Riecco Wijnaldum. L’olandese a passo veloce: “Sto sempre meglio”

23
1587

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Gini Wijnaldum domenica sera era all’Olimpico per assistere a Roma-Napoli da uno dei palchetti dell’area vip della tribuna Monte Mario, scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport.

Felpa bianca, cappellino da baseball nero, sorriso stampato in faccia, e i segnali di una convalescenza produttiva. L’olandese è entrato allo stadio a passo svelto, senza stampelle. e ai tifosi che ha incrociato ha detto: “Sto bene, sempre meglio”, rassicurandoli sulla prossima guarigione.

Il giocatore è pronto a pianificare l’ultima parte della riabilitazione, la fase 2. Si tratta di un lento e costante processo di equilibratura tra le terapie funzionali e il percorso di recupero atletico. Wijnaldum ha scelto di essere seguito da una struttura di sua fiducia a Rotterdam, dove ha completato brillantemente ogni test al quale è stato sottoposto.

I medici della Roma hanno seguito la riabilitazione a distanza, confrontandosi con i colleghi olandesi, ricevendo negli ultimi giorni l’intera cartella clinica. La frattura composta alla tibia, capitata il 22 agosto in un allenamento a Trigoria quale conseguenza di uno scontro con il giovane Felix, si è essenzialmente saldata anche senza l’intervento chirurgico.

A seconda dei progressi, poi, la Roma deciderà se portarlo in Giappone per il breve tour di fine novembre o almeno per il successivo ritiro in Algarve, in Portogallo. Teoricamente, se non ci saranno inconvenienti, Wijnaldum potrebbe ricominciare a breve a correre in palestra.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteGiovedì c’è l’Helsinki, la Roma in emergenza si gioca la permanenza in Europa League
Articolo successivoSolbakken-show, due super gol col Bodo. E Mourinho lo aspetta… (VIDEO)

23 Commenti

    • È vero, un passo alla volta, lui, Dybala e Matic sono acquisti TOP, tanta roba, ci metto Rui (con riserva…) Smalling perché ci stanno, ma in un contesto come il nostro, anche se abbiamo conquistato qualcosa, credo che non basti… Si, 50 partite lo scorso anno, la preparazione anticipata, 3 partite a settimana, gli infortuni, tutto si fa sentire… Speriamo di riprendere e risalire… 💛❤️🐺🐺🐺🏆

    • Condivido, Wij e Camara devono esserci tutti e due. Io poi metterei anche uno tra Matic e Cristante. pellegrini e Dybala più avanti e una sola punta. Difesa con due centrali.

  1. Incrociamo le dita, io sono pazzo di questo giocatore sin dai tempi del Newcastle. Ha qualità, tecniche e umane. Lui e Cristante saranno una grande coppia, i suoi inserimenti potrebbero diventare devastanti.

  2. Ah ma ci manca Wijnaldum?
    Davvero?
    Il perno del centrocampo?
    E non so, magari in queste settimana ci sono mancati anche Zaniolo prima, Dybala poi….
    e i terzini destri…. E Elshaa…
    E Camara e Belotti arrivati il 31 agosto.
    E Kumbulla primo cambio in difesa.

    Però a parte questo è incredibile che non giochiamo come l’Ajax di Cruijff….

    • I problemi vengono quando entrano in campo e sbagliano alcune cose perché alcuni devono riprendere la condizione migliore di forma dopo l’infortunio grave.

      Due anni fa lamentavamo dell’assenza di Zaniolo infatti e appena rientrato già ritornano i rompico ioni che dicono “Eh questo non segna” sapendo che rientrava da due crociati e che doveva per forza fare un anno di rodaggio e che anche ora sta facendo fatica come tutta la squadra.

      Con Spinazzola uguale lamentavamo l’anno scorso la sua assenza e ora “Eh questo non corre più, non difende e non attacca” sapendo che rientrava dopo un anno di fermo e che deve fare un anno di rodaggio. Mo voglio vedere dopo ai primi errori di Gini e Dybala appena rientrati dai loro infortuni se cominciano in molti anche con loro ad attaccare l’inattaccabile e parlare di pancia.

      Qua si ha avuto pure il coraggio di chiamare in passato “cu.o di piombo” un giocatore che oggi amiamo come Totti tanto per capire il livello di questa tifoseria che ama nel profondo rompere i co ioni e tifare le sue idee e non la squadra come si deve.

      La Roma femminile e la squadra primavera stanno messe benissimo anche perché non hanno i rompico ioni che vogliono fare gli allenatori da tastiera senza avere il patentino, pensando di capire di calcio addirittura più di un vincente come Mourinho che ci ha portato un trofeo (qualcuno dirà che è una coppetta) dopo anni di niente pretendendo pure che facesse il tiki tata di Guardiola o il calcio totale dell’Ajax di Crujiff invece del catenaccio e contropiede. Con una squadra che tra l’altro ha tanti giocatori arrivati in semifinale di Europa League due anni fa con Fonseca che di certo non è Guardiola in confronto a Mourinho con una squadra decisamente più scarsa di elementi e molto più incerottata di quella di adesso.

      I quella semifinale di Europa League non avevamo Dybala, Wijnaldum, Patricio, Abraham, Smalling (che spesso era infortunato in quella stagione di Fonseca), Zaniolo (due crociati), Matic, Belotti, Celik, Zalewski (ancora in primavera da allora) e Camara e avevamo a Mkhitaryan, Veretout (avuti anche l’anno scorso) un Dzeko svogliato, Pau Lopez e Mirante portieri, Bruno Peres, Fazio, JJ, Calafiori, Diawara, Pastore, Borja Mayoral, Villar, Carles Perez.

      Ora volete davvero dirmi che questi giocatori già citati che ha avuto Fonseca erano meglio rispetto ai giocatori che abbiamo oggi? Volete davvero dirmi che Fonseca era meglio di Mourinho?

      Dico solo una cosa: criticate de meno e tifate de più.

    • Dai un’occhiata agli infortunati del Milan, per esempio.
      Maignan, Calabria, Kiaer, Florenzi, Diaz, Ibra, i primi che mi vengono in mente ma ce ne sono altri.
      Nessun lamento, squadra che gioca e crea occasioni.
      Se alla Roma l’unico che ha segnato su azione è Dybala, ci sarà un motivo?

    • Tolti Maignan e Calabria tutti gli infortunati del Milan che hai citato sono panchinari. Togli a loro Tomori, Theo Hernandez, Tonali, Leao e Giroud oltre a Maignan e Calabria e sta squadra starà dietro l’Inda e la Rubens.

  3. Quanto ci manchi Wijnaldum.
    Forza fisica , mentalità, esperienza , voglia di lottare.
    Anche solo per insegnare ai ” campioni di Roma” ( ma solo a Roma ) ad essere concentrati , a giocare PER la squadra , ad alzare gli occhi , ad aiutare i compagni.
    Domanda ..
    ma se questi ” campioni ” devono imparare queste cose come si fa a chiamarli campioni ?
    1 lo vedi solo su palle inattive
    1 gioca da bambino: prende la palla e …caricaaaaa .
    Ah no , nuova definizione , giocatore da rugby

  4. Bella notizia, ma direi di andarci piano con aspettative ed entusiasmo. Si tratta di un giocatore che per motivi tecnici e fisici non vede il campo da parecchi mesi.
    Avrà inevitabilmente bisogno di un periodo di rodaggio per ritrovare smalto.

  5. spero in suo ritorno a livelli accettabili per poter dare una mano.

    ritornare da questo infortunio non sarà facile, anzi, probabilmente vedremo il vero Gini il prox anno.

    non penso che con Gini le cose cambino a centrocampo perché non ce lo vedo fare il camara della situazione visto che a centrocampo il compagno di Matic o crista te deve correre come un matto anche per loro.

    • Cristante corre. Tanto. Senza strappi ma corre. Idem Matic.
      Il problema è che sono super impegnati a difendere per poter anche costruire.
      Di chi è la colpa?

  6. Grandeee ginii fai presto e metti subito in panchina cristante!!! Per carira’!! Basta col dormiente, forza ROMA

  7. ma sempre sto c….. de algarve in ritiro !!! basta infortuni a ripetizione e scadente preparazione atletica.mi.si dira’ l inverno non puoi andare in montagna ma l estatte si!!!!!!!!!!!

    • Per evitare tibie rotte, menischi o legamenti devi andare in ritiro a Lourdes, la montagna non basta…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome