“ON AIR!” – ROSSI: “Allenatore giovane e calciatori futuribili, la Roma va in questa direzione”, CORSI: “Se i Friedkin non tirano fuori i soldi non cambierà niente”, PRUZZO: “Baldanzi? Meglio prenderlo per la prossima estate”

26
1011

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Angelino è più bravo in fase di spinta che non in copertura, è uno che quando stava al Lipsia segnava come un attaccante…Nel Galatasaray giocava sempre titolare, poi ha smesso di giocare perchè non avevano i soldi del riscatto. Si parla di un prospetto interessate, a un prezzo accessibile. L’altro nome è Baldanzi, molto promettente, interessante, è un nostro pallino dall’anno scorso: pur essendo piccoletto, è uno forte fisicamente. E’ la tipologia di giocatore su cui la Roma deve puntare: giovani promettenti che non costano tantissimo e che non guadagnano tantissimo. Si sta andando in una direzione precisa, che era quella che immaginavamo: allenatore giovane che sta al posto suo, e società che va su profili sostenibili e futuribili…”

Vincent Candela (Rete Sport): “De Rossi è un allenatore fino a giugno, Pinto sta andando via…mi chiedo chi stia dicendo ora “questo giocatore va bene, questo no…“. Però c’è da dire che Pinto sta dimostrando grande professionalità, su questo non c’è dubbio…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Chi metterà in lista Uefa De Rossi tra Azmoun e Kristensen? Io penso più l’iraniano che il danese, considerando l’arrivo di Angelino. Anche perchè Abraham non sai come starà quando torna, e Belotti sembra essere sul mercato…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Siamo in una dimensione di confusione e di paura del futuro perchè non abbiamo certezze. Però poi qui si insinua anche l’incoerenza: chi contestava i Friedkin perchè parlavano di calcio sostenibile, poi si è ricreduto perchè hanno preso Mourinho e sperava nei campioni, contestando Pinto perchè non faceva scouting sui giovani. E oggi invece contesta il possibile arrivo di Baldanzi perchè sarebbe il simbolo di un ridimensionamento. Aspettiamo e vediamo quello che sarà…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Io ho fiducia in De Rossi, mi illudo e voglio crederci che farà bene. Sul modulo, noi volevamo la difesa a quattro e ora ce l’abbiamo. Ma la cosa più importante è il presidente: ma ti pare che Friedkin se era sul punto di vendere si metteva a cacciare Moruinho…ma lo teneva fino a giugno e poi ci pensavano gli arabi… Tutto quello che stanno facendo padre e figlio è per attaccamento al loro investimento e alla Roma, perchè anche loro si sono appassionati alla Roma, mica solo Mourinho… E poi mi fanno morire quelli che dicono “ma questi non ci capiscono niente!“…quindi uno che ha 15 anni può parlare della Roma, e uno che ha 50 anni e ha fatto i soldi dall’altra parte del mondo per capire la Roma ci mette due anni…ma per favore…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Di nuovo c’è che De Rossi, almeno da quello che si dice, sta dicendo: “Baldanzi va benissimo, ma quello che mi serve ora è l’esterno”. La Roma ha questo problema, che prima di comprare deve vendere, ma ci sono ancora 4-5 giorni per concludere queste operazioni. La Roma vuole vendere a tutti i costi Belotti, il problema è che lo vogliono solo squadre piccole. La gente ha capito che De Rossi e Mourinho non c’entrano niente, ma che è Friedkin il problema perchè non mette i soldi. Sicuramente con De Rossi la Roma sarà più bella, ma se non comprano i giocatori non si vincerà niente…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “Sull’affare Baldanzi c’è confusione perchè si passa dal fatto che l’affare sia praticamente fatto e che manca solo l’ok dei Friedkin, ad altre fonti che sostengono che la trattativa non sia ancora cominciata, ad altre che parlano addirittura di un affare per giugno…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Baldanzi è sempre stato infortunato in questo inizio di stagione. Ha qualità, e ha bisogno di trovare la sua strada. Non penso che il presidente dell’Empoli abbia voglia di prestarlo. Cambiare adesso per lui non ha senso, forse meglio impostare l’operazione per l’estate…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteSprint Roma: Baldanzi più Angelino in 7 giorni
Articolo successivoKlopp, annuncio a sorpresa: “A fine stagione lascio il Liverpool, non allenerò un’altra squadra inglese”

26 Commenti

  1. quindi al 31 agosto 2023, avendo preso Lukaku, e avendo preso l’anno prima Dybala, e l’anno prima ancora Mou, i Friedkin erano dei geni…ora sono diventati dei deficienti a partire dal 17 gennaio 2024. Forse il foglio di via andrebbe dato ad altri, meno dotati intellettualmente, piuttosto che a una proprietà che immette centinaia di milioni, per non fare la fine che ci ha augurato il panzone. Pare che ci abbiano ridotto in 4 anni a essere la Sanbenedettese mentre prima eravamo lo United…errori fatti, diversi, ma che siano emersi solo dopo il 17 gennaio in tutta la loro enormità, mi pare tanto strumentale e a favore di un solo personaggio tanto tanto amato da alcuni

    • Per me non sono mai stati dei geni perché se prende Mourinho come allenatore poi devi fa delle campagne acquisti come si deve, e sui nomi che hai scritto tu solo Dybala è stato preso sopratutto per 2 motivi il primo è che non l’hai pagato il secondo è che ha una grossa fragilità fisica, Lukaku non l’ha comprato

    • criP a me non piace e ne dò i famosi patentini del tifoso romanista, parto dal presupposto che anche tu sei romanista, però permettimi di dirti che quello che si percepisce dai social non rispecchia minimamente di quello che rispecchia la realtà… ma non solo quella da Stadio, dove mi tocca rimarcare come in post hai dimostrato non averci mai messo piede, ma anche nella realtà romana… poi se te parli della realtà di dove vivi, che io non conosco, permettimi di farti notare come in una realtà dove la popolazione è divisa in due squadre è completamente diversa…
      io personalmente ho i post a dimostrare che è dall’altro anno che lancio critiche, smorzate da quello che per me è un risultato UNICO nella Nostra Storia di due Finali consecutive, sminuite da chi invece si incaxxa per non esser andato avanti in CI, ma sono diventate più pesanti 5 minuti dopo la Finale…
      poi ci sono i Gaetani che st’estate mi sbeffeggiavano quando parlavo di mercato da 6,5 con l’arrivo di Lukaku, altrimenti 4,5, che hanno “aperto gli occhi”, come piace dire a qualcuno, e allora??? gli togliamo il patentino da tifoso romanista perchè non ha/abbiamo aperti l’occhi prima??? e meno tifoso di me che l’ho aperti prima???

    • GS2012 tutto giusto, tranne la parte in cui non vengo allo stadio, ma chi se ne frega…a te, come detto a Kawa in un altro articolo, chiedo solo: “se mandi via i Friedkin, chi ci metti?”. Questi, per quanto possano essere degli incapaci (?), a suon di centinaia di milioni ci hanno evitato di fare la fine che diceva il panzone, leggasi “fallire”. Tolti loro chi ci viene a farsi perculare dall’AIA, dalla Lega di serie A e dalle strisciate, dalla giunta capitolina per lo stadio, dai tifosi quando gli tocchi i loro idoli…io sta fila per comprare la gloriosa AS Roma non la vedo, non so te in curva che altro hai letto oltre gli striscioni, forse una copia di un precontratto con un fondo arabo…vanno via loro e viene chi? fallo su questo lo striscione…

    • i centinaia di migliaia di romanisti in piazza a festeggiare, ce li hanno portati i soldi dei Friedkin, non certo i cori o gli striscioni della curva. Siete importanti, ma non siete fondamentali, ricordatelo

    • I Friedkin sono saliti sul pullman della squadra e arrivati allo stadio con essa GS, non è come la racconti tu.
      Avrebbero potuto starsene al calduccio nella loro dimora ed evitare ogni guaio.
      Il predecessore avrebbe agito sicuramente così e si sarebbe limitato a qualche cinguettio sull’ex Twitter.
      Invece sono andati e tutti sapevano che erano lì.
      La montagna della protesta alla fine ha partorito il classico topolino, è inutile che cerchi di girarla in un’altra maniera.
      Si sono assunti la responsabilità di quello che hanno fatto e ribadito che i padroni sono loro e saldamente al timone.
      L’approccio che hanno avuto l’ho invece apprezzato perché hanno fatto capire che ci sono.
      Hanno sbagliato (e per me l’errore più grave è stato il primo) parecchie cosucce ma non hanno abbassato lo sguardo, allo stesso modo in cui reagiva Franco Sensi, che di contestazioni ne ha attraversate parecchie e dure.
      Chi comanda e mette i soldi sono loro, hai voglia a dire che la Roma è dei tifosi, bella frase fatta che significa poco.
      Siete liberi di non andare allo stadio oppure andarci e contestare, le decisioni le prendono loro ed è corretto così.

    • criP sembrate, non parlo di te in pecifico, un loop su st storia de chi viene… chi viene??? non lo so, sò che è dai tempi de Ciarrapico che sento “ma poi chi viene??? te ricordi con Pallotta…non ce se accatta nessuno… poi sò venuti i Friedkin, prima ancora Pallotta e Sensi e ogni volta ricordo anche “c’hanno salvato dal fallimento!!!”
      io non ce credo a st’offerta araba, ma ci spero 🙂 , ma come facciamo a sapere quanto cè di vero??? non credo, soprattutto adesso che non siamo più in borsa, che ce vengono a di ste cose, ricordi con Pallotta, qualche mese prima si iniziò a parlare dei Friedkin e poi abbiamo saputo che era più di un anno che c’era lla trattativa…
      io nel dubbio… darò il mio contributo affinchè non si sentano bene accetti, che poi i soldi sono loro e decidono loro ce l’hanno dimostrato con Mou…
      sulle centinaia di migliaia forse mi sono espresso male, intendo che si scende in piazza a festeggiare un Trofeo non il quarto, terzo e/o secondo posto…
      Sandy, che sono saliti sul pullman l’hai visto te sulla paytv… sui maxischermi non hanno avuto il coraggio di farsi riprendere, quindi parlare di affrontare l’Olimpico mi sembra quasi ribaltare la realtà… però, probabilmente per sbajo, ripresero il volto di Ryan al secondo gol col Lecce… e non sembrava proprio la faccia di uno che esultava, oggi sappiamo il motivo di quell’espressione quasi infastidita…
      mi ripeto, il topolino è uscita dai media che hanno riportato l’evento… più di questo, civilmente non si poteva fare… o grzie ai tg sportivi sei veramente convinto che i romanisti vanno a sfonnare tutto quando contestano???
      il tuo finale è ineccepibile, la ASRoma è loro e decidono loro, come noi siamo liberi di andare o no e/o contestare o no, dico solo che chi rimane sul divano non dovrebbe dare patentini di tifoso romanista…
      poi ò… criP Sandy… se poi i Friedkin a giugno mi presentano Klopp allora ribalteremo tutti i giudizi a prescindere della posizioni… vedete il romanista è molto passionale e umorale… e io sono contento che sia cosi…

    • GS2012, In internet è pieno d’immagini che riprendono i Friedkin mentre salgono sul Pulmann
      Quisqulie a parte, appurata inventiva e loquacità avete mai pensato di scrivere dei Romanzi di fantasia? Secondo me avreste un successone🤣

    • A GS a me me pare che siete voi stadisti a dare patentini ai divanisti.
      Che poi che ne sapete voi perché uno sta sul divano e magari preferirebbe essere allo stadio.
      Né puoi pensare di rappresentare tutti i 60k che stanno allo stadio, perché di quei 60 10/20 fanno rumore e gli altri no, lo sai benissimo.
      Che fossero allo stadio si sapeva su, sono arrivati persino a mettergli dei volantini sulle poltrone, non facciamo i finti tonti, nell’era di internet tutti sanno tutto.
      Non c’è bisogno di inquadrarli sui maxischermi, quando si contestava Sensi nessuno ne sentiva la necessità, sapevi che era lì e tanto bastava.

    • Gabriel… se dopo svariati post ancora non avete capito evidentemente sono io che mi spiego male… me ne scuso ma non sono in grado di spiegarlo mejo…
      Sandy non sono stadista, sono per la libertà dell’essere tifoso dai tempi dei pallotiniboys, basta che leggi i post di quest’ultima settimana per vedere chi da i patentini e mi fà sorridere che chi dà questi patentini poi si vantano pure di vedersi la partita con la telecronaca cinese…
      mai scritto che rappresento 60000 tifosi, ho scritto che una volta tanto, fortunatamente, 60000 la pensano come me, e qui non è per fare distinzioni e patentini, ma solo chi stava li può aver capito se erano 60000 o 10000, e pure qui… mi fà sorridere che chi non partecipa ad un evento poi lo voglia descrivere…
      forse non sai che non è più come una volta e gli striscioni passano un filtro, mi sorprende infatti che sia passato quello del quadraro…rimarco solo che se i Friedkin volevano mostrarsi vicino alla squadra potevano farsi riprendere come hanno fatto con DDR al momento dell’inno della Lega e quando stavano con la Coppa sul pullman… e dico solo, vediamo e diamo tempo, se presto non arriveranno risultati non indignatevi se alcuni tifosi romanisti dimostreranno il loro dissenso verso i Friedkin…

  2. Ieri per mancanza di tempo dovuta a molteplici impegni personali, non ho avuto modo di scrivere un commento indignato sull’arbitraggio di Roma-Bayern femminile.
    In genere mi astengo da commenti sulle direzioni arbitrali ( tranne qualche impropero in cronaca diretta) perchè le considero un dazio che ogni volta bisogna pagare solo per il fatto di chiamarsi Roma,ma stavolta devo prendere tastiera e mouse per dire pubblicamente che l’arbitra dell’altra sera è stata scandalosa,ammonendo una dopo l’altra 5 o 6 ragazze giallorosse e glissando su tutti i falli delle cavallone tedesche.
    Ma la carognata finale la bionda direttire di gara l’ha riservata dopo che la Roma si era riportata in vantaggio al 93° con un gran gol di Giugliano,quando sull’azione seguente ha fischiato a Bartoli un fallo contro quando invece era a favore della Roma e sulla punizione le tedesche hanno pareggiato.
    E’ stato un furto bello e buono e sono ancora oggi inkazzato ,perchè la Roma ha fatto una grande partita,di cuore,di coraggio e di abnegazione e non meritava di subire questa clamorosa ingiustizia.

    • A “molteplici impegni personali” (12.080 post giornalieri su questo forum), ho riso di gusto, grazie.

    • sono d’accordo, probabilmente prima dell’addio di Pinto non vogliono o non possono annunciarlo, o forse è qualcuno in scadenza di contratto con altre società

    • se dovesse fare bene, o comunque meno male di quanto fatto da Mourinho nel girone di andata, spero possano fargli un contratto di un anno

  3. Pruzzo intelligente .. gli altri oggi, per me, scrivono il vero .. interpretano quello che, comunque, non viene detto dalla Proprieta’ ..
    a me una Roma giovane e con De Rossi mister, mi piace molto ..
    speriamo che si azzecchino gli acquisti, che saranno ancora pochi, e magari frutto anche di scambi ..
    ma a me l’idea di una Roma de noantri ma forte, combattiva, giovane e veloce, mi piace molto ..

  4. Raramente Corsi è stato condivisibile ma per un sedicente esperto di calcio (lo fa per mestiere, forse) ridursi ad affermare: “è Friedkin (persona fisica) il problema perché non mette i soldi” mi sembra il massimo dell’ incompetenza o peggio…

  5. Se dopo la conferma della permanenza alla Roma di Mourinho e l’arrivo di Lukaku mi dicevano che a meta’ stagione la Roma avrebbe sbagliato l’inimmaginabile a partire dalla preparazione fino alla resa disarmante nella coppa italia, avrei fatto fatica a crederci, eppure da quanto oggi emerge Dan Friedkin in parte aveva gia’ intuito l’epilogo, comunque ha dato fiducia a Pinto e Mourinho, prendendosi lui Dan Friedkin tutte le responsabilita’ di quanto e’ accaduto ed e’ arrivato a Roma mettendo tutti al muro, si fa per dire, ma e’ chiaro che tutti hanno delle responsabilita’ e Dan per primo, perche’ e’ lui quello che garantisce stabilita’ finanziaria ricapitalizzando ogni fine anno alle negativita’ di bilancio ed e’ lui che ha preso la decisione di recuperare una situazione molto compromessa.

    L’opzione Daniele De Rossi, la piu’ immediata ma rischiosissima non ha vie di mezzo, o e’ caporetto, o e’ la rinascita, il rischio per Friedkin sara’ pesantissimo se non sara’ raggiunto l’obiettivo minimo, la Champions.

    DDR sa come e dove agire sia sul piano tecnico e sopratutto quello ambientale, ha sottoscritto un contratto semestrale senza porre cifre o meglio, ha detto la cifra mettetela voi, questo ne dimostra la bonta’ del rapporto che ha Daniele con l’A.S. Roma e la sua gente, da uomo qual’e’ non si e’ tirato indietro buttando il cuore oltre l’ostacolo, si perche’ se Daniele si brucia adesso il contraccolpo psicologico per lui e’ senza ritorno perche’ ogni tifoso della Roma darebbe molto per la causa e lui lo sta gia’ facendo e noi siamo con lui.

    Voglio augurarmi che l’attuale sessione di mercato sia coordinata con il nuovo d.s. che subentrera’ a Pinto, sarebbe proccupante se a questo punto della stagione con il d.s. dimissionario le ultime operazioni di mercato siano gestite dallo stesso, e’ demenziale gestire in questa maniera e non credo che Dan Friedkin sia cosi spovveduto a non affidarsi a competenze adeguate.

    Ora come ora conta solo il risultato, credo che Daniele De Rossi sia persona all’altezza per gestire l’attuale situazione gia’ complessa di suo, anche perche’ la squadra atleticamente e’ in difetto su tutte le altre concorrenti e questo si e’ evidenziato gia’ dalla prima giornata di campionato, sabato alla prima di De Rossi e’ apparsa evidente la scarsa tenuta atletica dei calciatori gestiti fino a pochi giorni prima da Jose’ Mourinho ed il suo staff.

    • dall’era di rosella sensi in poi a me pare sempre più chiaro che il problema della Roma sono i ricavi

      anche se ci chiamiamo ROMA non siamo attraenti, e non prendiamo soldi veri da TV e sponsor.

      la realtà quindi è che cerchiamo di andare oltre la nostra reale dimensione economica. l’unica fonte di entrata è il trading ma anche con Sabatini eri sempre sulla fune… finché azzecchi acquisti che ti permettono di patrimonializzare vendendo, in qualche modo vai avanti.. ma appena sbagli ti incarti (come purtroppo capitato sa monchi in poi)…

      se a questo aggiungi che “ufficialmente” la proprietà non può immettere soldi freschi sul mercato ed è limitata anche in quanto possa immettere con sponsorizzazioni tramite aziende controllate (poi però ci spiegassero la storia di jeep o ancora di più con gli sponsor del PSG, squadra di centenaria tradizione di successi internazionali che quindi è normale attiri investimenti miliardari)… allora la frittata è fatta..

      francamente non so come se ne possa uscire…

  6. Se, come spero e credo, DDR ci porterà al quarto posto con lo stesso organico (e magari anche riconciliandoci col gioco del calcio) consiglio un buon psichiatra e giuste dosi di antidepressivi per Corsi, che sembra più mourinhano che romanista

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome