“ON AIR!” – BERSANI: “3-4 acquisti per migliorare la Roma a gennaio”, LO MONACO: “La partita di domenica è il passaporto per sognare”, SAVELLI: “La storia degli scontri diretti è diventata una fissazione”, FOCOLARI: “Ma se con l’Inter perdi diventa una sindrome”

39
5404

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Iacopo Savelli (Roma Radio): “Aspetto questa partita con entusiasmo, e non con l’ansia. Ci arriviamo con la consapevolezza di esser e una bella squadra. Certo, se dovessi vincere cambierebbe la prospettiva di questo campionato. La questione degli scontri diretti? Non ho capito come mai il salto della qualità della Roma dipende dal fatto di battere le grandi, mentre ci sono squadre che perdono punti con le piccole. Qualcosa non mi torna: perchè è solo la Roma che deve migliorare, mentre le altre no… Io mi aspetto che la Roma qualche scontro diretto lo vinca, ma quando fai quello che sta facendo la Roma, la cosa importante è non perdere gli scontri diretti, non vincerli. Se la Roma li pareggia tutti, e poi fa quello che sta facendo con le piccole, fa 90 punti eh… Per me ci si è fissati con questa storia degli scontri diretti…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “C’è un giornale che oggi scrive che a Trigoria si è tornati a parlare, a bassa voce, di scudetto. Io spero che nessun giocatore della Roma abbia letto questo articolo. La comunicazione romana è questa qua. Pensate che lavoro dovrà fare l’allenatore, che non sarà solo su come dovrà affrontare l’Inter… Lukaku-Martinez? Se fossi un difensore sarei più preoccupato di come marcare l’argentino, che è imprevedibile, ti sbuca da tutte le parti… La vera forza dell’Inter però è negli esterni, Hakimi da una parte e Young dall’altra… A Roma si parla di scudetto? Ma neanche se battessi l’Inter dovresti permetterti di farlo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ho sentito dire che forse con l’Inter giocherà Mayoral al posto di Dzeko contro l’Inter perchè lo hanno visto meglio. Per me è stato bravo Mayoral, ma ragazzi non scherziamo… Ma tutti e due insieme no? Villar e Ibanez? Gira questo tweet con le mie parole…è vero che ho detto quelle cose su di loro, ma in questo calcio ci siamo accorti che possono giocare, e quindi viva tutti e due. Ma se mi chiedete che giocatori vorrei nella Roma, non vorrei nessuno dei due. Mi terrei solo Dzeko, Mkhitaryan, Pellegrini, che è degno di fare la serie A a grandi livelli, e Smalling. Gli altri secondo me nella Roma di qualche anno fa non ci potevano stare…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Riportare Kluivert alla Roma a gennaio per risolvere il problema in attacco? Non penso sia possibile, ammesso che lo si voglia fare. In Germania si aspettavano anche loro qualcosina di più da lui… L’acquisto più importante della Roma è stato Kumbulla, pagato 29 milioni. Poi Pedro svincolato e Borja Mayoral in prestito con diritto di riscatto.

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Fonseca aveva già bocciato Kluivert, per questo è andato via. Riportarlo adesso a Roma non mi sembra sensato. Fra l’altro come la vivrebbe poi lui? Come un fallimento…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Come migliorare la Roma? Sul portiere penso ci sia l’unanimità. Poi il grande centrocampista, che possa stare con Veretout e Villar. Io penso che sia il momento che la Roma lo prenda. E poi un esterno offensivo, perchè Carles Perez non offre garanzie… Per me se vuoi migliorare la squadra, sono 3-4 gli acquisti che ti servirebbero. Poi a giugno devi risolvere la questione dell’erede di Dzeko, e per quello il non plus ultra sarebbe Milik…”

Daniele Lo Monaco (Il Romanista – podcast): “Roma-Inter è un banco di prova, è il passaporto per i sogni da timbrare. Quando si chiede alla Roma di non sbagliare con le piccole e vincere con le grandi, le si sta chiedendo in pratica di vincere tutte le partite. Nella realtà la Roma non è una squadra in grado di ammazzare il campionato. L’Inter è una squadra forte, ha perso con la Samp ma meritava il successo, e sarà dura…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Roma-Inter? Non sono d’accordo che i nerazzurri hanno tutto da perdere. La Roma ha il tallone d’Achille dello scontro diretto con le grandi, e se dovesse perdere anche questo diventerebbe una vera e propria sindrome. L’Inter rischia di più, è vero, ma rischia anche la Roma. Ha preso 4 gol dall’Atalanta, ne ha presi 4 dal Napoli, e se dovesse perdere anche con l’Inter sarebbe una brutta storia… Un pareggio alla fine andrebbe bene a entrambe…Pronostico di Roma-Inter? Ics…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Borja Mayoral comincia a capire bene il nostro campionato. Domenica ha fatto due bei gol, ha giocato bene ma non credo che possa insediare Dzeko come titolare. Sarà una buona alternativa. La Roma domenica ha un’occasione clamorosa, che arriva proprio al momento giusto. Il pareggio potrebbe essere accettato da entrambi gli allenatori, anche se alla vigilia ti diranno che puntano alla vittoria… Pronostico di Roma-Inter? Uno…”

Xavier Jacobelli (Radio Radio): “Questo è un campionato anomalo, si gioca ogni tre giorni, e alla fine il pari potrebbe andare bene a entrambe. Ma io penso che la Roma debba infrangere il tabù della vittoria contro una grande, e questa è la sua grande occasione. La Roma vuole cogliere l’occasione propizia per dimostrare che questo terzo posto è sempre più meritato…Pronostico di Roma-Inter? Uno…”

Alessandro Vocalelli (Radio Radio): “Roma-Inter? Alla fine il pari potrebbe andare bene a tutte e due le squadre, ma penso che per la Roma sia l’occasione di dare la svolta al suo campionato. Mentre per l’Inter il pareggio frena un pochino il processo critico, per la Roma sarebbe importantissimo…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Pensate che scenario uscirebbe fuori domenica se la Roma battesse l’Inter e il Milan perdesse col Torino…ai rossoneri gli mancano tutti, vai a sapere…Pronostico di Roma-Inter? Uno…”

Redazione Giallorossi.net

39 Commenti

  1. Tiè.tiè,tiè,quando sti sozzi Laziali pronosticano la Roma vincente tocca fa gli scongiuri. Di sindromi e complessi se ne intendono bene,sò Laziali!La Roma non vincerà tutte le partite,non le vincono neanche le altre,basta che la Roma ne vinca abbastanza per arrivare in Champions,tiè,tiè,tiè!Pussate via!

    • @Monika mi sorge il sospetto che a spollicià sia qualche “parente” di Corsi o Melli… 🙃☺️

    • Basara e’Jonathan Calò che spollicia..
      E poi lui Marione si aggira SOTTO MENTITE SPOGLIE sul sito.
      E ci viene a fare la pastorale

  2. Mario corsi quanto non si sa arrampicare sugli specchi… Ma semplicemente dire HO SBAGLIATO no èh?

    Capisco Miky e Dzeko, ma pellegrini fa ridere dai.

    • corsi beve e parla di uno sport a lui sconosciuto.
      ibanez potenzialmente è fortissimo (se avrà la testa giusta ha tutto tecnica velocità e fisico) si giocava tranquillamente il posto con zago rinaldi mangone , no con samuel e aldair ma con gli altri si.
      Secondo questo villar si giocava il posto tranqullmente con zanetti, no con falcao cerezo e ancelotti ma con zanetti e tommasi si. La roma di capello era forte ma ad esempio in europa non ha fatto molto.
      Quella del barone era già differente, anche se lo spagnolo sarebbe piaciuto al barone e ibanez in panca per wierchovod ci stava bene.
      Scusate ma marione ne spara uno dopo l’altra.

    • Caro maggiora (il buon vecchio Mimmo…), Ibanez già adesso credo sia superiore a Rinaldi e Mangone, con tutto il rispetto possibile per “il mastino der Quadraro” e il compagno.
      Su Villar sono d’accordo: certamente potrebbe giocarsi il posto con la coppia che è stata titolare per gran parte del campionato vinto nel 2001 (causa infortunio di Emerson).
      Concordo pure sul fatto che certamente sarebbe piaciuto al Barone, noto estimatore dei piedi educati. Ma quello è stato certamente il centrocampo più forte di cui io abbia memoria in quasi mezzo secolo di tifo giallorosso. E che ci avrebbe certamente portato sul tetto del mondo se Ancelotti non si fosse infortunato e Falcao fosse stato almeno a mezzo servizio dopo l’infortunio rimediato con l’Inter.
      Ma ti pare che potevamo avere questa fortuna…

    • Mario Corsi quello che ,” Salah buona riserva”?
      Quello che ” il Faraone non è granché”
      Quello che ha bocciato subito Ibanez Zaniolo B Majoral ?
      A lui non interessa la Roma
      Ha interesse che le sue frasi creino Schock e abbiano risalto.
      Per questo ha bisogno di una Roma in crisi ,una Roma forte ridicolizza i suoi interventi

  3. “Villar e Ibanez: Se mi chiedete che giocatori vorrei nella Roma, non vorrei nessuno dei due”
    Curiosità: Forse ho capito male io ma secondo Corsi: Mayoral, Villar ed Ibanez sarebbero da cedere?!🤭 Autentica atrocità giornalistica…

    • Il fatto è che il suddetto speaker radiofonico, non è nemmeno un giornalista. Parliamo di un personaggio che, a giudicare da come si esprime, a malapena forse è andato a scuola, e le cui competenze calcistiche sono pari allo zero spaccato. Per quello che mi riguarda, il bacino d’utenza di quella trasmissione è qualitativamente paragonabile ai programmi trash di Canale 5… anche se ormai, da anni gli ascolti stanno giù come il Titanic.

    • @Apputo per quello dicevo “autentica atrocità giornalistica” Voleva essere una goliardia 🙂

    • No infatti non è giornalista, solo un pluripregiudicato sempre miracolosamente assolto, ma sempre giudicato dai magistrati

    • però Basara… continuate a ripete sto mantra (e non mi riferisco a mariolone),e io domando sempre, ma un tifoso per parlare di calcio deve per forza essere un’esperto??? cioè, nel forum allora ci sono 2/3 nick che potrebbero scrive…
      sul capito male, si, credo che avete capito male, oggi ho avuto l’occasione di ascoltarlo proprio in quel momento e il concetto era che per poter sognare di essere una regina servono calciatori più forti e pronti, ma ieri mi sembra in molti abbiamo scritto che la ASRoma può stare li, ma lo Scudetto e CL sono ancora distanti, anche se oggi viviamo un campionato atipico dove tutto può succedere, per questo è importante rimanere li vicino… sul confronto con la ASRoma da Scudetto che dire… punti di vista, Ibanez potrà diventare più forte di Samuel, e noi romanisti ce l’auguramo tutti (anche se poi l’importante sarà adeguargli il contratto per tenerlo e non plusvalenzarlo) ma al momento, oltre al fatto che hanno ancora tutto da dimostrare, credo la differenza sia notevole, anche senza esser “esperto di calcio”, e ritorniamo all’inizio del post, io che non sono esperto di calcio posso esprimere un mio parere??? ma anche, secondo te Ibanez si demoralizzerà nel leggere il mio post o ascoltando mariolone, è vero che non bisogna dimenticarsi che è un 20enne ma un Top ci si diventa non solo per i piedi ma anche per la testa e il carattere…
      ps ammettendo che “the wall” lo vedevo giocare dal vivo, Ibanez, non avendo paytv e non ascoltandola il russo, non l’ho ancora visto… e si ritorna alla domanda iniziale…

    • @GS2012 – CeSoloLaRoma… Ripeto: La mia era pura e semplice curiosità in quanto non avendo ascoltato tale trasmisione (mai sentita) può accadere che alcune dichiarazioni vengano riportate falsate o distorte. Di conseguenza leggere Villar, Ibanez e Mayoral da “cedere” o giudicarli “scarponi” mi sembrava inverosimile. Sopratutto Villar. Per quanto concerne il resto, ritengo che nel Forum, nessuno si reputi un “esperto di calcio” ci mancherebbe altro.

    • GS2012 Nel momento in cui uno spazio radiofonico non è il bar sotto casa, gli speaker sono tenuti ad essere sufficientemente preparati sulla materia, oltre ad esprimersi in un italiano quantomeno accettabile. Io non credo che l’opinione del tifoso medio sia influenzata dalle parole di mariuccio, dato che ormai lo ascoltano quattro gatti, tuttavia mi domando a quale titolo costui parli di calcio in una trasmissione radiofonica. Se bastasse semplicemente essere tifosi o ex capi ultras, alzerei le mani, perché per me sono altri i requisiti che uno speaker deve soddisfare.

    • Ah quindi pù, ex macelleria o scoattare in borgata sono core skills adeguate?
      Bello sto ragionamento, 👍🤠, daje aritenta.
      Eppoi guarda…. Mi fate protegge marione….😳
      I dati degli ascolti sono pubblici, basta cercarli.
      A forza de chiacchere manco le basi della maieutica.
      Volete fare come al solito, tanto poi basta cambiare nick per ricominciare?
      Altresì lascia stare l’italiano che:
      1)non mi pare che i restanti siano docenti di lettere e/o dizione.
      2) ciro di Marzio non parlava italiano, conte non lo parla ed ha allenato in eng. Nel calcio conta altro, su yt devi essere un “divulgatore”.
      Il tuo ragionamento, come spesso accade, assomiglia più a un peana che a una idea reale, ed ha tutte le caratteristiche dello scolapasta.
      Poi cell’hai col tifoso medio oh.
      Te da chi sei stato elevato? Autocertificazione?
      Regà sui piedistalli se sta scomodi eh.
      Soprattutto se ci devi sia salire sia reggerlo.

    • ma vedi Basara… non nego l’attacco mediatico che subiamo costantemente da sempre, dico solo che però non dobbiamo fare poi la stessa cosa che fanno loro, estrapolano 3 o 4 frasi o eventi veri per stravolgere la realtà dei fatti per attaccarci e insultarci,… passami l’es… se richiami uno che butta la carta e poi te anche butti la carta dove sta la differenza??? solo l’argomento dell’attacco per i “media” noi romani e romanisti, per noi romani e romanisti “i media”…
      per pooh il discorso è più semplice, in un libero mercato chiunque può affittare 4 ore di radio da un’emittente, le tv e radio regionali ne sono pieni de sti casi solo che mariolone parla della ASRoma e quindi lo notiamo, cioè anche io e te potremmo affittarci 4 ore su una radio e andare li a parlare della ASRoma, lo permette la legge e la democrazia… sai poi qualè la vera differenza, i soldi con cui paghi questo “affitto” (da decenni per lui), secondo te (ma anche voi) da dove arrivano???

    • … Gs…. Posso pure essere d’accordo sui fondi, immagino poi tocchi fare lo stesso ragionamento pure con Vaticano e derivate e ovviamente mediaset.
      Allora sto co te.
      Sennò è il solito attacco contro marione che dopo 10 anni di (fuffa diversa) ha stuccato.
      Ao e io le radio nun le sento. Ma anche volendo non le potrei sentire. Quindi mi baso su 2 cose: quello che leggo qua e la veridicità della fuffa propinata nel tempo.
      Se ne evince che le sue alternative sono anche peggio avendo scelto una strada che ci ha portati a – 500,col loro benestare e tutelati da contratti di collaborazione.
      Quindi io marione non lo sento e non me ne cale nulla, ma gli altri? Beh radio romane….. Ma alcune pure de più.
      Poi radio radio trattasi proprio de laziali quindi…

    • ma vedi Fede… radio, giornali, tv sono tutte cosi, purtroppo è la legge del mercato e dei poteri forti… l’unica arma che abbiamo è il non seguirli, in un’altra discussione mi si diceva che era un pò come nascondere la testa nella sabbia, per me invece siccome è il mercato che muove tutto, senza pubblico/clienti diminuiscono gli sponsor che sono i veri finanziatori… cioè, scommettiamo che se 2/3 degli abbonati sky disdicessero l’abbonamento con causale “telecronaca indecente” qualche telecronista salterebbe, nonostante il loro disprezzo nei nostri confronti che trasuda da tutti i pori…
      non li ascolto, ma non li commento neanche (soprattutto perchè da tifoso mi ci avveleno pure), perchè proprio con mariolone (l’unico che ascolto quando ne ho occasione) ho quotidianamente dimostrazione di come il nostro pregiudizio (giusto, non dico neanche che è sbajato) ci porta a fare le stesse cose che gl’accusamo, mistificare la realtà per propri interessi o idee… perchè mariolone, per vari motivi che lo rendono il “male minore”, tanto per dirne una… calciopoli te la ricordi??? l’unico che nelle intercettazione di Moggi veniva accusato come uno contrario al sistema era mariolone…
      divagando… che poi questi diventano gl’alibi per gl’Adelmi (e i calciatori normali), poichè loro stessi ammettono che Salah, ElSharawi, Ibanez nonostante le bocciature date sono e si stanno confermando dei buoni/ottimi calciatori

  4. Questi si presentano come giornalisti e non si informano neanche dei comunicati emessi dalle società. Per quanto riguarda Kumbulla, basta leggere il comunicato ufficiale della Roma per sapere che la società pagherà 2 milioni di euro per il prestito oneroso biennale e 13,5 milioni di euro nell’estate 2022. Inoltre ballano altri 3,5 milioni di euro di bonus al club scaligero. In totale, dunque, l’operazione Kumbulla è costata alla Roma 18 milioni di euro, ove il Verona abbia tutti i bonus previsti, altro che 29!

    • però a 6 gne sei piaciuto…. dicheno che nun è vero, non sono daccordo… adoro sta storia dei pollici versi

  5. “Non avrebbero mai potuto giocare nella Roma di qualche anno fa” disse Corsi, dimenticandosi che quella era la Roma di PALLOTTA!!!!!

  6. Questa grande Roma di venti anni fa piena de campioni,che ha vinto 5 scudetti di seguito e che levava le champions League al real Madrid e soprattutto che dava a noi grandi chiacchieroni, tanti bei posti riservati in tribuna autorità.
    Che rimpianti, quelli di adesso inguaribili, contiamo i giorni e dopo il fruttarolo ecco il gruppo Friedkin autodemolizioni, servizi, rapidi ed efficienti

  7. Domenica dobbiamo giocare molto molto calmi, anche per lo 0-0 tipo con la Sampdoria….chi rischia il c#lo qua è gonde con la sua invincibile armata…sai i giornali che gli potrebbero combinare….

  8. Partita aperta a ogni risultato, che per me sarà importante affrontare con grinta e senza timori, poi vada come vada. Il nostro obiettivo è il quarto posto e i punti da fare sono quelli, a prescindere se li prendi con le grandi o con le piccole…certo, un successo contro una corazzata ti da morale e magari fa tirare fuori quel qualcosa in più anche a giocatori non proprio eccellenti, ma che stanno facendo comunque bene già ora. Il mio sogno resta quello della decima coppa italia, che per una volta vorrei che non venisse snobbata. Daje Roma!

  9. Quello che contano sono i punti totali (stop); quella degli incontri con le “grandi” è una fissazione montata ad arte: non c’è una classifica avulsa. Comunque l’inda va battuta. Forza Roma!

    • Concordo!!
      Certo vincere ogni tanto uno scontro diretto non farebbe male di certo, dà morale e inoltre fermi al palo una tua diretta concorrente ehh ma come diceva qualcuno…
      …è la somma che fa il totale!!!

    • vero in parte. nel senso che a pari punti contano gli scontri diretti. ovviamente in un campionato tirato gli scontri diretti contano parecchio. sta a noi metter un po di distanza di sicurezza gli avversari e giocare tutte le partite belli tosti e tignosi. poi alla 30ma siamo li beh possiamo pure provarci. ma la corsa va fatta su noi stessi.

  10. prima si perdeva scudetto contro le mediopiccole vi ricordate Roma di Erikson contro Lecce ..Capello contro Brescia Venezia Ancona.Ranieri contro Samp. e Livorno.Spalletti Livorno …adesso non si batte una grande addirittura diventa sindrome pero per i laziesi. perche sul nostro parlano giornalisti laziesi e anche tifosi laziesi finti romanisti .basta vedere quanda roma perde quanti ce ne sono…ah ah .io nel loro sito non sarei mai entrato.boh forza magica

  11. Partita che si può vincere a patto che:
    1. Si faccia un buon possesso palla, insistito e propositivo, anche se con pazienza e senza forzare troppo, perché l’Inter lascia fare per colpire in contropiede. La Roma palleggia bene e deve crederci.
    2. Si pattuglino bene le fasce, specie quella di Hakimi, e si francobolli con raddoppio Lukaku.
    3. Dzeko la butti dentro alla prima occasione.
    Pronostico (con grattata): primo tempo 0-0, secondo tempo 1-0 (o viceversa). Daje.

  12. Ognuno è libero di prendere le parti a chi vuole, ma mario corsi è quello che chiedeva se era forte, come giocatore, aalkmar, ignorando che si stava parlando della squadra olandese. Trasmette perché, forse, porta pubblicità oppure, come ha scritto qualcuno, paga lui per trasmettere. In ogni caso i suoi ascoltatori non raggiungono il numero legale per fare un brindisi (cit.)

  13. Ma corsi… villar, nella Roma di due/tre anni fa, si sarebbe tranquillamente giocato il posto con la lavatrice prima degli infortuni.

  14. che poi Fede…
    seconde me, alcuni nick stanno costantemente qui ad insultarli perchè è l’unico modo che hanno per avere un pò di popolarità e consensi…

  15. Non se ne può davvero più delle dichiarazioni farneticanti di Corsi..In realtà non fa autocritica sulle amenità sparate settimana scorsa sui vari ibanez Villar e majoral, afferma che non li vorrebbe ala Roma,. Sostiene che possono andare bene e allora w loro..Ma che razza di ragionamento supponente ed idiota sarebbe?….hahahaha e oggi ancora prova a giustificarlo cadendo ancora piu’ nel ridicolo, così e’ tutto buono ma non va bene distorcere così a realtà !..Ibanez in pochi mesi ha preso titolarità della difesa della Roma, giovanissimo agile coraggioso ed imperioso, potenzialmente un mostro, pure tecnico se ricordiamo il lancio fantastico di 30 metri millimetrico verso karsdorp che porta al goal di Dzeko con la samp..A volte sbaglia addirittura per troppa sicurezza, avercene di difensori così.Zago non era così forte credo alla sua eta’..Villar si commenta da solo, non si ricordano, parole di sconcerti, non di incompetenti e faziosi giornalai, giocatori centrocampisti così giovani che in pochissimo tempo prendono le chiavi della zona nevralgica del campo di una squadra importante, detta i tempi non sbaglia una scelta e’ rapidissimo, grande personalita’, mette sempre il piede senza paura …Grazie Petrachi di avercelo portato per 4 milioni…Borja etichettato come pippa e’ molto tecnico e forte basta guardare la rete col Crotone, solo provarci da li’ vuol dire che sei un giocatore vero, del resto militava con il Real, non con il Foligno…Per cui Corsi, le cose sono due o di calcio non capisci nulla o sei in malafede interessato solo a fare del sensazionalismo sparando panzane enormi, salvo poi ritrattare con la velocità con il quale si cambiano i pannolini ad un neonato.Un gioco.innritobo casi molto zozzo e disgustoso.. Facci il piacere, non fai ridere nessuno, anzi sei ormai grottesco ed inadeguato, vade retro….Testa a domenica….Al largo Gufi e detrattori… Sempre forza magica Roma!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome