Piccinini attacca Pallotta: “Dovrebbe vergognarsi per non aver rinnovato il contratto di Nela”

39
2621

AS ROMA NEWS – L’ex telecronista delle reti Mediaset, Sandro Piccinini, attacca duramente il presidente della Roma James Pallotta per non aver rinnovato il contratto a Sebino Nela.

“Dovrebbe vergognarsi per quello che ha fatto”, l’affondo del giornalista su Twitter in riferimento alla decisione del presidente della Roma di lasciar andare via l’ex terzino giallorosso.

“Seguo il calcio da 40 anni e ne ho viste di tutti i colori. Non mi scandalizzo facilmente. Ma il mancato rinnovo contrattuale per un professionista esemplare come Sebino Nela è un’ingiustizia. Non voglio che passi sotto silenzio. Il Presidente Pallotta dovrebbe vergognarsi“.

39 Commenti

    • tu di esistere e di commentare sempre in negativo. Comunque prima scrivono che la Roma è talmente indebitata da rischiare la mancata iscrizione al campionato, poi però se non viene rinnovato un contratto che potrebbe rientrare in una logica riduzione dei costi, ci si scandalizza e addirittura ci si dovrebbe vergognare

    • Beh, direi proprio di sì. Avrà pure il diritto di non rinnovare il contratto al dirigente accompagnatore della squadra femminile.
      A prescindere dal nome di questo.

  1. Se invece di Pallotta, magari fosse stato, un Agnelli o un Berlusconi a non rinnovare un contratto ad un suo ex calciatore, che si occupava di calcio femminile, anche lì avrebbe detto dovrebbe vergognarsi?
    Per me no

    • Non ho sentito una parola da parte di questo giornalista quando è stato dato il benservito a una bandiera come Paolo Maldini…e dire che lui era così vicino… chissà come mai…

    • Caro Luca non dubitare….non lo avrebbe mai fatto er Sor ZERB….ININI Maestro di Sciabolata….Vergognati Tu e chi ha contribuito a farti ARRAMPICARE fin lassù!!! Chi attacca l’AS.ROMA è sempre un NEMICO

  2. Guarda tu se un imprenditore non è libero di non rinnovare un contratto. E poi, immagino lo stupore di Pallotta: “Piccinini? Boh!”

  3. Non capisco,
    io guardo le altre squadre di vertice e non c’è quasi mezza bandiera in squadra.
    Nella Juve solo Nedved che è mezzo laziale per altro, Tare a Formello, Maldini, dopo anni di assenza, e chissà ancora per quanto, nel Milan, Zanetti nell’Inter giusto perchè Zhang non spiccica mezza parola di Italiano e serve un portavoce. Fine. Zero nel Napoli, zero nella Fiorentina, etc etc etc.

    Ma solo per la Roma se mandano via un ex-giocatore è la fine del mondo!
    Nella Hall of Fame ci sono 32 persone. Sai che c’è? Assumiamole tutte!!

    ps: Piccinini, ma quando il Milan era in mano ar cinese de Lambrate tu ‘ndo stavi???

    • Il cinese?
      Agnelli?
      Berlusca?
      Io…..io…..io….io. ..
      Non va’…

    • Solo per precisare, nella Fiorentina c’è Antognoni. Però il senso del discorso è corretto. Né si potrebbe dare lavoro a ogni ex calciatore, anche importante.
      Magari fossero queste le magagne di ballottino.

    • Ma Antognoni è rimasto con la nuova proprietà? Non l’ho più visto!

      Vorrei chiarire che io ho il massimo rispetto per Nela, ma a differenza dei Formellesi noi abbiamo tante di quelle bandiere che se dovessimo assumere tutti avremmo bisogno di ampliare Trigoria….

  4. A parte che nessuno fuor di Trigoria può sapere se Nela fosse all’altezza del ruolo che ricopriva o se passasse il tempo facendo mosaici con le caccole dietro la porta dell’ufficio.

    Detto ciò, non ricordo simili esternazioni da parte del prode Piccinini verso Juve, Milan e Inter, che hanno fatto e fanno ben di peggio nel trattamento delle loro bandiere…

  5. Paro paro quello che ha detto ieri Bendetta Rossi a Fatto in casa per voi, mentre spiegava la ricetta della pasta col ciauscolo. Devi vergognarti! E’ uno scandalo!

  6. Dario questo volta non mi trovi d’accordo: anche questa semmai,,, Nela ha dimostrato sempre una professionalità nonostante le sue condizioni di salute. Comunque un caro saluto. Forza ROMA

  7. L’organigramma societario è pieno di nomi che non hanno nemmeno un briciolo della storia che Sebino ha scritto con la maglia della Roma, quindi possibile che nei quadri societari non ci sia stato spazio per un Signore che ha vissuto sulla sua pelle la nostra storia? Mah…….

  8. Ma smettila che sei ridicolo con le stesse frasi ogni volta.. sciabolata, mucchio selvaggio, pensi che alla gente stiano simpatiche queste frasi? Modernizzati un po….

    • “Il Mucchio Selvaggio ” lo hanno fatto spesso a casa Piccinini, durante le sue assenze.

  9. Basterebbe ricordare il ” calcio ” nel….dato a Del Piero…in diretta, in un’assemblea, lui neanche lo sapeva..bravi Anacronistico…Anto..e gli altri sintonizzati su quell’onda…
    piccinini…piccinini..resta a riposo

  10. Una cosa da rivedere assolutamente con una (ipotetica) futura proprietà è il far tornare quel minimo di rispetto che la ASRoma si merita. Qui il primo pincopallino che si alza col piede storto la mattina, SPARLA della Roma, o per colpire Pallotta o per colpire la squadra o per colpire questo o quel dirigente!

  11. Puo’ essere che Piccinini si sia lasciato coinvolgere dalla delicata situazione di salute di Nela. Quando capitò ad un mio amico io mi avvelenai a morte con i suoi capi, ma in fondo non sapevo se al lavoro lui mettesse le caccole dietro la porta (cit.).

    Potrebbe essere empatia verso il più sfortunato, di fronte alla quale suona superfluo e di pessimo gusto richiamare il diritto del padrone a licenziare chi gli pare (che peraltro non è vero in assoluto).

    Poi sia chiaro che non conosco lo stato dell’arte e sono solo mie ipotesi.

    • non si chiama empatia verso il più sfortunato, ma pietismo in stile non capiti mai a me.. da persona con grossi problemi di salute posso dire che la pietà, con cui molti si lavano la coscienza, è il peggiore dei sentimenti da mostrare ad un malato…

    • Io ho la coscienza pulita rispetto a ciò che ho detto e lo ribadisco con forza. Il pietismo so bene cosa è ma non mi riguarda per niente.

      Un saluto

  12. Mi dispiace per l’uomo a cui sono affezionato per i miei ricordi di quando ero bimbo, però a qualcuno è sfuggito che Sebino Nela, nonostante fosse un tesserato della Roma ha ripetutamente parlato in modo negativo della società in alcune interviste recenti.
    Come è successo per Petrachi che ha insultato il suo datore di lavoro con un sms, almeno così si è detto, ed è stato licenziato così a Nela non è stato rinnovato il contratto in scadenza.
    PS se uno non si trova d’accordo con il proprio datore di lavoro o non si trova bene nel luogo di lavoro è libero di andarsene, se io un giorno mando a [email protected] o parlo male del mio datore di lavoro so che mi potrebbe licenziare.
    Per il resto in bocca al lupo a Hulk

  13. è come dici luigi romanista partenopeo, è vero diciamo che ogni giorno c’è sto rischio se lo viviamo noi nella ns vita quotidiana cosi’ anche loro non ne sono esentiquesto succede quando finiscono i rapporti

  14. Certo che pollotto, senza vincere NULLA, collezionando a destra e a manca sconfitte ROBOANTI E VERGOGNOSE, pareggi insulsi con “mezze calzette”, sostituendo annualmente 1/2 allenatori, irridendo e snobbando PIÙ VOLTE le bandiere della a.s. ROMA, vendendo scientificamente i giocatori migliori e rimpiazzondoli il più delle volte con chofeche/perfetti sconosciuti, apprestandosi a lasciare la società IMBUFFATA (cit.) e senza ooossstadio ne ha di AVVOCATI DIFENSORI qua sopra… il tifoso medio cmq se sbaja, il diktat, l haschtag, NON È “pollotto go home”… ma bensì “PERDENTI go home”…

  15. Ora parla anche PIccinini! Caro vai a vedere nel canale tematico del club o nelle giovanili, quanti ex ci lavorano con la società…da Rizzitelli a Candela, da Conti e Scarnecchia a Scarchilli e Righetti….
    Se poi questi non ti vanno bene allora comprati la Roma e mettici chi ti pare! La gente parla tanto per…apre la bocca e gli da fiato.

  16. Piccinini laziale!!!
    Come ti permetti di toccarmi il mio pollotto??
    Pollotto e’ bello!! E poi ci ha fatto vincere 7 champion, 9 coppe intercontinentali 7 scudetti e 6 coppe italia e sopratutto 159 coppefocene, ballotta nun se discute se ama!!!! Laziale di un piccinini!!! Forza romaaaaaa

  17. Credo che la vergogna di cui parla Piccinini è legata alle condizioni di salute di Sebino Nela che sta lottando contro un brutto male da diversi anni. Lo so perché abitava vicino da me, lo vedevo correre da solo è sempre un lottatore.. Ma vedersi cacciato potrebbe avere riflessi psicologici.
    Delle maree di gente che fa danni a Trigoria Sebino forse era il meno colpevole per una società che ha pagato 300 mila eur otra compensi e bonus a Monchi (che Pallotta ha tanto criticato..).
    È forse inutile ricordare giocatori che fecero la storia della nostra Roma poi frettolosamente dimenticati dalla nostra società…
    Non vorrei trovarmi di nuovo ad avere rimpianti..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome