Rizzitelli: “Dybala-Abraham coppia da sogno. Solo Lautaro e Lukaku al loro livello”

9
805

NOTIZIE AS ROMA – Anche Ruggiero Rizzitelli, ancora innamorato della Roma, non vede l’ora di vedere in campo Dybala. L’ex centravanti giallorosso ha rilasciato un’intervista alll’edizione odierna della Gazzetta dello Sport (E. Esposito) in cui si è soffermato sull’attaccante argentino e la sua compatibilità con Tammy Abraham.

Contento di quest’acquisto?
Uno come Paulo non si discute, lo ha già ampiamente dimostrato, l’unico dubbio può essere legato alle sue condizioni fisiche, ma sono certo che la Roma lo abbia ampiamente testato. L’entusiasmo di certo non gli manca e a Roma sarà ricoperto d’amore. Sarà lui il nuovo leader della squadra, lo è già adesso e ancora non ha cominciato. E poi è esattamente quello che mancava alla Roma, prima non c’era un giocatore con le sue caratteristiche. Zaniolo è un bell’attaccante ma è diverso, gli manca la tecnica di Dybala, è più fisico, mentre sappiamo cosa fare Paulo con quel piedino.

Come lo vede con Abraham?
Quei due formano una delle coppie d’attacco più pericolose del campionato. Se pensiamo che l’inglese lo scorso anno ha fatto benissimo stando praticamente da solo, con Dybala accanto avrà di certo più occasioni, ma anche più libertà perché gli avversari che prima dovevano concentrarsi solo su di lui, adesso saranno costretti a dividersi.

Le ricorda qualche coppia del passato giallorosso?
Come caratteristiche, facendo le dovute proporzioni, li accosterei a Batistuta-Totti.

In Serie A ce ne sono altre così temibili?
Lukaku-Lautaro, che hanno già fatto molto bene insieme, sono i più pericolosi.

Dybala rischia di soffrire la pressione di questa città?
Non credo, ha giocato in grandi squadre e ha vinto. Forse può essere travolto dal troppo entusiasmo, ma io credo che da Roma possa soprattutto ricevere gli stimoli che cercava in questo momento, dopo essere stato abbandonato dalla Juve. Da questo punto di vista non c’è un posto migliore nella Capitale.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteMourinho vuole anche Bailly, ma solo in prestito
Articolo successivoRoma, ecco Wijnaldum: Friedkin a Parigi

9 Commenti

    • Simpatia a parte…Rizzitelli non è stato un grande attaccante. Raramente in doppia cifra, ha avuto la fortuna di giocare in una Roma tra le più operaie di sempre. Nella Roma di oggi sarebbe riservissima

    • Caro chico, me sa che Ruggero lo hai seguito poco. Se facesse parte della rosa della ROMA oggi, con la sua grinta, la sua passione, la sua disponibilità al sacrificio ed il suo tiro, lo special se lo porterebbe pure a casa. Poi certo quello che giocava con lui era più bravo, però volava.

    • Caro Chico, non so di che anno sei, ma tu, lo hai mai visto giocare dal vivo? Penso invece che vicino a Tammy, adesso, se c’ era lui tutto era diverso e quest’ anno era quarto posto… Non era facile giocare con Rudy, perché era un centravanti di grande movimento, bisognava essere intelligenti nel capirlo e lui ci riusciva… Quindi… Non sai di calcio, dai… 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

    • Quando il presidente Viola ci portó Rizzigol dal Cesena strappandolo alla rubentus, ricordo ci fu un entusiasmo molto simile ad ora. Era il giovane piu promettente e lo pagó un botto (mi pare 18 mld di lire).
      Con Rudi erano un coppia assai ostica per tutti…in una Roma che nonostante molti problemi se la batteva con tigna ed arrivò a vincere una coppa Italia e vedersi rubare la Uefa a favore della strisciata di turno.
      Grande passione e grande cuore. Grazie Rizzigó.

      FRS 💛 ❤️ 🇮🇹

  1. Mamma mia quanto me fomenta Ruggiero Rizzitelli! Ha detto tutto giusto e poi è ROMANISTA FRACICO. Lo adoro adesso come quando giocava allora!! 💛❤️

  2. Triangolo mortale….
    Dyba Abram Zaniolo…
    Attacco stratosferico…
    Da premier…
    Prendiamo Solbakken,Senesi e ce la giochiamo contro tutte le altre…
    Laziale sentite male!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome