Oyarzabal: “Con la Roma sarà durissima, ma la Real Sociedad è ancora viva. Temo Dybala”

7
436

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Rientrato dopo l’infortunio al crociato del ginocchio sinistro, Mikel Oyarzabal è pronto a prendere sulle spalle la Real Sociedad.

Il numero 10 della formazione spagnola ha parlato alla Gazzetta dello Sport della sfida contro la Roma. Le sue parole:

Le offro un luogo comune: la Real gioca bene, la Roma gioca male.
Non sono per niente d’accordo, e non perché di indole sia contro i luoghi comuni. Nell’equazione inserisco anche la Spagna, l’altra squadra con la quale sono stato recentemente: ci sono tanti modi di giocare a calcio, e sono tutti validi. La Real e la Roma sono quarte in campionato, ognuna con le sue forze, le sue qualità, il suo stile, che dipendono da tante cose: dove giochi, i tuoi avversari, la cultura, la mentalità.

Che idea ha di Mourinho?
Un grande allenatore che ha una qualità fondamentale: la passione. Nel calcio alla fine contano i risultati: quando non arrivano ci vuole qualcosa d’altro, e Mourinho ha un’enorme passione che trasmette a tutti, giocatori e tifosi. Anche perché è arrivato in una città che vive il calcio come lui.

E della Roma?
Una squadra solida in difesa con grande qualità in attacco e con le idee molto chiare. E poi Mourinho ha saputo stabilire una grande connessione con la gente. L’Olimpico è sempre pieno e mi sembra ci sia un grande ambiente. Nelle ultime tre in casa la Roma ha vinto sempre e senza incassare reti. La sconfitta di Cremona non fa testo, una giornata negativa capita a tutti e l’espulsione di Mourinho non ha aiutato in un momento di difficoltà. E infatti dopo hanno battuto la Juventus. Sarà dura per noi, mi aspetto una sfida equilibrata e sono contento di giocare il ritorno in casa.

Come vede Paulo Dybala?
È vero che non è più al centro dell’attenzione come qualche anno fa ma è campione del mondo. La gente tende a dimenticarlo perché magari ha giocato poco, ma ha tirato un rigore fondamentale ed era lì, resta un grandissimo giocatore.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteLa formazione anti Real Sociedad: Llorente-Kumbulla, ballottaggio apertissimo. Tornano Karsdorp e Abraham
Articolo successivoRoma a caccia della continuità

7 Commenti

  1. Tutto bene, maaa…
    Perché sull’ultima domanda non hai risposto:
    Dybala andato alla Roma ha vinto il campionato del mondo, ci sarà un perché noo..??
    Li avresti asfaltati sti ” cazzari…”
    💪🧡♥️

  2. Oyarzabal ci capisce più dei pennivendoli e non solo che buttano fango, sembra che segue le partite della Roma più lui che certi personaggi.
    Complimenti a lui, ha colto nel segno, nella Roma lo vedrei bene.
    E su Dybala ci ha pure azzeccato, infatti 2-0 con la ripartenza di Dybala per il 1° gol e l’assist da calcio d’angolo per il 2° gol.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome