“ON AIR” – AUSTINI: “La Roma squadra è indietro rispetto alla Roma società”, FOCOLARI: “Il 4-2-4? Modulo da scriteriati che sanno poco di calcio”, GALOPEIRA: “Totti è la Roma? Per me non era vero”, CORSI: “Spalletti non ha mai vinto niente e mai vincerà”, ZIANTONI: “E’ un menzognero”

39
1060

onair2
SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Chi preferisco tra Pallotta e Andrea Agnelli? Pallotta. Chi preferisco tra Marotta e Baldissoni? Baldissoni. Chi preferisco tra Totti e Nedved? Totti. Ho più stima di loro e delle loro capacità. E perchè allora la Roma perde contro la Juve? Perchè la Juve gioca a Torino, e la Roma a Roma… Torino è una città vincente nel calcio, Roma invece è una città perdente… Se dovessi mandare via uno tra Baldissoni e Nainggolan, manderei via Nainggolan… Perchè intanto io ho sempre pensato che se trasferissi Baldissoni, Sabatini e Pallotta alla Juve, loro continuerebbero a vincere… Mentre mettendo Agnelli, Marotta e Paratici qui la Roma continuerebbe ad arrivare seconda… Magari i dirigenti della Roma a Torino avrebbero già vinto la Champions… La Roma squadra è ancora indietro rispetto al punto in cui è arrivata la Roma società… La Roma squadra è peggio della Roma società…allo stesso modo la Lazio squadra è meglio della Lazio società…e il Napoli squadra è meglio del Napoli società…”

Gabriele Ziantoni (Tele Radio Stereo): “Spalletti? Questo genio del pallone l’anno scorso si è fatto incartare la partita da Simone Inzaghi… Ieri ha scagliato dal Milan che c’avevano quattro disperati in mezzo al campo… L’anno scorso potevamo vincere Coppa Italia e Coppa Uefa e non le ho vinte… Io detesto la gente che prende i giro i tifosi… Ora ha avuto il coraggio di dire che a Roma si è tornati allo stadio perchè la squadra vince…ma è stato lui a fare gli appelli per rimuovere le barriere in curva….E’ un menzognero…odio chi racconta le bugie…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Ma vi rendete conto che massa di deficienti ci sono stati a Roma? La rovina della Roma era Totti, ma ieri sera quel discorso è finito… C’era gente che dice di essere romanista e ha accusato Totti di aver sbagliato ad aver detto quelle cose alla Rai…ma lui è il capitano della Roma e tu lo cacci da Trigoria? E ieri sera chi cacci da Trigoria, che non c’era? Che (Spalletti, ndr) ha perso il derby di Milano perchè Totti gli ha dato fastidio? Ma vi rendete conto che razza di deficienti ci sono stati a Roma nell’ultimo anno e mezzo?”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Io vorrei che la Roma tornasse ad essere al primo posto nei pensieri dei tifosi…e vorrei che i giocatori, quelli bravi, facessero parte della Roma…ma che venissero sempre dopo la Roma… Io spero di essere credibile, perchè lo dicevo anche per Totti che la Roma veniva prima di lui, rischiando il linciaggio…perchè poi c’è stata una curva che ha detto: “Totti è la Roma”…per me non è vero…perchè mancherei di rispetto a mio padre che Totti non l’ha mai conosciuto, eppure lui era fortemente della Roma…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Spalletti non ha mai vinto niente e non vincerà mai niente… Noi ce l’abbiamo avuto e non si poteva parlare di lui perchè era il fenomeno… Chi lo conosce sa bene che alle prime cose lo buttano giù e lo mandano al manicomio… L’Inter non è una squadra di calcio, ha due giocatori seri: il portiere e Skriniar… Icardi? Ieri non si è mai visto… Perisic è morto completamente… L’Inter è una squadra inutile che arriverà sotto alla Roma… La Roma batterà il Sassuolo, mentre l’Inter pareggerà contro la Lazio e andremo a pari punto…poi noi battiamo la Samp nel recupero e così finalmente ce li leviamo dalle palle…”

David Rossi (Roma Radio): “Dobbiamo essere concentrati sul Sassuolo, non possiamo essere tranquilli perchè loro arrivano da vittorie prestigiose, l’ultima contro l’Inter. Di Francesco ha il vantaggio di conoscere bene i giocatori del Sassuolo, anche se il gioco è cambiato con Bucchi e Iachini. Ma è anche vero che anche i giocatori conoscono bene De Francesco e potrebbero dare dei suggerimenti a Iachini. La Roma gioca con l’ansia da prestazione e da vittoria, mentre il Sassuolo giocherà sereno, con la testa sgombra da ogni angoscia da classifica e ti può creare problemi molto importanti… Ci sono calciatori come Matri, Berardi e Magnanelli che possono crearti problemi… Secondo me sarà una partita molto rognosa…Ma la Roma ha tutte le carte in regola per vincere questa partita. Sono molto curioso di vedere Inter-Lazio, che può creare grandi problemi a Spalletti…un po’ di pressione sui nerazzurri comincia ad esserci ora che l’acqua non gli va sempre per l’orto… Vedremo se avranno quel qualcosa in più per restare tra le prime quattro, altrimenti ci potrebbe essere un passaggio del testimone con la Lazio che punterebbe al quarto posto… Il Napoli a Crotone non dovrebbe avere grosse difficoltà così come la Juve a Verona…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Quella che c’è a Roma è una passione usata male… Se tu non mi dai niente, poi alla fine le mie aspettative diventano sempre più forti e violente… Dino Viola aveva tanta passione, era un padre che aveva il doppio o il triplo della passione che c’è adesso. Con l’arrivo dei social la passione è andata via via affievolendosi…perchè viene scambiato l’insulto come passione… gente che per emergere sa solo insultare… E’ il segno della povertà dei tempi…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Il 4-2-4? Mi sembra una soluzione estrema, adottata solo nei finali di partita… Le cose in effetti sono sembrate andare meglio…Io penso che bisgona utilizzare Schick e vedere come va… Il cambio di modulo è una possibilità con il suo arrivo, dato che ha poco dell’ala tradizionale… Ma il 4-2-4 mi fa venire in mente Ventura…ma non è detto che possa andare male… Vedere Dzeko? Se prendi Lukaku ci sto…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io non penso che si debba stravolgere il modulo, anche perchè ora hai un equilibrio difensivo…devi trovare il modo di far coesistere Dzeko, Perotti e Schick, che abbiamo sempre più intesa in mezzo al campo… Piuttosto rivedrei qualcosa a centrocampo, devi trovare un’alternativa a Strootman… Schick alternativa a Dzeko come prima punta? Potrebbe anche essere una soluzione ma secondo me la cosa più logica è insistere con Dzeko prima punta e con Schick che deve trovare una collocazione alle sue spalle…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Il 4-2-4 è un modulo da scriteriati, da gente che sa poco di calcio… nessuno gioca così se non nei minuti finali… Se Di Francesco ha intenzione di far giocare Schick, cambierà gli uomini…farà un 4-3-1-2 sacrificando magari Perotti portando Nainggolan alle spalle di Schick e Dzeko… Oppure chiedere a Perotti di fare il trequartista….ma il 4-2-4 no ragazzi…è una mannaia per chi lo fa… Cedere Dzeko? Ma per prendere chi?”

Franco Melli (Radio Radio): “Io non cambierei modulo, ma semmai uomini… il mal di gol della Roma non è come quello dell’Inter…non mancano le occasioni, ma vengono sciupate…Io mi interrogherei su Dzeko e Strooman… Dzeko va a stagioni alterne, ne fa una sì e una no… Io penso che non sia nei primi tre attaccanti del campionato, e invece la Roma lo è… Secondo me sul mercato puoi trovare qualcosa di meglio…”

Gianluca Lengua (Radio Radio): “Mercato di gennaio? Per ora è tutto fermo: la società resta a guardare e aspetta eventuali offerte per calciatori cedibili e lì poi riparte per valutare eventuali prestiti come Vrsaljko, Darmian, Badelj, giocatori che non cambierebbero le sorti della Roma. Non si spenderanno 20-25 milioni per un esterno basso o un centrocampista…”

Articolo precedenteMERCATO ROMA – Sabatini piomba su Aleix Vidal. Il Barcellona fissa il prezzo: 13 milioni, no al prestito
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Lavoro tattico ed esercitazioni sulle palle inattive

39 Commenti

  1. “Abbiamo colmato il gap con le grandi: siamo da scudetto”

    Luciano Spalletti prima di Juve – Inter

    Gattuso ringrazia. La sua panchina è salva, il Milan può liberare Montella e guardare con fiducia alla B

  2. Mi manca l’aria… quello che ha detto oggi Austini , mi pare un brano del Vangelo secondo Giovanni, che più lo rileggi e più non ci capisci niente…

  3. Quello che ha detto Austini è una delle più grandi CXZZXTE mai lette! Sembra che la squadra invece dei dirigenti la costruiscano i tifosi e per quello non si vince! Se non si vince è perchè ogni anno questa proprietà smonta e rimonta ed ora si è capito che non era solo colpa di Sabatini! Per cui le parole di Austini sanno tanto di appoggio al compagno forte, quello che ti mena a scuola, e si va contro il secchione, quello che non ti romperà mai le pxlle! La verità unica è che questa società non è all’altezza dei suoi tifosi, che oramai da dieci anni vedono TUTTI sollevare trofei, mentre noi troviamo sempre la settimana che ci segna la stagione. La fame di vittorie la detta la società: questa è affamata solo di piazzamenti per introitare denari, i trofei per loro sono un di più!

    • Gli unici trofei li ha sollevati la juventus, a meno che non si risalga al triplete dell’Inter di Mourinho, quando era tutta un’altra era calcistica.

    • la As Roma secondo me e’ una societa’ molto seria e che si e’ creata una struttura solida. il problema e’ ha come principale obiettivo l lato finanziario della vicenda, con scopo primario lo stadio . ed in questa visione il lato sportivo ha la sua fondamentale importanza ,ma non x la vittoria , ma x il raggiungimento di determinati risultati sportivi che possano garantire determinate entrate . a livello di business plan e’ lecito ed ineccepibile . il problema e’ che un piano del genere e’ inconciliabile con l’anima e le aspettative della tifoseria.

    • Caro Stefano, la verità unica non esiste.
      Oggi, per esempio, sono insolitamente d’accordo con Austini.
      Per la legge dei grandi numeri doveva accadere, prima o poi.

    • x vincere ci vogliono i soldi punto, se hai soldi vinci pure a roma…austini è un lecca lecca della proprietà americana

    • Austini:”La Roma squadra è ancora indietro rispetto al punto in cui è arrivata la Roma società… La Roma squadra è peggio della Roma società…allo stesso modo la Lazio squadra è meglio della Lazio società…e il Napoli squadra è meglio del Napoli società…”
      MA CHE VO DI’?

  4. Per la prima volta mi trovo d’accordo con Catalani. La voglia di protagonismo di giornalisti e tifosi da social e non, dettata comunque dalla loro inconsistenza mentale, ha svilito la passione per la Roma. Manco fossi un novantenne mi viene da dire, che bei tempi quelli della Curva Sud anni ’80 e ’90 con i tifosi migliori al mondo, loro sì ultras della ROMA, anzi ultra’!

  5. Spalletti è odiato dai tifosi che gli imputano l’addio di Totti. In realtà ha dovuto gestire (malissimo, dato il suo pessimo carattere) una questione che avrebbe dovuto gestire la società, vedi Del Piero.Per me resta un grande allenatore che ha fatto molto bene a Roma. I giornalisti romani lo detestano solo perché li trattava come meritavano. Prima o poi DiFra farà lo stesso, temo. Incorregibili.

    • Se Spalletti, dopo essere uscito dalla coppa Italia nel derby, perde la prossima partita a milano si comincerà a parlare del suo esonero…

  6. le grandi squadre le fanno le grandi società! Noi non abbiamo né L una ne L altra. Per buona pace di uno scodinzolante austini che anche oggi il suo osso porterà a casa

  7. A trani, ma lo prendi il caffè la mattina? Che centra perdere col Milan con l’avere l’anarchia a Roma. Perché uno è il capitano può fare quello che gli pare e pretendere di giocare perché io sono io? Ma…

  8. Caro Stefano, benchè Austini mi torni assolutamente antipatico e poco credibile, nell’occasione concordo con lui e te lo dice uno che fino a qualche mese fa ha spesso contestato la Società per i motivi da te addotti. Tuttavia onestà vuole che si considerino del tutto positivamente: la necessità di equilibrio tra costi e ricavi (purtroppo un fatto ineluttabile e al quale, benchè dolorosamente, bisogna rassegnarsi senza pretendere l’impossibile); la determinazione, pazienza e astuzia con la quale in particolare Baldissoni ha perseguito l’obiettivo Stadio è oggettivamente da straelogiare. Inoltre per la squadra Pallotta si è affidato al D.S:.unanimemente considerato uno dei più grandi del Mondo, peraltro triplicandogli lo stipendio e permettendogli di investire oltre 100 milioni…

  9. sul mercato. Secondo me anche la scelta di Difra è da condividere.Tra gli allenatori seri ed emergenti è senz’altro tra i migliori e lo sta, nel complesso, confermando.
    Sempre a parere naturalmente, se si vuole trovare chi ha deluso più di tutti andate da Monchi e al riguardo qualcuno mi dica che cosa ha combinato sul mercato: ha immediatamente venduto 3 dei pezzi pregiati, peraltro giovani e ancora in crescita, comprando chi? certo Schick ci mancherebbe ma a 42 milioni lo prendevo pure io, Kolarov? ottimo, ringraziasse Baldini e comunque qualcuno mi voglia indicare, invece di spolliciare nervosamente e inutilmente, con quale degli otto giocatori acquistati recuperi almeno la metà di quanto speso, altro che plusvalenza. Se Monchi si è dimostrato un fenomeno, Sabatini Santo subito.

  10. adesso ho capito che quando ho voglia di ridere devo andarmi a leggere quello che dicono questi 4 farisei ( parliamo di ex calciatori che non hanno avuto seguito come avrebbero dovuto e voluto e di pennivendoli de me..a che nessuno se li in…..la piu) brava la redazione ci vuole un po di colore

  11. Romano1 l’unico fenomeno che abbiamo venduto è momo gli altri so giocatori stra pagati dalle squadre soprattutto rudiger ricordati il secondo goal di elsha e parades sta fa bene in Russia che è un campionato mediocre

    • Infatti Sampaoli, CT dell’Argentina e non del Borgorosso, ha subito fatto il ragionamento che hai fatto tu ( su Paredes)….

    • Bhe caro Zenone anche Rudiger gioca nella Nazionale Tedesca (non quella messicana) e, quando chiamato, proprio quale terzino destro.

    • Io ricordo molto bene quanto stette male Mandzukic con Rudiger lo scorso anno in Roma-Rube, sostituito per disperazione e, a parte Salah non sostituito, dimmi se Paredes, peraltro 23 anni,non era meglio di Gonalons ad esempio.Voglio proprio vedere con la vendita di quali giocatori presi da lui Monchi, se sarà necessario, potrà fare plusvalenza e mercato. Non è in definitiva, lo disse pure lui, il porblema di chi si vende ma di chi si compra.

  12. FOKOLAZZIO il 4-2-4 da scriteriati e da ultimi minuti? E allora spiegami il 4-2-4 DELL’ITALIA IN CASA DELLA SPAGNA, schierato, dal primo minuto, dal vostro compagnuccio di merende VENTURA? FOKOLAZZIO FOKOLAZZIO WE WE. .

  13. Cimunque io non capisco, non capisco perché se la juve contro le grandi segna solo 2 gol ( higuain a Napoli e benatia contro di noi) prendendo 3 polpette a Barcellona e pareggiando 0-0 a Torino ( sepii ci mettiamo lì 0-0 contro l’inter e la sconfitta con la Lazio sempre a Torino; ma qui non parliamo di grandi, ma di squadre nei primi 5 posti) quindi 6 partite, di cui 5 in casa, 2 gol e un o solo degli attaccanti. NON SI PARLA DI ATTACCO IN CRISI. 2) non capisco perché l’inter viene dalla qualificazione( di culo) col Pordenone 5 in classifica in serie C, e da tre sconfitte con eliminazione in coppa Italia. .

  14. se era da pagare cash 42 milioni te lo scordavi……….invece lo pagamo come la banca etruria pagherà i suoi creditori………
    bambole non ce na lira nun te lo scordà

    • Infatti, lo paga a rate, non ci sono dubbi. I dubbi sussisteranno quando con quello che c’è complessivamente da pagare (non dimentichiamo i 15 testoni solo per Defrel), li avremo in questo mercato di gennaio e,soprattutto, nel prossimo estivo salvo incassare i bonus per le tre seghe, comprate dal fumante, che abbiamo venduto.

  15. In cui hanno segnato un solo gol ..e non si parla di crisi tecnica e di attacco in crisi. ..3) Non capisco perché dzeko non segna( ma si fa un mazzo così in campo) come Icardi; pero dzeko e’una pippa e Icardi no! 4) non capisco perché Joao Mario tira addosso al fratello povero di Paperumma, come Schick su Coso, pero’non e’massacrato come SCHICK, non capisco più perché DONNARUMMA per fare mezza parata ( per colpa di miei Mario che gli tira addosso) ed e’un già un fenomeno..non capisco….

  16. Caro Gaetano, spiegami solo una cosa: come mai per quello straccio di porta ombrelli Milan e Inter, che pure nella loro Storia di certo hanno vinto ben altro, si sono scannate agonisticamente per 120 minuti e davanti a 55 mila spettatori schierando i titolari disponibili, così come Lazzie e Napulè, e noi ci permettiamo di snobbare l’impegno. E qui che sta la mentalità perdente non quella nostra di poveri tifosi che ci permettiamo di contestare a chiacchiere. Su Schick mi trovi d’accordo, chi contesta Schick ,pur per un goal banalmente mangiato,con il calcio ha poco a che fare ma credo dipenda dalla giusta rabbia del momento.

  17. Austini hai rotto abbondantemente e incondizionamente il caxxo! Porti più sfiga della Zucchelli Dotto e Marione messi insieme! Fanculoxxxxxxxxxxxxx

  18. 27-12-2017 ore 23:00 circa, post derby milanese…

    Dedica romana-mericana allo psico-Pelato-labile:

    ‘Mo piatela un po’… UNDER COOL!!!

  19. Romano 1 secondo me noi non abbiamo snobbato, niente il torino ha fatto due tiri in porta su calcio d’angolo e un azione in contropiede, abbiamo pressato, fatto 21 tiri in porta e preso due pali, sbagliato un rigore al 77esimo che avrebbe cambiato l’esito della gara, si perché sicuramente ci scappava il gol del pareggio in 17 minuti recupero compreso. Per il resto che dire a Milano , quando Roma e Lazio, fanno campionati anonimi, sopratutto i lazziesi. .segue..

    • Gaetano, concordo ma Jesus e Moreno centrali con Emerson appena rientrato a sinistra e Peres a destra con Gonalons regista centrale mi è sembrato alquanto esagerato. Bastava un Fazio o un Manolas e la partita la portavi a casa senza patemi proprio per le tue giuste considerazioni. Un saluto sempre affettuoso, non dimentico, purtroppo, gli infortuni a catena, i 18 pali pieni sin qui sfondati e mai una volta che il pallone sia rimbalzato sul piede giusto. Ciao, Buon anno con tutta la mia stima.

  20. E rimane solo il derby per salvare la stagione; allora ci dicono che siamo provinciali, che non cresciamo mai etc.ecc. ieri sera a Milano( ma sono 4/5 anni che e’cosi) e’andato in onda il derby dei provinciali milanesi cinesi, un derby dove a parte l’agonismo si e’vista una pochezza tecnica disarmante, e che a passare il turno sia stato il derellitto Milan, e’ancora più vergognoso. Per vari motivi 1) Dopo aver toccato il fondo con il pareggio a Benevento ( se l’avesse fatto la Roma apriti cielo) e’il minimo che potessero fare. 2) Visto la campagna faranonica 230 mln (?) Esultare per una semifinale di coppa Italia mi sembra esagerato 3) l’inter? pure quest’anno non vincerà niente. E se sabato non vincono manco in Champions vanno, e visto che il Fpf per loro e’l00 mila volte…

  21. Peggio del nostro, allora la vedo nera, mi sa che parte Icardi…comunque torniamo alla gara col Torino, metà primo tempo Elsha si accentra e fa partire un tiro a giro,che va a sbattere sulla traversa, la palla sbatte sulla linea purtroppo per pochi centrimentti e schizza fuori. Avrebbe cambiato l’esito finale della gara..ma che vuoi farci Peppino De Filippo diceva: NON E’VERO MA CI CREDO…ECCO Quanti pali dobbiamo prendere ancora??.

  22. Purtroppo oggi sono d,accordo con Focolari,pensate un attimo un 4312 con Schick e Dzeko uniche punte costrette da subito ad affinare il loro feeling poi con Perotti alle loro spalle non solo dietro rimane identico l,equilibrio ma diventeresi imprevedibile in fase di attacco perché 1 volta spingerebbe Perotti o arretra e spinge Naingolan o in contropiede addirittura entrambi visto che in fase di non possesso diventerebbe un 442 Che ne pensate ? Daie Roma Daie

  23. Purtroppo oggi sono con Focolari pensate un 4312 con Schick e Dzeko uniche punte costrette da subito ad affinare il loro feeling poi con Perotti alle loro spalle non solo dietro rimane identico l,equilibrio ma diventeresi imprevedibile in fase di attacco perché 1 volta spingerebbe Perotti o arretra e spingerebbe Naingolan o in contropiede addirittura entrambi visto che in fase di non possesso diventerebbe un 442 Che ne pensate?

  24. Io penso invece che il 4-2-4 come lo si intendano altro non è che un 4-4-2 in cui gli esterni di centrocampo stanno alti ma in fase difensiva è tutta la vita il più scolastico 4-4-2. E SECondo vorrebbe dire non attaccare mai centralmente e snaturare naingolan a mediano a a 50 metri dalla porta

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome