Piccareta: “L’Helsinki da noi giocherebbe in B. Bove si mangerebbe anche l’erba sintetica. Zalewski esploderà da trequartista”

40
1499

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Fabrizio Piccareta, ex allenatore delle Giovanili della Roma, è stato intervistato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport ed ha parlato della partita di questa sera. Le sue parole:

A Helsinki la Roma non troverà certo un ambiente ostile, la classica bolgia che magari trovi in Turchia. Ma non deve temere neanche la partita, nonostante l’Hjk sia la squadra più forte di Finlandia. Non penso ci siano problemi per la vittoria.

L’allenatore, Koskela, è un amico, ha delle buone idee. Ma stiamo parlando di una squadra che da noi vale una buona Serie B. Possono fare una buona figura, ma non impensierire la Roma. Anche se sono convinto che l’Helsinki farà la partita della vita e il calcio è bello perché in una partita secca può succedere di tutto“.

Il sintetico può essere davvero uno svantaggio?
In minima parte sì, perché loro ci sono abituati e la Roma no. Ma se c’è un’occasione per dare spazio a chi ha giocato meno forse è proprio questa. È vero, bisogna vincere. Ma le seconde linee della Roma se vanno a giocare in Finlandia vincono il torneo con 40 punti di vantaggio sulla seconda. Ripeto, il calcio finlandese è in crescita. Ma molti dei giocatori della Vekkausliiga (la Serie A finnica, ndr ) valgono la Serie C, al massimo la B.

Lei ha allenato Bove, Zalewski, Tripi e Volpato. Si aspetta di vedere qualcuno in campo stasera?
Se dovesse giocare dall’inizio uno come Bove si mangerebbe anche l’erba sintetica. Per non parlare di Zalewski, è talmente forte che si è affermato anche in un ruolo non suo. Anche se sono convinto che la sua esplosione arriverà quando potrà giocare trequartista o sottopunta.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedentePoco turnover per Mou: contro l’Helsinki cambiano solo gli esterni
Articolo successivoSteward si fa la foto con Osimhen e viene licenziato, ma non dalla Roma

40 Commenti

    • Ma namo famo menamo chi lo ha detto?
      I Friedkin?
      Mourinho?
      I giocatori?
      Gaetano da Sarno?
      No.
      sopra un ex della Roma ha espresso il suo pensiero. Quindi contesta il suo pensiero.. e non generalizzare. Senza offesa.

    • non ho capito l’ attinenza di gaetano da Sarno con i componenti nominati della società Roma.
      Qua oltre ad esprimere pensieri rivedibili si evincono anche dei deliri senza senso.

    • Siccome il primo post, parla di non fare proclami se no facciamo la fine col Bodo.
      Allora ho chiesto chi fossero quelli che hanno fatto i proclami con namo, famo e menamo. Siccome da società e tesserati non sono uscite parole in tal senso .

    • Ah scusa , ti chiedi perché mi sono messo in lista con i componenti societari,?
      Semplice, prima che qualcuno mi accusa di aver detto che vinciamo facile…

  1. Pienamente d’accordo Zalewski deve giocare da trequartista e se no con il tempo si rischia di bruciarlo tipo Florenzi e anche un po Pellegrini e ci metto pure Cristante troppe partite fuori posizione la rosa va aggiustata questo sicuro.

    • Cristante, a parte qualche partita con Fonseca da difensore centrale, mi pare abbia sempre giocato nel suo ruolo.

    • sempre le solite menate dei giocatori che si bruciano, come se fosse pasticche dei freni.
      florenzi ha avuto la sfortuna della rottura del doppio crociato

    • MATTEO92, qualche partita da difensore centrale con FONSECA? Scherzi? Magari ne avrà fatte un paio (nel senso di 2, forse 3… e infatti se ricordo bene fece un paio di reti in quella settimana in un periodo di attacco anemico quasi come oggi), in emergenza, da centrocampista, e 2 stagioni intere da difensore…😁

    • Quante volte ha giocato Cristante da tre quartista ?
      all’atalanta giocava lì.
      alla Roma si è adattato a fare il mediano.

  2. sull’helsinki nom sono d’accordo…mi sembra una squadra molto fisica e organizzata e quando sei ben allenato anche le tue capacità tecniche ne risentono positivamente.
    d’accordo su Bove e soprattutto Zalewski, perché il ragazzo polacco ha una grande qualità e quando i suoi compiti difensivi diminuiranno ne beneficerà lui e tutta la squadra.

  3. Zalewski ha già dimostrato di essere un giocatore di categoria su cui si deve puntare per il futuro. Lo spirito di adattamento e la duttilità tattica sono doti non comuni; lui le ha.
    Detto questo, sono anch’io del parere che renderebbe ancora di più giocando da trequartista o da mezzala.

  4. Zalewski da trequartista sarebbe più “libero” di esprimersi senza assillanti compiti di marcatura. Su Bove,ormai leparole non batano più perchè penso abbiamo detto tutto…..Deve giocare! Anche per fare esperienza a livello internazionale. Per lui e Zalewski sarebbe uno step importante.

    • Per me bove dovrebbe fare staffetta con camara, le caratteristiche sono quelle. Poi bove nelle poche apparizioni ha fatto ottimi inserimenti “mangiandosi” qualche gol.

  5. Perciò bisognava vendere zaniolo,perché il sostituto di Dybala era zelenski.L’ex Inter fa solo danni; è inconcludente,non permette a Belotti di giocare(col Napoli avrebbe dovuto giocare lui,secondo me),non fa provare zelenski in quel ruolo,rovina Dybala perché non passa il pallone,e costringe pellegrini a stare fuori ruolo.E c’era gente che si stracciava i capelli quando si parlava di cessione.Non capisco perché Mourinho si sia opposto.

    • ZANIOLO? forse vi sfugge tanto di quel che succede in campo, per me.
      Il NAPOLI pure ieri (come succede regolarmente tranne un paio di eccezioni che hanno visto ad oggi la squadra di SPALLETTI segnare dopo la mezzora, in particolare nel 2T inoltrato, che gode di una condizione fisica attuale da “controllo antidoping” aggiunta a buona sorte e tanta convinzione mentale ormai guadagnata con un filotto splendido di risultati) ha fatto 4 reti, soprattutto a fine gara, appunto.
      Con noi ne ha strappato una, nell’ultimo quarto, e gli è bastata. ZANIOLO ha giocato esterno largo con la consegna di tamponare la loro spinta sulla nostra fascia destra, perché è TUTTA la catena di dx nostra che ha reso poco incisivi loro, il terribile KVARA compreso.
      No, come ho letto qui, il merito solo va a KARSDORP, che auspicavo giocasse per maggior tranquillità dietro rispetto a ZALEWSKJ se gioca a dx in particolare (a sinistra ZALE é meglio).
      Aspettarsi che NICOLÒ (di suo mai stato un goleador per ora, per me non è un attaccante puro e neanche una seconda punta, mi perdoni BONIEK…) si occupi di tamponare la fascia esterna per 95 minuti del NAPOLI (no dell’attuale… Sampdoria!) e poi si presenti pure, quando serve, a calciare in porta con lucidità e precisione, è sbagliato e pure ingeneroso.
      Mancano i goal di TAMMY, mancano quelli di PELLEGRINI, manca ancora BELOTTI, SHOMU quel poco che ha giocato ha sprecato il suo, non esiste proprio il contributo dei centrocampisti (che nel doppio dei goal fatti dal Napoli rispetto a noi, sono molto frequenti). Non é da ZANIOLO in particolare (che pure ha avuto qualche palla buona) che dovete aspettarvi risolva l’anemia davanti, in particolare se messo a fare l’esterno a copertura (tipo Carles Perez, che pure ricordo copriva zero, e da esterno, anche con l’offensivo Fonseca, proprio non conosceva la porta).

    • chiedo scusa, non ho visto i dati reali ma era un resoconto un sbagliato riportato sul web, a tarda notte.
      I goal del Napoli ieri non sono 4.
      E i primi 2, a differenza della norma (dei 6 all’Ajax, 5 nel secondo tempo) sono arrivati relativamente presto. Resta che sono comunque 3, e tutto il resto del discorso su NICOLO’, non cambia.

    • perchè zelensky gioca in Ucraina e la Roma non lo ha tesserato, quindi in Italia ancora non può giocare .
      Zalewsky invece lo puoi far giocare dove vuoi, tanto fa’ sempre bene.

  6. 1) “Zelenski” è un comico che poi si è trovato invischiato in una vicenda in cui c’è poco da ridere.
    2) Belotti col Napoli è entrato, non strusciandola mai, esattamente come gli altri.
    3) Dybala è stato talmente rovinato da Zaniolo da essere l’unico che segna nella Roma e quasi capocannoniere della serie A prima di fermarsi.
    4) “Zelenski” non è mai stato “provato” nel “suo” ruolo neanche in assenza di Zaniolo.

    Poi, che lo vendessero pure, ma tra i vari eventuali motivi validi non ce n’è sicuramente uno di quelli che hai detto tu.

  7. Forse perchè Zaniolo ha segnato il gol più importante dell’anno? Ma a parte questo,ribadisco che contro il Napoli quel “poco” che si è visto davanti lo ha prodotto dolo Zaniolo

    • bruno peres ha costruito una carriera sul cost to cost che fece alla juve quando giocava nel toro, spero che non sia cosi anche per zaniolo

  8. D’accordo Belotti non l’ha strusciata,ma non si è fatto un cross dalle fasce.Contro una difesa forte,se sai che senza Dybala non si tira in porta per me,devi fare i cross dal fondo per Abraham e Belotti,e la presenza di zaniolo non te lo consente con quello assetto tattico.Cioe’,se deve giocare per forza e non si tira in porta,la sua presenza è inutile.Io così la vedo.Detto questo, Mourinho rimane uno tra i più grandi intenditori di calcio del mondo,ma contro il Napoli non mi è piaciuto proprio.Si può dire,o è lesa maestà?

  9. comunque, avrà ragione lui speriamo, ma a mr. Piccareta sarebbe opportuno farli vedere com’è stata accolta la ROMA dai loro cugini Norvegesi del BODO, dal loro Tyson in panchina ad aggredire il ns secondo, a pallate di neve (ghiaccio?) al ns Mister appena sbarcato e che andava solo a salutare e firmare autografi, contro ABRAHAM all’intervallo…
    però questi uomini del profondo nord non saranno “certamente” ostili.

  10. Ar polacchetto je farei fa er regista. S’è imparato a contrastà, c’ha n’intelligenza carcistica fòri dar comune, vede traiettorie de passaggio spettacolari. Se je affidi le chiavi der centrocampo, pe me, te fa svortà a’ squadra. Anche perché, na figura così, ce manca come er pane. Uno che te guida l’11 cor joypad…

    • Nicodè,pure te potresti fa il regista,a Cinecittà… sui film de fantascienza nun te batterebbe nisciuno

    • concordo con te, caro NICO, sulle capacità di ZALE in suggerimento davanti. Visto sia a sx quando ha giocato per SPINA (che non indovina, LEO, un passaggio su 5 palloni toccati), ma pure a dx (per ora copre molto meno ma è altra cosa in impostazione rispetto a RICK).

      Ma magari MOU lo pensa basso anche per quello. In una difesa dove ad impostare nessuno ruba l’occhio, e l’unica soluzione per ripartire è palla sui piedi di CRISTANTE (o PELLEGRINI) che arretrano ai limiti della nostra area, o pallone sparato nel nulla (ad oggi ABRAHAM quanti ne controlla?), ZALEWSKJ é spesso unica origine di azioni manovrate senza perdere palla…
      Che poi se guardi altrove, quante squadre importanti hanno dietro, sulla linea più bassa, a volte come quinto di centrocampo, un vero “regista” più che un semplice cursore? Più di quante immaginiamo.
      Senza perdere tempo e palle sanguinose nella terribile costruzione dal basso la ROMA al meglio del suo gioco (quando l’ho visto) oggi conta su costruttori BRYAN (sulla trequarti difensiva/metà campo), Lorenzo sulla trequarti offensiva, nei 20/25 metri dietro le punte, e, appunto, il polacchetto da dietro.
      Questi i 3 uomini a dividersi il compito di costruire gioco in possesso di palla, supportati dagli altri.

  11. ma come chi ha fatto i proclami? “la roma non puo nascondersi”, ” la roma lottera’ fino all’ultimo per lo scudetto”, ” roma regina del mercato”, ” pinto e’ da oscar”, ” quest’anno vincemo er triplete”, ” solbakken ce serve com er pane” e ancora, ” a gennauo ci divertiremo”. Tutti in coro stampa , tifosi e addetti I lavori, dovevamo essere la squadra da battere….. …

  12. grande Giraldi.
    ” intelligenza calcistica ” è dote del Campione.
    Mettersi a disposizione della squadra esaltandone le caratteristiche positive , oscurando quelle negative ( Mitico Falcao .Mkitharyan ).
    Zalewski è un ” aspirante campione “.
    _____________
    il fuoriclasse gioca con meno intelligenza calcistica , pensando più alla propria gloria che al bene della squadra., portato all’ egoismo massimo.
    L “aspirante fuoriclasse ” può essere DANNOSO per la squadra .
    A chi mi riferisco ?
    Ad uno a cui non si possono chiedere gol ( lo ” storiale “parla ) né assist ( lo ” storiale” parla ).

  13. Penso che il vero capolavoro di Mou sia stato trovare un ruolo dove zalewsky può fare la differenza e bravo il ragazzo che sì è applicato al massimo.
    come trequartista o sottopunta avrebbe marcature e raddoppi e non ha la struttura fisica adatta mentre come impostazione da dietro è una grande idea a me sembra con le proporzioni un Joao cancelo

  14. Ma sto Helsinki “squadra di serie B” mi sbaglio o e’ la stessa squadra che non riuscivamo a segnargli manco in 11 contro 10, all’olimpico, e se non entrava Dybala al secondo tempo, adesso stavamo ancora zero a zero?

  15. è un trequartista nato .scattante,svelto di pensiero baricentro basso,grande tecnica.se lo dice chi lo ha allenato,e se ci ricordiamo la primavera di de rossi.arrivera’ il suo momento da trequartista anche in prima squadra ,e togliera il posto a chi sta in campo solo per i calci da fermo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome