“ON AIR!” – CENTO: “Champions? Mou ha preparato una gerarchia da tempo”, FERRAZZA: “Basita dall’acredine di Cassano nei confronti della Roma”, CORSI: “Smalling? Ricordiamoci quello che disse Pinto su Mkhitaryan…”

24
1704

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “Perdere il derby prima la pausa genera commenti e articoli di distruzione di massa come quelli che leggiamo oggi: lo stadio è in dubbio, il gelo dei Friedkin, Smalling che non firma…purtroppo è successo quello che temevamo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Mancini ha detto che questo Retegui è il nuovo Batistuta, ma se davvero fosse così la Roma dovrebbe correre a prenderlo… Smalling non firma? Io vorrei ricordare a tutti che Pinto disse che era una bugia al 100% che Mkhitaryan stesse parlando con l’Inter, testuale. E poi ora Mkhitaryan gioca con la Roma virtualmente, nel metaverso… Gualtieri invece di preoccuparsi della gente che muore negli ospedali è sempre pronto a parlare dello stadio, appena dici quella parola lui è pronto a intervenire ovunque, roba che sarebbe da fargli una manifestazione in 100mila sotto il Campidoglio…”

Paolo Cento (Rete Sport): “Possibilità di arrivare in Champions dal campionato? Dico 25%, le partite rimanenti cominciano ad assottigliarsi così come le possibilità di recupero. E poi la Roma avrà la testa sulla partita di Rotterdam: se uscirà imbattuta, metterà assolutamente in testa alle sue priorità all’Europa League. Inutile negare che c’è una gerarchia che Mou ha preparato da tempo… Percentuali di arrivare in Champions dall’Europa League? 60%. Secondo me ha più possibilità di farcela dalla coppa. Davanti a te hai il Feyenoord, e poi o Leverkusen o l’altra squadra belga che è talmente sconosciuta che non ricordo nemmeno il nome…Alla finale ti mancano solo quattro partite. E poi vincere l’Europa League sarebbe un trionfo in una stagione dove rischi il fallimento…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Non so cosa ha fatto la Roma a Cassano, perchè c’è sempre queste acredine, questa cattiveria. Lui dice delle stupidaggini, delle falsità. Resto basita, fino a qualche anno fa non ci avrei mai creduto che potesse dire cose del genere, lui che t’ha impiccato partite, che in campo impazziva, e che la Roma stessa lo ha sempre stra-protetto fino a quando è stato possibile. Lui fa parte di quel coro di persone che, o perchè sono legate a vecchi allenatori della Roma o a vecchie proprietà, quando parlano di Mourinho si trasfigurano… Se avessimo in panchina uno che sta facendo un disastro, beh cavolo, io andrei in trincea. Ma qui c’è un allenatore che ti ha riportato un trofeo europeo dopo non so quanti anni, che sta cercando di riportare la Roma a certi livelli…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Smalling come Mkhitaryan? Già mesi fa vi dicevo che il solito albatros milanese mi sussurrava che era già dell’Inter. I nerazzurri gli hanno già abbondantemente promesso le cifre che lui chiede e che la Roma non vuole dargli. Ed è un errore grave della Roma. Quando non c’è Smalling, è un’altra squadra. Ma l’accordo con l’Inter è stato già fatto, non nero su bianco, ma sulla parola…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Smalling è in trattativa avanzata con l’Inter. Io penso che stiano solo aspettando di capire chi sarà il nuovo allenatore, perchè oggi ancora non si sa: molto probabilmente non sarà Inzaghi. Smalling se c’è un allenatore che gioca con la difesa a tre va bene, altrimenti occorre un difensore con caratteristiche diverse…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Smalling all’Inter? Deve poi pagargli il contratto. Deve prima decidere cosa fare con alcuni suoi giocatori. Prima di prendere Smalling vanno chiarite altre cose. Ma l’inglese come rendimento è il migliore della Roma ed è il mistero buffo della nazionale inglese, che ancora punta su Meguire…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io spero che Mourinho continui per tanti anni con la Roma, sarebbe meglio così. Ma le cose, però, non vanno fatte per forza, se non ci sono le condizioni si guarda in giro, ci sono tanti allenatori disponibili. Mourinho fino ad ora ha fatto benissimo sotto tanti aspetti: trofei, ambiente, gruppo…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteOpen Fiber diventa Official Partner della AS Roma (COMUNICATO)
Articolo successivoPer Mou è tempo di scelte coraggiose: più peso sul mercato, Grimaldo e Kamada i suoi nomi

24 Commenti

    • Io credo che su Smalling qualcosa gira, Kolarov, Dzeko, Miky colonia linde, Pedro sbiadito….Non capirò mai i motivi, comunque scelta loro. Se così fosse credo che Pinto abbia già ha qualcosa … 💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  1. David Rossi (Rete Sport): “Perdere il derby prima la pausa genera commenti e articoli di distruzione di massa come quelli che leggiamo oggi:

    I derby però sarebbe meglio non perderli soprattutto due di seguito.
    Perché noi ci troviamo la Roma grande marchio americano, che riempe lo stadio trenta volte di seguito, una società ormai globale, con tifosi che adesso non sono solo di Roma, ma vengono da tutte le parti di Italia e forse del mondo.
    Dalla altra parte una piccola società di nicchia, con tifosi che per loro stessa ammissione sono solo un manipolo, senza nessun fascino internazionale, con un padre padrone, che non c’ha mai messo un soldo a differenza della varie proprietà della Roma che di soldi ne hanno buttati in quantità industriale.
    Chiunque sarà il prossimo allenatore della Roma, bisogna mettergli in zucca che facesse come gli pare ma i derby soprattutto due di seguito con gente così non si possono perdere

    • Basta dirgli di lasciare Ibanez in panchina : li ha impiccati LUI i due Derby.

      A Marco Lanna fu “permesso” di impiccarcene UNO e poi e’ sparito.

      Che fine ha fatto Marco Lanna ? Nessuno lo sa : a nessuno importa.

      Ci ha impiccato un Derby quindi ADDIO : non puoi restare, te ne vai.

      Qua invece tocca tenerceli perché PALLOTTO CI HA ROVINATO

      e quindi costa meno rinnovare sti cessi che ci ha lasciato il fruttarolo

      che cercare gente meno scarsa da mattere in campo xché li devi pagà.

      Quindi perdiamo i Derby per colpa di PALLOTTO, ed e’ ovvio :

      cosa ti puoi aspettare da uno che il suo biglietto da visita e’ il 26Maggio ?

      TRE ANNI ci ha messo sto stronxo pe facce vince UN Derby !

      Come i TRE ANNI in cui ci ha tenuto FUORI dall’Europa !!!

      E i SETTE ANNI senza sponsor ne vogliamo parlare ?

      E dei DIECI ANNI senza trofei ? Vabbé insomma pallotto e’ stato

      IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA STORIA DEL CALCIO.

    • Mourinho 4 derby due persi uno vinto uno pareggiato con una squadra che oggettivamente in tutto e per tutto è più forte della Lazio.

      Questi sono fatti le tue chiacchiere

    • A furia de legge che il ” fu peggior presidente della storia” …

      Avevo scambiato i 7 anni con i 7 anni 😀

      Te possino!

    • MEH,
      uno dei pochi commentatori che ancora vale la pena di leggere. Romanista vero.

      LucaReuma,
      pallottaro, antiMourinhano, antiRomanista… il peggio dei PEGGIO DEI LAZIALI.

  2. Non riuscirò mai a capire cara redazione perché, perché, tutti i giorni dobbiamo leggere queste dichiarazioni da chi odia la Roma , e i suoi tifosi !!!!!
    Boh un mistero……

  3. Ammesso che sia semplice arrivare in finale, e non lo è affatto, lì ti troverai davanti all’80% una tra Juve e ManUtd.
    Anche fosse una tra Sporting e Siviglia mi sembra un tantino esagerato assegnare adesso alla Roma il 60% delle probabilità di portare la Coppa a casa.
    Forse si può parlare realisticamente di un 25/30%, a meno che Cento non si riferisse alla probabilità di raggiungere la finale, che però non ti porta in Champions, e che secondo me va comunque ridotta al 50.

  4. vincere l’europa league è difficilissimo in generale.

    e chi pensa che il tabellone sia facile mi chiedo dov’era quando la cremonese, una squadra retrocessa con 3 mesi d’anticipo ci ha umiliati in casa.

    passo per passo, di scontato non c’è nulla.

    ❤️🧡💛

  5. Cassano è un ignorante e come tale esprime il suo pensiero. Tuttavia è anche vero che la Roma di Mourinho non gioca a calcio. O meglio, gioca un calcio antico, catenacciaro. A volte non siamo nemmeno in grado di fare 3 passaggi di fila.

  6. Cioè qui davvero qualcuno crede che questa squadra senza capo nè coda con un organizzazione di gioco al livello dilettantistico possa vincere l’uefa ? Forse ha dimenticato che sono riusciti nella grande impresa di perdere con la Cremonese due volte e probabilmente di farsi superare in classifica dagli sbiaditi

  7. Ferrazza… Ferrazza… Ferrazza… Appena inizia il giro d’Italia appassionati alla bicicletta e segui il ciclismo…

  8. boh io la Roma l’ho vista anche giocare bene e creare tanto…. Atalanta, Napoli tutte e due, Salisburgo, Juve real soviedad…

  9. Cassano sará quello che sará, ma non ce l’ha con la Roma, ma bensí con Mourinho che tutto fa tranne che fare giocare la squadra a calcio.

  10. Certamente con l’Armeno, Edin e ci metto anche Pedro(non capisco perché’ non era buono per noi), qualche punto in più’ lo avevamo! Tanti non saranno d’accordo ma io sono convinto di quello che penso! Vasta pensare ai tanti punti regalati a Inter e Lazio con questi nostri scarti! Va bene!

  11. Ricordo che l’Inter con l’Armeno ed Edin ha vinto molte partite al 95^ oer non parke di Oedro contro di noi lo scorso anno e tante partite fatte vincere si laziali! Certo, vedo che per tanto erano scarti! Contento noi!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome