Roma al minimo. Ora il Leicester

51
1259

AS ROMA NEWS – Tutto come da copione. Una Roma poco brillante, scarica e con la testa più alla gara di giovedì che sul Bologna, chiude la penultima partita in casa di questo campionato con un pareggio stiracchiato a reti bianche.

Non è bastato l’urlo dei 65mila dell’Olimpico, uno stadio completamente giallorosso da far venire i brividi, a trascinare la squadra verso la vittoria. Lo zero a zero è un risultato sbagliato nel contenuti, ma tutto sommato giusto nell’esito: la Roma ha cercato senza dubbio di più di vincerla, ma il Bologna non ha rubato nulla.

I ragazzi di Mou, per quanto volenterosi, non sono riusciti a trovare mai la giocata di qualità. Tanti i cambi di formazione operati dal tecnico portoghese in vista del Leicester, ma le seconde linee non hanno dato le riposte attese. Specialmente l’attacco: Zaniolo ha fatto il possibile come prima punta, ma ha cercato con ostinazione la strada del gol con giocate un po’ fine a sé stesse.

Improponibile il giovane Felix, che continua a deludere: l’involuzione di questo ragazzino non sembra spingere Mourinho a fare altre scelte in attacco, con Shomurodov che entra solo nel quarto d’ora finale, tra l’altro senza combinare granché. Carles Perez ha provato a lasciare il segno con qualche conclusione dalla distanza, mentre sulle fasce si è visto più Maitland-Niles di El Shaarawy, poco incisivo a sinistra.

Il Bologna ha fatto la sua gara, prima cercando di pungere le Roma con Arnautovic, approfittando dell’assenza pesante di Smalling, e poi finendo il match chiudendosi a riccio alla difesa strenua del punticino. Gli emiliani però hanno hanno fatto la loro partita, onorando al massimo l’impegno e sfiorando il gol in un paio di circostanze: la Roma deve ringraziare un attento Rui Patricio per non essere uscita con una beffa dal match di ieri.

Il quadruplo cambio di Mou nell’ultima mezz’ora di gioco non è servito poi a dare i risultati sperati: l’allenatore, vista la scarsa qualità dei suoi, decide di inserire quattro titolari come Karsdorp, Zalewski, Pellegrini e Abraham, ma solo il terzino olandese e il capitano giallorosso cercano di dare una svolta alla partita.

E così la Roma deve accontentarsi del punticino, che le permette di salire di nuovo al quinto posto, raggiungendo la Lazio a quota 59 punti, a + 3 sulla Fiorentina, ma con l’Atalanta che, vincendo stasera, potrebbe rifarsi pericolosamente sotto. I giallorossi adesso devono concentrarsi unicamente sulla semifinale di ritorno col Leicester, una sfida decisiva che può portare la Roma a giocarsi una finale di una coppa europea dopo tempo immemore.

Questi tre giorni dovranno servire alla squadra per ricaricare le pile e trovare energie e motivazioni indispensabili per battere gli inglesi in una partita che non sarà per niente facile. Per pensare al rush finale in campionato ci sarà tempo.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteMOURINHO: “Partita con poca qualità, colpa nostra ma anche di Fabbri. Zaniolo? Siete ossessionati. C’è chi vince con gol in fuorigioco…”
Articolo successivoFelix delude, Shomurodov snobbato: Roma con la coperta corta in attacco

51 Commenti

  1. Analisi di Mou incontestabile. Fabbri ieri è stato così scarso, ma così scarso, che manco gli arbitri del campionato di serie A femminile possono imbroccare una giornata così (e quello della Roma femminile con l’Empoli Ladies era inarrivabilmente scarso). Una cosa imbarazzante: se non sai arbitrare all’inglese arbitra normale e non fare il fenomeno. Entrambe le squadre avrebbero da recriminare (sono onesto). Uno così rovina la partita, mandatelo in C, per favore. Ma non è solo colpa dell’inane Fabbri, c’è anche un VAR che non si capisce quando possa intervenire, a volte sì, a volte no, a seconda del tasso di umidità dell’aria o a seconda del fatto che ci sia o meno in sala VAR l’insuperabile Nasca, la mano lasca che ti si ficca in tasca e ti sfila il quinto posto. La Cazio ringrazia, lo sappiamo che Nasca ha un conto aperto con la Roma…

    Poi sono stati scarsi anche la Roma e il Bologna. Il Bologna ha fatto degli errori in attacco incredibili, e lo dobbiamo ringraziare. La Roma lo sappiamo, la qualità della rosa la conosciamo.
    Zaniolo ha due crociati rotti alle spalle e lo scusiamo, ma oggettivamente ha giocato come Felix.
    No Miki no party.
    No Smalling no wall.

    Vista così, tenendo conto dello stato di forma dei Felsinei e del fatto che abbiamo dovuto ruotare i giocatori, il pari di ieri può anche andar bene. Avevo detto che siamo a corto di benzina, purtroppo nel momento più bello. Confido comunque che Giovedì i giocatori sappiano che è la partita della vita (prima della prossima partita della vita) e che ci mettano più pepe.
    A proposito, sportive ‘ste squadre inglesi, eh? Poi dicevamo di Sarri che si scansa in coppa per puntare al campionato…

    • D’accordissimo con te idi ci sta il pareggio. Penso anche che mou abbia fatto delle “prove generali” mi spiego meglio:
      Contro il vitesse, al ritorno, abbiamo pareggiato 1 A 1 E abbiamo visto una bella manovra difensiva, infatti abbiamo fatto le prove generali per la partita contro la Lazio che infatti con le stesse manovre provate contro il vitesse, abbiamo vinto 3-1 perchè le abbiamo fatte a 300 km/h. Ora e se il Bologna fosse la prova generale in campo di quello che vedremo contro il vitesse? Nel senso forse elsha e niles non sono così male come terzini, e forse se al 60° cambiassimo Karsdorp e zalewski, per niles e elsha, forse possono fare bene.

    • Idi di Marzo devo dire che ti sei tenuto, giustamente, con una analisi tipo “non voglio infierire”. Credo lo stesso atteggiamento Fiorini. Però bisognerebbe parlare anche con analisi critiche tipo : Perche ancora Felix (c’è una adozione in corso ?), Shomurodov credo che abbia fatto degli sgarbi personali a Mourinho altrimenti, perlomeno io, non ho spiegazioni, Riparlare dello scarso arbitro di ieri non esiste, hanno subito errori entrambe le squadre, Il non gioco seguita ancora e non mi trova d’accordo chi dice che l’importante è il risultato, in realtà è il gioco costruito e applicato che alla lunga porta i risultati. Certo ai tempi del triplette con l’Inter i gioco latitava e cosi in tutto il palmares di Mou ma allora devi avere solo campioni e forse non possiamo permetterceli.

    • @romano me lo sono chiesto anch’io e non so darti risposta, a parte il fatto che a volte Mou, in carriera, lo ha già fatto con altri attaccanti (che poi magari dopo sono pure esplosi). Oppure ha voluto dare un’ultima chance a Felix.

      @Vale lo spero, anche se l’impressione era che contro il Vitesse la partita fosse stata preparata a tavolino (se il Vitesse non segna, se segna subito, se segna nel primo tempo, se segna verso la fine… allora facciamo entrare X, Y e Z), mentre contro il Bologna ha fatto più rotazione possibile e la seconda squadra è quella e non più. Ma lo sapremo presto…

    • Fabbri scarso ma non disonesto come quello del Var a La Spezia. La GdS pubblica la foto e davanti all’evidenza del fuorigioco afferma che il gol è valido. Malafede pura. Non mi va giù tutti zitti, perché era la Lazio, fosse stata la Roma….

    • Anche ieri abbiamo avuto la prova che le c.d. seconde linee non danno affidabilità.
      E’ impensabile avere questa rosa se si vuole alzare l’asticella il prossimo anno.
      Per vincere la partita hai dovuto rischiare i titolari senza poterli preservare per l’importante partita di giovedì. E non ci sei riuscito.
      Se Dio vuole il prossimo anno saremo in europa league in un modo o nell’altro, tutt’altra cosa rispetto alla conference. Servirà una panchina di altro livello.

    • Esatto idi ! Il punto è e se mou avesse testato elsha e niles propio per vedere quanti minuti nelle gambe hanno, e magari con avversari stanchi riescono a combinare qualcosa?

    • @ idi condivido appieno la tua analisi che mi permetto di integrare. Ero allo stadio curva sud laterale e giuro che il fallo di mano di medel ( sotto la nord) s è visto da laggiù. Come ho già scritto più volte il marcio è che con noi nessuno va mai al Var ( in dubbio pro reo??) , viceversa a noi fanno le pulci ( il tacco di abraham o di pellegrini). Parte tecnica: la squadra è stanca e, ahimè, senza Miki è tosta veramente, perché veretout è il fantasma di sé stesso e nessuno cambia passo lì dove serve. Zaniolo ( male ieri) da centravanti è depotenziato e Felix ( mio cavallo di battaglia) non è adatto a questi livelli. Lo ripeterò fino alla noia : in serie A non puoi farti sbattere il pallone addosso anziché stopparlo. Per il resto la squadra è apparsa stanca e se non hai l adrenalina del grande evento fatichi. E giovedì l adrenalina non mancherà! Chiudo con l ennesimo immenso applauso alla Sud che ieri ha intonato cori della mia gioventù. Forza Roma.

  2. C’era il Leicester nella testa e questa è una valida scusante. Però ci sono anche alcuni giocatori poco utilizzati che dovrebbero arare il campo per dimostrare di valere (non fosse altro per crearsi un mercato). Ma cosa può sperare un Veretout per la prossima stagione, se non un ingaggio al ribasso in qualche squadra minore? Questo è quello che resta di El Sharaawy? Perez è oggettivamente limitato, così come Felix e Niles e quindi sono i meno colpevoli (danno quello che hanno:poco). Capitolo a parte Zaniolo. Nessuno discute che ci voglia tempo per acquisire la forma pre infortunio, ma non mi sembra che abbia problemi di corsa o paura nel contrasto, piuttosto sembra che non abbia mai la lucidità per fare la scelta migliore: tira quando dovrebbe passare, passa quando dovrebbe tirare, mai un assist illuminante, scarsa visione di gioco…in altre parole…scarsa intelligenza calcistica. Elemento fondamentale ed imprescindibile di un calciatore che aspiri ad essere un big. L’alternativa è fare la fine di Kean o bernardeschi…

    • Non vorrei che magari sia Veretout che Zaniolo avessero già un contratto in tasca e quindi si tirino indietro per preservarsi da infortuni e anche per far abbassare la valutazione e facilitare la cessione verso il club con il quale hanno già un accordo.
      Che non voglio essere malizioso, ma le stesse domande me le sono poste anch’io e Veretout alla Ggiuve farebbe comodo. Per Zaniolo invece ripenso alle parole di Mou (“chiedetelo al suo entourage”).
      Spero di sbagliarmi.

  3. Il calendario non è agevole: Fiorentina in lotta con noi fuoricasa, Venezia, che lotta x salvarsi, in casa, Torino fuori all’ultima e sicuramente ci tengono a chiudere bene la stagione davanti al pubblico amico. Ieri la vittoria sarebbe servita come il pane. Anche perché, se, come ci auguriamo tutti, pieghiamo il Leicester, dopo ci sarà, credo, il Marsiglia di Under e Gerson. Insomma il rischio di finire a zeru tituli e fuori dall’Europa c’è ancora e questo non mi fa stare sereno. Speriamo bene. Speriamo che lo stellone di Mou protegga anche la magica e non succeda invece il contrario…perché, si sa, a sfiga siamo i campioni del mondo da sempre.

    • Non credo che Venezia in casa (probabilmente già retrocesso e che ne ha perse 9 di fila) e Torino all’ultima possano rappresentare ostacoli insormontabili. Daccordo che la trasferta di Firenze possa essere decisiva, se non perdiamo li secondo me siamo in Europa League

  4. Vabbè, amen.. baratto “volentieri” il pareggio di ieri con l auspicata e bramata vittoria di giovedì… anzi, per QUELLA vittoria 🤗 mi accontento anche del punto a firenze…🤞✌

  5. Il punto con il Bologna di ieri va benissimo…
    Scongiurati infortuni, speriamo che il mini turn-over sia sufficente..
    Giovedì ci sarà Smalling…e la concentrazione..!!
    Dai, quella di giovedì è quella che conta..!!!
    Ultimiamo la “campagna albanese..”
    💪🧡❤️

  6. La partita di ieri chiarisce e spiega molte cose. Primo: giovedì la ROMA deve vincere da squadra, come nel derby o l’ultima con il Bodo, ma senza pensare “all’urlo” dell’Olimpico: fosse bastato quello, ieri sarebbe dovuta finire 5-0. Purtroppo non è così. Si sta enfatizzando troppo il fattore ambiente, ma oramai nessuno si fa intimorire più di tanto, specie squadre esperte come quella inglese. Seconda cosa: il fattore arbitrale sta diventando imbarazzante. Ieri sottile direzione arbitrale, senza nemmeno un giallo ai bolognesi per le perdite di tempo da terza categoria. Quanto a sabato, si era visto ad occhio nudo come il gol delle quaglie fosse in palese fuorigioco, situazione “geografia ed oggettiva”, come dicono i soloni del VAR. Eppure niente. Gol convalidato. E’ palese come si vogliano spingere i pigiamati al quinto posto, anche per una antipatia nei confronti della ROMA e di Mou. Per questo nessuno creda che giovedì qualcuno tiferà per noi: avremo l’Italia contro, e questo deve dare ancora più voglia di andare a prendersi la finale. Discorso tecnico: Felix è improponibile, giocatore a cui mancano i fondamentali del calcio. Con i giovani bisogna andarci cauti, per questo dico che ieri non mi è piaciuta l’entrata di Zalewski: non deve perdere il basso profilo che lo ha fatto emergere fino ad ora. In questi tre giorni bisogna ricaricare le pile e lavorare sulla testa, perchè a questo punto solo quella fa la differenza. La squadra deve avere in mente l’obiettivo: andando in finale passerebbero alla storia, l’avversario è alla portata, ma la partita va lottata come non mai. E, si ribadisce, dimentichino l’ambiente dell’Olimpico: facciano finta e la preparino come se si dovesse giocare ancora a porte chiuse. La spinta della gente sarà un di più, ma non il fattore determinante. FORZA MAGICA ROMA!

  7. Anche ieri la Roma ha sprecato inutili energie per vincere una partita che non serve a nulla. Fosse stata in ballo l’entrata in Champions pure pure. Ma a 4 giorni da una partita che può significare la vincita di un trofeo europeo dopo 50 anni e nello stesso tempo come benefit l’ingresso in Europa League, è un grave errore di valutazione che può costare caro. La Roma non ha l’organico in termini di qualità per poter reggere su 2 fronti. Lo si è visto ancora una volta nel primo tempo di ieri :4-5 giocatori sono impresentabili a certi livelli. In sintesi, c’è il rischio fondato che per correre appresso allo stesso obiettivo, la Roma faccia la corsa su 2 strade diverse senza alla fine arrivare alla meta.

    • Beh ma alla fine i quattro hanno giocato una mezz’ora non credo sia tanto dispendioso considerato che passano 4 giorni e si recupera. Il problema è che li vedo fuori forma sia Abraham che karsdorp. Zaniolo ormai gira a folle

  8. Speriamo di gettare il cuore oltre l’ostacolo! Se analizziamo il momento, non è molto felice. Abraham è fuori forma, Miki è fuori completamente, karsdorp non è al massimo. Questi insieme a pellegrini e Smalling sono il motore ed il 99% della squadra.

  9. Ottimo risultato

    In altri tempi…. avremmo perso….
    Siamo combattivi e determinati

    Ora realizziamo il sogno giallorosso

    Forza grande Roma ale’

  10. Qualche domanda per l’estensore dell’articolo:
    1) ieri sera era all’Olimpico?
    2) se sì, non ha avuto la sensazione che fossimo un po’ tutti, più o meno consciamente, con la testa a giovedì?
    3) occorre trovare motivazioni per la partita più importante della stagione? 😳 Se così fosse, sarebbe gravissimo. Le motivazioni per certe partite ci devono essere sempre, non c’è bisogno di cercarle. Io sono motivatissimo. Daje ROMA

  11. ibanez fa piu’ paura di un film di dario argento quando c’è da gestire la palla

  12. Mardocheo ,il problema di Mou sarà anche ovviare all’assenza di Miki…..Facile a dirsi, ma chi mettere al suo posto?

    • E se per l’occasione tornasse alla difesa a 4?!… forse é un rischio ma da José una sorpresa tattica ad-hoc ci puo stare; Karsdorp, Mancini, Smalling, Ibanez; Zalewski, Cristante, X (Perez? Veretout?); Pellegrini, Abraham, Zaniolo.
      Il centrocampo sará fondamentale, come lo sará l’apporto dei compagni specialmente a Pellegrini, che in assenza di Miki mi sembra al momento l’unico che puo fare la differenza.

  13. Che dire?non è un pretesto per difenderla ,il fatto che sono settimane che fai trasferte à go go ,e ti trovi un settimana a casa con partite a una media div3 giorni te costa caro (si è visto anche con l’inter tra le prime posizioni che ha perso a bologna) poi pure avere giocatori in panchina ma lo stress psico fisico e fare poco gli allenamenti in 3 giorni se te vabene in totale ne fai uno tenendo conto che il primo è in genere scarico il secondo tattico e il terzo se c’è riesci tecnico nei fatti non e’ così
    Sotto gli occhi di tutti noi che la Roma è il bologna venivano da pattiteim mezzo alla settimana in casa il bologna noi invece da 2 trasferte vicine il risultato anche a livello di gioco è compromesso : è pari
    Da notare il leicester ha fatto riposare 9 su 11 per la partita da noi ,l’unico obiettivo loro è passar0e il turno arrivare in fine Noi invece dobbiamo vedere sia il campionato chela coppa(che da “alcuni ,,viene snobbata o ridicolizzata, per me va considerata stiamo in semifinale)
    Giovedì semifinale presente i tifosi olimpico pieno atto d’amore unico sta ai giocatori più o meno buoni vincere passare il turno concentrati arrabbiati ,non cadere in inutili provocazioni ( non dimentico che non basta solo vincere ricordo contro il Liverpool vincemmo ,non passammo il turno Giovedì è fondamentale vincere ,passare il turno) qualcuno ha osservato che i tifosi ieri non son bastati per un risultato positivo, vero però se i giocatori giocano meglio di come hanno fatto contro il bodo e all’andata contro il leicester allora conta in maniera esponenziale il supporto dei tifosi e resta una carica da parte nostra da utilizzare

  14. Il buon Capello snobbava la Coppa Uefa e la Coppa Italia…esisteva solo il campionato. Esisteva solo la Champions e la qualificazione alla Champions. La coppa di giovedì ti toglie risorse e ti danneggia in campionato. Ormai è assodato. Nessuna squadra italiana ha mai vinto l’Europa League. Il doppio impegno (e di mercoledì!) se lo possono permettere solo le corazzate inglesi tedesche e spagnole, con rose da 20 giocatori (e più) completamente intercambiabili. Noi andiamo avanti con Felix e Carles Perez. Ringraziamo il cielo che quest’anno (almeno finora) non siamo stati falcidiati dagli infortuni, ma hai comunque perso l’armeno, uno degli insostituibili. Spero che vada bene giovedì, spero di vincere la coppa, spero di arrivare davanti agli innominabili, ma purtroppo c’è il rischio alla fine di restare con nulla in mano, e una brutta posizione in classifica, come l’anno scorso! A questo punto quindi dico che non sarebbe una tragedia un anno senza coppe. Tanto quelli che stanno facendo fuoco e fiamme per qualificarsi, con i gol in fuorigioco e 300 rigori, poi sono contenti di uscire (parole del loro allenatore).

  15. La Roma ha 4 giocatori indispensabili e insostenibili: RUI PATRICIO – SMALLING – MIKI – ABRAHAM ….. Tutti gli altri buoni, utili ma non decisivi. Quando manca uno di questi 4 la differenza si vede e come

  16. Ieri sera guardando la partita pensavo che questa Roma ha:
    CUore, ma gli manca la
    QUalità, e se non è supportata da un po’ di
    CUlo, fatica troppo a
    QUagliare.

    CuQu CuQu

    si, ero drogato

  17. Per evitare che a qualche collega di tifo molto sensibile, oggi venga qualche mal di pancia, mi astengo dal commentare le scelte del mister, visto che l’hanno fatto già quasi tutti. Di fatto siamo matematicamente fuori dalla Champions, e questo è un primo fatto su cui si potrebbe riflettere, visto l’andamento anomalo di questo campionato, ma le somme si tireranno meglio tra 3 domeniche, quando i numeri saranno lo specchio fedele della situazione. Ora testa a giovedì, sperando che la testa ce la metta anche chi scende in campo e chi schiera la squadra. Forza Roma, nonostante tutto e tutti

    • Secondo me Felix è in fase involuta.
      Mi spiego: non è un giocatore di tecnica sopraffina, ma non è nemmeno così scarso. E’ potente e veloce, ma era abituato a giocare come prima punta. Cioè, ricevere la palla e puntare la porta. Essere al centro del gioco della squadra.
      Le prime volte che è entrato in campo lo ha fatto con questa logica. Probabilmente il mister gli ha detto vai e fai quello che sai fare e non ti preoccupare.

      Poi sono arrivati i compiti tattici. Dover rientrare, incrociare, scambiare, giocare per la squadra.
      Non gioca “senza pensare”, gioca pensando a quello che deve fare. E questo lo fa incasinare.

      Non è scarso.

    • i numeri..saranno lo specchio di una “certa” situazione..fedele non direi..considerando come questo e altri campionati vengano impostati dal Sistema,..SOPRA COME SOTTO..in Uefa nn credo sia poi cosi diverso…non sono spudorati come qui in Itallia..ma quasi..

  18. ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

    Ci sono giocatori che rendono molto di piu da subentranti che da titolari.
    Tra questi El Sha e Perez.
    Poi ci sono le sarache alla Shomuroto che non rendono ne da subentranti ne da titolari e vanno rispediti, Felix pure, Veretout pure
    Zaniolo deve da gioca piu pergli altri che per se stesso, perme un po d panca non gli fa male.

    In attacco siamo sterili, ma d altronde puoi pure portare uno come Abraham ma se nessuno supporta lazione da centrocampo ce fai er brodo…

  19. Il pareggio di ieri in realtà potrebbe essere molto grave, sento molti parlare solo della partita di giovedì, ma io credo che una società seria debba essere lungimirante, ed allora non si doveva assolutamente sottovalutare che nelle tre partite che abbiamo davanti, l’unica abbordabile è quella in casa col Venezia, con la Fiorentina e col Torino potremmo anche ottenere un solo punto, e non sarebbe uno scandalo vista la forma attuale delle due squadre che incontreremo fuori casa; con 4 punti in tre partite calendario alla mano, si rischia di riandare in Conference l’anno prossimo, e non è che se passiamo col Leicester abbiamo la vittoria garantita nella finale.
    Ieri avrei fatto un turn over meno pesante, non avrei inserito Felix ed El Shaarawy, e me la sarei giocata fino alla morte più di quanto visto in campo, perchè i due punti persi potrebbero essere determinanti per l’anno prossimo.

  20. Ieri c’è stato un NETTO FUORIGIOCO in cui l’ arbitro ha fatto proseguire l’ azione .
    Dopodiché tiro parato e corner concesso.
    Domanda :
    se sul corner avveniva il gol poi si ricorreva al Bar o veniva concesso ?
    E una situazione che può avvenire.

    Molto spesso lasciano proseguire l’ azione contro la Roma in questo caso.
    Molto spesso fermano l’ azione della Roma se hanno dubbi
    PS
    Il fuorigioco della Lazio era CLAMOROSO.il portiere era avanti ad Acerbi.
    CLAMOROSO e sospettoso non averlo visto

  21. Purtroppo con sto pareggio abbiamo ridotto al lumicino la possibilità di giocare in Europa il prossimo anno.
    La prossima a Firenze considerando la partita di coppa giovedì i nostri staranno a pezzi sarà difficile uscire indenni.
    Rischiamo veramente di restare fuori da tutto anche la prossima conference.

  22. Mattiamola cosi’…….
    La A.S Roma in questo campionato ha subito “evidenti” torti arbitrali e su questo,credo non vi siano dubbi.
    Ma la mia squadra,ci mette pure “del suo”a perdere o pareggiare le partite.
    Ieri con una squadra che non aveva più nulla da chiedere al campionato,ha “regalato”ai festanti spettatori dell’Olimpico una prestazione una ennesima prestazione mediocre.
    Non può essere sempre degli altri la colpa se nella partita non onorano i propri tifosi.

  23. Anche questo anno da 3 anni arriveremo 5/6/7.a giocarcela con la lazie.non può essere un caso! Evidentemente i valori sono gli stessi. Ma mi chiedo e penso anche voi… Come mai sono gli stessi quando noi abbiamo una proprietà in confronto a lotirchio.. Strapiu ricca che investe 100 milioni di mercato e prende L allenatore più titolato al mondo? La risposta è semplice x me… Soldi spesi male ma poi come!! Kumbulla. Vina.patricio.shomu.lo stesso Elsha con il suo ingaggiò incomprensibile! Allora i pensieri tornano a Pinto… Siamo sicuri che sia la figura giusta in quel determinato posto!? Xche altrimenti continueremo a buttare soldi inutilmente senza mai fare quel salto di qualità che ci consentirebbe anche di scavare finalmente questo benedetto solco con i burini.

  24. se vinci le prossime tre di campionato, impresa possibile, sei quinto, qualsiasi altra cosa succeda, positiva o negativa, tua e delle tue rivali, comprese le coppe

  25. Al solito, sembra di essere a un funerale! Si é pareggiato una partita con un avversario in palla, giocando con una serie di rincalzi come ben sappiamo non all’altezza (o sul piede di partenza) per far riposare quelli che dovranno risolvere la ben piú importante partita di giovedí (ricordo che vincendo la Conference si va in EL diretti): cos’é questo piagnisteo? A quale pro si sarebbe dovuto spremere quelli buoni anche ieri? Se non sbaglio siamo ancora quinti, quindi cerchiamo di sostenere la squadra ora piú che mai, alla faccia di tutto il marasma corrotto che infesta la serie A.

  26. Giovedi’ bisogna dare tutto
    Cambiamo la narrazione di questa stagione

    Tutti insieme possiamo farcela

    Forza Roma
    💛💗

  27. Giovedì sera gli stramaledetti limiti tecnici e mentali vanno rinchiusi da qualche parte fuori dal campo e vincere senza se e senza ma.
    Andiamo in finale !!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome