Pisilli illude, Capasso la castiga: Roma Primavera beffata al 94esimo dalla Fiorentina

17
996

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Epifania amara per la Primavera giallorossa, battuta per due a uno sul campo della Fiorentina.

Roma beffata nel recupero dopo che Pisilli era riuscito a trovare il gol dell’insperato 1 a 1 all’89esimo minuto di gioco. Ma al 94esimo un assolo di Capasso, già a segno per i viola nel primo tempo, vale la rete della vittoria per i toscani.

Con questa sconfitta i giallorossi perdono l’imbattibilità che durava a da dieci partite, ma rimangono al primo posto in classifica con 29 punti, a +4 sulla Juventus seconda. La Viola invece sale al terzo posto in classifica a quota 23.

IL TABELLINO DEL MATCH

FIORENTINA (4-3-2-1) : Martinelli; Vigiani, Krastev [C], Lucchesi, Favasuli; Berti, Falconi, Vitolo (70′ Harder); Capasso (90’+6 Biagetti), Distefano (90’+6 Nardi); Toci (C) (86′ Gori).
A disp.: Tognetti (GK), Leonardelli (GK), Elia, Sene, Baroncelli, Denes, Presta, Bigozzi, Mendoza, Atzeni, Comuzzo.
All.: Aquilani.

AS ROMA (4-3-3) : Baldi; Missori (62′ Louakima), Keramitsis, Chesti (62′ Silva), Oliveras; Pisilli, Faticanti (C), Pagano (78′ Graziani); Cassano, Padula (46′ Misitano), Cherubini (78′ João Costa).
A disp.: Razumejevs (GK), Del Bello (GK), Foubert-Jacquemin, Ivković, Vetkal, Pellegrini, D’Alessio, Ruggiero, Falasca.
All.: Guidi.

Arbitro: Sig. Alessandro Di Graci di Como.
Assistente 1: Sig. Riccardo Pintaudi di Pesaro.
Assistente 2: Sig. Andrea Cravotta di Città di Castello.

Marcatori: 3′ Capasso (ACF Fiorentina), 89′ Pisilli (AS Roma), 90’+4 Capasso (ACF Fiorentina).

Ammoniti: 31′ Vitolo (ACF Fiorentina), 33′ Falconi (ACF Fiorentina), 35′ Keramitsis (AS Roma), 57′ Faticanti (AS Roma), 58′ Oliveras (AS Roma), 70′ Krastev (ACF Fiorentina), 87′ Favasuli (ACF Fiorentina), 90’+5 Capasso (ACF Fiorentina).
Espulsi: nessuno.

Articolo precedenteAddio a Gianluca Vialli: l’ex attaccante muore all’età di 58 anni
Articolo successivoCamara, botta alla caviglia in allenamento: in dubbio per Milan-Roma

17 Commenti

  1. Il pareggio sarebbe stato più che meritato, comunque la primavera diverte squadra moderna, che macina grande gioco.
    Purtroppo siamo spuntati dalla vendita inspiegabile di Satriano che in questa squadra stava come il cacio sui maccheroni era il terminale offensivo perfetto peccato

    • Due errori difensivi e la colpa ovviamente e che abbiamo venduto Satriano.
      L’unica cosa che conta del campionato primavera è vincerlo, ma solo per partecipare con certezza alla Youth League il prossimo anno senza dipendere dai risultati della prima squadra, altrimenti neanche quello conterebbe.

    • Concordo. Purtroppo qualche ignorante da bar dello sport era favorevole alla sua cessione. Subito smentito daui fatti.

    • @Cromagnon
      Il campionato Primavera e’ il terminale di una formazione che parte dalla squadra pulcini
      Vincere non e’ spiacevole comunque ed e’ una vetrina mediatica
      Guidi ha dato un’impronta alla squadra ed ha faticato ad aumentare l’aggressivita in avanti che era proprio il punto debole iniziale della squadra
      Io faccio fatica a capire perche’ ostacolare il lavoro di Guidi e non vedo il grosso vantaggio nella vendita di Satriano
      Mi piacerebbe me la spiegassi tu che evidentemente l’hai capita

    • @Pierluigi
      l’età media di ingresso nei professionisti si è abbassata.
      Se guardi su Transfermarkt il valore dei giocatori per annate troverai dei 2006 che già valgono milioni e giocano tra i professionisti. Per non parlare dei 2004.
      Il lavoro di Guidi (ottimo finora) con ADR, Vergine e Conti non è quello di vincere il campionato primavera ma di creare giovani professionisti e possibilmente prenderne sempre di più forti.
      Come fai a non vedere del positivo nel fatto che un giovane giallorosso vada a giocare tra i professionisti e un altro più giovane come Misitano (2005) lo sostituisca in primavera.
      Pensi sia facile ogni anno mandare a giocare tanti giovani mantenendone il controllo e facendosi anche pagare qualcosa? Hai fatto il conto di quanti giovani escono ogni anno dalle giovanili delle squadre di tutti il mondo? Un oceano di aspiranti professionisti.
      Satriano è un 2003 come Bellingham e il suo processo di crescita come giovane è terminato.

    • @Cromagnon
      E’ un opinione
      Il tuo ragionamento non farebbe una grinza
      Credo sia una questione di cicli o forse di abitudini :siamo di fronte a generazioni nuove
      in America a 20 anni i ragazzi escono di casa , da noi neanche a 30
      Non ti dico sia giusto cosi, ne prendo solo atto ( suppongo sia un momento storico )
      Credo che a fronte di questa ritardata crescita dei giovani italiani occorra rimediare prolungando i tempi del’ appoggio loro concesso ( per non vanificare le spese ): squadra B e campionato di serie C
      Insomma credo occorra per forza di cose fare 31

    • “in America a 20 anni i ragazzi escono di casa”

      a 17, almeno quelli che continuano a studiare dopo le superiori.

  2. quando stai troppo tempo fermo , senza calcio giocato, succede questo. Alla nostra primavera già e’ successo due volte, questa e’ la terza.
    52 giorno fa questa partita non l’avremmo mai persa.
    Pure senza Satriano.

    • Sì è vero, ricordo una primavera schiacciasassi stagione 2020-21, con afena e podgoreanu che sembravano di un’altra pianeta, il campionato si fermò a novembre e quando riprese lo schiacciasassi non c’era più. Ieri molto bene Pisilli, poi c’è il centralone francese, Silva, un armadio a 4 ante, fisico impressionante ma temo solo quello. Per il resto non capisco perché prima squadra e primavera giocano con due moduli diversi

  3. Almeno vedere il centravanti polacco nella formazione
    La vendita di Satriano a gennaio smonta per il momento un meccanismo che funzionava dando un terminale offensivo alla squadra
    Guidi e’ un allenatore interessante credo risolvera’ comunque il problema ,peccato pero’ fossi in lui mi incavolerei

    ho dato a Gaetano per sbaglio un like anziche dislike
    Gaetano e’ la dimostrazione della febbre portoghese che giustifica qualunque cosa anche quelle poco chiare

    • io questi sono. Ci stava Rosella Sensi e’lo difesa a spada tratta, Pallotta lo stesso , I Freidkin che te lo dico a fare , senza contare che come difendo Mourinho, ho fatto lo stesso con Garcia, Di Francesco , Zeman , Fonseca, ..
      Ma vorrei dirti una cosa che forse non sai , perché non hai mai letto i miei messaggi all’arrivo di Mourinho.
      Mourinho lo ho sempre insultato da avversario. ora tengo una sua foto sul telefonino in versione Santini con scritto “Ovunque proteggici”
      Mourinho non ha mai fatto calcio champagne . porta i risultati. i risultati sono 1 anno 1 trofeo.
      punti le chiacchere da questi lato stanno a zero.
      Ma passiamo a cui che e’ successo oggi alla primavera, per te abbiamo perso perché mancava Satriano un solo giocatore ha dal tuo punto di vista, interrotto i meccanismi della squadra, stranamente quando il sottoscritto fa l’elenco degli assenti in prima squadra cioè DYBALA E WIJNALDUM questa teoria non vale.
      Si pretende la fanusa Coerenza solo se e’a convenienza
      Comunque i miei sono dati di fatto., ogni volta che il campionato primavera e’ stato interrotto per un lungo periodo, la Roma che dominava il girone , in entrambi i casi , appena rimesso piede in campo non e’ stata più la stessa. Con altri interpreti più forti anche di Satriano.
      perché dopo tanti tempo devi riprendere il ritmo e non e’ facile.
      Buona Befana…

    • sui like o dislike puoi sempre tornare indirtro. Basta ridigitare!
      Non capirò mai la società Roma. Funziona la
      primavera e vendi il terminale. Sto già vista. A me girano le balle…

    • @Gaetano da Sarno GIALLOROSSA, ZANIOLO NON SI TOCCA

      non ho alcun dubbio tu sia romanista e che tu intenda sempre parlare nell’interesse della Roma, ti chiedo solo ogni tanto di esprimere dei piccoli dubbi
      cio’ premesso
      Non sono mai stato un fan sfegatato di Satriano ma Guidi ha faticato inizialmente molto per trovare la quadra dell’assetto offensivo e Satriano ha fatto sotto la sua guida notevoli progressi realizzativi e tecnici che mi hanno anche sorpreso . Ho trovato comunque inopportuno e scorretto verso Guidi ed il suo lavoro una vendita che poteva avvenire a Giugno permettendo un inserimento con tutta calma del polacco e di Misitano e non intralciando l’ottimo lavoro dell’allenatore

  4. Una sconfitta che pesa poco

    Siamo ancora primi a 4 punti dalla seconda e 6 dalla terza..

    Alla fine ci si giocherà tutto ai playoff a cui accedono le prime 6 e quindi abbiamo tutto il tempo per sistemare la squadra dopo la partenza di Satriano

  5. La cappellata maxima è stata prendere il primo gol in contropiede da una loro rimessa laterale.
    Satriano a me non è mai piaciuto molto come giocatore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome