Paga solo Fonseca. La Roma fa ricorso

29
27

NOTIZIE AS ROMA“It’s a shame”. “E’ una vergogna”. Per aver urlato queste parole (e altre sparse) all’arbitro Massa, a un centimetro dalla sua faccia, come previsto Fonseca è l’unico tesserato di Roma e Cagliari a pagare il conto del Giudice Sportivo. Dopo essere stato espulso sul campo domenica (doppia ammonizione), ieri l’allenatore è stato squalificato per due giornate, oltre a una multa da 10mila euro e, ad oggi, non potrà quindi guidare i giallorossi dalla panchina nelle gare contro Sampdoria a Marassi e Milan all’Olimpico alla ripresa del campionato.

Ma una volta appresa la decisione, il club giallorosso ha subito dato mandato all’avvocato Antonio Conte di predisporre il ricorso alla Corte Sportiva d’Appello, con l’obiettivo di cancellare interamente la squalifica. C’è un precedente «fresco» che fa ben sperare: al tecnico granata Mazzarri, anche lui espulso nella partita contro il Parma, la sanzione è stata commutata in un’ammenda e ha potuto sedere in panchina contro il Napoli.

La sentenza fa giurisdizione, perché distingue le espulsioni dei giocatori – obbligati a saltare un minimo di una giornata in caso di cartellino rosso – da quelle degli allenatori. Per capire quanti margini ci sono effettivamente per vedere accolto il reclamo, la Roma aspetta di studiare gli atti che riceverà domani, nei quali si capirà cosa hanno scritto Massa e i suoi collaboratori nel referto.

Per adesso bisogna accontentarsi del complicato dispositivo pubblicato ieri dal Giudice Sportivo in cui si Legge che la squalifica di una giornata è “sanzione da applicarsi automaticamente alla stregua della prescrizione obbligatoria, e direttamente vincolante anche per le competizioni nazionali, dell’art. 62 punto 3, letto in combinato disposto con L’art. 71 punto 1, del Codice Disciplinare FIFA in vigore dal 15 luglio 2019, e comunque in quanto principio generale a cui il Giudice deve attenersi ai sensi dell’art.3, comma 4, 068 e delle sopra menzionate norme FIFA, quindi doverosamente prescindendo dalle previsioni dell’art. 9 C65, già in vigore” e che il provvedimento è stato preso in quanto il tecnico, dopo l’espulsione, si è “avvicinato all’Arbitro con fare minaccioso e aggressivo urlando diverse volte una frase irrispettosa“.

Quello che il Giudice non ha tenuto in conto sono le scuse rivolte da Fonseca a Massa, sia private nell’immediato post-gara sia pubbliche nelle interviste. Inoltre il portoghese non ha accumulato precedenti diffide o squalifiche nella sua breve esperienza in giallorosso. L’udienza per il ricorso dovrebbe essere fissata a metà della prossima settimana dinanzi alla Corte presieduta da Piero Sandulli, possibile che venga ascoltato l’allenatore oltre al legale. Quanto al preparatore atletico Nuno Romano, anche lui protagonista di proteste e applausi ironici a pochi centimetri dal volto di Massa, il Giudice si è limitato a sanzionare la Roma con un’ammenda di 15mila euro in quanto Romano non risulta un tesserato Figc e quindi non era autorizzato a stare in campo. In realtà il collaboratore di Fonseca non può ancora essere tesserato non avendo l’abilitazione in Italia ma siede sulla panchina aggiuntiva da inizio stagione grazie alla clausola compromissoria che ha firmato prima del via accettando il regolamento Figc.

Nessun procedimento, invece, per i presunti cori razzisti della Curva Sud a Joao Pedro (solo 10mila euro all’Atalanta per quelli al viola Dalbert) e non c’è traccia neppure di una presunta lite tra Kolarov e l’ex giallorosso Luca Pellegrini a fine partita: testimoni raccontano che il serbo abbia ripreso il giovane terzino per una frase poco carina nei confronti dei suoi compagni.

(Il Tempo, A. Austini)

29 Commenti

  1. Lo dico senza problemi
    Finalmente qualcuno all’interno della Società sembra si sia svegliato
    Era ora direi…Quando il “Tifo” fà sentir la sua voce…
    Voglio veder se adesso non accettano tale ricorso
    A questo punto la malafede diventerebbe troppo esplicita ma da sti’ corvacci al potere mi aspetto di tutto…
    Forza Mister 🙂

  2. La squalifica la dimezzeranno, “in considerazione delle scuse”.

    Per mostrare “al mondo” che comunque non c’è quell’accanimento che la Roma denuncia, ma disponibilità.

    In realtà, saranno ancora applicati pesi e misure diverse (squalifica a mazzarri annullata) e in questo modo terranno il punto e la pressione sulla società.

    Accetto scommesse in proposito.

    .

    In realtà, la “sparata” di Fonseca, Petrachi e Pallotta è stata giustificata e anche necessaria.
    A stare zitti, ad avere i “giusti” comportamenti, non ti premia nessuno. Anzi se ne approfittano ancora di più.

    Invece, che alzare la voce “frutti” (perché in fondo sono dei vigliacchi) lo dimostrano innumerevoli “pianti” e/o “denunce” che hanno poi portato per chi le faceva a un miglioramento della…

    • Com’è vero quello che hai detto,faranno esattamente cosi’:una giornata perche’ sono buoni.

    • @JonnyB
      Se posso: A me quello che fà imbestialire è questo piccolo passaggio:
      Nessun procedimento, invece, per i presunti cori razzisti della Curva Sud a Joao Pedro (solo 10mila euro all’Atalanta per quelli al viola Dalbert) e non c’è traccia neppure di una presunta lite tra Kolarov e l’ex giallorosso Luca Pellegrini a fine partita: testimoni raccontano che il serbo abbia ripreso il giovane terzino per una frase poco carina nei confronti dei suoi compagni “Ricordo che l’avevo anche detto”
      Nessuno che abbia parlato dei cori razzisti Bergamaschi Invece a partire da Sky e fac – simili,si sono letteralmente inventati i “cori razzisti” stravolgendo completamente quanto accaduto Senza contare le panzane su Kolarov
      Se non è malafede questa, come la si vuol interpretare?

    • Caro JB(Good), concordo al 100% con quello che dici prima del punto.

      Al 90% con quello che hai scritto dopo: penso che le ‘sparate’ possano funzionare ma solo perché arrivano in un momento favorevole: la squadra gioca discretamente, vuol vincere e non perde la testa: nessuna protesta scomposta da parte dei giocatori.

      E Fonseca ci sa fare: non ha preso un rosso diretto, segno che non ha detto nulla di imperdonabile. E penso che il secondo giallo lo prenda a nome di Nuno Romano, che continuando ad applaudire fa girare le palle a Massa.

      Inoltre la protesta è condivisa dalle testate Romane (escluse quelle di Amodei). Ma come dici tu, credo che 1 giornata di squalifica rimarrà e che non sia finita qui…

  3. La AS Roma fa benissimo a presentare ricorso, secondo me, anche perché Fonseca ha chiesto pubblicamente scusa e inoltre non ha alcun precedente di questo tipo nel campionato italiano. Quanto ai presunti “cori razzisti”, è finito tutto in una bolla di sapone, come del resto era giusto: d’accordo sul “no” assoluto al razzismo (e alla volgarità), ma mettere sotto accusa un intero settore di uno stadio per qualcosa che evidentemente non ha commesso sarebbe stata una vera e propria ingiustizia.

    • è quello che dicono tutti gli juventini ogni volta che la Roma viene derubata e si permette di indignarsi e di protestare.

      Mi fanno ridere per non dire che mi fanno pena, quelli che fino a ieri esaltavano le proteste di Franco Sensi contro il palazzo, e ora che lo fanno Pallotta e Petrachi, allora chiedono di abbassare i toni sennò gli arbitri si indispettiscono e ce la fanno pagare.

      I cerchiobottisti della terra di mezzo.

  4. Squalifica o no credo ci siano modi per condurre la squadra anche se non si sta in panchina,sarebbe interessante sapere invece quali provvedimenti verranno presi nei confronti di Massa

  5. I mistificatori della realtà in queste notizie,latitano
    Ma forse e’meglio cosi,so capaci di girare la pizza,anche di fronte all’evidenza.
    La stessa cosa Successa tra Kalinic e Pisacane,l’ha subita KOLAROV nel derby. Li tutta a posto. Ma la porcheria più grossa fatta da Massa,e’stata la perdita di tempo,per la serie perdo tempo cosi non decido niente, (nell’attesa di una chiamata dal Var…che non ci e’stata)

  6. Col Milan con una sola mission: FARGLI MALE MALE MALE!!! Calcisticamente s’intende. E chiudere così una faccenda schifosa. Dobbiamo annientare tutte le velleità del sistema “per proteggere quel quarto posto per il Milan”! Forza Roma

  7. Al 100% con Fonseca e Petrachi e Pallotta ( anche se sta su twitter), bravi ! Se fosse successo a Conte non gli sanzionavano nulla
    In Champions nella partita Valencia-Juventus 2018 venne espulso Ronaldo, Nedved andò a schizzare saliva in faccia all arbitro nei tunnel per gli spogliatoi, successo niente…sarebbe servito una bella conferenza dove si massacrava di insulti la FIGC proprio come fa Agnelli ogni volta che subisce un torto….

    • Io sono dell’idea che la Roma dovrebbe essere più forte di ogni avversità: compresa questa incapacità e/o malafede arbitrale.
      Però se subiamo dei torti dobbiamo evidenziarlo.
      Certo, nei limiti che consente la reazione a caldo, si dovrebbe trovare il giusto equilibrio tra forma corretta e sostanza forte. Anche perché è chiaro che non ce ne perdonano una.
      Quel che scrivi suggerisce una roba intrigante: evidenziare la disparità di trattamento fra situazioni analoghe. Perché si tratterebbe di fatti, e non di opinioni su fatti. E i fatti non possono essere smentiti.

      • Caro Hic, non dico che ci sia in atto un piano per farci fuori (Calcisticamente parlando).

        Ma se ci fosse non credo che sarebbe possibile essere più forti di una ‘malafede’ che provenisse dalla FIGC.

        Per liberarci della precedente mafia calcistica ci volle la Magistratura Ordinaria e anche adesso, mi sa, non sarebbe diverso.

        • Caro Enrico, anch’io non so dire cosa ci sia dietro. Colgo soltanto segnali ‘strani’: il VAR che si usa con criterio cinofallico, la Lotitese che gioca quasi sempre dopo le dirette concorrenti, il Chiello e la sua banda che circondano gli arbitri urlando, e tutti zitti… Dettagli così, che possono interpretarsi in tanti modi. P.es. che più che un disegno anti-Roma (o anti-Pallotta, come pure è stato detto qui), c’è una disposizione d’animo piuttosto preconcetta, alimentata da media certo non benigni (a parte TRS e, ovvio, La Voce del Padrone).
          Se alla fine si tratta di sfumature, anche le sfumature possono far parecchia differenza. Un cartellino giallo non dato può far schierare un giocatore chiave in una partita importante.
          (segue)

        • Detto questo, in realtà anch’io dispero che rappresentare con puntiglio gli impari trattamenti cambierebbe le cose. Però almeno li si evidenzierebbe nei modi dovuti. Se il rigore contro il Lecce non ce l’hanno dato, perché danno il rigore per il Cagliari visto che il tocco è analogo? Non vi sono direttive precise al riguardo date agli arbitri? Non c’è malafede in questo?
          Se Petrachi esprime un concetto giusto con parole migliorabili, ma due giorni prima Lotrattore se n’esce con il discorso della normalità della pelle, perché quest’ultima sarebbe una gaffe e sull’altra ci si deve ricamare per giorni?
          Sai che c’è: mi rode subire episodi assurdi e scoprire che per giunta avremmo torto, nella forma se non nella sostanza.

  8. AHHH ora siamo da campetti di periferia
    Ma come funziona e’sempre e solo colpa nostra?
    E non protesti,e perche’non protesti.
    Poi protesti e perche’prostesti.
    Ci massacrano mediaticamente,ma per marione la società e’protetta dalla stampa,quale?
    Prendiamo pali e traverse,ma non e’sfortuna.
    La lazio prende 4 pali?Allora siamo fortunati
    Ma non vi rendete conto che fate ridere..

  9. Grande Fonseca!
    Io avrei fatto tre volte peggio! Era uno schifo totale, non dire niente avrebbe significato di essere un perdente!

  10. Queste battaglie dalla notte dei tempi non hanno mai portato a nulla.
    Il calcio è mosso dal denaro. Come si è visto con il caso Moggi, la Juve si è fatta un pò di serie B e poi è tornata a spadroneggiare nel campionato italiano come e più di prima.
    Perché con i soldi si comprano i giocatori migliori e si guadagna il “rispetto” del sistema.
    Potrà non piacere ma funziona così.
    Alla Roma serve il vil denaro (e quindi chi è in grado di metterlo) per riportarla al livello che le compete, raggiunto da Viola e da Sensi, e in parte anche da Pallotta quando è riuscito a infastidire la Juve con i secondi posti. Ne servivano altri per vincere.
    Ora che i soldi son finiti torniamo Rometta, con tutto quello che ne consegue anche a livello di trattamento arbitrale.

  11. La protesta di Fonseca e del suo secondo è comprensibile perché in campo le cose si vivono in maniera estrema, anche se il gol di Kalinic era da annullare. Le lamentele social di Pallotta sono Stra inutili e ben lontane dalle battaglie di Franco sensi,chi le paragona evidentemente ha un concetto distorto del senso di appartenenza alla Roma.
    Petrachi abbiamo capito che non è un grande comunicatore, si dedicasse al mercato perché ogni volta che apre bocca fa solo danni.
    Se già ci abbandoniamo al pianto come fanno i soliti noti di conseguenza potrebbe essere un’ altra stagione triste.
    Bisogna reagire vincendo sul campa senza i soliti alibi.

  12. Kalinic – Pisacane stesso fallo subito da Kolarov nel derby…
    Nel secondo caso,quello di kolarov gol regolare
    Eppure il fallo (?) E’uguale…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome