“ON AIR!” – FERRETTI: “Mourinho è arrivato a un ‘o io o lui’ con Pinto”, CORSI: “Roma-Salisburgo partitella da vincere come tante”, CENTO: “Per Mou sarebbe una macchia”, AGRESTI: “Se i giallorossi venissero eliminati non mi sorprenderei”

46
2723

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Io non ho capito chi gioca: qualcuno dice che Dybala parte dalla panchina, qualcuno dice che Pellegrini parte dalla panchina, qualcuno dice che Abraham parte dalla panchina… Il Salisburgo ha giocato male all’andata, con un ritmo diverso da quello che si aspettava perchè tornava dalla sosta. Non penso che abbia preso ritmo in una settimana. Dybala almeno tre tiri in porta li deve fare, perchè così un gol almeno lo fa. Mi dà fastidio sto discorso dello stadio: ma mica è Roma-Real Madrid, non è una finale di Champions, è una partita da vincere come tante altre. Per me questa è una partitella, tiferò, ma non mi sembra una cosa epica se la Roma vincerà. Ricordiamoci che parliamo di uno spareggio di Europa League…”

David Rossi (Rete Sport): “Abraham con la maschera di ieri non può giocare, penso che sia proprio proibito. Meglio tenerlo in panchina e poi farlo subentrare, o farlo partire dall’inizio? Io credo che se lo metti dentro a partita in corso e per qualunque motivo non riesce a continuare, poi è finita. Quindi se vuoi utilizzarlo come risorsa, sei costretto a partirci dall’inizio….”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Se Mourinho dice che Wijnaldum ha più minuti nelle gambe di quelli che ha fatto, me la tengo come carta da buttare dentro in una gara che può durare più di 90 minuti. Spinazzola ci sta, ma non so se ha 2 partite in 4 giorni nelle gambe. Se ce l’ha, partirei da lui con Zalewski a destra. Anche se lui può farti la differenza anche entrando dalla panchina… Io penso che tra Pellegrini, Spinazzola, Dybala e Abraham ne giocheranno due dall’inizio…”

Paolo Cento (Rete Sport): “L’atteggiamento di ieri di Mourinho in conferenza stampa? La verità è che lui è molto concentrato sulla partita. La gara di stasera per la Roma è importantissimo, o stai dentro o stai fuori. Uscire al playoff per Mourinho sarebbe una macchia. Le sue parole mi sono sembrate di ordinaria amministrazione. Io in queste ore ho maturato che l’Europa League per la Roma è importante quando il campionato. Mou è convinto che se supera questo ostacolo, può arrivare il più avanti possibile. La Roma è più forte del Salisburgo, e Mou sente la responsabilità di dover passare. Il problema è che stasera devi fare due gol senza prenderne…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Il futuro di Mourinho non si può capire di certo da un sorriso in più o in meno in conferenza stampa. Per quel poco di cervello che mi è rimasto non posso pensare che se Mou sorride resta e se invece non sorride vuol dire che se ne va. Si va solo a livello di sensazioni, di sicuro il suo futuro lo sa Mourinho, e di sicuro lo sa Tiago Pinto. Fino a quando non c’è un altro top club fortemente interessato a Mourinho, credo che lui resterà alla Roma. Io credo che si sia arrivati a una sorta di “o io o lui”, con Tiago Pinto. Ma non perchè gli stia sulle palle, ma perchè vuole avere più potere e voglia di mettere mano sulla squadra…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Se la Roma andasse fuori non mi sorprenderei. E’ favorita, ma il Salisburgo è migliore della squadra che abbiamo visto all’andata. In Champions è stata in corsa alla qualificazione fino alla fine, è una squadra che ha dei valori, e non mi soprenderei se facesse fuori la Roma. Mourinho? C’è una cosa che non capisco: perchè si permettere di parlare così quando ha un contratto in essere. Ma se il proprietario della Roma “non so se Mourinho rimane” sarebbe scoppiato il finimondo. Mourinho è sotto contratto, è l’unico che fa così. E’ strana questa cosa… Non ho capito se questo contratto che ha è flessibile, dove può fare quello che vuole…Pronostico? Passa al 51%, è difficile, noi siamo presuntuosi, pensiamo che solo noi sappiamo giocare al calcio, e invece lo sanno fare anche gli altri…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mourinho? La proprietà americana pensa che i tre anni di contratto vanno rispettati, e non hanno tutte queste problematiche che abbiamo noi: lui ha un contratto di tre anni, e poi si vede. La squadra mi sembra forte, ci saranno sicuramente delle difficoltà, ma spero che la Roma non esca come ha fatto in Coppa Italia e riesca a sovvertire non dico il pronostico, ma fare due gol senza subirne può diventare un problema…Stasera è al pelo, non è semplice…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Le parole di Mou sono come i monologhi di San Remo, sono previste dalla scaletta e sono più importanti delle canzoni. Non è che lo scopriamo oggi, mi sembra sciocco, Mourinho è quello. Sulla partita sa benissimo quello che può dargli la squadra. Io dico che sia la Roma che la Lazio passeranno…Ma la Roma esisterà anche senza Mourinho, sì o no? Nessuno mette in dubbio il valore di Mourinho, ma l’esasperazione di certe figure…ma stiamo calmi…Mourinho passerà e la Roma continuerà ad esistere…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mourinho non ammette ingerenze sul futuro. Lui vuole parlare con i Friedkin, ma ha un contratto e questi discorsi con un allenatore normale non si dovrebbero neanche fare. Lui però è Mourinho e non ammette ingerenze, neanche dal Ceo. E conoscendolo lo capisco anche. Si sente anche il tono un po’ seccato con cui ha risposto alla domanda. Mourinho vuole parlare con Friedkin, tutti gli altri per lui sono acqua che scorre… Io non conosco il contratto di Mourinho, la verità non ci viene mai detta, ma escludo che una proprietà americana faccia un contratto contro sé stessa. E quindi in teoria lui non può fare come gli pare. Non penso che ci sia una clausola che preveda che lui possa andarsene via quando vuole…Stasera è Roma 55% e Salisburgo 45%, però la Roma è favorita…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRizzitelli: “Roma nettamente più forte del Salisburgo. L’Olimpico? Altro che dodicesimo uomo in campo…”
Articolo successivoStriscione della Sud per i Fedayn: “L’amicizia rende i successi più belli e le avversità più lievi. Sempre con voi!” (FOTO)

46 Commenti

  1. “mica è Roma-Real Madrid, non è una finale di Champions, è una partita da vincere come tante altre. Per me questa è una partitella, tiferò, ma non mi sembra una cosa epica se la Roma vincerà. Ricordiamoci che parliamo di uno spareggio di Europa League…”…e se persino Corsi dice cose sensate, siamo a posto…si sta facendo passare partite normalissime per battaglie epiche, come se battere la terzultima in classifica o passare i sedicesimi di EL ci facesse sedere sull’Olimpo del calcio…mi aspetto ben altro, che festeggiare quella che dovrebbe essere normale amministrazione per una squadra vincente

    • Se è una normalissima partita lo deve essere sia nella vittoria che nella sconfitta. Marione il giorno prima dice che la Roma è una squadra di scarsi ed il giorno dopo invece da per scontato che si portino a casa vittorie facili quando invece, mi duole ricordarlo, non siamo il Real Madrid…

    • Paridone, non siamo il Real Madrid, ma non siamo neanche la Fiorentina…la nostra dimensione dovrebbe essere un po’ più grande che competere per entrare in EL, ma dovremmo ambire a essere stabilmente in Champions, e le altre squadre dovrebbero caxarsi sotto di venire a giocare all’Olimpico, così come accade quando vanno a S. Siro, al merxa stadium, o al Bernabeu…non so tu, ma io per la Roma non voglio niente di meno che essere una squadra vincente, non una comprimaria che vede altri partecipare alla Champions o alzare trofei. Mi sembra che nonostante due monumenti come Mou e Dybala, siamo ben lontani da questo tipo di mentalità…a partire dai tifosi che si accontentano delle briciole, perchè tanto abbiamo vinto uno a zero e rischiato poco contro il Verona…ma dai…

    • Si gioca anche Manchester United-Barcellona che, fino a qualche anno fa, poteva essere, tranquillamente, una partita di finale di C.L.
      Tu giochi lo stesso spareggio….per accedere agli ottavi ed il Salisburgo era in C.L. come lo era il Barcellona……non critichiamo sempre ed a prescindere. Oggi, se si vince e si supera il turno, hai già fatto bene.

    • Bisogna capire la definizione di “squadra vincente”.
      Se intendiamo una squadra abituata storicamente a lottare per lo scudetto o a vincere una coppa europea ogni tanto – non ogni 60 anni – allora non ci siamo.
      Il nostro palmares è piuttosto scarno, siamo im lotta per il quarto posto – non per lo scudetto – quindi ci sta il fomento per passare un turno in europa league, perchè ora questa è la nostra dimensione.

    • Ed invece questo è proprio il classico atteggiamento che ti porta a perdere..

      E solamente una partitella.. Come lo era la Roma con il Lecce già retrocesso.. (e solamente uno dei tanti stupidi esempi da portare).. Trattare una partita del genere come “partitella” e proprio il messaggio che non deve passare mai e poi mai..

      Ovvio che non è il Real.. Non ci vuole un genio a capire questo.. Ma è una squadra che parte da un vantaggio.. Che giocava la Champions.. Al contrario di noi che non vediamo la Champions da 5 anni..

      E un tecnico che ha tanta esperienza, queste cose le sa.. Quindi cerca di preparare questa partita come se davanti ci fosse il Real.. Prepara lo stadio come se ci fosse il Real..

      Trattarla come una partitella e un atteggiamento che non deve arrivare mai e poi mai alla squadra..

      Purtroppo questo essere così presuntuosi e qualcosa che leggo da anni.. Ma potrei sapere per quale assurdo motivo la Roma dovrebbe essere una squadra che arriva ogni anno facilmente in Champions?

      Chi lo dice?.. La nostra storia?.. Non direi.. La nostra squadra attuale?.. Non direi dato che sono 5 anni che non la vediamo nemmeno da lontano.. E quindi?.. Chiacchiere.. Credersi sempre superiori senza alcun motivo..

      Forza Roma..

  2. Non so il perché di questa diatriba giornalistica, contendenti MOU & PINTO, un binomio vincente che da fastidio? Forse perché se, vincerà più del dovuto non ci ricorderemo delle vecchie vittorie? E poi, scrivono sempre le problematiche, tante, le lodi quasi mai, vedono, scrivono e sottolineano sempre, le cose brutte, le più belle…”Si vabbe’ è il tuo e deve essere sempre così…” Gli altri perdono con le piccole… “Si vabbe’, po capita’, perché le coppe, sono in una forma ottima..” Per noi diventa un macigno, che parte, da Pallotta ad oggi, fatevene na ragione de vita, tifate e basta e non rompete più le ⚽️⚽️ ….💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Agresti fa una battuta niente male.. non si se deriva dal possesso di info riservate.
      Non è che Mou, come Dybala, abbia una clausola per la rescissione automatica del contratto.??
      Non parlo di accordi successivi che possono sempre avvenire..no proprio di una clausola che gli consente di liberarsi?

  3. Io mi chiedo se si svegliano già così alcuni di questi che parlano sopra…Corsi non si smentisce mai, Rossi non la sa nemmeno lui cosa vuole intendere, Agresti e Damascelli rosicano di brutto…secondo me l’anno scorso dopo la finale di Conference stavano male, male male !!
    FORZA MAGICA ROMA DAJE…!!!

  4. Partita da 4-3-3 Senza paura
    Rui
    Karsdrorp Smalling Ibanez Spinazzola
    Bove(Camera) Cristante Pellegrini(Wijnaldum)
    Dybala(Zalewski)Abraham(Bellotti)El Shaarawy (Zalewski)
    Ma so che è impossibile.
    Comunque Daje Roma a prescindere dal modulo

  5. C’è una cosa che mi rende perplesso: proprio oggi, nel suo articolo “Roma vecchie maniere”, Andrea Fiorini ha scritto testualmente “non esiste più la regola del gol realizzato fuori casa”. E allora perché qualche addetto ai lavori continua a dire che la Roma, per passare il turno, deve segnare due gol senza subirne nemmeno uno?

    • perchè 2-1 qui e 1-0 all’andata fà 2-2 di gol e si va hai supplementari, una situazione questa a nostro vantaggio perchè fino all’altro anno con la regola dei gol doppi in trasferta il 2-2 si trasformava in 3-2 per loro quindi avremmo dovuto vincere almeno 3-1…

    • Perché è così. Se vuoi passare al 90′ devi vincere con 2 Gol di scarto. Vincere con un solo gol di scarto ti porterebbe ai supplementari ed, eventualmente, ai rigori, a prescindere dai gol realizzati.

    • Andata Sal- Roma 1-0.
      Per passare si deve segnare almeno 1 gol in piu’ dell’avversario nei 180 + minuti, proprio come nelle partite che durano 90+.
      Quindi, se il primo tempo (l’andata) e’ finito 1 a 0, nel secondo (il ritorno) non puoi non segnare, perderesti, con un gol di vantaggio andresti ai supplementari, ma con almeno 2 gol di vantaggio (2 a 0, 3 a 1, 4 a 2…) vinci. Aggregando i 2 punteggi, col : 2 a 0 vinci 2 a 1; 3 a 1 vinci 3 a 2; 4 a 2 vinci 4 a 3 e via goleando.

  6. Da quando è presidente Friedkin le partitissime europee sono Roma-Bodo e Roma-Salisburgo. I Roma-Barcellona e i Roma-Chelsea fanno parte dell’album dei ricordi. Per quanto tempo ancora? 15 anni sono sufficienti?

    • Beh, almeno un altro paio d’annetti. Pure i predecessori non è che entrarono in Champions le prime stagioni.

    • Invece di rimpiangere il periodo pallottiano, che è stato prodromico di un buco di bilancio enorme che ci ha portato in questa situazione disastrata, la domanda vera da porsi è perchè, con quella squadra meravigliosa, non si è vinta un’emerita ceppa!

    • Hai battuto l’Ajax e poi perso, in semifinale, con il Manchester United, il Feyenoord sta per diventare campione d’Olanda….ora ci tocca il Salisburgo poi, speriamo, qualcosa di più “nobile”…

  7. Io credo che si sia arrivati a una sorta di “o io o lui”, con Tiago Pinto. Ma non perchè gli stia sulle palle, ma perchè vuole avere più potere e voglia di mettere mano sulla squadra…”

    Io non capisco come è uscita fuori questa notizia Mourinho o Tiago Pinto, questo potrebbe verificarsi con Ds come Sabatini che ti fa la squadra e se ne frega degli allenatori, ma con Pinto che secondo me è un mero esecutore dei voleri della società, perché un allenatore lo dovrebbe voler fuori, non lo so, forse leggende metropolitane che ogni tanto aleggiano sopra e sotto questa città

    • Forse Mou si è consultato con il consumatore di tavernello, e insieme hanno preso questa decisione. 🤔😢🤣

  8. A ferretti l età avanza inesorabilmente si vede da quello che dici, vanno a vede la primavera insieme però se odiano o lui o pinto, poi rimane a Roma finché non lo chiama una squadra di prestigio…… Bhe se è così se ne po Anna subito Roma e la capitale del mondo non siamo ripiego per nessuno e chi vince qua resta IMMORTALE

    • Ferretti fa sempre 0-0. Non l’ho mai sentito sbilanciarsi su qualcosa. Così non sbaglia mai.. 🙂 🙂

  9. agresti se mi dicessero che sei in malafede e prendi i soldi da lotito in quella radio di buffoni laziesi….non mi sorprenderei….anzi

  10. Un Mario e lo si capisce pure ormai lo conosciamo, ma la viscidita’ di uno come agresti dove la metti? Che soggetto a lì morte’

  11. Certo, chi andra’ via arrivederci ancora…aspettiamo come finisce la stagione per noi e’ importante la Roma dove arrivera’ chi arrivera’ e che cosa si vorra’ fare per la squadra, poi lo Stadio, se si accetta questo progetto oppure si cambia ora di cose non si puo’ parlare si e’ vero non sorride piu’ per me e’ piu’ che un indizio di rottura con l’ambiente Roma come gia’ detto
    con parte della tifoseria si e’ perso quel feeling ma credo che non ci sia mai stato, alcuni giornalisti che scrivono sui giornali e che parlano sulle radio ma credo piu’ probabile quello che e’ scritto sul contratto e non sono i soldi….quelli ce ne ha tanti credo che voglia una gestione piu’ personale della squadra il fatto di Zaniolo credo che abbia rotto quegli equilibri trovandosi cosi in difficolta’ inutile nasconderlo doveva rimanere fino alla fine della stagione senza sanzioni disciplinari per poi essere venduto a luglio, la colpa che attribuisce a Pinto questa gestione senza prendere un sostituto, gli ha poi preso un difensore che c’ azzecca ? In piu’ ha Camara non so il problema se questioni di presenza lui lo ha preso Mourinho non so’ la strategia di Pinto lui quando a finito il mercato ha detto che vuole lasciare la Roma che il prossimo DS non abbia i suoi problemi io non so cosa intenda quali problemi !

  12. Mourinho pensava di trovare una piazza ed una società che gli permettesse tutto quello che gli pare, perché altrove non avrebbe potuto. purtroppo per lui ha trovato una società che non e stupida, ed il pessimo caratterettee da accentratore lo hanno capito anche i Friedkin, come hanno capito la pessima gestione tecnica di campo, si è fatto infinocchiar* anche da squadre meno brave strutturate della Roma.

  13. Stasera invece usciamo con un bel 1-7, come con il Bayern, e in mezzo ai tifosi austriaci, chi ci saranno? I gufacci Formellese naturalmente!!!! Stasera Salisburgo come il Bayern Munchen!!!!!

  14. come al solito quell’ out out .. o io o Pinto .. non e’ una cosa accaduta .. Ferretti pensa che poteva succedere ..
    tempo fa mi piaceva Ferretti .. gagliardi i suoi articoli, mai banali, sempre veri ..
    ma e’ lo stesso Ferretti ?
    poi sarebbe da capire chi e’ che traduce da Radio a Giornaletto ..
    perche’ o Ferretti sta alla frutta o chi ha riportato la notizia non e’ un giornalista ..

  15. Ringrazio tutti per il chiarimento: avevo fatto un po’ di confusione, chiedo scusa. Speriamo dunque che stasera la Roma si dia molto da fare in zona gol!

  16. Io comunque credo che al massimo a marzo bisognerebbe sapere che decide Mourinho. Anche per programmare la prossima stagione. Di solito si fa a marzo. Forse anche prima.

    • tranquillo, Max .. gia’ stanno tutti d’ accordo .. dipende se facciamo la Champions o vinciamo l’Europa League ..
      se non vinciamo niente e si litiga pure, ciao Mou e tutti felici e contenti , tranne molti di noi ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome