PAU LOPEZ: “Mirante è una persona incredibile, anche per lo spogliatoio. Mi ha aiutato tanto da quando sono qui”

12
2153

AS ROMA NEWS – Il portiere spagnolo Pau Lopez è stato intervistato dall’AS Roma Match Program ed ha parlato anche della partita di domenica sera contro l’Inter, ma soprattutto ha speso bellissime parole per Antonio Mirante. Queste le sue dichiarazioni:

Roma-Inter?
Sarà una partita difficilissima. È una squadra impegnativa da affrontare ed è molto forte a livello offensivo: servirà massima concentrazione dietro.

Siete alla ricerca della quarta vittoria consecutiva…
Non sarà facile vincerla, ma noi faremo di tutto per riuscirci. Ricordo la partita dell’andata, dove giocammo molto bene, quando molti ci davano già per sconfitti. Domenica servirà lo stesso atteggiamento, creando qualche occasione da gol in più da poter concretizzare.

Mirante?
Antonio mi è sempre stato vicino dall’inizio, mi ha aiutato molto dal mio arrivo. È una persona incredibile, anche per lo spogliatoio, è importante per tutti noi, per la sua esperienza e per le prestazioni quando gioca.

La vittoria di mercoledì sera contro l’Hellas Verona?
Affrontare l’Hellas Verona era difficile, è come l’Atalanta, ma ci siamo comportati bene, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo lottato fino alla fine, giocando una partita molto seria. E abbiamo vinto, cosa più importante.

Fonte: asroma.com

12 Commenti

  1. Eh no Pau, nemmeno una polemicuccia hai espresso? Domani come mangia il magico mondo dell’etere romano? Troppa serenità 😉

    • E daye Anonimo, nun te ce mette puro tu …daje un po de tregua, adesso c’ha ben altro a cui pensà …l’unica fortuna che je rimasta è che il campionato è finito, fosse durato un altro paio de domenche, pure stavolta sarebbe finio sotto la Magica infragendo na tradizione in voga da decenni …quella che na volta su 10 la Lazie riesce a sta sopra la Roma ! E dai su …fa ER bono, lascialo respirà (o-o)

  2. Un portiere pagato 30 mln 3 netti di ingaggio con rendimento da medio-bassa classifica…basta così tanto per riaccendere l’entusiasmo dei tifosi. È l’effetto-Pallotta

    • Hai ragione. Tare sì che ci vede lungo, meglio Strakosha.
      Quando ti ricorderai che Pau Lopez è il portiere della ROMA sarà sempre troppo tardi.
      Pallotta, Pallotta, Pallotta, non sapete dire altro; se il giocatore sbaglia un rigore, la colpa è di Pallotta; se la Roma perde in casa due a a zero con l’Udinese la colpa è di Pallotta; se c’è il coronavirus, la colpa è di Pallotta; se alla Lazio danno 16 rigori dei quali più della metà inesistenti la colpa è di Pallotta.
      Andate appresso a quattro prezzolati che scrivono sui giornali e che rivelano tutta la loro acredine solo perché a Trigoria (giustamente) non se li filano.
      Ho un solo desiderio: che Pallotta se ne vada prima possibile solo per non sentire più le Vostre lamentele da menagrami: ma tanto cambierete solo il nome, alla prima sconfitta ce l’avrete con Friedkin o chi per lui (nun viene a Roma, ha comprato male, smembra la squadra, si è fatto scappare la promessa dei pulcini).

  3. Errore nel derby….poi un paio di uno contro uno con attaccante con palla sotto le gambe (non sono papere)…altri errori non ne ricordo…troppo facile crocifiggere i portieri per un errore. Spero resti il prossimo anno

  4. Ma sì Dave bears, errore AL derby ed uscita un po’ avventurosa su Pandev a Genova… Poi basta. Ma col Napoli se non c’era lui, allora, quanto finiva?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome