Parte lo “Zeman 2”: funzionerà?

0
1102

zeman8

CORSPORT (A. GHIACCI) – Oggi a Trigoria sarà possibile scoprire la nuova versione di Zeman. Dopo i confronti con la società, seguiti alle parole pesanti del tecnico su «mancanza di regole e di disciplina», Zeman darà vita alla consueta conferenza stampa della vigilia, appuntamento che servirà come sempre da presentazione della partita di campionato (domani sera c’è Roma-Cagliari all’Olimpico). Il problema è che con l’allenatore giallorosso si dovrebbe poter parlare solo ed esclusivamente di campo, così da evitare qualsiasi polemica: mai più temi che non riguardino la squadra, ai quali se presentati sotto forma di domanda dagli addetti ai lavori si sentirà una risposta simile a «chiedetelo alla società».

I dirigenti della Roma, infatti, battono su questo tasto da sempre. Prima il direttore generale Baldini, poi il direttore sportivo Sabatini: «Qui non si parla mai della partita e si affrontano altri temi. I giocatori poi sui giornali vedono che c’è dell’altro mentre invece dovrebbero ricordarsi che c’è anche una gara da affrontare». In pratica la Roma pensa che le distrazioni derivino da polemiche create apposta per «destabilizzare l’ambiente». Il club, nella due giorni di quasi esonero e riconferma, è stato chiaro con Zeman: non saranno più ammessi passi falsi dal punto di vista della comunicazione. Sarà, probabilmente, una “partita” per provare a capire qualcosa di più sul campo: perché Zeman, quando si parla di tattica e di scelte di formazione non ha mai parlato chiaro per strategia del tutto legittima. Piuttosto, quando c’è stato da affrontare altre situazioni lo ha fatto spesso senza che nessuno lo chiedesse espressamente. La prova è data dal fatto che uno dei dubbi maggiori della Roma nel momento di scegliere Zeman era proprio questo: come poter controllare un allenatore che da sempre non ha peli sulla lingua. (…)

Articolo precedenteAnvedi come cambia Zeman!
Articolo successivoFINALMENTE GIALLOROSSI: SIAMO ON LINE!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome