“ON AIR!” – MATTIOLI: “Voci disparate sulla cessione della Roma, tanti indizi fanno una certezza”, CARINA: “I Friedkin stanno creando una scatola vuota in attesa dell’offerta”, FERRAZZA: “Non hanno mandato giù la storia di Losi”

17
763

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Se dovesse giocare Svilar, come sembra, potrebbe essere un segnale. La Roma dopo Rui Patricio dovrà comprare un titolare, e se hai un portiere in casa lo fai giocare, perchè se ti esce che può giocare lui titolare, quei soldi li risparmi e ti vai a prendere una riserva. Anche Kristesen mi sembra sparito… Io credo che da qui alla fine del campionato debbano giocare i calciatori di proprietà, sono scelte di mercato. In difesa ad esempio giocherà Ndicka, è tuo e lo devi valorizzare. E se pensi di riscattare Angelino, lo fai giocare…”

David Rossi (Rete Sport): “Ieri a Trigoria è successo qualcosa, ci sono stati dei cambiamenti nella comunicazione della Roma… Potrei dire delle cose, ma non interesserebbe a nessuno. L’unica cosa che mi sento di dire è che mi ritengo un privilegiato a conoscere Luca Pietrafesa, che è una delle persone migliori che conosco in assoluto. Il gol annullato ieri al Lipsia? Non dico di rigiocare Roma-Inter, ma almeno non ci prendessero per il cu*o…non ci dessero dei piagnoni o che ci stavamo inventando qualcosa. Il fatto reale e concreto è che non avevamo torto…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Io guardo con grandissima simpatia a Spinazzola, so che è fragile, ma quando sta bene fa la differenza. Tra l’altro ora che hai più densità dentro l’area, e non solo il povero Lukaku, ora hai più possibilità di trovare giocatori pronti a battere sul cross. Baldanzi con Dybala? Mi piacerebbe tantissimo, sarebbe una Roma spumeggiante, direi europea. Ma a De Rossi serve tempo per lavorare. Io coltivo come un fiore il sogno che resti anche l’anno prossimo… Mourinho al Bayern Monaco? Io spero che vada e rilanci i tedeschi, di certo non gufo Mou per esaltare De Rossi. Io tifo sempre per l’allenatore della Roma del momento, e ora si chiama Daniele De Rossi. E per lui tifo un po’ di più perchè gli voglio bene…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “I giocatori in scadenza e in prestito? Sono troppi i calciatori che guadagnano troppo, più di quanto meriterebbero. L’allenatore precedente pretendeva un certo target di giocatori e ha scelto di puntare su profili con ingaggi alti. La scelta è stata quella di non investire sui cartellini, ma sugli ingaggi. Ora stai tentando di riequilibrare le cose, con operazioni alla Baldanzi, ma anche alla Angelino. A me questa situazione non preoccupa, ti permetterà di acquistare giocatori a basso costo, ma più futuribili di quelli attuale. Kristensen e Celik insieme hanno un costo annuo di 6-7 milioni tra ingaggi e ammortamenti, e se ti liberi di loro con quella cifra puoi prendere un terzino destro importante… E’ giusto essere intimoriti, perchè ancora non sappiamo chi sarà il prossimo direttore sportivo e non sappiamo nemmeno chi sarà il prossimo allenatore. Ma il lavoro da fare è corretto, ed è un lavoro che andava fatto già in precedenza…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Al Lipsia ieri è stato annullato lo stesso gol che hanno invece convalidato all’Inter contro la Roma. Io da romanista nostalgico vi dico che quello di Acerbi era un gol da annullare… La partita di domani sera è molto importante. Pietrafesa, responsabile della comunicazione, è stato finalmente mandato via dalla Roma dopo anni e anni. Era in un clan anti Mourinho fondato da Tiago Pinto, la Roma e la Souloukou se ne sono accorti e lo hanno cacciato…Io se fossi nella Roma prenderei un addetto stampa di un altro paese, completamente avulso da radio e stampa, estranea da certi ambienti…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “I Friedkin cercano molto il consenso dei tifosi, sono quasi ossessionati, e la mancanza al funerali di Losi l’hanno accusata parecchio. Questa cosa non l’hanno mandata giù… Lo striscione su Pellegrini? Non mi sembra insultante, penso che il giocatore possa anche accettare una critica senza andare a piangere da qualcuno…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Fino a ora hai puntato su parametri zero, ora puoi cambiare rotta e investire su giocatori funzionali. Se non arrivi quarto è un casino. Se cominci a pensare all’anno prossimo, diventa dura…. Lukaku? Quando vedi calciatori che stanno col telefonino in mano e pensano già all’anno prossimo diventa complicata per chi li allena. Bisogna essere professionisti, la Roma lo paga tanto e lui deve dare una svolta a questa fine stagione insieme ai compagni per raggiungere gli obiettivi. Poi sul futuro ci si penserà…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Ieri è stato sollevato anche il capo della comunicazione. Ci sono delle trattative, anche se sono state bollate come fake news. A Trigoria non ci sono più dirigenti, c’è solo la Souloukou, sembra quasi che si voglia creare una scatola vuota e poi quando arriverà l’offerta il club si presenterà svuotato…Mi sembra che anche la linea del club, questo voler puntare sui giovani, che tra mancati rinnovi e prestiti…ci sono tante cose che ci fanno pensare che siamo all’alba di una nuova rivoluzione…”

Nando Orsi (Radio Radio): “La Roma deve isolarsi e pensare solo al campo. La squadra si è ripresa un po’, ora deve giocare in Europa come ha fatto contro l’Inter, poi vediamo come saranno i risultati. I giocatori se cominciano a pensare al fuggi fuggi è un conto, se invece pensano che sia giusto lottare per certi traguardi…come al solito tocca ai giocatori, e prendersi le loro responsabilità…”

Mario Mattioli (Radio Radio): “Se vale la pena tenere Dybala a certe cifre? Questo Dybala no… Sul discorso della società, è sempre più reale quel vociferare che c’è in giro, e che c’era in Arabia durante la Supercoppa, che c’era sotto voce a Nyon durante la riunione sull’introduzione del cartellino blu, voci che danno un fondo arabo in procinto di…Ieri è stato allontanato il responsabile della comunicazione, sembra che una cessione sia in programma nella mente dei Friedkin… La squadra dovrebbe chiudersi in una bolla, ma è difficile che non vengano a gravare sulla squadra le vicende societaria. Queste voci di cessioni le ho sentite da più parti, e tanti indizi fanno delle certezze…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteSesko come Acerbi: gol annullato al Lipsia per fuorigioco, la rabbia dei romanisti (VIDEO)
Articolo successivoRoma, il repulisti dei Friedkin: via anche il responsabile della comunicazione. E le voci su una cessione si fanno sempre più forti

17 Commenti

  1. gli arabi magari.
    Ma mi chiedo il ds quando lo prendiamo.
    Il mercato andrebbe impostato da subito con l’allenatore del prossimo anno (tra 10 partite hai chiaro chi è de rossi come allenatore).
    Mi sembra ci sia confusione.
    Serve anche un dg che conosca il calcio.
    Chiudo da tifoso del responsabile della comunicazione non me ne frega niente (dopo Losi poi).

  2. Non credo che il capo della comunicazione ( ma quale?) sia stato allontanato per via di una cessione societaria ma per l’affare Lisi! Ricordate De Rossi? Si è scusato dicendo che nella Roma ci fosse stata una falla nella comunicazione

  3. Piacentini, non c’è nessun segnale da cogliere per il portiere se gioca domani.
    Finora ha giocato tutte le partite di coppa (europa league 6 e coppa italia 1).
    Il segnale ci sarebbe se giocasse le prossime 2 in campionato.
    Ma perché aprire bocca e dare inutilmente fiato?

  4. Ma a noi tifosi ce l’ha comunicato qualche addetto stampa, o ce lo sapevamo da soli il giorno e l’orario dei funerali de CORE DE ROMA?
    Chi ce voleva esse c’era, chi nun c’era nun se ‘nventasse fregnacce…

  5. Ah ecco mo ci si ricorda del gol rubato dall’Inter…dai megli tardi che mai. Devo avallare le parole di Rossi. Adesso la speranza è che i muti sgommino in fretta, i giocatori muovano il c…lo vino all’ultimo impegno e la nostra amata Roma sia presa da chi la possa fare vincere.

  6. I piacentini che parlano della as roma senza averne mai guardato una partita di coppa,sennò non si spiega….il ragazzo è stato sempre il portiere di coppa…bah…ma na curiosita,è una domanda seria se qualcuno può rispondere (a proposito redazione di giallorossi.net,ma a quando l’attivazione delle notifiche se qualcuno risponde ad un tuo post?Tale opzione esiste anche nei forum di idraulica agraria o di uncinetto creativo),dicevo,ma sta gente viene pagata?nel senso quando scrive certe cose c’è qualcuno che lo paga davvero?il corriere della sera lo paga?Sarei curiosa di sapere quanto…uno che si vanta di essere romanista e che non sa che svilar è il portiere di coppa…senza parole bah

  7. Ferrazza sa quello dice e lo sa per certo: i Friedkin non hanno digerito la faccenda Losi. E Ferrazza lo sa perche’ i Friedkins sono andati proprio da lei a chiedere del bicarbonato e si sono confessati…

  8. Indubbiamente è stato convalidato all’Inter un gol palesemente irregolare ma ecco che si evidenzia la necessità di un cambio di mentalità e non proseguire quella del piagnone Mourinho nel contempo bisogna augurarsi che il passaggio di proprietà che sembra ormai maturo comporti una riorganizzazione della società Sul modello Inter altrimenti saremo sempre delle mediocrità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome