Pinto, il retroscena di Zazzaroni: “A Trigoria disse ‘qualcuno andrà via prima di me…'”

78
2147

NOTIZIE AS ROMA – Oggi il Corriere dello Sport, in un editoriale a firma di Ivan Zazzaroni, torna sull’addio di Tiago Pinto, general manager che ha lasciato da qualche giorno l’incarico di general manager del club giallorosso.

Stando a quanto racconta il giornalista e direttore del quotidiano sportivo romano, i rapporti tra l’ormai ex gm e Josè Mourinho erano ridotti ai minimi termini. A sostegno di questa tesi, Zazzaroni rivela un retroscena risalente ai giorni in cui la Roma aveva annunciato l’addio anticipato di Pinto.

“Spendo la confidenza di un dirigente della Roma che non avrei voluto riportare“, scrive oggi il giornalista sul Corriere dello Sport. “Quando è uscita la notizia delle dimissioni di Pinto, a Trigoria gli hanno sentito dire ‘qualcuno andrà via prima di me’.”

“L’esonero di Mourinho era ampiamente programmato Da mesi e per ragioni che esulano dall’aspetto tecnico. Bisognava soltanto aspettare il momento giusto. Che è arrivato a metà gennaio. L’ingratitudine è una mescolanza di egoismo, orgoglio e stupidità. Non l’ho detto io, ma Renato Cartesio, per tutti Cartesio. Che la sapeva lunga e non gioca mediano nel Rio Ave”. 

Fonte: Corriere dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDs Roma, Maurice: “Resto al Rennes fino a giugno”. Massara smentisce contatti, il favorito diventa Neppe
Articolo successivo“ON AIR!” – ROSSI: “Volgare l’addio di Pinto, mi sembra un finto umile”, PRUZZO: “Stasera mi aspetto tre punti di routine”, CASANO: “Roma-Inter partita battezzata”, MATTIOLI: “Se i nerazzurri giocano come ieri non ce n’è per nessuno”

78 Commenti

  1. ‘Sta difesa di Mou a tutti i costi è stucchevole. Così come il giochino di assegnare a uno tutte le colpe e all’altro tutti i meriti. Manco i bimbi ragionano così

    • zazz…..era Descartes il cognome….conosciuto come Cartesio.Se si vuole fare lo sborone si fa correttamente.

    • Il problema è che non sapete fare i conti con la realtà.
      Pinto ha preso Vina e Shomurodov, Mourinho ha fatto giocare zalewski e Felix.
      Mou ha rilanciato Zaniolo e Pinto l’ha lasciato in bagnomaria con il rinnovo fino all’esplosione.
      Mou ha convinto Dybala e Pinto ha rinnovato a compensi irragionevoli Pellergrini (che ora fai fatica a piazzare) e da ultimo ci ha preso Baldanzi (altro doppione di trequartista dietro le punte).
      Chiedete a Pinto come ha fatto a farsi scappare Mkhitaryan (ieri sera solita partita suntuosa) e Matic?? Come gli è venuto cedere Veretout e portarci Sanches…
      Pinto è un totale incapace dove andrà farà solo danni..

    • @asterix mi compiaccio di vedere che sei così sicuro di te stesso e delle tue competenze calcistiche da poter dare patenti di incompetenza in giro, ma soprattutto del fatto che hai una conoscenza così approfondita delle vicende interne alla AS Roma da essere in grado di discernere in maniera così netta le responsabilità. Complimenti!

    • Purtroppo sono un tifoso della Roma di una certa età..
      Ho visto Viola Sensi Pallotta e Friedkin .
      Ho visto Sabatini, Monchi e Petrachi..
      Pinto rappresenta il peggiore e la sua scelta e la difesa in questi anni e mi ha aperto gli occhi sui Friedkin..

  2. capisco che la chioma non permette di ossigenare come dovuto qualcosa che dovrebbe stare dentro (il cervello), sempre che poi vi sia questo qualcosa, ma che frase è “spendo…non avrei voluto”?! ti stanno puntando una pistole alla tempia per scriverlo? sempre poi che sia vero… qualcuna inciampa e subito a buttare m…a sulla Roma. Non si parla di calcio ma di vita e la tua caro zazzaroni in ogni frase ne delinea una di un omuncolo insulso.

    • in Liguria esiste un modo sottile per affermare cose che affermiamo senza per questo dichiararle nostre: non con il classici “mi hanno detto” ma con il più ambiguo “hanno voluto dirmi”. come il buon Zaza dice “non avrei voluto” ma lo dice, chissà perché, e ci costruisce sopra la confidenza. a Trigoria gli hanno sentito dire….un dirigente? il magazziniere? il ragazzo del bar, che poi lo ha riportato ad un dirigente? vai a saperlo.

  3. Io non so che pappone va fatto er portoghese e nessuno mette in dubbio i suoi trofei e ben 2 finali….ma nessuno dico nessun allenatore si è mai permesso di affermare in modo continuo e reiterato di avere delle pippe.la sua roma ha perso un mare di punti contro squadre mediocri…ha preso 6 goal dal Bodo…e non ha mai avuto un principio di gioco cosa che a parte 3/4 squadre al mondo tutte le squadre devono avere.gli vanno dati alcuni meriti esclusivi ….un popolo compatto stadio pieno dybala,Lukako…. ma il calcio mediocre giocato è anche una sua responsabilità….la Roma considerando la mediocrita del campionato italiano a pallone ce po giocare è una buona squadra e vederla in balia di Empoli,Lecce,Sassuolo Udinese…e troppe altre è una cosa vergognosa.A furia di dire cho un branco de pippe qualcuno se fa rode anche po il culo o no?
    La roma non ha soldi si riparta dai giovani da talenti ed esperienza e da un allenatore da campo chissa magari DDR ….e basta cosi.C’è un limite a tutto…..il Bodo è piu forte della Roma….e daje su….

    • con il Verona e la salernitana che calcio spumeggiante abbiamo fatto?abbiamo delle pippe in rosa e si vede.forza roma sempre

    • Kevin, in che senso…? Criticate DDR dopo poche giornate è vi dimenticate del non gioco di Mou in 2 anni mezzo?

    • E’ stato l’allenatore che ho sempre voluto e desiderato, davvero. Però ci sono dei momenti in cui gli allenatori, non vanno più bene: era giusto separarsi. Mi dispiace, perché comunque è stato un mini-ciclo importante. Io credo davvero che lui si sia legato alla piazza, non credo affatto recitasse.

      Ma si era arrivati ad un punto di rottura. E’ un allenatore che “spreme” mentalmente giocatori, società e ambiente, e raramente supera i tre anni con la stessa squadra.

      Secondo me sono stati commessi anche degli errori di valutazione sui calciatori, primo fra tutti Kumbulla: il ragazzo è forte, ma ad ogni errore, veniva fatto “sparire”, mentre ad Ibanez si perdonava tutto. L’altro grande errore è stato commesso con Pellegrini, mettendolo a fare il Tommasi. Resta il fatto che ha migliorato tanto gente come Mancini e Cristante, ad esempio. E ha avuto il coraggio di credere in Bove.

      Io lo ringrazierò per sempre. Però era arrivato il momento di separarsi. Quello che più mi dà fastidio sono i nostalgici di Mourinho, che si aspettano con trepidazione il fallimento di De Rossi: ma siete davvero tifosi della Roma?

    • @Tifosogiallorosso,
      Il fallimento di De Rossi, per quanto non auspicabile, è scritto ed i primi a saperlo sono i gnocchettari di Huston, altrimenti gli avrebbero fatto un altro tipo di contratto.
      Hanno liquidato mourinho perché le cose gliele diceva in faccia, tipo quella che dopo 50 soldout la società non era in grado di comprare un difensore.
      I soldi c’erano e ci sono, quindi non aspetterò altri 10 anni per contestarli come feci con pallotta.

  4. Cosa fatta capo ha.

    Non basta la mossa paracula di chiamare DDR per cambiare i giudizi sulla zozzeria che avete fatto.

    Il motivo lo sapremo prima o poi, ma resta la zozzeria, nel modi e anche nei tempi.

    • Ma quale zozzeria eravamo noni (9°) in classifica ed arrivati secondi in un girone d’Europa League ridicolo.

    • Io non capisco, a parte la mancanza di risultati in campionato, le scenate con gli arbitri e le accuse alla societa’, quale altro motivo vorresti?

      Sui modi sono d’accordo (i tempi non saprei), ma mi sembra un po’ pochino che gridare al complotto.

      Forza Roma!

    • La zozzeria vera è aver speso 27.6M lordi per collezionare 2 settimi posti, un nono posto a campionato in corso, tre eliminazioni ridicole dalla coppa italia, 4 derby persi, e una continua disistima per i propri giocatori.
      Grazie per la conference, ma ad una certa, anche basta.

    • Julian B, c’hai ragione. Grazie per la Conference ma se siamo onesti, coi merluzzari e il Leicster retrocesso dopo un anno, la vinceva pure Danielino nostro

    • La “terza” coppa intanto bisogna vincerla. Vedremo quando la vincerà un’altra italiana.

      Non mi risulta che la bacheca dei trofei internazionali della Roma fosse piena.
      Mi risulta anzi che quella “conference” rappresenta il 50% degli stessi. Escludendo i bonsai di pallottiana memoria.

      Mi risulta altresì che una finale di Europa League, che siccome sono una persona onesta non definisco “rubata” ma fortemente influenzata negativamente da un arbitraggio scandaloso per incapacità e supponenza, SI.

      In campo vanno i giocatori.
      Squadre con forti giocatori hanno vinto con allenatori che mai più si sono ripetuti.

      Bisogna avere poca memoria, o molta malafede, per dimenticare come siamo arrivati al finale di stagione dello scorso anno, quando dal 4° posto con gli impegni della coppa e molti infortuni, scivolammo al 7° posto.

      Sul fatto di polemizzare sempre con gli arbitri, sul “complottismo” addirittura… evidentemente voi siete quei “signori” che non conoscono la storia della Roma e di quanti potenziali scudetti siamo stati defraudati.

      Io lo chiamo difendere la Roma. Visto che nessun altro lo faceva.

      Per me Mourinho con la Roma si è comportato benissimo. Se c’è qualcuno che potrebbe recriminare qualcosa è lui.

      Sta bene a voi, godetevi il vostro momento.

      Io continuo a non vedere altro che approssimazione e casualità nelle scelte societarie. E tanta paraculaggine, evidentemente consigliata agli americani.

    • Cioè io proprietario di una società che non produce profitto (calcisticamente no vittorie e quindi no Champion, che annoia vedendola giocare che camuffa la maleducazione con la sincerità, che distrugge i suoi …) non ho il potere di cacciare quello che reputo il “colpevole” dello scempio ? dove sta la zozzeria ?
      Mourinho è un uomo e come tale sbaglia anche lui.

    • JulianB 😂😂😂😂😂😂
      Certo con tutte le coppe europee che abbiamo nella bacheca ,quella prima della conference l aveva vinta Er core de Roma Giacomino Losi che ci ha lasciato ieri nel 1962, dovevate nenancheveri nati io si quindi ho due coppe europee

    • La zozzeria vera ce l’hanno fatta la uefa e l’aia.
      Ma su sto sito la memoria è corta e offuscata dall’odio. Forse pure perché se frequentano più i Siti degli stadi.

    • Mino me ricorda tanto uno che ha giocato con Lazio Napoli Juve e che diceva le stesse cose ( ma parlava de Salmonari, salvo poi continuare a gufare fino a Budapest). Aripijateve!!!

    • siete solo degli ingrati.. e mi riferisco a quelle persone che cambiano opinione dall oggi al domani. gli stessi che erano a trigoria a salutare Mourinho al suo arrivo. Mourinho era questo e chi lo ha conosciuto in passato lo sapeva. ha vinto cosi ..se avesse vinto l Europa league si stava a parlare d altro. all inter ha portato un triplete facendo cosi e, oggi è amato…

  5. ma certo che era programmato hanno colto la palla al balzo dopo la sconfitta nel derby e a Milano perché poi come avrebbero fatto a cacciarlo se mai avesse centrato un’ altra finale Europa o avesse addirittura vinto la coppa

    • Atalanta, Milan, Liverpool, WestHam, Villareal, Leverkusen, Brighton, Benfica, Marsiglia e Galatasaray solo per citare le concorrenti pericolose.
      Ma vista la figuraccia di Praga e il pareggiaccio col Servette, con Mourinho ce la saremmo rischiata pure con Friburgo e Tolosa.

    • Quindi, secondo te, la proprietà avrebbe deciso di licenziarlo per impedirgli di vincere una coppa?
      La proprietà della Roma avrebbe deciso scientemente di licenziare l’allenatore della Roma per impedirgli di vincere una coppa con la Roma?
      Ma sei serio?

    • JulianB però col fayenoord vinciamo si??? Visto che l abbiamo mandato a casa due su due no?

    • Okkio al Fayenoord che nel frattempo è cresciuta come squadra, noi invece siamo rimasti così. Comunque si deve vincere. L’ errore è stato ingaggiarlo Mourinho, se non potevi costruire uno squadrone da mettergli a disposizione. Per il resto, con i giocatori che aveva, ha portato avanti la baracca senza dare mai l’ idea di valorizzare i calciatori che impiegava. A me non piaceva per nulla l’ andazzo che si andava sviluppando. Il patrimonio tecnico della squadra che si depauperava giorno dopo giorno. La gestione dello spogliatoio generava tensioni e, probabilmente, molti giocatori cominciavano a mal sopportare le uscite pubbliche di Mourinho sempre tese a sminuire le loro capacità. Di solito questi tipi di messaggi non dovrebbero uscire pubblicamente, ma essere trattati all’ interno, anche solo per motivi strategici societari. Credo che un grande allenatore debba apparire esternamente sempre filo-societario, anche se con il ds o con la dirigenza possa e debba fare fuoco e fiamme per ottenere ciò che desidera a livello di giocatori, sino a porre le proprie dimissioni come contropartita. A me Mourinho sembrava facesse il contrario, e utilizzasse il suo peso mediatico e la spendibilità del suo curriculum per rafforzare solo la sua posizione all’ interno della società. Tutto questo ad un costo di ingaggio, come allenatore e staff, esorbitante per le casse di una società, che già di suo offriva ricavi economici non sufficienti. Concludendo: se tu sei una squadra ricca, con grande patrimonio tecnico e vuoi farla finita di arrivare sempre a passo dalla vittoria senza vincere mai, se vuoi invertire il trend del bel gioco che alla fine non paga: ebbene Mourinho è l’ allenatore ideale. Ma la dimensione della Roma non è questa. Menomale che l’ hanno capito, anche se davvero troppo tardi! Con Mourinho non avremmo mai potuto crescere per arrivare a competere. Stavamo andando verso un baratro. Lui è la fine del percorso, quello che ti porta alle vittorie. Ma il percorso di crescita non può partire da lui. Ora vediamo con DDR, uno che, a fronte di una esperienza non certo all’ altezza di una squadra come la Roma, qui e solo qui, ha una grande autorevolezza, perché, come giocatore della Roma, è stato un grande campione, e dotato di un carisma notevole. FR

    • quindi secondo I ragionamenti che se leggono (nun hanno controprove perché Mou, lo ricordo, nun ce sta più) ora co chi se la rischiamo?
      Cor Feyenoord nun se la rischiamo perché c’è DDR e no Mourinho? Oppure si?
      Boh, pur de mette in mezzo Mourinho nei post se leggono delle cose assurde, prive de senso.
      Mou ha fatto 2 finali, stanno nella storia del club.
      Ora c’è DDR e io spero che la banda de mercenari che veste la nostra gloriosa maglia cambi atteggiamento in campo e fuori.

  6. Ma di fatti, Pinto se n’è andato – quindi è stata una sua scelta – e Mourinho l’hanno cacciato.
    La differenza è sotto gli occhi di tutti.

    Continuo a dire che non si è mai vista un’azienda in cui un dipendente parla pubblicamente male della proprietà per anni, e resta li: a Mourinho è stato perdonato di TUTTO. E ribadisco: la rosa non è così scarsa come dice lui, anzi…è scarsa se non gli dai un gioco, ma se hai un minimo di organizzazione, è da quarto posto. Ci ha fatto credere che partite contro Bologna e Fiorentina sono scontri diretti: se fossi stato il presidente, avrei preso Mourinho per un orecchio e lo avrei cacciato, dicendogli che avrei preso Motta o Italiano, che guadagnano un paio di milioni di euro al posto suo, che ne prende sette e mezzo.

  7. Ma a Roma prima una decina di giorni prima dell’esonero di Mou, circolava la voce che Dan fosse incaxxato nero per l’affaire Bonucci portato avanti di concerto dai due Portoghesi e che questo unito ad altre cose fosse stata la famosa goccia che…..

    • Guarda che Zazza è il miglior alleato di Mourinho, i due hanno una collaborazione di lunghissima data. Nulla di ciò che il Zazza ha scritto su Mourinho non è stato prima concordato con lui. Penso che questo sia chiaro a tutti. FR

  8. Ahahahah…
    Eliminazione dalla coppa Italia, perso a Milano, 9 in classifica e passa tutto come ingratitudine..??
    Ivan el terribile… 🤷🤪😂😂😂

  9. Questo ennesimo articolo arrivato dopo le decine di altri scritti in questi anni, articoli tutti aventi un unico obiettivo e cioè difendere Josè Mourinho, non fanno che rafforzare la mia antipatia nei confronti di Mourinho stesso.

  10. Una cosa tipo: prima che il gallo canti mi avrai rinnegato tre volte!
    Ah, impareggiabile Zazza, ora anche col piglio narrativo biblico…

  11. “Per ragioni che esulano dall’aspetto tecnico”: e certo, che vuoi che sia il nono posto in classifica dal punto di vista tecnico, più l’eliminazione dalla Coppa Italia e il secondo posto in un girone di Europa League composto da scappati casa?

  12. Francamente mi interessano poco i retroscena del rapporto tra Mourinho e Tiago Pinto specie quelli relativi all’ultimo periodo.
    La mia considerazione è di più ampio respiro.
    È stata una coppia mal assortita che non è riuscita nel compito di riportare la Roma a competere nelle posizioni di testa del nostro campionato.
    Ma non sono riusciti nemmeno a gettare le basi per una Roma vincente in futuro, dal momento che la rosa ha un’età avanzata nei titolari.
    Non ricordo un solo loro acquisto che abbia aumentato valore nel tempo.
    Aggiungo che la Roma è stata severamente punita dalla UEFA per bilanci dal 2018 al 2022, 2 su 4 imputabili ai portoghesi, peraltro i bilanci più disastrati.
    Insomma dopo una gestione finanziaria quantomeno discutibile e dopo una gestione sportiva inadeguata per la quale non si può utilizzare il termine di fallimento solo in virtù delle due finali di coppa, credo che i tifosi romanisti non debbano avere troppi rimpianti dall’addio della coppia portoghese.

    • Vegemite ti faccio una domanda, parli di competere in campionato bene , “quanti ne hai vinti?? e quanti te ne hanno rubati??” basta rispondere a questo per capire che in campionato ci sono 3 posti già assegnati per la champion e sono milan inter e juve , ne resta sempre solo uno , i campionati non ne vinci a meno di fare una squadra che dovrebbe dare 20 punti alla seconda , quin di in campionato noi partecipiamo per fare da sparring partner alle squadre del nord , punto.
      Adeso però cambia tutto i muti vedrai faranno un bel comunicato alla prima partita rubata, ma dal prox anno tanto milan inter e juve in champion gia ci sono dovrebbero perderle tutte quindi non serve che ci castrino come al ritorno col milan l anno scorso.

  13. Zazzaroni dà il meglio a ballando sotto le stelle. È da sempre adoratore di Mourinho per cui le sue considerazioni lo sanno tutti che valgono zero.

  14. 🎵🎵Balla, balla ballerino dalla sera fino al mattino. Non fermarti 🎶🎵
    (balla è inteso nei due sensi: balla esortativo del verbo ballare e balla nel senso di putt… nata inventata di sana pianta) Giustamente lui le racconta mentre balla, non si ferma mai e le racconta da mattino a sera e viceversa. Lucio (Dalla) lo sapeva visto che è di Bologna e si è ispirato a lui per i versi di questa canzone.

  15. Che avessero deciso di non rinnovare era abbastanza chiaro da un po’, cosa legittima essendo loro i proprietari, evidentemente non erano contenti dei risultati ottenuti (come molti romanisti), ne dal ritorno di immagine di una panchina che vedeva almeno un rosso ogni santa settimana (cose mai viste in nessuna squadra di calcio da quando seguo ‘sto sport). Le facci lunghe di Mourinho e Foti entrambi in tribuna mentre la squadra crollava nientemeno che con la Cremonese sono difficili da digerire e dimenticare. E pure il ritorno di Bruno Conti in panca perché TUTTO lo staff con patentino che poteva sedere in panca.

    Mourinho da persona intelligente quale è l’aveva capito e aveva iniziato la campagna elettorale giornaliera e reiterata per mettere i tifosi contro la società e fare pressione sui suoi superiori per ottenere un rinnovo a furor di popolo. Una mossa altamente scorretta e non professionale, ma tant’è, questi e sono FATTI.

  16. Anni fa il giornalismo sportivo era una cosa seria… ho letto l’articolo ed oltre ad essere scritto male, direi quasi “di pancia”, lo trovo di basso gusto e livello.Ma Zazzaroni non è quello del famoso titolo “Black Friday” uscito in novembre in prima pagina con Lukaku in copertina?…che ti aspetti da un “giornalista” così?

  17. ” con Mou non arrivati campioni ”
    ” con Mou non si è speso ”
    ” ma come , adesso ci sono i soldi ?” per l’acquisto di Baldanzi.
    Evidentemente costati poco o nulla i vari
    Lukaku Dybala Wijnaldum Sig Matic Sanches Belotti Paredes Abraham.Sergio Oliveira
    ( tutti scarsi questi ).
    Rui Patricio Maitland Niles Llorente Aouar N’Dicka.
    _____ schifati Majoral Calafiori Pedro ____
    Ma no , i casini , le colpe tutte per
    Svilar , per Shomurodov ( Majoral non giocava quasi mai ) Vinta Solbakken.
    ______
    4 derby senza tirare in porta.
    umiliati dal Bordo , arrivati dopo lo lo Slavia Praga.
    in difficoltà , in campo , contro TUTTI.
    A quali allenatori concesso cosi tanti campioni ?
    ______

    medaglie che si è appuntato ?
    Bove ( rimane la domanda : ” perché non ha giocato la finale ?)
    Felix Tahirovic Zalewski , i riferimenti a Missori Volpato Cherubini
    _____
    forse era meglio , per MOU e per la ROMA affidargli
    solo GIOVANI e NON calciatori
    ” esperti , campioni , dalla forteentalita ”
    non i bambini

  18. Ingratitudine? Mou ha infuso entusiasmo e riempito lo stadio, ma il merito potrebbe essere in parte del post-COVID. Va riconosciuto il suo carisma e la capacità di motivare, ma la vittoria in Conference non è solo merito suo. Prima di lui, la Roma aveva ottenuto buoni risultati in coppe, con semifinali di Champions ed Europa League la conference, inferiore a entrambe doveva essere il prossimo step. La finale di Budapest solleva interrogativi non solo sul arbitraggio come dal suo Alibi ma anche sulla gestione tattica, chi ha schierato Wynaldum ho giocato una partita rinunciataria contro il peggior Sivigliaa degli ultimi anni? e la critica va fatta in modo intellettualmente onesto. La peggior partenza in campionato, 31 sconfitte (record negativo della nostra storia) e umiliazioni con Bodo e Cremonese richiedono un’analisi equilibrata della sua gestione.

  19. Pinto nel suo messaggio di addio Mourinho manco lo nomina di striscio. Lo fa invece con DDR con il quale ha avuto rapporti per un mese scarso.
    Senza godere del privilegio dei topini di Zazzaroni l’omissione è talmente evidente da lasciare pochi dubbi in merito ai rapporti tra i due lusitani.
    Probabilmente il GM avrebbe operato in modo diverso senza la presenza di Mourinho, meglio o peggio non si potrà mai dire, ma che non ci sia stato grande feeling è assodato.

    Giova infine ricordare a Zazza che “il momento giusto” è coinciso con “l’aspetto tecnico”, non col capodanno o carnevale.
    Un nono posto, la peggiore media punti degli ultimi 30 anni, una bruciante eliminazione in TIM Cup e un secondo posto in EL in un girone ridicolo io tenderei a catalogarli sotto la voce “aspetto tecnico”.

    • Il lavoro di Pinto è stato CONTINUAMENTE bisfrattato in pubblico da mourinho.

      Dopo la conference vinta e la finale di europa luege neanche una parola sul lavoro fatto in società.

      Solo quando le cose andavano male si puntava il dito sui “mercatini” e sui soldi che non cerano, ma soprattutto sui giocatore presi.

      Ma secondo voi, vi sembra normale far giocare uno come FELIX, che neanche sapeva fare uno stop e non shomurodov e mayoral? Vi sembra normale dare la colpa alla panchina delle sconfitte?

      Quando si capirà che mourinho ha fatto piu danni che altro, sarà troppo tardi.

  20. L’esonero di Mourinho, mi spiace per i “stavamo al nono posto”, non ha nulla a che vedere con la posizione in classifica e nemmeno con il gioco.

    E’ stata sfruttata l’occasione per arrivare all’esonero che per motivi che non conosco ma posso ipotizzare era stato deciso da tempo.

    – Mourinho ha cantato più volte a chiare lettere alla società che l’organico non è da rosa che concorre al piazzamneto champions in campionato e lotta per le coppe.

    – Mourinho ha cantato più volte alla classe arbitrale di incapacità e/o malafede nelle scelte.

    – Mourinho si è rivolto alla società chiedendo chiarezza sugli intenti. Chiarezza che mai c’è stata con nessuna risposta, se non quella ultima, di esonerarlo.

    E’ una chiara indicazione per tutti i possibili nomi di allenatori “forti” che avrebbero potuto essere accostati alla Roma: “quale che siano le promesse che vi faranno, non le rispetteranno e dovrete accollarvi le brutte figure che ne seguiranno”.

    Hanno risolto con Daniele De Rossi, cui auguro per lui (e per la Roma) le migliori fortune, con una mossa paracula verso la tiforseria, che gli costa poco, accollando a lui tutti i rischi possibili.

    Ma i punti che ha fatto DDR li avrebbe fatti lo stesso Mourinho. Abbiamo incontrato il Verona cui mancavano 9 uomini e la Salernitana ultima in classifica. Entrambe ci hanno messo in difficoltà.
    De Rossi è scarso? Sarebbe un giudizio ridicolo. Sono gli avversari che sono diversi.
    Con l’Atalanta dovevamo vincere, con la Juve pareggiare.

    La Roma soffre le squadre che giocano sulle fasce. Perché sulle fasce ha una manica di pippe.
    Speriamo che con Angelino cambi qualcosa.

    Ma i risultati negativi di seguito sono stati la palla al balzo per licenziare Mourinho.

    Subito gli arbitri sembrano ridiventati “normali”. La stampa anche.
    La Uefa mi pare di aver sentito ci abbuona qualcosa come 12 milioni nei calcoli del FPF.
    Subito prendiamo un esterno sinistro. Per Mourinho non c’era mercato.

    Baldanzi sinceramente non riesco ancora a inquadrare che operazione sia. Non sotto il profilo tecnico sul giocatore: mi va benissimo come acquisto.
    Quello che non si capisce è come e perché ora. Come fa un DG uscente a programmare un acquisto di questo tipo. Lo capiremo solo vivendolo.

    Chi dice: “si è messo contro i giocatori” deve avere qualche baco nella testa. Giocatori che prendono milioni smettono di giocare perché l’allenatore li fa stare in panchina?
    E la società avrebbe fatto bene a cacciare un allenatore perché aveva lo spogliatoio (??) contro?

    Con “tifosi” del genere si capisce perché vinciamo una volta ogni morte di papa.

    • – Mourinho doveva cantare nelle sedi appropriate e non in conferenza stampa per tirarsi dietro i tifosi contro la società.

      – La società fa fatto di tutto per soddisfare le continue e reiterate richieste di Mourinho. Ha portato Dybala e Lukaku che se ce lo avessero detto 3 anni fa avremmo fatto una risata. Ha fatto tre ritiri in Portogallo, il portiere nazionale portoghese, il centrocampista portoghese, i giocatori di esperienza. Il tutto rientrando nei parametri UEFA.

      – La società non ha MAI chiesto lo scudetto a Mourinho, gli ha chiesto di giocarsi il posto in Champions.

    • Ah certo SOP, se lo sai tu, sarà vero, che Mourinho non ha detto anche di più “nelle sedi appropriate” sulla reale qualità della rosa a sua disposizione.
      Lo sai tu che la società ha ritenuto di non fare un biennale a Mhikitaryan, figura chiave nel primo anno, quando abbiamo vinto la “misera coppetta dei settimi” (non so se hai visto la partita di Mhki di ieri sera, dopo due anni che è all’inter).
      Certo, prendeva Dybala, che oggi c’è domani non si sa, in media al 50%, e Lukaku, dopo 4 giornate di campionato, senza un attaccante. Ma comunque mentre non abbiamo esterni degli di tal nome da anni. Mentre non abbiamo un centrocampista box to box e speriamo nelle “scommesse” di Pinto.
      E’ stata costruita una parvenza di squadra in questi anni? o sono stati fatti “colpi” di spettacolo?
      Lo sai tu che quando mette dei giocatori in panchina, perché si comportano non da professionisti, sbaglia “perché i panni sporchi si lavano in famiglia” (karsdorp, spinazzola, zalewsky, pellegrini sicuri e forse altri che non so).
      Lo sai tu che per aver detto a un arbitro incompetente e disgraziato una cosa normalissima, in privato: “sei una fottuta disgrazia” ha preso 4 giornate senza una sole voce della società che lo abbia difeso e in italia idem, continuamente.

      Vi metteva in imbarazzo uno che denunciasse questo sistema corrotto.
      Vi metteva in imbarazzo uno che prendesse a calci in culo qualche viziato milionario.

      Eppure, il “non gioco” di Mourinho vi piaceva quando metteva in campo una squadra cazzuta e solida che non moriva mai.

      Ma va beh, vedete quello che vi pare.
      Ognuno ha le sue opinioni.

      La mia è che Mourinho è un personaggio che dall’altro della sua leggenda può permettersi di dire quello che molti tacciono, ma nonostante la sua leggenda, i suoi molti nemici, sono riusciti a lavorare contro di lui a ogni livello.

      Se qualcuno mi dicesse: “La Roma non può permettersi Mourinho, perché non è in grado di difenderlo e sconta le conseguenze delle sue intemerate”, potrei anche essere d’accordo, opportunisticamente.

      Ma la ragione e la verità, sono altra cosa dalle ragioni di opportunità.
      Se la Roma deve provare a sopravvivere, in un sistema marcio e corrotto, e non può permettersi un Mourinho, ok, posso capirlo.
      Ma resta una zozzeria quella che gli è stata fatta.
      E resta una zozzeria non capire che ha sempre e solo difeso la Roma, come pochi lo hanno fatto prima di lui.

    • Wtf, pensa so risorti anche le due mummie che sembrava non dovessero piu giocare fino a fine campionato ed era cosi se restava l innominabile.

    • Se la tua appassionata arringa ciceroniana ha un senso lo capiremo dal prossimo impiego di Mourinho.
      Noi siamo tutti fessi, pro e contro, gli addetti ai lavori sanno con certezza infinitamente superiore alla nostra come sono andate le cose, se Mourinho ha fatto miracoli, trasformato l’acqua in vino, portato la Roma oltre le proprie possibilità, oppure se il quarto esonero consecutivo è figlio anche dei suoi errori.

      Nel primo caso sicuramente non avrà difficoltà a trovare una panchina nei primi 10/12 top club al mondo, nel secondo lo vedremo emigrare verso lidi meno competitivi seppure non certo meno remunerativi. Basta solo attendere.

    • Mi sfugge il senso logico per cui se la mia “arringa” ha un senso si capirà se a Mourinho saranno offerte panchine che tu riterrai prestigiose.

      Io ho parlato del fatto che Mourinho ha difeso la Roma in tutti i modi e le sedi, chiedendo che venisse rinforzata e venisse tutelata.

      Tu metti in discussione non ovviamente il passato (impossibile) ma il presente ritenendolo un allenatore spompato, che ormai ha dato tutto quello che poteva dare. Praticamente vai a braccetto con Di Canio.

      Io contesto che un allenatore, finché ha voglia e grinta e abnegazione da mettere nel suo lavoro possa essere considerato “superato”.
      Il lavoro di allenatore è estremamente più complesso di scegliere un 433 piuttosto che un 352. Mourinho, così come Ancelotti, così come Allegri così come ogni altro allenatore che mette il risultato al primo posto e pensa che il calcio in fondo sia semplice e che sia fatto dai calciatori, e che l’allenatore deve solo metterli bene in campo, ogni anno che passa in realtà diventa più esperto, quindi più bravo.

      Può darsi che a un certo punto si stancherà e andrà a prendersi l’ultima vagonata di soldi da qualche parte. Ma lo deciderà lui.

  21. Con la squadra aveva rotto, con Pinto non parlava, con i Friedkin il rapporto era tipo cani e gatti.
    Alla faccia della grande empatia che si vocifera abbia Mourinho

  22. “Spendo la confidenza di un dirigente della Roma che non avrei voluto riportare“
    (cit. Zazzaroni)

    “Mihajilovic drammatico annuncio: ho la leucemia”
    (articolo CdS di Zazzaroni)

    Solo questo dimostra che piccolo uomo sia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome