“ON AIR!” – ROSSI: “Belle le finali, ma serve la Champions per tenere la Roma a un certo livello”, PIACENTINI: “Colpa degli arbitri se non siamo lì”, NARDO: “Scamacca? Io non ci credo”, FERRETTI: “Prendiamo quello che possiamo permetterci”

24
1929

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “Il fatto che la Roma debba fare 30 milioni di plusvalenze entro il 30 giugno è il segreto di Pulcinella. Più passa il tempo e più diventa una roulette russa. Sento dire che Pinto non sa vendere, che non è possibile che Perez, Villar, Vina e Kluivert non li vuole nessuno. Ma il fatto che tu stai con l’acqua alla gola e hai necessità di vendere lo sanno anche quelli che vorrebbero questi giocatori. E allora che fanno? Ti offrono la metà del loro valore…Una cessione importante risolverebbe il problema, non saresti più sotto scacco. Tutta sta roba qua le sapevamo anche prima. Le coppe sono importanti, è bello festeggiare, ma purtroppo con il calcio di oggi per tenere la squadra a un certo livello bisogna giocare la Champions. E non basta farlo una volta, devi andare regolarmente la Champions, e con quei soldi ti ci costruisci uno zoccolo duro di squadra. Se invece continui a fare la Conference, l’Europa League, fai la finale, tutto bello, ma poi alzi la testa e dici: “E mo i soldi per fare il mercato?“. Questa è la cruda realtà…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma non è in Champions perchè ci sono stati dei fattori esterni, oltre che interni, che glielo hanno impedito… Io vado a rivedere le ultime sei partite e noto magagne grosse dal punto di vista arbitrale. Poi certo, ci sarà pure chi ti dice: “Eh ma se Belotti fa zero gol, come pensi di andare in Champions?”. E anche questa è un’analisi che va fatta. Per me però hanno influito più gli arbitraggi delle ultime partite…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Leggo che il grande colpo potrebbe essere Scamacca, che è un ragazzo da stimare, ma tecnicamente non so quanto sia importante, per me non è un profilo da Roma. Ma se questo è stato deciso…Questa è la Roma, io non vedo sogni di gloria. Almeno per ora. Però vanno sempre messi i puntini di sospensione con i Friedkin, perchè loro hanno sempre tirato fuori il colpo, prima Mourinho, poi Dybala… Ci vogliono giocatori importanti, non c’è niente da fare…”

Paolo Cento (Rete Sport): “Berlusconi? Sono stato un suo avversario politico, ma umanamente era una persona molto simpatica, era in grado di avere empatia con il suo interlocutore. Secondo me lui aveva un debole per la Roma, e credo abbia fatto più di un pensiero per prenderla….”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “La Roma è una società che non comunica: non lo fanno i Friedkin, non lo fa Pinto, non lo fa Mourinho… ci provano dall’ufficio stampa, ma sono sempre cose molto filtrate. A me piacerebbe sapere che cosa si sono detti con Mourinho e quali sono gli obiettivi a cui si può aspirare la prossima stagione. Spero che qualcuno prima o poi ce lo dirà…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Scamacca? La Roma non può prendere ciò che vuole, ma quello che si può permettere. Io non penso che Scamacca sia il miglior centravanti che ci sia, ce ne sono tanti più forti di lui, ma è uno di quegli attaccanti che possono essere presi. E’ un giocatore che in qualche modo ti farebbe comodo. Io non farei carte false per prendere Scamacca, ma qualcuno lì lo devi prendere. Io però mi fido poco dei nomi che emergono con grande chiarezza, penso che sia uno dei nomi, ma non so se è il nome…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “Magari sarò smentito clamorosamente, ma non posso credere che la Roma per risolvere l’annoso problema del centravanti e della mancanza di gol, vada a prendere uno che ha fatto tre gol in Premier League…Io Scamacca lo vedo al posto di Belotti, qualora dovesse essere ceduto, o addirittura come terzo centravanti in rosa, ci sono squadre che ce l’hanno. Ma che l’uomo della provvidenza, che ti possa risolvere i problemi in attacco, sia Scamacca, beh no, io non ci credo…”

Alvaro Moretti (Radio Radio): “Scamacca? E’ un giocatore ancora da dimensionare, forse sembra più forte di quello che è. Il dubbio è che possa essere il giocatore giusto, la Roma con lui non prende uno sfonda-reti, alla Roma serve uno da 20-25 gol. Sono quei gol che gli sono mancati per arrivare in Champions, e deve trovarli sul mercato. Li potresti trovare col gioco, ma Mourinho non mi sembra intenzionato a cambiare gioco.

Sandro Sabatini (Radio Radio): “Scamacca? Allora pensi a Abraham titolare quando guarisce dall’infortunio… Belotti ormai è una seconda-terza scelta per un attacco di un certo livello. Scamacca ha avuto infortuni, non è stato titolare nel West Ham. Ben venga, ma forse c’era da aspettarsi qualcosa di più…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedentePinto accelera per Scamacca: viaggio a Londra nelle prossime ore, previsto un incontro con i dirigenti del West Ham
Articolo successivoPELLEGRINI: “Io e Immobile siamo grandi amici, ma ha scelto la squadra sbagliata. In campo do tutto per batterlo”

24 Commenti

  1. ROSSI: “Belle le finali, ma serve la Champions per tenere la Roma a un certo livello”
    Sempre meglio fare le finali, che poi magari le vinci pure, che fare la Champions e a fine stagione vendersi tutti quelli buoni.
    Così la tieni si “a un certo livello”, ma il livello sarà sempre quello degli zeru tituli e, perdipiù, delle centinaia di milioni di buffi lasciati.
    Perchè abbiamo ben capito di quale epoca sei orfano……un’epoca fallimentare il cui fallimento è certificato dai FATTI sopra citati.
    Il resto sono pensieri e parole senza alcun fondamento pratico.

    • Concordando con quanto dici: Ammetto che mi sarebbe piaciuto da parte di costoro un commentino sulle recenti dichiarazioni di gravina e sulla Procura che pretenderebbe le scuse da parte del Tecnico della Roma (caso chiffi-Mourinho) Inutile sperarlo… Ps: Quando allegri sbroccò nei confronti della terna arbitrale Tutti zitti – Serra, condonato nonostante l’abominevole comportamento… Con lo Special One si pretendono le scuse Chiamasi equità! Bah…

    • Gli “zero tituli” è e sarà sempre una nefanda battutaccia sappiamo di chi, bene lasciamogliela a lui.

    • Omertà… Poi quando qualcuno dei giornalai di lamenta di non avere notizie ci penserà il buon Mourinho e la società coi fatti a dire a loro imitando Luis Sal: “Dillo alla mamma, dillo all’avvocatoh!”

    • La volata a Londra di Pinto è, non solo Scamacca, i signori giornalai non lo sanno, sono in ballo Reynolds, Vina, Kluivert… Pensano che
      e Pinto dorma da piedi…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Alla luce dei commenti sopra chiedo per la 100° volta.
      Perché mai l’UEFA paga 3 milioni per una FINALE di Conference, 4,6 per una FINALE di Europa League ed invece 12,5 milioni per una SEMIFINALE di Champions?
      Non è che a Roma stiamo diventando provincialotti con questa storia della bacheca piena? Vi sta bene la mediocrità?
      Contenti voi….

    • Insulti all’arbitro, giammai!!! Con un falso in bilancio si sarebbe preso si e no una multa. E’ tutto relativo, no?

  2. Sandro Sabatini ha centrato il problema, con Scamacca hai una punta da gol, ma puoi aspettare Tammy tranquillamente…Poi, se, il mercato ci porta il colpo Friedkin ben venga… 💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  3. per fare il terzo centravanti, abbiamo già Shomurodov…non mi pare che uno Scamacca da rimettere in piedi sia poi tanto meglio dell’uzbeko…Peppe pe’ Peppe…

    • Shomurodov è una seconda punta con certe caratteristiche, Scamacca una prima punta con altre, le qualità non sono assolute, se metti Messi difensore centrale non sarà più bravo di Ibanez! Scamacca, Nzola o Morata, per fare alcuni nomi, sono centroavanti che possono giocare spalle alla porta e far salire la squdra pe rpoi riempire l’area, Shomudorov è invece più una seconda punta. Secondo me la Roma cerca una prima punta che lotti per far salire la squadra e che riempia l’area, una punta differente anche da Tammy. Anche per questo credo poco a Icardi.

    • erik, l’equivoco sta nel fatto che manco Tammy e Belotti sono Dzeko, eppure giochiamo come se avessimo il bosniaco li davanti, a spizzare palloni e favorire gli inserimenti dei trequartisti…allora o si sceglie la figurina che ti manca, o per fare nomi a caso senza aver capito come giochiamo, tanto vale investire quei soldi su ruoli dove siamo ancora più carenti. Se a Belotti lo piazzi in area e gli fai arrivare 15 palloni a partita, vedrai che 2 te li mette dentro sicuro…mentre se deve correre per tutto il campo come un centrocampista, ecco che perde lucidità…dopo 2 anni noi ancora non sappiamo come servire l’attaccante, questa è la dura verità, quindi prima dei centravanti, bisogna capire chi li da la palla e come, visto che anche Miki non c’è più, e lui sapeva come fare…

  4. e comunque, se è vero che per 25-30 milioni si può prendere Brozovic, io più che della punta, mi preoccuperei del centrocampo…

  5. A me Scamacca piace molto.
    Anche quando prendemmo il povero Taccola (Scamacca grattete!) si pensava ad un ripiego per la cessione di Barison al Napoli.. Ma poi si rivelò, purtroppo per poco, per quel gran giocatore che era e che sarebbe stato se Lachesis non ce l’avesse tolto.

  6. Scamacca ha segnato poco in premier ma diversi in Conference, ma secondo me più che un bomber si sta cercando un attaccante in grado di far salire la squadra e lui questo lo sa fare anche grazie alla stazza, poi segna di testa,destro,sinistro , punizione….. l’unico problema semmai é che non gioca da aprile a causa dell’ intervento al ginocchio…

    • Sì però, per me, quello è un problema minore, anzi forse un aiuto a prenderlo in prestito con meno, infatti l’infortunio è al menisco, un infortunio da cui di solito ci si riprende bene e i tempi di recupero sono tra fine giugno fine luglio. Per questo con la preparazione praticamente completa fatta sarebbe pronto per la nuovo stagione.

  7. Be arrivare tra le prime 4 ti permettere di portare a casa molti euro ,e fare un mercato migliore,quindi potresti rafforzare la squadra per poter lottare sempre per le prime posizioni ed eventualmente ,se esci dai gironi di Champion avrai con una squadra più attrezzata più possibilità di vittoria dell’Europa League

    • Non è del tutto vero, il tetto del costo per l’UEFA rimane quello ad inizio della scorsa stagione, quindi non puoi alzarlo, per questo tra ingaggi e ammortamento devi rimenere dentro quel limite. Certo poi ci sono anche altri paletti economici, ma pure se oggi arrivasse uno sponsor da 100M€ l’anno, comunque il tetto costi della rosa sarebbe sempre lo stesso. Quindi DEVI essere comunque bravo a fare le scelte e lo saresti stato anche con la CL e quindi il budget non sarebbe aumentato, ma serebbe servito a velocizzare il rientro economico, magari ad attrarre qualche sponsor in più, ma avrebbe avuto scarso effetto tecnico sulla campagna acquisti in cui devi “giocare” tra gli stipendi e gli ammortamenti di cui ti liberi e quelli che “incameri”. Certo con la CL avresti potuto permetterti magari un giocatore in più da NON mettere in lista UEFA ma da tenere per il solo campionato, ma dubito che sarebbe stato uno “importante”

  8. Signor Rossi una squadra come la Roma deve in primis onorare la sua dimensione reale che è quella di competere in Europa League e puntare a vincerla… Dopodiché se ci sono i presupposti per tentare un avventura in Champions avendo i mezzi per poterla affrontare tanto meglio.. io ragiono da tifoso lei da aziendalista

  9. In Champions ci saremmo arrivati se il signor Taylor Moreno (proprio così) non avesse arbitrato la finale di Europa League.
    Noi non dimentichiamo Budapest.

  10. Bello fare le finali, ma per mantenersi ad un certo livello bisogna andare in champions… ma un certo livello serve per fare le finali.

  11. Serve la Champions per………., quindi serve un’altra federazione, un’altra lega calcio, altri arbitri, cambiare pure l’uefa.
    Tra zozzate subite in campionato per 2 anni di fila e la porcheria finale come ciliegina sulla torta nella finale di EL, l’ingresso in Champions che sarebbe stato ampiamente raggiunto non è arrivato.
    E tutto questo nonostante la rosa sia sempre da migliorare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome