“ON AIR!” – MANGIANTE: “Ora i Friedkin devono uscire allo scoperto”, TRANI: “Magari sanno già di avere pronto un partner”, BALZANI: “Sanches? Se si potesse rescinderei subito”

14
946

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Angelo Mangiante (Tele Radio Stereo): “Mourinho ieri ha detto tutto: “Ci sono, e voi che fate?“. Ora deve uscire allo scoperto la proprietà, anche per rispetto di un allenatore di respiro mondiale. Tutto deve essere fatto con grande chiarezza. Nella Roma c’è stata una crescita in tutto, nei giovani, nei sold out, un lavoro da 10 se avesse portato alla qualificazione da Champions, ma che rimane da otto considerando il fatto che siamo in un regime di austerity sul mercato. E se sono arrivati gli arabi è perchè c’è la calamita Josè Mourinho. I Friedkin hanno l’assoluto diritto di andare su un altro allenatore, ma siccome Mourinho non lo considera un discorso chiuso perchè ama la Roma, allora i proprietari dovrebbero incontrarlo e dargli una risposta che servirebbe a calmare gli animi di tutti… Il futuro di Lukaku e Dybala nella Roma dipende da quello di Mourinho, e ho detto tutto…”

Ugo Trani (Centro Suono Sport): “Le parole di Mourinho? Oggi abbiamo capito che sono di più le probabilità che non resterà alla Roma, rispetto ad una permanenza. Questa però è una sensazione. Mourinho è libero e nessuno sa cosa farà, forse neanche lui lo sa. Nessuno sa niente e questo è l’aspetto positivo della vicenda, nel senso che se lo vuoi tenere, lo puoi ancora tenere e lui resterà. Se ti metti a tavolino con lui, questa volta devi presentarti con le giuste carte del mazzo. Cosa ci sarebbe di diverso rispetto al fatto che oggi non si può spendere? Magari loro sanno di avere già un partner… Con la Roma così lui non rimane, ma secondo me non ci sarebbero neanche allenatori come Conte con una Roma così, sarebbe un ridimensionamento effettivo…”

Francesco Balzani (Centro Suono Sport): “A me dispiace molto per Renato Sanches ma purtroppo inizio a pensare che non sia più in grado di fare l’atleta, se ci fosse la possibilità di rescindere lo farei subito. Dalle anticipazioni dell’intervista di ieri la buona notizia è che Mourinho non ha ancora deciso nulla sul proprio futuro, la brutta invece è che i Friekdin hanno già scelto di andare avanti senza di lui almeno per ora poi potranno cambiare idea in futuro sempre sperando che non sia troppo tardi. Sull’eventuale arrivo di Marcos Leonardo viste le parole della Pimenta mi viene da pensare che il calciatore non sia più tra le priorità della Roma ed anche giustamente aggiungerei io visto che il reparto offensivo è quello più fornito sia al livello qualitativo che quantitativo…”

David Rossi (Rete Sport): “Mourinho è uno che ha parecchi contatti con i giornalisti, ci parla parecchio tra messaggini e telefonate, passa parecchio tempo al telefono, mettiamola così… Lui pensa di gestire le cose che è meglio per lui, buon pro gli faccia, ognuno si sceglie gli interlocutori che pensa di meritarsi, e poi da quello capisci anche la qualità delle persone… Mou ieri non dice cose particolari. Lui ha fatto intendere quello che avevamo capito da tempo, che se la Roma si presentasse con un’offerta di rinnovo, lui la prenderebbe seriamente in considerazione. Ma il tema è un altro: quando ci siamo posti la domanda sul perchè la Roma non ha ancora proposto il rinnovo, le risposte possono essere molteplici. L’opzione più credibile è una: oggi se Friedkin si siede a tavolino che Mourinho, che proposta tecnica può avanzare? Una al ribasso rispetto all’attuale. E allora perchè io Friedkin devo farmi dire di no da Mourinho, che poi quando va via ti dice pure “sti morti di fame me ne davano pure di meno di opportunità“… A questo punto meglio dire subito: amici come prima, il ciclo è finito…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Offerta tecnica al ribasso? Se le condizioni sono queste, non puoi programmare con nessuno, né con Mourinho ma nemmeno con un altro allenatore. A meno che il profilo che hai individuato è un profilo molto diverso… Renato? Ormai abbiamo capito che ha un quarto d’ora di gioco, come Renato Zero che ha 70 anni…Lui almeno prima faceva tre ore di concerto, e ci vuole una preparazione fisica importante per farlo…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Se stanno bene Pellegrini, Smalling, Spinazzola e Lukaku, la Roma ha ottime possibilità di arrivare quarta. Per me ha il 40% di possibilità di raggiungere la Champions…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Per me la Roma ha il 25% di possibilità di raggiungere la Champions League. Rinnovo di Mourinho? Per me 12%, e non per volontà sua, ma di quella della proprietà…Sarei contento se restasse? Io sinceramente no, è una mia idea. Al di là che 65mila persone allo stadio tutte le domeniche non le fa nessuno, non è che quelle 65mila persone sono tutte innamorate di Mourinho, vanno tutte per tifare la Roma ma a tanti non piace Mourinho. Io sinceramente da quello che vedo da 3 anni a questa parte è una squadra che non mi entusiasma….”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Noi sapevamo giovedì scorso che Mourinho avrebbe parlato in Rai. Sui contenuti, l’intervista è un’intervista… Chi ha la possibilità di intervistare Mourinho per trequarti d’ora, è normale che chieda del rinnovo. Ma lui che può dire? Che resta o che va via di sicuro? Non può, ma perchè non lo sa nemmeno lui. Lui aspetta: se ci fosse stata un’offerta la scorsa estate del Real, certo che l’avrebbe valutata. E’ normale, sono professionisti. Nessuno si lega mani e piedi a una realtà. Totti e De Rossi restavano anche perchè la Roma soddisfaceva le loro richieste economiche. Mou aspetta perchè la Roma sta bene, ma se dopodomani lo chiamasse Florentino Perez, non è che ci pensa, molto probabilmente lo firma quel contratto…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Problemi per Renato Sanches? Vi giuro, non so che dire… Sono pessimista su tutto. E’ vero che c’è Lukaku, ma da solo non ce la può fare. Secondo me tra gennaio e febbraio gli prenderà un esaurimento nervoso, e sparirà pure lui tra psicologici e psichiatri… Noi dobbiamo sempre stare qui a sperare, ma come si fa, io non sono positivo per niente… Sanches non è l’unico sbaglio di Pinto…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Io sul rinnovo sono fiducioso dopo aver letto la Repubblica che scrive che non resterà… Mourinho poteva rispondere in tanti modi, che il suo contratto scadeva nel 2024, che sarebbe stata una chiusura. Il discorso del “non so se resterò” per me è un’apertura…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Paredes è stata una grandissima delusione, a me non rubava l’occhio quando aveva 20 anni, figuriamoci ora con nove in più. Fra l’altro Sanches non si è allenato, ha avvertito un nuovo problema ed è in dubbio. Ogni volta bisogna fare la conta… Il mio centrocampo ideale è con Cristante play, Pellegrini e Sanches, ma non hai mai la possibilità di vederlo in campo. C’era una Roma sulla carte, che di fatto non l’abbiamo vista mai tra Smalling, Sanches e Dybala che ha giocato 9 partite su 16… Sanches? Hai fatto una scommessa del genere su un giocatore che doveva cambiare volto al centrocampo, vai a investire le tue fisse su un calciatore che non ha mai risolto i suoi problemi, hai avuto la presunzione di pensare di poterli risolvere tu, e questi sono i risultati… Mourinho? Dipendesse da lui, firmerebbe domani mattina. La Roma è una realtà importante del calcio italiano, e lui non ha altre offerte importanti in mano…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma ha delle assenze, ma anche delle presenze. Hai preso dei giocatori a rischio per scelta e necessità, ma contro l’Udinese conteranno più le presenze, che sono pesanti. Paredes ha giocato qualche minuto con l’Argentina, che è stata pazzesca soprattutto per quello che è successo fuori dal campo… Ora per la Roma comincia un ciclo terribile, non ci sarà una domenica libera fino al 24 marzo, quindi preparatevi. Hai bisogno di rimettere in piedi dei centrocampisti: Aouar sapevi che poteva avere dei problemi, Sanches ancora peggio, e ora la stai pagando… Le parole di Mourinho? Io ci leggo questo, che se lo chiamano per farlo restare, sarebbe contento. Non penso che voglia lasciare la Roma, forse non è così convinto di andare in Arabia per una questione di stile di vita. Lui potrebbe volere restare, ma non credo che la Roma voglia andare avanti con lui…”

Gianni Visnadi (Radio Radio): “Il calendario terribile? Vuol dire che hai avuto una partenza favorevole, se vuoi giocare sempre con quelle sotto dovresti iscriverti a un campionato diverso… Paredes? E’ uno dei giocatori più sopravvalutati del calcio europeo, passa per regista quando invece è un mediano recuperatore che calcia lungo, e per quello sembra un regista. E poi non è molto sportivo dal punto di vista dell’etica. Gli infortunati? Se cerchi giocatori a rischio infortunio, è facile che capiti. A me fa impazzire che stiamo parlando tutte le settimane di Renato Sanches: sono 4 anni che succede, perchè sorprendersi?…Mourinho? Lui resterebbe volentieri a Roma, ma a naso siamo agli ultimi mesi. E se non vorrà andare in Arabia starà a guardarsi le partite in televisione…Il grande calcio per Mourinho finisce a Roma…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Ho l’impressione che la Roma punterà a fare tre anni e tre finali, e che si virerà verso quella direzione. A meno che in questo mese non riuscirai a ribaltare queste situazioni. Ma è difficile, perchè contro Milan e Inter abbiamo visto che non c’è stato assolutamente confronto… Mourinho? Mi chiedo quanto faccia comodo alla società averlo sulla panchina, è un  comunicatore, e tiene alta la tensione. Dare eventualmente in mano la squadra a un altro allenatore rischi di metterlo in grande difficoltà. E poi che fai? Secondo me ci stanno pensando…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Out Renato Sanches. In campo Lukaku, ok Pellegrini e Spinazzola (VIDEO)
Articolo successivoTIAGO PINTO: “In tre anni 150 milioni di vendite e rosa migliorata, non è poco. Rinnovo? Conta la Roma, stiamo facendo cose importanti per il futuro”

14 Commenti

  1. Io non so perché un qualsiasi altro allenatore dovrebbe venire qua..non sarebbe accontentato sul mercato, anche se chiedesse semplicemente un paio di giocatori da 10 mln l’uno..dovrebbe anche lui dire sì ad acquisti di figurine tipo Renato Sanches..io non sono così sicuro che i Friedkin si libereranno di Mourinho, è un bel parafulmine anche per loro

    • Magari un altro allenatore non passerebbe due anni a screditare la rosa, a dire che in panca non c’è nessuno, che è fortunato Allegri a mettere in campo Rugani ecc. ecc. Magari proverebbe a valorizzare i nostri giovani.

      Credere che Pinto abbia portato giocatori “figurine” per sua scelta e non perché in panca ha un allenatore che per due anni a ogni intervista gli ripete che non ha nessuno in rosa è semplicemente ridicolo.

      Pensa se non era parafulmine.

    • La voglia di rometta da centroclassifica di Rossi e tanti altri come lui delle radio romane è indiscutibile. Hai voglia a sventolare pollici versi e a far bannare dai social a chi lo dice chiaro e tondo

    • Rossi dimentica una cosa, ogniuno ha i giornalisti che si merita, certo che se si aveva difronte gente del calibro di: Gianni Mura, Zavattini, Beha, d’Aguanno mai troppo ricordato, forse avremmo avuto puntuali considerazioni. Ma questa pletora di giornaopinioancorvenditori attuali mi fanno cadere le braccia già è tanto che morurinho li chiami. Vanno via un tanto al kilo. Forse è geloso che non lo chiami più nessuno. Aspettiamo il gabibbo o le iene per vedere inchieste sul cacio, si dovrebbero vergognare, azzuppano il cornetto mattutino nello stesso cappuccino e mettono in discussione gli altri, dall’alto della loro, sua, autorevolezza. neanche più una risata li seppellirà, siamo passati alla merxa.

  2. Beh, rossi (rigorosamente minuscolo) era quello che invitava i tifosi della Roma a non sostenerla e a non andare allo stadio, da uno così che ti vuoi aspettare….C’È SOLO L ASROMA 💛 ❤️!!!!

  3. Ha ragione Visnadi. Per Mourinho il calcio che conta finisce a Roma. Mourinhani, che vi piaccia o no, a questo incantatore non lo vuole nessuno. Gli è rimasta solo l’Arabia. Per sua ammissione, dopo la finale scorsa, non aveva altre offerte in mano.

    • invece i friedkiniani chi vogliono? un maggiordomo da rometta da retrocessione? portami Klopp o Emery o simili e relativi campioni e vedrai che i “mourinhiani” non se lamentano più

    • Posa Er fiasco solo qua una società che ha cambiato 10 allenatori in 10 anni e l unico che ti fa vincere una COPPA EUROPEA (quanto Ve ce rode il bucione) e l anno dopo arriva in finale di un altra coppa europea viene trattato come un poretto che domani va col tram i vece che in macchina deriso dal non gioco .
      Che poraccitudine io so romano e romanista ma non me ce ritrovo in tanti commenti che come diceva stamattina Kavasaki ,e come se fossero detti da laziali
      Buona serata

  4. spero come Trani invece che friedkin venda la Roma a un ricchissimo saudita o qatariota, per eludere soprattutto l’accordo suicida con l’uefa che non permetterà per altri 3 anni un mercato di rafforzamento e non questi incubo ricorrenti….
    Gli italiani e gli americani hanno fallito, solo gli arabi VERI possono farci uscire da questa situazione orribile…

  5. cucs posso darti ragione. ma intanto proviamo a rifondare una dirigenza completamente inadeguata od assente! un vero ds che faccia scouting e magari ti porti qualche futuro campione a pochi soldi. ed un altro dirigente che sia la voce della società in Lega e Federazione arbitrale. io credo che questo i Friedkin lo possono fare e non è che gli costerebbe chissà cosa! l Inter da 3 anni è piena di debiti e la Suning ha chiuso tutti i rubinetti e pure con Marotta ed Ausilio sta facendo bene! possibile che noi dobbiamo sempre scegliere invece i dirigenti con l algoritmo?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome