Pedro, che paura: infortunio durante la finale di FA Cup, esce dal campo in barella e con l’ossigeno (FOTO)

23
3546

AS ROMA NEWS – L’ultima gara con il Chelsea rischia di costare caro a Pedro Rodriguez Ledesma, in procinto di firmare con la Roma per la prossima stagione.

L’attaccante spagnolo si è infortunato alla spalla nel corso della finale di FA Cup contro l’Arsenal. L’episodio è avvenuto nei minuti di recupero, quando è rimasto a terra dopo un’uscita del portiere dei Gunners Martinez.

Pedro è rimasto a terra per 5 minuti e ha lasciato il campo in barella. Il giocatore ha lasciato il terreno di gioco dopo l’intervento dello staff medico, costretto anche ad utilizzare la bombola d’ossigeno. Un fatto che lascia ovviamente lecita preoccupazione per le condizioni del giocatore.

23 Commenti

    • Beh con tutti i barbagianni che lo odiano.

      Che tra l’altro da quando hanno chiuso gli stadi l’assenza di barbagianni si fa sentire pure sui risultati. 9 partite 8 vittorie e una quasi vittoria regalata alla magica inda, che dopo 5 anni di suning vede per la prima volta un secondo posto.

      Domani ci saranno le celebrazioni.

      Invece Pallotta in 5 anni è arrivato secondo 3 volte, la prima volta al secondo anno. Due volte con 87 punti, con poco più della metà del fatturato dell’Inter, e ad oggi dopo 5 anni in cui entrambi i presidenti sono in serie A ha fatto 12 punti in più di suning, però è il Peggior presidente di sempre.

      Invece suning è fantastico.

      Questa è la realtà che i barbagianni dipingono.

      Poi uno si lamenta del perché qui le cose non funzionano, da 90 anni.

    • Parlotto è proprio sfigato! come tutti i Parlottiani! Resta il fatto EVIDENTE che non si può fare un calciomercato di gente arrivata a fine carriera! Un infortunio ed è finita! Di Ronaldo e Messi ce ne sono solo due! L’ultimo baluardo nostro è stato il Capitano… Potrei aggiungere Ibra, ma anche lui viene usato con il contagocce oramai… Quest’ultimi sono leggende “senza età”… Pedro NO! Mi dispiace per il ragazzo che magari si voleva fare una scampagnata a Roma (magari facendo anche il suo). Se la dirigenza è intelligente… VIRA… Forza Friedkin! Sbrigate!

    • Peccato Rag. Adelmo, un piccolo errore anche stavolta. Il tuo ballottino è arrivato secondo al terzo anno. E non mi dire che il primo anno il presidente era Di Benedetto, figura di esclusiva rappresentanza.
      Inoltre, se consideriamo i primi 4 anni delle gestioni Suning – ballottino, come è giusto che sia, a occhio mi sembra che il primo abbia 14 punti in più.
      Ma soprattutto immagino che tu mai scambieresti il primo col secondo, vero?

    • Prova a tifare ROMA a prescindere da chi scende in campo, dai dirigenti, dal presidente. …

  1. pedro giocatore da 4-3-3, nel 3-4-2-1 di fonseca secondo me non ha senso.
    avrebbe più senso prendere un trequartista al posto di pastore, ad esempio david silva

  2. Ovviamente quelli che dovemo venne noi li mettono in tribuna, quelli che devono venire invece si sparano 90 minuti più supplementari la sera prima di Fiumicino…embèèè
    Fienga provvedi !

  3. un altro che viene a prendersi l’ultimo contratto..2 anni+ opzione per il terzo…che gaggi petrachi e fonseca!!!

  4. Mamma mia, questo manco è arrivato e già sta co le bombole d’ossigeno! Ma come ha fatto, poi? Qualcuno per caso ha visto l’azione in cui si è infortunato? E pure nei “minuti di recupero”!

  5. Ammazza che sfiga proprio all’ultimo minuto dell’ultima partita comunque riprenditi presto pedro ti aspettiamo a braccia aperte. Forza Roma

  6. Francamente trovo di cattivo gusto commentare in maniera molto ironica se non offensiva l’infortunio di un giocatore. Sarà a fine carriera, verrà a Roma a fare una scampagnata, non lo so, ma è sempre un giocatore uscito in barella da un campo di calcio, forse forse bisognerebbe solo augurargli una pronta guarigione!! Poi ognuno ragiona a proprio modo.

  7. Una lussazione alla spalla niente di grave. Poi lo schok per il dolore, ecco perché ossigeno. A me è capitata la stessa cosa. 10gg e sta a posto niente di che. Ti aspettiamo Pedro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome