“ON AIR!” – SAVELLI: “Roma favorita, ma non puoi pensare che sia fatta”, BERSANI: “A prescindere da come finirà, via portiere e attaccante”, FOCOLARI: “Quello che ha fatto Gasperini è gravissimo”

25
4376

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le Candela: “Siamo più forti noi, semifinale in cassaforte al 99%”
frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Iacopo Savelli (Roma Radio): “Il risultato dell’andata ha un peso. Aver vinto fuori casa come impatto dei gol di trasferta c’è, eccome. La Roma ora è favorita, ma non puoi scendere in campo pensando che sia fatta. Ma sono certo che nessuno nello spogliatoio avrà questo approccio. L’Ajax è una squadra forte, ma con dei limiti, con pregi e difetti. Ma parliamo di una squadra che la Roma ha battuto. E la vittoria di Amsterdam non è un evento, partite così se ne vincono tutte le settimane…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Candela? E’ vero, certe cose non si dicono mai. La partita di domani è difficile, ma non è impossibile. Non ti presenti come a Roma-Barcellona, che ci presentavamo allo stadio come una partita impossibile. Questa è una partita che si può fare. Abbiamo il vantaggio dei due gol in trasferta, e loro non sono la squadra che pensavamo. L’Ajax ha tanti ragazzini, qualcuno di questi diventerà fortissimo, ma non sono quei giocatori che ti ammazzano…Per cui dai, su…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La testa è tutta sulla partita di domani. La Roma parte da una situazione di vantaggio, speriamo bene. Poi nella fase a eliminazione diretta la Roma le ha vinte tutte, cinque su cinque. Il pubblico che tornerà negli stadi? Peccato che la Roma giocherà fuori casa le ultime due partite di campionato…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Nuova chance per Pau Lopez? A prescindere da come finirà l’Europa League, io a fine stagione la prima cosa che faccio è cambiare portiere e attaccante. Questo è poco ma sicuro. Se cambiare pure allenatore non lo so, magari è lui che ci saluta. L’allenatore è una cosa a parte, ma portiere e centravanti vanno cambiati. Poi se ci faranno vincere la coppa saremo grati per sempre a loro, sarebbe un risultato memorabile. Però ora non cominciamo a riabilitare tutti quanti. La Roma è settima in campionato e io non dimentico tutto quello che è successo in questa stagione. Ora vanno fatte delle scelte anche in base al rendimento degli ultimi due anni: la Roma ha bisogno di un portiere più forte e di un attaccante più prolifico e più giovane, e parlo di un centravanti titolare perchè Mayoral verrà confermato…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Gasperini ha sbroccato su questa storia del doping, non è così semplice come l’abbiamo messa ieri. Quello che ha fatto è una cosa molto brutta. Se il giocatore non si faceva l’esame antidoping, rischiava 4 anni di squalifica… Roma-Ajax? La Roma ha dimostrato di poter reggere il confronto con gli olandesi. Deve giocare senza paura e non prendere gol nei primi 25 minuti, perchè poi ti può prendere l’ansia. La Roma può segnare, e deve fare almeno un gol, perchè poi l’Ajax dovrebbe farne 3 per passare…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “In Europa il percorso della Roma è stato eccellente. Mi inquieta molto il gioco da dietro, i pericoli sono venuti da quelli nel match di andata, e devono stare particolarmente attenti. Gli errori determinano quanto un grande attaccante, e la Roma deve stare molto attenta a questo…”

Luigi Ferrajolo (Radio Radio): “Roma-Ajax? La partita di andata deve darti un sacco di insegnamenti. La Roma nel primo tempo ha tenuto la partita sul pianto di equilibrio, non facendosi mettere sotto. Poi ha fatto quella sciocchezza, ha preso gol e non c’ha capito più nulla. Secondo me la Roma deve giocare come nel primo tempo dell’andata, difendendosi ma anche attaccando e mettendo paura all’Ajax, perchè se pensi solo di difendere il 2 a 1 faresti un grave errore…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Roma-Ajax? Bisognerà fare un gol o due domani, non puoi pensare di fare la partita di ieri del PSG, perchè non hai Mbappè e Neymar. Hai un buon vantaggio, ma non devi approfittarne troppo. E soprattutto non devi dare entusiasmo all’Ajax, che se prende morale può crearti un sacco di problemi…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteSpinazzola, buone notizie: ecco l’esito degli ultimi esami svolti
Articolo successivoKARSDORP: “L’Ajax ci presserà ma noi vogliamo passare il turno. L’Europeo? Ora penso alla Roma”

25 Commenti

    • A una certa ora arriva una pletora di “marionette” corsiane a spolliciare chiunque si è azzardato a criticare il loro guru. Bah. FORZA ROMA

    • Heh, si vede che non hanno meglio da fare…
      Un bel FORZA ROMA! in faccia non glielo leva nessuno.

    • “Mister avvisato mezzo salvato” in che senso? Il Bayern e il Porto hanno perso l’andata in casa e ieri sera, pur vincendo entrambe la gara di ritorno, non si sono qualificate. Intendi avvisare il mister che domani sera la Roma può passare il turno anche perdendo? Scusa ma non ti seguo..
      Sempre forza Roma.

    • Fai presente solo ciò che ti conviene. ..
      ( ora che TE LO DO IO IL PROSCIUTTO e’terminata ,,vediamo quanti pollici versi prendo)

  1. Non è fatta, almeno non lo è al 100% (70%?). Bisogna ancora sudarsela ma quello visto ad Amsterdam e il risultato acquisito mi fanno pensare che siamo a buon punto, se non si fanno cappellate (farne spesso è la nostra specialità). Forza Roma!

  2. Ritengo che domani non si possa e non si debba star dietro per ripartire.
    A parte che se si lascia campo all’Ajax ti fanno male e a parte che sarebbe un’agonia, sta il fatto che il primo tempo della volta scorsa non è stato affatto da ripetere, non dimentichiamo che si sono mangiati un rigore, altrimenti parlavamo di un’altra partita. La nostra difesa è formata da giovani che certamente sono il futuro ma oggi fanno errori che costano caro, come quello di Mancini, complice il retropassaggio infame di Diawara, per l’uno a zero e il fallo da rigore di Ibanez. Oltre a tutti gli errori sull’uno a zero e sul due a uno. Ci ha detto bene, non dimentichiamolo ! Pertanto a mio modestissimo parere, grande densità a centrocampo davanti alla difesa e pressione a metà campo, non nei pressi dell’area loro, perchè potrebbero…infilarci. Del resto anche la loro difesa è sufficientemente problematica ed allora ci si deve provare convinti. Insomma, coperti ma mettere paura con intelligenza. Questo è il mio parere condivisibile o meno.

  3. Io temo soprattutto che ci possiamo fate tanto male da soli.
    Purtroppo questa nostra Roma di oggi è una squadra con molti elementi ancora poco esperti e con diversi altri poco disciplinati tatticamente o non proprio di grande personalità.
    Comunque in generale sono ottimista, abbiamo un grande vantaggio e anche noi possiamo fare molto male all’Ajax, che non è più la squadra che ha eliminato la Juve, che per di più aveva un pareggio da gestire, e non una vittoria fuori casa.
    Faccio gli scongiuri, ma dipende dai nostri e credo che il passaggio del turno sia pienamente alla loro portata.

  4. Non oso pensare se avessimo perso e non vinto, le problematiche che avrebbe creato questa partita.Sembra quasi che l’Ajax sia quasi la favorita per il passaggio del turno, e più passano i giorni e più ci sta attanagliano la paura di non farcela, di questo passo entreremo in campo terrorizzati..
    In realtà questi timori dovrebbero averli gli Olandesi, che nonostante i loro segnali di guerra provenienti da Amsterdam, sanno benissimo di essere con un piede nella fossa, ora spetta a noi dargli la degna sepoltura…. E amen!

    • Ma l’ansia ce l’abbiamo noi tifosi… giustamente… la squadra invece, col successo dell’andata, potrebbe aver trovato la convinzione opportuna per giocarsela fino alla fine… per quello che hanno fatto in Europa quest’anno (percorso praticamente perfetto), i ragazzi si meritano due serate magiche contro il Manchester Utd… sarebbero due partite di altissimo livello… sperando che Smalling e Mkhitaryan siano disponibili per fare i goal degli ex…

    • Se avessimo perso la partita di andata (e poteva starci, anzi, si era messa esattamente così) le nostre possibilità di passare il turno sarebbero state praticamente zero e l’ambiente si sarebbe sfasciato in modo irreparabile, con una demoralizzazione generale che avrebbe influenzato anche la prossima stagione, indipendentemente da quello che sarà il destino del tecnico.
      Certe volte piccoli episodi possono avere effetti enormi, ringrazio il Cielo per la fortuna che abbiamo avuto.

  5. la Roma parte avvantaggiata, ma non è qualificata, né c’ha la strada spianata. L’Ajax ha dimostrato all’andata quanto sia forte e se Pau Lopez è stato il migliore in campo, è perché loro hanno messo l’uomo davanti al portiere almeno 4 volte. Quindi testa bassa e concentrati che nessuno ti regala nulla e le partite di coppa si giocano fino alla morte.

    Se quelli segnano un gol, la pressione va tutta su di noi e sappiamo bene quanto sia difficile poi gestirla.

    La nota più positiva, comunque, è il rientro dell’armeno che, ricordiamolo, con Fonseca sta facendo la sua migliore stagione in assoluto.
    Lui e Dzeko, lì davanti, con Veretout a centrocampo come filtro, dovrebbero evitare di finire schiacciati nella nostra metà campo come all’andata, ma devono entrare col piglio giusto.

    per il resto forza Roma

  6. Ho sentito dire “la Roma deve suicidarsi per essere eliminata. Perdere 2 a 0 in casa”. Per andare fuori basta perdere 2 a 1 in una partita senza pubblico (fattore casa annullato o quasi) e poi si può perdere ai rigori. Qui ex grandi giocatori, grandi giornalisti parlano come se il 2 a 1 a porte chiuse fosse un risultato eclatante come un 4 a 0 e non uno dei risultati più comuni.

  7. Mi aspetto che la partita la farà l’Ajax… Noi però dovremmo rispondere colpo su colpo in contropiede.
    È importante fare almeno un gol…

  8. se non facciamo cazzate in difesa abbiamo il 70 per cento di possibilità di passare.
    Dipende da noi, loro in difesa sono scarsi.
    Se gioca miki ed è in grado di giocare da miki un goal se lo beccano sicuro.

  9. Detto che una grattatio testiculorum ci sta sempre bene, questa è la situazione ideale per il gioco della Roma, con loro che devono spingere e noi che possiamo partire in contropiede. Visto che già all’andata lasciavano solo un uomo dietro la linea di centrocampo, già mi vedo Miki percorrere quelle praterie e far partire contropiedi micidiali. Mi sarei preoccupato molto di più se avessimo dovuto fare noi la partita per segnare, ma così, salvo clamorose cappellate da parte di qualche recidivo, la possibilità di fare uno o due gol e mettere in cassaforte in passaggio del turno è più che concreta. Noi soffriamo le squadre che si chiudono molto di più di quelle che attaccano, e l’Aiax non mi sembra al livello della squadra di 3 anni fa

  10. 50% e 50% come all’andata.

    volare bassi e rimanere concentratissimi per utti e 95 minuti domani.

    la chiaccherata ce la facciamo dopo.

    tutto il resto e’ fuffa.

  11. Ma bersani lascia stare dzeko che e un gran Centroavanti e se vinci EL sara anche grazie a lui specialmente.cambiare ma cosa?? Pensi che con questo centrocampo e difesa che ha roma pio vinere scudetto??? Neanche con alison e mbape tutte squadre forti terzini fortissimi e facile essere atacante con terzini micidiali

  12. E molto più difficile affrontare L’Atalanta che questo Ajax, e tra due settimane ce ne renderemo contro…
    Se dovesse scegliere Fonseca tra le due, non ho dubbi che sceglierebbe di affrontare sempre gli Olandesi, visto che con i bergamaschi ci ha rimesso sempre le penne,e ormai e’evidente che non sa come prenderli…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome