“ON AIR!” – ROSSI: “Derby infimo, ora la Lazio non la riprendi più”, CORSI: “Pellegrini caso enorme, ma perchè gioca sempre?”, PRUZZO: “Roma inarbitrabile, il club faccia qualcosa”

72
3103

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “La Roma perde il secondo derby consecutivo, non succedeva dai tempi di Luis Enrique. Gara brutta, di livello infimo. Sono stati due derby anni 90, veramente brutti, senza Ibanez finivano zero a zero tutti e due. Il momento che sta vivendo la Roma non è esaltante. Ieri la Roma, vincendo il derby, sarebbe potuta essere per l’ennesima volta seconda in classifica, e invece sono secondi quelli, e ora hanno preso anche il largo, perchè cinque punti non glieli riprendi più a undici partite dalla fine, anche perchè il calendario non è per niente facile… Ibanez? Al netto dei derby, sta vivendo una stagione molto positiva. Si vede che non è sereno quando affronta la Lazio… Ma ieri hanno giocato male in tanti, faccio fatica a trovare delle sufficienze. Dybala mi ha fatto impressione, ieri perde una palla davanti al fallo laterale e invece di rincorrere l’avversario, si ferma e scuote la testa. Secondo me lì Mourinho e Foti hanno deciso di toglierlo. A me quella foto non è piaciuta. Mi dispiace che succeda prima della pausa per le Nazionali, vorrei vedere più partecipazione…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “E’ evidente che i campanelli di allarme che si sono accesi dentro la Roma sono diversi, perchè nelle ultime quattro di campionato la Roma fa tre sconfitte e una vittoria. E’ un momento di flessione in concomitanza del doppio impegno, che fortunatamente continueremo ad avere. Nonostante il ruolino complicato, la Roma è ancora a un punto dal quarto posto. Massa? Il problema è il metro di giudizio, perchè allora nemmeno Romagnoli avrebbe dovuto finire la partita ieri… ”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Abbiamo un derby a Roma che in questi ultimi due anni sarebbe dovuto terminare sempre zero a zero perchè le due squadre sono mediocri. Una più forte dell’altra, che è la Roma, ma che per colpa di Ibanez ha perso due derby. Ma anche lo zero a zero sarebbe stato un risultato brutto. Uno dei problemi più grossi che Mou ha è che Matic, Wijnaldum e Dybala, i migliori in rosa, sono tre giocatori con dei problemi. Matic e Dybala non possono giocare tutte le partite, e Wijnaldum non si è ancora ripreso dall’infortunio. Ed è un problema: se alla Lazio gli togli tre giocatori fondamentali, fatica a non andare in B. La Roma senza centrocampisti ed esterni, prima di Mou prendeva un sacco di gol. Mou ha dovuto abbassare la squadra per evitarlo. Poi c’è un caso enorme: Pellegrini non può fare il titolare inamovibile nella Roma. Ma come fa a giocare sempre e comunque? Ma mettiamo El Shaarawy… Questa squadra che fa ridere. I giocatori ce la mettono tutta, questo è vero, ma deve farci capire anche quanto è scarso chi va in campo…”

Paolo Cento (Rete Sport): “La Roma aveva impostato la partita per giocare di rimessa, contenere la Lazio e colpirla nel secondo tempo. E’ stata troppo rinunciataria, questo sì, e ha giocatori che non sono in grado di reggere una partita, Wijnaldum in testa. Ma io sfido a trovare un derby dove un giocatore fa due falli e metà campo e viene cacciato via. Non è una scusa, ma una cosa che non capita mai come una cosa normale… Io dico che qualcosa non funziona. Va bene, Mou è troppo rinunciatario, la Roma poteva fare di più, ma trovatemi un derby dove dopo due falli a centrocampo resti in dieci…La Lazio? Non scambierei mai giocatori e allenatore con i nostri, Sarri sta bene dove sta. E’ una partita che ci sta che puoi perdere, soprattutto in dieci, il problema sono le sconfitte con Cremonese e Sassuolo. Ma basta fare drammi, a una vittoria siamo euforici, a una sconfitta siamo disastrati…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Io non sono d’accordo con Paolo (Cento, ndr), le due ammonizioni di Ibanez c’erano, il problema è che il brasiliano non è calcisticamente intelligente, ha dei problemi di concentrazione a non voler essere cattivi. E non lo puoi fare in un derby. Se Mou va bene quando vinci con il muro a San Sebastian o quando batti la Juve, non puoi dire che non va bene contro la Lazio, è una strategia di gioco che o non va bene mai o va bene sempre. Il derby perso è pesantissimo, ma nulla è perduto, la Roma è sempre lì. L’obiettivo Champions resta complicato, ma è ancora lì…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Ieri si sono visti i cambi dei cambi, e questo significa che non c’era un’idea chiara su come affrontare la partita con un uomo in meno. Resta il rimpianto di quello che potevi fare, e se non ci sei riuscito è perchè non sei stato bravo a farlo o perchè te lo hanno impedito gli avversari. In dieci si poteva giocare in maniera diversa, visto che hai prodotto praticamente zero. Resta il rimpianto di esserti consegnato all’avversario perchè in inferiorità numerica, e invece avresti dovuto giocare la partita in maniera diversa anche con un uomo in meno. Quando prepari una partita devi organizzare una strategia alternativa nel caso di un imprevisto al tuo piano gara. Io ho avuto l’impressione che non ci fosse una strategia nel caso di inferiorità numerica…”

Valentina Catoni (Tele Radio Stereo): “Al netto degli episodi, devi cercare di far fronte agli imprevisti. L’impressione che abbiamo avuto è che la Roma poteva giocarsela in un modo diverso, al netto della stanchezza. Forse fino allo zero a zero era comprensibile, ma dopo il gol di Zaccagni dovevi cercare di trovare un modo più costruttivo, perchè col lancio lungo alla fine ti consegnavi e la palla dopo tre secondi tornava nella tua metà campo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io esulerei a questa partita, la Lazio c’entra relativamente. A me non è piaciuta l’esultanza di Milinkovic all’espulsione di Ibanez, e Romagnoli che gli salta sulle spalle e gli dice “bravo bravo“. Il problema è che la Roma non è arbitrabile. A Firenze c’è la sede ufficiale dei designatori, e mi hanno detto che la Roma è inarbitrabile. Ora non posso fare nomi e cognomi. Ogni qual volta che c’è un episodio…poi Ibanez se la va a cercare, ma la Roma deve fare qualcosa, chiedere un confronto, perchè così è dura arrivare in fondo… Smalling contro il Sassuolo, da capitano, è stato ammonito al settimo del primo tempo per un non fallo… Ibanez? Secondo me la seconda ammonizione è una forzatura. Con Mou la Roma ha il record di espulsioni. Che siano sempre tutti i cattivi da una parte e i buoni di là…mah…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Sulle liti posso solo dire una cosa, la Roma si esalta nella bufera. Quello che fa la Roma non fa bene alla Roma. Ibanez? Ma come si fa dire che non era da espulsione, lui è stato uno sciocco. Quello che dice il bomber (Pruzzo, ndr) è una cosa che non sta né in cielo né in terra…io capisco che hai giocato nella Roma, e questo ti fa onore, ma come si fa a dire che quel fallo non era da ammonizione? La Lazio 11 contro 11 ha fatto la partita, con la voglia di vincerla, la Roma giocava a non giocarla e questo non mi è piaciuto. Poi in 11 contro 10 la partita è stata falsata, ed è normale che vinca la squadra che giocava in 11… La Lazio secondo me tra la squadra che insegue è la meno forte come rosa, e Sarri sta facendo cose straordinarie…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma ha giocato troppo nervosa, sopra le righe, come fa spesso. Quello che è successo tra Mou e Lotito è che si sono presi a male parole, ci sono state delle tensioni, Mancini si aggirava semi nudo per i corridoi degli spogliatoi cercando qualche contatto con i laziali… Non sono situazioni edificanti, ma tutto sommato abbastanza normali. Si ha però la sensazione che la Roma giochi con una tensione addosso ingiustificata, questi torti sono sempre più presunti che reali, e la squadra ci rimette. Non è possibile che dalla panchina venga sempre espulso qualcuno, e la Roma deve intervenire non confrontandosi con gli arbitri ma con sé stessa… La Lazio ha vinto per superiorità tattica e mentale, non fisica. La Roma fin dal primo minuto ha giocato la partita come fossero guerre personali. La scegliere di togliere Dybala è stata sbagliata, togli chi ti può inventare qualcosa anche se sei in dieci con un colpo…”

Gianni Visnadi (Radio Radio): “Se Mourinho era in un posto dove non doveva essere nel referto del giudice sportivo troveremo qualche cosa. Era stato autorizzato? Questo è quello che dice la Roma, vedremo se è così… La partita? Per me l’errore è stato togliere Dybala all’intervallo, il giocatore con più fantasia, sinceramente mi è sembrato un cambio sbagliato. La Roma si è portata dietro la fatica di San Sebastian, la Lazio si era semi-riposata in Olanda…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteMou, il discorso alla squadra negli spogliatoi: “Abbiamo fatto errori, ma non dobbiamo mollare”
Articolo successivoBergomi: “Ibanez fa di tutto per togliersi. Con questi arbitraggi io non avrei mai giocato…”

72 Commenti

  1. non è perdere il derby.

    è il non averlo giocato per quel dementhe, a prescindere dall’arbitro che c’ha messo del suo sulla prima ammonizione, ma la seconda è da mentecatto proprio.

    con la recidiva dell’andata.

    il paradosso è che hai 2 scontri diretti in casa, inter e milan… quindi volendo…

    ❤️🧡💛

    • La Roma per andare in champions non deve perdere più una partita, battere Milan e Inter e sperare in 2 sconfitte per la Lazio. Alla Juve metto la mano sul fuoco gli verranno ridati i 15 punti, quindi bisogna vincere non sono ammessi più errori come contro il Sassuolo-cremonese-Lecce e Lazio.

    • Punti totalizzati negli scontri diretti finora 8 su 27 mi pare, se non ho contato male.
      Cinque sconfitte, due vittorie, due pareggi.
      Non si prendono più imbarcate, ma nemmeno troppi punti in più purtroppo.

    • A prescindere un tubo, tedesco volante…
      E no, dall’arbitro non puoi prescindere MAI, mi spiace.
      Leggi bene Pruzzo (ricordati SMALLING col SASSUOLO… 8 minuti e giallo, IBANEZ 7 minuti?)…
      se lasci i campo Milinkovic e Romagnoli, e ne dico solo 2, Ibanez che lo butti fuori a fare?
      Se la Juve ha fatto 3 punti giocando a pallamano nelle ultime 2 vuoi prescindere?
      Se con la Roma applicano le regole del basket e con la lazio quelle del basket che cosa volete dire? Son due sport diversi, pare.
      No, io invece non PRESCINDO da altro, tipo l’impegno per 95 minuti di giovedì sera col REAL, i 30 punti a PELLEGRINI, ma PRESCINDO dal dire che ha fatto una brutta gara la ROMA sia pure aiutata da altri (si ha giocato una brutta partita), da questo prescindo, mentre non prescindo dall’assenza che pesa del Mister a bordo campo sostituito dal giovanotto vice che MARESCA IV
      uomo, mani sulla bocca che non si sa mai le JENE leggono il labiale, bacchettava a lungo già dopo 10 minuti (la JUVE ha giocato cento volte meglio della lazio ed é stata battuta) mentre si agitava al primo giallo (e Sarri faceva le boccacce, di tutto e di più alle sue spalle…
      voi prescindete da questo e altro, ognuno prescinde da quello che vuole.
      In ultimo non prescindo mai dal mandare dove non si può scrivere l’opinionista ex terrorista che si gode il pane alla faccia vostra a raccontar eresie.
      E neanche prescindo che, in un mondo ideale, chi non capisce PELLEGRINI sono tifosi dei quali la Roma potrebbe tranquillamente… prescindere.
      Bello questo articolo cmq. A parte il caro ZENONE, sempre fedele, nel bene e nel male a dire la sua, in tanti di quelli che quando vinci bho’…sono riuniti qui a commentare.

    • errata corrige: con la ROMA regole buone per il basket, con la lazio quelle più normali nel calcio (duro e furbo). Chi c’era al VAR con la JUVE? MAZZOLENI? Ah… sempre più chiaro.
      Scommetto che ALLEGRI non ha parlato di arbitri e INZAGHI si…

    • Il problema è che abbiamo già i nostri problemi, poi gli arbitri….Come si può essere sereni in campo? Prima, Pallotta era amico del gobbo e arrivavamo sempre tra le tre di Champion, come potevamo scavalcarla, Rocchi ci fermò, ma di che parliamo? Ormai è chiaro, MOU da fastidio e questa cosa qualcuno, in campo la sente, la vede, essere presi in giro per 90′ da fastidio… Ammonito Ibanez al primo fallo, vedere quel verme di Pedro provocare, non essere ammonito, per noi un espulso, vedere Zalewsky scalciato da Cataldi per reazione, visto ma non essere espulso…Ma di che cosa vogliamo ancora parlare? Ma sti episodi sono continui e perpretati a dovere….💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  2. Oggi è facile capire chi è in buona fede e chi no. Chiunque (compresi i presenti) continua a tacere su quello che sta succedendo, non solo non è un’opinionista affidabile, ma è anche palesemente contro la Roma e pappa e ciccia con Lega e AIA

  3. Persa l’ennesima occasione , esce Dybala resta Pellegrini , Ibanez via a fine stagione , se non si vince EL , cambiare tutti ma proprio tutti…

  4. Ma nessuno dice che hanno perso 3 squadre che avevano giocato le coppe? La Lazio si era risparmiata e non mi pare che abbia fatto faville, il gol è stato un regalo, l’ennesimo.

  5. il problema grosso della Roma è… doppio.

    Primo: due punte che AL MOMENTO non ne fanno mezza.
    Secondo: se Dybala incappa in una giornata no, e capita a tutti, anche agli assi del Napoli, l’altro che dovrebbe creare gioco… vabbè, sorvoliamo… Ma da l’anima eh…
    pure Taddei dava l’anima…

    • Caro Anto ,all’altro Mou gli ha dato le chiavi dello spogliatoio e non lo toglie manco se sta co le pecette in testa, inoltre con l’ingaggio che prende vai a innescare una serie de dinamiche che escono fuori dal calcio giocato

    • L’altro che dovrebbe dare gioco compà, è Wijnaldum ,l’ombra del giocatore ( comunque non eccelso ) che era .
      C’hai la fissa di Pellegrini ,dei romanisti e di Roma.
      Purtroppo per te ,sei di Milano.

    • E no, Rodrigo Taddei non dava solo l’anima, dava pure qualità su quella fascia sinistra, altro che.
      Pellegrini, ammesso che sia un giocatore di qualità, non può dare anche quantità allo stesso tempo.
      Idem Dybala, che di qualità ne ha invece certamente da vendere.
      Insieme non possono giocare, tranne in determinati casi. Se poi ci metti pure l’attuale Wijnaldum vicino a loro e due partite durissime in tre giorni, il quadro è completo.
      In quanto alle punte, saranno pure scarse, ma fatico a ricordare occasioni sprecate nelle ultime uscite.

    • Guarda che Taddei, oltre che a correre fino al novantesimo ed oltre, garantiva qualità sulla fascia (destra), era uno che dava del tu al pallone. Magari avercene uno così…

  6. Caro Corsi mi piacerebbe sapere come un giocatore come pellegrini possa giocare nella roma ,ma di più come possa giocare in serie A……bisognerebbe chiesere al grande Mou.

    • Sinceramente,
      io stimo moltissimo JM,
      lo difendo praticamente sempre,
      ma vedere Dybala in panca e Pellegrini in campo mi ha fatto pensare di avere allucinazioni.
      Spero non si impicchi su un errore di valutazione.

    • NO : bisogna semmai chiedere a SABBATINO.

      LUI lo ha portato in Prima Squadra al posto di darlo via.

      Perché ? Ve l’ho già spiegato tante volte il perché.

      Perché ci lascio’ con tre centrocampisti contati per 3 competizioni nel 2017

      e quindi dentro pellegrini e gerson “il pallone d’oro scoperto da sabbatino”.

      Questo e’ il motivo per cui Pellegrini sta qua al posto della ternana o ascoli.

      Questa e’ la Storia : quella di PALLOTTO che ci ha rovinato.

      E lagggggente ignorante se la prende co Mourinho, come vuole il Sistema….

    • no Amedeo,
      e infatti non lo dice nessuno, anzi…
      mentre di LP7…

      Zenone,
      se il tuo favorite fosse tornato da una pausa di 6 mesi sospenderei il giudizio come per Wjina.
      Che comunque alla peggio a Giugno salutiamo.

  7. proprio cosi’, primo giallo generoso sembrava che massa non aspettasse altro, peraltro anche lì cosa vai a rischiare un cartellino per un anticipo nella loro metà campo?..che pollo, io secondo si commenta da solo, poi non si può completamente rinunciare a giocare tutti dietro la linea della palla, anche in 10 devi provare a salire un pochino….squadra stanca e senza idee che si consegna all’avversario..pellegrini nel vogliano parlare, bravo nelle dichiarazioni bravo ragazzo ma completamente nullo…e metti sto faraone e anche almeno ha gamba e coree, cambi sbagliati, sono inviperito ma sempre forza Roma!..laziali ladroni e completamente ad immagine e somiglianza del loro padrone senatore lotirchio..uomo piccolo per una squadra piccola e infame ..forza Roma!!!!

  8. spero con tutta l’anima di entrare in Champions anche da quarti e gli sbiaditi da secondi , tanto escono prima di essere entrati dalla competizione

  9. Penso che dopo una sconfitta tutto venga amplificato, specie se è una sconfitta nel derby. Resta il fatto che la stagione è (miracolosamente) ancora tutta da giocare, ma allo stesso tempo si vedono perpetrare atteggiamenti in campo e scelte tattiche, che non fanno ben sperare. Il nervosismo di ieri si può anche capire, ma che ogni domenica ci caccino qualcuno dalla panchina e in campo si vedano scene isteriche per questioni di poco conto, lascia perplessi. Il fatto che non puoi giocare sempre per lo zero a zero, sperando poi in un calcio piazzato, idem. Urge un cambio di passo e di mentalità

  10. Forse si inizia a capire che la ROMA con Pellegrini gioca in dieci!!!! E’ scandaloso che questo giochi sempre, stia bene o stia male. Altro che tre Pellegrini, per vincere non ne dovremmo avere uno nemmeno in panchina. E’ sei anni a ROMA, è questo, punto. Avrà giocato una manciata di partite al livello che gli si vuole affibbiare. E’ un bravo ragazzo, attaccato alla maglia, si impegna, Nulla da dire. Ma ci sono i valori e le categorie negli sport, nelle professioni e nei mestieri: Pellegrini a livello di squadre che vogliono vincere non ci azzecca nulla, può fare il titolare in squadre di mezza classifica; guarda caso da quando lui è un titolare, stagione 2018-19, la squadra arriva dal quinto posto in giù. Un caso? Fate voi! Se poi hai giocatori come Ibanez in squadra, che ogni volta che giocano trattieni il fiato, addio. Chi non riconosce certe cose non vuole il bene della ROMA.

  11. Alla fine andremo in Champions per i disastri delle milanesi e dei loro scappati di casa, Piolo e Simonetta. Ma Ibanez a parte, questa Roma umiliata nel gioco anche dai lazzici der caccola, è impresentabile e non si può guardare.

    Anche ieri partita completamente buttata dall’ inizio, difesa imbarazzante (Mancini e Ibanez giocano a rugby) centrocampo senza idee, zero corsa e “gioco” con palla lunga da prima categoria.

    Serve come il pane un allenatore.
    Prendersela con gli arbitri serve solo a Mourinho per buttarla in caciara e nascondere i limiti di una squadra imbarazzante
    Forza Roma!

    • Ma guarda che abbiamo giocato da schifo pure in Conference l’anno scorso.

      Giocammo forse bene in Finale ?

      No: il solito catenaccio col portiere che ci salva 2volte, e un gol fortuito.

      E sti caxxi !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Il Trofeo sta là e a nessuno frega nulla di come giocammo le partite.

    • Il trofeo sta là perchè c’ha fetto cubxlo, ma non possiamo campare solo su quello

    • Una competizione che si basa su 15 partite non è mai e poi mai culo..

      Chi se ne esce con cose del genere non dovrebbe parlare di calcio..

      Puoi avere fortuna in alcuni momenti e casi.. Ma si tratta di 15 gare.. Per vincere devi avere continuità..

      Chi parla di gioco.. Di bel gioco.. Senza prendere in considerazione le caratteristiche dei giocatori della Roma di calcio non dovrebbe parlare.. La Roma ha centrocampisti lenti..

      Che non ti permettono di giocare un calcio veloce..

      Non siamo neanche così tecnici.. E lo si vede dai passaggi.. Sempre troppo leggeri..

      Si gioca in questo modo proprio per mascherare questi problemi.. Se giochi in modo più aperto ne prendi 4 come con il Sassuolo..

      Ed infatti prima di giocare in questo modo, la Roma prendeva 60 goal a stagione..

      Ma continuate a parlare di bel gioco… Di allenatori.. Etc etc etc..

      Ed in tutto questo non si parla mai delle caratteristiche dei calciatori che si hanno in rosa..

      Già questo fa capire tutto..

      Forza Roma..

  12. caro corsi penso se lo chieda la maggior parte dei tifosi il motivo per il quale pellegrini gioca sempre e non viene sostituito anche quando è evidente che sia il peggiore in campo e sono tante le partite altri giocatori pur non giocando male come lui sono stati messi ai margini della squadra questo fatto è inspiegabile

  13. Ed è un problema: se alla Lazio gli togli tre giocatori fondamentali, fatica a non andare in B.

    Propaganda allo stato puro porta audience, ma non c’entra mai nessun problema.
    La Lazio sono due volte che ci batte senza Immobile e con un calciatore che noi abbiamo buttato via , sarà mediocre non sarà mediocre non lo so, invece noi come siamo mediocri non mediocri?
    Per me non siamo mediocri eravamo una squadra che poteva rientrare benissimo nelle prime quattro.
    Ma ragioniamo per un attimo alla Marione con un occhio giallo e l’altro rosso per prendersi l’ascolto, la Lazio è mediocre, però nella loro mediocrità io ho visto che nelle due partite contro di noi, loro sanno attaccare , sanno difendersi, sanno palleggiare a centrocampo, sanno cambiare ritmo alla partita in qualsiasi momento , bassa intensità alta intensità, concetti moderni, concetti anche difficili da applicare in campo però lo sanno fare.
    Noi non sappiamo fare nulla di tutto ciò e abbiamo un allenatore che prende il doppio del loro ma a vedere le due squadre in campo una è moderna l’altra è calcio antico roba passata da un pezzo

  14. Pellegrini per come ce lo dipingono da anni e per la fascia al braccio dovrebbe essere il faro in mezzo al campo ma quest’anno, su una ventina di partite, per me voto medio 5-5,5; il che vuol dire alcune volte 6 ma molte altre 5. Ibanez ha fatto errori che ci sono costati una barca di punti; la partita di fatto l’ha fatta perdere lui con la lazie. E non è che lo ha spinto Mou a fare il secondo fallo scriteriato nella loro metà campo.

    • Come non lo ha spinto Mou a fare la cxzzata all’andata; come non è Mou che dice a Kumbulla di farsi cacciare, a Pellegrini di volare ad ogni soffio di vento, di stoppare i palloni a dieci metri, di tirare stracci da trenta metri al volo che vanno più vicini alla bandierina che ai pali. Non è Mou che dice datemi una manica di pxppe che vi faccio vincere tutto. Mou sa che con le pxppe non ci fai nulla, se non qualche bella partita, due sovrapposizioni come piacciono agli esteti alla zeman, che però, al contrario di Mou, gli albo d’oro li leggono e non li fanno!

    • Lorenzo Pellegrini sta vivendo un’annata no,su questo non ci piove ,ma farne il capro espiatorio del rendimento altalenante della Roma è pura malafede.
      Se facciamo l’elenco di quelli che quest’anno hanno deluso le aspettative di tutti,non la finiamo più.Eppure verso di questi c’è sempre un ipocrita silenzio e una cronica comprensione.

    • @Zenone No,ma il rendimento così inferiore a quello dello scorso anno di Abraham e Pellegrini è un problema. Pellegrini è un buon giocatore, ma non un protagonista ,non è parte delle fondamenta, su di lui avevo altre aspettative, come trequartista ce ne sono molti che hanno maggiori qualità ,più gol, gioco nello stretto, il fatto è che gioca sulla trequarti perchè non regge il confronto fisico, non vince i contrasti e fa fatica a tenere palla, altrimenti il suo posto sarebbe a centrocampo come mezz’ala, ma come mezz’ala di qualità uno come Mhkitaryan era superiore, uno alla Strotman o alla Nainggolan più utile. Abbiamo troppi giocatori buonini ma che non sono nè carne nè pesce!

    • Top flop della stagione (penso fuori da ogni dubbio):

      1) Pellegrini
      2) Abraham
      3) Zaniolo

      Poi se vogliamo una medaglia di latta la assegniamo anche a Zalewski, dal quale ci si aspettava di più dopo il promettente esordio, ma il quale ha pure le sue giustificazioni da “florenzizzato” quale è stato finora.
      Wijnaldum ha ancora diritto a qualche bonus, visto il lungo stop patito.
      Da Belotti anche ci si poteva attendere qualcosa in più.
      Gli altri hanno dato e stanno dando quanto ci si poteva attendere.
      Le assenze più penalizzanti sono state indubbiamente quelle dei primi tre, tre quarti di quelli che dovevano essere gli improbabili Fab Four.

  15. Partita inguardabile, in 11 dietro la palla per difendere lo 00 manco fosse il Real.
    Campionato noioso che serve solo a qualificare le squadre alle coppe i prossimi anni.
    Male male la Roma, peggiori Ibanez, pellegrini, Zalewski che ha sbagliato l ennesima diagonale.
    Migliori Rui patricio che ha salvato il negativo che poteva essere piu pesante e Smalling che ancora non rinnovano.
    Sono shockato!

  16. Va bene che siamo tutti arrabbiati, e va bene che ognuno dia la colpa a questo ed a quest’altro, però c’è un dato che deve farci riflettere un po’ tutti e cioè che ogni cavolata che commette la nostra retroguardia, la paghiamo sempre a prezzo carissimo. Ad esempio:
    Nel derby di andata Ibanez tenta un dribbling in area, viene fermato e la Lazio segna, partita persa. Contro il Napoli Smalling tenta un goffo anticipo su Osimene, lui lo supera, tira in porta e segna, partita persa. Contro il Sassuolo calcetto di Kumbulla a Berardi, rigore assegnato, partita persa. Derby di ritorno, Ibanez espulso, lazio in superiorità numerica, partita persa. Chiaro no?
    Anche solo pareggiarle queste partite, oggi ci avrebbe fatto avere 4 punti in più (e 4 in meno alla lazio).
    Se poi a tutto ciò ci mettiamo la figuraccia contro la Cremonese (questa tutta farina del nostro sacco per carità) aggiungiamo 3 punti persi.
    Morale della favola? 7 punti in meno, senza esagerare.
    Tralasciando le ingiustizie arbitrali (tante, troppe, sotto gli occhi di tutti), i risultati della Roma sono condizionati più che altro da episodi, non certo dalla bravura dei nostri avversari.
    Come dice il mister, la partita più importante è la prossima, non quella già giocata.
    Daje Roma nun mollà.

  17. Stranamente sono d’accordo con Corsi fino a quando parla di Pellegrini, insomma lo critico anche io ,ma non è IL PROBLEMA della Roma. El Shaarawy ieri ,quando è entrato,ha fatto scelte sbagliate,spesso lo si invoca e poi parte dall’inizio e non incide,la continuità e l’agonismo non sono mai stati i suoi punti forti. Pugliese non si è accorto che la partita difensiva in Europa e quella di ieri non erano la stessa cosa, se la strategia era la stessa ,ieri non l’hanno messa in pratica ,un conto è una difesa aggressiva ,una squadra corta ,un altro è schiacciarsi e difendere passivamente senza neanche provare a ripartire visto che quando ci hai provato hai commesso errori tecnici e quando venivi pressato tornavi sempre dal portiere!

    • Nella partita di ieri, rispetto a quella di EL, te l’hanno buttata dentro, mentre gli spagnoli hanno preso una traversa. E’ tutta li la differenza, e se giochi per lo zero a zero, la possibilità che una cosa vada storta e ti segnino, è abbastanza elevata. Gli uomini erano gli stessi, le motivazioni non mancavano di certo, quindi aver toppato ancora un derby, forse dovrebbe far riflettere sul fatto che la tattica tutti dietro e speriamo bene, non funziona sempre, specie se giochi contro squadre che un paio di individualità le hanno

    • Non sono d’accordo, nel primo tempo in Spagna la Roma ha giocato ,contro la Real Sociedad la Roma ha fatto meglio degli spagnoli 3 tempi su 4 meritando il passaggio del turno!

    • Monika, non sto dicendo che non meritavamo di passare il turno, ma solo che se giochi sempre a non prenderle, prima o poi le prendi, tutto qua

  18. … e perché la Roma sarebbe “inarbitrabile”? A causa di un allenatore aggressivo e polemico? Di giocatori fallosi e/o provocatori? In realtà, mi sembra facilissima da “arbitrare”: basta un giallo a inizio partita, un utilizzo o un mancato utilizzo chirurgico del VAR, un invito educato a “tornare nell’area” e… chi sta in campo comprende subito e perfettamente che non saranno tollerati comportamenti inadeguati (oppure capisce immediatamente COSA e A CHI sarà consentito). Più facile di così! Direi anzi che arbitrarci è davvero ambito da molti…

  19. e basta state calmi.. cambiate opinione secondo il.vento. la as Roma e un sentimento non una squadra quelli la presto li fischieranno quando inizieranno a perdere non se la godono mai..sempre a pensa a noi senza Roma non c’è sanno sta.. mahh sudditanza cronica. si hanno vinto in 11 contro dieci, esultano all espulsione sti frustrati..poracci.. je dice bene per ora rimbocchiamoci le maniche vinciamo le prossime ..tranquilli.. ne riparliamo dopo la aver eliminato la feccia del fejyenoord

  20. Gini e Pellegrini ieri non si potevano presentare. Pon, il Fraone al fianco di Dybala dall’inizio sarebbe stata un’altra partita

  21. Ma invece di Dybala non si poteva togliere Pellegrini che come al solito ha sbagliato l’impossibile? Ha avuto anche una buona occasione da fuori e l’ha spedita fuori dallo stadio.
    Mi chiedo se sono solo io che vedo ste cose e quindi sono matto oppure c’è qualcuno che la pensa come me ??

    • Io è dal primo tocco con la maglia della Roma che sostengo che Pellegrini sia una pippa immonda.
      E’ da sempre incapace di azzeccare anche il passaggio più banale, ma sono sempre stato attaccato perché il signorino ha il bonus di essere nato a Roma, dunque intoccabile.
      Ho sempre sostenuto che se fosse nato a Bolzano sarebbe stato il giocatore più insultato e schifato della nostra storia, mi rammarica solo che “er popolo bue” se ne sti accorgendo adesso, dopo ben 5 fottutissimi anni. Questa cosa, più lo stipendio assolutamente inaudito e ingiustificato mi stanno mandando al manicomio.
      E’ un mondo folle, insensato e altamente ingiusto.

      Pellegrini è il miracolato per eccellenza nella storia dell’umanità. Uno così non sarebbe in grado neanche di riempire le buste al supermercato.

    • …da mo che ci stai al manicomio tu. Non te ne sei accorto. Hai ragione, hai…😊

  22. sono d accordo con Zenone! non amo ne ho mai amato pellegrini sia chiaro.. che con una squadra che vuole ambire a vincere non centra niente! strapagato x un campione che non è mai stato e mai sarà anche xche ha ormai 27 anni suonati! l ho sempre giudicato un giocatore normale/mediocre esattamente come Mancini ed altri.. a differenza di molti che qui cambiano opinione e giudizio passando da pippa a fuoriclasse in base ad un risultato negativo o positivo! ma addossare tutte le colpe a Pellegrini di questi scempi non è affatto corretto! la nave ha falle da tutte le parti non solo dalla parte del capitano! poi che Mourinho sia innamorato di lui e non lo tolga mai dal campo anche quando fà lo spettatore è assolutamente vero!

    • Mai cambiato idea ,tranne nel caso Zaniolo, sui giocatori in tutti questi anni senza Champions, tutti cedibili,ma, purtroppo, proprio per questo sono quasi tutti incedibili, nel senso che non se li comprano!

  23. Le analisi a volte sono facili ma per essere originali se ne fanno altre e ci si incarta. Ieri la Roma si è trovata in 10 contro il 4-3-3 che già di suo cerca là superiorità numerica, figuriamoci. Ibanez doveva essere più prudente ma c’è stato il classico salto della quaglia. Ibanez non tocca Milinkovic che si vede piega il piede per slanciarsi. Dopo tre danni consecutivi dire che è un caso che Ibanez perde la testa mi pare eccesso di clemenza. Sebbene
    l’errore vero lo commette Zalewski che come volevasi dimostrare in posizione di terzino vero (non esce il braccetto dei 3) non riesce a marcare Zaccagni.
    È una partita rovinata da un vizio arbitrale e malgrado l’occasione persa rimane una partita, ci sono ancora 30 punti in palio.
    Forza Roma

  24. Diciamoci la verità….era solo questione di tempo…con possesso palla del 79×100 prima o poi il gol lo prendi …e soprattutto come si fa a segnare se non si costruisce proprio niente..ma proprio niente!…
    Non pigliamoci per i fondelli …con questo gioco potremmo avere anche Messi ma non cambierebbe un fico secco.

    • nonostante l’arbitro e in 11 vs 10 per un’ora (poi diventati quasi 10 di recupero..)
      nonostante l’impegno serio x noi giovedì e l’allenamento agonistico loro al contrario (5 uomini CINQUE! a riposarsi per il derby, capito?)
      nonostante la formazione squilibrata ad un certo punto con tutti gli attaccanti dentro, ROMAGNOLI e amici a picchiare…
      nonostante il vantaggio (immeritato, i primi 10 quasi non hanno visto palla), che doveva in teoria facilitare il contropiede veloce (ma quando?) di SARRI…
      la porta nostra l’hanno vista poco e niente. 3 tiri di Luis Alberto per disperazione da fuori che non si avvicinavano proprio. Melina da portiere a metà campo e indietro esasperata (è il Sarriball? me cojoni…!).
      e gli avevamo pure ripresi, pensa te.
      Solo che non ha segnato il pari Acerbi, purtroppo…

  25. vedo che in tanti stanno massacrando Ibanez, ok avrà sbagliato, ma per me è stato molto più grave l’errore dell’andata. Se ti danno un giallo che non c’è dopo nemmeno 10 minuti ci puoi fare ben poco.
    poteva gestirsi meglio? Poteva evitare il secondo giallo? Si, ma senza il primo completamente inventato non sarebbe successo nulla, e siccome ormai si conosce l’articolo, bastava toglierlo subito dopo il giallo.
    la lazio è talmente scarsa che anche in superiorità numerica si è fatta rimontare, al netto dell’intervento chirurgico del var che a parti invertite non sarebbe mai intervenuto. lazie col 70 per cento di possesso palla, ma tiri in porta pericolosi quanti ne abbiamo visti? Poi zalewski perde un rimpallo e lo sfigato di turno trova il gol della vita, la solita storia che abbiamo già visto con castroman, behrami, ledesma e altri campioncini della domenica
    Alla fine non è che hanno meritato loro, ma abbiamo demeritato noi. Uno dei derby più brutti di cui ho memoria, dove ha vinto solo la mediocrità

  26. La verità è questa ormai ,lampante, lapalissiana,se non va la juve deve andare la lazio, i giochi di potere sono sotto gli occhi di tutti ma bisogna far finta di niente come al solito, il sistema è marcio come è sempre stato ,ma non accadrà nessuna calciopoli 2 ,non conviene probabilmente e quindi sì continua così .Al momento l unico vero valore aggiunto è Mourinho, che è riuscito a cavare sangue dalle rape ,lui vuole vincere e se non glielo permetteranno in campionato ,proverà a farlo in Europa, è già riuscito l anno scorso ,aldila dei gufacci ,farà di tutto per ripetersi ,anche se può sembrare impossibile, con lui in panchina in queste competizioni può succedere di tutto.

  27. Leggi i commenti e leggo che alcuni vanno cercando degli alibi a quell’orrenda prestazione calcistica da parte della squadra.
    Non posseggono la mentalità da vincente, altrimenti con la partita di ieri avrebbero fatto valere le proprie ragioni.
    io, sinceramente non ci credo più che possano fare il salto di qualità.

  28. Mourinho non è innamorato di Pellegrini, ma per questioni di gerarchie e di equilibrio di spogliatoio lo schiera sempre. Anche perchè, non avendo un canovaccio tattico da rispettare, l’unica forza del gruppo è la coesione, il rispetto dei ruoli e la sindrome da accerchiamento. Quindi il capitano ha un trattamento di favore solo perchè magari nello spogliatoio va a rincuorare il compagno che sbaglia oppure ad incitare chi è demotivato. Lo stesso accade con Mancini (che infatti è il vice). Nella Roma non c’è altro e quel poco che potrebbe esserci viene appiattito dall’assoluta mancanza di gioco propositivo. Pellegrini ieri non è nemmeno stato il peggiore (faccio fatica in una prestazione come quella di ieri a fare differenze), o quantomeno non è stata la sua peggior partita di questa stagione.

  29. gioco troppo prevedibile attaccanti inconsistenti Pinto non è in grado di comprare giocatori di spessore utili alla causa Djbala non basta….serve una rivoluzione Ibanez sarà pure sfortunato ma sempre nel derby. Abraham è l’ombra del giocatore dello scorso anno Pellegrini pure. Perché?
    adesso c’è poco da fare l’E L non la vinci giocando così. Dove stanno i Presidenti?

  30. Per favore, Agresti e Focolari non riportateli più, è come sentire Moggi e Tare parlare della Roma.. Non se ne può più. Sono d’accordo con Pruzzo e Bergomi (anche se non è riportato), il metro di giudizio usato nei nostri confronti è inspiegabile, non venitemi a parlare di lagne perché c’è solo da arrabbiarsi. Saremo una squadra nervosa, aggressiva, ma se c’è un dubbio, la prassi è sempre contro di noi. Detesto oltre tutto l’omertà di Marelli durante le partite, che per non sbagliare dà sempre ragione all’arbitro in campo… Tant’è che si accorgono tutti dopo con Cesari (e gli altri che si dedicano alla moviola) gli errori che vengono commessi contro di noi, così passano in sordina, e ricomincia la solfa… Forse banalmente aiuterebbe avere telecronisti e collaboratori con le @@ che sottolineano imprecisioni o episodi perlomeno DUBBI e/o ANOMALI.

  31. Ripeto ancora una volta il fallo di Zaccagni su Mancini senza palla tu arbitro se fischi devi ammonire se non lo fai sei o un incompetente o in malafede perché da regolamento un fallo a palla lontana e da cartellino quindi di che stiamo parlando così come Miljincovic e il difensore centrale tutti e due con il gomito ricordo che Pellegrini lo cacciarono proprio prima di un derby per un fallo che neanche c’era

    • iniziamo a giocarle le partite, poi dopo aver fatto 2 gol, lamentiamoci se agli altri ne hanno regalati 3, o davvero ieri in 11 contro 11 avremmo fatto faville? basta dare alibi a questa massa di smidollati e a un allenatore che continua a sbagliare formazioni, cambi e non da uno straccio di gioco. Dybala che va a fare il centrocampista o il difensore non si può vedere dai

  32. Mi spiegate perché’ su questo sito devo trovare sempre riportato il commento di un laziale marcio come Furiò Focolari? Chiedo di farlo sparire per sempre da queste pagine e spero che molti siano d’accordo con me……se mi voglio far salire i nervi vado a leggere un sito laziale, qui sarebbe il caso di non riportare le considerazioni inutili di quel personaggio. Grazie

  33. Pellegrini in sei anni di Roma solo l’anno scorso ha fatto un buon campionato..sennò è sempre stato altalenante è sempre sparito con le grandi..andatevi a rivedere le partite..poi quest’anno sembra un giocatore da seri B…questi sono fatti a prescindere dalle simpatie o antipatie..ed il perchè è sempre in campo a discapito anche dell’unico campione che abbiamo dibala che se pur gioca male ha il colpo per risolverla rimane un mistero………….l

  34. Ma sto Pellegrini che ha bisogno di qualche bistecca perché non si regge in piedi.Io pensavo che Pellegrini era un professionista serio ma quest’anno che fa non dorme la notte?Quando doveva fare un contratto da 6 netti correva per tre ora visto che deve spendere tutti questi soldi che fa ?Forse le ore piccole?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome