Roma a Salerno per il grande salto

30
602

AS ROMA NEWS – La Lazio e il Napoli che si annullano a vicenda, la Fiorentina che perde in casa con l’Inter, il Bologna che raccoglie un punto a Milano: i risultati di questo weekend calcistico sorridono alla Roma, che questa sera a Salerno può compiere un bel salto in avanti in classifica.

Attualmente i giallorossi occupano la poco esaltante ottava posizione, ma battendo la Salernitana, fanalino di cosa del nostro campionato, può mettere la freccia su ben 3 squadre e posizionarsi alle spalle dell’Atalanta, quarta in classifica e unica delle pretendenti alla zona Champions ad aver vinto in questo turno di campionato.

Certo, la Roma avrebbe comunque una partita in più delle altre, ma i punti guadagnati sulle concorrenti sarebbero comunque quelli. Il quinto posto ridarebbe morale e dignità alle ambizioni di una squadra che, con tutti i suoi limiti, non può di certo accontentarsi di vivacchiare a metà classifica.

Mister De Rossi, che ieri in conferenza ha ribadito con enfasi forza e personalità della squadra a sua disposizione, conferma il 4-3-3 e confida nel rientro di Mancini e Cristante ma soprattutto in un Dybala con una condizione fisica migliore di quella approssimativa vista contro il Verona una settimana fa circa. Il tridente con El Shaarawy e Lukaku punta a rendere la vita difficile a Gyomber e compagni.

Sulla carta non dovrebbe esserci partita, ma la Salernitana di Inzaghi è una squadra imprevedibile con qualche buona individualità (occhio a Candreva, che quando vede giallorosso tira fuori spesso gol capolavoro dal cilindro) e servirà la massima attenzione per portarsi a casa i tre punti. Dopo i troppi passi falsi, ora è il momento di sfruttare al massimo il calendario favorevole. E cominciare la risalita.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

 

Articolo precedenteCalciomercato Roma, le ultime sulle uscite: il Torino si muove per Kumbulla. Belotti dice no all’estero, Celik non vuole tornare in Turchia
Articolo successivoSalernitana: ceduto Daniulic al Salisburgo, ma contro la Roma ci sarà. Al suo posto arriva Boateng

30 Commenti

  1. Altra sliding door del campionato. La speranza è che DDR riesca a cogliere l’occasione per farci riposizionare in una più consona dimensione aspettando poi gli sconti diretti. Pronostico: 1-2

  2. Credo in De Rossi, a parte la sua decennale appartenenza al popolo giallorosso. ma per la ventata di aria fresca che sta portando al gioco e all’ambiente.
    Dalla settimana scorsa il mio tifo si è decuplicato e dopo tanto tempo che non riuscivo a scriverlo : Forza Roma

    • “…dopo tanto tempo che non riuscivo a scriverlo : Forza Roma…”

      …pensa quanto sei ridicolo.
      FORZA ROMA sempre e comunque.

    • Caro KAWA62, ho detto non riuscivo a scriverlo no a sentirlo dentro, la differenza è enorme.

      Dicendo Forza Roma sentivo come se dicessi forza Mourinho e questo proprio no.

      Ora invece quello che ho dentro di me da 70 anni posso ritirarlo fuori, non c’è più il ciarlatano.

    • Cioè non scrivevi FORZA ROMA perché sulla nostra panchina c era Mou. Ti dovresti vergognare di fare il tifo per le tue idee piuttosto che per la Roma.
      C’È SOLO L ASROMA 💛 ❤️!!!!

    • Quindi, secondo la logica ferrea e la coerenza granitica di certa gente, tifare Mou e’ tifare l’allenatore e non la Roma, ma a schifare Mou si schifa lui, non la Roma. Boh?

      Nico, quando joo Olevano er fiasco ad agroromano sara’ sempre troppo tardi! 😂😂😂🍷🍷🍷🍷

    • @romano Nu ho tiravi fora pe paura che Mourinho te lo mozzicava?😱
      Apposta lo spogliatoio s’e’ ammutinato, lo vedi quante cose se scoprono. 😎
      FRIEDKINOUT

  3. In teoria la Roma, pur con qualche problema non ancora risolto, non dovrebbe avere troppe difficoltà a battere l’ultima della classifica. In teoria… perché purtroppo nella partita con la Salernitana del girone di andata le cose non hanno funzionato benissimo per i giallorossi. Ma da allora sono cambiate diverse cose nella nostra squadra del cuore: speriamo che siano cambiate veramente in meglio. Sempre FORZA ROMA!

  4. Più che la Salernitana siamo noi ad essere imprevedibili. Anzi, no…quando c’è da svoltare svacchiamo sempre, quindi stasera sorprendiamoci.

  5. Un 433 più propenso ad attaccare, El Shaarawy e Zalewsky che non devono fare i terzini, ogni giocatore nel suo ruolo naturale vi pare poco ? questa è la filosofia di DDR per innescare un filotto di vittorie che portano alla CL, dobbiamo solo sostenere……vero compà Z.?? 🤠

  6. Spero che ci sia una marcatura attenta su CANDREVA che gioca senza posizione. Ci ha sempre fatto male. Daje DDR mettici un giocatore fisso sopra. Vogliamo i 3 punti!!!

  7. Per Remo: sì, apparentemente è un po’ strano, ma a noi va bene considerando la trasferta all’estero per l’amichevole di mercoledì scorso.

  8. Occhio alla Salernitana. Inzaghi gioca come Mazzarri, coi pullman davanti all’ area e riparte

  9. Giusto per ricordare un particolare. La Roma con Mourinho perse contro il debole Verona e stava rischiando dei perdere anche contro la Salernitana in casa, per poi pareggiarla quasi al ultimo. Prima di criticare Daniele, ricordatevi da dove veniamo.

    • Dal nono posto ….e tante sconfitte nei derby. Co’ Daniè s’ arriva quarti facile

  10. Oggi, contro il Cagliari e a Torino devono fare filotto se vogliono dimostrare che il loro male era Mourinho. Certo che una convinzione in più ce l’hanno, entrano in campo per giocare.
    😉
    #FRIEDKINOUT

    • ma a ogni stronxata che gira in curva, ve dovete accodà? ancora co’ sto Freidkin out? c’hai 85 anni e ancora vuoi fa il pischello? ma pensa colla testa tua pe na volta

    • con tutto il rispetto, ma preferisco accompagnarmi con altre persone quando faccio qualcosa che mi piace e tu decisamente non sei il mio tipo, neanche per prendere una birra 😉

    • Sai come diceva il mio avatar? Masticaxxi, io te piglio in giro e me rispondi pure, sei già brillo😂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome