“ON AIR!” – AGRESTI: “Occhio al Ludogorets, non è così scontata come sembra”, FOCOLARI: “I 600 tifosi in Bulgaria? Amore sconfinato”, FERRETTI: “Bove più pronto di Camara”, CORSI: “Curioso di vedere Belotti”

28
772

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Il 4-2-3-1 stasera con Spinazzola e Zalewski in campo avrebbe una sua logica… La sconfitta di ieri dell’Inter col Bayern, che ci poteva stare, viene amplificata dalla vittoria roboante del Napoli sul Liverpool, come se venissero messi a confronto calcio e anti-calcio. Da ieri Inzaghi ha preso il posto di Allegri sui social…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “C’è tanta curiosità di vedere Belotti stasera, ma anche vedere che Roma sarà, Mou dice che sono arrabbiati… La squadra che giocherà stasera mi sembra molto seria. Io devo capire perchè non giocherà Camara, ma prima di togliere un titolare Mou ci pensa due volte… Il Napoli è una sorpresa, io ci avrei messo una firma sulla fine del ciclo. E invece…”

David Rossi (Rete Sport): “La Roma ha subito la possibilità di riprendersi, e infatti Mou ha spinto molto ieri in conferenza, dicendo che spera di vedere una Roma arrabbiata. L’allenatore con certi messaggi mandati alla squadra vuole tenere alta l’asticella. La formazione di stasera con Matic e Cristante? Faccio fatica a pensare che sia questa quella che manderà davvero in campo… Quando la Roma vince sento dire troppi “si però..“. Forse qualcuno ha perso un attimino la dimensione di cosa significa seguire una squadra di calcio: quando si vince, evviva, quando si perde, oddio…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La formazione? Vediamo, perchè anche l’anno scorso Mourinho spesso diceva che non avrebbe risparmiato nessuno, e poi invece faceva turnover abbastanza ampio. Io dalle parole di Mou mi devo aspettare la formazione di Udine, al netto delle assenze di Abraham e Karsdorp. Ma gli dobbiamo credere fino in fondo?…”

Jacopo Aliprandi (Rete Sport): “Coric? Quando giocava nella Dinamo Zagabria aveva dato la sensazione di aver potuto fare cose importanti. Poi invece è stato un flop. Però sembrava davvero un predestinato. Più di lui mi dirai che l’errore vero è stato Bianda. Il discorso è che tu in quel momento non dovevi andare a prendere dei ragazzini spendendo tutti quei soldi per sostituire giocatori importanti…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Stasera giocherà Svilar, lui probabilmente sarà il portiere in Europa League. Abraham? Ci era stato detto che era tutto a posto, e invece a quanto pare non lo è. Mi sorprenderebbe vedere Camara oggi dall’inizio per quanto detto da Mourinho su di lui qualche giorno fa. Anche Belotti non sta benissimo, e vedere due giocatori non al top insieme in campo mi sorprenderebbe. Mi sorprenderebbe meno vedere Bove titolare, che c’è sempre stato e conosce meglio i meccanismi della squadra. Chi deve dimostrare di più tra gli esordienti di oggi? Se dovesse giocare, direi Camara…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “L’Europa League è una competizione molto difficile, ma è fondamentale andare avanti, superare questo girone. Tu vai avanti, poi in primavera puoi fare una scelta. L’anno scorso la Roma lo ha fatto ed è riuscita a vincerla. Ora è importante non sbagliare queste partite, vincerne il più possibile, poi in primavera si vedrà…”

Furio Focolari (Radio Radio): “L’Europa League è più difficile della Conference, ci sono squadre di un certo livello, come l’Arsenal, primo in Premier. E poi bisognerà vedere chi scenderà dalla Champions. La Roma ha già vinto in Europa lo scorso anno e ha Mou che è abituato a giocare queste competizioni, ma non mi sembra tra le favorite come lo era in Conference… Se mi aspetto una vittoria stasera? Ci manderebbe altro, anche se in Europa devi sempre rispettare l’avversario, ma la differenza tecnica tra le due squadre è enorme… Prima pensavo a quei 600 tifosi della Roma che vanno a Ludogorets, vuol dire che hanno un amore sconfinato…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Roma e Lazio sono potenzialmente favorite alla vittoria dell’Europa League, ma bisogna vedere quanto ci punteranno. Non abbiamo mai visto squadre fare molto bene in campionato e poi lottare per vincere l’Europa League, perchè devi giocarla con i migliori. Dipenderà da quanto investiranno sulla coppa. La Roma ha pagato in campionato l’investimento in Conference, succede sempre così. Ma come potenzialità ce l’hanno per giocarsela fino in fondo. Lottare per il vertice in campionato e giocarsi l’Europa League però mi sembra molto complicato… La partita di stasera? Il Ludogorets è una squadra che sa essere fastidiosa e che gioca da anni le coppe, e puoi avere delle difficoltà. Loro si giocano tutta la stagione in questi incontri, per cui è una partita da vincere, ma non è così scontata come si potrebbe pensare. La Roma non ha soluzioni alternative a Matic e Cristante a centrocampo se li farà giocare anche stasera…”

Gianni Visnadi (Radio Radio): “L’Europa League non è una coppa normale, giocare il giovedì toglie parecchio. Il girone è alla portata della Roma ma anche della Lazio, poi bisognerà vedere cosa succederà dopo. Io penso che almeno una delle due, ma anche tutte e due, a gennaio saranno in linea con la possibilità di entrare tra le prime quattro in campionato. A me piace particolarmente la Roma, ma poi si tratterà di capire chi Mourinho farà giocare il giovedì e chi farà giocare la domenica o il lunedì sera…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteVina al Galatasaray fa spazio al difensore: Denayer o Maksimovic
Articolo successivoCalafiori, parte male l’avventura al Basilea: strappo muscolare alla coscia

28 Commenti

  1. Vorrei aprire un attimo una parentesi sul tanto malmenato Spalletti, che ieri ha dato una lezione sonora alle strisciate facendogli vedere come si sta in Coppa con la C maiuscola. È ovvio che le partite sono tutte diverse e poi ci devi stare dentro, fare paragoni è azzardato ed è solo la prima giornata. La differenza di valori, però, si è rivelata nettissima ed è un altro tassello per il ridimensionamento dei club a strisce. Solo in Italia continuiamo a temerli.

    Aspettate però… arisento la vocina… ao’ è sempre Piacentini, che sta a dì? Che se c’era la Juve al posto del Napoli vinceva 5 a 0?

    • e di quelli che l’hanno fischiato all’olimpico non dici niente, te sei scordato che ha allenato la Roma?

    • Il napoli rispetto alla Roma ha una rosa molto più forte, pke a mia opinione se la Roma a centrocampo avesse avuto lobotka e anguissa avevi uno squadrone in difesa ti potevi anche accontentare di ibanez affianco di smalling per giocare a 4, Ieri loro due hanno fatto la differenza come in tutte le partite ma nessuno ne parla.

    • @romano, il “tanto malmenato” era riferito a quello. Ovviamente ognuno ha la sua opinione sulla sua gestione di Totti e non voglio aprire questo discorso. A Roma ha fatto qualche volta la corsa dell’asino, ma era pure l’ultimo ad aver alzato qualcosa e poi ha fatto il record di punti. Anch’io penso che potrebbe ripetere la corsa dell’asino pure quest’anno (i suoi secondi anni sono terribili, ma è pur vero che ADL, con mossa felina, gli ha smantellato lo spogliatoio, così… il secondo anno è nuovo e vale come primo anno, non può scoppiare 🙂 ). Però oggi, al di là di Totti appunto, va riconosciuto a Spalletti che mentre Inter, Milan e Juve hanno preso scoppole nei denti che a Roma avremmo rifatto i roghi a Campo de’ Fiori, lui ha scoppolato no il Bodo, il Liverpool di Klopp e Salah.

      @user135 non nascondo che probabilmente io abbia preso una topica clamorosa sul Nabbole (sono in ottima compagnia, comunque), come l’avevo presa l’anno scorso sul Milan. Sta di fatto che comunque ha perso pezzi molto importanti e, sulla carta, aveva preso un pischello dal Culonistan, un Simeone che ha fatto annate molto altalenanti e un buon prospetto dal Sassuolo. Qualche dubbio lo avevo e mi sembrava legittimo. Ma il calcio è anche questo 🙂

    • onestamente credo che tutti, compresi gli addetti ai lavori, a metà agosto pensavano a un Napoli fortemente ridimensionato, viste le partenze “sanguinose”…in realtà, ancora una volta, hanno azzeccato degli acquisti ottimi, pagati pochissimo in proporzione (Kvaracoso e Kim per il prezzo pagato sono stati due colpi clamorosi, senza bisogno di 6 mesi per ambientarsi). Spalletti le squadre sa come metterle in campo, e, anche se poi puntualmente dilapida parte del patrimonio in corso d’opera, sarà un osso duro per i posti in CL…speravo fossero dietro, ma in realtà non lo sono affatto

    • Poi a marzo riparliamo del napoli di spalletti. Rimpianti su spalletti quando hai in panchina lo special è frustrante anche da leggere. Nel frattempo il trio monnezza, corsi-trani-balzani, spala letame su camara. Questa è la parte di ROMA che andrebbe debellata.

    • Idi hai ragione, ieri il Napoli è stato impressionante..
      Vedo sempre il Liverpool quando gioca contro gli italiani per nostalgia del duo magico..
      Spalletti resta sempre un grande allenatore (con lui ho visto la Roma con il miglior gioco, più di Zeman o di Capello).
      Poi certo anche lui si specchia e si perde nel finale (Mourinho invece è più concreto).
      Comunque il vero rimpianto non è tanto per Spalletti quanto per Anguissa che hanno preso a due soldi (come l’Atalanta ha preso Koopmainers).
      Bella la gioia di Simeone come un bambino cui hanno realizzato un sogno.
      Cmq come si fa a contestare per una partita un allenatore fenomenale come Klopp che ha portato il Liverpool a livelli mondiali (se vuole venire a Roma dopo Mourinho lo attendiamo a braccia aperte).

    • Peraltro il Liverpool senza Manè vale la metà.. avranno finito di litigare con Salah ma non so se ai reds sia convenuto…

  2. “Roma e Lazio sono potenzialmente favorite alla vittoria dell’Europa League, ma bisogna vedere quanto ci punteranno.”

    Infatti il Manchester United è una polisportiva in cui mezza squadra fa il birraio.
    L’Arsenal in testa alla Premier un dopolavoro di minatori.
    Per non parlare delle squadre che arriveranno dalla CL.

    Ma questi che lavoro fanno???

  3. Non so come si possono paragonare i gironi di Roma e lazio..il betis è una signora squadra, nella liga finora ha perso (di misura) solo con il real madrid..il feyenoord ha venduto tutti. In spagna soprattutto sarà molto complicato, quindi è obbligatorio o quasi vincere stasera e con i finlandesi

    • dieci napoletani a cui non piace la mia opinione? ne riparleremo dopo roma Napoli o Napoli Roma e a fine campionato chi arriverà prima….. spalletti è un “perdente di successo”. Lo è sempre stato, lo sarà anche quest’anno, miei cari tifosi napoletani….. non illudetevi, il liverpool vi restituirà lì “sgarbo”….
      #spallettizerutituli

  4. A me sembra che, nonostante Mou, i Friedkin, la vittoria della Conference, una rosa migliorata rispetto allo scorso anno, siamo ancora qua a doverci preoccupare di una squadra che ha una rosa che vale tutta intera poco più di 30 milioni…per cagarmi sotto per una trasferta del genere, mi bastava avere Ferrero proprietario e Tudor allenatore…io stasera da tifoso della Roma, pretendo una vittoria, senza se e senza ma…o davvero dobbiamo parlare del Ludogorets?

    • Bravissimo
      La penso esattamente come te.
      E mi rode anche il chiulo perché anche quest’anno la prima semi imbarcata l’abbiamo già presa,con l’Udinese.
      Perché di questo si tratta ragazzi,(semi)imbarcata, data non dalla differenza tecnica ma dalla differenza di approccio alla partita, perché l’udinese o il bodo non sono più forti della Roma..
      Dai speriamo bene per stasera e FORZA ROMA!

  5. Agresti sei scontato…..tutte sono difficili non ci sono squadre cosi dette materasso. il tempo e’ galantuomo pero’ sti signori che hanno le “palle” di vetro che interpetrano il futuro gia’ sembra che si esce dalle coppe o in campionato non si entra nella zona champion ripeto che previsioni vedono dopo 5 partite come fanno ? Ancora la squadra non ha una fisionomia (il gioco e’ un’ altra cosa e per fortuna c’e’) specie in attacco alcuni devono integrarsi altri tutto ok altri poca forma stesso centrocampo, la difesa regge se il centrocampo fa filtro. A me sta squadra piace…speriamo che chi sta male si riprenda presto Daje….

  6. Roma e Lazio sono potenzialmente favorite alla vittoria dell’Europa League, ma bisogna vedere quanto ci punteranno.

    Come si fa a dire sono favorite una coppa difficilissima che alla fine ti entrano quelle della Champions.
    Vincerla non è facile per nulla altro che favorite, non capisco questa semplicità di giornalisti che poi sono vecchi del mestiere ed una vita che seguono il calcio

  7. Focolari: 600 tifosi a Ludogoretz rappresentano un grande amore..??
    Che dirai tra qualche anno quando i Romani conquisteranno l’Europa..?? 😂😂😂
    💪🧡❤️

    • 🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘

  8. basta co sta storia giocare il giovedi’ toglie en energie………basta che la Federeazione fa ghiovcare la domenica prima del giovedi e il lunedi’ dopo il giovedi’ cosi si hanno 3 giorni per recuperare tra una partita e l’ altra e cosi’ la smetteranno di lamentarsi della EL o della conference
    Tutti vogliono giocare la CL ma poi fanno le solite figure da peracottari

  9. I due pollici versi o non hanno capito il senso del tuo discorso o si sono assuefatti a vivacchiare tra il 6′ e il 7′ posto.

    Io ti do ragione in pieno, la Roma di Mourinho & C. (con tanta umiltà) deve andare laggiù e vincere.

    Senza se e senza ma.

    ❤️🧡💛👊

  10. nozioni di calcio serio nessuno di questi, da CIARDI (Leo e Zale scelta logica… dove? semmai Zale e ZEKI Celik se cambia proprio), a CORSI che sembra mettere in dubbio la rabbia di Mou, però ieri lo dava sotto shock, passando per ROSSI che insiste sulla fatica (?!) ad immaginare MATIC-CRISTANTE nei 2 a metà campo, come se vederli in coppia fosse tipo la neve ad agosto… (poi ci meravigliamo se, troll imboscati esclusi, alcuni pischelli pontificano sui piombi che il Mister manda in campo)…
    PIACENTINI? l’anno scorso MOU non ha toccato formazione fino a dicembre/gennaio (VINA, uno, scendeva dall’aereo, buttava le valigie in panchina, e entrava in campo). 11 + 2/3 buoni ne aveva piu poca roba, per lui (Diawara e Villar compresi, Borja e Shomu, i primavera… 2 portieri bimbi e Fuzato.)..

  11. …oggi invece PIACENTINI scopre che MOU ha fatto sempre “largo turn over”?!! Ma se poi, essendo buono, dici loro che si son bevuti, essendo cattivo, che sono fannulloni…
    ALIPRANDI dimentica che CORIC e BIANDA non sono stati presi per sostituire giocatori importanti, ma più o meno come investimenti (costosi, Bianda soprattutto, PINTO spende molto meno) di contorno al mercato di prima squadra. O CORIC veniva per NAINGGOLAN e BIANDA per MANOLAS e non me ne sono accorto…

  12. …andando oltre, a cercar qualcuno che dica (qui) qualcosa di sensato e giustifichi radio a diffusione NAZIONALE e spese per pubblicizzar dentisti e scarpavendoli, vediamo… tocca a tale FERRETTI, che almeno sa di non sapere chi gioca, e resta sul vago fiducioso, senza dire sciocchezze. Vediamo se su Svilar ci prende…. poi sarà un mio errore, ma che deve dimostrare CAMARA, se gioca, FERRETTI? Che discorsi sono? Uno che è arrivato dalla Grecia ora, quasi solo allenato, “DEVE dimostrare”? ma gli hanno fatto un contratto per giocare, mi auguro dimostri (altrimenti fessi a Roma) di non essere un dentista o un pescatore e basta… che ha la laurea in Albania come il figlio di BOSSI?
    Sarò io, ma ai giornalisti, no arrivati oggi, cosa vi si chiede di dimostrare per pagarvi?…

  13. …comunque tralasciando FOCOLARI che è onestamente laziale, e PRUZZO che timbra il cartellino onestamente, ad AGRESTI (mediamente più pacato da quando firmava la direzione di fuffamercatopuntoit…) direi che qualcuno ha fatto bene in campionato e lottato per vincere l’Europa League, l’Inter di Conte 2019 é seconda dietro SARRI e perde 3 a 2 col Siviglia la finale… ok AGRESTI (è interista? Bho’), non hanno… vinto, ma insomma, magari pizzican 2 secondi posti, ma sono “lottare su entrambi i fronti…”, no?

  14. dieci commentatori 10 !? comunque, di mestiere 😉, e quasi nessuno che il discorso con una parola sul LUDOGORETS? e che è, roba che se magna?… come gioca, chi sono i pericoli, punti deboli, ranking Uefa (meglio di niente) precedenti…
    FOCOLARI é laziale e lo perdono, certo che vinciamo (poi se perdiamo con per loro sconosciuti…😂), lui si commuove per i consueti 25 laziali in trasferta, li conosce per nome, figuriamoci i 600 nostri…
    Il 3 a 0 all’Olimpico preso dalla Lazio da questa “squadretta” meglio tacere, non si sa mai…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome