Paul Mitchell come nuovo ds: ora è lui il favorito dei Friedkin

106
2522

NOTIZIE AS ROMA – Prosegue la ricerca di Dan e Ryan Friedkin per la figura del nuovo direttore sportivo. Stando a quanto scrive l’edizione odierna de Il Tempo (L. Pes), ora c’è un nome nuovo come favorito alla successione di Tiago Pinto a Trigoria.

Si tratta di Paul Mitchell, ex dirigente di Tottenham, Lipsia e Monaco, club che ha lasciato lo scorso ottobre). L’inglese, quarantadue anni, rappresenta una figura giovane e di campo, legata (come accaduto in passato) al mondo Red Bull che ha sempre intrigato la proprietà texana.

Un nome, quello di Mitchell, che presenta i requisiti richiesti e che in questo momento sarebbe anche nel mirino del Manchester United. Oltre all’inglese, sulla lista da aggiungere anche i nomi del tedesco Christopher Vivell e quello di Francois Modesto, caldeggiato dalla ceo Souloukou visti i buoni rapporti e le collaborazioni passate.

Nella lista non compare invece il nome di Frederic Massara, segnalato fino a qualche giorno fa come il grande favorito, così come nessun profilo italiano: i Friedkin dunque sembrano determinati ad affidarsi nuovamente a un dirigente di respiro internazionale.

Fonte: Il Tempo

Articolo precedenteRenato Sanches tra Turchia e Grecia. Mou vuole Soyuncu, ma sul turco piomba il Fulham
Articolo successivo“ON AIR!” – FOCOLARI: “Coppa Italia? Per i romanisti era un portaombrelli, ora siamo noi gli snob…”, CORSI: “Il derby va vinto e basta”, ROSSI: “Se è la Roma delle ultime partite può farcela”

106 Commenti

  1. ecco n altro pinto..che ha fatto il membro del cda del Monaco, scouting con le varie squadre red bull, brigantino, lipsia..ao in italia c’è stanno quelli bravi..

    • Sarebbe la conferma che i Friedkin stanno seguendo il progetto Pallotta (fase 2).
      Un DS straniero che dovrà vendere prima che investire per tenere a galla la società in attesa dello stadio, poi passeranno la proprietà.
      Pinto non ha avuto la sfrontatezza di Monchi nel perseguirlo. Questo nuovo sarà più efficace.
      Non avevo dubbi sulla assenza di progetti della società, troppi erano i segnali dietro gli show acchiappa tifosi che ti lasciavano al settimo posto..
      Peccato .. vorrà dire che dopo il mancato rinnovo dell’abbonamento allo stadio non rinnoverò neanche quello di DAZN.

    • perché gli italiani bravi non vengono a fare mercato senza soldini, solo per far felice la direzione!

    • Mi chiedo come i tifosi della Roma che protestarono contro Dino Viola perché non “cacciava i sordi”, contro Franco Sensi perché non “cacciava i sordi”, due Presidenti che ci hanno messo il cuore per portarci lo Scudetto, possano accettare senza fiatare lo scempio visto con queste due Presidenze americane, palesemente presi in giro con impegni di gloria mai rispettati.
      Ci hanno salvato dal fallimento certo e siamo loro grati.
      Però in questo frenetico valzer di milioni con una struttura societaria passata dalla PMI alla multinazionale, con dirigenti strapagati, giocatori con ingaggi da Champions, mi spiegate cosa abbiamo ottenuto? Una conference league .. passo e chiudo

    • Asterix, gli americani sono bravi negli show, c’era da aspettarselo.
      Come dissi all’indomani della loro discesa in campo, la tifoseria avrebbe dovuto commemorarli a risultati ottenuti, così come avrebbe dovuto commemorare Mourinho all’arrivo dei tituli.
      Finora l’accoppiata Friedkin/Mou ha portato una conference league e una finale di europa league, traguardi che, dopo anni di nulla, sono stati da noi accolti come oro colato, forse anche giustamente.
      Poi però quello che ci si aspettava è che questi fossero dei punti di partenza, non dei punti di arrivo. A me pare che i Friedkin stiano facendo come dici te esattamente quello che ha fatto Pallotta che dopo la semifinale di champions ha tirato i remi in barca.
      Come diceva uno il tempo il è galantuomo, presto sapremo la verità.

    • asterix:
      Mi chiedo come i tifosi della Roma che protestarono contro Dino Viola perché non “cacciava i sordi”, contro Franco Sensi perché non “cacciava i sordi”, due Presidenti che ci hanno messo il cuore per portarci lo Scudetto, possano accettare senza fiatare lo scempio visto con queste due Presidenze americane, palesemente presi in giro con impegni di gloria mai rispettati.

      se ti fossi fermato qui sarei stato d’accordo con te al 100%, ma poi dici che ci hanno salvato dal fallimento, quale fallimento? ma davvero pensate che facciano fallire così su due piedi una società da oltre 5 milioni di utenza?
      ma voi pur di salvare la asroma non mettereste 10 euro a testa? io si e sono sicuro anche voi!

      ergo parli bene, però fai un controsenso allucinante, se dici di reclamare (almeno con striscioni – ad esempio domani nel derby immaginate che botta sarebbe contro i friedkin) contro i texani e poi li difendi.

      il muto è un gestore, come lo era pallotto (lo chiamo così io), il vero proprietario è goldmans e le banche non si tengono società a perdere…mi fermo qui sennò poi me bannano se spiego meglio.

    • Asterix tu puntualizzi sui settimi posti ma dimentichi i punti tolti e la euroligue.. meno male che c’è lo ricordiamo in tanti in primis coloro che riempiono lo stadio.

    • Vogliamo Massara!!!!! I buoni DS in Italia sono solo quelli che conoscono bene la serie A ed i migliori sono : Marotta, Giuntoli, Carnevali, Sabatini, Marino ecc. tutti italiani… TUTTI ITALIANIIIIII

    • Pura scuola sofista. Apterix da Leontini. Si afferma di tutto e il contrario di tutto cosi’ ci si azzecca sempre.
      ” Sarebbe la conferma che i Friedkin stanno seguendo il progetto Pallotta (fase 2)…..
      … Non avevo dubbi sulla assenza di progetti della società … ”
      Allora, i progetti ci sono o non ci sono?
      “…Un DS straniero che dovrà vendere prima che investire per tenere a galla la società in attesa dello stadio, poi passeranno la proprietà…”
      Anche questo Pallotta 2.0? Mi pare che con il broccolaro abbiamo avuto solo uno straniero, Monchi. Quindi, ora di passare ad un italiano. E poi, che senso ha depauperare la squadra prima di rivendere. E se ti resta il cerino in mano, con lo stadio? Dove li riprendi gli 800 ml investiti?
      Sofismo e demagogia della più BRUTTA acqua.

    • @Asterix @Alberto il punto è che voi parlate di presidenti di un calcio che non esiste più e che non si può più fare! Le regole sono state cambiate, il FFP ha bloccato la possibilità dei presidenti di svenarsi per accontentare le masse… I Friedkin hanno speso 800 milioni, ma solo 120 per il mercato, se ne avessero potuti investire 400 nel mercato oggi staremmo parlando di un’altra squadra, e festeggeremmo vittorie e trofei, invece quei 400 sono finiti nelle casse dei creditori lasciati da Pallotta e per garantire la sopravvivenza di una società che spendeva 3 volte più di quello che guadagnava, e che per non subire l’esclusione dalle coppe da parte della Uefa ha dovuto accettare la cravatta stretta al collo. Col senno di poi sarebbe stato meglio nn fare il Settleman Agreeman, restare anche 2 anni fuori dalle coppe, e forse oggi avremmo meno problemi e una squadra decente, ma non avremmo avuto Tirana, non avremmo avuto Budapest, e senza coppe probabilmente neanche Mourinho, Dybala, Lukaku… Voi cosa scegliereste?
      E’ vero, ci sono stati degli errori, come li fanno tutti, ma abbiamo anche subito dei torti, tipo Budapest, che ci hanno tolto la possibilità di poter investire con i soldi della vittoria della coppa ma sopratutto della CL dove quest’anno avremmo dovuto essere. Io onestamente, per quello che è il calcio di oggi, quelle che sono le possibilità che “ci hanno lasciato”, sono orgoglioso di quello che ha fatto questa società, e credo ancora in loro…
      Forza Roma!

    • qui stiamo in italmafia…..questi (” i volponi” )se li legano come gli pare…il nord la fa da padroni ….guardate Napoli e Lazio, anche se fa piacere, ma una domanda c’è la potremmo fare…….dove sta il potere…

    • DS italiano… io non capisco, tanto un DS della Roma deve sopratutto comprare all’estero, perchè quando compraimo in Italia abbiamo la “lobby” contro, è evidente che i Friedkin sono convinti che non possiamo “batterli qui” quindi le strade migliori portano all’estero. Quando la juve si deve sbarazzare di un “peso” arrivano le piccole italiane a prendersi il giocatore, e i talenti italiani a loro li vendono “a saldo” a noi ce li fanno sempre pagare. Gli italiani “buoni” in rosa la Roma se li è quasi sempre costruiti in casa oppure li ha presi da perfetti sconosciuti (tranne qualche eccezione). La storia recente dimostra che DOBBIAMO comprare bene all’estero e magari riuscire ANCHE A VENDERE BENE sempre all’estero.
      I DS italiani sanno benissimo che non possono mettersi contro la lobby, l’ultimo a farlo è stato Baldini ai tempi di Franco Sensi, pure Sabatini i “colpi” li ha fatti all’estero, quindi è logico cercare qualcuno che abbia contatti buoni nel calcio Europe che conta. Se vuoi comprare bene in italia devi fare come le quaglie, che non rompono alle grandi, il cui unico obiettivo è la Romae a cui, per ingraziarsi il senatore, a volte “regalano” qualche giocatore anche in italia che non interessava alla altre.

  2. Basta che non sia un ” Pinto 2 alla riscossa”…… Io onestamente preferirei un DS che conosca la realtà italiana ed abbia uno scouting all’altezza. Poi,magari questo è migliore,ma non lo conosco.

    • Hai ragione, queste stronxate servono soltanto a riempire le pagine dei giornali e a far dire un sacco di caxxate in libertà ai frustrati come Apterix.

    • potremmo prendere Petrachi…
      e daje…
      salvo poi andare a pietire giocatori alle cantere altrui…
      (tipo l’univero red bull, appunto)

    • Eschilo eschilo che qui si Sofocle. Attenti alle scale che sono Euripide e fuori c’è un Solone che Tucidite

    • Liceo Statale “Augusto” 1968-1973. L’ho imparata li la strofetta, solo che nella mia versione Solone non c’era, solo i grandi della Tragedia Greca. Il finale era: attenti alle scale che sono Euripide senno’ Tucidite.
      SFR

    • bravo Sting cosi puoi giustificare i prosciutti di tuo papà al Professore di Filosofia..eh eh eh

    • @orange😂😂😂 arzilla 🥹omenomen
      Pure te che sfotti😂 avrà o no il diritto di andare sempre in bianco? Eddaje, e poi se lo ridicolizzi e je revocano la merenda quotidiana?
      Che cuore peloso che sei🙈
      😂😂😂😂 sciao 😂😂😂😂
      Forza Roma

  3. Hanno un approccio globale del mondo dirigenziale, per loro la ASRoma è una entità imprenditoriale.
    Se sia giusto o no si vedrà ma sicuramente è l’andamento ormai “in auge” a certi livelli.
    Scordiamoci le bandiere sportive e affettive (Totti, De Rossi …) non fanno parte della loro cultura industriale.
    Non sono tifosi e non lo saranno i dirigenti che prenderanno, per loro sarà sempre una imprenditorialità asettica e finanziaria, per questo non credo di una qualsiasi sensibilità legata agli umori e lamentele del tifo.
    Sono sempre più convinto che le americanate alla Dybala all’eur e l’ingaggio di Mourinho fanno sempre parte di quella loro concezione di gestione imprenditoriale.

    • Aho’, c’hai messo solo tre anni per capirlo? Complimenti!

      “…passano gli anni, cambiano i giocatori e anche i presidenti, ma noi saremo qua…”
      U⚡R

    • L’ “entità imprenditoriale” però da tre anni viaggia tra il sesto e il settimo posto. Perde soldi e compra bidoni. Sarà che un conto è dirigere il negozio di autoricambi Toyota, gli alberghi, guidare l’aeroplanetto e un conto è dirigere una società di calcio senza sapere neanche quanti giocatori vanno schierati in campo? Perchè non se ne tornano nel texas e lasciano a qualcuno che ABBIA SOLDI VERI E INTENZIONI BUONE??

    • Kawa, lui però si impegna tanto 😂 ieri l’ostilità di Rocchi ha superato il segno, striscione striscione arf arf
      😂 Ciao
      Forza Roma

    • Invece Marco, che di fatturato fa 100 miliardi l’anno, sa come si dirige una società calcistica e come la si struttura. Ma sei er fratello brutto de Monika, per caso?

    • @Marco soldi veri? perchè quelli che hanno messo fino ad ora erano del monopoli? ma chi se la deve prendere sta Roma? Elon Musk? sono stufo di leggere ste caxxate, qua non siamo a football manager lo capisci o no? se sfori di un euro il settleman agreeman se il monte ingaggi non si abbassa di anno in anno fino al 2027, per fare le coppe devi andartene in superlega (che ancora non esiste)
      Mo cerco di fartelo capire meglio come stanno le cose…
      Facciamo che la Roma è una persona ai tempi del farwest, ha “rubato” soldi alla banca ed è stato condannato, lo sceriffo lo ha messo sulla sedia legato come un salame e gli ha puntato il fucile alla testa. Questa era la situazione con Pallotta, che mentre lo sceriffo stava per sparare ha venduto… So arrivati i Friedkin e hanno detto allo sceriffo “aspetta fermo, non lo uccidere, lo faccio lavorare per me e gli faccio ripagare il debito lavorando, se nel frattempo sbaglia di nuovo gli puoi sparare senza processo!”…. Lo capisci ora??? la Roma per la legge e per la Uefa è un entità “viva”, che deve essere autosostenibile, se la compra Elon Musk e ci mette 10 miliardi di dollari per comprare i giocatori la Uefa non ti fa partecipare alle coppe e il marchio perde valore. Esiste qualcuno così stupido da investire per comprare una società, buttarci soldi dentro facendola scendere di valore solo perchè uno come te, o me, o qualunque altro tifoso possa passare 2 ore felici allo stadio??? se esiste, non è un miliardario, perchè qualunque miliardario ragioni in questo modo diventa povero in pochi mesi.

  4. Con la cessazione del decreto crescita diventeranno meno convenienti i profili stranieri e di conseguenza saranno più appetibili i giocatori italiani.
    Ritengo che non arruolare in squadra un DS italiano o comunque un dirigente che conosca il calcio italiano sarebbe un errore.
    Infatti se i Friedkin vogliono assolutamente continuare con la linea esterofila (che sinora però ha fatto solo danni) nessuno vieta loro di arruolare più di un dirigente per completare i ruoli scoperti e a quel punto almeno un dirigente italiano sarebbe benvenuto.
    Al momento abbiamo un GM dimissionario ed una CEO con mansioni da GM.
    Volendo mancano un DS, un DT, ed un DG/GM se la Lina venisse confermata nel solo ruolo di CEO.

    • Caro Vegemite
      Sei persona che ragiona con la sua testa.
      Esiste una ragione per cui si sceglie un DS che opera in un altro campionato per gestire una società di serie A.
      Può agire in modo spregiudicato senza aver paura di rovinarsi carriera..
      Nessuna altra società italiana ha un DS straniero (neanche la Fiorentina “americana”). Chiediamoci il perché

    • “Nessuna altra società italiana ha un DS straniero”… Nessuna tranne il Monza che ha un Francese (anche se il nome sembra italiano…), che è una delle squadre che negli ultimi anni è cresciuta di più in Italia. Ma fà così paura dire che non conta la nazionalità ma la QUALITA’??? Io un DS capace lo prenderei pure da Tonga.

  5. Un DS che dovrà lavorare sodo e soprattutto, vista la situazione economica, salvaguardare il lavoro del settore giovanile dove occorre tirare fuori altri Bove senza lasciarli partite per quattro spicci.

    • Dieci ml per Felix (ospite ieri sera a Chi l’ha visto), altri dieci per il duo Volpato/Missori, sono 4 spicci? Tu devi essere l’Emiro del Qaqasodic, che si accende il sigaro con un bigliettone da $ 10.000.

  6. L’ algoritmo americano mi sa che è razzista, gli fanno schifo i dirigenti italiani o quelli militanti nel nostro campionato.
    Proseguiamo ancora con le candidature straniere che non hanno mai messo piede in Italia, sperando che siano competenti nel gestire l’area tecnica

  7. Certo che è strano, si chiede a gran voce un DS italiano che conosca bene le dinamiche del calcio nostrano ma solo a sentir parlare di un allenatore italiano che non sia i soliti nomi noti, qualche tifoso subito si disgusta! se rifondazione deve essere, rifondazione sia! a partire dal Mister verso un allenatore.

  8. Siamo proprio con il morale a terra, brutto periodo, totale confusione e smarrimento. Non erano certo queste le aspettative, sognavamo una grande squadra, una societa’ forte, ambizione ai massimi traguardi e invece…….ma proprio oggi ricorre l’anniversario del Commando Ultrà Curva Sud! La Storia, la Leggenda.Vincere malgrado tutto!
    Auguri CUCS! Dajeeeee Romaaaaaaa! Avanti Curva Sud!

  9. secondo me ai Friedkin je piace come sona er nome… tipo john wayne in ombre rosse, noi avremo paul mitchell in ombre giallorosse…come sona bene…

  10. C’era un utente del forum che commentava sempre: “…pori sordi dei Friedkin”. Invece il mio pensiero è : “Pori sordi dei tifosi”

    • Chico macchetefrega?Uh il tuo è un pensiero disinteressato 😂😂😂 scusa.
      Forza Roma

  11. Serve urgentemente la creazione di una infrastruttura di scouting e crescita. Soprattutto ora che è andato er decreto crescita. In questo ASR è in ritardo e su questa base va scelto er profilo.

    • già ha cominciato Mourinho con Huijsen.

      scout meglio di Pinto.

      mou può fare il ds tranquillamente.

    • Ecchine ‘n’antro.
      Vatti a leggere l’organigramma della AS Roma. Ti accorgerai che tale struttura esiste, che a capo c’e’ Bruno Conti il quale risponde direttamente al GM/DG, Football, cioè Tiago Pinto – o chi per lui –
      Pensa ad andare in b con l’Alassio tua.

  12. A’ speranza mia è che sia na cassata e che a Febbraio se ne vadano a fanqulo, loro, a Suluku e li progetti sostenibili. Proprietà araba, co Maldini dirigente e annamo a sfonnà er qulo ar monno…

    • Proprietà araba…a Nico ,finchè o sostiene Zenobio..ma tu daje..nun poi crede che arrivano i petroldollari ..poi laggiù tira n’aria malsana assai..pure pè loro..

    • Giusto commissà! Magari che se portano pure qualcuno che prima delle partite fa i pronostici e porta solo zella… se semo capiti.

    • a chiacchere so’ boni tutti,la greca mi sembra invece una in gamba,tosta il giusto , so gli uomini il problema troppo mosci

  13. altro straniero… andrebbe pure bene, per lo scouting, ma mettessero un direttore tecnico italiano, di peso, che parli a nome della società e conosca il sistema marcio del calcio italiano

  14. Scusate ma Sabatini faceva schifo ? L’unico DS che conosce i calcatori e l’unico che ha portato gente che poi si è rivelata di buon livello ( Dybala, Rudiger, Marquinos, ect ect, ) lasciate stare l’ultimo Pastore ma a Palermo Kjaer, Belotti, ect ect…. a me oggi con una squadra del genere
    piena di incerottati non dispiacerebbe…

    • Kjaer lo portò Rino Foschi ar Palermo e Belotti lo prese direttamente Zamparini….
      L’acquisti de spessore palermitani de Sabatini furono solo Pastore, ar massimo Ilicic. Manco Dybala, perché lo portò in rosanero Perinetti…

    • Hai visto Sabatini ultimamente? Va in giro con la bombola d’ossigeno, fa fatica anche a parlare.

    • Si e pure parecchio. È stato anche l’unico ds a perdere il derby nella finale di coppa Italia.

    • ha scoperto o portato in italia Gattuso,Kolarov,Lamela,Marquinhos,Pastore,Ilicic,Darmian;Sczeszny,Alisson,Lichtsteiner,Manolas,Pjanic, Salah ,Dzeko,Naingollan….bastano?

  15. Questo non lo conoscevo, chi sa fare i miliardi saprà pure scegliere i dirigenti per fare altri miliardi, peccato che nel calcio fare i miliardi non significa automaticamente vincere anche se, a ragionarci, farli senza vincere è proprio difficile.
    Quì se non si sbloccano i legacci che impediscono alla Roma di fare il mercato è difficile per tutti , le prospettive non sono rosee nell’immediato quindi sarebbe opportuno puntare sui giovani e su Mou che vuole restare.
    Prendiamo un Massara, affiancamogli un Bruno Conti e rastrelliamo i giovanissimi primavera di prospettiva che ci sono in giro e mettiamoli sotto Mou e forse fra qualche anno avremo una Roma forte. L’alternativa è continuare a comprare parametri zero sul viale del tramonto , ex campioni mezzi rotti o rincalzi che quando li vedi giocare ti viene da piangere.

    • Massara, o uno simile, con Mou non viene mai nella vita. Anche perché lo vuole scegliere lui l’allenatore.

  16. Se dovese venire Massara da solo.ne sarei contento. Ma se dovesse trascinarsi anche Pioli,sta bene dove sta. Abbiate pazienza….

  17. Come volevasi dimostrare è iniziato il balletto dei nomi. Vedremo se stavolta ci azzeccano. Eppure gl’arrivi di Pinto e Mourinho dovrebbero aver insegnato qualcosa. Che sia un bene o un male non spetta di certo dirlo ma oramai è risaputo che i Friedkin parlano solo tramite i Comunicati Ufficiali. Preparamoci, perchè sino a che non verrà annunciato il nuovo Ds spunteranno fuori decine di nomitativi. Tra “spunta” – “mira” – cene, incontri in albergo, voli pindarici e via dicendo; sarà il solito calvario che finirà tutto in “fumo” salvo poi arrivare l’ennesimo dirigente a cui nessuno aveva pensato. Prima di commentare meglio attendere qualche conferma non si sa mai! Un saluto a @Hic Sunt Leones che è da un pò che non leggo

    • Mah? Huijsen lo hanno scritto tutti ed è arrivato. Lukaku lo sapevano tutti appena è cominciata la trattativa. Un paio di sorprese clamorose mou su tutte ci sono state ma per il resto sono stati rintracciati abbastanza bene i movimenti. Poi è ovvio che escano più nomi perché le valutazioni saranno molteplici sul serio, non è che uno ha solo il piano a come si suol dire. Sicuramente è da sfatare il fatto che i muti lavorano sotto traccia e non sa mai nulla nessuno, che poi se arrivasse un altro ds straniero chiunque fosse sarebbe l’ ennesima mazzata negativa alla quale un tifoso della Roma non vorrebbe/dovrebbe assistere.

  18. A quanto pare, ai Friedkin non piacciono i personaggi italiani (né Ds e né allenatori). Male, molto male. Friedkin decisamente ignoranti in materia, non capiscono che un italiano conosce meglio la realtà italiana (e come capacità non sono inferiori a nessuno). Finché ci saranno loro sarà sempre così, e la Roma sarà sempre così. Mi metto l’anima in pace e auspico che lascino la proprietà a qualcun altro.

  19. Non mi aspettavo che spuntasse un nome come Paul Mitchell a dirvi la verità. Guardate che molti scrivevano che volevano certe qualità in un DS, che però io ho scritto mancano in una sola figura dirigenziale italiana. Beh se si punta a voler costruire una Roma formata da giovani, di gestire un sistema con più club e partnership efficaci, di scovare talenti molto giovani sconosciuti o trovare giocatori dalle serie inferiori a poco ma dal potenziale non affatto compreso, ecc., guardate che Mitchell è considerato una specie di giovane “guru” in tutte queste cose e francamente la vedo difficile che venga da noi perché so che è corteggiato da diversi club tipo PSG, Manchester United e Newcastle. Lui è stato per anni un Capo Reclutamento Giocatori, una specie di DS ed osservatore responsabile per il calciomercato, ha fatto il Direttore Tecnico ed anche Direttore Sportivo operatore sebbene abbia solo oggi 42 anni. Il suo CV non ce l’ha nessuno DS italiana, e lui ha una network globale enorme. Pochettino è sempre stato super legato a Mitchell che ha costruito lui la squadra che ha portato il Tottenham in finale di Champions League ma il suo capolavoro è stata a capo della direzione del gruppo Red Bull formato da 4 club tra cui soprattutto il Lipsia che l’ha trasformata rapidamente in un club competitivo che se la gioca con Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen. È considerato uno dei migliori in Europa e sarebbe francamente difficile che arrivi da noi perché lo vogliono diversi club TOP e con più risorse. È un nome da TOP quindi faccio fatica a credere che voglia venire alla Roma.

    • Se è corteggiato da chi dici tu di certo non viene a Roma ad operare con i prestiti ed i parametri zero. Poi dopo monchi e pinto anche basta. Maldini-Massara era perfetto, anzi ti dico di più ai due aggiungerei anche Totti che non si sa come fa a stare fuori dalla Roma; persino ad Ibra che ha giocato fino all’ altro ieri hanno trovato un posto nel Milan. Si tenessero sti nomi per fare solo eco ed andassero su chi conosce il calcio italiano e ed ha una rete di osservatori clamorosa che lavora… non solo su chi si appoggia sui procuratori perché non sa dove sbattere la testa.

    • Grazie Saverio, la tua disanima di presentazione di questo nominativo è così precisa ed esauriente che appare sprecata in quest’ambito ove, purtroppo, la maggioranza di coloro che scarabbocchiano post non sa nulla di nulla e al contempo crede di saper tutto; a conferma del celebre “postulato” di Umberto Eco sull’argomento Internet… cdd.
      Ti ringrazio per aver condiviso le tue informazioni su Mitchell.
      Quel che accadrà lo constateremo nelle prossime settimane o ore, chissà.

    • Ricordo, sommessamente, che Monchi era ritenuto un identico guru all’epoca.
      Però venne in Italia, non portò nessuna giovane promessa spagnola (campionato che conosceva bene) non trovò alcuna giovane promessa italiana e finì a liquidare i giocatori che avevano più mercato per far rientrare Pallotta degli investimenti.. Chiedere a Di Francesco.
      Quindi Mitchell potrà esser sicuramente un ottimo DS però dipende con quale mandato dalla società viene a Roma. Noi abbiamo iniziato la scorsa estate a fare le plusvalenze cedendo i nostri giovani della primavera (perché i nostri titolari non li voleva nessuno perché, come detto da Mou, hanno raggiunto il loro massimo potenziale).
      Dubito che un Mitchell verrà mai da noi perché mancherebbero le Bbasi.. e se verrebbe sarebbe solo come Monchi per prendere un elevato compenso per 2 anni, liquidare e tornare ai suoi campionati.

  20. il problema di Pinto non è stata la scarsa conoscenza del panorama calcistico italiano ma semplicemente la mancanza di conoscenza tout court: il fil rouge del suo operato è stato in gran parte fondato tra scarti della Premier e quelli del PSG, con una spruzzata di tinta portoghese.
    Ha completamente ignorato il mercato dell’est europeo, asiatico, africano, zone in cui è ancora possibile reperire occasioni dall’elevato rapporto qualità/prezzo.
    Non sono talebano riguardo la nazionalità del DS, che deve essere una figura in grado di scovare buoni giocatori in ogni angolo del globo a costi accessibili per le potenzialità del club.
    Semmai italiano, o comunque esperto della realtà calcistica locale, dovrebbe essere un DT abile nel muoversi in tale ambito, soprattutto a livello politico.
    Resta il fatto, chiunque siano DS e allenatore e per quanto abili, che senza un minimo di budget non si canta messa e che pretendere di fare mercato a costo zero è pura utopia.
    A maggior ragione nel momento in cui hai praticamente azzerato il valore economico della rosa e non puoi salvarti neanche con una cessione eccellente.

    • Quando si giudica Pinto sembra che si stia giudicando i vari sabatini o monchi…

      Pinto non aveva ed ha ancora quel potere sul mercato, ma è ancorato alla società e alle richieste di mourinho.

      Mi fanno ridere quelli che dicono:”diamo più potere a mourinho, anche sul mercato”, senza capire che ogni scelta di mercato passa NECESSARIAMENTE dal volere dell’allenatore.

      Mitchell con mourinho non centrerebbe nulla, perchè il primo opera in antitesi con il calcio e le ideologie del secondo.

      Mitchell ce lo vedo con uno xabi alonso, con un thiago motta, un italiano della fiorentina, cioè con allenatori che valorizzano i giocatori giovani o in generale i giocatori.

      POI BISOGNA CAPIRE QUALI SONO GLI OBIETTIVI DELLA SOCIETA.

      Da li si capirà chi prenderanno.

  21. Aggiungo anche che lo considero fuori dalla nostra portata ora. È come se prendessi l’equivalente di un Jurgen Klopp come DS/DT per farvi capire. È un nome straconosciuto nel settore. Se nominate in altri paesi chi sono i vari Sartori, il Fumante, Corvino ed altri DS italiani, guardate che tranne in Italia all’estero nessuno li conoscerà. Mitchell ha una visione globale sul calcio e se venisse lui allora una Roma U23 ed un settore giovanile rifondato con un progetto tecnico di altissimo livello è più che probabile. Che arrivi qualche calciatore sconosciuto che si riveli poi per noi un TOP è probabile anche se dovesse lui svendere tanti calciatori e con parte di quello incassato rifondare la squadra. Però che arrivi Mitchell la vedo come cosa improbabile visto che lui è molto corteggiato da diversi club. Il suo arrivo come scritto equivarrebbe come all’arrivo di un Klopp in versione dirigente completo e capace di ricoprire tre ruoli (DS/DT/Capo Scout).

    • Rino Foschi è stato n’grande DS, solo che nun c’ha avuto a’ grancassa mediatica de Sabatini. Se te fai amici li giornalisti, regalandoje quarche esclusiva de mercato, hai fatto bingo. Te dicono sempre che sei bravo. A forza de ditte quanto sei bravo, pure se nun fai niente sei sempre bravo…
      BRAVO! GRAZIE!

  22. non ci credo che di nuovo fanno l’errore di mettere una sola persona nella sfera tecnico/manageriale e ancor di più che vanno a buttare in questo mare di melma che è il calcio italiano qualcuno che non lo conosce minimamente.
    Per me è ok il dirigente straniero… ma è fondamentale affincargli qualcuno di navigato, che conosce i nostri procuratori, i nostri ingranaggi da oliare… uno come Massara, o alla petrachi, alla Carnevali…

    • sì ma è perfettamente inutile stare a fare paragoni con un calcio che non esiste più da un pezzo.
      Viola e Sensi facevano parte del nostro stesso tessuto connettivo, se li contestavi la cosa la soffrivano sulla loro pelle, ci stavano male.
      Questi qui, così come Pallotta, puoi contestarli quanto ti pare e non li scalfisci, vanno avanti per la loro strada. Per loro la Roma sarà sempre un business come un altro, il coinvolgimento emotivo minimo.
      I loro piani non saranno modificati da cori o striscioni “Friedkin blablabla”, meglio farsene una ragione.

    • @actarus – Sul fatto che le proteste sarebbero sterili, ho un dubbio, dipende sempre in quanti le facciamo e come. Lo stadio ora è un coro, il tifo lo comanda sempre la SUD ma i 60 mila sono molto partecipi e i 60 mila hanno tolto la tranquillità pure a Rocchi. Certo uno striscione metti e leva non preoccupa nessuno ma dieci partite di buriana, la cosa cambia eh.
      Ciao
      Forza Roma

    • Solo inchini perché erano arrivati come salvatori…
      Salvatori di chi poi, di chi due anni prima ci aveva portato nei piani più alti del calcio Europeo!

  23. grazie per i soldi che mettete ma di calcio non capite molto, l’unico profilo prendibile è massara che con maldini due anni fa ha vinto lo scudetto a milano…

  24. gentilissima redazione…..mi sento frustrato per il fatto che non pubblicate I miei post.
    ma posso sapere il motivo? grazie

  25. Ancora con questi nomi esotici di gente inesperta del calcio italiano !. Poi anche questo lo lasciano come Pinto a parlare a vuoto senza nessuno accanto e se come vedo andrà via anche Mourinho chi batterà i pugni sul tavolo ?. È ora che dicano chiaramente i loro intenti perché non siamo ne la Ascoli

  26. quindi secondo voi ,i friedkin e la Roma , avendo comunicato che Tiago Pinto a fine mese va via , non hanno ancora deciso chi sarà il suo sostituto ,ne quando arriverà .
    ma ci rendiamo conto di quello che scrivono??
    la Roma avrà sottoscritto il contratto con il nuovo D.S qualche settimana ,se non mesi fa .
    ma vi pare che aspetta l ultimo giorno per trovare un dirigente?
    e se poi nono trova???

  27. Massara con Maldini stanno trattando in Arabia o dintorni, Sabatini ha finito se volete un paraculo… c’e’ Carnevali del Sassuolo che ha lo stesso ruolo di Tiago aveva nella Roma oppure quello del Bologna c’e’ ne sono di Italiani ma non sono tutti buoni e i Fredkin vogliono uno che tratta in Premier, questo e’ uno bravo, poi lo sanno loro che fare e come intendono sistemare sta squadra vedremo a settembre che riuscira’ a fare e come intenderanno muoversi io penso che Mou ha in precontratto che fino a giugno se riuscira’ a vincere El o il 4 posto rimarra’ a Roma se no va via.

  28. @MaurizioSadSoul
    Io non credo che Mitchell francamente arrivi da noi perché è fuori dalla nostra portata e tanti club TOP lo vogliono. Anche se arrivasse lui qui, lui sarebbe a comandare tutto ma pretenderebbe qualche collaboratore del suo giro per realizzare il tutto. Di sicuro chiederebbe di formare un suo team di osservatori, potrebbe prendere un nuovo capo che segue le sue direttive per il settore giovanile (anche fare piazza pulita se lo ritiene e cambiare l’intero staff tecnico delle giovanili perché non agli standard sufficienti a formare potenziali campioni del futuro), un suo uomo di fiducia come braccio destro e potrebbe fare lui stesso un casting per trovare un valido collaboratore italiano (anche romano) per fare da braccio sinistro. Mitchell è tutto tranne che uno sprovveduto e guarda che con lui diversi calciatori sono diventati campioni assoluti. Quello che lui prende poi lui è capace di rivenderlo a prezzi molto più elevati pure, cosa che riesce ad un DS capace in Serie A magari 2-3 volte in 5 anni, mentre Mitchell è capace di farlo ogni anno con più giocatori ma poi scegliendo bene e rinforzarsi pure. Il problema è che dubito che i Friedkin siano in grado di convincerlo veramente perché già da alcuni mesi c’è proprio il Liverpool con Klopp che caldeggia il suo arrivo ed il Manchester United soprattutto che lo corteggia da più tempo e lo considera l’obiettivo numero uno per dare una svolta al suo destino. Mi sembra francamente non un Fantacalcio ma un FantaDS. Se arrivasse per davvero mi tuffo dentro il Tevere per farvi capire quanto reputo l’intera trattativa improbabile.

  29. Che dire….!!!

    speriamo che non sia stato scelto da algoritmi generati da A.I.
    ci vuole gente che mastica di campi di calcio e una rete di scouting…..

    • Io non so come sia venuta fuori la cosa ma non ci vuole un A.I. per affermare che Mitchell è uno dei migliori e più competenti dirigenti capaci a livello internazionale. Se vai anche solo a rigore di logica, guardi i suoi risultati ottenuti, e con in testa parametri di tante cose che tu ed altri elencano, es. tipo mastica di calcio e rete scouting, quella di Mitchell è forse una delle migliori al mondo con copertura globale (lui è il tipo che terrà monitorato un numero di calciatori almeno 10 volte superiore a quello che siamo abituati ed a lavorare anche con più rapidità e programmazione). Lui non ha bisogno di conoscere il sistema dei rapporti del calcio italiano, lui è il tipo che conoscerà bene tutti quelli in Europa ed all’estero pure e farà assumere una persona che opera sotto lui che conosce la realtà italiana e romana pure. Questo qui è uno dei pochi che ci ha azzeccato quasi sempre e quando era meno conosciuto, qualche suo acquisto è stato anche ferocemente criticato ma la cosa esemplare di Mitchell, non ha fatto passi indietro e ha affermato che invece erano acquisti azzeccati e dopo si sono rivelati tra gli acquisti più azzeccati nella storia intera dei club di cui lui ha gestito. Tutti insomma muti e zittati perché aveva avuto ragione lui e tutti gli altri torto. Oramai il suo cosiddetto “Mitchell System” come fatto al Lipsia, è uno che sperano club come soprattutto il Manchester United di poter importare per cercare di riagguantare il City. Mitchell ha una personalità forte in questo senso pure, se è convinto su qualcosa va avanti per la sua strada ed i fatti fino ad oggi hanno dato ragione a lui. Ovvio che se ci fosse lui alla Roma, allora un Xabi Alonso che alcuni vogliono, potrebbe considerare di venire alla Roma perché c’è Mitchell. Però prendere lui è molto più difficile di qualsiasi trattativa fatta nell’era Friedkin fino ad oggi e non penso che gli Americani siano disposti a dargli carta bianca.

  30. @Asterix
    Io come scritto non penso che arrivi ed un giornalista lo avrà messo di mezzo non rendendosi conto che stava (nella sua ignoranza), solo che lo scribacchino ha stavolta sparato malissimo perché ha accostato a noi il dirigente tra i più ricercati se non considerato l’obiettivo numero 1 per alcuni club big d’Europa. E’ come sperare che arrivi Klopp alla Roma la prossima stagione (forse anche più improbabile di questo addirittura). Non è solo un “ottimo” dirigente, è come dire che una Red Bull corre quanto una Alfa Romeo in F1, mentre questo corre veloce come una Red Bull. Ramon (Monchi) come viene nominato si sapeva che veniva a rottomare la Roma per indigenti debiti e scadenze ma senza la rete scouting del Sevilla, era anche risaputa che la fortuna del Sevilla è il suo reparto scouting ed era già un brutto segno che arrivava non portandosi dietro diversi suoi collaboratori del Sevilla. Monchi non ha proprio le stesse capacità di un Mitchell. Monchi è un abile gestore e stratega ma senza il suo team combina poco, ed infatti ero convinto che sarebbe arrivato con un suo staff del Sevilla, perché lui dipende da questo. Mitchell invece è anche super noto per essere uno scout che ha capito le qualità di certi calciatori lui da solo prima di tutti e fatto fortuna anche sugli errori di altri, ed è uno che elabora in base al club in cui si ritrova una progettualità ed un modus operando oramai noto come “Mitchell System” che ora vari club cercano anche di emulare.

    • Beh allora in diversi utenti dovrebbero allora cambiarlo in: Fumante4ever, SabaTheBest, WalterSaraiVecchioEUnPoRin*oMaPerMeSeiAncoraIlMejo, ecc. È ovvio che ammiro il lavoro di Mitchell che è il migliore giovane dirigente in circolazione ed i fatti parlano per quello che ha realizzato sino ad oggi. Ovvio che se avessimo un organico con tipo: CEO Ferran Soriano, DS/DT Paul Mitchell, Allenatore/Manager Jurgen Klopp, queste sarebbero scelte da TOP club assoluto che ambisce a creare un ciclo da squadra che punta a vincere Champions League e dominare in Europa oltre a vincere tanti titoli. Ma questo è come un sogno attualmente irrealizzabile per noi anche solo averne uno di queste 3 persone per come siamo messi ora.

  31. Lipsia e Monaco sono 2 squadre che hanno fatto la Champions, il Lipsia oltretutto da essere squadretta era arrivata seconda ed è andata a partecipare in Champions più volte, quindi Mitchell come DS dove ha lavorato ha costruito squadre nel modo giusto e centrato degli obiettivi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome