Ora tocca a Pallotta. Chiuse le due diligence, Friedkin presenta l’offerta e attende la risposta

64
8260

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La resa dei conti. Dan Friedkin e James Pallotta sono arrivati al punto, decisivo della trattativa sulle quote di maggioranza della Roma, con relative tensioni e mosse strategiche. Le due diligence sono tutte concluse, lunedì sera sono stati spediti gli ultimi documenti per completare lo studio legale delle dodici società coinvolte nell’affare e l’offerta informale dell’imprenditore texano è stata recapitata al patron giallorosso. Ma dall’accordo di massima sul prezzo raggiunto all’inizio delle contrattazioni, non si è ancora arrivati all’intesa vera e propria. Anzi.

Secondo quanto risulta a Il Tempo, Friedkin considera eccessive le ultime richieste di Pallotta & soci e si aspetta uno sconto per chiudere il deal. Altrimenti si entrerebbe in una fase di stallo deleteria per ogni trattativa. La differenza non sarebbe enorme, nel giro di qualche decina di milioni di euro. Insomma l’acquirente ha ripassato la palla al venditore, ha dato la sua valutazione a tutti gli asset in ballo e ora si aspetta una risposta positiva all’offerta presentata. Il gioco delle parti tipico di ogni business.

Solo che in questo caso c’è una variabile in più: Friedkin, che metterebbe il figlio Ryan a gestire il club, vorrebbe certezze sull’approvazione finale dell’iter per la costruzione del nuovo stadio a Tor di Valle. Dal punto di vista amministrativo la situazione è finita nuovamente in un limbo di attesa: da una parte si aspetta che il patron di Eurnova, Luca Parnasi, e l’immobiliarista ceco Radovan Vitek concludano la compravendita – anche ieri si registra un incontro a Milano – dall’altra le trattative tecniche con il Campidoglio sono concluse. Si aspetta solo che il sindaco Raggi annunci la fine dei lavori preparatori e l’avvio dell’iter che porterà al voto in Consiglio su variante e convenzione urbanistica. Gli uomini di Friedkin e lo stesso Pallotta attendono con ansia quel passaggio formale.

Sul dossier sono al lavoro decine di professionisti, tra avvocati e advisor. La contrattazione diretta avviene negli Stati Uniti ed è lì che si realizzerebbe il primo passaggio delle quote societarie: la controllante As Roma Spv LLC ha sede nel Delaware. Pallotta è
partito da una valutazione complessiva di 1 miliardo di dollari da cui vanno scalati circa 270 milioni di euro di debiti di As Roma, Friedkin vuole spendere meno ed è consapevole, qualora diventasse azionista di maggioranza, di dover coprire entro il 2020 un aumento di capitale già deliberato per un massimo di 150 milioni di euro. Soldi che servirebbero a colmare le vecchie perdite, poi ci sarebbe la fase di rilancio. Sommando questa esigenza alle incertezze sui tempi dello stadio, chiede uno sconto. E adesso tocca a Pallotta decidere, pressato dai soci che vogliono uscire dal business giallorosso, mentre lui è più dubbioso.

Intanto la Roma perde la partita in Cassazione. Il club dovrà saldare un debito di imposta, oltre alle sanzioni, di quasi 4 miliardi di vecchie lire per omesso versamento dell’Iva sui compensi ricevuti, nel 2000, dalle altre società per le partite giocate in trasferta. Una vecchia storia, aspettando di decifrare il futuro.

(Il Tempo, A. Austini)

Articolo precedenteCastrovilli è l’obiettivo, Mancini “scarto” Viola
Articolo successivo“ON AIR!” – AUSTINI: “Offerta informale di Friedkin, ma Pallotta sta tirando sul prezzo”, PETRUCCI: “Penso che l’affare non si farà”, ROSSI: “Lotito al vertice del nostro calcio, qualcuno faccia qualcosa”, ANGELONI: “Pastore via l’anno prossimo, con Castrovilli avresti un grande prospetto”

64 Commenti

    • Purtroppo si, sono passati quasi 10 anni di nulla assoluto, e ancora è lei ad avere tutto in mano, con il solito slogan, “lo stadio si fà e sarà uno stadio fatto bene”, ma i fatti raccontano altro.
      che pulcinella…

    • Mah… la Raggi di sicuro incide (considerevolmente) sul prezzo.

      Nel senso che il valore della Roma varia (logicamente) a seconda che il progetto Stadio sia approvato nella sua forma originale, che sia respinto o che sia approvato con riserve o modificazioni… e certamente l’offerta sarà articolata su tutti i possibili scenari.

      Ma è anche verosimile che Friedkin sia interessato alla proprietà della Roma anche a fronte di un no (o di un ‘ni’) della Raggi. Chiaramente pagando meno: il buon diritto della Roma a costruire lo Stadio mi sembra che non possa essere messo in discussione (la Conferenza dei Servizi…): i 5 stelle possono solo essere di intralcio (con conseguente perdita di tempo e di soldi, mancato guadagno etc…).

  1. Intendiamoci: Se è un bene per la Roma ben venga tale passaggio L’unica cosa che non mi “sconfiffera” è questa – “Friedkin, che metterebbe il figlio Ryan a gestire il club”…
    Spolliciateme pure tuttavia, non sò il perchè ma mi fà suonare una multitudine di Campanelli d’Allarme Probabilmente sarà la mia malignità a rendermi scettico, ma non vorrei che finissimo come un “giocattolino” nelle mani sbagliate Speriam bene! Per adesso pensiamo alla Viola
    Occorrono altri tre punti L’appetito vien mangiando Se dice 🙂

    • Già, la viola davanti ha degli interpreti veloci……e noi dietro abbiamo, senza smalling, interpreti lenti…..la partita è principalmente a centrocampo….speriamo bene

    • @Per Caso: Esattamente – Senza contare il fatto che Montella non mi sembra affatto uno sprovveduto Per quello dicevo… Partita da vincere ma da non sottovalutare!
      P.s Notavo i Pollici verso al commento precedente in pochi minuti Certo che, ricaricare le pagine continuamente mi sembra leggermente da idioti (a dir poco) Evidentemente Il “poppante” si diverte cosi’ Contento lui… Ricca e abbondante colazione e si comincia la giornata!
      Distinti saluti 🙂

    • Scusa, perché la Roma nelle mani di Pallotta è stata una scelta saggia?

      Io non so. Magari questo Ryan è bravo. Magari segue e gli piace il calcio. Una cosa è certa. Questi hanno soldi e proprietà, e possono mettere soldi.

      Se arrivano, e già coprono l’aumento di capitale da 150 mln, hanno fatto più di JJP, che con la Roma ci ha solo guadagnato e che non ha cacciato un dollaro neanche per l’acquisto della Roma stessa.

      Per me vale il discorso fatto con Di Benedetto + Pallotta: gli dò 2 anni, al massimo 3 – perché devono capire la società e come funziona il calcio. Poi se inizieranno a fare proclami e promesse che saranno disattese, per me saranno contestati.

      Per ora questi i soldi sembra che li stiano mettendo. Non si parla di un altro vendor loan a carico della Roma.

      Non si può fare il processo alle intenzioni, ad oggi contano i fatti.

    • Non mi và di addentrami in polemiche futili Vi è solo una cosa che non riesco a comprendere Tutto stò disprezzo verso Pallotta Odio puro che non ha eguali Se da una parte posso comprendere l’incazzatura perchè in tanti anni non si è vinto nulla, non si può certo negare che abbia tentato in tutti i modi di portare dei miglioramenti Intendiamoci non lo difendo ma tutto questo continuo denigrare, ammetto che mi puzza e parecchio E’ lampante che chi ha fallito in questi anni son stati coloro che sono stati messi al timone della A.S Roma Calcio Come ritengo sia evidente, che in troppi hanno mangiato a sbafo in quel “crugiolo” che lui ha messo a disposizione Eppure i medesimi non hanno ricevuto lo stesso identico trattamento Anzi al contrario, son stati osannati piu’ che mai
      Mi riferisco ai vari Sabatini – Spalletti – Totti – Ranieri… Persone che ho sempre e comunque ammirato ma che hanno palesemente fallito nei loro obbiettivi
      Senza contare i disastri combinati da Monchi e Di Francesco Eppure l’unico colpevole –
      L’infame preso di mira senza alcuna pietà è e rimane “Pallotta”
      Non importa che sia una persona onesta la cui unica colpa (a mio modo di vedere) è quella di essersi fidato troppo Quell’erbaccia và comunque estirpata al piu’ presto, pena l’annientamento della A.S Roma Calcio Probabilmente sarà il sottoscritto che ragiona in maniera sballata, Chissà…
      Mi auguro solo che abbiate ragione ed io torto Staremo a vedere Opinione Personale!

    • “E’ lampante che chi ha fallito in questi anni son stati coloro che sono stati messi al timone della A.S Roma”
      Ce li ho messi io o ballotta?

      “Senza contare i disastri combinati da Monchi e Di Francesco”
      Altri due bei personaggi assunti da ballotta, nella fattispecie chiamati a sostituire persone più competenti scappate perchè con ballotta non c’è futuro che non sia plusvalenza.

      “Mi riferisco ai vari Sabatini – Spalletti – Totti – Ranieri… Persone che ho sempre e comunque ammirato ma che hanno palesemente fallito nei loro obbiettivi”
      Ma perchè, ballotta ha mai fissato obiettivi che non fossero plusvalenzare qualcuno?
      E costoro, con un budget di cefali e zucchine, cosa pretendevi facessero?
      Hanno fatto pure troppo, dopo di loro è stato baratro col suonatore di nacchere e il sassuolaro.

      Ma chi comanda se non il padrone? E chi è il padrone? ballotta.
      Quindi i fallimenti sono colpa di ballotta.
      Di ballotta, mia non di sicuro.
      E certo che per essere uno “che non lo difende” sei abbastanza solerte nel rintuzzare ogni critica a ballotta.

    • @Ilario il tuo odio fà solo che ridere… Trovo inutile ragionare con i sordi Quello che trovo strano è che il tuo nick appaia solo quando c’è l’immagine di Pallotta Al momento opportuno sparisci
      Continua pure ad offendere e denigrare “La colpa non è tua ma di chi te lo permette…”
      Chi vuol capire… capisca! Chiuso il discorso E sempre Forza Roma!

    • Potevi rispondere punto per punto,nel merito, e te ne sei guardato bene.
      Poi hai chiuso con una bella spiata e un invito a qualcuno affinchè mi faccia tacere, ti inviterei a leggere i post dei ballottiani per constatare come siano puntualmente carichi di insulti e provocazioni ad altri utenti mentre nei miei ci sono critiche esclusivamente a carico di chi in nove anni ha vinto un bonsai: ballotta.

    • @Ilario la tua risposta ed i pollici che ti sei messo Parlano da soli Mi ripeto:
      Dipende da chi controlla il Forum – E se te lo dice un *admin* ((non di queste parti))
      Stai tranq che è cosi’! – Chiuso il discorso!

    • @flaco la penso come te.
      L’80% c’è l’ha con lui perché li ha chiamati come sappiamo (che poi era rivolto a pochi) io non tifo Pallotta, tifo ASR per questo non riesco a comprendere tutto questo antiromanismo

    • non proprio Romano, un conto è Pallotta, un conto è il romanismo, sono 2 cose completamente diverse, non credo che per tifare Roma occorra necessariamente e obbligatoriamente ben guardarsi dal criticare o contestare Pallotta, la AS Roma non finirà certo con lui anzi e per quanto mi riguarda sostanzialmente d’accordo con Ilario, se ne vada a plusvalenzare da qualche altra parte magari rischiando qualche soldo di suo. Voglio vedere a giugno prossimo che succede se Pallotta non vende la Società, cosa direte se si plusvalenzano Zaniolo, Pellegrini e magari Mancini e come cercherete di continuare a difenderlo.

  2. A questa notizia,intendo fare un commento ponderato e avulso da qualsiasi intento polemico …se la trattativa,come logico, con il relativo prezzo di vendita dell’AS Roma,dipende dall’esito del Progetto Stadio di Tor di Valle,allora i tempi saranno lunghissimi .
    Infatti la sindaca Raggi,al di là dei messaggini sui social,che non contano niente,non porterà MAI la variante urbanistica al voto in assemblea comunale,perchè questo vorrebbe dire segnare la fine anticipata della Giunta,non potendo contare sul voto maggioritario dei 5S. Se ne guarderà bene e Pallotta ne prenderà atto per posticipare alla prossima Giunta,nel 2021-22 o chissà quando,l’eventuale cessione della Società.
    A meno che non si pensi alla soluzione alternativa di Fiumicino e allora…campa cavallo…

  3. Vabbè speriamo presto e se possibile prima del mercato di gennaio.
    Cioè non so voi ma mi pare strano che un nuovo acquirente non porti un paio di regalini,già che prende una squadra di calcio.
    Sta storia dello stadio ha veramente esaurito la mia pazienza,ogni volta che lo sento nominare mi viene l’orticaria.
    Spero vivamente che con un investimento diretto sia diverso.

    • Già sventare le plusvalenze Zaniolo e Pellegrini, più che certe in caso rimanga ballotta (tocca vedere solo se a gennaio o a giugno, ma magari se ne fa una e una…) mi sembrerebbe un bel regalino o comunque un segno tangibile di discontinuità con questa gestione sciagurata.

  4. Se gli riesce questo colpaccio il sor James avrà fatto un capolavoro. Rientrerà di tutti i suoi investimenti e gli rimarrà pure qualche dollaro in saccoccia. Eppure il pacco che ha confezionato al pollo texano è tutt’altro che invitante: la Roma costa troppo in stipendi e non rende ancora abbastanza tant’è che ogni anno bisogna plusvalenzare, rifinanziare i debiti e fare aumenti di capitale e Dio non voglia che si manchi l’accesso alla Champions League. In più non c’è, ancora, nessuna certezza dello stadio. Insomma chi entra ha sì molti margini/speranze di miglioramento dei conti, soprattutto sul fronte entrate (stadio, diritti tv, sponsor, merchandising) ma, parallelamente, dovrebbero aumentare le uscite (stipendi dei calciatori). Insomma, se davvero gli riesce questo affare applausi al raptor americano. A noi tifosi un augurio: che si vinca qualcosa…

    • Mah, allo stato attuale delle cose, chi ha preso una bella “sola” è stato Pallotta stesso.
      Che me fa quasi pena.

      Non si capisce cosa gli è saltato in mente di venire ad investire in questa città morta e sepolta, acquistando un Club fallito stracarico de buffi (ieri la notizia della ennesima insolvenza di 2 MILIONI DI EURO di IVA risalente al 2000)
      ed investendo cifre altissime per un progetto-Stadio ostacolato dai più.

  5. Scusate, ma, si parte da 1 miliardo di euro ed il Tempo parla di “differenza di alcune decine di milioni” perché il tutto salti?! Boh….. Forza Roma

    • Fanno a gara a chi la spara più grossa.

      Parè che stamo al mercato, ballano 10 milioni. Poi 5, poi 50.

      Tutta sta cagnara ha un solo scopo, far credere alla gente che arriva il messia, e poi dare la colpa a Pallotta se tutto ciò non avviene. E magari la verità era un eventuale coinvolgimento di friedkin e mai il controllo della società.

      Vallo a sapere, sicuramente quello che ci raccontano è solo strumentale a creare zizzania nei confronti di chi ha creato danni economici e di potere al palazzinaro supremo, che, impotente di fronte al l’inevitabile costruzione dello stadio a Tor di valle, non ha altre armi se non la calunnia.

      Da come se la stanno acchittando, me sa proprio che finisce con un nulla di fatto additando la colpa a Pallotta che rifiuta l’offerta, e sperare che gli antisocietari scendano in piazza con i forconi.

      È l’unico mezzuccio che gli è rimasto in canna per fare un favore alla Lazio e a mafia capitale.

  6. Cioè, su una compravendita che parte dal valore di 1 miliardo (tolti i debiti ecc.) la differenza sarebbe di qualche DECINA di mln? e non dovremmo ridere?

  7. ER LUUK

    – Sto Palotta pare ‘n pizzicarolo, de quelli co’ la matita su la recchia che cor camice te tajano la coppa… Mo’ dicheno che vo’ sloggia’, sarebbe ora…

    – Beh, quest’artro me sembra da le foto che va ‘n giro vestito ‘n po’ mejo, è ggià quarchecosa.

    – Ho sentito ieri er Fragola, sta tutto fomentato, ha detto che si er teksano se compra la Maggica lo va a pija’ a Fiumicino co’ la sciarpa e ‘n testa er cappello da cawbboy. Vole fasse ‘n serfie co’ lui. Ce lo vedi tutto vestito alla John Weinn?

    – Ma chi, Fredkinn?

    – No, er Fragola!

  8. Se la differenza è di una decina di milioni state sicuri che si chiude ma a questo punto bisognerà attendere e capire se Pallotta è veramente così convinto di dar via là Roma, secondo me non più tanto come prima

  9. Quindi l’ostacolo è rappresentato da qualche decina di mln o dallo stadio? Proprio la stessa cosa, no? Zi bah, illuminaci…

  10. Ho la sensazione che sia una trattativa al rallentatore.

    La delibera sullo stadio è fondamentale.

    Non c’è in ballo solo l’A.S.Roma, ma il futuro di Roma città.

    È una questione politica del quale è stata investita una giunta che ora deve decidere di decidere e auguriamoci che lo faccia, perché un’altra variante significherebbe la fine dello stadio a tordivalle, quindi meno soldi a Pallotta e retromarcia di Vitek (che a quanto pare non abbia concluso il closing), con conseguente nuovo iter per la possibilità di fare lo stadio nel comune di Fiumicino.

    È abbastanza chiara la situazione, a questo punto tutto è possibile.

    Pallotta è Friedkyn sono in mano alla politica italiana.

  11. I think I am dumb… Or maybe just happy…
    Think I am just happy…. My heart is broke…

    (cit.)

    BALLOTTA GO HOME

  12. Ilario ti rispondo io punto x punto… Hai scritto una marea di cavolate!EDF l ha scelto monchi e monchi l ha scelto Pallotta. Scusa eh se in quel momento ha ingaggiato colui che veniva considerato uno dei migliori ds d Europa ricercato anche da barca e manchutd!non ha preso pallucche dalla serie c!altra fandonia che scrivi.. Certi giocatori sono stati venduti dopo anni non subito dopo uno… Come avviene anche in altri club più blasonati.. La Juve stessa ha fatto partire diversi giocatori! Manolas è andato via dopo 4 anni. Naingo è strootman dopo 5.salah dopo 3anni.idem pianich. 3 cosa. È colpa di Pallotta se lo stadio da 10 anni viene ripetutamente bloccato dalla mala politica e tutti i papponi che vogliono mangiarci?? Ok Pallotta ha fatto I suoi errori ma voi non siete assolutamente obbiettivi nei giudizi. A voi interessa solo contestare. Cosa che farete anche con friedkin puntualmente!vai a tifare Lotito.. Lui è romano coatto.. E rappresenta tutto il marciume italiano. Così sei contento!

    • Mi dispiace per tutti ma Fra74 ha ragione… e cmq Lotito ha fatto MOLTO di più di Pallotta risultati alla mano.

  13. …è quello che imputo a pallotta e a chi viene se il comportamento non cambia…manca la societa!! perchè la lazio si può fare un calendario come vuole????il campionato è truccato e nessuno dice niente…non puoi essere agevolata così certo che ti puoi permettere 12 titolari e basta ora rigiochi dopodomani e loro saltano la partita Luis Alberto con i muscoli acciaccati può riposare .. (aveva chiesto il cambio con il cagliari) Dzeko con la maschera in faccia, Smalling ha saltato le partite..BASTA!! CACCIATE CHI FA I CALENDARI…gli infortuni vengono per questi motivi, neanche la juve riposa!!! se a caicedo gli dai ammonizione con il sassuolo perchè si sfila la maglia all’ultimo minuto non avrebbe giocato( con il cagliari gliela data e col sassuolo no? ma perchè)..la figc fa schifo e sta in mano a gente molto poco affidabile…ma non lo dicono i giornali??? ma in mano a chi stanno??….voglio un presidente che urla al mondo quello che succede e no un risolino e basta…chi viene viene voglio un presidente che ci protegga dalle ingiustizie antisportive, pure un “eschimese” ma che lo urli al mondo indicando chi è stato nomi e cognomi in tutta europa in america e in asia …ma semo solo noi tifosi a strillare..io VOGLIO UNA SOCIETA’.compro l’abbonamento?.. allora difendimelo e senza trucchi…mai come quest’anno non ho rispetto per i cugini fanno davvero schifo loro e il sistema.

    • “Voglio un presidente che urla al mondo quello che succede…”
      Pienamente d’accordo con le tue parole Purtroppo rimango convinto di una cosa: Che vi è un tale “marciume di corruzione e delinquenza” in Italia, che se pur arrivasse lo metterebbero subito a tacere Basti pensare a quel che hanno combinato contro Viola e Sensi, Calciopoli e ai relativi Processi. Sentenze e condanne che negl’anni non hanno portato assolutamente a nulla
      Anzi, le cose son addirittura peggiorate
      Lo squallore che ruota attorno alla vicenda Stadio ne è una palese dimostrazione
      Oggi vi è una legislatura che si muove solo al cospetto di “denunce” e “prove” certe quali neppure servirebbero a qualsosa Leggi troppo blande e permissive diventano “armi” in mano a chi detiene determinati privilegi e il malaffare dilaga un pò ovunque A mio modesto avviso, a meno che non vi sia uno “scossone” di quelli enormi, si andrà sempre peggio…

    • EL FLACO…non ti metto ne pollice giu ne su…sai perchè? hai ragione in tutte e due i casi, ma se c’è marciume “devi pigliare una scopa e cominciare a pulire”…DINO VIOLA era un politico e sapeva muoversi…moggi è sparito e oggi il moggi del calcio italiano è lotito!!!..Ha mandato juve e lazio in serie B…purtroppo il tempo passa e ha mollato…SERVE UNA SOCIETA’…che lo scriva sui giornali (in italia fanno schifo?) scrivilo in america, in europa o urlalo sul web, non me frega nulla che stanno 5 punti sopra so rubati!!..ma voglio una società e se si cambia e non arriva ne voglio un’altra ancora !!..è questo che davvero mi manca .

    • Il problema è che la dove vedo un De Vito beccato con le mani nel sacco e rimesso in libertà, come se nulla fosse accaduto… Ammetto che mi risulta difficile pensare ad un “sistema onesto”
      Moggi: Siam veramente sicuri che sia “scomparso”? Per quanto concerne Lotito in questo momento stà tessendo le fila, grazie anche a chi da questa situazione ne trae vantaggio ma secondo me tale pacchia non durerà a lungo Ho una vocina quale mi dice che al momento opportuno… Staremo a vedere 🙂

  14. O mio Presidente FRIEDKIN o mio Presidente ❤️❤️ Dajeeeeeee roma Dajeeeeeee curva sud Dajeeeeeee Friedkin dajeeeeeee romanisti ❤️❤️ ci siamo, ormai sta game over ballotta de focene, forzaaaa romaaaaaaa

  15. Ci risiamo, comunque la cosa mi proccupa fino ad un certo punto e a dirla tutta io la mia idea me la sono fatta, nelle ultime conversazioni tra noi tifosi ho voluto esrtaneararmi volutamente al botta e risposta ma solo per il fatto che avendo vissuto negli ultimi 10 diciamo anche 11 anni, per ben 4 estenuanti volte queste simili trattative le ho vissute sulla mia pelle e testa, Vi assicuro, non lo auguro a nessuno, ti lasciano dentro solo amarezza, a maggior ragione quando per noi Romanisti la questione riguarda la nostra amata A.S.ROMA.

    Tuttavia, ormai, dopo l’ultima leggendaria lettera aperta dell’americano ai tifosi della A.S. ROMA, non condivido come si possa ancora continuare a sostenere le ragioni ed il pensiero dello stesso.

    È SPARITO STO VIGLIACCO DI UN PRESIDENTE BUCIARDO!!!

    Quelle parole testuali:

    “Non ho bisogno di ringraziamenti o elogi, sono a mio agio perché ho lavorato duro per la Roma e la amo. Devo solo essere soddisfattodi aver fatto del mio meglio”.

    Allora lo ringrazio a sbrigarsi a tolgliersi dalle palle, anzi lo faccia pure in fretta, così come fece in fretta a pubblicare quella lettera di menzogne.

    Gestire l’A.S.ROMA, in questi lunghi nove anni è solo stato un atto speculativo di un trader senza scrupoli messo lì da una multinazionale finanziaria.

    Cari miei amici giallorossi, a questo trader della Roma non è mai fregato un caxxo.

    L’unico scopo dopo avere rilevato il pacchetto di maggioranza dell’A.S. ROMA, ad una cifra irrisoria è stato solo per speculare e sfruttare il marchio A S. ROMA.

    Segue

  16. Seguito

    Che poi è il vero valore reale.

    Quindi questo americano non si é inventato nulla che gli potesse appartenere e non po di neanche che c’ha liberato.

    A.S.ROMA
    É e sarà sempre dei Romanisiti da Italo Foschi fino alla fine dell’ultimo dei Romanisti che rimarrà nell’universo.

    Lui, l’americano, ha fatto come Wody Allen, americano pure lui.

    “prende i soldi e scappa”

    Questa volta non finira come nel film, no, l’americano non lo prendono più… anzi se magari fosse qui, quest’uomo senza coraggio, qualcuno di noi lo accompagnerebbe all’aeroporto… ma a calci nel culo lo farebbe, mentre qualcun’altro je stennerebbe pure er tappeto rosso a sto b……o.

    Noi Romanisti siamo uomini e donne e siamo qui per vigilare che non ci vengano a rubare una passione e la difenderemo sempre come fosse religione. La nostra ROMA.

    L’americano non torna e non tornerà perché è riuscito a scappare, ed é pure convinto che ha fatto del bene, fa pure l’ottimista, rincara la dose dicendo con soddifazione che ha fatto del suo meglio e se ne frega se ci lascia dopo nove anni di squallore, certo… lui il suo scopo l’ha raggiunto, dice qualcuno…c’ha saputo fare, certo lui è entrato, é uscito, ha fatto come caxxo gli pare.

    Io sono incazzato come un lupo e per la ROMA sono pronto a sbranare.

    Cari amici giallorossi per noi l’A.S. ROMA, nostra passione nostro amore e gioia è l’unica cosa che conta in questi ultimi 9 anni di infelice storia.

    Oggi ci rimane forte e concreto il valore della nostra storia.

    Per tutti noi la Roma è un sentimento vero.

    Per qualcuno invece è solo stato lucro vero, solo un affare, è ora che finalmente l’americano é scappato sto incazzato si, ma pure contento, certo.

    Comunque qualcosa l’ho imparato, nessuno m’illudera’ più de quanto um americano non ha mantenuto e de quanto aveva dichiarato e promesso, de quella lettera che è stata bona solo a puliccese er culo pe poi buttalla nel cesso.

    SOLO E SEMPRE FORZA ROMA.

  17. Con 270 milioni di debiti che gli galoppano dietro, fossi in Dan, lo farei cuocere ancora po’ nel suo Stesso brodino, per tutto il 2020 dovrebbe abbastare eheheh, dopo sara’ Friedkin, nel suo Ranch Texano, a ricevere Ballottolo in ghingheri, con camperos cappellone alla Kit Carson nascosto dietro a occhialoni scuri per dimezzare il miliardo preteso.

    A Ballo’? Non era meglio evaporare da piccoli? Mah!

  18. Quindi hanno svoltato.

    Poche decine di milioni in ballo.

    L’iter dello stadio.

    Tutto ancora fumoso. Come Austini.

  19. Ilario come funzione il fair play e’ noto a tutti salvo rare eccezioni. Soldi ne sono stati investiti e plusvalenze ne sono state fatte in quanto senza quelle plusvalenze li per i paletti del fair play non avresti fatto mercato. Se me dicono: guarda non puoi spendere oltre quello che incassi provo a vendere una macchina che ho pagato poco tempo a molto. Poi con quei soldi provo ad acquistare una macchina ancora migliore. Fin qui non si può dire niente a nessuno. La. Critica su può fare ai Ds che hanno venduto macchine rivalutate e ricomprato macchine rotto o difettose e solo per partito preso a Pallotta che si è fidato di gente che appariva forte nel suo campo. Cmq spero che il problema delle plusvalenze necessarie venga recepito e che venga recepito che la Roma ha un modesto bacino di tifosi e quindi poche entrate dai suoi… Clienti. Modesto se paragonato ad altre realtà italiane ed europee. Certo che ci sono responsabili per i mancati allori calcistici e che Pallotta ha sbagliato delle scelte. Ma questo giustifica critiche non odio come se gli errori fossero premeditato o fatti di proposito. Mi pare che ci sia tutta la differenza del mondo.

    • Vedi cacciatore di quaglie potresti anche aver ragione per quanto esposto ma in realtà non è così. I problemi del Fair play ormai li conosciamo bene e non sono in discussione, peccato però che quando Pallotta ha preso la Roma per quattro spicci aumentandone il debito con interessi a carico il Fair play non esisteva. Se avesse coltivato interessi diversi avrebbe investito subito per rendere la squadra competitiva senza costringere un sia pur grande DS come Sabatini a inventarsi plusvalenze dovendo già dopo un anno chiudere il mercato in attivo e trovare sostituti dei partenti all’altezza. Poi visto il piattino che preparava Pallotta Sabatini ha tolto il disturbo ed è arrivato lo sfacelo Monchi con plusvalenze sfrenate e acquisti costosi e scriteriati.Pallotta è partito male, spinto e fuorviato dal miraggio di una straordinaria plusvalenza con lo Stadio. Poi son arrivati i 5 stelle peraltro votati pure da romanisti (molti ora sinceramente pentiti ma intanto…) e per Roma e per la AS Roma sono finiti giochi e speranze.

    • Romano, non è così, è la seconda volta che te lo dico. Magari non mi hai letto, ma il FFP è entrato in vigore nel 2010. La Roma è stata costretta al SA per aver realizzato 88 mln di passivo nelle prime due sessioni di mercato estivo.

  20. Per quanto riguarda alcune plusvalenze odiose come Allison bisogna sempre pensare che chi ha in mano un azienda e conosce i suoi conti che non brillano può vedere delle opportunità in simili operazioni. E’ stato uno dei portieri più pagati in assoluto. Io onestamente penso con assoluta onestà che lo avrei ceduto al suo posto a quelle cifre. Il lato sportivo poteva essere però compensato con più maestria. Su questo sono d’accordo. Non si e’ sempre reinvestito bene.

  21. Sin dal mio primo intervento nel forum scrissi chiaramente che io non sono né pro né contro nessuno – tifo AS Roma e basta – e credo di averlo dimostrato evitando accuratamente di prendere posizione nelle polemiche tra i sostenitori di Pallotta e coloro che non lo sopportano. Però lasciatemi dire che la continua tendenza a storpiare il suo cognome rende un po’ meno autorevoli e credibili le critiche degli anti-pallottiani. Criticare il presidente per gli errori che ha commesso è giusto e inevitabile (il discorso vale per qualsiasi altro personaggio di rilevo del mondo del calcio, visto che nessuno è infallibile), ma storpiare ripetutamente i cognomi di coloro che ci sono antipatici risulta – alla lunga – monotono e sostanzialmente inutile. IMHO

    • In realtà il suo vero nome è ballotta ma, essendo inseguito dai creditori, ha dovuto cambiare nome.

      Me lo ha assicurato un suonatore di nacchere molto autorevole.

    • cosi per curiosità ma comè che non intervenite mai (al plurale perchè non sei l’unico) quando la storpiatura è gradita, ad es. ieri o l’altro un nick continua a scrivere da tempo FlopFlorenzi comè che a lui nn lo richiamate mai??? eppure indossa ancora la nostra maja…
      cmq la risposta è più semplice di quel che si vuol credere, ha Roma si usa storpiare e soprannominare le persone, da chi non conosci a chi consoci ai quali si continua a storpiarli anche dopo 40anni… semo fatti cosi…

    • Per @GS2012 – Liberatece da Pallotta!!!: visto che ti rivolgi direttamente a me (o meglio: anche a me), non ho difficoltà a risponderti. Personalmente non mi piace vedere o sentire storpiare i cognomi altrui, ma questo è un problema solo mio. Hai certamente ragione sul fatto che noi romani abbiamo la tendenza a fare battute e a storpiare nomi e cognomi delle persone che non troviamo molto simpatiche, ma nel mio post io volevo sottolineare soprattutto un altro aspetto della faccenda: a mio parere, insistendo sulle storpiature e sulle battute di spirito rendiamo meno credibili ed efficaci le nostre critiche verso questo o quel personaggio del mondo del calcio. Tutto qui.

  22. Per me conta solo la Roma, Friedkin vuole la Roma solo per affari personali, come la banca e Pallotta. Continuate pure a sperare ad una Roma campionissima in tutto per carità, ma ogni tanto andateci lo stesso allo stadio!!!!

  23. Nel bel mezzo della trattativa, suggellato il passaggio di consegne, esplode la gioia dei 4 milioni di tifosi ROMANISTI sparsi in ogni dove e la disperazione, lo sconforto e la malincoNoia dei 13 pollottiani sparsi nell’ hinterland italiano… all’ uscita della convention pollotto inciampa e viene fischiato un rigore per la cazzio…😏

  24. Fonti che non posso rivelare: Pallotta vende la Roma per 385m.
    Speriamo che il nuovo acquirente si riveli più serio e sincero del precedente.
    Dovrebbe iniziare ad azzerare il debito con una sana ed oculata gestione.
    Ah… Lo Stadio non si fa’ … Ma io ve lo dico da mo. Qui c’è ancora gente che crede “a quel xazzarone di Boston”.
    Beati voi.

    • Quoto Pasquino,,,neanche poco

      PS: Pasquino,qui non e’ questione che loro credono o meno,e’ questione di prosciutti, piu’ , e meno 😀

  25. Calma. Se non e’ Friedkin sarà qualcun altro.

    Quello che conta e’ che la banca e’ come noi : stufa di pallotta e insoddisfatta della sua gestione.

    Per motivi completamente diversi, ovviamente : a noi interessano i trofei, alla banca i soldi.

    Pallotta non ha portato né l’ uno né l’altro quindi lo fanno fuori come quell’altra incapace che ci ha gestiti in maniera squallida e vergognosamente incompetente per anni.

    La banca vuole i soldi e noi vogliamo i trofei : con un po’ di fortuna la banca ci troveà qualcuno che sarà capace di far arrivare entrambi.

    La banca non e’ scema : lo sanno pure loro che se vinci trofei piu’ prestigiosi di un bonsai poi ti e’ piu’ facile incrementare i ricavi di diritti TV, sponsorizzazioni e merchandising.

    La mediocrità imposta dal disinteresse di pallotta e dall’incompetenza dei sottoposti da lui scelti non piace nemmeno alla banca, perché non ci sono prospettive di crescita e quindi di far aumentare i ricavi.

    Ne deduco che il capo della Goldman Sachs e’ il famigerato Marione : solo lui puo’ essere perché solo lui e i 4 gatti che lo ascoltano sono insoddisfatti dell’operato di James Pallotta.

    Il resto e’ tutto un tripudio di bandiere e fuochi d’artificio per il mitico Presidente: se non viene a Roma da due anni e’ perché la gente gli vuole troppo bene.

  26. Dai step che il gestore sia uno sprovveduto non è accettabile.
    Si può dire che sperava di earn more,but anyway, there’s Delaware.
    Poi se volete farmi credere che “poro pallott’ l’ha fatto per amore della Roma”,vi rispondo fate i bravi lui è in ffp da prima del ffp.
    Poi se volete credere che monchi vende Salah a quella cifra perché è pazzo allora ragazzi mi arrendo.
    Fate i bravi e speriamo che giornalisti (seri,s24,fatto) facciano una seria indagine che ci facciamo due risate

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome