Roma a tutto gas: venti minuti per battere l’Udinese

62
917

AS ROMA NEWS – Come si può provare a vincere una partita di appena 18 minuti più recupero? E’ quello che Daniele De Rossi si sta domandando da qualche giorno a questa parte. Stasera infatti alle 20 la Roma sarà nuovamente di scena al Bluenergy Stadium a distanza di circa dieci giorni da quel 14 aprile, quando Pairetto decise di sospendere il match per il malore accusato da Ndicka.

Stasera a Udine si riparte da quell’1 a 1 maturato dopo 71 minuti di partita: la Roma avrà dunque poco più di un tempo supplementare per cercare di portarsi a casa i tre punti. Dieci giorni fa la squadra di De Rossi buttò via il primo tempo complice una formazione sbagliata, qualche rotazione di troppo nell’undici titolare e un gravissimo svarione di Huijsen (che oggi non potrà giocare, come Aouar, perchè sostituito nel corso di quel match).

Il tecnico però era riuscito a sistemare in parte le cose tornado al 4-3-3 e inserendo Paulo Dybala a inizio ripresa. Il gol di Lukaku, che stasera non sarà in campo per via dell’infortunio al flessore, sembrava aver spianato la strada ai giallorossi verso la rimonta. L’inerzia del match era improvvisamente diventata tutta a favore dei capitolini, che stavano mettendo sotto pressione un’Udinese apparsa in grave affanno.

Il malore di Ndicka ha bloccato il match al minuto 71, con Pairetto che, dopo aver parlato con i due allenatori, aveva scelto saggiamente di sospendere la gara. In dieci giorni però sono cambiate parecchie cose rispetto a quegli ultimi 20 minuiti che mancavano da giocare: l’Udinese si è affidata a un nuovo allenatore, con Cannavaro che ha sostituito l’esonerato Cioffi, e ha avuto modo di riorganizzare idee e forze per fronteggiare l’assalto dei giallorossi.

Cominciare una partita avendo la possibilità di giocarne solo un quarto cambia di molto le carte in tavola, sia sotto l’aspetto tattico che della gestione delle forze. La Roma avrà poche occasioni da gol da sfruttare per segnare un gol. Per questo motivo De Rossi potrebbe anche optare per una formazione più offensiva e spregiudicata: avendo solo 20 minuti a disposizione, non ci sarà spazio per cambi. L’undici che andrà in campo stasera dovrà essere in grado di segnare una rete in quel breve lasso di tempo.

Il rischio è quello di esporsi troppo alle ripartenze dei friulani, che giocheranno quel quarto di gara a difesa della propria area nella speranza di trovare il varco giusto in contropiede. Per la Roma vincere stasera sarà decisamente più difficile di dieci giorni fa, in quel finale di partita dove l’Udinese appariva stanca e in evidente difficoltà. Ma dovrà provarci: dopo il ko interno col Bologna, tornare nella Capitale con i tre punti sarebbe di vitale importanza in chiave Champions.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Out solo Ndicka e Lukaku, il belga punta Napoli. De Rossi pensa a una Roma ultra offensiva per Udine
Articolo successivoLe scelte di De Rossi: tocca ad Azmoun guidare l’assalto, possibile chance per Kristensen

62 Commenti

  1. Brutto dirlo ma se non vinci oggi la CL diventa impossibile a meno dell’impresa in coppa. E questo avrà pesanti ripercussioni sul prossimo mercato. Bisogna interrompere questa spirale negativa qualificandoci assolutamente per la CL (anche a rischio di non arrivare in finale e vincere l’Europa league) ma soprattutto scegliendo un ds competente senza andare a prendere il Pinto di turno ma andando su un ds collaudato (vedere Bologna con Sartori il salto di qualità che ha fatto).

    • Scusate, ma a che ora inizia di preciso la partita?
      Allucinante come stia provando a trovare questa informazione basica e fondamentale sui maggiori organi d’informazione sportiva e non e non sia scritta da nessuna parte.
      Io non ho ne’ dazn ne’ sky

    • Certo @Al, che se cerchi “quest’informazione basica” così come leggi gli articoli, è sicuro che non la troverai mai, visto che l’orario sta scritto proprio qui, appena nelle prime 3 righe di articolo!🤦🏻‍♂️😫
      Comunque inizia alle 20.

    • Ho visto ieri Atalanta Fiorentina.. mi spiace ma entrambe hanno una panchina che noi ci sognamo.
      Non si tratta di fare 20 minuti a tutto gas oggi, ma fare un mercato questa estate per 20, 40 giorni in grado di recuperare il GAP che già esiste fra noi e loro.
      Quindi sono tarnquillo per questa sera.. a prescindere dal risultato andare o meno in Champions dipende da altri fattori..
      Però voi sognate pure di battere il Leverkusen..

    • asterix, il buffo della questione sai qual’è, che date del piagnone all’altri e poi spacciate la Roma per morta e sepolta quando nulla è ancora stato DECISO! Dire che siete contraddittori è poco Contro le vostre gufate urge, gesto scaramantico: Sgrat, sgrat, sgrat TIE’🤘🤘🤘

    • Perdona il mio complotto-pessimismo, ma abbiamo capito da tempo che la Juventus deva vincere qualcosa, altrimenti non si difende il “brand”. Penso che l’Atalanta entrerà in campo per perdere con allegria e leggerezza, magari schierando 5-6 riserve…

    • Anche a me sfiora il funesto presagio di Giorgio: che in difesa del marcio brand dei gobbi la bergamasca possa scansarsi magari “rabbuonita” dai soldi champions a compensazione della coppa Italia (se poi arriva in finale di EL avrà comunque la sue chance e il suo prestigio). Vuoi mettere cosa significherebbe per le TV una finale di supercoppa Italia tra i due brand falliti più seguiti dagli itaGliani? …magari farciti da moneta araba e sponsor a go-go? Per stare tranquillo dovrei avere fiducia nella trasparenza del calcio italico, ma ahimé per noi c’è sempre il maresca ( 🤬🤬🤬) di turno. Spero firtissimanente di sbagliarmi. Comunque sia Forza Roma sempre, non molliamo, vincere malgrado tutto!!

    • Cioè secondo voi l’Atalanta rinuncerebbe a giocare la finale di Coppa Italia per favorire la Juve ? E andiamo su…

    • Ma perché si pensa solo all’atalanta in ottica quinto posto? C’è anche la lazio purtroppo! Fresca fresca, dopo una stagione di m. e fuori da tutto, senza più impegni infrasettimanali e con un calendario che definire facile è poco (l’inter in trasferta alla penultima, con i giocatori di inzaghi che scenderanno in campo con le infradito)..mi fa rabbia pensare che solo due partite fa, a 7 dalla fine, avevano appena perso il derby e stavano a -9 rispetto a noi..rischiamo di farci riprendere avendo 9 punti in più a 7 dalla fine!

    • …e certo… giustamente l’Atalanta con zero (0) trofei in bacheca, rinuncia alla Coppa Italia, magari per farsi dare 2 scarti dalla Juve in cambio di Koopmeiners. Ma Ve le sognate di notte ste cazzate oppure ce pensate di giorno?

  2. cerchiamo di vedere il lato positivo per una volta: in 20° ci sara’ la possibilita’ di martellare il friulano fino al golletto, quindi tutti avanti e uno zappatore a cc ad inibire ogni ripartenza avversaria tramite abbattimento. oggi 1 punto non serve.

    • Anche a me sfiora il funesto presagio di Giorgio: che in difesa del marcio brand dei gobbi la bergamasca possa scansarsi magari “rabbuonita” dai soldi champions a compensazione della coppa Italia (se poi arriva in finale di EL avrà comunque la sue chance e il suo prestigio). Vuoi mettere cosa significherebbe per le TV una finale di supercoppa Italia tra i due brand falliti più seguiti dagli itaGliani? …magari farciti da moneta araba e sponsor a go-go? Per stare tranquillo dovrei avere fiducia nella trasparenza del calcio italico, ma ahimé per noi c’è sempre il maresca ( 🤬🤬🤬) di turno. Spero firtissimanente di sbagliarmi. Comunque sia Forza Roma sempre, non molliamo, vincere malgrado tutto!!

  3. Obbligarci a giocare questi venti minuti, non tenendo in considerazione gl’impegni in Europa e quant’è accaduto sul campo, lo ritengo un vero sfregio nei nostri confronti. All’inter viene concesso di spostare la partita per festeggiare uno scudetto, alla Roma si aumentano le difficoltà. Neanche una provinciale verrebbe trattata in questo modo. Da vergogna assoluta

  4. In questi 18 + recupero di stasera ci sarà ben poco di cui parlare a livello di tattica e di scelte.
    La partita sarà decisa, sempre che accada qualcosa, da nervi più o meno saldi rispetto all’avversario e dalla casualità.
    Contro il Bologna gli episodi, pur riconoscendo una complessiva superiorità dei felsinei, ci sono stati sfavorevoli, speriamo che stasera possano girare a nostro vantaggio.
    Tutto sommato va bene anche la vittoria dell’Atalanta ieri sera che la terrà impegnata mentalmente e fisicamente per la finale di TIM Cup.
    L’altra faccia della medaglia è che ormai è praticamente certo che il recupero di campionato tra bergamaschi e viola si giocherà quando per questi ultimi non conterà più nulla.
    La strada è ripidissima, la speranza c’è ma inutile nascondersi che la possibilità di restare con l’ennesimo pugno di mosche in mano è elevata.

  5. A tutto gas con Paredes, Cristante e Pellegrini? Ma cos’è una battuta ? ahahaha spinti in discesa tutti e tre fanno 30 km orari l’ora ahahaha….che ironia…..a tutto gas…bel titolo di editoriale, mi ha messo di buon umore per la giornata…grazie mille.

    • penso che i tre ci hanno portato a sperare ancora alla CL, quindi invece di sparlare vai a vedere i tuoi idoli pigiamati che è meglio.

  6. Ieri sera , mi sono addormentato presto, prima però mentre facevo zapping col telecomando ho visti che Atalanta -Fiorentina stavano sul 2-1 per i bergamaschi, nonostante la Fiorentina giocasse in 10, e stavano ai minuti di recupero , al 5 minuto di recupero , l’atalanta segna in contropiede, ( già in contropiede) il gol della qualificazione.
    A quel punto mi sono tornati in mente numerosi messaggi in cui si perculava e/ o offendeva chi, come me,faceva presente che era meglio il non gioco di Mourinho che quello di un talebano cine Italiano, eh già perché a quel punto della partita se ci stavamo noi ,nelle condizioni della Fiorentina , non avremmo mai preso un gol in contropiede 5 vs 3 , giusto per ricordare che anche sul sito ci stavamo ( ora chissà) gli amanti del bel gioco di italiano.
    Qualcuno dirà, ehh ma vuoi mettere la nostra rosa con quella della Fiorentina?
    E anche qui casca l’asino diceva Totò, mi ricordo in pieno calcio mercato , gli insulti vomitati contro società e Da, per essersi fatti scappare il GRANDE fenomeno argentino tale Beltrami, per non parlare di chi in modo sarcastico diceva ‘ a tenere una coppia di attacco formata da Beltran e Nzola.
    E certo RIVERA E MAZZOLA, uguali precisi.
    Così giusto per ricordare a qualche smemorato di Collegno alcune perle di saggezza, scritte non per il bene della Roma cosa evidente.
    Mi sono svegliato poi in piena notte, senza riuscire più a piglia suonano, e allora prendo il telefono e mi imbatto nella finale di andata di coppa Italia tra ROMA E SAMPDORIA.
    COSÌ me la vedo tutta, L’arbitro era Parietti, si proprio lui, e vedo un arbitraggio con le @@ , non ha mai fischiato falli contro per innervosire, non ho visto scene isteriche dei giocatori in campo, ne nostre ne di quelli della Sampdoria, come hanno fatto i bolognesi lunedì scorso, non ho visti falli vergognosi o gomitate volontarie come quelli di Lucca con la maglia dell’Udinese, si poteva estrarre qualche giallo in più, ma ho visto un arbitraggio giusto, quando doveva chiamarci punizione a favore lo ha sempre fatto, il rigore sacrosanto fischiato senza esitazioni ( ora fanno i vaghi quando gli fa comodo , tanto dicono ci pensa il Var, e se non ci pensa , daranno la colpa a quelli in sala Var, se invece il Var mi vuole correggere e io non lo faccio, posso dire che la mia decisione è sacra, questo è il succo del discorso degli ultimi tempi con l’introduzione del fantomatico var)
    Quando ho visto ( cose che avevo visto allora ma dimenticate dopo 33 anni) l’arbitraggio di Pairetto, mi sono detto, incredibile questo insieme a Bergamo , hanno macchiato , da designatori, la storia del calcio italiano. eppure in questa finale lo ho visto arbitrare con polso e autorità, non ha mai dato la sensazione di arbitrarti contro, non ha mai innervosito i giocatori in campo, allora lo metto a paragone a Maresca, embè ci sta un abisso, Pairetto era un arbitro, Maresca n’omm e💩

    • Con Mourinho al 90′ con la qualificazione in bilico nemmeno ci arrivavi, anzi non arrivavi direttamente in semifinale perché ti fermavi allo scoglio imbattibile chiamato Cremonese.

    • Gaetano, su italiano ho le stesse tue “perplessità”, ma ieri sera in particolare lo ha detto lui a fine partita, hanno provato a segnare negli ultimi minuti perché probabilmente un’altra mezz’ora di supplementari in 10 non l’avrebbero retta..col rischio di altri infortuni. C’hanno provato

    • quindi la gufata sopra era proprio guidata! e io che pensavo ironia… vai tu il Mou e tt i 🦉 come te.
      dai te seguita a tifare Mou, noi tifiamo la Roma e DDR!!!!🤘🤘🤘🤘

  7. Si capisce che i numerosi errori sopra sono dovuti al maledetto T9 , tipo Pairetto e non Parietti, Beltran e non Beltrami..
    suonno e non suonano ect ect..
    Giusto per il multinick professore , illustrissimo .

  8. Per me oggi va bene anche un punto… Poi tra Napoli Juve e Atalanta ne devi fare 7 con vittoria contro l Atalanta
    Così il 5 posto è tuo di diritto

  9. L’incubo è il sorpasso dell’Atalanta (che per fortuna ha un po’ di coppe per distrarsi) e il rientro di napule e lazie; quindi oggi ogni volta che si ha palla bisogna farla entrare in area udinese fino al gol.

  10. In 18 minuti + recupero si può fare una sola cosa se si vuole vincere: attaccare il più possibile con intelligenza. Considerato anche che, come già scritto da altri, Cannavaro a mio avviso farà le barricate.

  11. se se come no, udinese,napoli,leverkusen,juve,leverkusen,atalanta,genoa,empoli…vediamo se confermare ddr è stato giusto, ed è stato giusto cacciare in malo modo Mou…vedremo…ma già so le giustificazioni del dopo….aspetto

  12. Visto il calendario i 3 punti servono come il pane.
    Senza quei 3 punti x mantenere il quinto posto probabilmente saremo costretti a vincere lo scontro diretto a Bergamo.
    Quasi certe le barricate dell’Udinese che si arroccherà in difesa per poi provare a piangere in contropiede.
    Noi dovremo correre il rischio della difesa alta e mettere in campo tutti quelli utili x scardinare la difesa piazzata, quindi largo a chi può giocarcela sulle palle alte, ai migliori crossatori, ma anche a quelli dotati di tiro e qualità nel fraseggio stretto per provare a bucare al centro.
    Quindi schiererei Mancini e Smalling al centro della difesa per sfruttare eventuali corner, Spina a sinistra con Angelino ridottato a dx, Pellegrini e Baldanzi a centrocampo insieme ad uno tra Paredes e Cristante, infine il tridente Abrham-Azmoun-Dybala.

  13. alla mia Donna hanno diagnosticato un tumore mammario G3, il più aggressivo. ieri in mattinata.
    pensavo piangesse ed invece ha subito pensato a rivolgersi all’umberto I di Roma. ed è una Donna fifona di natura.
    e voi mi state dicendo che se una Donna così ha due @@ d’acciaio nell’affrontare un mostro, la Roma deve aver paura di 20 minuti contro l’udinese ?
    Oggi si va e si vince. niente paura!
    SI VA E SI VINCE!

  14. soldato un grande in bocca al lupo alla tua donna , però il paragone he hai fatto è di uno squallore disarmante.un tumore g3 con una partita di calcio anzi 20 mnt

    • non era un paragone.
      parlavo del termine PAURA.

      non si può aver paura di una partita di calcio.

      questo era il senso.

  15. all’Udinese fare un punto contro la Roma non va bene ma benissimo pertanto giocheranno in 9 sulla linea…a noi andare a mille all’ora non conviene perché si rischia troppo da tutti i punti di vista, atletico, risultato e teorici infortuni…. Bisogna fare la propria partita senza frenesia e poi a fine anno tirare le somme con la consapevolezza che DDR di formazioni ne ha sbagliate e punti per strada ne ha lasciati eccome…unica scusante, ovviamente il fatto che sia un beginner…

  16. Basta che si ricordino come con Mourinho in tutte le partite iniziavano a giocare nell’ultimo quarto d’ora. Tutti gli attaccanti in campo e lancioni della speranza. Oggi potrebbe essere la tattica giusta

  17. Niente , eppure mi sembrava di essere stato chiaro, stasera finirà 1-1 o al massimo con la vittoria dell’Udinese.

  18. Non ci siamo proprio. Come al solito ci immaginiamo una partita fatta su misura per una taglia che purtroppo non abbiamo. Noi ad attaccare e loro a difendere a oltranza. Scusate, dove sta scritto? A parte che il nostro allenatore, da apprendista con un grande futuro, accanto a tre capolavori (Lazio, Milan 2 volte) ha sbagliato tutti i primi tempi delle ultime partite (Frosinone, Firenze, Udine, Bologna), ma con la Roma tutti partono in pressing sapendo che finchè mantengono le energie hanno più corsa di noi. Con tutta probabilità rischiamo di non superare la tre quarti per dieci minuti su venti. Perché l’Udinese, per quanto derelitta, è piena di gente veloce e reattiva. La verità è che oggi, con i soliti quattro centrocampisti da alternare in tre partite decisive a settimana fino alla fine della stagione, ci vorrà un colpo di genio di Dybala o tanta, ma tanta fortuna.

    • Lettura realistica la tua. Tra l’altro, proprio causa il maggiore atletismo e velocità, che non scemerà col passare dei minuti come nei tre quarti di partita precedente, non è affatto detto che l’Udinese non provi a sua volta il colpaccio.
      La loro situazione si è fatta nel frattempo ancora più critica e la prossima vanno a Bologna mentre il Frosinone riceverà la Salernitana.
      Rischiano seriamente di vedere la B molto da vicino.

    • Anche io la penso così. Oltretutto attaccare a testa bassa una squadra fresca ti espone a ripartenze micidiali. Invece io penso che occorrerebbe gestire molto bene, sperando in un colpo di genio o nella fortuna. Altrimenti bisogna accontentarsi de 1-1 che è il male minore. Rotengo più facile andare a vincere a Napoli, perché è una partita intera e il Napoli in casa cercherà di giocare inevitabilmente scoprendo la difesa che ne è il punto debole, oltretutto, pare che rientrerà Lukaku. Oggi bisogna limitare i danni FRS !

  19. ma quale 18min! questi appena toccati faranno cadute comme se fossi falciati da un trattore, 3 min qui, 5min là, non ci saranno ritmo, solo tanti tanti spezzetoni. purtroppo non avremmo i 3 punti

  20. Specifichiamo: “Il fallaccio di Lucca non rivelato da pairetto, ha mandato in ospedale N’dicka…” Non voglio crocifiggere nessuno ma viste le conseguenze mi sembrava troppo riduttivo. Mi auguro solo che la storia non si ripeti.

  21. cmq è proprio vero, la prima sconfitta è riescono le vedove come le lumache!
    a tt voi 🦉🦉🦉🤘🤘🤘🤘🤘

  22. io non penso che DDR è così sprovveduto di buttarsi all’attacco, mi immagino più un gioco creato da dietro, con calma e attenzione, mi immagino di far ingolosire l’Udinese a venire avanti anche perché sarà spinto dai propri tifosi e quindi sfruttare le nostre ripartenze che sono letali. Mi immagino anche un Cannavaro che si immaginerà una Roma sbilanciata e vorrà farci lo scherzo…. quindi calma e sangue freddo, se poi mancano 5 minuti e si sta ancora 1-1 si farà l’assedio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome