Prestiti e addii, la Roma taglia: così gli ingaggi possono calare di 50 milioni

25
714

NOTIZIE AS ROMACinquanta milioni lordi di risparmi. Anzi, anche qualcosa in più, esattamente 51,2. Una cifra che vale quasi come gli introiti di una partecipazione media alla Champions League (con qualificazione alla fase ad eliminazione diretta).

È quanto la Roma potrebbe mettere a bilancio (inteso come risparmio) nella prossima stagione se dovesse dire addio a tutti quei giocatori che attualmente sono in bilico, scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport.

Il calcolo è stato fatto sul costo lordo dell’ingaggio di ogni singolo giocatore, ovviamente proiettando i conti totali alla prossima stagione, dove la Roma, come del resto tutti gli altri club del nostro calcio, non potrà più usufruire dei benefici del Decreto Crescita (ad oggi, ad esempio, ancora operativo sui contratti di Lukaku e Rui Patricio) e dove i singoli accordi per Angeliño ed Huijsen vengono conteggiati sull’intero arco stagionale e non solo sui sei mesi attuali (essendo arrivati i due spagnoli nel mercato di gennaio scorso).

Insomma, una proiezione sulla cifra che la Roma dovrebbe spendere in caso volesse tenere tutti e dieci i giocatori in questione. O, appunto, su quanto risparmierebbe lasciandoli andare via tutti quanti. Chi farà di sicuro le valige sarà sicuramente Rui Patricio (in scadenza, risparmio di 5,1 netti senza Decreto Crescita) insieme a Kristensen (3,7), mentre la Roma sta facendo dei ragionamenti su Llorente (che avrebbe un impatto di 5 milioni lordi) e Azmoun (3,1, tra l’altro l’iraniano è rimasto in nazionale, a Trigoria stanno valutando quando farlo rientrare dopo l’infortunio al ginocchio), per cui però servirebbero anche 12,5 milioni per il riscatto.

Infine è ai saluti anche Boer (0,4) e molto probabilmente pure Huijsen (1,4 lordo il suo ingaggio, ma è destinato a lievitare), che la Juventus è intenzionata a riportare a casa o per puntarci su o per finanziare la rosa futura con il trading. A conti fatti, quei 51,2 milioni di euro per la Roma sarebbero ossigeno puro.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteAggrappati a Dybala e Lukaku
Articolo successivoLa carica dei duecentomila: triplo sold-out consecutivo all’Olimpico

25 Commenti

  1. Calcoli da ragionieri ma purtroppo è questo il calcio attuale.
    I giocatori sono con super ingaggi, anche se la loro attività lavorativa chiude a 38 anni, che i ricchissimi club europei hanno fatto levitare all’inverosimile.

    • Calcoli senza senso, che vuol dire “mettere a bilancio dei risparmi”? Inoltre qualcuno dovrà pur sostituire questi giocatori no?

  2. Mi pare il conto della serva, che si scorda sempre qualcosa da comprare.
    Infatti al posto di tutti questi partenti,non arriverà nessuno ?
    E chi arriva ,non sarà pagato?
    Mahh

    • Tu confondi sempre l’aspetto economico/finanziario con l’aspetto sportivo.
      Come dicevo sono conti da ragioniere che prendono però in considerazioni giocatori in prestito e quindi non un tuo cespite.
      Questi giocatori, sempre e solo dal punto di vista economico, sono solo un costo se invece acquisti allora oltre al costo hai anche un capitale (il valore del giocatore).

  3. Prox anno giocatori della primavera e conti apposto volete mettere avere dei conti perfetti come Lotito ma non se vince una beata mazza ? che goduria vado al bar orgoglioso di essere in champion con i conti apposto , ma pensa quanto ero scemo quando correvo sotto al pulman della roma che portava la coppa europea vinta , pensate tutti i giocatori vorranno venire qua cosi da fregiarsi con la medaglia ” non importa vincere l’importante sono i conti a posto”
    Buona giornata

    • @Nando..secondo me dovrebbero istituire il trofeo “piazzamento in champions league”..tanto sono arrivati a far contare meno di niente una finale in una qualsiasi delle altre coppe europee o della coppa nazionale..sono diventati solo fastidi che rischiano di rovinarti il percorso in campionato, mentre chi arriva a fine anno quarto si becca una marea di soldi. Uno si fa un c.così per niente. Quindi propongo la creazione del trofeo “piazzamento in champions”, almeno così puoi metterlo in bacheca se ci riesci

    • Dopo i tuttapposter, i contapposter, tutteddue le categorie riassumibili nei supposter, che fanno adesso le supposizioni che a fine mercato diventano supposte. Basterebbe che lèggessero la famosa intervista della Sora Lina sul nostro futuro prossimo😂 per capire come sarà la squadra Roma… o meglio con quali giocatori potrà scendere in campo… e non la società e neanche come la UEFA la giudicherà. Io spero sempre che questi smammano, prima di finire come con Pallotta. Un caro saluto

  4. Poi giochiamo con i primavera. Se mandi via i giocatori ne devi prendere altri. Quale sarebbe il risparmio?
    Lukaku, Llorente e Angelino devono rimanere. Bisogna capire se ci sono margini per Huijsen e per Azmoun (di certo non a quelle cifre)

  5. Lukaku Sanches Hjusen Christensen Azmoun sono giocatori non tuoi con ingaggi pesanti..altri come Rui Patricio Spinazzola sono giocatori tuoi con ingaggi pesanti ma che vanno a scadenza..in pratica da questi giocatori sopra elencati strapagati non incassi un euro dal cartellino x rifinanziare il mercato!un altro conto è invece investire in giocatori(perché ovvio che i partenti andranno sostituiti) in gente come svilar o ndikaa o Baldanzi a costi sicuramente più bassi e che ti possono garantire in futuro liquidità x fare mercato! esattamente come ha fatto finora l Inter con Marotta!non è difficile da capire.il guadagno x il club a livello finanziario ci sarebbe di sicuro.

    • infatti… sono soldi che andranno usati per giocatori più giovani a costi più bassi… non è difficile da capire, se non ce la fai o non ti va perché ti credi il real madrid o sei de coccio

  6. Al momento tutti questi calcoli pare li stia facendo Lina….. Ma dovrebbe essere anche un DS a farli,quantomeno….

  7. Svilar – Mastrantonio
    Celik – Karsdorp
    Mancini – Kumbulla
    Smalling – NDicka

    Paredes – Darboe
    Cristante – Bove
    Pellegrini – Aouar
    Dybala – Baldanzi
    El Shaarawi – Zalewski
    Abraham – Belotti – Shomurodov – Solbakken

    Questa è la base di partenza, se non ho dimenticato qualcuno…
    Spero che dalle cessioni di Karsdorp, Smalling, Aouar, Belotti, Shomurodov e Solbakken si riesca a ricavare una cifra che consenta al futuro DS (chi?) di costruire una squadra “all’altezza dell’allenatore” (chi?).
    Mancano almeno otto pezzi, per chiudere ‘sto puzzle…

    • Non fa una piega. Intanto, però, il tempo passa inesorabile. Come già scritto in altri post: speriamo che il progetto definitivo sia approvato presto (Maggio??) così i muti vendono ed il tanto auspicato fondo arabo ripiani la situazione anche con la UEFA. Non voglio credere che se si opera una forte iniezione di capitale e si ripianano i debiti, si debba ancora sottostare alle rigide regole delego e del SA.

  8. E’ quasi commovente per come la cazzetta dello sporc ci faccia i conti in tasca non vedendo che il capo dei strisciati nerazzurri ha portato le macchine in Svizzera x paura di sequestro e ai strisciati rossoneri son quindici giorni che la finanza sta controllando documenti nella sede!!!
    Chissà perché continuano a scrivere porcherie sulla Roma ?

  9. llorente riscattarlo 5mln ci sta benissimo come 3 o 4 dif, azmoun diciamo che si sta giocando bene ma 13mln sono tanti quindi o si tenta un rinnovo del prestito oppure uno sconto di 5mln, poi si che risparmi 51mln ma mica non li sostituisci quindi ciò che risparmi sarà più basso

  10. La Roma ha bisogno di cedere molti giocatori, non solo per l’aspetto economico ma soprattutto per l’aspetto sportivo visto che portano un beneficio praticamente nullo alle prestazioni della squadra:
    – rui Patrizio
    – karsdrop
    – kristensen
    – smalling
    – angelino
    – spinazzola
    – sanches
    – bellotti
    – shomurodov

    Questi sono giocatori che prendono una marea di soldi e hanno portato un beneficio minimo alla squadra se non nullo. Quindi facilmente sostituibili con giovani a basso costo.

  11. Dopo tutta una serie di fattacci addebitabili a questa dirigenza:
    Il silenzio dopo l’arbitraggio di Taylor;
    Il tacito consenso alla squalifica del nostro allenatore in seguito alle sue proteste contro Taylor, ancora peggiore della non contestazione dell’ arbitraggio;
    Il silenzio dopo le minacce di Ceferin
    alla nostra tifoseria aggiunte ai moniti e alle diffide di Gravina e di Rocchi sul nostro comportamento negli stadi nei confronti degli arbitri;
    L’intervista della Sora Lina;
    Il MODO in cui è stato esonerato Jose’ Mourinho;
    Per chi non è fesso, la scelta di ingaggiare ddr per sostituirlo;
    La vergognosa condotta ai funerali di Capitan Losi;
    L’ultima telenovela sul porn revenge che comunque vada, ci ha coperto di ridicolo.
    Tutto ciò premesso, chiedo a tutti ma chi state difendendo?
    Questi con il Romanismo non hanno niente a che spartire.

    • Prohaska per uno che ha scelto un nickname straniero parlare di romanismo è un po presuntuoso.
      Poi cosa c’entra il “romanismo”, neologismo oscuro, con gli aspetti economici ? perché tu a Roma non ti fai i conti economici della tua famiglia ? o ti basta il “romanismo” ?
      Siamo stati e siamo un esempio di civiltà come ROMA ma non sentiamoci più grandi della nostra dimensione sportiva attuale.

  12. Eh eh Kawa, romano sarà come la musicista che rimprovera la quinta elementare ai tifosi della sud, che pure fosse vero, voglio capire che le cambia. I valori romanisti io li ho capiti allo Scalo San Lorenzo, prima di leggere Tacito e Morghen,,,romano dovrebbe sapere che molti imperatori romani erano stranieri.
    Un caro saluto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome