“ON AIR!” – ROSSI: “Volgare l’addio di Pinto, mi sembra un finto umile”, PRUZZO: “Stasera mi aspetto tre punti di routine”, CASANO: “Roma-Inter partita battezzata”, MATTIOLI: “Se i nerazzurri giocano come ieri non ce n’è per nessuno”

22
872

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Giacomo Losi ieri muore fisicamente, ma non morirà mai nell’immaginario collettivo del tifoso giallorosso, anche delle nuove generazioni. Nonostante fosse di Soncino, in provincia di Cremona, era più romano e romanisti di tanti. Roma-Cagliari? Partita molto insidiosa, non mi fido der fettina, Ranieri è un vecchio volpone, mi aspetto una squadra tutta chiusa dietro, con Lovumbo che cerca di far partire i contropiedi e con Pavoletti che nel quarto d’ora finale di può far venire l’ansia… De Rossi? Non ne sbaglia una in conferenza stampa, mi comincia un po’ a innervosire. Spero cominci a dire qualche caz*ata, perchè la perfezione la trovo insopportabile… Pinto? Dice che lascia una Roma migliore, si dice bravo da solo, e la cosa la trovo un po’ volgare. E’ una brava persona, ma mi sembra un finto umile…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma la fanno giocare di lunedì ora che non ci sono le coppe, mi sembra una presa per i fondelli… Baldanzi? Sarà il vice Dybala, lo ha detto chiaramente De Rossi, che in conferenza stampa ha fatto il gioco delle coppie. Pinto? Gli abbiamo fatto i complimenti per aver lavorato per la Roma fino all’ultimo minuto. Il nuovo ds? Se fosse uno senza contratto sarebbe stato già annunciato, tipo Massara. Ma se fosse necessario aspettare fino a giugno, questo andrebbe in contrapposizione con il comunicato della Roma, che aveva parlato di settimane prima dell’annuncio del prossimo ds…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Baldanzi con Dybala lo vedo possibile nel 4-2-3-1, con l’argentino dietro a Lukaku e Baldanzi spostato sul centrodestra. Roma vittima sacrificale contro l’Inter? Ma dove sta scritto…ma dove? La Roma se la giocherà a viso aperto, e meno male…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Non sono contento della giornata passata, solo il Lecce mi ha dato soddisfazione contro la Fiorentina. Ieri avrei preferito che vincesse la Lazio e non l’Atalanta, perchè l’Atalanta sta tenendo un gran passo. La partita di stasera? Sono curiosissimo di vedere come giocherà la Roma e come giocherà Angelino. Baldanzi? Potrebbe entrare intorno al 65esimo, ma io dico che potrebbe giocare al posto di El Shaarawy e non per forza di Dybala…Roma-Inter? Ieri sera ho visto una squadra ieri che gioca un calcio meraviglioso, e sono terrorizzato dalle marcature di Mkhitaryan e Calhanoglu…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Baldanzi con Dybala? Io fatico a pensarli insieme. Roma-Inter? Quella è una partita battezzata…i nerazzurri verranno all’Olimpico per vincere e probabilmente lo faranno. A meno che la Roma non indovini la grande partita…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Con Losi se ne va un capitano vero, un guerriero. Era un eroe della storia giallorossa, e spero che stasera la Roma faccia qualcosa per omaggiarlo. La partita di stasera? C’è poco da dire oggi…la Roma deve battere il Cagliari, punto, e poi della partita ne parliamo domani. Se dovessi vincere, si aprirebbe davvero la caccia al quarto posto. L’Inter? Meglio che ha vinto ieri, lo scudetto lo ha praticamente vinto, non c’è niente da fare, si vede che è più forte…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Il mio ricordo di Losi non è del calciatore, ma per l’uomo sportivo che è sempre stato nel corso della sua vita. Nonostante l’età, è rimasto sul campo fino a pochi mesi fa a insegnare calcio. La Roma e il calcio sono state le sue passioni…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mi dispiace molto della scomparsa di Losi, era uno di quelli che ha fatto la storia di questo club e va ricordato con grande affetto. Cosa mi aspetto stasera dalla Roma? Tre punti di routine, e vedere se ci sarà questa evoluzione del gioco. Ora mi sembra che ci sia entusiasmo, e un mercato che nessuno si aspettava. Se dovesse andare bene, andresti a un solo punto dall’Atalanta. Ora la rosa è abbastanza a posto, e ora bisogna vedere se si riesce a fare il salto di qualità con le grandi. Lazio, Fiorentina e Napoli sono in difficoltà, e quindi siamo in corsa…”

Nando Orsi (Radio Radio): “Se la Roma vincesse stasera darebbe sicurezza al nuovo allenatore, che deve scalare un monte molto alto. Tre partite, nove punti: anche se hai affrontato squadre un po’ così, sarebbero sempre nove punti…”

Mario Mattioli (Radio Radio): “De Rossi ha vinto in maniera un po’ rocambolesca le prime partite. E’ un allenatore alle prime armi e ha bisogno di vittorie. Vedremo la squadra come ha assorbito il cambio di impostazione, se riesce a fare accettare ai giocatori un sistema di gioco leggermente diverso. La Roma con Mourinho era caduta un po’ nel torpore, e probabilmente per colpa di nessuno. Ora se fai risultato col Cagliari, con l’Inter te la giochi. Poi se l’Inter gioca come ieri, non ce n’è per nessuno, nemmeno per la Roma…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedentePinto, il retroscena di Zazzaroni: “A Trigoria disse ‘qualcuno andrà via prima di me…'”
Articolo successivoIl gesto di Mourinho dopo l’esonero: lascia l’anello della Conference nell’armadietto di Pellegrini

22 Commenti

  1. Jeri è venuto a mancare Giacomino Losi e mi sento un po’ orfano.
    Adesso è facile dire che Giacomo era un signore d’altri tempi, in realtà contesto questo modo di vedere; l’educazione e la fermezza dimostrata a fatti e non a proclami dovrebbero essere il pane quotidiano di tutti, sempre. Lui era così in campo e fuori. Mi mancherà, mancherà alla Roma, al calcio, a tutti.
    È proprio questo spirito che fatico ad inquadrare adesso. La squadra vacilla, vista la situazione contingente, dovrebbe mettere in campo i famosi “occhi di tigre” perché malgrado tutto il quarto posto te lo puoi ancora giocare; purtroppo non so in quanti, nell’attuale rosa, vogliano davvero gettarsi nel fuoco per la maglia, e per la Roma. E se ti manca questo, allora abbiamo chiuso. Il calcio è un gioco di squadra, e la squadra deve venire prima del proprio percorso.

    Non ho nessun dubbio, invece, sulle ragazze. Basta vederle giocare. Venivano da un periodo difficile, ma la bomba a mano che Linari ha ficcato dentro la porta della Juve mi ha esaltato. Brave. Nessun dubbio nemmeno su Annamaria Serturini, che sul finale di questa sessione è stata ceduta all’Inter: vorrei dirle grazie per tutto quello che ha fatto per i nostri colori, l’impegno, le sue sgroppate alla velocità della luce, otiraggir’, ha segnato il primo goal ufficiale della Roma femminile. A lei un abbraccio e l’augurio di una carriera con soddisfazioni.

  2. Secondo me DDR deve fare qualcosa di innovativo a livello di giocatori: non può schierare gli stessi che avrebbe messo Mou. Quindi va bene mettere il nuovo acquisto Angelinho ma già in partenza farei vedere qualcosina di nuovo nelle gerarchie.

    • Discorso interessante e, a parer mio, scivoloso. Noi siamo fuori e non conosciamo la situazione interna allo spogliatojo, sappiamo però che a Roma càpita che i calciatori, e i gruppetti di calciatori, abbiano un peso, non voglio definirlo potere, considerevole. Perciò va compreso cosa si rischia di andare a toccare.
      Se sei un Mourinho appena arrivato puoi permetterti di entrare come un bulldozer e fare come ti sembra meglio.
      Se sei un DDR alla, diciamo, prima esperienza da allenatore, sei subentrante e col contratto di sei mesi, capisci che è diverso.
      DDR ha un solo vantaggio, lui le dinamiche dello spogliatojo giallorosso le conosce come le sue tasche, e anche quelle esterne (tipo radio) che, checché se ne dica, incidono eccome. Speriamo riesca a motivarli, perché se ci mettono tigna qualcosa si può vedere.

  3. non sono certo le partite contro questa Inter che dobbiamo vincere. Mi accontenterei di conservare la dignità. I tre punti di stasera risulteranno fondamentali per le prossime giornate dove dovremmo guardarci le spalle. Incontreremo l’inter alla prossima, ma poi dovremmo avere un paio di turni abbordabili con Frosinone e Torino, dove invece lazio, Bologna, Fiorentina, Atalanta e Milan si toglieranno punti. Se stasera riuscissimo a portarci a casa i tre punti e non capitolare con l’inter, poi si fa interessante.

    • addirittura la giornata 27 vedrà affrontarsi lazio-Milan, atalanta-Bologna e Napoli-juve. mentre noi ce la vedremo con il Monza.

  4. Rossi che parla è un insulto all’intelligenza umana…. Detto ciò…….

    Vorrei ringraziare la redazione di giallorossi net
    Per aver tolto ieri sera il commento di tal Francesca nel post che informava tutti i tifosi della ROMA 💛❤️della scomparsa del CAPITANO LOSI 💛❤️un commento di una povertà umana……

    Grazie redazione 🤞💪

    • Il commento della ” signora ” Francesca era sgradevole ed inopportuno.
      Assolutamente d’ accordo con te.

    • L’hanno levato perchè gli avevo risposto IO ,così hanno deciso di bannarci a tutti e due.
      Fatto bene… 👍

  5. A Rossi dico che Pinto non è un finto umile,ma un volpone ,che s’è chiamato fuori di fronte alla mala parata ,rilasciando poi interviste da chierichetto ad uso e consumo degli Abbocconi.

  6. Il signor rossi dovrebbe avere lui la metà dell’umiltà dello stakanovismo,dell’equilibrio e della pulizia del signor pinto,a certa gente ricorderei che situazione trovò tiago dopo quello che combinò monchi,dell’eredita lasciata dal pelatino ne piangiamo ancora le coneguenze e forse e dico forse un pò di luce si inizia a vederla adesso.Detto questo,per quelli che,con l ‘inter la partita va giocata,mi sa che non avete visto mai una partita dell’inter sennò non si spiegherebbe,l’inter odierna è una squadra che non farebbe fatica a battere nessuno in europa,se si mettono in testa di asfaltarti lo fanno….per quanto riguardo il resto,se si batte il cagliari saremo nello stesso identico punto in cui saremmo stati con mou,il vero campionato inizia dall’inter in poi e vediamo cosa sa fare daniele,(considerando che a lui due giocatori importanti sono stati comprati e considerando che rientrerà smalling)

    • no, se si batte (e si deve) il Cagliari, Daniele sta a +4 su Mou mou a parità di partite giocate.

    • concordo…anche ieri hanno fatto vedere un gioco di livello assoluto, a dimostrazione che anche con 3-5-2 si può fare calcio e non solo anti-calcio. Poi sulla partita secca ci può stare anche la giornata storta, ma oggettivamente penso sia la partita meno indicata da cui aspettarsi qualcosa, se non limitare i danni

  7. Interessante l’osservazione iniziale di Piacentini, al quale farei notare che adesso sono state accettate le direttive del palazzo.
    Chissà “forse” c’è un nesso….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome