“ON AIR!” – CANDELA: “Fatico a capire il mancato rinnovo di De Rossi”, PETRUCCI: “Resta solo con la Champions? Ai Friedkin piacerebbe vincere facile”, TORRI: “Nessuno sa niente, si va avanti a deduzioni”

15
536

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma non vince col Milan da dieci partite: nelle ultime 9, con Pioli, la squadra ha fatto 6 sconfitte e tre pareggi. Sono sempre partite con tanti gol e con arbitraggi contestati. Oggi il Milan è una bestia nera per la Roma: in campionato quest’anno due sconfitte. Ma ora c’è De Rossi e non più Mourinho, e speriamo che le cose possano essere diverse. Di sicuro la Roma non parte battuta…”

Vincent Candela (Rete Sport): “Il Milan? Io penso che sia alla nostra portata. E’ una bella squadra, ha una fascia sinistra devastante, se blocchi quella corsia hai già fatto il 70%. Sono curioso di capire se De Rossi giocherà con la difesa a tre, e io penso di sì… Fatico a comprendere il motivo per cui il contratto di De Rossi non sia stato ancora rinnovato. Lo avrei fatto due settimane fa, per dare un segnale a tutti…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Se prima di Milan-Roma ci fosse stato Mourinho sapremmo come giocherebbe la squadra. Con De Rossi invece si può sorprendere Pioli. Su Rui Patricio sono state dette tante cose, ma senza di lui innanzitutto non avremmo vinto quella Conference. Il regalo più bello fatto da Pinto è Svilar, è una vera valorizzazione del tuo prodotto: preso a zero, se continuerà così ti varrà davvero molto. Con lui è stata fatta una grande operazione. Ora dovrai pensare a un secondo portiere, e chissà che Rui Patricio non accetti di fare il secondo con una cospicua riduzione dell’ingaggio…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Pioli non si deve preoccupare di Lukaku o Dybala, ma della Roma, perchè a vincere il derby è stata la squadra. A medio termine però nutro un lieve pessimismo: la classifica è ancora faticosa, considerando il nostro calendario…la Roma affronterà Bologna, Napoli, Atalanta e Juventus tutte di seguito. Spero nel quinto posto per l’arrivo in Champions League. A lungo termine invece penso alla perfettibilità della squadra: se andassi in Champions ti devi per forza rafforzare, altrimenti fai un giretto…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Verdone? Basta…prima c’era Mourinho e non gli andava bene, le finali non gli andavano bene, ora c’è De Rossi e invece di dire “Grazie Roma” se la prende con la bandiera di Mancini…che ha paura che i laziali non vanno più al cinema a vedere i suoi film? Guarda che i laziali non sono scemi, se fai un bel film lo vengono a vedere uguale… Giù le mani da questa squadra, già vince poco, se poi gli rompete pure i co…”

Piero Torri (Radio Manà Manà Sport): “De Rossi in Champions per essere confermato? Questo non lo so. Su questa storia si va avanti più a deduzioni. Anche perchè dall’altra parte non arrivano segnali certificabili. Il fatto che non ci sia stato ancora un rinnovo spinge ad andare per deduzione più che per conoscenza. Questo era l’accordo al momento della sua ufficializzazione: portaci in Champions e il rinnovo sarà la conseguenza. Ma chi arriverebbe al posto di De Rossi? Io tenderei escludere Conte: se Mou pretendeva, con Conte moltiplicate per due. In questo momento sostituire De Rossi che conseguenze porterebbe con i tifosi e con l’ambiente?…”

Stefano Petrucci (Radio Manà Manà Sport): “Se la Roma decidesse di confermare De Rossi sulla panchina io sarei molto contento e sarebbe secondo me una scelta azzeccatissima: non c’è un allenatore emergente che mi sembra bravo come lui, e sicuramente non ce n’è uno che conosce meglio questo ambiente e questa città. Conferma solo in caso di Champions? Se così fosse, ai Friedkin piacerebbe vincere facile, perchè qualificarsi alla Champions è molto difficile…”

Sandro Sabatini (Radio Radio): “Il Milan sta messo molto male in difesa, qualcosa concederà alla Roma che deve puntare forte sull’attacco già giovedì…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma non deve permettere al Milan di vincere la gara di andata, e secondo me è possibile farlo. Certo, ci vorrebbe il miglior Lukaku. Forse il Milan è leggermente favorito, ma la Roma ha raggiunto un buon livello mentale, affronta le partite con una giusta tranquillità…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteEuropa League, MILAN-ROMA: arbitra il francese Turpin, fischietto della storica rimonta col Barcellona
Articolo successivoGiudice sportivo: chiesto supplemento alla Procura Federale sui cori di discriminazione nel derby. Mancini, Lukaku e Paredes in diffida

15 Commenti

  1. infatti non capisco verdone io non so se questi sono della Roma booooo siccome non c’è le hanno per niente in questi anni eppure dovrebbe saperlo adesso mancini è quello offensivo.loro fanno anche di peggio

    • Io Verdone lo considero un regista attore, non un opinionista, è uno sbagliato che non prende mai le parti societarie, le prende solo se gli mandano abbonamenti gratis e gadget…

    • Tutto è possibile, dopo l’ esonero di MOU credo che la società ha imposto dei paletti che non possono essere messi più in discussione… Chi allena e chi gioca devono portare quello che la società vuole, poi, se tutto va bene si parla di tutto, rinnovi, aumenti, mercato in uscita e in entrata, altrimenti via tutti queklu che chiedono e verrano sostituiti. Hanno ragione essendo i proprietari al 100% del club, non hanno più, né soci e né azionisti…

    • Lupo, poi sulla vendita della società ci sta pure, il forte investimento dei Friedkin a Cannes fa temere proprio questo. Loro i Friedkin, oltre il club hanno acquisito tutta la cittadella sportiva e terreni annessi, stiamo parlando di una lingua di terreni con affaccio sulla Costa Azzurra…

  2. “Questo era l’accordo al momento della sua ufficializzazione: portaci in Champions e il rinnovo sarà la conseguenza”
    Nun è vero. Nun s’è mai parlato de rinnovo, nemmeno se centra er piazzamento Champions. Ar massimo pe DDR c’è un “bonus” quarto posto…inteso a livello economico…

  3. Capisco anche legare la conferma dell’allenatore alla qualificazione in CL, ma davvero sono convinti che l’anno prossimo un Pellegrini o un Palladino, tanto per fare nomi a casaccio, assicurerebbero risultati migliori?

  4. L’allenatore per il prossimo anno ? senza dubbio D.D.R. !! l’unico allenatore che allenerebbe la ROMA senza chiedere compensi esagerati e un calcio mercato nei parametri previsti. Riprendere un allenatore di fama, non avendo i soldi per soddisfare le sue richieste di mercato, sarebbe ripetere l’errore fatto con Mourinho. FORZA MAGICA.

    • Stai sottovalutando DDR dandogli dell’ aziendalista

  5. e’ come dice il commissario, polemica sterile ora, devono pensare a giocare e stare sul pezzo ora..Mr friedkin mica e’ scemo..dove lo trova uno a costi contenuti amante dela piazza, serio che non si lamenta ed e’ pure lplto bravo..scelta scontata, il problema e’ un altro, occorre dargli buoni rinforzi per la prossima stagione semmai.. De Rossi merita di avere u a squadra davvero forte..Testa a giovedì, ho gia’ l’ansia..
    .

  6. Casà,se Svilar continua a salire spero che resti 20 anni tra i pali! altro che ricavarci bella cifra.
    le squadre importanti cominciano sempre dal buonissimo portiere.

    • Parlano così poi so i primi a piagne se vendono… Veramente la contraddizione fatta persona

  7. Pure io parlo di Verdone non e’ la prima volta…non gli va’ bene niente della Roma e di Roma…capisco che ormai con l’eta’ ma Roma e la Roma sono troppo importanti per chi e’ romano, impossibile tradirli e’ odio e amore….un ragazzo di 27 anni con una bandiera con lo stemma del ratto qual’e’ il problema ? Le cazzate sue a 27 anni se le ricorda se andava allo stadio ? Io si e ne sono fiero. Ha me fanno incazzare quelli che vivono a Roma si lamentano e non hanno idee come cambiare sta’ citta’ ora certo vivo all’estero pero’ quasi tutti gli anni ci vengo a Roma e so’ dei problemi che ha ma sti personaggi buoni solo alla lamentela. Eh daje!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome