“ON AIR!” – ROSSI: “Il video di Felix? A Trigoria non esiste razzismo”, CORSI: “Conosco chi ha detto quella frase, solo una battuta rozza”, PIACENTINI: “Tema delicato affrontato con superficialità”

37
939

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Gli unici tiri in porta domenica, che ci piaccia o no, sono stati quelli di Felix. E per fortuna che è andata così, ma questo ti fa capire che dobbiamo cominciare a tirare in porta. Dobbiamo abbassare l’asticella, magari cercare meno il tiro di qualità e prendere la porta…quando stai per tirare, invece di mirare sempre all’angolino, comincia a fargli sporcare i guanti al portiere, perchè magari al decimo tiro gli sfugge… Se tu tiri nello specchio una chance di segnare ce l’hai, se miri sempre all’angolino è molto più facile che la palla va fuori e quindi non segni… Se fai 25 tiri e 22 tiri vanno fuori, vuol dire che c’è qualcosa che non va… Il video di Felix? Io sono veramente stanco…c’è sempre la ricerca del moralismo, gente che scrive pezzi sul razzismo e poi sono persone di qualità infima…Mi pare evidente che la battuta era riferita a un’abitudine che Felix ha fin dalla Primavera, si mangia tipo 4-5 banane di seguito. Scrivono che è stato costretto a smentire dalla società, e quello sì che è razzismo, perchè gli dai del deficiente, praticamente sarebbe una marionetta, un pusillanime, un inetto… Vi assicuro che l’unico posto dove non troverete mai forme di razzismo è a Trigoria…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ora che mancano i risultati è meglio far parlare i social. La storia delle banane? Conoscendo chi l’ha detto, non c’è nessun tipo di razzismo, è solo una battuta rozza. C’era un altro che mangiava sempre le banane, era Rogerio Wagner. Ricordo che una volta, al ristorante, stavamo tutti a mangiare la pasta e lui invece tirò fuori ste banane prima della cena. La forma di razzismo è dire che siccome Felix viene dall’Africa ne ha passate di tutti i colori. Certo, non sarà pieno di soldi, ma so che viene da una buona famiglia. Il ragazzo mi sembra uno con la testa sulle spalle. Dossena, che lo ha allenato, mi dà ragione dicendo che è più difficile il primo gol del secondo: non era facile su quel campo calciare di prima intenzione e tenere la palla bassa sul secondo palo. Il secondo invece è un grandissimo gol, che solo uno che ha un bel piede può fare…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Smalling non è un infortunato normale, spero che abbiano approntato un piano per farlo rientrare gradualmente. Il suo rientro sarebbe molto utile, anche per quello che riguarda il punto di vista tattico. Domenica abbiamo visto cose interessanti, ma bisogna capire se è stato per la modestia dell’avversario. Ci sono cose che ci hanno intrigato… Contro lo Zorya peccato che non sia in lista Felix, sarebbe stata l’occasione giusta per rivederlo in campo… La polemica del giorno sulle banane di Felix? Io conosco poco Vito Scala, ma per quanto mi riguarda è una polemica che non esiste perchè battute del genere nel privato se ne fanno tantissime volte e senza alcuna venatura razzista…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Se la difesa prende troppi gol non è solo colpa della difesa, e forse con un sistema di gioco diverso che rinforza il centrocampo e con tre difensori centrali può essere una strada che si può percorrere. Ora bisogna vedere quanta convinzione c’è in Mourinho di continuare con questo modulo… Lo Zorya? Non so se Abraham starà fuori, è un attaccante che ha bisogno di gol e di fiducia, e tu lo levi? Penso che giocherà di nuovo lui… Il video di Felix e la gaffe delle banane? Ha un avuto un riscontro mediatico grosso, è un tema sensibile che muove l’opinione pubblica. E’ un tema sempre scivoloso, ed è stato affrontato con superficialità. Quel tipo di scivolone può capitare a chiunque, ma se sei una società quotata in borsa e hai dieci persone che lavorano nell’ufficio stampa, non ti puoi permettere di pubblicare una cosa del genere, e non puoi far fare quelle dichiarazioni al giocatore, perchè diventa una cosa ridicola e la toppa diventa peggiore rispetto al buco…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Zaniolo non può essere un problema, se hai dei giocatori importanti devono giocare. Io continuo a pensare che col centrocampo a due, a meno che non hai due fenomeni assoluti, non si possa giocare. A centrocampo serve un regista, una mezzala importante e un mediano che faccia il lavoro sporco. Felix uno stimolo positivo per Zaniolo? Non so che dire…è un puzzle terrificante quello della Roma, perchè se non entrava il ragazzino la squadra non tirava in porta. Fatemi dire però che quelle scarpe da 800 euro sono brutte come un mandato di cattura internazionale… Vicino a Abraham serve uno che segna, e l’arrivo di questo Felix è un regalo di Dio. Se questo ragazzino è davvero così bravo, il tempo lo dimostrerà. Ma non possiamo di certo scaricare il peso di tutti i problemi dell’attacco della Roma su questo ragazzino, altrimenti lo ammazziamo. A meno che questo non è un fenomeno…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mkhitaryan l’altra sera era tutto per la Roma, ha fatto una partita strepitosa. La partita con il Genoa non fa testo però, una squadra così non me l’aspettavo. Non escludo che magari con il ritorno di Cristante possa ricambiare i ruoli a centrocampo. Felix, in occasione del primo gol, ha fatto una cosa che mi ha colpito molto: lui aspetta il momento giusto per l’inserimento. È stato lucido…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma è un club che ha delle prospettive, ha una proprietà che è ancora alle prese con dei conti da sistemare e non riesce ancora a decollare, ma in prospettiva il tifoso della Roma sa che forse qualche cosa succederà. Il tifoso della Lazio invece è consapevole che più di questo non succederà niente. Lotito non dà niente di più di quello che la Lazio è… Ma contro il Torino chi ci giocherà accanto a Abraham?…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Io non ritengo giusto per una città come Roma questa situazione. Mi piacerebbe che Roma e Lazio fossero ai livelli delle squadre milanesi. Ed è inutile parlare del potere finanziario che c’è alle spalle di questi due club, perchè avete visto che fine hanno fatto con Inter e Milan… Oggi la Lazio non è oggetto di attenzione internazionale come la Roma…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedente“Nel pacco ci sono le banane”. Bufera su Vito Scala e la Roma. I giornali in coro: “Una figuraccia”
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Smalling in gruppo, ok per lo Zorya. Out Vina e Calafiori

37 Commenti

  1. Oggi la lazio non è oggetto di attenzione internazionale come la Roma.
    una verità parziale
    Quella totale è che la lazio mai è stata oggetto di attenzione internazionale come la Roma

    • Tempo fa entrai, con un amico laziese (vabbè, nessuno è perfetto…), in un negozio di articoli sportivi a Siviglia, attratto da una maglia della Roma che faceva splendida posta in vetrina. L’amico chiese ad una ragazza del negozio dove fosse la maglia della Lazie; risposta (testuale): “Lasio? no conozco este equipo”. L’amico è rimasto con la bocca semiaperta, ed è uscito silenzioso.

  2. Polemica sterile, quello poteva stare più attento ma vabbè, parlare di razzismo fa ridere.
    Piuttosto vorrei segnalare come le mer*e di campagna stanno a gridare al gomblotto perché secondo loro la situazione non ha generato abbastanza clamore mediatico 😂. Sta dappertutto sta notizia 😅.
    Devo essere sincero, da un po’ di tempo provo un piacere non ben definito nel leggere i loro forum. Il modo in cui si mettono in ridicolo commentando ogni singola situazione della Roma (con tanto di sezione dedicata sul sito) dà una botta di autostima non indifferente. Consiglio a tutti 👍😂

    • Peggio di chi ha fatto la battuta è stato chi l’ha pubblicata, si lavora con troppa superficialità,il video dura pochi secondi ma te lo vuoi riguardare prima di pubblicarlo??

    • Sono andato a vedere per curiosità proprio la sezione dedicata a noi, uno dei tanti titoli ha ben 1067 pagine di risposta…

      Sarebbe interessante capire da un punto di vista sociologico del perchè di questa vera e propria ossessione…

    • hanno cambiatonome o so affondati co tutta abborZa de uolle stritte di Pallirchio 😂😂😂

    • Infatti me lo chiedevo anch’io, soprattutto Amedeo che era una presenza fissa su questo forum. Peccato…

    • Raw che nome è?
      Una razza di banana dritta?? 😂 😂
      Comunque non scomodare gli assenti che non possono difendersi…
      Oltretutto è indelicato e pure di cattivo gusto oltre che gratuito.
      Ci vuol il coraggio di un leone a citare persone che non possono difendersi…

    • CRIS facci sognare, sei Step vero?
      Mica li ha diffamati, ha chiesto che fine hanno fatto. Me lo chiedo anche io da un po’, non che ne senta la mancanza, anzi.
      C’era da aspettarselo comunque da gente che si credeva dritta tifando ciecamente Pallotta e screditando chiunque dubitasse. Il cambio di proprietà non l’hanno manco visto arrivare, sarà stato tipo un frontale contro un muro. Avranno rimesso in discussione tutte le loro certezze… mo stanno in Tibet ⛩️👲🏻

    • @Cris tipo quello che ha fatto l amico vostro a quel ragazzo, battutaccia di cattivo gusto oltre che gratuita, ci vuole coraggio di un leone a bullizzare un ragazzo che non puo difendersi soloperche ultimo arrivato in casa giallorossa…

  3. Beh, sig. Damascelli, a Roma la squadra di basket maschile dopo essere praticamente fallita è al quart’ultimo posto in classifica, nella pallavolo maschile non esistiamo, in quella femminile siamo al penultimo posto in classifica. E si meraviglia che le due squadre di calcio contano meno delle milanesi? le risulta forse che a Roma sia mai stato fatto fruttare il marchio, il bacino enorme, la passione della gente, se non in rari e sporadici momenti di gloria che hanno visto le squadre romane vincere qualcosa? siamo la capitale, ma siamo famosi per buche, monnezza e cinghiali, mentre la “mitica” Conegliano, 35000 abitanti, ha la squadra di pallavolo femminile che ha appena battuto il record mondiale di vittorie consecutive in tutte le competizioni (74 di fila…non perdono una partita da due anni). Possibile che nessuno si chieda cosa c’è che non va a Roma?

    • C’è che Roma è una capitale “atipica”.
      Al momento della creazione dello Stato Italiano, Roma non ne faceva neppure parte, per di più demograficamente era poco più che un paese ed era la capitale di uno degli stati tecnologicamente più arretrati d’Europa (quello del Vaticano).

      Roma non ha un passato ed una società industriali, ma solo un alone di romanticismo (legato ad un passato spesso pure male interpretato per ragioni politiche) con cui però non ci finanzi alcuna squadra sportiva professionistica…

  4. Io continuo a chiedere: ma perché Vito Scala magna ancora con la Roma? Non sarebbe ora di finirla?

    Siamo una società quotata in borsa, di respiro internazionale (almeno questo è l’obiettivo), non ci possiamo permettere a Trigoria individui di questo genere.

    • Sì, uno squallore unico,all estero non durerebbero 30 secondi soggetti di sto genere.
      Spero i Friedkin prendano provvedimenti disciplinari.
      Sta robba la puoi fare dentro 4 mura domestiche, appena esci fuori sei cotto…

  5. Forse non tutti sanno, che a livello internazionale,
    i “pippanera” non sono mai esistiti.

    Non li conosce nessuno
    e nessuno sa da dove provengano.

    Noi non vinciamo è vero.
    Prendiamo batoste è vero.

    Ma catturiamo attenzione.
    Portiamo il Nome della più Grande Città
    della Storia Antica.

    Dopo millenni si parla ancora
    dell’Impero Romano e di quello che ha Fatto.

    Noi ne portiamo il Nome Simbolo e Colori.
    Noi Siamo
    l’As Roma 1927!

    FORZA ROMA SEMPRE!🐺💛💖

  6. Povero Focolari per dire qualcosa di negativo sulla Lazio è costretto dall’editore della radio a mettere sempre in mezzo la Roma. Che vita grama per una marchetta alla radio.

  7. i migliori commenti sono di Pruzzo e udite udite Marione spigazioni semplici chiare e veritiere… Noi non siamo razzisti questo e’ poco ma sicuro possono trovare tutte le imperfezioni del mondo certi atteggiamenti fanno parte della natura umana chi e’ diverso da noi su di lui un attenzione diversa io che non sono razzista sto in mezzo ai neri vi posso assicurare che ce prendono in giro pure a noi bianchi un ragazzo di 18 anni ci ride scherza sta in mezzo agli altri e’ la malizia dei grandi che crea ste differenze….A’ rega’ Forza Roma dall’ Africa

  8. Non c’è razzismo nelle parole del video. É stata una frase infelice, non dovevano dare un’occasione di fare danni a questa gente, però, bravissima di suo a fare danni.
    É stato un errore/Non errore.
    Piuttosto mi auguro che dopo le 2 banane generosamente infilate nella rete di Sirigu, il buon Felix abbia occasione di non mangiarsi quelle che potrebbe avere da parte, infilandole nella rete di Savic.
    Più banane per FELIX, che le possa distribuire ai portieri avversari (di qualunque colore…)
    Però non avete idea di quanto io sia razzista ormai nei confronti della razza dei giornalisti sportivi che parlano della ROMA…
    andrò all’inferno? Buf…😊

  9. Era il discorso che facevo un po’ di tempo fa. Società come Lazio e Napoli stanno già girando al massimo. Pallotta è stato quello che è stato, ma sicuramente a differenza di De Laurentiis era uno che poteva farti fare un salto in avanti. Per questo sono convinto che si debba avere fiducia, al di là di errori clamorosi, toppate, Monchi vari e miserie dei politichetti e palazzinari locali. Ce la possiamo fare.

    Sul video, io credo che nel 2021, una società con n addetti stampa che lavorano per lei non possa pubblicare un video con quella battuta. È una brutta caduta di stile.

  10. Provocatorio: Ai prossimi “Buu” contro i nostri tesserati di colore (chiunque essi siano) son curioso di vedere in quanti s’indigneranno. Prima o poi accade, la storia insegna. Chissà se chi oggi condanna (senza alcuna attenuante) Vito Scala arrivando al punto di sostenere che dev’essere cacciato avrà la stessa determinazione o se ne starà racchiuso nel solito “ambiguo silenzio” che lo contraddistingue. Vedremo…

  11. Damascelli somaro! Certo che è stato x il potere finanziario altrimenti anche Roma avrebbe avuto la sua gloria nel calcio come milano! Oppure pensa che con i vari Anzalone Marchini ciarrapico a Milano e i vari Moratti padre poi figlio.. Berlusconi ecc.. La cosa non si sarebbe capovolta? Guardi la storia del Chelsea signor Damascelli e mi dica poi se i soldi non contano… Ma li pagano pure x scrivere ste fesserie!

  12. Oggigiorno la linea sottile fra battuta simpatica e offesa indicibile si è fatta sempre più lieve fino a spezzarsi e questi sono i risultati. Purtroppo è solo la facciata che conta, poco importa se poi dentro siamo marci fino al midollo.
    Sono certo del buon cuore nella battuta, sono robe che si sentono spesso nei gruppi di amici quando le telecamere non puntano addosso (e chi non ha mai sentito scherzi del genere probabilmente non ha mai avuto un gruppo di amici). Certo che farla in quest’epoca dei social sapendo di essere ripresi è quantomeno un atteggiamento “naïve”, soprattutto se sei un personaggio pubblico e rappresenti una società importante. No licenziamento ma una multina per dargli una piccola sveglia ci può stare…
    Per dire, se al bar dopo qualche San Simone mi sbilancio a fare qualche rustico apprezzamento verso l’aspetto fisico di una qualche celebrità (pensa che paxxerello fantasioso che sono!!1!11) oppure se faccio un post su feisbuc dicendo che quella là ha un bel davanzale, c’è un abisso di differenza da come le due situazioni vengono percepite dalla gente. In sostanza, la discriminante fra una gaffe e una battuta da nulla è il contesto. E davanti alla videocamera accesa il contesto è sempre spinoso. Un passo falso e sei fatto. Terrorismo psicologico dei social. Belle ste dinamiche sociali eh? Non che non esista di peggio ma un pochino mi disturbano.

    • Terrorismo mediatico contro la Roma. Anche se non si parlava di banane avrebbero creato un caso, che so: come si permette Mou a regalare un paio di scarpe a Felix? Siamo tornati alla napoli del dopoguerra e ad achille lauro?
      Finche’ non volano le carte bollate saremo sempre nell’occhio della tempesta mediatica.

  13. Avvisate Piacentini che nonostante tutto abbiamo preso, se non erro, 15 gol. Come le prime in classifica e forse anche meglio di qualcuna di loro (vedi Atalanta). Pensa se riuscivamo a giocare stabilmente con i titolari nel loro ruolo. Poi metti i legni presi in attacco e 4 arbitri cialtroni. Fatto tutto ciò guarda dove potevamo essere e tira due conclusioni per favore dopo aver pensato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome