“ON AIR!” – FERRAZZA: “Quarto posto e finale in Europa? Serve un miracolo”, LO MONACO: “Senza infortuni la Roma può puntare all’obiettivo massimo”, ROSSI: “Mourinho? Forse i Friedkin ci capivano poco quando lo hanno preso”

22
779

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Io penso che se Cristante è in condizione di giocare, De Rossi ci penserà due volte prima di lasciarlo fuori. Le dichiarazioni di Mourinho? Non mi aspettavo cose diverse da queste. Forse i Friedkin erano incompetenti prima, quando lo hanno preso, e competenti dopo…Mi dispiace il tempismo, le fasi finali delle coppe sono cominciate due giorni fa e guarda caso escono proprio oggi che deve giocare la Roma. Se fosse stata la sua squadra del cuore, avrebbe evitato di farle uscire proprio oggi. Ma la Roma non è la sua squadra del cuore…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Le parole di Mourinho? C’è una punta di risentimento…ma se sono incompetenti quelli che l’hanno cacciato, sono incompetenti anche quelli che l’hanno preso. Per me i Friedkin non sono incompetenti. Mourinho è Mourinho, sinceramente non sono stupito dalle sue parole…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Speriamo che ci sia un posto in più per arrivare in Champions, perché anche arrivare quinti vista la vittoria ieri del Bologna sulla Fiorentina sarà difficile. La Roma del prossimo anno? Se vendi Spinazzola, poi devi spendere per prenderne un altro, ma allora è meglio tenere lui con Angelino. Spina si accontenterà di meno per il rinnovo, e poi con quei soldi risparmiati puoi puntare su altri ruoli, a cominciare dal terzino destro titolare…I soldi ti serviranno per un grande portiere, un grande centravanti, e un grande centrocampista…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Al di là di Spinazzola, la Roma spero e credo che strutturerà la sua rosa pensando principalmente alla variabile fisica. In attacco servirà una certezza, perchè Abraham non si sa come starà e Belotti con quelle dichiarazioni ha fatto capire che alla Roma non ci tornerà. De Rossi? Ha dimostrato di avere un ottimo impatto nel breve periodo, però bisognerà vederlo nel medio periodo. Se puntare su un allenatore top a giugno? Se il Klopp di turno ti dicesse “sì, vengo”, è ovvio che anche De Rossi capirebbe che c’è poco da fare. Conte? Ha fatto capire di voler vincere, emerge la sua necessità di andare in un club che gli assicuri la possibilità di vincere, e al momento la Roma non lo è…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Io Belotti, se faccio bene a Firenze, potrei anche pensare di tornare alla Roma senza Lukaku e con solo Abraham. In quel caso potrebbe anche giocarsi il posto. Il Gallo faceva la riserva anche dell’inglese? Sì, ma con Mourinho…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Partita straordinariamente importante per il nuovo corso della Roma, è assolutamente da giocare per vedere se ci sono le conferme dei nostri calciatori che hanno ricominciato a giocare con intensità. Se tutti danno quelli che devono dare, possono battere facilmente il Feyenoord contro cui abbiamo vinto sempre ultimamente. Lo storia del De Kuip? L’ha spiegato bene De Rossi, se la squadra è forte quando scende in campo non pensa al De Kuip… Credo che non sarà facilissimo, ma nemmeno estremamente difficile. Ma la Roma è la Roma: se va tutto bene, se hanno dormito bene e la colazione è stata forte e abbondante, e se De Rossi non sgrida nessuno, sarà una una buona partita…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “La Roma troverà un Feyenoord piuttosto arrabbiato. Speriamo che la squadra confermi e mantenga la sua identità europea, che è la vera eredità lasciata da Mourinho… Questa non è una squadra che può lottare su due fronti, lo pensavo con Mourinho e lo penso ancora adesso. Penso che sarebbe un miracolo arrivare quarti e in finale di Europa League…”

Paolo Cosenza (Tele Radio Stereo): “Partita importantissima, ma sono 180 minuti e sarà molto importante la gara di ritorno. Non andrei ad attaccare, sono loro che devono venire a prenderci. La Roma ha la qualità là davanti per fare risultato… Giocare su due fronti? La Roma ora ha due giocatori in più che sono sottovalutati come Angelino e Baldanzi, e poi sta tornando anche Ndicka…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Baldanzi con Dybala? E’ normale che De Rossi faccia queste prove, ma se Dybala e Lukaku stanno bene sono due titolari inamovibili, mentre a sinistra il mister ci ha detto che le scelte sono El Shaarawy e Zalewski. Far uscire tutti e due per far giocare Baldanzi mi sembra al momento un’ipotesi non praticabile… Il ritorno di Smalling e Ndicka? Pacchetto da squadra di vertice per la difesa, ma anche per il centrocampo e l’attacco. Per me la Roma, e lo dice anche De Rossi, è una squadra da vertice. Se i giocatori sono tutti in buone condizioni, e non ci sono 5-6 infortunati tutti insieme, può puntare all’obiettivo massimo anche in Europa…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La partita di stasera? Devi trovare il modo di giocare una grande partita, mettendo la squadra nelle migliori condizioni di non rischiare perchè lì in Olanda è dura. Il Feyenoord è una squadra che va rispettata. Si gioca sulle due partite e bisogna stare molto attenti… Stasera ci affidiamo ai soliti noti, alla classe di Dybala e alla potenza di Lukaku. Lui con quella stazza se non è brillante rischia di fare brutte figure. Questa è la partita giusta, i grandi giocatori si esaltano in Europa. Il Feyenoord è una buona squadra, ha esperienza, e sarà una bella battaglia… Io ero scettico su Motta, ma il Bologna visto ieri è una squadra che si gioca davvero il quarto posto…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Lukaku ha da farsi perdonare quell’errore che grida vendetta, per lui sbagliare così, contro l’Inter, sul 3 a 2 e in un momento di difficoltà della squadra è stato molto brutto. Lui aveva cominciato molto bene la stagione, ora sta andando male e deve caricarsi la Roma sulle spalle, fare la differenza. Giocare al De Kuip è complicato, il Feyenoord non è una squadra straordinaria, ma quello stadio può diventare terribile per chi ci gioca…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Le parole di Mourinho? E’ il solito…tanti allenatori vengono esonerati e si fa buon viso a cattivo gioco…queste reazioni sono tipiche di Mourinho. Lasciamo in pace De Rossi, e non diciamo che stasera sarebbe stata vinta con Mourinho in panchina. Dopo aver visto il primo tempo di Roma-Inter, mi aspetto un certo tipo di gioco e di entusiasmo stasera. Quella di oggi è solo la prima parte di una sfida che dura 180 minuti. Il Feyenoord è una squadra completamente diversa quando gioca in casa e quando gioca fuori. La Roma deve uscire bene da questa sfida, tipo un pareggio. Se ci riesce, secondo me è qualificata…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteAncora Feyenoord-Roma: DDR all’esame Europa
Articolo successivoReport UEFA, la Roma ha costi per 181 milioni. Entro il 2024/25 deve scendere del 3% nel rapporto con i ricavi

22 Commenti

  1. Lukaku al momento sta ripetendo la sua ultima stagione all’Inter, ma senza infortunio. Confido però che si riprenda, mi mette un po’ di timore la sua storia caratteriale.
    Sulla carta secondo me la partita l’ha descritta bene Paolo Cosenza, nella pratica però la Roma fatica a ripartire velocemente, e allora se non hai la possibilità di fare contropiedi “alla Gervinho” devi studiare un piano tattico diverso, sennò sei destinato alla sterilità offensiva.
    La difficoltà è lì.

    • quando ho affermato che arrivare quarti sarebbe stato un miracolo sportivo, sono stato tacciato di demenza senile da gente come il Savonarola e company che affermavano che eravamo solo a 4 punti…
      Daje Roma e basta.

    • Ineccepibile? Direi che si dovrebbe vergognare, perchè trattare così colui che in 97 anni di storia ci ha fatto vincere un trofeo europeo, che mancava da prima che nascesse lui, nonchè che riportato la squadra in finale, RUBATA, l’anno dopo, altro non è se non vergognoso. Spero per lui, per me, per tutti quelli che amano la ROMA, che di altri “incompetenti” come MOU la ROMA si riempia!

    • David “Giano Bifronte” Rossi.
      Esiste un David Rossi prima della fine di Roma Radio e un David Rossi post Roma Radio.
      Il problema è quello.
      Mina la sua credibilità e autorizza a leggere ogni sua dichiarazione sotto questo filtro, non diversamente da quello che accade con Mangiafuoco, al secolo Big Mario.
      E che nessuno provi a dire che sono i soliti dietrologi retrocomplottari che vogliono rigirare la frittata, il problema, il buon David, se lo è creato con le sue stesse mani.

    • Vedo che sta frase a effetto ‘incompetenti prima…competenti dopo…’ fa presa ma che significa.? Per prendere un allenatore della portata di Mourinho serve sapere di calcio? Basta guardare il suo palmares e poi chi l’ha detto che l’hanno preso i Friedkin senza consultare ad esempio Pinto….poi si saranno confrontati e gli argomenti della cacciata non saranno piaciuti a mou…ha rosicato. Ma che ci frega …andiamo avanti !!
      Comunque ora c’è mister futuro e speriamo che ce lo faccia avere sto futuro, ce lo auguriamo!!
      DAJE ROMA DAJE!!!

  2. Facciamo il riassunto per gli smemorati delle due vittorie col Feyenoord, che a leggere qua sopra pare che li abbiamo distrutti due volte su due.

    Due anni fa la finale 1-0, tutti dietro e Rui Patricio che ci evita i supplementari almeno 3 volte.
    L’anno scorso sconfitta in Olanda, poi virtualmente eliminati fino all’ultimo minuto quando Paulino si inventa il gol che ci porta ai supplementari poi vinti.
    Non è una squadra da prendere alla leggera.

    • Ma non avevamo Lukaku Angelino Azmoun Renato Paredes.
      in panchina Belotti Volpato Camara Tahirovic.
      Poi Ndicka che ci sarà al ritorno.

      mettiamo le mani un po più indietro.

    • Credo che solo i radiolones tingano tutto di rosa. Parlando in giro, per quella che è la mia esperienza nel piccolo, ho sentito grande rispetto per il Feyenoord, che del resto l’anno scorso ha vinto il campionato olandese.
      A me dispiace che i tifosi biancorossi l’abbiano presa così di punta, personalmente ho rispetto per la loro tradizione calcistica, però devono anche rendersi conto che non puoi venire a Roma, sfasciare la Barcaccia e poi spernacchiarci dalle Fiandre quando chiediamo il risarcimento. La barcaccia è un patrimonio anche loro, di tutti.
      A volte servirebbe un po’ di sale in zucca, magari trovarsi, farsi una birra insieme e stringersi la mano.

  3. Dopo i precedenti con il fejernoo con murinio in panchina siamo fortunati che ora c’è De rossi almeno c’è la giocamo diversamente e forse ce la famo. con murinio non credo che avremmo sculato nantra volta
    saremmo usciti sicuramente. Forza Roma Daje danie

  4. Cmq in 97 anni di storia ci sarebbe anche la coppa delle fiere vinta con il grande Giacomo losi in campo!! Quella coppa solo i laziali dicono che non conta nulla per ovvie ragioni dicendo che non è riconosciuta dall uefa… Ma ora che la snobbiamo anche noi romanisti e il colmo!!

    • La coppa delle fiere era un torneo a INVITI non riconosciuta dalla UEFA.
      RIP Giacomo Losi 🙏💛❤️ core de Roma.

      ma non dite sta robba in giro conunque che ci prendono per i fondelli.
      un consiglio spassionato.

    • @settete allora anche il Barcellona si fa ridere dietro, annoverando nel suo palmares ufficiale (basta cercare fc barcelona palmares su google) sia tre coppe delle fiere che una supercoppa, sempre delle fiere. Loro non si devono vergognare, noi si. Bah.
      Forza Roma

  5. La verità è che Mourinho giocando da schifo ci ha portato 2 volte in finale e le avrebbe vinte entrambe se non fosse stato scritto da quel balordo di ceferin che la coppa uefa doveva andare a siviglia. Il campionato poi è un’altra storia…
    Io credo che quest’anno oltre a non raggiungere la finale di EL (de rossi non ha l’esperienza di Mou) non si riesca a prendere nemmeno il 4° posto perchè obiettivamente l’atalanta è andata via e deve pure recuperare una partita (potenzialmente ha 7 punti in più).
    Prossimo anno sarà una squadra completamente nuova (oltre la metà dei giocatori sono in prestito) e chissà pure se la società saraà la stessa.
    Insomma è un periodo di riflessione seria !!

  6. Intanto la coppa delle fiere dalla stagione 60/61 non era più ad invito,poi è ricosciuta dalla fifa e dalla figc, ricordarlo vuol dire conoscere la storia della roma e non farsi prendere per i fondelli… Ok sette de coppe? E poi farsi prendere per i fondelli da chi vorrebbe lo scudetto del 1915?i

    • ciao Daniele la fifa non l’ha riconosciuta basta guardare il sito ufficiale alla voce albi d’oro.

  7. Sta tentando di passare un concetto secondo me inesatto: i Friedkin non sono incompetenti perché hanno preso Mourinhino.

    Per me il suo ingaggio è la conferma della loro superficialità, che non è malafede ma arroganza. Se prendi il più grande allenatore della storia, non dico tu debba fare il più grande mercato della storia ma all’altezza del Mister si. Tra l’altro appena arrivato non si ventilava nemmeno lontanamente di una politica sui giovani, concetti fioriti in corsa e che i più non notano causa (e merito) dei colpi di teatro. Questo per me certifica un ridimensionamento durante il rapporto, col sospetto della paraculaggine non che la strategia di un giocatore di poker.

    Grazie Mourinho, mi reputo uno che sa stare al mondo e quindi ti sono grato dei risultati ottenuti in queste condizioni.

    Sulle frasi che lo denigrano, evito anche i commenti dato che non sono riconducibili a persone che posso guardare negli occhi.

  8. I Friedkin capiscono poco di calcio , questo lo sa anche il mio gatto , hanno ingaggiato Mou su suggerimento e sempre su suggerimento lo hanno esonerato. Sono stupito del risentimento , in particolare di Rossi , nei confronti di Mou.Vorrei però , rivolgermi a Moroni e fargli notare che Spina non può essere venduto perché ha il contratto in scadenza , strano non lo sappia . Poi nel suo farneticare vuole rinnovargli il contratto , comprare un terzino , un grande portiere un grande centrocampista e un grande attaccante. Ma lo sa che la Roma , si presenterà a giugno con la necessità di fare plusvalenze e qui ,a seconda del giornalaio di turno che lo scrive , dovranno essere dai 30 ai 50 milioni senza possibilità di fare acquisti.

  9. Non bisognava essere esperti di calcio per ingaggiare Mourinho, anche i sassi sapevano chi era. Certe esternazioni Dott. Rossi, sono puerili, e manifestano uno stato di antipatia nei confronti di colui che ci ha fatto vincere una coppa, e portato a una finale che ci è stata tolta da un arbitro al quale era antipatico Mou. Quella coppa ha tolto alla Roma dai 70 agli 80 milioni che se avessimo avuto, oggi la Roma aveva un altro portiere e almeno due ottimi terzini, e sicuramente un altra classifica con Mou ancora al suo posto. Forza Daniele sei tutti noi. Il resto non conta.

  10. Rossi vergogna, hai preso per 10 anni i soldi da Pallotta e te permetti di dare patenti di Romanismo.Spero che presto o tardi la smetti di parlare alla radio anche perche te sentono in due.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome