Roma all’ultima chiamata

44
1097

AS ROMA NEWSVincere a ogni costo. La Roma deve chiudere il 2022 con tre punti che scaccerebbero i fantasmi e le polemiche velenose degli ultimi giorni, e ridarebbero un volto decente alla classifca, attualmente deficitaria.

All’Olimpico però arriva un cliente scomodo come il Torino di Juric, una squadra in salute, che sta facendo ottime cose specie in quest’ultimo periodo. Di contro i giallorossi arrivano a questa sfida fisicamente e psicologicamente a terra, con una squadra che perde pezzi tra infortuni e “tradimenti”, e con appena un punto collezionato nelle ultime due partite. 

Ecco perchè vincere oggi sarebbe molto più che fondamentale. Un passo falso contro i granata significherebbe dover affrontare il prossimo mese e mezzo di pausa dal campionato tra malumori e polemiche. La giornata, fra l’altro, si presenta assai ghiotta: nel lunch match si affronteranno Atalanta e Inter, mentre questa sera giocheranno Juventus e Lazio. Due scontri diretti che toglieranno punti a qualche squadra attualmente davanti ai giallorossi.

Con tre punti oggi la Roma “rischierebbe” di ritrovarsi nuovamente quarta alla pausa, mai come stavolta benedetta per recuperare quei calciatori chiave che servono come il pane a una squadra che fatica a essere brillante e incisiva, specie in attacco.

Intanto oggi Mou riabbraccia Paulo Dybala, un calciatore più che mai indispensabile alla Roma per compiere quel salto di qualità che non è ancora arrivato: difficile che la Joya parta dall’inizio, ma l’argentino ha già dimostrato di aver bisogno di pochi minuti per poter far svoltare una partita.  La speranza è che non ce ne sia il bisogno per vincere una gara che vale oro. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteSerie A, Napoli da record: 3 a 2 all’Udinese, undicesima vittoria di fila per Spalletti
Articolo successivoMou, un regalo sotto l’albero: Wijnaldum torna in gruppo a Natale

44 Commenti

  1. Ma per la Roma è sempre “l’ultima spiaggia” ? Non potrebbe con una programmazione tecnica (latitante) e gestionale (solo lo stadio) vivere in acque e lidi più tranquilli ? Fatta la dovuta tara ai maledetti infortuni pesantissimi non si è visto un briciolo di tatticismo, di accorrere a tamponare la sfortuna in maniera professionale, di non basarsi solo sulla prodezza del singolo (Dybala). Siamo sempre in attesa del rientro del salvatore della patria (l’infortunato di turno). Ma gli infortuni nel calcio moderno sono una costante da cui non puoi esimerti e allora preventivali e organizzati specialmente l’allenatore. Insomma basta parlare sempre questa irraggiungibile Ultima Spiaggia.

    • Scusate, ma dove la leggete questa “ultima spiaggia? Tra ultima chiamata e ultima spiaggia c’è abbastanza differenza…

    • se deve ancora smalí la programmazione tecnica del broccolaro e dì quel genio del suonatore di nacchere

    • Romano Quindi secondo te l’infortunio di Gene poteva essere prevenuto ? Quello di Dybala che si fa male calciando un rigore dimmi come potevano prevenirlo? Quindi per te neanche i Friedkin vanno bene? penso che gli Americani siano la fortuna più grande capitataci negli ultimi 20 anni , ricordati che mediamente sborsano 15 milioni al mese , che hanno già vinto un trofeo e che la stagione è appena iniziata. Il Napoli che è l’esempio da prendere al momento ha un presidente che è al vertice da più di 10 anni e cos’ha vinto ? Facciamola finita di fare i tuttologi e stiamo vicini alla squadra e società.

  2. Quì se non si mettono in testa che devono remare tutti nella stessa direzione la vedo nera, finora ognuno a guardato solo i propri interessi, chi si faceva bello per il mondiale, chi difende il prorio ego, chi fa i capricci, chi si pensa arrivato dopo una conference, ognuno i cavoli propri e la squadra va a farsi f….
    Questo anche perchè si vanno a elemosinare giocatori in prestito parametri zero ecc senza formare una ossatura identitaria.

  3. Voglio vedere una Roma che giochi bene oggi.
    Che sappia imbastire una azione corale andando a fare cross dal fondo, non dalla linea del centrocampo.
    La vittoria viene dopo ed è il risultato naturale se giochiamo bene ed il rientro di Dybala garantisce questo.
    Forza Roma

    • Ma ‘nfatti… Lo sanno tutti che il campionato inizia a gennaio… Queste erano le prove generali… 👍🏻

    • Ahaha criptico, forse le prove no… però dire ultima spiaggia, a novembre, manco se stai ai Caraibi prima dell uragano , dai…

      Forza Roma… dopo la spiaggia, aperitivo ?

    • Penso che quell’ultima chiamata sia riferito al fatto che sia l’ultima partita dell’anno prima della pausa (ma sto ultima spiaggia dove lo leggete?). Effettivamente non vincere oggi sarebbe devastante con una pausa di un mese e mezzo alla vista…

    • Il problema è che qua dentro l’80% delle persone non legge mica il contenuto dell’articolo, ma si ferma al titolo. Da qui la convinzione che ci sia scritto che questa per la Roma è “l’ultima spiaggia”.

  4. Intanto gli innominabili dello scaccolatore seriale sono secondi….e i giornali definiscono Juventus-Lazio uno scontro scudetto…..

    • Juventus lazzio scontro scudetto? sì, certo, a Fantasilandia…
      Pensiamo a noi, per cortesia, tenendo bene a mente che la Roma, quest’anno, può ambire a rientrare in CL e che questo è il nostro target.
      Lo ripeto da anni, ormai: se in campionato la Roma non finisce tra le prime quattro la stagione va considerata “deludente”, a prescindere che in panchina ci sia Mou o Carlos Bianchi e a prescindere da chi va in campo.
      Perché? Perché noi Romanisti siamo da CL e lo dimostriamo coi fatti, non a chiacchiere.
      ROMA, invece, è Caput Mundi.

  5. Se oggi Karsdorp non gioca finirà tutto sulle spale di Celik, che finora non è sembrato un fulmine a cel sereno sopratutto in fase difensiva, e se dovesse sbagliare, come è probabile visto il pessimo filtro del centrocampo degli ultimi mesi, saranno guai seri. Sarà il caos.

  6. Ieri ho visto Napoli – Udinese. Bella partita, movimentata, gioco arioso, azioni praticamente a memoria, i giocatori – non solo quelli del Napoli – si muovevano in modo razionale ed evidentemente ben organizzato…insomma, mi sono proprio divertito, tanto più perché non avevo l’ ansia del risultato. Oggi pomeriggio,,,,,,beh…..boh!

    • Spalletti in un mese avrebbe messo a posto questa squadra,e l’avrebbe portata al posto che le compete gia’ dallo scorso anno… cosa che Mourinho non e’riuscito a fare in quasi due anni….come ci sono i giocatori che dovrebbero appendere i scarpini al chiodo,cosi dovrebbero fare anche gli allenatori….

  7. In questo preciso momento la Roma occupa la posizione che merita per quello che è il valore della sua rosa, cioè un posto tra la 5 e la 7 posizione.
    Inter, Juve, Napoli e Milan ci sono superiori come rosa, mentre Atalanta e Lazio sono sul nostro livello.
    Questo non vuol dire che non possiamo ambire alle prime 4 posizioni, anzi quello è l’obiettivo stagionale, dal momento che le differenze in termini qualitativi con le migliori si sono ridotte (più per depotenziamento degli avversari) rispetto alla scorsa stagione e tanto più che abbiano in panca un signore di nome Mou.
    Il calcio è un qualcosa più semplice di quello che appare e segue dinamiche spiegabili da semplici formule matematiche.
    Se sostituisci giocatori con altri più forti di loro ti rinforzi, consegui risultati e vinci, altrimenti ti indebolisci e fallisci gli obiettivi, il più delle volte a prescindere da chi li allena.
    Per questo il sottoscritto non ha mai sminuito la vittoria in Conference, perché nonostante un mercato sbagliato ed una rosa non eccelsa, l’abbiamo portata a casa, soprattutto per grandi meriti del tecnico.
    Con Sabatini siamo riusciti molto spesso a rinforzare di anno in anno la squadra.
    Dopo di lui nessuno è riuscito a replicare il trend e i risultati conseguiti ne sono stati una logica conseguenza.
    Tant’è che anche un tecnico “normale” come Eusebio ha raggiunto una semifinale CL grazie soprattutto ai giocatori che aveva.

    Ho fatto questo lungo preambolo perché non condivido il termine ultima spiaggia.
    C’è tutto il tempo per recuperare.
    A prescindere da come finirà la partita col Torino, se la squadra a gennaio non verrà puntellata nei ruoli mancanti, rischiamo di finire la stagione ancora una volta fuori dall’Europa che conta.

    • La tua precisazione è senza senso.
      Il PSG vince quasi sempre la Ligue 1 e ogni anno va in Champions.
      Vincere la CL significa essere più bravi di altri 5-6 top teams, cosa affatto semplice.

    • Il caro vecchio Eusebio in quella prima stagione altro non ha fatto se non beneficiare del lavoro del precedente allenatore. Si è vista bene dal secondo anno la sapiente mano del DiFra…

    • @Lupus, è vero, ma il PSG prima o poi vincerà la Champions, come il City, e da qui a 10 anni ne vinceranno 4/5…

      Noi chissà.

    • ieri ho goduto della vista della Primavera
      Non e’ che la Primavera abbia chissa quali giocatori fenomeni (forse li diventeranno e forse no )
      Ma Guidi ha sviluppato in soli tre mesi un amalgama invidiabile
      Al momento non ha attaccanti di ruolo ma la squadra ha sviluppato un gioco magnifico
      Ognuno sa cosa fare , il compagno si favedere e se e’ il caso aiuta
      In area avversaria arrivano in 4 o 5, con un gioco veloce fatto di verticalizzazioni continue
      Forse i giocatori di prima squadra non sono cosi affamati , ma nel complesso non mi sembrano cosi scalcagnati che noi si debba ritenere normale il pareggio con un Sassuolo che si e’ poi beccato 3 gol dal Bologna
      Concordo anch’io che la Roma a prescindere deve stare sempre nei primi 4 posti .
      Ogni volta che questo risultato non viene ottenuto si deve fare un forte esame di coscienza che ne ricerchi i motivi ed individui le responsabilita’ individuali
      E concordo si debba aspettare giugno per tirare le somme
      Purche’ non ci si rassegni a questo anonimato e alla fine lo si giustifichi

  8. Dopo gli infortuni di Gini prima e di Paulo dopo, l’obbiettivo, realisticamente, era ed è arrivare alla sosta ancora in corsa per la EL ed a ridosso del quarto posto in campionato.
    Per la EL, a causa del passo falso nella partita iniziale il Bulgaria, l’obbiettivo realistico era il secondo posto che è stato conquistato, anche grazie ad una prestazione maiuscola di Zaniolo, giocatore ancora troppo discontinuo, ma che spesso risponde presente nei momenti cruciali.
    Ora avremo il Salisburgo a febbraio, sfida ostica, ma non proibitiva, sopratutto se potremo contare sui big ora infortunati.
    Se falliremo lo spareggio vorrà dire che avremo modo di concentrale tutte le energie sul campionato, sempre meglio che giocarsi, come la Lazie, lo spareggio per andare a giocare una competizione, la Conference, che ormai, avendola vinta all’esordio, ci interessa poco, ma ci avrebbe portato via energie come ogni competizione europea.
    Quanto al campionato, eccezion fatta x il Napoli che rischia di dire la sua anche in CL, la classifica è cortissima come mai in tempi recenti.
    6 squadre in 4 punti quando mancano ancora 3/5 del campionato.
    L’ultima, con i competitors impegnati in scontri diretti, potrebbe favorirci e farcita arrivare alla sosta nelle prime 4.
    Importante, quindi, chiudere in bellezza.
    Speriamo che Dybala ritornato parzialmente in gruppo e la notizia che Winaldjum lo farà a fine dicembre, rasserenino e galvanizzino l’ambiente.
    Il Toro è squadra ostica, ma giocherà senza Pellegri e con Sanabria a mezzo servizio e questo potrebbe agevolarci.
    Guardare avanti, concentrati sui nostri obbiettivi che restano alla portata, cosa non scontate dopo gli infortuni dei nostri due giocatori più forti che hanno di fatto vanificato buona parte del mercato estivo.

  9. il problema è principalmente realizzativo, tre sconfitte per uno a zero (Roma-atalanta, Roma-Napoli, Roma-lazie) perchè non siamo riusciti a segnare un solo gol marcio. Forza Roma!

  10. Possibile che ogni espressione deve essere strumentalizzata? Ebbene sì; Vincere e vinceremo! Chi lo ha detto orina di ne non mi interessa, a me interessa che ha mia Roma vinca e per farlo lo grido ad alta voce! Ogni cosa bisogna associarla a un fattore politico? È basta! Oltretutto sempre a senso unico?La politica di esprime nelle urne! Allo stadio si grida Firza Roma! Anche a me è’ successo che a una rete della mia amata mi sono trovato abbracciato a personaggi che contesto politicamente, che mi frega, ka mia Roma ha vinto! Poi vado a casa e mi disinfetto🤣🤣🤣Rrsta il fatto che i ragazzi che giocano sappiano sempre che devono vincere! Forza Roma💛❤️

  11. ma che ultima chiamata, con questi giocatori sarà sempre l’ultima chiamata.
    se friedkin e pinto gli comprano i giocatori a mou si vince tutto, il nostro grande mister ha già vinto è dimostrato che da ste 4 scappati di casa non esce più nulla, così no!

  12. Paradossalmente, a noi della Roma connverrebbe, naturalmente vincere, e un pareggio tra Atalanta e Inter e che la Lazio vincesse con la Juve .. ma una banda larga nel mio dna non sembra per niente convinta che sia meglio che la Lazzie vinca sulla Juve ..

  13. A proposito leggo di un accordo con Adidas mio importante a cui probabilmente seguirà quello con Toyota sulle maglie ciò dovrebbe far lievitare notevolmente gli introiti da sponsor.
    ma secondo voi senza il mister in panca Paulo gini sarebbero venuti? e gli sponsor?
    a tutti gli spalatori di melma che puntualmente escono ad ogni risultato negativo chiedo di farsela qualche domanda ….la risposta è dentro di voi….ma non è sbagliata.
    SFR

  14. brutto primo tempo con Volpato inutile, Abraham inconsistente, Zaniolo non vince un duello, centrocampo povero, difesa impegnata da un Toro che corre e lotta ..

  15. noi famo ride ma lazzie juve scontro scudetto de che!!! er napoli ha 11 punti sui formellesi de sto caxxo e 14 sulla juve scontro scudetto de sto ….piffero

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome