Raggi: “I Friedkin sono seri e non vogliono speculare, la differenza con Pallotta si vede. Stadio della Roma? Lo vedrei bene all’Ostiense”

113
1499

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Virginia Raggi, sindaco di Roma e candidata anche alle prossime elezioni per il Movimento 5 Stelle, è intervenuta questa mattina a Centro Suono Sport, nel corso della trasmissione radiofonica “Te la do io Tokyo“. Queste le sue parole:

Come sta?
Bene direi, si continua in questo periodo di campagna elettorale

Cinque anni fa si presentava con l’opposizione. Questa è una campagna di riconferma. Come cambia l’approccio alla riconferma?
La campagna elettorale è un po’diversa perché i 5 anni di amministrazione mi hanno consentito di ricostruire la macchina amministrativa. Ora so farla correre. Quando ascolto i miei avversari, quando si presentano, sento dire cose ai limiti dell’irrealtà. Spesso sembrano non aver nemmeno fatto ‘i compiti’. Abbiamo avviato il risanamento dei bilanci, riattivato i bandi pubblici, ricominciato a pagare le imprese che lavorano con Roma Capitale. Questo significa dare lavoro, in un momento in cui il lavoro è la priorità.

Nei nostri sondaggi risulta la favorita. I sondaggi nazionali però sono diversi
Quando giro per la città incontro persone che mi incitano ad andare avanti. Aver fatto la parte della ricostruzione faticosa ci ha consentito di fare interventi in cui abbiamo portato la luce in periferia, o l’acqua dove non c’era. Abbiamo lottato come leoni per avere 4 partite degli europei. Abbiamo lavorato a più livelli, sulle strade, sulle scuole, sulle case popolari. Certo non abbiamo trasformato Roma in Lugano in 5 anni, ma abbiamo avviato una serie di processi. Davanti a noi abbiamo 10 anni di investimenti che se ben condotti possono trasformare la città. Pensiamo alla mobilità sostenibile. Vogliamo trasformare radicalmente la mobilità. Abbiamo cominciato a realizzare una rivoluzione del traffico. Se non andiamo avanti in questa direzione Roma si blocca e torniamo indietro di 10 anni. I partiti concorrenti, storicamente, hanno sempre messo le mani su Roma, creando un debito da 13 miliardi che non si sono mai trasformati in servizi. Potremmo dedicare 200 milioni alla nostra città e invece dobbiamo darli alle banche. Con un milione si può costruire un asilo nido, o comprare 2 autobus. Le dirigenze che stanno dietro a Gualtieri sono queste. Le dirigenze dietro a Michetti sono quelle che c’erano con Alemanno. Dobbiamo continuare nella direzione in cui la meritocrazia vince. ‘Bando’ non è una parolaccia, ti consente di dare alla città un servizio di qualità.

Molti votano Raggi perchè ‘non ruba’…
Non basta. E’ una precondizione. Ce li ricordiamo tutti gli articoli che ogni tanto escono sui giornali. Eravamo considerati, a Roma, la capitale della corruzione. C’era un sistema feudale e questo è gravissimo. Abbiamo semplicemente fatto le cose come le prevede la legge. Tutti i soldi che abbiamo trovato li abbiamo destinati ai servizi. Centinaia di palestre scolastiche, messa a norma degli impianti scolastici… Questi sono lavori che non si vedono ma che sono stati fatti mettendo a posto i conti e senza rubare. Abbiamo comprato autobus con i soldi dei cittadini e nessuno si è messo in tasca mazzette. Se non si ruba i soldi ci sono. Abbiamo preso l’Atac e abbiamo risanato l’azienda. Abbiamo dato lavoro a 12 mila famiglie. Abbiamo ricominciato a comprare gli autobus e quando abbiamo fatto la gara un’industria praticamente fallita ha ricominciato ad assumere e a crescere.

Come pensa che andrà a finire il braccio di ferro per la discarica di Albano. C’è qualcosa che avete sbagliato?
Sulla discarica il Tar mi ha dato ragione. Nella regione ci sono aperte solo 2 discariche e questo crea un disastro, perchè noi comuni non sappiamo dove scaricare i rifiuti. Con un’ordinanza ho dovuto aprire la discarica di albano, prendendomi delle responsabilità. Mi sono sostituita all’inerzia della regione. Errori ne sono stati fatti, solo chi non fa non sbaglia. A volte ho nominato persone che non si sono rivelate all’altezza ma ho avuto la capacità di rimuoverle. Ho le mani libere, non devo rispondere ad ordini di partito. A differenza mia gli altri candidati sono emanazione dei propri partiti. Non si è ben capito il ruolo di sindaco. Essere sindaco significa fare un accordo con i cittadini che si chiama programma. Se gli assessori non sono più in grado devi essere capace di prendere quella persona, ringraziarla e rimuoverla per nominarne un’altra. La linea che ho perseguito non è mai cambiata. Quando ho detto che Ama andava risanata gli assessori li ho rimossi. Ama è in corso di risanamento e ha un piano industriale che prevede autonomia sugli impianti. Stanno arrivando i nuovi camion dell’immondizia, i nuovi spazzini. Ama non assumeva da tempo. Tutto questo è ciò che andremo a realizzare nel prossimo quinquennio. Pulizia dei bilanci, risanamento e pianificazione. I miei avversari continuano a parlare per sentito dire, ma non hanno contezza e cognizione. Non hanno soluzioni.

Lanzalone è stata una sua libera scelta? Un progetto che può essere lo spot elettorale per il Giubileo 2025?
Un progetto bellissimo che doveva essere realizzato entro il 2026 lo avevamo posto in essere ed era la navigabilità del Tevere. Con il ministero ai Trasporti avevamo studiato la navigabilità e quantificato l’intervento in 300 milioni di euro. Per me è un progetto bellissimo. Vorremmo recuperare questo progetto e avere la possibilità di vivere il Tevere non più come una ferita ma come una risorsa. Sul Tevere insistono 11 competenze diverse e nessuna in capo al sindaco. L’unica competenza del sindaco è una striscia di ciclabile, ma in teoria io non posso intervenire. La Spiaggia Tiberis che realizzo ogni anno e che poi devo smontare la realizzo perchè ho chiesto la concessione di quell’area. Con la navigabilità ci riprendiamo il fiume ed è una scusa per riorganizzare anche le competenze. E poi c’è Expo 2030, che non dovete immaginare come quella di Milano. Va immaginata come quella di Montreal negli anni ’70. Atterrerebbe in città. Tutti verrebbero nei nostri quartieri a lavorare. Parliamo di Roma come laboratorio a cielo aperto. Lanzalone? Magari Acea fosse la più grande municipalizzata d’Europa. Era tenuto in grande considerazione perchè aveva salvato l’azienda livornese dei rifiuti. E’ stata una scelta condivisa, poi è stato allontanato.

Che dice la Raggi sullo stadio della Roma?
Innanzitutto stiamo lavorando con la Roma, i Friedkin sono molto seri e vogliono fare lo stadio senza fare la speculazione. Io direi che il luogo in cui vedrei bene lo stadio è quello della zona di Ostiense, vicino Testaccio. Lì c’è tutto e siamo vicini al cuore dei romanisti. Ci sono aree che mi sembrano adatte.

Più Gazometro o Mercati Generali?
Mercati Generali è pubblico e su quella zona posso fare un ragionamento. Gazometro è privato. Ci sono tanti ragionamenti che si possono fare. Ci troviamo davanti ad una società che ha cambiato totalmente dirigenza. La differenza con Pallotta si vede e si sente. Anche banalmente sull’approccio sulla questione allenatore. Stiamo lavorando anche con la Lazio per la realizzazione del loro impianto. Non sarebbe male se entrambi i club della Capitale avessero un proprio stadio. In questo momento mi sento come Mourinho che fa la corsa verso la Sud. Ci sto mettendo il cuore e l’anima. Sulla questione riduzione delle cubature per l’impianto di Tor di Valle mi è stata data ragione, poi è arrivato Friedkin e le cose sono comunque cambiate. Si doveva andare in aula compatti su un voto come quello delle cubature.

Fonte: Centro Suono Sport

Articolo precedente“ON AIR!” – PRUZZO: “Mou è un fuoriclasse, non mi aspettavo un impatto così devastante”, CIARDI: “L’esonero di Difra? Una follia”, PIACENTINI: “Da romanista mi auguro che arrivi Tudor”
Articolo successivoIl Verona ha scelto Tudor: sarà lui a sfidare la Roma domenica prossima. Esonerato anche Semplici

113 Commenti

    • Soprattutto tra lei e i due americani, visto che si faceva pagare profumatamente 1 milione l’anno per fare il presidente, e gli altri invece gratis.

    • Il problema è dei politici…adesso fanno a gara a chi la spara più grossa ….da anni siamo passati ad un anno …ed adesso a mesi …sentendo l’ultimo candidato Michetti….il px dirà che lo faremo da ikea …montaggio e ritiro in una settimana

    • Senza dubbio , ma i danni che ha fatto lei ,a differenza di Pallotta, oltre alla AS Roma ha danneggiato anche la città !!!!
      Lanimadelimejomortaccitua

  1. Bla bla bla, fate sto catwxo di stadio, SONO 10 ANNI CHE NON SI PARLA D’ALTRO.
    Ci sono voluti 10 anni per NON scegliere nemmeno la zona !!!!!!!!!!!!
    in qualsiasi altro paese del mondo ci vogliono 3 anni massimo dalla prima pietra all’inaugurazione.

    • Rudy, tanta stima per il nick.
      Ma chi ha progettato lo stadio, lo ha fatto in malo modo.

      Per quattro anni e mezzo avete criticato virginia Raggi, poi Friedkin, ha ammesso che il progetto di Pallotta, era irrealizzabile.

      Ovvero, l’attuale proprietario della Roma, colui che ha il maggiore interesse nel costruire l’impianto.

      Come ho sempre sostenuto, questo stadio era pura utopia. Pallotta era un azzeccagarbugli 2.0, che ha buttato 90 mln della Roma in un progetto per il suo misero interesse.

      La colpa è del vostro Pallotta, è certificato Friedkin.

    • TifosoGiallorosso, a onor del vero Dan ha detto che ORA non era più realizzabile. Con una crisi mondiale ancora per nulla debellata e con una decina di anni di più rispetto all’inizio, il progetto è diventato obsoleto. Ma ciò non toglie che lei e il suo gruppetto per tutto questo tempo non hanno fatto che mettere i bastoni fra le ruote alla ROMA e non solo a Pallotta.
      Non dimentico certe dichiarazioni: “…entro Natale saremo in grado di fare un bel regalo ai tifosi della Roma” quando le sue intenzioni erano chiarissime. Non scherziamo. Tacesse solo, sta venditrice di fumo.

    • Diego, estratto del comunicato della Roma “Il Consiglio di Amministrazione dell’As Roma riunitosi in data odierna – si legge in un passaggio del documento – ha verificato che non sussistono più i presupposti per confermare l’interesse all’utilizzo dello stadio da realizzarsi nell’ambito dell’attuale progetto immobiliare relativo all’area di Tor Di Valle, essendo quest’ultimo progetto divenuto di impossibile esecuzione”. Inoltre «La proprietà della AS Roma – si legge nel comunicato – intende investire, per essere competitiva, in una squadra vincente che possa giocare in un nuovo stadio moderno ed efficiente. Ciò posto, la Società conferma l’intenzione di rafforzare il dialogo con l’Amministrazione di Roma Capitale, la Regione e tutte le Istituzioni preposte, per realizzare uno stadio verde, sostenibile ed integrato con il territorio». Questo spiega che lo stadio di Pallotta – perché sarebbe stato il suo non della Roma – non era tutto ciò di cui i Friedkin avevano bisogno.

      E’ italiano e si capisce che era uno stadio irrealizzabile fin dal principio.

      Lo stesso Pallotta non ha detto “A” dopo il comunicato della Roma.

      Diego, l’odio ti rende cieco. E’ la Roma ad aver rinunciato allo stadio perché IRREALIZZABILE. L’annullamento della delibera è stata una conseguenza. Se la Roma voleva costruire lo stadio lo poteva fare. Ma Friedkin avrebbe dovuto cacciare di tasca sua due miliardi di euro. E giustamente ha detto “no grazie”. Due miliardi di Euro…la Roma aveva il progetto e non i soldi. Ricordiamolo. E voi abbocconi credevate che gli sponsor avrebbero pagato lo stadio. SE, LALLERO. Gli sponsor avrebbero dato alla Roma più soldi di quelli che danno al B. Monaco o Real.

      Ma quanto siete fessi….o in malafede.

    • @TifosoGiallorosso: senza entrare nel merito, ma te lo dico per il tuo bene: inutile scrivere “E’ italiano e si capisce che era uno stadio irrealizzabile fin dal principio.” se non riesci a comprendere il testo che stai leggendo.
      Hint: quando leggi “[…] non sussistono più i presupposti”, sta a significare che i presupposti esitevano prima. Esattamente quello che ti ha scritto Diego RP più su.

    • Ales ma tu sei proprio sicuro? I sondaggi a Roma parlano d’altro. In ogni caso, tra poco si saprà ed io aspetto eh…

      Caro Giorgio, o sei in malafede o sei uno sprovveduto. “Il non avere più presupposti” sta a significare che non esistono. E potrebbero non sussistere anche un secondo dopo l’annuncio. Effettivamente potrei pensare che la mia supposizione sia corretta, visto l’elevato numero di opere pubbliche realizzate da Pallottino – conditio sine qua non per la realizzazione dell’impianto che, ricordiamolo, era una minima parte della costruzione ( quindi l’espressione “speculazione”) non è un abuso terminologico. Se esistevano ii presupposti si potevano tranquillamente realizzare le opere pubbliche. E non è mai accaduto. Neanche i proprietari del PSG investirebbero 2 miliardi di Euro per uno stadio, l’avrebbe fatto Pallotta? “No, gli sponsor”. Chi? Ma perché negli sponsor dovrebbero dare più soldi alla Roma che al Real? Questo resta un mistero.

      E infatti, Friedkin non ha detto una parola su Pallotta, ma è anche vero il contrario: e il poro James, ha avuto assai da ridire subito dopo la cessione. Non faceva che twittare. Quando i Sensi cedettero la Roma, per un tot non poterono parlare della Roma e della trattativa. Un uccellino mi ha detto che la stessa cosa è accaduta ai Friedkin.

      Svegliatevi.

      Ragionate.

      Non siate passivi.

    • Diego non aggiungi altro perché i FATTI, ovvero le opere pubbliche mai realizzate ed i 2 miliardi mai pervenuti, sono più che sufficienti a far si che la mia analisi, sia la sola corretta.

    • In effetti, l’unica consolazione è che non sarà lei ad occuparsi nello stadio, e neanche di Roma. Pensate solo alle Olimpiadi, tacendo su tutto il resto.

    • Allora perché commenti? Cambia pagina? 😁
      Trovo l Articolo interessante e aggiornato con i *TEMPI*

      FORZA Friedkin!
      Avete capito in pochi mesi quello che un palazzinaro presta nome non ha capito in 10 anni

    • I pollicioni su sono quelli che non vogliono lo stadio dei Friedkin, come quelli che si tagliano l’u…. per fare dispetto alla moglie 😅, che articoli sti ballottolini

    • Quelli dei pollici in su sono quelli che hanno bene in mente lo scandaloso comportamento di questa giunta nei riguardi della As Roma, dello stadio e dei milioni di euro persi da tutti noi per
      la riqualificazione di un quartiere con migliaia di posti di lavoro buttati via, punto e a capo. Forza Friedkin portaci lo stadio.

  2. Ciao Virginia,
    bello tutto, bello il NO alle Olimpiadi, belle le giravolte sullo stadio. bella la funivia a Trastevere, bello brava….
    mo te ne poi anna’a casa,
    Grazie.

    • Le Olimpiadi non le vuole più nessuno, servono solo a far mangiare i vari Mala a gò gò e Monteprezzemolo. Tutti i giochi organizzati da decenni a questa parte hanno lasciato montagne di debiti. Quindi, sì, bellissimo il NO alla gara di lancio della mazzetta che sarebbe stata il clou delle “Olimpiadi”.

    • E mica lo so, vista la statura, si fa per dire, degli altri candidati, se fossi uno scommettitore 100 euro sulla sua riconferma me li andrei a giocare.
      Sai a quanto è quotata per caso?

    • Considerata la situazione di Roma, ha fatto bene a dire di NO alle olimpiadi.

      I pifferai magici hanno fatto fare una brutta fine ai bambini, la conosci la storia?

      Roma non ha le strutture per poter ospitare le olimpiadi. E’ stato un atto di responsabilità.

      Avete osannato Veltroni, e vi siete dimenticati della Vela di Tor Vegata.

    • @Dario: le Olimpiadi, gestendo bene l’organizzazione, sarebbero state una risorsa unica per il rinnovamento della città; certo, bisogna lavorare bene e, soprattutto, controllare quotidianamente, ma la nostra sindaca non aveva e non ha né la capacità di gestire, né la capacità di costruire una squadra adeguata. Nel terzo mondo hai ragione, è un’occasione per arricchirsi di pochi singoli in danno della comunità.

    • A Parigi ancora brindano a base di champagne, dopo che la Raggi rinunciò alle Olimpiadi e brindò col moscatino del supermercato .Poi mise in giro la storiella che a non fare le Olimpiadi non si sprecano soldi pubblici e tanti Abbocconi ancora ci credono
      🙀

    • Per Dario: parli per sentito dire, oppure vuoi difendere l’indifendibile? Proprio perché le ultime edizioni delle Olimpiadi non hanno generato profitti per le città ospitanti, se non nel rifacimento di impianti, strade ed infrastrutture in generale, è stata votata anni fa, non giorni fa, una modifica sostanziale: i soldi dal 2024 li mette tutti il CIO (comitato internazionale olimpico) con un contributo a fondo perduto. Quindi la cara Virginia ha rinunciato ad una barca di soldi, che sarebbero serviti al rifacimento della città. Poiché quelli del CIO non sono degli sprovveduti, avrebbero vigilato sull’utilizzo dei finanziamenti, quindi non regge nemmeno l’incredibile scusa che la cara sindaca ha tirato fuori, con vero sprezzo del ridicolo. Risultato: noi abbiamo speso decine di milioni ad uffo per la candidatura, gli altri ringraziano (e ci prendono pure in giro)

    • Allora,
      la mia era in primis una battuta rifacendomi all’immenso Albertone,
      tra l’altro io voto a Milano e qui rieleggeremo in pompa magna l’attuale sindaco senza se senza ma e pure senza bah. Avercene anche a Roma, ma pazienza.

      Però vedo che mi avete risposto seriamente, e allora mi permetto un inciso:
      Dire NO alle Olimpiadi perchè altrimenti sarebbero state una mangiatoia non è un merito.
      E’ una dichiarazione di incapacità.
      Il merito sarebbe nel dire che Roma le avrebbe fatte e le avrebbe fatte bene
      (come lo stadio… ehm…).
      Certo, per un sindaco che non riesce a controllare neanche la nomina del capo
      dei Vigili Urbani e che per lo stadio si affida a un maneggione catapultato dalla Liguria,
      era un’impresa improba, ma l’inadeguatezza non può essere una scusa.

      Del resto non è neanche colpa di Virgy se s’è trovata lì:
      andò al ballottaggio solo perchè la destra si suicidò presentando 2 candidati.
      E poi ovviamente tra lei e Giachetti la destra scelse lei.

      Ma concordo anche con UB: mi pare che sia una gara a perdere,
      per cui non è scontatissimo che non venga rieletta.
      La sinistra replica il suicidio spaccandosi in due, la destra presenta un candidato credibile
      quanto l’avvocato di Lotito che gestisce indipendentemente la Salernitana…

      Virgy come Steven Bradbury ? 😉

    • Per tutti quelli che ancora pensano alle Olimpiadi come occasione, cito un titolo del Financial Times, noto giornale “comunista” finanziario, tradotto in italiano: “Costi alti e zero ritorni, nessuno vuole più ospitare le Olimpiadi”. Fatevi una domanda, qualche volta, invece di ripetere sempre i soliti mantra.

      Per Anto (quello originale): sei pregato di non parlare di “sinistra” in Italia, dopo la fine del PCI non c’è più. E se anche nelle altre città che ospitano le Olimpiadi ormai si registrano solo debiti, vuol dire che sono i giochi ad essere un danno, non i politici (che in Italia effettivamente tali sono).

    • Dario,
      io ho visto i piani per Parigi 2024-
      a parte i 15-20.000 posti di lavoro all’anno per almeno 4 anni,
      ci sono profitti previsti oltre il miliardo di €.
      Mentono? Vedremo.
      Sta di fatto che hanno appena aggiudicato i giochi del 2032, non mi pare ci sia stata una fuga:
      Parigi 2024, Los Angeles 2028, Brisbane 2032.
      Non proprio Alatri e Torvanianica, con tutto il rispetto.

      Sulla sinistra devo darti ragione purtroppo, ma hai capito cosa intendevo.

    • Anto, ma secondo te potrebbero chiedere i giochi prevedendo che tanto si perde? Perché tutti quelli che li hanno presi hanno raccontato la favoletta della grande occasione, ma oggi stanno tutti piangendo. Diciamo che nel caso dei politici più onesti fanno debiti dando lavoro (cosa non disprezzabile in un momento simile), nella peggiore lasciano una marea di debiti creati anche e soprattutto con sprechi e bustarelle. E considerata la classe politica che abbiamo in Italia, come dovrebbe andare la cosa, nel primo o nel secondo verso? Io non so se qualcuno di quelli con cui stiamo parlando dei giochi ha mai fatto politica a Roma. Io sì e vi posso assicurare che il no ai giochi ha evitato un disastro epocale, tale da far rimpiangere Attila.

    • La sinistra. o meglio quella che si definiva tale, ha fatto lo schifo con il Giubileto, tanto che Bonini e De Cataldo ci hanno scritto su un libro, “suburra”. E poi “la grande opera”.
      Purtroppo parecchi di voi non hanno le capacità di scrivere di politica.

      Non basta leggere un tg.

      Roma è un luogo dove ci sono parecchi grandi interessi economici e non sempre leciti.

      Ma soprattutto Roma non ha la capacità di gestire le Olimpiadi, nel 2009 non è riuscita neanche a gestire i campionati di Nuoto: autobus mancanti, tifosi avvelenati, e Vela lasciata li.

      Quando parlate delle Olimpiadi di Roma, siete incapaci. Incapaci di capire che il costo delle strutture che Roma avrebbe dovuto sostenere, le avremmo pagate NOI, con le nostre tasse, ed i soldi, li avrebbe intascati LO STATO.

      E quello che ha citato Dario, è solo uno dei tanti certificati di questa brillante scelta.

      E’ come partecipare al GP di Monza con una 500, in mezzo a tutte F1.

      Siete persone che non escono dal GRA, e che non vedono quanto sia arretrato questo paese, che non riesce a garantire una connessione internet per vedere DAZN: voi, fessi, ve la prendete con chi eroga il servizio e non chi dovrebbe garantirvi la connettività.

      Guardate sempre il dito, mai la luna.

    • A quanto detto da TifosoGiallorosso vorrei aggiungere un invito: oltre a guardare quanto accaduto coi Mondiali di Nuoto del 2009, anche quelli naturalmente indicati come grande occasione, date uno sguardo alla grottesca vicenda delle Vele di Calatrava. Ad oggi sono costate centinaia di milioni di euro (certificati dalla Corte dei Conti) e non sono mai state finite. Pensate cosa farebbe la Banda del Buco in opera in Italia da decenni con le Olimpiadi. Purtroppo non siamo più nel 1960, quando in Italia c’era una classe politica decente, formata dal carcere e dalla Resistenza, ma voi sembra che non ve ne siate accorti.

    • Per Enobarbo: qui l’unico che parla per sentito dire sei tu, io facevo politica a Roma e conosco le cose per averle vissute. Aripijate.

    • Rivolto a quelli che discutono in modalità bar sui pro e i contro di ospitare le olimpiadi, mi permetto di fare il professorino antipatico.
      Il problema su le famose Olimpiadi a Roma, non è se le stesse siano uno spreco di soldi o un’occasione, ma nel nostro specifico la fallacia logica degli argomenti di Raggi e co.
      Perché, i sillogismi potevano essere:
      NOI Siamo onesti
      Il problema di fare le olimpiadi è che qualcuno si ruba i soldi
      [ma] dato che siamo onesti, le possiamo ospitare perché vi dimostreremo non si sprecano soldi.
      Oppure:
      NOI siamo onesti
      [e] dato che ci siamo noi, onesti, a vigliare
      [allora] non c’è problema e possiamo ospitare le olimpiadi
      Oppure:
      Il dato è che le olimpiadi possono essere uno spreco di soldi
      Ma dato che noi siamo onesti e abbiamo un progetto ecosostenibile
      Possiamo fare le olimpiadi a Roma
      O anche (assumendosi, diamine, una responsabilità e fornendo almeno dati per un dibattito intellettuale!)
      Non crediamo che le olimpiadi siano un volano economico.

      Invece, Raggi e co. hanno detto:
      Noi siamo onesti
      Quando qualcuno fa le olimpiadi qualcuno ruba (anzi: rubba)
      E allora non le facciamo (e allora, Virgnia cara, a che cavolo ti serve essere onesta?)

  3. Il motto dei Friedkin:
    SOLO Stadio moderno,niente speculazione edilizia,niente Villaggio Tor Pagnotta!

    SOLO l’essenziale capito Bambolo?

    • Mai difeso Pallotta, ma non capisco perché con lo stadio non si sarebbe potuta portare avanti una lecita operazione immobiliare, che oltre tutto avrebbe avuto benefiche conseguenze sul lavoro e sull’indotto: e non capisco ancora il disastroso impatto ambientale delle famosi torri moderne. Che poi, a posteriori, sarebbe stato forse un bagno si sangue per gli investitori, in conseguenza della pandemia, non sposta ovviamente il giudizio politico sulla sindaca e sui suoi accoliti.

    • Realista, a Roma ci sono milioni di immobili commerciali e abitazioni che non trovano acquirenti. Nessun disastro ambientale, perché Tor di Valle al contrario lo è lasciato nelle condizioni di ora, ma fare ancora operazioni immobiliari a Roma è un controsenso assoluto e un insulto alla sana logica di sviluppo di una città. Quindi, sì allo stadio, no alle speculazioni immobiliari, il primo serve, le seconde no.

    • @Dario: il problema è del privato. Se l’investimento è sbagliato, paga lui, non sta certo all’Amministrazione verificare la vantaggiosità economica per il privato. E poi: parli di speculazioni immobiliari, quasi che tu ritenga impossibili lecite operazioni immobiliari, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle regole urbanistiche. Ed ancora: non tieni conto del vantaggio per la comunità – in termini di oneri concessori, pagati direttamente oppure attraverso l’esecuzione di opere pubbliche – di una lecita operazione immobiliare. Lo stadio da solo è senz’altro un vantaggio per la Roma, ma non per la comunità, che dovrà anche sostenere – almeno in parte – i costi delle infrastrutture. Gli è che bisogna ragionare sulle cose, e non limitarsi a riportare tesi pseudoideologiche, in quanto tali ontologicamente errate.
      E comunque, forza Roma e famo ‘sto stadio!

  4. Favorita nei sondaggi?
    Se fosse vero allora i cittadini di Roma non riuscirei a capirli dopo 5 anni buttati.
    Comunque ognuno è libero di votare per chi vuole, in bocca a lupo ai romani.

    • vabbè, non hanno detto in quali sondaggi: nel caso, erano limitati ai familiari della sindaca, ed ha ottenuto un invidiabile 21%: altissimo, considerando che a votare erano persone che la conoscevano benissimo!

    • “I partiti concorrenti, storicamente, hanno sempre messo le mani su Roma, creando un debito da 13 miliardi che non si sono mai trasformati in servizi”.

      Purtroppo questa è un’affermazione a prova di smentita, e lascia perdere che sia stata la Raggi a farla. Roma è in caduta libera dagli anni 90, praticamente ogni giunta, chi più chi meno, ha contribuito a creare una voragine nei conti senza che i poveri cittadini abbiano beneficiato di una briciola di tutto ciò.
      Hanno visto la loro città lasciata al degrado, diventare una capitale del terzo mondo più che stare al passo con quelle europee, mentre da ogni parte spuntavano nuovi centri commerciali e residenziali senza lo straccio di un’opera pubblica a corredo.
      I partiti, senza distinzione tra destra e sinistra, hanno spolpato Roma e poi hanno lasciato l’osso senza più carne attorno. Hanno mangiato loro, gli amici e gli amici degli amici.
      A quel punto hanno lasciato volentieri la patata bollente ai nuovi arrivati, che se pure ne avessero avuto le capacità, non avrebbero avuto i mezzi per rimettere a posto le cose.
      Roma non ha più bisogno di un sindaco, ha bisogno di un super commissario con poteri straordinari e un mandato di dieci anni per trasformarla in una città che produca più di quanto mangi.
      I romani, comunque vadano queste elezioni, anche stavolta sceglieranno “male”. Ma non sarà colpa loro.

  5. Rammento a tutti, che a quest’ora, forse avevamo uno stadio da 55mila posti, un ponte sul tevere, lo svincolo sulla Roma fiumicino, l’unificazione della via del mare, la stazione TdV..e altre opere infrastrutturali..

    Ma qualcosa di buono la Raggi ha fatto…..grazie a lei abbiamo…FRIEDKIN..

    Ma l’importante che a ottobre vada via.

  6. E la “differenza” col tuo amichetto pregiudicato di nome Lotito?…
    Non “la vedi” e non “la senti”???

    (Ci manca solo che fai costruire lo stadio del panzone prima del nostro! Poi con i “voti” che pigli… al massimo diventi suora)

  7. Racconti di esperienze particolari.
    A livello morale Ostia è rimasta tale se non divenuta peggio. Mentre sul piano materiale i lavori di manutenzione ordinaria sono iniziati tardi, troppo tardi, precisamente a ridosso delle elezioni.
    5 stelle esperienza negativa tuttavia in linea con la decadenza che origina, almeno per la coscienza della mia età, dagli anni ’90 procedendo inarrestabile.

  8. Ti sono rimasti 20 giorni e poi finalmente ti levi dalle balle. Invece di dire ste caxxate pensa a tutto quello che non hai fatto….olimpiadi comprese.

  9. Mettere sotto sopra la città due mesi prima delle elezioni, aprendo cantieri a destra e manca è una tattica vecchissima che fanno tutti i sindaci ma non porta voti.
    La città è stata abbandonata per 5 anni gli ultimi due mesi non contano nulla, uno si ricorda dove ha vissuto per 5 anni, in una capitale molto più vicina al terzo mondo, piuttosto che all’Europa

    • Anzi, sono cambiate le mie maledizioni quotidiane indirizzate alla sindaca: prima erano soltanto ventisette, corrispondenti alle buche che beccavo in motorino nel tragitto casa-lavoro (buche nuove, perché le vecchie le memorizzo e le evito); adesso sono 31, perché si aggiungono le quattro relative a lavori eseguiti a pazzo di cane e senza adeguati interventi sulla circolazione.

    • Purtroppo c’è il rischio concreto che la toppa (Michetti) si riveli peggio della foratura (Raggi), perché la società civile non è riuscita a convergere su un unico nome coinvolgente.

  10. Stadio o nn stadio sta città nn sopravviverebbe ad altri 5 anni di te io pultroppo ti avevo anche votato nn faro’ 2 volte lo stesso sbaglio

  11. prima di parlare di speculazione edilizia consiglierei a tutti di andare a vedere il plastico dell’opera . quanto a te è perfettamente inutile che ti arruffiani ai tifosi della ASROMA. hai impedito le olimpiadi , hai boicottato lo stadio , hai impedito la riqualificazione di ROMA con soldi delle olimpiadi e delle opere pubbliche a compensazione dello stadio , hai seppellito la capitale di MONNEZZA in tutti i quartieri . pensa virgì pure NAPOLI è venuta in soccorso di ROMA per accattarsi la monnezza che non sei stata capace di gestire . ancora hai ik coraggio di parlare ? se era una speculazione edilizia hai il DOVERE di andare a denunciare i sindaci precedenti , alemanno , marino e anche il commissario che non si erano resi conto che era una speculazione edilizia con una grande abbuffata . virgì stai bene così , torna a fare le fotocopie .

  12. Stimo la nostra presidenza ovvio, ma qualsiasi imprenditore specula. Che pallottola sia stato gargarozzone magari ci sta ma loro non sono qua per perdere dollari anzi tutt’altro.

  13. Vabbè Virginia ma tanto tu ormai hai chiuso. Time out, non hai capito che non sarai più il sindaco di Roma? Non ti è chiaro? Stai sconvolgendo la viabilità con ste inutili ciclabili, AMA e ATAC in 5 anni so peggiorati, stai facendo dei lavori come se Roma fosse un paesotto di provincia. Tu non hai proprio le basi per fare il sindaco.
    Ciao Virginia, la tua devastante avventura in Campidoglio è finalmente finita!

  14. Non avevo dubbi che la sindaca formellese parlasse dello stadio della lasie…nel salotto della signora dei prosciutti di cosa altro vuoi parlare…. É in testa nei sondaggi dei gabbiani, pantegane e procioni.
    Che paese mammamia

  15. Sarebbe una bella intervista se non fosse in piena campagna elettorale. E se non fosse preceduta da un’intera legislatura con gli effetti sotto gli occhi di tutti…

    • Al di là di ogni valutazione politica, che pure ci starebbe bene, non capisco sinceramente come una persona che abbia vissuto a Roma negli ultimi quattro anni possa votare la Raggi. Non la voterei neanche in caso, improbabile, di ballottaggio con Michetti: per la prima volta in vita mia sarei costretto a depositare una scheda bianca.

    • Incomincio a pensare di mollare sta città. Quelli che cerano prima non li voterò mai, la raggi non ha portato la svolta sperata, non mi resta che andarmene. C’è solo l’AS ROMA.

    • Invece io non capisco come facciano a votare “destra” e “sinistra” (che a Roma sono uniti come dimostrano le foto delle cene dei Casamonica) quelli che hanno vissuto in città negli ultimi 30 anni. Capisco votare uno dei 6mila partiti comunisti che si presentano l’uno contro l’altro o Casa Clown, per dare un voto di protesta, ma quelli di prima avete presente cosa hanno fatto alla città o vivete su Marte? Ma del resto da chi ha difeso quel ciarlatano di Pallotta sino all’ultimo non mi aspetto molto di più.

  16. Le dico col massimo rispetto in quanto donna la smetta signorina Virginia di farsi muovere i fili come una marionetta e sia più dignitosa si occupi per il tempo che le è rimasto delle pantegane a cielo aperto del cupolone al Colosseo del suo camper parcheggiato direttamente nelle strisce pedonali
    Una raccomandazione fa ancora in tempo a dimettersi e chiedere scusa per averci messo la faccia e chieda scusa a Roma e i romani dello scempio ché stato fatto che la metà bastava e avanzava e finisca in bellezza e si divida le colpe pubblicamente con il grande burattinaio che l ha sostenuta vento del cambiamento o meglio una ventata de monnezza a 360 gradi

  17. Mi dispiace cara mia.. fuori tempo massimo.
    Sotto elezioni ti interessi dello stadio della As Roma per ottenere voti??
    Vai a lavorare.. tra i rifiuti ed i cinghiali.. fallo a loro lo stadio..

  18. La raggi da marione….serve aggiungere altro? P.S. “dai nostri sondaggi è favorita” è favoloso. Tipo che la ROMA prendeva il centrocampista perché l’amico di marione parla con il presidente. FORZA ROMA

  19. Anche la sindaca vedrei bene all Ostiense…magari dopo aver ristruttutato i mercati generali. Un bel banco di frutta e verdura e lei li che incarta broccoli….

  20. PARLA COME MANGI
    Il Raggi pensiero:
    – 5 anni di amministrazione mi hanno consentito di ricostruire la macchina amministrativa. Ora so farla correre.
    – In 5 anni, ma abbiamo avviato una serie di processi. Davanti a noi abbiamo 10 anni di investimenti che se ben condotti possono trasformare la città.
    – Stanno arrivando i nuovi camion dell’immondizia, i nuovi spazzini. Ama non assumeva da tempo. Tutto questo è ciò che andremo a realizzare nel prossimo quinquennio. Pulizia dei bilanci, risanamento e pianificazione.
    – Un progetto bellissimo che doveva essere realizzato entro il 2026 lo avevamo posto in essere ed era la navigabilità del Tevere. […] Vorremmo recuperare questo progetto e avere la possibilità di vivere il Tevere non più come una ferita ma come una risorsa.
    – E poi c’è Expo 2030, che non dovete immaginare come quella di Milano.
    – Io direi che il luogo in cui vedrei bene lo stadio è quello della zona di Ostiense, vicino Testaccio.
    – Stiamo lavorando anche con la Lazio per la realizzazione del loro impianto. Non sarebbe male se entrambi i club della Capitale avessero un proprio stadio.

    Traduzione: Oh, giornali’! Te dico quello che faremo nei prossimi 5 – anzi che dico! – 10 anni! Non me fa domande scomode sui 5 anni passati! Oh, e me raccomanno! Riporta che sto a lavora’ pe’ fa lo stadio della Roma e della Lazio!!! E’ importante!!!!
    Come dici? Mi conviene dire che è tutta colpa di Pallotta e far vedere che me piace Mourinho? E chi è Mourinho? Va be’ l’importante, ci siamo capiti… famme fa bella figura nei forum di tifosi che hai visto mai ce cascheno e me votano almeno loro!

  21. A ra’, quando ‘ncontri le persone che t’invitano a anna’ avanti me sa’ che non hai notato che lo stanno a fa’ co’ a mano a cucchiara e te stanno a manna’ in un posto preciso… che non posso ripete qua…

    • Eh sì, Veltroni con le Vele di Calatrava e i Mondiali di Nuoto del 2009 ha fatto sfracelli, in effetti…

    • Metti pure Veltroni nel mucchio. Mi sta bene.
      Roma non ha un sindaco degno da Petroselli e Vetere.
      Qui c’è stato Nathan e Virginia a Nathan gli spolvera le mensole.

  22. Dal 3/10/21 sarai all’opposizione con altri 3/4 consiglieri comunali in quota M5S….non conterai più, nessuna voce in capitolo, se ci dovesse essere la progettazione di un nuovo stadio di metterai di traverso come hai fatto il primo di Pallotta solo per avere un po’ notorietà che ti daranno sul fatto Quotidiano…..nel caso in cui dovesse cadere la giunta come con marino non ci sarà un nuovo sindaco M5S. Detto ciò sull eventuale nuovo stadio non avrai nai nulla da dire o da fare.

  23. Zero fiducia e rispetto per questa sindaca che ha cambiato in negativo la storia di Roma. Assolutamente squallido tirare fuori Pallotta per giustificare velatamente il suo fallimento storico e la sua inadeguatezza. Lo stadio lo faremo senza di te grazie a Dio.

    • Il problema è chi li sostituirà, non chi se ne andrà. Il sacco di Roma non lo hanno fatto loro, e manco la doppia biglietteria ATAC (un miliardo di soldi rubati dai partiti) o Mafia Capitale. E questi secondi si apprestano a tornare, tutti insieme appassionatamente.

  24. Non voto a Roma ma ho visto che un movimento nuovo sta venendo fuori il 3 V non solo a Roma i n altre citta,”italiane sembra interessante e ,spero che non sia na sola proprio per il bene della citta’

  25. Virginia purtroppo troppi papponi magnano su la povera Roma. Hanno fatto 13 miliardi di euro di debiti e Mafia Capitale e ancora parlano di te. I tesorini volevano le Olimpiadi…..cuccioli…….dai che appena finiscono le piscine per i mondiali di nuoto del 2010 le famo!!!

  26. Dopo aver letto i vostri commenti… E rispettando le vostre scelte politiche…..
    Vi dirò cosa penso……
    Ve meritate I vari alemanno marchetti calenda e tutto il resto del cucuzzaro…..

    Seguite i vostri 4 partitini che in 50 anni se so magnati Roma…. Probabilmente la Virginia sicuramente qualcosa di sbagliato l’avrà anche fatta…. Ma peggio di coloro che ho nominato… Beh… Non solo siete faziosi… Ma pure belli ignoranti…..
    Un giorno vi racconterò cosa vuol dire….. Buche, monnezza, intrallazzi corruzione, favoritismi. E quant’altro……

    E voi vivente pure a Roma?!?!? A voi non vi interessa la città di Roma…. A voi vi interessano i propri tornaconti…. Oh stadio le olimpiadi… Che non sapete manco come se scrivono……
    Se c’è questa politica corrotta e perché c’è un popolo che lo permette……

    Ve auguro che abbiate come sindaco i vari marchetti🤮🤮🤮🤮🤮o i vari calenda 😭😂😭🤣🤮…. Poi comincerete a lamentarvi…. E a piangersi addosso con le solite menate… C’è stanno le buche la monnezza er traffico…..

    Siete ridicoli……

    • Giò pensa che delle buche ne parla Maurizio Battista da 15 anni. Interi settori comunali quasi azzerati ( verde pubblico uno di questi). AMA e ATAC nel baratro da fallimento da anni e anni e ora con i conti in miglioramento Lei non ha fatto nulla. Ma prima Roma cosa era la piccola Svizzera? Ma poi: Michetti…..Calenda…..Gualtieri……e questi sarebbero il bene per Roma. Stranamente tutti i sindaci meglio di Lei, però solo lei è finita sotto scorta. Chissà perchè…..

    • Credo che di ridicolo ci sia solo il tuo commento, tipico da bar. Anzi: al bar era meglio; il tuo è proprio figlio dell’epoca dei social.
      Fingi chissà quali conoscenze occulte (“Un giorno vi racconterò cosa vuol dire….. Buche, monnezza, intrallazzi corruzione, favoritismi. E quant’altro……). Spari a zero su tutti accusando di ignoranza, faziosità e malafede. Insinui che ci sia qualcuno qui che pratichi il malaffare.
      E non conosci nemmeno la lingua italiana, mostrando senza ritegno una sintassi zoppicante e una grammatica da brividi.
      Aspe’: sei il marito di Virginia, vero? Allora sei scusato. Quando c’è l’amore, c’è tutto.

  27. Mov 5S si era presentato come paladino del popolo, contro i vaccini obbligatori per i bambini introdotti dalla Lorenzin, per ridiscutere un’Europa diversa a favore degli europei piuttosto che a favore dell’euro come ora..si ritrovano come i paladini di big pharma, appoggia il governo dell’omini di JP Morgan, per 4 spicci del recovery found ci hanno indebitato per i prossimo 30(se va bene) anni facendoci perdere ancora più sovranità nazionale.. ed hanno appoggiato questo governo che ci ha tenuto in coprifuoco e che medita vaccinazione obbligatoria per tutti dimenticando che i dati sull’efficacia ed effetti avversi di questo siero miracoloso saranno disponibili solo nel 2023.
    Questo partito e la sua cricca si sono estinti da soli. È bene che ricominci a lavorare cara Virginia

  28. Si si comunque fra 1 mese la tua amica Virginia farà ciao ciao con la manina e tu continuerai a credere alle illusioni e fare scorta di maloox

    • Sei così sicuro che Virginia perda queste elezioni?!? Con chi?!? Marchetti 🤣😂🤮calendar 😂🤣😭🤮… E quell’altro spenna galline?!?!?….. Scommetto che se ve faceva lo stadio…. Tutti a votarla….. Siete come er vento….. Offro da bere a tutti voi se la Virginia perde le elezioni…..

      Viva giorgiogio lui si che capisce 🤣😂🤣😂

  29. A Polpo Paul, svejate che la guera è finita! Baldini e Baldissoni c’hanno magnato poco sulla pelle della Roma. Oppure me voi di che er padre de’sti du’pupazzi s’è rovinato er patrimonio pe’la Roma.Ma come te chiami Piero Torri?

  30. Emmò me candido io. Ve prometto caccio li laziali da roma, amenochè non cambino squadra; faccio tante di quelle buche che la strada diventa piana, che è più facile che riempire le vecchie e risparmio pure; faccio vince alla roma lo scudetto impedendo alle altre squadre di entrare in città -vincemo a tavolino, aò-; e, cosa più importante, sesso e soldi per tutti, questa la prometto solo poi si vedrà. Però sesso e soldi per me a valanga -non siete contenti?-.

  31. Quello che risulta inspiegabile è il motivo che spinge questo sito a pubblicizzare e promuovere la raggi. Sono mesi che leggiamo le sue esternazioni balorde anche quando non ce n’è proprio motivo.
    Ma state a stecca come radio radio Co Michetti?

  32. Trovo insopportabile il tentativo di avvicinarsi i Friedkin (e gli elettori tifosi) parlando male della precedente gestione. La precedente gestione è stata avvelenata da lei stessa, osteggiando e incoraggiando il progetto dello stadio a seconda dell’opportunità, facendo e disfacendo la tela, quasi scientificamente. Sullo stadio è stata palesemente disonesta e incoerente, dovrebbe evitare di farne un argomento elettorale. Ma la gente è capace di dimenticare qualsiasi cosa…

  33. Si in effetti Radio Radio non si può sentire più.. la propaganda a Michetti proprio, mai che avessero dato voce a Luca Teodori del mov 3V. Comunque vero che da Rutelli in poi hanno mangiato tutti sulle spalle nostre, però vedere ridotte le carreggiate e diminuiti i parcheggi perchè fanno le ciclabili per 3-4 persone che ci vanno (perché pieno di buche), vedere che si lodano per i monopattini che a 30 all’ora guidano come i motorini rischiando il suicidio è scandaloso… ed intanto nel mondo reale, almeno nel mio quartiere i CITTADINI non l’AMA che paghiamo tutti con le tasse, puliscono marciapiefi dall’immondizia prati lasciati allo stato brado.. ricordo quando ero bambino che tagliavano l’erba dei prati e la raccoglievano in covoni di erbacce per poi ritirarli, lasciando tutto pulito, ora se tagliano la savana si urla al miracolo per poi vedere che comunque lasciano tutta l’erba tagliata a terra con grande rischio per i cani portati a spasso nei prati perché rimane tutto pieno di forasacchi. Il colmo è stato un paio di mesi fa, il fenomeno è andata a cena in una pizzeria con la sua claque, io stavo fuori in un’area cani li vicino con il mio cane e si sentiva il genio al microfono che invitava le persone che stavano cenando a mettere la mascherina quando non mangiavano per levarla quando avrebbero mangiato. Vi giuro che non sono entrato perché mi sarei preso una denuncia penale. Purtroppo sta banda di camerieri ci governa. Invece di risolvere i problemi, li creano per controllarci meglio. Ciao Virgi a mai più, mi spiace solo per i tuoi colleghi inetti del parlamento che renderanno un vitalizio… quell’odiato vitalizio che dichiaravano avrebbero abolito💁🏻‍♂️

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome