PISILLI: “Emozione inspiegabile, sogno questo momento da tutta la vita. Un onore lavorare con Mourinho”

24
624

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Niccolò Pisilli parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Roma-Sheriff Tiraspol.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla gara di Europa League appena conclusa allo stadio Olimpico:

Complimenti…
“Grazie mille a tutti”.

Questo gol e le lacrime?
“È un’emozione molto difficile da spiegare, è inspiegabile. È un qualcosa che sogno da tutta la vita, io sono romanista fin da quando sono piccolo. Segnare con questo stadio con questa maglia non lo potevo neanche immaginare”.

La Curva che urla il tuo nome?
“È una cosa pazzesca, non riuscivo neanche a immaginarlo. I tifosi della Roma sono speciali, questo lo sanno tutti”.

Avevi già esordito, hai dimostrato personalità perché il gol lo avevi anche già sfiorato.
“Cerco di fare le giocate che ho sempre fatto. Se entri con la paura, è la cosa peggiore che può succedere. Ho cercato di stare il più tranquillo possibile, anche il mister mi ha detto di stare tranquillo e ci ho provato”.

Mourinho ha fatto esordire 13 giocatori. A te cosa ha detto?
“Lavorare con lui tutti i giorni è incredibile, da lui si impara tantissimo. Non ha bisogno di presentazioni, è un onore lavorare con lui”.

Fai anche parte delle giovanili della Nazionale.
“Giocare con la maglia Azzurra è un privilegio pazzesco, sono contentissimo quando mi chiamano e ho la possibilità di giocare con quella maglia”.

Articolo precedenteBELOTTI: “Il secondo posto è demerito nostro, ma non è un dramma. Dybala? Se ne avessimo due…”
Articolo successivoMOURINHO: “Secondi per colpa nostra. Con la rosa al 100% ce la giocheremmo con tutti. Pisilli? Che gioia, stavo per piangere anche io…”

24 Commenti

  1. grande gioia per questo ragazzo, grande gioia per noi vederlo segnare ed esultare.

    grande gioia per Mou che lo ha lanciato.

    grande gioia per la Proprietà, che zitta zitta in 2 anni o poco più ha tirato fuori un tesoretto dai vari tahirovic/felix/volpato ecc ecc che il povero Pinto ha sapientemente piazzato al miglior offerente.

    spero che questo ROMANISTA però non se ne vada e cresca con calma da noi.

    ❤️🧡💛

  2. L’avvenire della Roma è di Pisilli, Pagano, Cherubini, Mannini, Zalewski, Bove e tanti altri che stanno crescendo sotto lo sguardo vigile di Bruno Conti.
    Sono stufo di vedere pascolare sul prato dell’Olimpico tante vecchie venute nell’Urbe per farsi una vacanza pagata dalla Roma.

    • Non so se saranno loro l’avvenire della Roma, me lo auguro così vuol dire che non solo sono forti ma, campioni…!!!
      Però una cosa ho notato quando in campo c’erano I Pagano, Bove, Pisilli….
      Il cc era diventato più dinamico, veloce e pressava l’avversario, che era cmq quel che era (l’avversario..)

  3. bravissimo ragazzo, l’emozione xhe hai provato e’ la stessa dinrutti noi tifosi, il futuro e’ tuo come di tutti i giovani lanciati dall’intramontabile mitico Bruno Conti, grazie anche a Mou e tutti i nostri bambini….forza Roma…

  4. Da padre di un bambino di 5 anni (peraltro al suo primo anno in una as Roma Academy) io penso ai genitori di sti ragazzi.
    Sogno pure io un giorno così. Non per forza nel calcio ma il giorno che dici tiè guarda che t’ho tirato su, ho fatto tutto bene: so arrivato come padre.
    Complimenti, riesco solo ad immaginà come vi sentite e vi invidio.
    E complimenti ovviamente al pischello, daje tutta adesso!

  5. Bene chi gongola di più grazie al vivaio della AS Roma e a Mou che li fa giocare (e solo per questo li valorizza) è il grande Pinto, il genio del mercato che passerà per fenomeno perchè se lo vende ( rigorosamente senza recompra) per accattare un pò di soldi e salvare la faccia (dice lui). Perchè non prova a monetizzare con Solbakken o magari con Shomu e Vina o magari con N.Dicka e Belotti ? si e chi se li prende con quell’ingaggio monstre che gli è stato dato.SE qualcuno li voleva se li prendevano prima ma non certo a quelle cifre.

    • Te lo dico in napoletano, una delle tante lingue che parlo:
      A vit’ e’ ‘na schif…..za, e tu si’ ‘a vita mia

    • Tra le varie lingue che vai raccontando di parlare (non si direbbe attesi i vistosi errori che ti sono stati fatti notare da molti utenti) in realtà una lingua che parli correttamente è il “FORMELLESE ESTREMO” da cui ai numerosi riconoscimenti.

  6. Bravissimo Pisilli. Daje !!!
    Un centrocampista col vizio del gol anche in prima squadra, un eurogol all’esordio. Promette bene il Campione d’Europa U19.

  7. Caro Zenone, per me Pisilli, Pagano e quelli che hai menzionato sono giocatori della Primavera che, a differenza di Zalewsky e Bove, ormai nel Rooster dei titolari, sono giocatori che hanno bisogno di fare esperienza in Provincia, ma temo che saranno sacrificati nel vortice delle plusvalenze della prossima estate, come nel caso di Tahirovich, Volpato e Missori quella scorsa. Ma, a mio parere, sarà Mou a fare la selezione tra i “bambini”, come la conferma di Zale e Bove, come anche credo quella di Svilar. Quindi chi rimarrà significa che è un giocatore degno di essere nella rosa dei titolari! Che poi è quello che fanno Inter, Milan e Juve con i loro giovani ceduti in massa l’estate per incassare soldi con ricche plusvalenze, e trattengono quelli ritenuti idonei di stare in prima squadra.

  8. ed infatti….qui a sentire i Romanisti, nessun giovane della Primavera dovrebbe essere venduto. Ma stiamo scherzando? Che facciamo li teniamo tutti qua? per farci cosa?
    Secondo me si fa questo ragionamento nella speranza di trovare il nuovo Totti. Ma di Totti difficilmente ce ne sarà un altro per almeno altri 50 anni. quindi mettiamoci l’anima in pace.

    • Ciufolo nessuno hai detto che i giovani della Primavera non vanno mai venduti ma c’è modo e modo e i Ds più smaliziati ma anche con modeste capacità fissano almeno un controriscatto , una possibilità di recompra, andiamo su.

  9. guarda io non ho la speranza di trovare un nuovo Totti o un nuovo de Rossi ma uno più forte der magnifico quello c’è l ho e in questo ragazzo vedo fame e piedi buoni dritti non a virgola come tanti titolari ha un grande maestro e sono sicuro se ha cervello farà benissimo.

  10. Pisilli e’ fortissimo e speravo di vederlo prima ma dopo il lavoro fatto con Bove e Zalewski mi fido dei tempi e delle valutazioni fatte da Mou…..fermo restando che questo lo metterei dentro più spesso anche perchè gioca nel ruolo e ha le caratteristiche che a noi servono come il pane.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome