Roma a caccia del Bologna, un Olimpico da record per spingere i giallorossi

31
469

AS ROMA NEWSTre punti per chiudere al meglio questo ciclo di partite che si conclude con la sosta per le nazionali di marzo e tenere il passo del Bologna, inarrestabile anche senza Zirkzee. La Roma oggi non può far altro che battere il Sassuolo, nonostante gli infortuni che lentamente stanno riportando l’infermeria a riempirsi.

Dopo aver perso di nuovo Smalling (i cui tempi di recupero si sono dilatati) per una contusione alla caviglia e Renato Sanches per i soliti affaticamenti muscolari, ieri De Rossi ha dovuto salutare anche Paulo Dybala: per l’argentino una leggera lesione all’adduttore che lo mette fuori dai giochi fortunatamente alla vigilia della sosta. La speranza è di riaverlo per il Lecce alla ripresa del campionato.

Nessuno purtroppo ha poteri magici a Trigoria, e anche il nuovo allenatore comincia a scontrarsi con la problematica degli infortunati cronici che aveva funestato anche la precedente gestione tecnica. La speranza è che queste due settimane di pausa servano a rimettere le cose a posto e a garantire al mister abbondanza di scelte in un periodo in cui le partite si accavalleranno tra Europa e campionato.

Oggi intanto all’Olimpico (tutto esaurito, con record di presenze post Covid) arriva un Sassuolo bisognoso di punti per togliersi dalla lotta retrocessione in cui si era infilato con Dionisi. Senza il suo uomo migliore (Berardi) e con qualche altra assenza importante, la formazione di Ballardini non appare un avversario insuperabile per la Roma vista in queste settimane.

La squadra giallorossa arriva però da un giovedì di coppa che avrà tolto qualche energia. Le rotazioni di De Rossi permetteranno alla squadra di arrivare alla partita di oggi con quella brillantezza fisica e mentale che servirà per portarsi a casa i tre punti. Fondamentali per vivere questa pausa con il giusto entusiasmo.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteAzmoun, Baldanzi o Aouar: chi gioca con Lukaku ed El Shaarawy?
Articolo successivoIl caso del video a luci rosse scuote Trigoria. Arriva Williamson, l’uomo di fiducia dei Friedkin

31 Commenti

  1. La possibilità di ricorrere spesso alle rotazioni è sicuramente uno dei punti di forza della Roma di De Rossi. Si spera però che nel prossimo calciomercato vengano presi calciatori di buon livello, certo, ma anche e soprattutto integri e maggiormente resistenti agli infortuni.

  2. De Rossi ha già fatto moltissimo e potrà fare sempre di più.
    Dato il parco giocatori, di buon livello ma con le note fragilità fisiche, per essere competitivi su più fronti occorre investire risorse, perché non è detto bastino i parametri zero, e andrà fatto tra pochi mesi.
    Attendiamo fiduciosi risposte non generiche, alla scala dell’entusiasmo che nelle ultime 3 stagioni si è riacceso intorno ai nostri colori.

  3. Il triste (non) gioco di Mourinho (sia sempre benedetto per quanto di buono ha fatto) è un pallido ricordo. Adesso è bellissimo avere sulla panchina della squadra che rappresenta Roma un suo storico simbolo, che oltretutto sta anche mostrando notevoli qualità, grazie alle quali sta rigenerando giocatori che stavano “morendo”. La Roma ha simboli, la lazio gagliardetti o “mitici eroi” finiti tutti, puntualmente, in galera.

  4. Le prossime 3 gare di campionato del Bologna sono abbordabili (Salernitana, Frosinone e Monza).
    Le nostre un po’ meno, avendo Lecce, derby e Udinese.
    Al termine del trittico che per noi sarà complicato anche dall’impegno della gara di Coppa, ci sarà lo scontro diretto con i felsinei all’Olimpico.
    Di capitale importanza vincere oggi per poter arrivare alla gara col Bologna col destino nelle nostre mani , anzi meglio nei nostri piedi.

    • Faccio notare che il Bologna alcune partite le ha perse contro Cagliari e Udinese, quindi calma e gesso… intanto prendiamoci i 3 punti oggi.
      C’È SOLO L’ ASROMA 💛❤️!!!!

    • Beh per questo ti faccio notare che nella precedente gestione anche noi abbiamo perso con Genoa e Verona, pareggiato con Torino e Salernitana oltre che perdere a Bologna.

    • Azmoun al posto di Baldanzi è un azzardo perché poi in panca non ti trovi più nessuno. Invece io credo anzi sono sicuro AOUAR al posto di Baldanzi…. Vedrete

  5. Nessun alibi, il Sassuolo, per le condizioni in cui versa e la sua forza, ha persino assenze più pesanti delle nostre in rapporto.
    Abbiamo ancora abbondanza di risorse per vincere la partita e farlo anche con un discreto agio.
    Fondamentalmente la sola assenza è quella di Dybala poiché Smalling non è più la prima scelta per il ruolo di centrale. Forfait che fa scopa con l’assenza pesantissima e definitiva di Berardi per i sassuolari.
    Non ho mai creduto alle capacità taumaturgiche di Mourinho millantate da un incauto cronista a suo tempo, né ovviamente le possiede DDR.
    I Dybala, Pellegrini, Spinazzola, Smalling restano giocatori sempre a rischio anche sotto le cure di Padre Pio. Di Sanches nemmeno ne parlo per pudore.
    Dobbiamo assolutamente consolidare il quinto posto, sperando che l’Atalanta possa inciampare almeno parzialmente contro i Viola.

  6. il sassuolo va battuto senza se senza ma .e mandiamoli in serie B una squadra antipatica hanno fatto i presuntuosi con noi questa estate .mondiamoli in BBBBBBBBBBBBBBB

  7. Partita da vincere assolutamente per primo per la classifica e per noi tifosi per secondo dobbiamo mandare lo scansuolo in serie B mi sta antipatico lui e Carnevali FATECI PASSARE DUE SETTIMANE TRANQUILLE RAGAZZI SFONNAMOLI

  8. Alla Roma servono: 1 terzino destro, 1 centrocampista a destra, 1 punta. Huijsen è da riscattare come priorità. Giocatori da 25-35 milioni l’uno. Farei giocare più spesso Joao Costa. Il Bologna è forte ma dobbiamo arrivare quarti.

  9. sono qui a Ponte Milvio a vendere i miei quadri, si cominciano a vedere i colori giallorossi, una gioia e un orgoglio essere Romanista. FRS

    • si Paolo, non sarà difficile riconoscerlo, invece di un numero sulla maglietta avrà un pollice verso. Poro Zenone, pensa se non ci fosse lui su questo sito

  10. Dobbiamo vincere fosse solo per dire GRAZIE a questo SONTUOSO PUBBLICO.
    RECORD COL SASSUOLO!!!
    Ecco la più grande ragione che deve tenere a cuore la SQUADRA….
    FORZA ROMA

  11. Se abbiamo paura del Sassuolo, anche senza Lukaku e Dybala, allora restiamo a casa che è meglio. Ma fatemi il favore, contro queste squadre, anche se giocassimo con la primavera lì dobbiamo annientare. Punto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome