PAREDES: “Il sogno di De Rossi era allenare la Roma con me calciatore, e poi andare insieme al Boca”

10
417

AS ROMA NEWS – Leandro Paredes, tra i protagonisti del nuovo corso alla Roma di Daniele De Rossi, ha rilasciato un’intervista al canale sportivo argentino TYC ed ha commentato anche l’esperienza da giocatore al Boca Juniors dell’attuale tecnico giallorosso.

“Era già innamorato prima di andare al Boca. Guarda sempre tutte le partite. ‘Ieri abbiamo vinto’, mi dice. Quando non era ancora allenatore mi ha detto che il sogno era allenare la Roma, farmi tornare al club e poi andare insieme al Boca, le sue dichiarazioni.

Era felicissimo al Boca, parlavamo sempre in quel periodo, era impazzito. È stato lì per poco tempo, non è facile arrivare e adattarsi. La gente vuole che tu arrivi e giochi, è normale ma i giocatori sanno che non è facile. È successo a Cavani che è arrivato ed è stato molto criticato, doveva impegnarsi perché ha grinta e passione”.

L’argentino, poi, ha parlato anche del suo possibile ritorno al Boca Juniors: “Non ho fissato una data, non fisso una data per niente nella mia vita. Cerco di vivere la mia vita e la mia carriera giorno per giorno. La voglia di tornare al Boca c’è sempre, l’ho già detto, ma non fisso una data”.

Fonte: TYC Sport

Articolo precedentePELLEGRINI: “Chi viene qui deve sapere cosa significa giocare per la Roma. Mancini il compagno più casinista. Assist? Ora preferisco il gol” (VIDEO)
Articolo successivoVinco e resto

10 Commenti

  1. Allenare te? Daniele si accontentare di poco…..ma per cortesia…..Daniele è la nostra Roma al momento, così come fu di giannini, totti, falsa, Aldair, Conti, pruzzo , montella, cassano, batista, Pizarro, etc etc…..Non credo che un allenatore che ama, tifa e sogna la Roma esulta di trovarsi con Paredes il regia, uno dei calciatori più lenti del panorama mondiale. Un buon calciatore , nulla di più ed aggiungo, dopo aver visto ieri sera Real Madrid – City, sono sempre più convinto che ormai siamo un campionato di serie B e non vedo luce a breve termine sinceramente. Ho visto Rodri, Modric, Camavinga, kross, Bernardo silva, e poi vedo paredes, cristante, pellegrini e mi vie’ da piagne ‘ ….altro che sognare di allenarti caro Paredes o Paresi è uguale…..

    • RCM: piano con certi giudizi. Se non ricordo male l’anno scorso tre italiane hanno disputato le tre finali delle coppe europee. D’accordo che tutte hanno perso, ma nessuna è stata asfaltata: l’inda con un po’ di qulo poteva anche farcela, la fiore l’ha buttata nel water di suo e a noi sappiamo benissimo come è andata… In Spagna non tutte le squadre sono come il Real così come in Inghilterra non tutte sono come il city. Per quanto riguarda Paredes, anche a me sembrava che gli mancasse sempre un etto per fare il kilo, ma ora lo sto rivalutando, del resto non si diventa campione del mondo per caso…

    • quando li hai visti ieri, la saga degli errori.
      Mi sa’ che Ancelotti quando sono rientrati se li è mangiati.
      Sembrava di vedere una partita scapoli ammogliati. Nemmeno se giochi in serie C se sei marcato da tre persone esci palla al piede, specialmente con un arbitro che non fischia niente.
      sembrava un esibizione più che una partita.

    • Se il primo gol del City lo avesse preso la Roma, oggi si sarebbe parlato di un errore da dilettanti.
      Se il secondo gol del Real lo avessero segnato alla Fiorentina, Italiano sarebbe stato crocifisso per la linea difensiva troppo alta e suicida.
      Il terzo gol del Real altrettanto imbarazzante. Avete insultato Cristante perché contro la Salernitana ha lasciato spazio a Candreva che si è inventato il gol della domenica. Chi stava marcando Valverde?? Karsdorp??
      Sicuramente una bella partita da vedere, con grandissimi campioni. Ma non mi parlate di grande tattica di Guardiola e Ancelotti.

  2. Sta fissa pe er Boca de DDR nun l’ho mai capita. Sarà che pe’ me esiste solo na squadra ar monno. Quanno me chiedono, ma qual è la squadra tua preferita inglese? Fra River e Boca chi sceji? Fra Barça e Real? Io amo solo l’Aesse Roma e disprezzo tutto er resto…

    • @ Giraldi Nico

      La vedo come te …
      io non so’ che età tu abbia .. io mi sto’ avvicinando ai 60 e tifo ROMA dai tempi di Ginulfi …Santarini …Scaratti e Cordova ..Cappellini e Salvori etc etc (la mia Amata Rometta di quei tempi ) e via via dicendo fino ad oggi …
      ma ‘sta cosa di appassionarsi anche ad altre squadre che non siano la ROMA e BASTA, penso sia una “moda” giovanile … cioè di quelli che hanno, piu’ o meno, dai 35/40 in giu’ …
      generazioni che hanno iniziato a tifare mentre nascevano e poi si affermavano i social …le TV ( a pagamento in particolare ) che iniziavano a far vedere tante partite di tanti altri campionati … poi i videogiochi di calcio ( da non sottovalutare ) e di tutto di piu’ … io, le uniche immagini di altre squadre, le potevo vedere solo in qualche partita di coppa, vs squadre italiane, trasmesse dalla RAI oppure su Teleroma 56 ( mi pare) con la Prima divisione Inglese ( attuale Premier League) o qualche partita, bellissima, del campionato Brasiliano ( su Teleregione, anche qui vado a memoria, non so’ se sbaglio canale),fine anni ’70, primi ’80 …poi altro di “straniero”, nulla.
      Forse per questo le nuove generazioni tendono a tifare/simpatizzare (dopo la ROMA …ovviamente non in egual misura …penso e voglio sperare) altre squadre in tutto il mondo ( quasi nessuno lo fà per un altra qualsiasi squadra in Italia che sia in Serie A oppure in serie D).
      Chiudo facendo l’esempio di mio nipote 20enne…malato di Roma (grazie a me) che pero’ ha una forte simpatia (forse ora un po’ piu’ annacquata) per il Barcellona …soprattutto quando era piu’ piccolo, quando c’era ancora Messi, a 13 anni ando’ con la sua famiglia a Barcellona … compro’ di tutto del Barca …si fece foto con tutto quello che poteva essere blugrana, sembrava un bambino nel paese dei balocchi.
      Hai voglia io a spiegargli: “ma che te frega der Barca, esiste SOLO la ROMA” … e lui: “si …si …lo so’ … pero’ il Barcellona è la mia seconda squadra DOPO la Roma”.

      Ecco …tutto sto “Pippone”, per dare una mia personale spiegazione, sul fatto che molti giovani di adesso, che amano il calcio e la Roma ( ma non solo …succede anche a tifosi di tante altre squadre, Italiane e non), simpatizzano anche per altre squadre nel mondo.

      Invece per me … riprendendo uno striscione famoso in curva nord ( SI …Nord), dalla metà degli anni ’80 in su’, per qualche anno

      “Roma solo Roma Roma e basta!!!”

      Sepre Forza ROMA !!!

  3. Leandro non vorrei deluderti ma Daniele se fosse per lui firmerebbe a vita con la Roma.Quindi scegli o rimani e non mi dispiacerebbe o vai ma da solo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome