“ON AIR!” – ROSSI: “Squadra svuotata, ora devi vincere a Milano”, CORSI: “Pareggio che vale una sconfitta”, AGRESTI: “Roma a 6 punti dal quarto posto, ma anche a 5 dal decimo…”

25
918

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “La Roma non ha sfruttato i momenti preziosi dei risultati della giornata come il pareggio dell’Atalanta, il pari della Fiorentina, la sconfitta del Napoli… Invece alla fine di una partita non esaltante la Roma raccoglie solo un punto. Non è stato un discorso né tecnico né tattico, la squadra era proprio scarica mentalmente, svuotata, penso che sia più un discorso di stanchezza fisica più che di appagamento. Non c’era la grinta che ti serve per superare la Samp. Sul gol di Shomurodov sembrava che col minimo sforzo fossi riuscito a portarti comunque a casa i tre punti, e invece… Nulla è compromesso: i due punti persi ora li devi andare a prendere a Milano, non ci sono altre possibilità…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Dopo un’ottima partita con l’Atalanta, giochi contro una Samp con il presidente carcerato. Oltre a essere una squadra abbordabile, ha pure un sacco di problemi, e noi che invece dovremmo essere carichi pareggiamo 1 a 1 con questi. No vabbè…io non so proprio che dire. Non ho proprio più idee. E’ facile però spiegare perchè hai pareggiato: perchè Mancini e Ibanez sono due bravi ragazzi, ma sono sempre Mancini e Ibanez. Veretout non  è un fenomeno, Zaniolo ha bisogno di qualcuno che gli spieghi come deve impiegare la sua furia. Mou dice che non c’è gioco, ma allora così ti dai una botta sulle palle… Una grossa delusione la Roma di ieri. Bocciati un’altra volta, ci risiamo, per me è una sconfitta questa. L’unico buono della Samp ieri era Ciervo, che è entrato negli ultimi dieci minuti e ha fatto un paio di cose niente male…Fonseca, lo scorso anno ha emarginato, perchè offeso, Pedro e Dzeko, due giocatori di altissimo livello che purtroppo stanno facendo la differenza nelle loro squadre…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Mancano questi due punti che ci avrebbero mandato alle feste con maggior tranquillità. La Samp ha fatto la partita che doveva fare. Il problema della Roma è che fatica tanto quando incontra squadre che non ti lasciano spazi ed è lei che deve costruire gioco. Ma nel campionato di Serie A l’80% della partite sono così, difficile trovare squadre come l’Atalanta che ti lasciano 80 metri di campo… Tiago Pinto dice che il 90% dei nomi usciti sono bugie, ora speriamo che in quel 10% giusto ci siano quelli buoni…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Si torna alla problematica di sempre, ti mancano gli uomini per fare gioco. Se a questa squadra aggiungi Pellegrini e Spinazzola aggiungi tanto, perchè il primo con un passaggio e il secondo con un dribbling possono farti fare la differenza in zona gol. Guardate il Napoli, gli mancano due o tre giocatori ed è un’altra squadra. I giocatori contano, l’allenatore può darti carattere, ma più del 20-30% di differenza non ti può dare, e quelli che riescono a dartelo sono i grandi allenatori. Ma Guardiola senza Messi, Bisquets, e Xavi avrebbe fatto il tika-taka che ha fatto storia? Non credo proprio…”

Jacopo Aliprandi (Rete Sport): “Le vittorie ci rendono meno equilibrati, e invece dovremmo mantenere l’equilibrio sul giudizio sulla Roma e su alcuni calciatori. Dare tre milioni di stipendio a Mancini è troppo, ma per certi versi sei costretto perchè già hai una base alta di stipendi…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “La Roma ha una struttura interessante, ha a disposizione Zaniolo, recupererà Pellegrini, e ha un nuovo centravanti. L’allenatore gode di un passaporto diplomatico che gli permette di parlare d’altro anche quando sbaglia, di più non può avere. Cosa vuole di più: due difensori, due centrocampisti e un grande attaccante? Tutti gli allenatori li vorrebbero. La loro abilità dovrebbe essere quella di migliorare un assetto, fare qualcosa di diverso da quanto fatto da Fonseca. Questo a Milano sta accadendo, altrove no. Non trovo alibi al lavoro del tecnico portoghese, di cui continuo a non nominare il nome…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Il campionato di Roma e Lazio è molto simile. Hanno preso due allenatori pagati molto più di chi c’era prima e che non hanno dato i risultati sperati. Sono in lotta con la Fiorentina, e si pensava invece che potessero essere più su. Penso che anche chi ha deciso di spendere 7 milioni per Mourinho, o 45 per Abraham o 18 per Shomurodov si aspettava una Roma più su. E invece sembra normale che la Roma pareggi in casa con la Sampdoria. Ok, la Roma sarà a 6 punti dal quarto posto, ma anche 5 dal decimo…. Mourinho ora aspetta il centrocampista dell’Hoffenheim per dare la svolta al suo campionato come se Grillitsch fosse conteso da Real Madrid e Chelsea…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma? La squadra era la stessa, la prestazione completamente diversa. Appena cala l’intensità e la concentrazione, la squadra perde le certezze, Mancini e Ibanez tornano normali, Vina sbaglia dieci giocate, in mezzo al campo non hai scurezze… Davanti poi ti si fa male pure il tuo punto di riferimento… Non siamo ancora al livello tale da garantirti continuità di risultati…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mi ha sorpreso la battuta d’arresto della Roma. Io non me lo aspettavo, la Samp non era un avversario difficilissimo, con un allenatore sempre in bilico, e con un presidente in galera. Mi aspettavo una vittoria, e invece non è venuta…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteStadio a Tor di Valle, il Comune passa all’attacco e chiede i danni alla Roma: “331 milioni per la figuraccia”
Articolo successivoCalciomercato Roma: il Cagliari vuole Calafiori, ma i giallorossi aprono solo al prestito

25 Commenti

    • Rossi boooo …eh si perche’ mo annamo a milano a vincere come se fosse facile, ma poi con chi?? Coi vari kumbulla, vina,shomu,reynold, il grande veretout, ibanez etc… mah!!!
      Lasciamo perdere va! Se i friedoin non mettono mano prsantemente al portafoglio ,viaggeremo sempre nel limbo del sesto settimo posto, qui abbiamo capito che il mercato di giugno e anche quello adesso di gennaio sara’ scarso fatto da giocatori scarsi che non cambiano nulla, il problema principale e’ un’ altro e ciie’ i friedkin a giugno ptossiko faranno un mercato decente oppure ci dobbiamo aspettare i vari vina, kumbulla,reynolds ,shomu etc…
      Per vincere servono i campioni ,qui di tutto si parla tranne che di fare un mercato serio,pinto parla di proggetto, questa parolina l’ ho gia sentita dite a qualcunaltro…a ballotta.
      Siamo cosi’ sicuri che a giugno i friedkin compreranno i giocatori a mou? Perche’ qui servono alneno 4 giocatori forti e ci vogliono almeno 250 milioni per il mercato…io ho capito gia’ da un pezzo che ai friedkin di fare un ottimo mercato non interessa nulla, piuttosto trattano la Roma come una loro azienda come le altre.un dato di fatto, la verita’..potrebbero spendere cifre folli perche’ sono miliardari ma non lo faranno mai.
      Per ripianare i debiti certo che li faranno perche’ e’ una loro azienza ..ma per il mercato invece se capito.
      Forza Roma

  1. Qualcuno parla ancora di Dzeko e Pedro dimenticandosi la tonnellata di insulti che i due giocatori si sono giustamente beccati per il calo di prestazioni mostrate nel loro ultimo anno alla Roma.
    Il bosniaco era da tempo che aveva la testa altrove e rendeva molto meno di quanto fosse stipendiato, non ricordo una giocata decisiva da parte sua nello scorso campionato.
    Lo spagnolo dopo due-tre mesi di apoteosi ha perso TUTTO. Da gennaio a fine campionato non ha più azzeccato un passaggio e l’unico acuto l’ha avuto nel derby a campionato ormai compromesso.
    Ma se prima si comportavano da amebe ed ora hanno in qualche modo ritrovato motivazioni giustamente ora si da’ la colpa alla Roma… logico… è sempre l’occasione giusta per mettere in discussione l’operato giallorosso, no?
    Mi fate volare

  2. Chissa ‘ perche’ ma corsi e catalani illustrano sempre tutto dicendo la realta ‘ ogni volta, ma duciamolo a bassa voce perche’ se no te danno del laziale eh per carita’! Eh gia’ perche’ se la Roma va male la colpa e’ di corsi, non e’ che magari la coloa e’ di mr 7 e mezzo in pagella cou friedkin che non ti comprano un giocatore valido( e attenzione che non dico campioni eh sia mai!) …nulla navigheremo tra il sesto settimo posto….va bene cosi’ no? Tutto ok..pero’ dicono pure che a gennaio non ci comprano giocatori validi…quindi si danno pure la zappa sui piedi…eppure vogliono entrare in champion puntando il quarto pisto, e con chi?? Chi?? Cristante kumbulla, veretout ,shomu, vina etc..???
    Poveri nou, povero mou, povera ROMA
    Solo la maglia ,curva sud

    • a zi bah.se poveri nou povero mou,l’hai scritto volontariamente sei un fenomeno.ma me sa invece che t’ è slittato er dito sulla tastiera

    • No eliseo l’ ho scritto di proposito, poi se so un fenomeno o no …non mi interessa, piuttosto invece di argomentare come al tuo solito dici un sacco di fesserie,invece di tifare le presidenze come facevi co ballotta e ora coi friedkin ..ti consiglierei di tifare la maglia, che ballotta tuo prima ,e friedkin tuo adesso non sono la Roma e mai lo saranno.
      Solo la maglia,forza ROMA

    • zi bah,io nun tifo la maglia .tifo la cannottiera quella de cotone perchè quella de lana me da prurito

  3. Mourinho sarà distrutto dal dolore per il fatto che damascelli – la volgare spia che riferiva a Moggi ciò che scriveva il suo collega di giornale – non pronunci il suo nome.
    immagino che passerà la settimana di Natale a digiuno per il dispiacere…

  4. sta banda di babbi natale con la penna in mano, appena la squadra ha una giornata storta subito pronti a spianare i mitra.
    mi chiedo se ne vale la pena leggerli e/o ascoltarli

  5. Agresti non riesce da tempo a mascherare il suo astio per Mourinho, all’inizio ha masticato amaro, poi ha avuto occasioni per rovesciare fiele sulla Roma. Dopo Bergamo silenzio, oggi dice: “sì, il quarto posto non è lontano, ma nemmeno il decimo…”. Quanti anni avrà?

  6. Al netto delle assenze,
    perchè magari Pellegrini mezza idea in più l’avrebbe avuta, mentre Mkhytarian era spremuto dopo mezzora, abbiamo una voragine a centrocampo.
    Veretour mi aveva fatto sperare dopo il secondo tempo di Bergamo di essere tornato,
    ma ieri di nuovo ha sbagliato passaggi elementari e calci d’angolo in modo goffo.
    E Cristante nelle partite come ieri è inutile, non velocizza l’azione, non crea linee,
    non sa cosa fare.
    Poi comunque avevi sbloccato il risultato e sei riuscito ad addormentarti 5 minuti dopo
    su un calcio d’angolo, tutti fermi a guardare, e questo non può succedere neanche con
    una rosa da serie C.

    • Cristante è inutile in qualsiasi partita, il primo da cedere alla fine dell’anno, soprattutto se fosse vero che chiede un pingue aumento contrattuale.

  7. Giornalisti sportivi italiani e ,forse non soltanto , braccia rubate alla terra. Abbiamo giocato male ,su questo penso siamo tutti concordi ma , vedo il Napoli che perde in casa con La Spezia , la Rube che suda 7 camicie per battere il Cagliari , l ‘ Atalanta pareggia contro il Genoa e il Milan fatica tantissimo contro l ‘ Empoli però il processo lo facciamo solo alla Roma che è a 6 punti dal quarto posto e senza le ruberie arbitrali dove sarebbe ? Personalmente ho sempre detto che questo anno sarebbe stato di semina e dal prossimo avremmo raccolto i frutti , forse sbaglio ma i processi si fanno alla fine non quando i lavori sono in corso . Alternativa , cambiare allenatore , l’ ennesimo , potremmo richiamare il collezionista di esoneri ,ben 4 in 3 anni , DiFra.

  8. “Nulla è compromesso: i due punti persi ora li devi andare a prendere a Milano, non ci sono altre possibilità”

    David Rossi e’ davvero un pagliaccio.

    Cosa non e’ compromesso ?

    La patetica rincorsa allo squallido quarto posto ?

    Pallotto non c’ é piu’ : non dobbiamo piu’ andare a prendere 7 gol in Champions per farlo contento a sto aguzzino, grazie al Cielo sto incubo e’ finito per sempre.

    Ah mo’ dobbiamo vincere a milano per forza, senno’ sono guai eh…

    A ma perdere OGNI VOLTA a torino co pallotto invece andava bene.

    VERGOGNA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Poi parla di punti persi che vanno ripresi “per forza”, sto buffone.

    Quei due punti “bonus” li abbiamo già presi a bergamo.

    Nessuno si aspettava manco un pareggio, quelli sono 3 punti bonus.

    La classifica rispecchia il valore della squadra che ci ha lasciato pallotto tuo.

    A milano non dobbiamo fare niente se non fare una partita decente e degna dei tifosi che vanno fino a là per guardare sta squadra di seghe immonde che ci ha lasciato pallotto.

    Guardacaso tutte ste pretese di vittorie non ce le aveva quando c’era pallotto…

  9. Boh ? Ma ancora Vi meravigliate ? Na manica de pippe erano e na manica de pippe restano pur con qualche buon giocatore…qualche ! Pure alle pippe a volte riesce la partita perfetta, ma in quella dopo ritornano pippe ! E Ve lo sto dicendo da un anno e mezzo ! Voi spolliciate, date del laziese a chi Vi mette davanti la realtà. Essere romanisti non significa non essere obiettivi. Questa squadra ha necessità di almeno 4 giocatori di grande spessore, ripeto, grande spessore, non di gentarella rimediata in giro, mai sentita o vista e che d’improvviso, per i nostri opinionisti, che non hanno mai visto un campo di calcio, diventano grandi giocatori.
    Buon Natale a tutti.

  10. Pedro a quelli non lo dovevi regalare. Lo dicevo, lo dico e continuerò a dirlo. Ogni punto preso da quelli grazie a Pedro, glielo abbiamo regalato noi. Clamoroso errore.
    Forza Roma

    • E certo, continuavamo a regalare tre milioni a Perdo, che ti pensi? Tanto i soldi mica li metti tu. Hanno fatto non bene, ma strabenissimo a cederlo, come hanno fatto bene a cedere Edin Cieco, in due l’anno scorso hanno fatto pena per gran parte dell’anno e ancora li difendete. Ora mi aspetto altre cessioni di massa, visto che troppi di questi prendono un fracco di soldi e fanno regolarmente pena. Ferme restando le colpe di Mourinho,

  11. Bah, meh, parco e simili. Come sei noioso e pensa al tuo Lotito. Eri abituato ad uno scudetto ogni due anni. Lasciaci dialogare senza insulti ogni tanto.

  12. Agresti, Mourinho non te se fila proprio, neanche da che esisti
    Inutile che provi a fargli il solletico. Vuoi paragonarti a lui nell’alto dei tanti titoli vinti come allenatore o venditore di paxxe.

  13. Basta parlare e fare continui riferimenti al fantomatico quarto posto che crea solo stress inutile. Questa squadra è in costruzione. Le due parite, Atalanta e Samp, erano molto diverse; attualmente la Roma di Mou si trova meglio ad aspettare l’avversaria. F. R.!

  14. Ricomincia la solita tiretera su Mourinho e la Roma, possibile che non accettano che questa e’ la Roma…Non si puo’ far nulla due o tre venivano dal Covid altri stanno li li…non ce l’ ha facevano a correre tre partite in una settimana…ci vuole gente che corre e ricambi di qualita’ lo capiamo noi invece quei eminenti sproloquatori della parola no devono condensare di male parole la Roma e Mou. Ma il fiorentino Agresti continua a fare i conti ai Presidenti ma non riesce ha farli a Comisso il suo presidente e fa la differenza tra la Fiorentina 5 e la Roma, in piu’ si permette di giudicare un giocatore che non e’ manco della Roma ma lui fallito del calcio e’ convinto che verra’ alla Roma il che e’ un tutto dire di costui.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome