o 2 a 1 per noi c’era nulla da dire. Metteranno in campo ogni arma illegale. Già hanno cominciato in settimana (e quella volpe grigia di Sabatini, qualunque cosa si fumi, falso come pochi, ha seguito l’esempio…).
      Ma se PATRICIO gioca senza farsi goal, TAMMY sfrutta nel primo tempo almeno una delle palle che ha buttato in Norvegia, e l’arbitro (non c’è manco il VAR) é all’altezza, abbiamo buone possibilità di arrivare alla semifinale.

    • @ WTF avevi scritto: “Di positivo in questa stagione vedo l’acquisizione di una mentalità tignosa. E il pubblico….” io ti dicevo le altre cose che avevo visto di diverso in questa stagione, non avevo capito che ti riferissi alle ultime 10.
      Il discorso dei difensori che non lanciano dipende anche dai movimenti delle punte; poi per come la vedo io meglio 3 difensori di ruolo che Cristante difensore centrale, a fare dei buoni lanci, se poi ti fa una cazzata e pigli gol. Che bisogna segnare di più è fuori discussione, però fare bene la fase difensiva aiuta tanto a portare a casa i 3 punti. Contro Bodo e Salernitana ci sono state 2 deviazioni e una punizione con barriera che si è aperta, Rui Patricio non è stato molto impegnato; può capitare, il portiere del bodo ha fatto delle belle parate, lasciamo stare la partita di ieri che nel secondo tempo Mou ha cambiato e c’erano 5 attaccanti, però preferisco una squadra che copre bene, cerca di fare delle trame offensive, restando compatta, anche se fatica un pò, piuttosto che i lanci dalla difesa alle punte. Anche dal punto di vista degli esterni non condivido tanto, per me Karsdorp fa un’ottima fase difensiva pur essendo tra i migliori del campionato statisticamente a fare cross (4° con 91 cross); dall’altra parte invece Mou, escluso Vina (che in carriera ha giocato sempre terzino di difesa a 4 e non come 5° di centrocampo), ha prevalentemente fatto giocare giocatori che saltano l’umo; alternando nei vari momenti di stagione: Felix, Elsha e Zalewski.

    • @Sardegna la Lazio contro di noi ha rinunciato al gioco sulle fasce.

      @edo Pure io preferisco tre stopper che Cristante centrale. Ma che hai tre stopper si nota proprio perché non hai un centrocampista che “vede” il gioco e lo imposti.
      Se lo avevi e giocavi con due centrali anche poco raffinati, andava pure bene.
      L’ideale sarebbe prendere un centrale (sinistro a questo punto) che abbia anche piede educato.

      Karsdorp di buono ha che gioca sempre. Ma non salta l’uomo. Ammetto però che rispetto all’inizio è migliorato in fase difensiva. Ma sta giocando fa quinto eh

      Tuttavia non ti dà mai la superiorità numerica davanti, saltando l’uomo. Mai. Stop->posizionamento->passaggio dietro … Questa è la norma.

      In quel ruolo abbiamo avuto grandi giocatori. Maicon l’ultimo. Anche un certo Cafu.
      Ma di karsdorp, con tutto il rispetto, meglio Torosidis.

  7. Ieri Mourinho se credeva di sfangalla senza le 2 Z.. Zaniolo e Zale per riposare e timore delle ammonizioni..30sec e ammonito zaniolo(non giochi tranquillo te aspettavano)..invece ha raschiato il fondo della panca, la sfangata facendo bruciare come al solito le emorroidi a tanti tanti (vero damascelli e Sabatini) te consiglio preparazione H …e lascia er tubetto sul comodino che me sa che te servirà ancora…

    • Rimango della mia idea: Damascelli è da querela sta superando tutti i limiti Ripensando alle sue ultime dichiarazioni, l’essere di parte centra poco Questa non è piu’ libertà di comunicazione ma puro malessere conclamato. Classico spargitore d’odio …

    • Attento che se scrivi così poi pensano che dici che Mourinho ha degli schemi, e perfino li prova in allenamento!!!!

  8. Ma a radio radio mangiano aglio e bucce di fichi d’india tutte le mattine? Sono talmente biliosi che non so come facciano ad avere ancora ascoltatori.
    Sono d’accordo che Abraham e Cristante siano stati sremuti come limoni, e la mancanza di alternative è un grosso problema ora che sei a fine stagione.

  9. Magari vincerle tutte così di testa e cuore come ieri, solo voi spalatori di melma pretendete il calcio di Guardiola da Mourinho che ha fatto una carriera calcistica di catenaccio e contropiede e vittorie sporche con grande carattere.. Ve meritate le romette di Carlos Bianchi o quelle di EDF post semifinale di Champions e di Fonseca. Non serve il bel calcio per vincere, ma serve una squadra costruita bene a immagine dell’allenatore e col giusto carattere.

  10. Damascelli,a furia di rosicare,ha ormai perso tutti i denti….ora deve stare attento alla dentiera che consuma pure quella.

    • Io penso che il più grande allenatore è stato Moggi,lui chiudeva gli arbitri a chiave e vinceva scudetti e trofei,poteva pure gioca male o non gioca per niente hai…lui vinceva

  11. Questi signori continuano a commentare la Roma senza un minimo di rispetto…leggo solo cattiverie gratuite e funamboliche ipotesi…vorrei dirvi di provare ad essere Romanisti ogni tanto…ma mi rendo conto che voi tra quei 65 mila tifosi c’eravate solo perché non pagavate il biglietto…onore ai tifosi…non meritiamo queste 4 suocere di giornalisti!

  12. Ma perché alla Salernitana vedono un futuro diverso dalla serie B? Scommetto che se avessero vinto la partita a Sabatini e soci, non gli sarebbe fregato nulla della frase rivolta dalla panchina,e alla fine avrebbe pure elogiato la Roma….

    • La Salernitana di Sabatini, che non doveva neanche essere iscritta al campionato, andrà in B da ultima e con grande distacco dalla penultima (anche se miracolosamente avesse pareggiato a Roma): questa è la realtà.

  13. Damascelli vomitevole prestanome di moggi e giraudo sciacquati la bocca quando parli di Roma e della Roma e di Mou.
    Dajjee Roma contro tutto e tutti..

  14. Cosa non darei per vincere con Mou per vedere esplodere i fegati di tutto ‘sto gregge de opinionisti odiatori seriali della Roma!!!…

  15. Per Damascelli quando la Roma vince c’è sempre una scusa, Mourinho, provoca, le è andata bene, gli avversari scarsi…

  16. Damascelli parla di Mourinho che e un provocatore…. Invece lui sempre a parlare male della Roma gratuitamente quindi sei molto peggio… pagliaccio

  17. Aggiungo anche, e mi scuso per il doppio post, che Corsi non è un tifoso, è un politichetto che usa la Roma per i propri tornaconti. Attacca Sabatini perché continua ad attaccare presunti “pallottiani”, è un disco rotto. Di Sabatini si può dire tutto, meno che quando era DS della Roma non abbia fatto i tutto per allestire una rosa competitiva con i pochi mezzi a disposizione, dovendosi sempre rivendere le mutande. Che il risultato finale sia stato buono o negativo è discutibile, il suo impegno no. La mia impressione è che Sabatini sia un po’ come Petrachi, Roma gli è davvero rimasta nel cuore e ora che ne è lontano ci soffre, e ci rosica pure, perché no. Del resto anche mou dopo 10 mesi si stupisce ancora di come la Roma ti entri dentro, e il tutto esautiro di ieri ne è l’ennesima riprova.
    La Roma è “Més que un club”, è qualcosa di quotidiano, che si intreccia con la vita dei romanisti, si fa fatica a spiegarlo a chi non ci è dentro.

    • Mi aggancio a quello che dici per invitare tutti ad avere un po’ di umanità nei confronti di Sabatini, che ieri è andato oltre le righe e ha detto cazzate, ma vi invito a rivedere l’intervista e a capire che ha palesi problemi di salute e di lucidità. Tremava tutto, farfugliava.

      Finché è stato in sella da noi, con i mezzi che aveva a disposizione, ha messo in piedi una grande Roma.

      Anche Roberto Pruzzo segnò contro la Roma nello spareggio UEFA del 1989, con la maglia della Fiorentina, esultando peraltro ma nessuno si è mai permesso di dire che non era Romanista.

      Pigliamo per il culo i laziali e poi facciamo come loro, non caschiamo in questo tranello, Sabatini è un DS che ha dato tutto per la Roma, che ha dimostrato di essere innamorato della Roma e va rispettato.

      Ieri ha avuto un brutto scivolone, poca lucidità, farfugliava non sta palesemente bene (e deve rappresentare la Salernitana), ma dargli del laziale soprattutto vedendo come sta ridotto è proprio da infami. Scusate, mi correggo, è proprio da Marione che lo reputo un insulto molto peggiore.

    • Veramente anche Pruzzo, con quell’episodio che hai ricordato, Barone, perse tanti “punti” nel cuore dei tifosi romanisti, cosa peraltro che avvenne anche con Di Bartolomei, esultante dopo un suo gol in un Milan-Roma del… secolo scorso: ma era diverso, caro Barone. Perché in quei casi era davvero troppo amore, e quindi astio mal represso, perché entrambi quei giocatori avrebbero voluto rimanere fino alla fine con noi (Pruzzo era all’ultimo anno, ormai era cotto, ma insomma era un simbolo e cederlo alla Fiorentina contro la sua volontà, in pratica, fu un errore e un passaggio sgradevole, poi punito con quel tremendo gol; mentre della “bocciatura” di Agostino da parte di Erikson si sa davvero tutto, ormai). E sia Pruzzo sia Agostino, comunque, come tutti i giocatori di quella Squadra, e come il suo allenatore (Liedholm) sono semplicemente divinità giallorosse, a cui si è perdonato praticamente tutto, comprese le baggianate che Pruzzo spesso dice per radio, tuttora, mentre a Liedholm abbiamo perdonato la sua terza avventura con noi, che fu poco brillante nel complesso. E direi giustamente, comunque, che a Pruzzo o ad Agostino o a Liedholm o a Conti si sia perdonato tutto, alla fine. Sabatini invece, con tutto il rispetto, non vedo cosa c’entri in tutto ciò, cioè con il pantheon giallorosso, in cui lui non sta affatto. Essere stato un buon DS, di una squadra che però nulla ha vinto e sotto una presidenza che ha fatto disastri, complessivamente, non fa di lui un personaggio in grado di atteggiarsi a filosofo o a moralista o a padreterno in pensione. Cosa che invece fa, insistentemente, ma secondo me a sproposito. Oddio oggi perfino i Petrachi parlano, ma appunto: cosa c’entrano costoro coi nostri miti, i nostri idoli? Niente. Perché allora insistono? Per ritagliarsi uno “spazio” che, tuttavia, non hanno, né potranno mai avere? Per me è fatica sprecata

  18. damascelli: Mourinho è andato a chiedere scusa da persona educata quale è, invece tu che ancora parli degli altri non mi pare che a suo tempo quando facevi lo schifo con alcuni dirigenti Juventini poi ti sei scusato e ancora parli degli altri, veramente la faccia come il c@@o.
    focolari: quanto rosichi quando la Roma vince, qui se ci sta uno scemo di turno sei tu che spari ca@@ate da una vita e ancora ti fanno parlare, guardati allo specchio ogni tanto prima di parlare. Forza Roma

    • @SOLO LA ROMA, Secondo me hai centrato il punto Mentre Mourinho è andato a chiedere scusa lui continiua ad insultare e denigrare il prossimo senza tregua. Sbaglierò ma sembra quasi come se stesse cercando lo “scontro diretto con il Mister oppure “con la stessa Società. Una cosa la reputo sicura: Tutta questa denigrazione non può celarsi solo dietro al fatto che è scazziese. O è un “folle” con seri problemi mentali, oppure sotto sotto vi è qualcos’altro. Ricordandomi di quanto è avvenuto con Calciopoli non vorrei che… Resto nel dubbio.

  19. Direi che tra quelli che commentano in radio e tele 90 per cento vengono da Formello…l altro 10 da zelig! Ve se consuma il braccio a forza de rosica

  20. Damascelli orfano del capitano ha individuato ornai da un po’ il suo erede: Mourinho… Il suo scopo è puntare uno famoso bello ricco e stavolta anche vincente per riversare tutte le sue frustrazioni invidie e complessi classici di un pseudo giornalista del Nord datato e flaccido come è! Cambia vita e vedrai che il maalox per te sarà solo un brutto ricordo!! Forza roma

    • La cosa peggiore è che un barese trapiantato al Nord che si mette pure a parlare con accento padano e malgrado foraggiato dai suoi padroni ideali piemontesi fa le marchette per qualche centone con le comparsate sulla doppia radio

  21. Credo che questi soggetti vadano del tutto ignorati . Commentare ciò che fuoriesce quotidianamente da questa latrina mediatica è assolutamente inutile oltre che controproducente…

  22. I Friedkin hanno creduto nella Roma investendo soldi.
    I TIFOSI credono nella squadra e nella Società , partecipando allo stadio.
    Le ” comari” che si credono giornalisti , senza biglietto gratis o prosciutti non parteciperebbero ( con la NS felicità).

    Per anni abbiamo visto buttare punti stupidamente.
    Dal 2022 nuova mentalità , si lotta per il risultato fino al 100mo minuto.
    Finalmente MOU può cambiare l’ inerzia della partita attingendo dalla panchina
    È importante cominciare dall’ inizio ?
    E DECISIVO entrare in campo con motivazioni e grinta
    serve INTENSITA per tutta la partita

    Cristante stanco ( chi lo definisce ” bradipo” dovrebbe sapere che è il quarto in Italia per corsa quasi 12 km a partita )
    Miky e Sergio Oliveira hanno 70 minuti poi calano.
    Servono sostituti o , perlomeno un ritrovato Veretout.
    Ps
    Pellegrini e Zaniolo da alternare ,

  23. Continuo a non capire perché in un sito che si chiama giallorossi.net vengono raccolte opinioni di noti tifosi laziali (Focolari) e rubentini (Damascelli).
    Se voglio leggere critiche le voglio leggere da persone obiettive o che vogliono bene alla Roma.
    Le opinioni di antiromanisti a noi con il cuore giallorosso non interessano… potete tenervele per voi.
    Grazie

    • Critiche da persone obiettive o che vogliono bene alla Roma, non esistono…so’ tutti laziali quelli che non stanno appresso al nuovo diktat: Mou non si discute, si ama. Alcune cose sono talmente evidenti, che non c’entra la fede calcistica per vederle, sempre che uno voglia farlo, ma evidentemente per i più è meglio staccare la spina al neurone e beccare un sacco di pollici in su, esaltandosi per il nulla o per spettacoli indegni fatti passare per imprese epiche

    • Caro CRIPTICO però rifletti, riflettete, un attimo, su una realtà: chi é rimasto in Europa a parte noi e la Dea? con tutto il peso di partite giocate, trasferte, logorio mentale e fisico?
      E Gasperini in campionato sta’ perdendo tanti punti.
      E gli altri? Quelli che hanno una gara/settimana, una rosa esperta e ampia, arbitraggi “fortunati” nella maggior parte, perdono punti anche loro. Se il MILAN avesse fatto i punti con DORIA, e SALERNO (e TORINO) che abbiamo portato a casa noi, oggi già festeggiavano lo scudetto. Ma da quando non giocano in Europa? Manco l”Europa League, 4 ai gironi! L’INTER sembra ripartita (da Ranocchia/Belotti? altrimenti…) il NAPOLI per 2 volte, con ieri, é stato ad un passo dall’allungo. Pure loro non giocano più in Coppa. La Lazio? va e viene, come i Viola, comunque ancora dietro. E questi ultimi spendono tutto da sempre in A.
      La JUVE? Una grande rincorsa, ma quante gare vince per un nulla, a volte senza merito, con Allegri? E, quale spettacolo? Hanno perso e pareggiato con le piccole pure loro. E giocano solo in A ormai….

    • @criPtico, il Bbilan co la Salernilazio ci ha pareggiato per miracolo. Imprese non ne facciamo, ma schifo schifo neppure, considerato il trend delle ultime giornate e il fatto che siamo a fine stagione, su due fronti, con una rosa corta e spremuta come un limone…

    • …obiettivamente, CRIPTICO, vedi in genere molta obiettività, in genere, negli opinionisti di On air? E, obiettivamente, visto che non c’è una squadra X davvero convincente, come ricordavo, in campionato, perché proprio la ROMA non dovrebbe essere sostenuta? La rosa, diciamo da sempre, è ancora incompleta (e a gennaio era drammaticamente povera), solo OLIVEIRA (che AMNiles a volergli bene ha dato ancora poco… ) e qualche primavera pescato nel cilindro ci ha dato forza e qualche punto.
      Però non nascondiamoci che VERETOUT (ieri al 74esimo con avversari e compagni quasi ai crampi) é impalpabile da mesi, ELSHA quest’anno (tolta la sorpresa schierato laterale basso) non pervenuto, PEREZ (bravo a metterla dentro, ma apporto in generale ridicolo), VINA ancora mai convincente.
      Su VINA una parentesi: venuto a giocar per SPINA, vistosi davanti prima ELSHA e poi un pischello primavera, forse ai tempi che servono ad un inserimento dall’Uruguay e 2 anni senza riposo, si é aggiunto un carico da 90?
      Su SHOMU siamo simili: TAMMY sempre dentro, lui dietro pure a un primavera. SHOMURODOV non é neppure un brevilineo alla RASPADORI, se non gioca spesso la ruggine rimane…
      Detto questo io mi sento di dire che:
      1) non é un opinione che siamo ancora in Europa, a differenza di altri. Che nessuno fa vedere un gioco scintillante, primi in classifica compresi, e che raccogliamo comunque, per ora, tanto.
      2) se solo SERGIO ha dato qualcosa, AMN pochissimo, più BOVE, VOLPATO, FELIX e ZALE, il Mister sta dando tanto. Poteva fare di più e meglio?
      3).con SALERNO manca minimo 1 rigore chiaro su MYKY e 1 rosso a Gyomber. A loro, avessero fatto al solito, un rigore lo potevan regalare. Nonostante questo, abbiamo comunque vinto una gara che, secondo me, la Roma di FONSECA avrebbe perso (insieme a tante altre).
      3) guardando la storia di questa stagione, 1 sola gara persa male con una big: INTER (doppiata in Coppa Italia), simile all’omaggio a Diego col Napoli l’anno scorso. Tutte le altre giocate fino alla fine o quasi.
      La ROMA quest’anno (é un vero furto) dovrebbe avere almeno 10 punti in più. Che sono andati altrove. Sempre pronto a confrontarmi, episodi in mano, con chi, tipo AGO (che é stato arbitro) conosce bene il regolamento.
      Oggi non dico più: trovatemi 1 solo episodio no solare, ma mezzo e mezzo, fischiato a favore nostro. Ieri IBANEZ/DKURIC, appunto, visto per noi.
      Alleluia ! (ok, c’era una punizione finta sul primo goal loro…) a 7 partite dalla fine, a giochi fatti, dopo un migliaio di gialli presi, uno FORSE, ma proprio no per me, avviene… in una partita dove dovevamo averlo noi, e loro abbondantemente in 10 già nel 1Tempo…

    • @Sardegna, tutto ciò semmai aumenta rimpianti e incaxxature, perchè se ripensi alle partite tra andata e ritorno solo con le ultime 5 in classifica (Samp, Cagliari, Venezia, Genoa, Salernitana), a fronte di un divario tecnico ed economico imbarazzante, aver sofferto o lasciato dei punti per strada con queste, non dico con le big, dovrebbe far drizzare i capelli. Ieri abbiamo vinto, grande festa, bello stadio, tutto quello che vuoi, ma di fatto arriviamo a giovedì con giocatori ancora più spompati e l’ennesima partita che lascia più dubbi che certezze. Shomu titolare avrebbe fatto peggio di un Abraham che doveva rifiatare? Felix è veramente già proponibile in serie A? è normale giocare con 6 attaccanti in campo contro l’ultima in classifica che s’è magnata il 2 a zero facile? l’ho scritto in un altro post, finchè si fanno punti, va bene tutto. Però basta alibi, basta teatrino, basta dire che va tutto bene, perchè non è così…se il mister dice che siamo da 5°-8° posto in un campionato dove davanti frenano tutte, e dopo 11 risultati utili consecutivi, beh, io qualche domanda non riesco a non farmela. Dagli errori si dovrebbe imparare, mentre qui si vedono sempre gli stessi, e me ne sbatto se dall’85 al 95° raddrizziamo partite perse…non abbiamo affrontato il Bayern o il City, abbiamo giocato con Udinese, Verona e Salernitana…comunque, magari ci dice cuxo fino in fondo e chissà che succede…

    • Ieri la Roma ha vinto.. conta solo quello!
      Concentrati su Giovedi e 0 chiacchiere.
      Spero che facciamo cascare tutti dal trespolo!

    • …forse ricordo male, ma son più di 7 milioni, amico mio. E sono uno che avrebbe messo un milione di firme su Allegri, per me un top (senza saper di MOU).

  24. Damascelli ormai sei pasdato direttamente al raschiamento del fondo per provare a salvare il salvabile ammesso che si é ancora in tempo per rispetto dell’età un suggerimento o cambi amici di merenda in quel di Radio bis o provare a smettere con l’alcool fuori dai pasti é assolutamente consigliabile

  25. Ragazzi non diamo ascolto a questa stampa locale di basso livello e non capisco ancora perché vengano pubblicati i commenti di quel ubriacone e corrotto di da macelli. Voglio solo dire che ieri mi sono emozionato a vedere lo stadio così pieno. Noi siamo la Roma siamo unici. Forza magica AAA.

  26. Non c’entra niente la stanchezza ieri.
    La squadra correva è ha corso fino alla fine, tanto è vero che ha vinto la partita con l’atletismo.
    Il fatto disarmante è che mancano gli schemi di gioco soprattutto quelli offensivi anche quelli più banalotti
    Mourinho è uno che fa lo schema sulla carta, ma poi lo schema che si deve applicare sul campo di calcio non esiste, ecco perché si fatica i giocatori si devono inventare il gol con giocate frutto dell’istinto e della tecnica di base che hanno che è notevole, se fossero supportati da un allenatore moderno, che gli dava schemi di gioco precisi a questo punto eravamo in lotta per lo scudetto con buone probabilità di vincerlo

    • Scusami Luca Roma il problema non sono gli schemi ti impari quei tre o quattro e va bene, il problema e’ l’ intensita’, gli attacchi con una squadra chiusa sono difficili o fai il giro palla veloce oppure con 23 passaggi puoi riuscire ad arrivare sotto porta come con la Sampdoria. Ieri erano assatanati quelli della Salernitana, quello lo chiami calcio? Le partite si fanno in 2 ho rivisto pari pari la partita del Genoa chiusi in 11 cercando di non far prendere palla ai romanisti, ti devi salvare con una squadra piu’ forte che ti inventi… Soffrono tutte in questo momento della stagione la Juve pensi ha un grande gioco il Milan Napoli Atalanta e in parte l’ Inter non stanno meglio poi sto calcio mancano i campioni e i grandi giocatori almeno a questo campionato…ti devi adeguare e questo fa Mourinho e tanti altri….

    • Scusami la squadra piccola contro la grande gioca chiusa e riparte è la tattica di sempre.
      Lui ieri ha sbagliato la formazione iniziale Felix che toglieva spazio ad Abraham, un centrocampo con soli Cristante e Oliviera è suicidio tattico contro chiunque, non puoi fare un centrocampo così.Vai contro le regole del calcio.
      Non appena sono entrati Zalewski Perez Veretout ed hai ripreso possesso del centrocampo sono usciti fuori i valori ed hai vinto la partita.
      È logico se uno sbaglia la tattica, sbaglia la formazione, non ha insegnato nessun tipo di schema o di movimento di squadra è chiaro che ogni partita diventa sofferenza.
      Io penso che la Roma questo anno con un Italiano Dionisi per non parlare di SPALLETTI avrebbe potuto vincere lo scudetto in questo campionato così mediocre.
      Ieri quando sono entrati Zalewski, Perez,Veretout e lo stesso Shomurodov, che mi sta piacendo sempre di più, ma quella è qualità ma di livello medio alto.
      Per non parlare di Zaniolo, che lui e’ l’unico allenatore al mondo che non sa sfruttare un talento del genere.
      Quando si muove Zaniolo palla al piede è uno spettacolo della natura incanta.

    • LUCA ROMA é un fatto che MOURINHO non ti piace. Non é un reato. Io condivido alcune cose che scrivi (vi leggo sempre) altre meno. Personalmente, prima che la ROMA prendesse il portoghese, speravo in ALLEGRI. Sono opinioni.
      Però la partita col BODO ieri si é sentita e tanto, mi sembra chiaro. Il campo sintetico non é solo un altro sport, ma ti taglia le gambe più di qualunque terreno, pure in terra battuta. Abraham, Cristante e Sergio, Kardsorp.e altri, Myky il più brillante, erano stanchi pure nel 1 T. Non solo di testa, che pesa tanto.
      Aggiungi la prima temperatura primaverile, io ho visto crampi in campo già al 15/20 del 2T, in entrambe le squadre.
      E faccio i COMPLIMENTI a SALERNO, che hanno giocato molto più che la media in questi casi, dove una piccola in vantaggio (Spezia, es.) su 20 minuti ne passa 10 a terra. Su 45 giochi se va bene la metà.
      Tanto l’arbitro ha voglia di far vedere il polso, a fine gara sono 4/5 minuti esagerando.
      Quello che tu chiami, vuoi vedere, atletismo io lo chiamo “spirito di squadra”, qualcosa che si forma col tempo, e non ti darebbe chiunque. Quello che ha, nell’espressione migliore, l’Atletico di Simeone.
      Per quanto riguarda il gioco, mi meraviglia che uno che ha vinto in media quanto un giocatore che conta tipo 280 reti in 300 gare ufficiali, quindi diciamo che non vede la porta?, non abbia gioco. Il mister ha praticamente vinto 1 titolo importante, spesso 2, in quasi ogni anno di carriera (quanti, 25 anni da primo?) ad oggi. Più una marea di big match.
      Solo la logica dovrebbe suggerire che non é uno che prende un “gratta e vinci”, o un biglietto della lotteria una tantum.
      Quelli sono Di Matteo, Ranieri col Leicester (un grande allenatore, una grande fortuna), l’Europeo di Grecia, Danimarca o Portogallo…
      Questo é uno che da una vita ormai gli affidano spesso le sorti del progetto migliore, del più ricco, ambizioso sceicco o riccone anglo-americano.
      Davvero non vi viene il dubbio che un conto é dire preferisco Guardiola o Fonseca a Simeone o Mou, un conto dire che”…mancano gli schemi di gioco (…) anche quelli più banalotti…” parlando di J. M. come fosse un allenatore di Torvaianica bassa?
      Stando in A, infine, (ma anche fuori, ho visto il City, il Liverpool, il Real, il PSG fare partite di uno squallore unico spesso) chi fa il gioco spumeggiante alla miglior FONSECA ? Il MILAN talvolta é bello, il NAPOLI pure, la JUVE a qualcuno piace, la Lazio quando capita, l’INTER pure, della DEA é un recente passato che compare ad intermittenza…
      Abbi pazienza LUCA. Dopo anni di Luis ENRIQUE, EDF, PAULO FONSECA e la rosa da questi ereditata, ci vuole ben più di 8 mesi per cambiare natura di gioco e interpreti in senso opposto. SARRI, per stare a ROMA, é molto più vicino ad Inzaghi di Mou a Paulo, eppure fa tanta fatica, e chiede diversi innesti, per far meglio, dopo 8 mesi. E se avessero dato al GENOA un rigore su Piccoli (?), sicuri non ci fosse?, forse non sarebbero ancora a 2 punti.

    • A volte sei troppo critico Luca Roma , ma presenti anche delle realtà.
      Siamo la squadra che segna di più su palla inattiva ?
      Vero.
      Allo stesso tempo , pur essendo fra quelli che FANNO PIU TIRI siamo quelli che fanno MENO CROSS e creano MENO occasioni per il centravanti.
      VERO anche questo.
      Perché ?
      Risposta :
      Gli esterni , col piede inverso , si accentrano e tirano : El Shaarawy ZANIOLO C Perez.
      Pellegrini ,in teoria rifinitore , cerca più la conclusione che l’ assist.
      Gli esterni bassi : Viña e Karsdorp , pochi i cross effettuati .
      Ps
      Karsdorp ” paga” l’ egoismo di Zaniolo .
      KOSTIC valido per entrambe le fasce , eccezionale per gli assist ,
      ma chi glielo dice ai FANS di Zaniolo ?

  27. Damascelli non ha più le dita, a furia di rosicare si è mangiato le mani ed è rimasto con due moncherini.
    Al prossimo giro passa a rosicarsi il fegato e da ultimo le palle.

    • Hem… Siamo sicuri sicuri che le tiene?!🤔Azz… questa mi è uscita cattiva 😊😉😅

    • A Sardegna se vuoi farti leggere accorcia l’anguilla, riuscirà qualcuno a finire di leggerti?

  28. Lucaxxaro, sei simile alla damascemelli (cit.), ma almeno lui è un corrotto strisciato che viene pagato per vomitare sullo specialone….te dovresti esse romanista…bah…

  29. Vogliamo parlare dei giocatori salernitani che restavano a terra tre quarti d’ora ogni volta che simulavano una morte apparente?… salatini non lo dice questo, no…. si è dimenticato di tutti i torti arbitrali subìti dalla Roma durante il suo incarico a Trigoria?…. il tramonto sui tetti di Roma è giunto anche per l’attuale direttore sportivo della salernitana, soprattutto dopo le sue folli dichiarazioni post partita… vergognoso!

  30. Ma perché damascelli non va alla prox conferenza stampa e dice a Mourinho in faccia tutte le cose che gli dice in radio quotidianamente?semplice no?

  31. Ce la prendiamo con la stampa, che , in effetti, a Roma fa solo danni. Una stampa locale che è sempre solo contro. Ma anche noi ci mettiamo il nostro. C è chi scrivi qui, attacco che non vede la porta : 53 gol fatti : più di Juventus e Fiorentina ed Atalanta il Napoli ha 3 gol in più, il Milan 2 . Ma anche noi ad essere sempre critici ? E su Ceistante quante volte abbiamo scritto cose negative , ed , invece è un buon giocatore . Continuiamo a non capire che noi giocatori da 60mln di euro non li possiamo avere, ed invece di valozzare chi abbiamo, sempre a chiamarli pippe. Si è vinto sporco ieri, e quindi ? Dove sarebbe il problema ?

    • Giocatori da 60 mln non li possiamo avere? Schick, iturbe, pastore, nzonzi, ce ne compravi 2 , e solo di ingaggio a pastore e nzonzi davi netti 8 mln. Mercato sbagliato questo è il comune denominatore del fatto che nanca uno scudetto da 20 anni. Oh scusate ho denigrato?

  32. Mi soffermo solo a commentare un giocatore davvero forte tecnicamente dando numeri strabilianti come dato : Nicola Zalewski 100% dei dribbling riusciti, ha sempre saltato l’uomo nell’uno contro uno e questo dato è tanta roba.

    • Vorrei dire che sto ragazzo e’ forte ma a Roma de fenomeni in 25 anni Romani solo 2 forse il 3 puo’ essere Pellegrini hanno sfondato quanti ne abbiamo persi…. e prima lo stesso tanti promettenti alcuni buoni altri andando via sono riuscita a fare buone carriere. Lo aspetto fra 2 o 3 anni a me piace il polacchetto se gli regge la testa fara’ una bella carriera

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome