PELLEGRINI: “Io e Immobile siamo grandi amici, ma ha scelto la squadra sbagliata. In campo do tutto per batterlo”

36
1547

AS ROMA NOTIZIE – Direttamente dal ritiro dell’Italia a Coverciano, Lorenzo Pellegrini ha partecipato con Ciro Immobile ad “Azzurri Live”, una diretta sui canali social della Nazionale.

Queste le parole del capitano della Roma: “Sono giorni impegnativi. In Sardegna sono stati giorni per compattare il gruppo e abbiamo lavorato in maniera controllata, in questi giorni a Coverciano stiamo lavorando più seriamente per preparare la partita”.

Cosa avresti “rubato” a Baggio?
“Non lo so. Come Ciro non lo conosco personalmente, ma tutti mi hanno detto che è una persona eccezionale e carismatica. Questo è importante, anche il giocatore era eccezionale, sicuramente mi sarebbe piaciuto rubargli qualcosa”.

Cosa ti ricordi di Baggio?
“Il gol sul lancio di Pirlo, fece uno stop e saltò il portiere. Veramente impressionante”.

Cosa mangi prima delle partite?
“La pasta. L’ultimo pasto prima della partita è molto importante”.

Quali sono i tuoi hobby?
“Mi piace stare al mare con la mia famiglia. Mi piacciono molto le macchine, che è una cosa che mi accomuna a Ciro. Infatti al forte village abbiamo speso molto tempo sui go kart. Le macchine mi piacciono tanto”.

Il tuo ricordo più bello nelle giovanili della Nazionale?
“Bei ricordi, molto belli. Quando sei ragazzo inizi a scoprire la Nazionale, non è come ora. Ora veniamo qui e sappiamo che dobbiamo dimostrare. Da ragazzo invece scopri cosa vuol dire. Il mio è stato un bel percorso con i due Europei, anche se c’è un po’ di rammarico perché non siamo riusciti ad arrivare in fondo, che secondo me ce la potevamo fare. Il ricordo più bello? Il 3-1 con la Spagna al Dall’Ara, ho fatto un gol io e due Federico Chiesa”.

Il tuo rapporto con Immobile?
“Io e Ciro siamo sempre stati grandi amici. Al di fuori non è mai un problema. Ho degli amici che hanno scelto di tifare per la squadra che non è quella giusta. Io dico sempre che se mi trovassi in campo mia madre, darei tutto per vincere, quindi figuratevi contro un amico. Il rispetto in campo non manca mai, vincere è sempre bello e l’obiettivo è sempre quello. A chi ti dà rispetto, si usa dare rispetto. A chi non te lo dà, un po’ meno”.

Quale caratteristica ti piace di più di Immobile?
“Per quelle che sono le mie qualità e le mie caratteristiche, prendere palla tra la linee e verticalizzare, lui è un attaccante perfetto. Come attacca lo spazio è incredibile”.

Articolo precedente“ON AIR!” – ROSSI: “Belle le finali, ma serve la Champions per tenere la Roma a un certo livello”, PIACENTINI: “Colpa degli arbitri se non siamo lì”, NARDO: “Scamacca? Io non ci credo”, FERRETTI: “Prendiamo quello che possiamo permetterci”
Articolo successivoLIVE – Evan N’Dicka è della Roma: il difensore è atterrato a Ciampino. Oggi visite mediche e firme (VIDEO)

36 Commenti

  1. Io, da vecchio tifoso romanista, penso che sia meglio tacere e far finta di niente, piuttosto che incensare un giocatore laziale. Secondo me è un errore ed è come un autogol.
    D’altro canto, definire un napoletano, cresciuto nel vivaio della Juventus, come una “bandiera” della Lazio, mi risulta un’emerita sctrunzata.
    Pertanto come scrisse il Sommo Poeta “Taccia Lucano ….”

    • Eh, ma loro quelle hanno di bandiere, chiamiamole pure “apolidi”.
      Da Chinaglia a Wilson, passando per Signori e Klose, per arrivare a Mauri(!) e Lulic(!!) e quindi Ciruzzo.
      Unica lodevole eccezione Alessandro Nesta, un campione vero in campo e fuori.
      Pure Giordano e Manfrdonia non erano affatto male in campo, ma diciamo che fuori da quello sono inciampati nelle maglie della Finanza…

    • Lascia perder il Sommo Poeta, ti basterebbe semplicemente pensare che il calcio è una componente della nostra vita quotidiana, e neanche la più importante anzi tutt’altro.
      Quindi nella vita normale devi essere amico di chi ti pare e se vuoi poterlo dire.

    • Hanno preso come bandiera un calciatore che ha detto “meglio essere gagliardetto della juventus che bandiera della lazio”. Le loro bandiere non mi riguardano, tuttavia…
      Tu hai amici laziali? Penso di sì, un po’ tutti ne abbiamo. Amici, ragazze, mogli, ex…quindi? Perché lui non dovrebbe averne? Quando fate questi ragionamenti da bifolchi, dimostrate di essere ipocriti come la maggior parte delle persone di questo Paese.

  2. chi è amico di ignobile non può essere un tifoso della Roma. pellegrini e’un professionista e ci sta ma non sarà mai una bandiera.

    • sop:

      non sono daccordo su pellegrini;

      è un giocatore normale si, pensa d’essere un top, secondo me no, nel senso che non l’ho mai sentito parlare da Top, nè atteggiarsi da top.

      è stato trattato da top, soprattutto economicamente, quello si, purtoppo…

      ❤️🧡💛

  3. Di solito non commento mai, preferisco leggervi e farmi quattro grasse risate. Alcune cose le approvo, tra quelle che scrivete, altre meno… Altre le reputo vere e proprie cavolate. Ma ci sta, ed il bello è che ognuno deve poter dire la propria senza problemi. Però su sta cosa vorrei chiedere, a quelli che dicono che il nostro Capitano non può esser amico di Immobile, se nella loro vita privata non hanno nemmeno un amico laziale. Certo, se uno abita lontano da Roma è più probabile che conosca più tifosi di altre squadre, e meno dei caciottari. Comunque, io amici laziali ce l’ho, e je voglio pure bene… poi al derby se scornamo alla grande, ma l’amicizia non ha colori… Quindi, per rispondere ad uno dei commenti precedenti, si, Pellegrini può essere una bandiera della Roma, senza problemi. Questo è il mio pensiero.
    Ricordo a chi fa finta de nun ricordasse, che Totti era amico quasi fraterno con Nesta…
    Mo veniteme a di’ che Totti non po’ esse ‘na bandiera della Roma…
    Se c’avreste er coraggio de dillo sareste dei mistificatori della realtà, però me fareste fa ‘na grassa risata, ancora ‘na vorta. E v’aringrazio tanto…
    Daje Roma Daje

    • sottoscrivo so cresciuto con amici che tifano Lazio e uno un carissimo amico con cui ho passato tanti bei momenti poi gli sfottò e la rivalità calcistica è un’altra cosa poi se volevo fa i coattoni

    • Il problema di Pellegrini non sono gli amici laziali, è che si tratta di un giocatore normale che pensa di essere un top, tutto lì. Non è certamente più forte di Cristante, ma quest’ultimo è ben cosciente di non essere un top e da il fritto per guadagnarsi il posto in squadra.

    • @ SOP
      Vedi quello che intendevo? Rispetto il tuo pensiero, figurati, ma dai giudizi senza averne le competenze. Pensi de sta nella testa di Pellegrini, visto che sai cosa pensa e che giocatore se sente? L’hai mai sentito di’ che nun c’ha voglia de core dietro a tutti l’avversari perché vorrebbe gioca’ trequarti d’attacco? S’è mai lamentato de qualcosa? Sta zitto e fa quello che je dice Mou. Io non giudico se il nostro Capitano sia un TOP o no, che poi adesso ce sta la smania dei TOP…
      Ma quanti so’ sti TOP che dite voi? Quanti ce ne stanno? Se c’avessi ‘na mano sola me basterebbe pe’ contalli… Ma i soldi ‘ndo stanno? E chi c’ha sti TOP, te li venne?
      Tu pensi che se Pellegrini nun lo desse, sto fritto che dici te, er Mister lo farebbe gioca’?
      Godiamoci sta squadra, che in du’ anni c’ha portato in finale de ‘na coppa europea… Co’ ‘n’arbitro regolare avremmo vinto la seconda de fila. Poi se ce sarà modo de compra’ i TOP verrà fatto…
      Per me Pellegrini è un ottimo giocatore, e fa un ruolo che non è nemmeno er suo…
      Ma questo ce lo scordamo spesso…

      Daje Roma Daje

    • @space son d’accordo su tutto, oltretutto non dimentichiamoci tutti i gol fatti quest’anno da palla inattiva, la maggior parte son partiti da i suoi piedi.

    • forse, piuttosto che con lui, sarebbe il caso di avercela con chi non ci compra un campione che faccia sedere in panca questo giocatore, forse..poi di chi è amico anche esticatzi
      Forza Roma, sempre

  4. Secondo me chi non riesce a comprendere concetti come l’amicizia extra-calcistica, o tristemente non ha amici quindi gli sfugge il concetto, o è proprio sociopatico. Oppure, opzione ancora più probabile, è un bambinone che fa il gradasso sul webbe.

  5. Tutti sul fatto a discutere che sia amico di Immobile (e sti…).

    Io, invece, sul fatto che alla domanda cosa avrebbe rubato a Roberto Baggio, risponde:

    “Era una persona eccezionale e carismatica”.

    La tecnica, i piedi, i gol no, come tirava le punizioni no, vero Pellegrì?

    • UltrasRoma75, infatti anche io ho notato la non obiettività nel giudicare Baggio come uno dei più grandi calciatori italiani.
      Dimostra che dentro si sente un top anche lui o forse invidia chi lo è stato veramente.

    • Infatti, a ragionare come te, Baggio è da considerarsi una pippa al sugo perché, sbagliando un rigore, ci ha fatto perdere una finale mondiale.
      Accendere il cervello (e informarsi) prima di aprire la bocca non guasta mai.

  6. Pellegrini può essere amico di chi gli pare e l’amicizia non ha colore.
    Tuttavia essendo ancora indignato per l’atteggiamento non da capitano e nemmeno da giocatore forte in finale di EL faccio la battutina che infatti essendo grande amico di ciruzzo, ha ben pensato di imitarlo tuffandosi nell’area del Siviglia invece di tirare per cercare il 2-0.
    Questa cosa non gli si può perdonare purtroppo e deve quindi togliersi la fascia di capitano consegnandola a chi ha veramente la cosiddetta stoffa per esserlo.
    Una finale di coppa vale un’intera stagione ed è proprio la partita che sancisce chi è da grande squadra e chi no almeno per quanto riguarda una titolarità inamovibile, chi è un grande giocatore e chi invece no, chi ha gli attributi, la cosiddetta stoffa per essere un capitano e chi invece no.
    Una finale diventa quindi una sentenza sotto questi aspetti.

  7. Quando leggo queste interviste farlocche “political correct” da Ringo Boys, mi ricordano le parole di Woody Allen in un suo film in cui mentre viene inseguito da un killer che lo vuole eliminare entra nelle cucine di un ristorante Cinese e per giustificarsi con i cuochi mentre scappa dalla porta di servizio li rassicura: “e….non trascurate i precotti!”. Eccezionale!

  8. anche io sono un vecchio romanista e da piccolo piccolo , che mio padre mi portava allo stadio in braccio , che con le mie gambette senno’, arrivavamo tardi .. ma ho tanti amici fraterni tifosi della Lazio e ci prendiamo sempre a sfotto’ ma col sorriso ..
    siete proprio sicuri che un romanista non possa parlare e ragionare anche sulla Lazio ?

  9. Magari ci avessero messo la voglia che ci mette Pellegrini alcune meteore passate per la Roma.

    Non sara’ un TOP ma l’impegno che mette in campo Lorenzo e’ da 10 e come dice Mourinho, ne vorrei tre di Pellegrini.

    Come al solito c’e’ chi si definosce Romanista e poi alla prima occasione parla male di chi indossa la maglia della Roma.

    Ma che Romanisti siete non vi fate schifo da soli.

  10. Chi se le infuffola l’amicizia col tranvato….ma che non trovi qualcosa da rubare a Baggio!! Mi sa che gli manca l’ABC del calcio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome