“ON AIR!” – CORSI: “Pallotta una vergogna per la Roma, ha inguaiato i Friedkin”, PUGLIESE: “Non capisco quali siano le valutazioni gonfiate”, FOCOLARI: “Il Toro avversario difficile per chiunque”, AGRESTI: “Belotti? Il gol dell’ex può farlo anche Sanabria…”

35
1802

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “L’articolo del Corriere dello Sport su Mou che depista Juric? Faccio fatica a pensare che si possa sbriciare l’allenamento della Roma, e a tuttora non ho ancora capito. Mi fa abbastanza ridere la cosa della pretattica: se tu sai anche il modulo e la formazione con cui un allenatore scende in campo, questo ti dà la garanzia di aver già vinto? Io capisco la tattica, che è importantissima, ma a sta cosa forse gli si dà un peso eccessivo… ”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Friedkin è avvelenato perché è finito su tutti i giornali per questa storia. Kumbulla è roba di Fienga, che era un dirigente del passato, ha fatto questa operazione con agenti che dominavano a Trigoria. La storia dell’intercettazione sullo scambio tra Spinazzola e Pellegrini è una prova, e diventa un problema. E non va bene. Poi magari la Roma l’ha fatto una volta sola e se la caverà con una multa, questo non lo so, ma l’intercettazione c’è ed è una prova, poi la Roma può avere centomila giustificazione a tutto questo, resta il fatto che Pallotta è una vergogna per la Roma, e anche se non pagherà ha messo la Roma in mezzo a una cosa che i Friedkin non avrebbero mai voluto nella vita…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Mou è un fine stratega dal punto di vista psicologico e potrebbe vedere Belotti come un giocatore particolarmente carico emotivamente per giocare col Torino. A sinistra ci può essere un ballottaggio tra Spinazzola ed El Shaarawy. A centrocampo serve una mediana di lotta visto come gioca Juric, e per questo penso più a Matic e Cristante che non Wijnaldum…L’inchiesta sulle plusvalenze? La Roma è assolutamente serena, il controllo della Covisoc per il delisting tiene tutti sereni a Trigoria. Tutti i giocatori della Roma al centro delle indagini erano calciatori veri, Tumminello era considerato un grande prospetto, poi si è infortunato, ma era un attaccante molto promettente. Lo stesso Frattesi venduto a 5 milioni, ora ne vale 30, non capisco dove ci sia l’iper-valutazione…”

Paolo Cento (Rete Sport): “Io vado in controtendenza e dico che domani giocherà Abraham. Mou punterà a recuperarlo per questa parte finale di stagione, lui può essere determinante. E’ vero che Belotti è carico a mille, ma è un ambiente a cui è molto legato e potrebbe esserci un effetto contrario. Io penso che giocherà anche El Shaarawy, la Roma deve giocare di rimessa… Rinnovi? Smalling lo dò al 20%, secondo me non rinnova, non mi sembra che il giocatore sia convinto. Penso che sia purtroppo destinato ad andare via. Belotti invece ha più possibilità, la Roma dovrà pensare già al sostituto di Abraham. El Shaarawy 80%, Spinazzola 30%…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Il Milan farà una passeggiata contro l’Empoli, e l’Inter non penso che perderà anche contro la Salernitana. E’ un turno difficile per la Roma. L’abbondanza in rosa ora va studiata e sfruttata bene, mi fido di Mourinho, che starà pensando a una partita di un certo di tipo dal  punto di vista tattico. Il Torino è un’avversaria molto particolare, non hanno tanta qualità in mezzo al campo, ma davanti tecnicamente sono molto bravi. Occhio a Radonjic e Sanabria…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Le dichiarazioni di Pallotta e Lotito non contano, è normale quello che dicono, il punto è che si è aperto un ventaglio che ha spinto le procure a intervenire. La differenza fra quello che abbiamo ora in mano e quello che è successo alla Juventus è diverso: lì ci sono state intercettazioni, alcuni di esse confessorie, che hanno spinto Chinè a riaprire un processo che lui stesso avevo archiviato. Se queste prove ora non ci sono, queste inchieste dal punto di vista sportivo lasciano il tempo che trovano… Torino? Insidia per qualsiasi squadra. A me non piace il calcio di Juric, più distruttivo che costruttivo, ma è efficace. E’ in grado di non farti giocare, trasferta insidiosissima per la Roma…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Al momento non sappiamo se ci siano o no intercettazioni… Se ci sono prove che certe operazioni sono state artefatte per sistemare i bilanci, allora ci sono degli interventi, altrimenti non si possono stabilire le cifre di un calciatore. Chinè la pensa in modo differente, ha aperto indagini anche in assenza di intercettazioni, ma il tribunale ha sempre detto che senza prove certe accuse sono indimostrabili. Nella Juve ci sono intercettazioni, mail, pizzini, carte che sono ritenute confessorie. Non possiamo dire che a Roma, Lazio o alle altre non succederà niente, non sappiamo cosa ha in mano la giustizia ordinaria e cosa trasmetterà alla giustizia sportiva. E’ poco serio arrivare al giudizio senza sapere che prove ha chi indaga. L’altro giorno hanno sequestrato decine di PC e telefonini dentro le sedi di Roma e Lazio, come facciamo a sapere cosa c’è lì dentro… Belotti titolare contro il Torino? Il gol dell’ex potrebbe farlo anche Sanabria…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma sotto inchiesta, rabbia Friedkin
Articolo successivoInchiesta plusvalenze, Lotito: “Sembra di stare su Scherzi a parte…”

35 Commenti

    • È sulla stessa linea dei vari Meh, Pietro Parchi ed altri antiromanisti come loro. Il guaio è che c’è pure chi lo ascolta e, peggio ancora, chi gli dà ragione.
      Forza Roma.

    • @autonomaMente
      Ma non l’hai capito che è un multinick con seri problemi psicologici?

    • no il povero meh non ha avuto un erezione, semplicemente perché non gli si alza da una vita….
      🫢

    • Giorni fa ho letto l’articolo che vedeva indagata la ASroma SPA, ma questa non lo e piu una SPA quindi penso che sia un problema dell’amministrazione precedente non di questa!

    • Quindi, secondo il signor autonomaMente, chi insulta pallotta sarebbe antiRomanista…
      Pensa che per il sottoscritto è esattamente il contrario… Chi ha difeso e difende pallotta ha voluto e vuole il male della ASRoma, quindi, è antiRomanista.
      Mi verrebbe anche da chiedere, ma è tempo perso, lo so, quale sarebbe l’equazione logica che sta a monte del pensiero del suddetto utente…
      Mica mi verrà a dire che pallotta è Romanista, vero? No perché, se così fosse, saremmo di fronte a un caso davvero disperato… PEGGIO DEI LAZIALI.

    • @Kawa62
      Purtroppo MEH, alias Pietro Parchi, alias qualcun altro, interviene solo per scrivere Pallotta di qua Pallotta di là, anche quando con l’argomento non c’entra nulla.
      Questo atteggiamento paranoico mi fa pensare che sia malato, che scriva da un CSM, e in questo caso lo compatisco.
      Ciò non toglie che l’inutilità e la stupidità degli interventi appesantisca inutilmente le discussioni.

    • AutoVEDOVAmente tu che sei un grande scienziato spiegami perché sarei antiromanista se sono contro una gestione che ha portato solo danni. Io so da che parte stare, con i Friedkin.
      Su altri, “veri romanisti” come te, persi tra fanfare e bonsai, nemmeno vale la pena interloquire.

    • Leggere Mente, io no et alia dare dell’antiromanista a MEH o PP e’ dura da mandar giù. D’accordo sulla ripetitività, ma non mi sembra che abbiano tutti i torti. Lo tocchiamo con mano quotidianamente: l’eredita’ del broccolaro e’ fatta di enormi debiti; zavorre di cui non ci siamo ancora del tutto liberati e che ancora hanno effetti deleteri su bilancio e mercato; una classe arbitrale abituata a NON essere criticata da lui e che ora si incaspita con noi; e, amarum in fondo, ‘sta tegola delle plusvalenze gonfiate. Tutti i giorni dobbiamo confrontarci con quel bruttissimo passato, che vi piaccia o no. Non posso quindi allinearmi ne’ con le vedovelle ne’ tanto meno con chi critica i vari Grilli Parlanti che ci ricordano quello che E’ successo e ci ammoniscono a non commettere gli stessi errori. Dite la vostra che ho detto la mia.

  1. Corsi deve stare zitto e piantarla di mestare nel torbido.
    Farebbe un favore a tutta Roma.
    Possiamo affittarlo per cinque anni ai giornali di Torino?

    L’intercettazione su Spinazzola è tutta a carico della Juventus.
    Per le altre operazioni, ha ragione Pugliese. Kumbulla segnava in coppa UEFa giusto qualche partita fa, magari lo hai pagato troppo, ma non è un’operazione tipo i due loffi per Osimehn (perché ‘o Vesuvie non viene MAI citato???).

    Se devo guardarmi anche da chi spara da dentro casa, allora siamo davvero alla frutta.

    • le indagini della gdf sono dei semplici cross check su operazioni delle vere indagate, cioé juventus sassuolo e atalanta.

      solo che per buttarla in caciara e far passare il concetto tutti colpevoli nessun colpevole, si sono scomodati i lestofanti dell’etere, vere serpi antiromaniste in seno.

      lasciateli fare, campano per queste piccole ed effimere soddisfazioni, poveracci.

    • idi di marzo guarda che corsi non spara nemmeno una pippa ,fa cilecca a ripetizione ma che vo spara’

  2. le accuse alla Roma sono una bolla di sapone ..
    fanno perdere tempo e concentrazione alla squadra e infangano i nuovi ed i vecchi proprietari e manager .. credo davvero che finira’ tutto bene per noi ..

  3. Premesso che le società calcistiche professionistiche non sono società a scopo di lucro, equiparare la Roma alla Rubentus che faceva ogni artificio per alterare i risultati sportivi ( arbitri, farmacie, pressioni illecite, società satelliti, sudditanze varie, bilanci truccati ecc) è una forzatura storica gigantesca, Pallotta o non Pallotta.

    • bisogna vedere che intendi per lucro, perchè a me pare che coi soldi che prendono dai dirigenti ai giocatori, a lucrà lucrano eccome 😉

    • Veramente TUTTE le società calcistiche professionistiche SONO società a scopo di lucro. Soprattutto se sono quotate in borsa…

    • Non confondiamo la Società con i dipendenti.
      Quante sono le società si serie A in modesto attivo (a me risulta che i passivi stanno aumentando anno dopo anno)?
      Mi chiedo, non lo so: Nella storia della Roma ci sono mai stati bilanci in attivo?
      Se una società industriale avesse i bilanci di inda, giuve, Roma, Bilan ecc. sarebbe già fallita.
      il lucro eventuale sta nella rivendita, negli effetti di trascinamento (stadi; visibilità politica, economica, sociale ecc.).
      Se non ci fosse il FFP i disavanzi sarebbero alle stelle.

    • le società di calcio nn sono a scopo di lucro?
      ma se pure le associazioni umanitarie se riempiono i zaini de grano…me viene da ride propio co sta affermazioni Nun te devi nikka tt meglio ET

    • Non mi vengono in mente società di capitali senza scopo di lucro. Scopo che è stato introdotto per i club professionistici dalla legge Melandri nei primi anni 90.

  4. a Lupo, me sa che con il passaggio di testimone i Friedkin si sono caricati gli onori ma anche gli oneri della passata (mala)gestione.
    Non solo i debiti, ma anche le marachelle, sempre se sono state fatte, e io spero di no ovviamente.
    Difatti sono indagati i Friedkin d’ufficio, in quanto attuali proprietari, ma anche il pallottolaro.
    Detto questo indagati come la Rube non se po’ sentì, bisognerebbe inventare un verbo apposta per loro.

    • Si la situazione debitoria lacquisisci nel momento in cui firmi un atto notarile , ma gli impicci fatti non li acquisisci oerche siligli atti non si leggono anzi non esistono se rubi te non vado carcerato io , NON SO SE MI SPIEGO, se fosse vtutto vero vedrai che i fridkin denunceranno lamministrazione pallotta e tutti i suoi seguaci

  5. Aldilà di come andrà a finire l’inchiesta, una considerazione la voglio fare. Tutto il sistema calcio è praticamente in fallimento e non da adesso. Si è retto solo grazie alla politica che ha chiuso gli occhi da un’altra parte perché conviene dare al popolo panem et circences. Da anni mi chiedo come sia possibile dare stipendi multimilionari ai giocatori quando gli introiti sono relativamente bassi. Le plusvalenze sono appunto servite a fare in modo di fare tornare i bilanci. L’ unica soluzione è un abbassamento dei costi di gestione: stipendi, commissioni ecc. I Friedkin che sono imprenditori seri stanno portando avanti questa politica solo che hanno trovato macerie ed una situazione debitoria insostenibile lasciata dalla precedente gestione. Quello che mi fa rabbia è che ancora ci sono tifosi come Zenone che difendono Pallotta

  6. Giuseppe 68 guarda che con Pallotta i primi bilanci erano di molto in ordine. eravamo sempre in Cl. e di certo non era uno che buttava soldi facendo buchi nella società! anzi comprava a 5 e rivendeva a 20! ma questo perché? perché c era Sabatini che scovava giocatori forti a 2 tozzi di pane! il disastro è partito da Monchi in poi. e sta continuando con Pinto che ha dilapidato 100 milioni x giocatori inutili! questo ha portato a pessimi risultati. mancanza della champions da anni con conseguente diminuzione dei ricavi ed aumento del debito! semplice!con un ds come si deve probabilmente non saremmo neanche indagati visto che avremmo sicuramente il bilancio in ordine!

    • Fossero stati così in ordine, come ci siamo passati dai 42 mln di debito agli oltre 300, per un capriccio del destino?
      Si perdevano sempre 20/25 mln l’anno, in regola col FFP ma che comunque finivano a debito, visto che di certo non ripianava Pallotta…

  7. Sembra che si cada dalle nuvole come se non si sapeva che il calcio sarebbe finito nella cacca in questo modo….e’ tutto il sistema, Pallotta ha fatto credere che la Roma aveva requisiti (soldi), per fare una grande societa’ ma non aveva i mezzi i soci lo hanno messo alle strette con lo stadio e ha venduto ai Fredkin tutto qui. Vanno fatte le riforme che Gravina ha promesso da cominciare con gli arbitri …. per preparare la stagione nuova con i cambiamenti….. non si puo’ giocare ogni 3 giorni la riforma della coppa Italia cosi messa e’ una coppetta senza senso. Il Campionato meno squadre e arrivare ai Play off e Play aut. Le coppe europee chi ha soldi le fa’. Ceferin ieri ha parlato di un gruppo di lavoro con a capo Boban per cambiare il calcio dell’ UEFA…. c’e’ il fior fiore del calcio presente e passato vediamo che fanno, spero che venga fuori la responsabilita’ oggettiva negli arbitri quando sbagliano non solo le societa’ devono pagare, ci sarebbe tanto da dire ma parlare di responsabilita’ per me c’e’ l’ hanno tutti poi sappiamo benissimo chi per decenni si e’ impossessato del calcio in Italia inutile scriverlo gia’ sapete di chi parlo!!!!

  8. Corsi parla a sproposito come al solito. Le operazioni di Pallotta sono pulite. Almeno andate a guardare i fatti contestati. Con certe affermazioni si condanna la Roma e si fa il gioco degli altri. Vergogna.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome